Blog
Un blog creato da xvaghestelledellorsa il 08/09/2009

VagheStelle

Punto di Vista - Silverwords

 
 

AMICO FRAGILE

Ama e ridi se amor risponde
piangi forte se non ti sente
dai diamanti non nasce niente
dal letame nascono i fior

                 ...

Cosa avrebbe potuto fare alla fine degli anni cinquanta un giovane nottambulo, incazzato, mediamente colto, sensibile alle vistose infamie di classe, innamorato dei topi e dei piccioni, forte bevitore, vagheggiatore di ogni miglioramento sociale, amico delle bagasce, cantore feroce di qualunque cordata politica, sposo inaffidabile, musicomane e assatanato di qualsiasi pezzo di carta stampata? Se fosse sopravvissuto e gliene si fosse data l'occasione, costui, molto probabilmente, sarebbe diventato un cantautore. Così infatti è stato ma ci voleva un esempio.  Fabrizio De Andrè

 

NELLA MIA ORA DI LIBERTÀ - FABRIZIO DE ANDRÈ

Quel che dirà di me alla gente
Quel che dirà ve lo dico io:
Da un pò di tempo era un pò cambiato
Ma non nel dirmi amore mio

 

KIM KI-DUK

L’odio di cui parlo non è rivolto specificatamente contro nessuno, è quella sensazione che provo quando vivo la mia vita e vedo cose che non riesco a capire. Per questo faccio film: tentare di comprendere l’incomprensibile.

Secondo me la vita è sadismo, autotortura e masochismo. Si torturano gli altri, siamo torturati e torturiamo noi stessi. Alla fine molti si accontentano dell’autotortura… Non c’è ragione per non odiare, detestare o non capire la vita umana. Ma anche così continuiamo a dimenticarcelo e, in un’ottica miope, abbiamo bisogno di tempo per guarire dal dolore, dall’odio e per perdonare. Perché vivere è così triste e deprimente, ogni giorno?

Il mio cinema è un dialogo fatto di immagini, come la pittura. Non nasco regista, ma pittore, ed il mio passaggio al cinema è stato un trasloco delle mie idee e dei miei metodi, non un cambiamento. Io faccio il regista come farei il pittore. Mi riesce più facile esprimermi attraverso una metafora pittorica, io continuo a rappresentare il nero del mondo, solo che adesso scelgo uno sfondo bianco per farlo risaltare.

Non esisteva fino ad oggi un cineasta così capace di evocare, accusare, assolvere la sua forte intensità narcisistica. Il narcisismo è in generale la qualità più diffusa e più nascosta nel nostro tempo.

 

LUIGI PIRANDELLO


Non vale per gli altri la condanna che ti dai da te. Non pare più condanna, perchè hai negato la soddisfazione che ti fosse inflitta. Ti mandano dove non vorresti andare; e allora sì che è condanna; ma se ci vai da te, perchè vuoi andarci, non è più condanna, è il tuo piacere.

La nuova colonia

 

NODI

Stanno giocando a un gioco
Stanno giocando a non giocare a un gioco

Se mostro loro che li vedo giocare

infrangerò le regole

e mi puniranno

Devo giocare al loro gioco

di non vedere che vedo il gioco


 

PLATONE

Ricordate, cittadini, che non è difficile sfuggire alla morte quanto lo è sfuggire alla malvagità: quest'ultima corre più celere della morte...


Ma è ormai venuta l'ora di andare: io a morire, e voi, invece, a vivere. Ma chi di noi vada verso ciò che è meglio, è oscuro a tutti, tranne che al dio.
Apologia di Socrate

 

THOMAS MANN

Alcuni non possono fare a meno
di sbagliare la strada,

perchè per essi non esiste

una strada giusta.

 

EUGENIO MONTALE

(I suoni di cristallo nel tuo nido
notturno ti sorprendono, dell'oro
che s'è spento sui mogani, sul taglio
dei libri rilegati, brucia ancora
una grana di zucchero nel guscio
delle tue palpebre.)

                           Come quando
ti rivolgesti e con la mano, sgombra
la fronte dalla nube dei capelli,
mi salutasti - per entrar nel buio.

La bufera

 

PABLO NERUDA

Tutte le chiavi umide della terra marina
conoscono ogni grado della mia gioia,
                              sanno
che lì voglio dormire tra le palpebre
del mare e della terra...
        Voglio essere trascinato
giù nel profondo, con le piogge che il vento
infuriato del mare assalta e stritola,
e poi, per canali sotterranei, proseguire
verso la primavera che rinasce.
Scavate accanto a me la fossa di lei che amo e un
giorno
lasciate che mi accompagni di nuovo in questa terra.

Disposizioni

 

ODE AL SUO AROMA - PABLO NERUDA

Odore
di casa pura

e di cascata

fragranza di colomba

e capelli

aroma

della mia mano

che perlustrò la luna

del tuo corpo

le stelle

della tua pelle stellata

l'oro

il grano

il pane del tuo contatto

 

RITRATTO

Esiste una bocca scolpita
un volto d'angelo chiaro e ambiguo

una opulenta creatura pallida

dai denti di perla

dal passo spedito

esiste il suo sorriso

aereo, dubbio, lampante

come un'indicibile evento di luce 

 

SIGMUND FREUD

Queste frecce possono conquistare Troia
queste soltanto (Sofocle)

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 27
 

 

Still Life - Uberto Pasolini

Post n°349 pubblicato il 20 Dicembre 2013 da xvaghestelledellorsa
 
Foto di xvaghestelledellorsa

"È un affascinante e splendido studio sulla mortalità, sulla solitudine e sull'importanza di condividere la propria vita. La sceneggiatura di Uberto è estremamente profonda e toccante. Si fonda con grande sincerità sui temi della vita e della morte, della famiglia e della comunità. È scritta davvero con il cuore ed è questo che la rende unica. Ed è la ragione per cui ho voluto rappresentarla".
Eddie Marsan

http://www.infooggi.it/articolo/still-life-di-uberto-pasolini-storia-di-un-piccolo-uomo-con-un-grande-cuore/56349/

 
 
 
 
 

Il passato - Asghar Farhadi

Post n°347 pubblicato il 03 Dicembre 2013 da xvaghestelledellorsa
 
Foto di xvaghestelledellorsa

"La cosa triste è che il passato in realtà non esiste, esiste la nostra visione del passato, la nostra interpretazione soggettiva. E allora, dopo qualche tempo, il passato diventa qualcosa di diverso. E che rischia di tenere prigionieri". 
Asghar Farhadi

http://www.infooggi.it/articolo/il-passato-di-asghar-farhadi-fragilita-senza-colpa/54926/

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il grande Gatsby - Baz Luhrmann

Post n°339 pubblicato il 01 Giugno 2013 da xvaghestelledellorsa
 
Foto di xvaghestelledellorsa

http://www.infooggi.it/articolo/il-grande-gatsby-di-baz-luhrmann-una-giostra-impazzita-di-suoni-e-colori/43520//

"Erano persone indifferenti, schiacciavano cose e creature e poi si ritraevano nei loro soldi e nella loro immensa noncuranza".
Il grande Gatsby - Francis Scott Fitzgerald

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Successivi »
 
 

Nascondi ciò che sono
e aiutami a trovare la maschera
più adatta alle mie intenzioni

                
E il mio maestro m'insegnò
com'è difficile
trovare l'alba dentro l'imbrunire

                  
Testardo
di quella sublime testardaggine
senza la quale si resterà sempre
alla periferia delle cose

 

BALLATA PER LA MIA PICCOLA IENA

Nel tuo piccolo mondo, fra piccole iene
anche il sole sorge solo se conviene
Uccidi ma non vuoi morire

 

IL DISCORSO TIPICO DELLO SCHIAVO

 

CHARLES BAUDELAIRE


Sono Bella, o mortali! come un sogno di pietra
e il mio seno, a cui s'è di volta in volta ferito
ognuno, è fatto per ispirare al poeta
un amore come la materia eterno e muto.


Casto come la carta, sobrio come l'acqua, portato alla devozione come una comunicanda, inoffensivo come una vittima, non mi dispiacerebbe di passare per un debosciato, un ubriacone, un empio e un assassino.

 

VICTOR HUGO

Ma il capriccio non esiste.
Le cose sconcertanti che noi chiamiamo in natura capriccio e nel destino caso
sono frammenti di legge intravisti
.

 

FRANCESCO GUCCINI



IL PENSIONATO                    

Ma poi mi accorgo che
probabilmente è solo un tarlo

di uno che ha tanto tempo

ed anche il lusso di sprecarlo

Non posso o non so dir per niente

se peggiore sia a conti fatti

la sua solitudine o la mia

 

ROBERTO VECCHIONI

 

Che piano piano muove i tuoi capelli
e si risveglia nei tuoi occhi belli
e che ogni giorno come fosse il primo
si guarda intorno come un bambino

Piccolo Amore non c'è niente al mondo
più grande in fondo
di questo Amore

 

ALBERT EINSTEIN

Nel campo di coloro che cercano la verità non esiste alcuna autorità umana. Chiunque tenti di fare il magistrato viene travolto dalle risate degli dei.

Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo all'universo ho ancora dei dubbi.

 

CANTO NOTTURNO DI UN PASTORE ERRANTE DELL'ASIA

Che fa l'aria infinita, e quel profondo
Infinito seren? che vuol dir questa
Solitudine immensa? ed io che sono?


Si potrebbe quasi dire che io esisto nella misura in cui esisto per gli altri, e al limite, che essere significa amare.

(Una risposta...)

 

LADY OSCAR


Guarda, gli uccelli migratori stanno volando verso sud, volano liberi e felici nel cielo, ma poi in primavera torneranno nei luoghi da dove sono partiti. Nessuno può impedire questo.

Andrè



 

LARS VON TRIER

Gli artisti devono soffrire.
Il risultato è migliore.


Non è un cattivo regista.
E' un regista cattivo.

 

 

KRZYSZTOF KIESLOWSKI

... che non riesci a percepire il sopraggiungere dei concetti narrativi e a materializzarli prima che questi non abbiano già raggiunto da tempo il profondo del tuo cuore.

Stanley Kubrick

 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: EE
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pmaesaniDovere_di_viveregabry1953.ggiulia.zaulimauritourCatherineMorenaRamosevinpalrbx1dgllemba.istruzionelesaminatoreterrore70gamma105magnolia_07cassetta2marikadelmare2009
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHE SARÀ

Che va parlando forte nei portoni
E grida nei mercati che con certezza

Sta nella natura nella bellezza

 

FISARMONICA

Ogni porta si aprirà
chissà perchè

se l'accarezza Lupin

sto tremando qui dentro di me

chi lo sa, stanotte tocca a me

se gioielli e denari

e tesori non ho

a Lupin il mio cuore darò