Creato da valencienne80 il 29/07/2005

FREEDOM

EMOZIONI SENSAZIONI SOGNI SPERANZE...SOSPIRI E RESPIRI...ANIMA NUDA..

LEMIE FOTO...ED IO!!

Click to enlarge
 



IL VULCANO

regalo di laurea, ad opera di due persone speciali

Jessica ed Erika!!

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valencienne80
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: AR
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

flaviosalicetiexceedoscarfrisonsols.kjaerpantaleoefrancazoia.simomariaisusvalencienne80valeriafarnetimlaurabartolettianastasia_steele0amante_usato_pocoLorenzaCaliariansa007Atena.88
 
 

 

Il Vero Valore

Post n°830 pubblicato il 25 Luglio 2011 da valencienne80

Un alunno presentò al suo professore un problema:
“ Sono qui, professore, perché sono tanto debole, e non hola forza per fare niente. Dicono che non servo a nulla, che non faccio beneniente, che sono lento e molto stupido. Come posso migliorare? Che cosa posso fare per valorizzarmi di più?"
Il professore senza guardarlo, disse:
“Sono molto spiacente mio caro, ma ora non posso aiutarti,devo prima risolvere il mio problema. Forse dopo.” E facendo una pausa parlò:
“Se mi aiuterai, potrò risolvere il mio problema con piùrapidità e dopo forse potrò aiutarti a risolvere il tuo.”
“Chiaro professore” balbettò il giovane, ma si sentìun’altra volta sminuito.
Il professore prese un anello che portava al mignolo, lodette al ragazzo e disse:
“Monta a cavallo e vai fino al mercato. Devi vendere questoanello perché devo pagare un debito. È necessario che tu ottenga per l’anelloil massimo possibile, ma non accettare meno di una moneta d’oro. Va e torna conla moneta il più velocemente possibile”.
Il giovane prese l’anello e partì. Arrivò al mercato ecominciò a offrire l’anello ai commercianti. Essi lo guardavano con interesse,fino a quando il giovane diceva quanto pretendeva per l’anello.
Quando il giovane menzionava una moneta d’oro, alcuniridevano, altri andavano via senza nemmeno guardarlo, e solo un vecchietto fuamabile al punto di spiegargli che una moneta d’oro era molto preziosa percomprare un anello.
Tentando di aiutare il giovane, arrivarono a offrire unamoneta d’argento e una tazza di rame, ma il giovane ricusava le offerteseguendo le istruzioni di non accettare meno di una moneta d’oro. Dopo aver offerto il gioiello a tutti coloro che passavanoal mercato e abbattuto per l’insuccesso, montò a cavallo e ritornò. Il giovaneavrebbe desiderato avere una moneta d’oro per comprare egli stesso l’anello,liberando così il suo professore dalla preoccupazione e poter poi ricevere ilsuo aiuto e i suoi consigli.
Entrò in casa e disse:
“Professore, mi dispiace molto, ma è impossibile ottenereciò che ha chiesto. Forse si potrebbero ottenere 2 o 3 monete d’argento, ma noncredo che si possa ingannare nessuno sul valore dell’anello”.
“È importante quello che mi dici, ragazzo” , obiettòsorridendo, “Prima si deve sapere il valore dell’anello. Riprendi il cavallo evai dal gioielliere. Chi meglio di lui può sapere il valore esatto dell’anello?Digli che vuoi venderlo e domanda quanto ti può dare. Ma non importa quanto tioffre, non lo vendere. Torna qui con il mio anello”.
Il giovane arrivò dal gioielliere e gli dette l’anello daesaminare. Il gioielliere lo esaminò con una lente d’ingrandimento, lo pesò edisse:
“Dica al suo professore che, se vuole venderlo ora, non possodargli più di 58 monete d’oro”
 “ 58 MONETE D’ORO!” esclamòil giovane,
“Si”, replicò il gioielliere, “Io so che col tempo potreioffrire circa 70 monete, ma se la vendita è urgente…”
Il giovane corse emozionato a casa del professore per raccontarequelle che era successo.
“Il professore dopo aver udito quanto offerto dalgioielliere, disse:
Tu sei come questoanello, una gioia preziosa e unica che può essere valutata solo da unospecialista. Pensavi che chiunque potesse scoprire il tuo vero valore?"
E così dicendo tornò a collocare il suo anello nel dito.

 

 

 
 
 

Pablo Neruda

Post n°829 pubblicato il 07 Luglio 2011 da valencienne80

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l’aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l’acqua che d’improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d’argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d’aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell’ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d’improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d’autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell’isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l’aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.


 
 
 

GIUDIZIO

Post n°828 pubblicato il 06 Marzo 2011 da valencienne80

Ieri mattina mi sono tolta il secondo dente del giudizio...purtroppo questo dente non era tanto giudizioso e come l'altro non voleva uscire fuori perché storto, la radice vicino al nervo e mi aveva formato una piccola cisti. Insomma visto il problema ho deciso che era il caso di toglierlo...

Mi ha operata una dottoressa, molto in gamba (è chirurgo maxillofacciale), per la modica cifra di 300,00! Ancora me devo riprendere non solo dalla spesa..
Sono gonfia (mi sto trasformando in un castoro..o forse in Tyson dopo un incontro dove le ha prese però!!), dolorante e non riesco a masticare nulla se non è molto liquido che quindi lo bevo!
Per la gioia di molti non posso parlare, la dottoressa ha detto che è meglio che non sforzi la bocca, e comunque mi fa un'immensa fatica.
Quindi oggi dopo aver preso l'antidolorifico, mi sono messa a sistemare il compito che ho inviato due ore fa, poi presa dalla noia, dall'uggia, dal fastidio mi sono messa sul letto e mi sono divorata "Io e Te" di Ammaniti. Mi piace questo scrittore, perché scrive con una spregiudicatezza e una forza che mi appassiona. Le storie sono forti, sapientemente incastrate.. I suoi finali ti lasciano di stucco...però è la sua caratteristica.
Ora aspetto che ritorni quella rospetta di mia figlia che oggi, vestita da Coccinella, è andata al Carnevale con mon Amour, ma, terrorizzata da una maschera, ha iniziato a piangere e Massimo l'ha poi portata da sua madre per giocare col suo cuginetto. ..vai a capirla a volte!!

 
 
 

di me...

Post n°827 pubblicato il 02 Marzo 2011 da valencienne80

Aggiornare questo blog non è facile, ci provo con le cose per me più importanti..quelle che contano che mi emozionano.

Teresa è una speperina! Chiacchiera più di me ed è già una notizia! Si è pure innamorata..è un bambino di 8 anni, il figlio dei nostri vicini. E' la sua prima cotta e quando nominiamo il suo nome si emoziona...se viene a trovarci non riesco a descrivere la sua faccia...mi fa una tenerezza incredibile. Ieri mentre lei dormiva, lui è salito a portarle un regalino che aveva preso assieme ai suoi. Quando lei si è svegliata e le ho detto che il suo amore le aveva portato un regalo è arrossita e mi avrà ripetuto una decina di volte "è venuto Jacopo??? io dommivo?? m'ha pottatto un regalino..."
In compenso non è cambiata per nulla per ciò che riguarda "attaccamento morboso a me"!!Per carità bello eh...ma in certi momento anche no!!
Specialmente ora che sto lavorando..oddio lavorare è una parola grossa, ma insomma ho un progetto e quindi ho degli impegni più costanti. Il progetto è nato in collaborazione con la scuola di danza che frequento e le scuole del mio Piccolo Paese. Sono la responsabile del progetto "danza creativo-educativa" nelle scuole materne e nelle prime classi delle elementari. E' un progetto che mi sta dando molte soddisfazioni e sopratutto mi permette di stare a contatto con tanti bambini che mi fanno divertire un sacco! Continuo a studiare per il corso di formazione come assistente all'infanzia..con tantissima fatica...più che altro per il tempo e poi come dice qualcuno che mi conosce molto bene "se lei non è più che preparata non si presenta!". In effetti è così, sono un po' perfettina per certe cose e se non mi sento al 100% non mi butto.
Continuo a seguire alcuni ragazzi il pomeriggio per le ripetuzioni e il corso di propedeutica della danza nella scuola di danza proprio...PRATICAMENTE NE FO' MILLE PER RACIMOLA' DU SPICCI! eglio parla la sua lingua però si fa intendere mol

Altra importante novità...mio fratello è identico a mia sorella!! Sta crescendo quel rospetto e più lo guardo e più ci rivedo Erika bambina. Bello e come son buffi lui e Teresa insieme...alle volte anche un po' stressanti, ma nel senso buono! Cammina, ma ancora non parla, o meglio parla la sua lingua e si fa capire bene quando vuole ottenere qualcosa.

Novità recente..sono stata a vedere Anno Zerooooooooooo!!! Ero con mia sorella ospite fra il pubblico...BELLISSIMOOOOOO! E' STATA UNA EMOZIONE INCREDIBILE...e per me che sono una estimatrice di Travaglio è stato il massimo!! Un'esperienza da ripetere prima che mia sorella se ne vada..già perché mia sorella dopo aver fatto svariati lavori, ora scaduto il contratto dall'ultimo lavoro ha deciso di ripartire...questa è la nota dolente e se ne va per 6 mesi in un villaggio in Grecia come animatrice...
Sono chiaramente felice per lei, ma so che mi mancherà..forse troppo perché ultimamente mi è stata molto vicino.

Ecco questo è quanto..ora scappo ho una riunione alle scuole!

 
 
 

ritorno....

Post n°826 pubblicato il 23 Febbraio 2011 da valencienne80

Domenica freddo pungente, tempo che minacciava pioggia, decido di non muovermi da  casa...così dopo aver messo Teresa a nanna mi metto al pc, prima "cazzeggio" un po' su face e poi vengo nel mio blog...è una vita che non ci "torno"...e così mi prende una botta di nostalgia da scrittura..e mi metto a guardare il blog a ritroso... 

Una marea di ricordi mi ha assalita, quante emozioni, sensazioni, storie, risate, cazzate...
Ora non ho molto tempo per scrivere...faccio un giro fra i blog amici per vedere se voi siete più bravi di me, se siete più costanti nello scrivere...poi appena ho due minuti liberi racconto un po' di cose...perché di emozioni ce ne sono sempre tante..


 
 
 

Regole che le donne devono sapere...

Post n°825 pubblicato il 14 Ottobre 2010 da valencienne80

Abbiamo sempre a che fare con "le regole" delle donne". Ecco qui le regole degli uomini.
Queste sono le nostre regole: (notare che sono tutte numerate "1" DI PROPOSITO!)


1 - Le tette sono fatte per essere guardate ed è per questo che lo facciamo. Non c'è modo di modificare questo comportamento
1 - Imparate ad usare la tavoletta del cesso. Siete ragazze robuste: se è su, tiratela giù. A noi serve su, a voi serve giù. Noi non ci lamentiamo mai quando la lasciate giù
1 - Domenica = sport. E' un evento naturale come la luna piena o il cambiamento delle maree. Lasciatelo così.
1 - Fare la spesa NON si può considerare sport.
1 - Piangere è un ricatto.
1 - Se volete qualcosa, chiedetelo. Cerchiamo di essere chiari: "Sottili" sottintesi non funzionano. "Forti" sottintesi non funzionano. "Ovvi" sottintesi non funzionano. Semplicemente DITELO!
1 - "Sì" e "No" sono risposte perfettamente adeguate a praticamente tutte le domande.
1 - Sottoponeteci un problema solo se vi serve aiuto per risolverlo. Serviamo a questo. Per la solidarietà ci sono le vostre amiche.
1 - Un mal di testa che dura da 17 mesi è un problema. Fatevi vedere da un medico.
1 - Qualunque cosa abbiamo detto 6 mesi fa non è utilizzabile in una discussione. Più precisamente: il valore di qualunque affermazione scade dopo 7 giorni.
1 - Se pensate di essere grasse, probabilmente lo siete. Non chiedetecelo.
1 - Se qualcosa che abbiamo detto può essere interpretata in due modi e uno dei due vi fa arrabbiare o vi rende tristi, intendevamo l'altro.
1 - Potete chiederci di "fare qualcosa" o dirci "come volete che sia fatta". Non tutte e due le cose contemporaneamente. Se poi sapete il modo migliore per farla, potete benissimo farvela da sole.
1 - Quando possibile, parlate durante la pubblicità.
1 - Cristoforo Colombo non aveva bisogno di qualcuno che gli indicasse la rotta. Noi nemmeno.
1 - TUTTI gli uomini vedono in 16 colori, come le impostazioni base di Windows. "Pesca", per esempio, è un frutto, non un colore. Anche "melone" è un frutto. "Malva" non abbiamo la più pallida idea di cosa sia.
1 - Se prude, grattatevi. Noi facciamo così.
1 - Se chiediamo cosa c'è che non va e voi rispondete "niente", ci comporteremo esattamente come se non ci fosse nulla che non va. Sappiamo perfettamente che state mentendo, ma così ci risparmiamo un sacco di fastidi.
1 - Se ponete una domanda a cui non volete una risposta, aspettatevi una risposta che non volevate sentire.
1 - Quando dobbiamo andare da qualche parte, tutto quello che indossate è bellissimo. Davvero!
1 - Non domandateci mai a cosa stiamo pensando, a meno che non siate pronte a sostenere un dialogo su:- sesso,- sport,- automobili.
1 - I vestiti che avete sono più che sufficienti.
1 - Le scarpe, invece, sono troppe.
1 - Noi siamo perfettamente in forma: "tondo" è una forma.

Grazie per aver letto queste regole. Sì, lo so, stanotte dormirò sul divano. Ma a noi uomini non importa: è un po' come andare al campeggio...

P.S. ho ricevuto questo decalogo da una donna e volevo condividerlo con tutte le donne che passeranno di qua e con tutti gli uomini che saranno sicuramente d'accordo!

 

 
 
 

Mia figlia

Post n°824 pubblicato il 11 Settembre 2010 da valencienne80

Mentre me ne sto qui seduta al pc, mia figlia chiacchiera con brio con la mia nonna. Con una macchina fotografica giocattolo si stanno facendo le foto.

- Falla anche a Babiele! Gabriele è un bambolotto)- lei sorride all'obiettivo  e piega la testa di lato.

Mia nonna esegue

- Zitta Giulia, so stanca!-  Giulia è un'altra bambola, sonora però, che ogni tanto piange e dice mamma! così lei la rimprovera.

-Lei vole el latte sempe sempe, ma io so stanca!- lei per darle il latte non usa un biberon, ma si tira su la maglietta per darle la tetta!

Io sorrido perché è troppo simpatica. Gioca a fare la mammina, prepara la pappa, soffia sul piattino e imbocca le sue bambole, ogni tanto le sgrida come faccio io con lei.
Ha delle espressioni buffissime e utlimamente ogni volta che chiacchiera è una gag e noi scoppiamo a ridere..come è accaduto oggi pomeriggio.
Si è svegliata alle 6 dal sonnellino pomeridiano (alla faccia del sonnellino,ha dormito 3 ore) e siccome avevo dei capelli orrendi ho deciso di andare dalla parrucchiera che è vicino casa.
Lei era tutta contenta di uscire. Dalla parrucchiera è sempre una macchietta, è gentile e fa grandi sorrisi a tutti, ormai la conoscono tutti e l'Antonella (la parrucchiera) l'adora. Ogni volta che andiamo le mette sempre le mollettine, o il gel e le dà le caramelle!
Mentre mi lavano lei è lì che osserva, poi mi fanno la piega e lei è sempre attenta.
- Sei bella mamma? no, coi pelli dadanti anche un pochino butta!- e ride furbetta... alla faccia della sincerità dico io!
Quando Irene (la ragazza che lavora lì) finisce di pettinarmi si avvicina a Teresa, seduta accanto a me, per dirle due cosine e lei:


-Mi lavi??-

Io e Irene allibite... io di più!!

-Mi lavi i pelli Nene??-

-Tere, lo devi chiedere all'Anto- le dico

Lei non molla e chiede:

- Anto mi lavi?-
 
Tutti che ridiamo, lei si accomoda al lavaggio e le lavano i capelli. Io la guardavo e non sapevo che dire, sta nanetta che in piedi nella poltrona si faceva lavare la testa come una vera signora!! Una volta lavata è scesa dalla poltrona e si è diretta alla postazione piega, si è seduta e...

- Mi sciughi Anto?-

- Certo Tesoro-

E inzia a sfonarle i capelli, ma la mia Principessa non è soddisfatta così le dice:

-Pendi a pazzola?-

- Ce l'ho nella tasca-

- No pendi quella (indica quella con cui mi avevano fatto la piega ) e fai ciosì!!- mima il verso della piega.

Antonella ed io eravamo stese dal ridere, però l'ha pettinata con la spazzola, le ha  messo la lacca e lei stava lì soddisfatta e si rimirava come una vera diva!
Adoro mia figlia! Il suo modo di fare simpatico ed estroverso, l'atteggiamento di chi la sa lunga e attenta a tutto ciò che le sta intorno!






 
 
 

di me, di mia figlia, di T.a.Q e altre storie!

Post n°823 pubblicato il 09 Agosto 2010 da valencienne80

Una volta ero più costante, scrivevo anche tre post in un giorno (ai tempi dei tempi)..ora invece, magari vado su faccia libro, commento, scrivo un pensiero rapido, guardo le foto degli amici...Qua sono latitante...
Teresa sta dormendo adesso e trovo il modo per scrivere "due righe"!!
Quanto mi piace mia figlia! Siamo molto complici e la cosa mi rende orgogliosa. E' cresciuta molto in quest'ultimo periodo, è sveglia e fa un sacco di ragionamenti...alle volte mi "spaventa" per come risponde in maniera appropriata. Mi assomiglia in certi lati del carattere...forse anche troppo. Quando mi guarda, mi abbraccia e dice:
"Sei la mia ggioia (con 4 g!!)"  Io mi sento così e...anche di più!!
I momenti che amo di più con lei sono proprio quelli prima di dormire, quando nel lettone facciamo le sceme, cantiamo e lei racconta tutte le cose che ha per la mente..poi se si rende conto che non c'ho capito nulla, cerca di trovare un modo per farmi capire ciò che lei ha per la testa. Ha un viso molto espressivo, ma sono i suoi occhi che mi conquistano...fperché esprimono vitalità, allegria voglia di scoprire e un po' anche perché guardandoli mi rivedo bambina.

Non siamo ancora riuscite a togliere il pannolino, ma non mi faccio prendere dall'ansia, verrà il suo momento e non voglio essere una mamma troppo frettolosa e pallosa, su certe questioni bisogna andarci cauti, per loro non è solo togliere un semplice pannolino, ma è iniziare a essere indipendenti, sapersi in parte gestire e ognuno ha i suoi tempi. Siamo stati al mare e siamo stati benissimo, ha di nuovo fatto amicizia con l'acqua del mare e ci ha fatto morire dalle risate. Con la sabbia ha avuto un rapporto conflittuale...ci giocava, ma non la sopportava sui piedi!! La sera andavamo ad una giostra e se riuscivi a prendere la "gallina" (di peluche chiaramente) vincevi un palloncino ed un'altro giro in giostra..avevamo la casa piena di palloncini! Mi emozionava vedere la gioia nel suoi occhi ogni volta che riusciva a prendere la gallina...aveva una adrenalina pazzesca...poi si incazz però quandò la prendevano altri!! Che tipa tremenda!
Sta per cominciare Tovaglia a Quadri...l'11 sera è la prima, ma in realtà già domani lo sarà perché la prova generale è aperta al pubblico e c'è sempre il pienone! Sono tesa...e inizia a salire la classica emozione che c'è prima di una spettacolo a teatro..domani avrò lo stomaco in subbuglio e il bagno sarà il compagno della giornata! Teresa è venuta qualche volta alle prove con me...a casa ripete a suo modo le mie battute e questo mi ricorda me bambina quando andavo a vedere mia madre...Da una settimana proviamo al Poggiolino (il luogo dove si svolge la Tovaglia a Quadri) e lei là non l'ho portata...allora la sera quando esco e le dico che vado alle prove lei mi dice:
"vai alle prove mamma?? sono duri vero??"
Giustamente!! Si prova tutte le sere, ai suoi occhi siamo proprio duri non riusciamo ad imparare! Incrocio le dita e mi faccio un in bocca al lupo personale...e speriamo che il tempo (metereologico) ci assista!

 
 
 

TRENT'ANNI

Post n°822 pubblicato il 19 Giugno 2010 da valencienne80

Oggi compio trent'anni...WOW TRENTANNI!!
Se ripenso a quand'ero bambina e dicevo
: "quando avrò trent'anni, chissà come sarò, sarò già vecchia!!"
Sì perché da bambini quelli di trent'anni ti sembrano vecchi..già passati. Ora che ci sono... ma quale vecchi e vecchi, sono nel pieno della forma! Oggi non è solo il mio compleanno, ma è anche il primo compleanno del mio nipotino Samuele e i sei mesi del mio fratellino Edoardo!! Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii anche a loro!!!
Stamani Teresa appena sveglia:
"Ohi mamma, ohi mamma!! Noi annaffia fioli Anna, gioca palla UI..e...Guri Mamma!!" con un super bacio!
Una sintesi perfetta di ciò che abbiamo fatto prima di andare a nanna ieri sera e ciò che le avevano detto di dire appena sveglia! Infatti prima di andare a dormire siamo state ad annaffiare i fiori dei nostri vicini che sono al mare, abbiamo giocato con Rui e quando siamo risalite in casa mia madre e Massimo hanno detto a Teresa di cantarmi tanti auguri dopo la ninna! Sono stati davvero degli auguri speciali. Stasera siamo a cena da mia cognata per festeggiare il piccolo, e...senza essere stato invitato è comparso un piccolo brufoletto fastidioso sul naso. Come disse tempo fa Panariello in una famosa gag "tu hai una festa e lui..vengo anche io e zac si posiziona!!" Ma n'somma nun se po'!!! che poi mi viene voglia di stuzzicarlo e mi "concio! peggio della strega di Biancaneve! Vabbé chiudiamo parentesi brufolo e.. ringrazio tutti quelli che si sono ricordati di me, che mi hanno chiamata, messaggiata, pensata....

E' BELLO ESSERE AL CENTRO DELL'ATTENZIONE PER UN GIORNO!!


 
 
 

Riassunto dell'ultimo mese!

Post n°821 pubblicato il 25 Maggio 2010 da valencienne80

L'ultimo post risale a prima dello spettacolo a Teatro..praticamente un mese fa...il tempo è tiranno...e non ce n' è mai abbastanza per fare tutto...(sarà mica che ne voglio far troppe e non riesco a organizzarle tutte???).
Lo spettacolo è stata una bella botta di adrenalina! Sono stati 3 giorni intensi e le emozioni non sono mancate. La sera della prima appena sono arrivata a teatro, c'erano dei fiori per me in camerino...mia madre. Un gesto che non dimenticherò mai! Bella atmosfera, divertenti retroscena, tipo musica sbagliata sul finale e silenzio angosciante di 10 interminabili secondi!! Nei "deliri" teatrali ci sono sfumature che rimangono impresse nella mente e ogni volta che ci ripensi ti viene da ridere come se fosse accaduto in quel momento...

Vabbé passato il teatro c'era da preparare il saggio di danza previsto per il 1 giugno..praticamente fra una settimana! Non ballerò perché non è stato possibile (mentre preparavo lo spettacolo a teatro, le mie compagne facevano le prove di danza e siccome ancora non ho ricevuto il dono dell'ubiquità o stò da una parte o dall'altra!).
Insomma seguo il gruppo delle piccole ballerine e ad una settimana dallo spettacolo c'è sempre grande agitazione... Lo spettacolo è una rivisitazione del musical West side Story, come dice una mia amica "liberamente, molto liberamente, tratto" !!!
Questo perché c'è carenza di ballerini maschi nella nostra scuola e per fare certe cose ci vogliono i maschi...
Purtroppo nei piccoli paesi, come il mio, ancora il pregiudizi
Ballerino-Maschio = gay è molto in voga. Preferiscono il calcio, la danza è da femmine...io ste cose non le
sopporto! Perché da piccoli quando i bambini sentono la musica, le mamme i babbi e i parenti tutti dicono: "guarda bellino, sente il ritmo, dai balla, balla" Poi da grandi....sèèèèèèèèèè il mi figliolo ballerino !
Che pensano di essere meno fisicati, meno maschi??? No dico, non so se avete visto il corpo di Roberto Bolle....ecco ve lo mostro così potete rendervi conto!!
La danza fa bene al corpo e alla mente e non centra na mazza con l'eterosessualità o l'omosessualità. Vabbé parentesi danza conclusa....


Argomento Teresa: è praticamente una settimana che sta male...febbre alta, ma alta eh! Tanto che sabato m'ha fatto venire un bello spavento e l'ho pure portata al Pronto Soccorso Pediatrico. Per fortuna nulla di granve, solo un virus molto virulento che deve fare il suo corso...Quello che ha preso mia figlia chiaramente si sta facendo il corso di New York!
Oggi, senza dirlo troppo forte, ancora la febbre non è salita e speriamo non salga!
Lei nonostante tutto è vispa...e dice delle cose che mi fanno morire dal ridere, è un vero spasso! Parla un sacco ( ma da chi avrà preso mai???) e fà dei ragionamenti tutti suoi.
Per esempio, in questo momento sta girando per casa dicendo:

"Tiesa c'ha un bimbo in pancia"
"Amore, e chi ce l'ha messo???"
"Il babbo"
Ecco uno a sentire ste cose si potrebbe fare milioni e milioni di domande e pensieri, ma la spiegazione è questa: dopo che è nato mio fratello Edoardo e dopo che lei ha visto le mie foto incinta ha capito che i bimbi stanno dentro la pancia. Lei dice che escono facendo un saltino "Tiesa dento pancia mamma, poi mamma pancia gande gande e Tiesa fà sattino e esce!!" (peccato che per fare sto saltino tu abbia impiegato 17 ore..ma questi son dettagli!!)
Comunque ho cercato di spiegarle che dentro la pancia i bimbi ce li mettono i propri babbi...ed ecco perché se ne va in giro per casa a dire ste cose...avrò sbagliato qualcosa???


 
 
 

La Prima...

Post n°820 pubblicato il 30 Aprile 2010 da valencienne80

Stasera è La Prima, dopo due anni che non mi cimento in questo genere dicose, stasera è la Primadello spettacolo teatrale “Il Cinghiale di Caravaggio”.

La Prima ha un "qualcosa" che non so descrivere bene a parole, non che le repliche non sia importanti, ma LA PRIMA è quella dove senti davvero di essere un'altra, dove senti davvero il pubblico.

L’attesa prima di debuttare è fatta di un miscuglio disentimenti e sensazioni che ti prendono la pancia e che ogni tanto ti tolgonoil fiato. Faccio un bel respiro e riprendo a fare ciò che stavo facendo, ma latesta è sempre là. Alla storia, alle mie battute, al mio modo di stare inscena…inutile dire che certe sensazioni mi mancavano, non ci so’ stare troppolontana da certe cose.

La prima volta che ho messo piede in un teatro eropiccolissima, mi ci portava sempre la mamma, perché è lei che mi ha trasmesso questo amore.

Lei prima di me facevaparte di una compagnia di canti popolari e teatro. Io stavo dietro le quintequando facevano gli spettacoli e mi piaceva un sacco quell’ atmosfera che sirespirava..le luci, i colori, i costumi di scena, sentire gli applausi dellagente..Bello una cosa che mi emozionava un sacco..poi la mia mamma erabellissima, la più brava di tutte e la guardavo ammirata.

La prima volta che ho debuttato? Nel Pierrot, avevo 3 anni stavo sedutaaccanto a mia mamma, ed ero vestita chiaramente da Pierrot con il viso tutto truccato dibianco che se sorridevo si vedeva ancora di più che mi mancavano tutti i denti!!!

Poi c’è stata la volta del Baldaccio d’Anghiari- Storia di un capitano diVentura. Lì mi fecero annunciare la fine del primo tempo…dall’emozione forteche provai mi misi a piangere in scena!! E’ un flash di bambina che ricordoperfettamente.

Seguivo mia mamma in quasi tutti gli spettacoli che facevano.Sapevo a memoria tutte le canzoni e le battute. Memorizzare le cose è semprestato il mio forte, una mia attitudine, bastava sentirle una paio di volte chemi si fissavano nella mente, tanto che, a circa 3 anni e mezzo, feci credere atutti che sapevo leggere. In realtà non era vero!! Il mio bis nonno Vittorio mileggeva sempre un libro intitolato “Pierino e il lupo”. Avevo non solo imparatoa memoria la storia, ma sapevo benissimo quando era il momento di girare lapagina, così una sera lo lessi ai miei genitori che pensarono di avere unabambina “paranormale”…invece ero soltanto una “paracula!!!

 

Il teatro è un qualcosa che mi fa sentire viva,  mi scatena delle emozioni anche contrastanti,mi fa provare quell’adrenalina che per smaltirla poi mi ci vorrebbe di correretutta la notte.

Stasera spero di riuscire al meglio…anche se la voce non èal massimo…
Oggi volevo riposarmi un po’, ma come mi sono stesa con mia figliaaccanto che già dormiva, il mio cervello ha iniziato a ripetere tutto lo spettacolo.Così mi sono dovuta alzare…gli sto dicendo che deve smettere di chiacchieraresenza il mio permesso, ma lui niente continua a ripassare la commedia!!

La cosa che mi piace di più di tutto questo? Prima di cominciare, quando siabbassano le luci e senti che l’adrenalina è al culmine, il cuore batte semprepiù forte e un sussulto ti prende la pancia, poi entri e sei ilpersonaggio…Orsa sto arrivando!

 
 
 

BUON COMPLEANNO

Post n°819 pubblicato il 24 Aprile 2010 da valencienne80

Eri già tra le mie braccia da 3 ore e mezza...ti stringevo, il mio cuore pieno di gioia, gli occhi lucidi, emozionati. Tu che cercavi di poppare ed io che stravolta ti guardavo ancora incredula...sei la mia vita. 
Il 24 aprile 2008 il mio cuore ha cambiato dimensioni e si è ingrandito per fare posto a te...tu sei dentro di me in ogni istante... 

Auguri piccola...

"...Se pesassero il mio cuore al chilo, 
scoprirebbero che pesa esattamente come te..."


 
 
 

bisogna attendere

Post n°818 pubblicato il 31 Marzo 2010 da valencienne80

Cosa avevo scritto due giorni fa??? Speravo fosse una febbre passeggera, magari sono i denti...sèèèèèèèèèèèè perché me le devo gufà!
Due giorni di febbre alta, e soprattutto due giorni in cui lei vuole solo me e la mia protezione. Stamani la febbre le è scesa, ma la vedo strana, così la porto dal pediatra.
Lei continua a sostenere che le fa male la bocca.
Ieri sera infatti dopo ripetute volte che diceva la stessa cosa, abbiamo deciso di fare il "gioco della luce" ossia guardarci a turno la gola con la pila. Ho notato dei piccoli puntini rossi sul palato, e mi sembrava arrossata, ma io non sono un medico e non so giudicare quanto lo fosse, anche Massimo comunque sosteneva la mia tesi e stamani quando la stavo portando dal pediatra mi ha chiamata per  ricordarmi di chiedere al dottore cosa fossero quei puntini rossi!!! (eccerto che me lo ricordo!!)
Il pediatra a mezzogiorno mi dice che non c'è nulla! Che è la classica "frescata", come per la mi nonna, per lei ogni cosa che c'hai son tutte "frescate"! Quindi mi tranquillizzo e siccome la gola l'ha guardata le spalle ascoltate, mi dico vabbé passerà.
Ore 14.30 andiamo a ninna perché è tanto noiosa, tanto appiccicosa. Così la spoglio per cambiarla e cosa noto...tanti piccoli puntini sulle cosce, sulle gambe, sui piedini...

Oddio mi so persa qualcosa??!! Non le misuro la febbre perché sta già molto nervosa e metterle il termometro nel c...non mi sembra il caso. Mi sembra che ce l'abbia, è accaldata ma non troppo. Si addormenta subito, stranamente. 
Ore 16.30 si sveglia è rossa rossa in faccia - sarà accaldata per la dormita - mi si butta al collo e vuole stare ancora un po' sul lettone l'accontento. Ci abbracciamo e coccoliamo, poi le guardo bene i piedi e le gambe...quei puntolini bastardi ci sono sempre e ora sono anche sulle braccia, sotto le ascelle, sulla pancia e... ora me n'caxxo!! Richiamo il pediatra siccome la sesta malattia ce la siamo già giocata cosa può essere???Forse è scarlattina!!! se le torna la febbre deve fare un tampone! Come se le torna la febbre?? La febbre ce l'ha non alta, ma ce già e poi che dobbiamo aspettare?? Insomma i sintomi ci sono...oddio quanto me fanno innervosire ste cose!
Abbiamo deciso con Massi di aspettare domani mattina e casomai portarla al pronto soccorso pediatrico perché per lo meno se le fanno un tampone o le analisi il risultato ce lo danno subito.
Io so a volte di essere impaziente e devo dire che un po' sono migliorata, ma quando si tratta di Teresa....ecco me scatta un non so che..e poi se ho il minimo sospetto di avere ragione (i puntini li avevo visti la sera.... e la gola è rossa...)ahhhhhhhhhhhh divento intrattabile...poi domani doveva venire il mi fratello, ma con una sospetta scarlattina...gnente nun po' venì!!! ODDIO CHE RABBIA!

 
 
 

....non lo so nemmeno io!

Post n°817 pubblicato il 29 Marzo 2010 da valencienne80


 Ecco dove sono stata!

La mia assenza è stata per una vacanza: lunga dalla scrittura..dal mio ultimo post si capiva che l'umore era quello che era...e più breve (5 giorni) in vera trasferta! Con Teresa e Massimo siamo stati a Canazei. Bello, rilassante, divertente purtroppo, come per tutte le vacanze, è finita troppo presto!
Siamo tornati già da una settimana e tutto è ricominciato col ritmo veloce che caratterizza le mie giornate.
Sono contenta però che a fare da cornice sia arrivato il copione dello spettacolo in cartellone nella stagione teatrale del Piccolo Paese (ogni volta che scrivo Piccolo Paese e mi viene in mente la mia amica Martina.. chissà perché ) . Lo spettacolo di intitola "Il Cighiale di Caravaggio" in cui interpreto una moglie e una mamma stanca della vita che sta facendo.... 
'Nsomma la mia prima esperienza come attrice mi vedeva ad un passo dal matrimonio, ma in realtà non lo volevo, nella seconda ero una giovane "maliscente" (non c'è traduzione per questa parola tutta Anghiarese e se si vuole capirne il senso bisogna leggere il libro di Tovaglia a Quadri)  e ora questa...bé sono soddisfatta almeno mi metto in gioco in parti molto variegate! Questa nuova esperienza  mi fa rientrare, come hanno detto i miei compagni attori, dal congedo maternità e ne sono molto molto felice. Il teatro da sempre mi regala emozioni e mi da una bella energia, questo poi è il mio rientro dalla scomparsa dello Zio Walterone ed è per me una bella prova.
Altra novità importante ho superato un mio "limite" nel campo dello studio, la prova a test!! So che può sembrare una cavolata, ma io nemmeno all'università ne ho mai fatti, ho sempre dato esami orali e per gli scritti optavo per le risposte aperte.
A me il test mi mette l'ansia con quelle rispostine secche e il tempo che mi sta alle spalle..mi sento il suo fiato sul collo e ho la sensazione che mi spinga pure! Che ansia! Invece sabato pomeriggio mi sono detta che:
1)dovevo smetterla con ste menate
2) è solo una questione mentale
3) almeno dovevo provare
anche perché è il metodo più rapido per superare questo corso di formazione che sto frequentando. Così alla fine ce l'ho fatta e l'ho superato!! Bé il voto non è un granché(48/60), ma ho la possibilità di recuperare all'orale e io all'orale sono un mostro !!!
Quindi ora, dopo il meritato riposo in montagna, mi sto ripassando psicologia e psicopedagogia e il 17 di aprile andrò a fare sti due esami...

Pasqua?? A casa con la famigghia, ora in casa mia la parola famiglia ha un senso molto molto ampio,allargato, ma noi riusciremo a stare come sempre bene tutti, e dico proprio tutti, insieme! L'unica cosa che spero: che la febbre a 38 delle 16.00 di Teresa, sia solo una cosa molto molto passeggera.. 

 
 
 

Sospesa

Post n°816 pubblicato il 01 Marzo 2010 da valencienne80

Silenzio fuori, frastuono dentro. 

Un frastuono stonato, doloroso.

Vento forte capace di portare via ogni cosa, 

ogni delusione, 

sbaglio,

lacrima.

Sospesa nell’aria,

sono accarezzata

e cullata lontano

dove solo il silenzio

può parlare con le emozioni.

 
 
 
Successivi »
 

MOMENTO DI POESIA

Bacio dopo Bacio

" Ti bacio sotto lo sguardo giallo del girasole,

ti bacio sotto il silenzio compiaciuto della luna piena,

che rischiara la torre della Badia.

Ti bacio, ti bacio amor mio sulle labbra di cocomero rosse,

sugli occhi di cielo riflesso,

sulla bocca che sogna dolcezza...

Bella mia bella,

ti sgualcirò la veste.

rotolandoti sui fiori del prato,

ti consumerò, bacio dopo bacio

aspettando l'aurora...."

F. Talozzi

 


 

CORPI IN SENSUALE E DOLCE MOVIMENTO

 

TI VOGLIO STARE VICINO, VICINO!

 

...PRAYER..

Lentamente muore

Lentamente muore
chi diventa
schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno
di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza
per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.
 
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge, chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.
 
Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande
sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde
quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà
al raggiungimento
di una
splendida felicita'.

 

ULTIMI COMMENTI

Mia figlia ha avuto la sesta malattia un mesetto fa, anche...
Inviato da: chiaracarboni90
il 30/03/2011 alle 10:43
 
e' che ci manca il tempo....
Inviato da: KA_again_PUT
il 26/02/2011 alle 09:46
 
è fantastica!
Inviato da: elo7
il 17/09/2010 alle 23:31
 
Una meraviglia davvero!!!
Inviato da: elyrav
il 16/09/2010 alle 14:11
 
Guarda avrei voluto filmarla per far vedere come ci stava a...
Inviato da: valencienne80
il 12/09/2010 alle 09:30