Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITÀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

OROSEI. Rete idrica e caso Cedrino, un incontro in Provincia

Post n°10754 pubblicato il 20 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 20 settembre 2014

Come ampiamente previsto giovedì scorso dopo un dibattito durante il consiglio comunale, la giunta provinciale presieduta dal presidente Costantino Tidu e il consiglio provinciale di Nuoro hanno fatto propria l'interpellanza presentata dal consigliere provinciale Gesuino Beccari relativa alle problematiche sull'approvvigionamento idrico nei Comuni della Valle del Cedrino. Si tratta di paesi nei quali la rete idrica potabile risulta attualmente approvvigionata con le sole acque dell'invaso putrescente dì Pedra 'e Othoni sul Cedrino. Raccogliendo la richieste del consigliere galtellinese dei Riformatori, il presidente Costantino Tidu, insieme all'assessore provinciale all'Ambiente Paolo Porcu, hanno così convocato un tavolo tecnico per giovedì prossimo. L'incontro comincerà alle 11 e 30 e si terrà nella sede degli uffici della presidenza della Provincia di Nuoro per l'esame e la valutazione approfondita del problema. Alla riunione di giovedì prossimo sono invitati a partecipare tutti i sindaci della Valle del Cedrino, Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, il sindaco di Dorgali e il primo cittadino di Oliena.

di Angelo Fontanesi

 

 
 
 

Galtellì in festa per il Cristo del Tuttavista

Post n°10753 pubblicato il 20 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 20 settembre 2014


Domani a Galtellì è in programma la Festa del Cristo del Tuttavista. Un importante appuntamento che si svolge ogni anno in questo periodo. Un connubio tra fede e natura che solo il monte Tuttavista, dove sorge l’imponente statua del Cristo bronzeo, riesce a regalare, e che si terrà con la partecipazione delle due confraternite de “Santa Rughe” e de “Sas Animas”. La festa è organizzata dal Comitato Los milagros di Galtellì, in collaborazione delle parrocchie del Santissimo Crocefisso e dal Comune. «Galtellì – dicono i membri del comitato Los Milagros – vuole ambire e diventare in futuro. Un paese “Cristo-Centrico”». Il programma della giornata prevede alle 10 il ritrovo dei fedeli nel Piazzale del parcheggio. A seguire dalle 10.30 la Via Crucis sui tornanti del monte Tuttavista con le confraternite di Galtellì, con testimonianze e preghiere dei rappresentanti dell’associazionismo ecclesiale e del mondo comunitario e sociale. Alle 11.30 Santa Messa ai piedi della statua del Cristo mentre infine alle 12.30 verrà offerto un rinfresco a tutti i fedeli partecipanti.   

di Angelo Fontanesi

 
 
 

OROSEI. Screening per la prostata, l'appuntamento è sabato

Post n°10752 pubblicato il 19 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 19 settembre 2014


L'amministrazione comunale, assessorato ai Servizi sociali e Sanità, organizza la seconda giornata di screening rivolta ai cittadini di Orosei. «Dopo lo screening per le patologie alla mammella svoltosi a maggio scorso - spiega l'assessore Silvia Dessena – sabato 20 si terrà uno screening per la prostata. Una patologia strettamente maschile molto diffusa e subdola. L'ecografia prostata sovrapubica è rivolta a tutti gli uomini dai 50 anni in su - continua l'assessore - Grazie alla collaborazione con Amdp, il dottor Antonello Melis, chirurgo oncologo ed ecografista, eseguirà gratuitamente l'esame». La giornata di screening si svolgerà la mattina delle 9.30 alle 13.30 e il pomeriggio dalle 14 alle 15. Le ecografie verranno eseguite presso il Comune via santa Veronica in un laboratorio allestito per l'occasione. Ad ottobre, inoltre, è previsto un terzo appuntamento con un nuovo screening sulla mammella. Tutti i cittadini interessati sono invitati a partecipare.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

OROSEI. Gara regionale di XCountry memorial Manuel Contu

Post n°10751 pubblicato il 19 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 19 settembre 2014


L'Unione ciclistica Orosei organizza per domenica 5 ottobre il quinto memoriale Manuel Contu, gara regionale di XCountry valevole come seconda prova del Gran Prix Antino Murgia. La competizione sulle due ruote grasse si terrà come al solito in località S'abizzola, sulle colline davanti l'oasi di Biderosa, e si svilupperà su un circuito di cinque chilometri completamente in sterrato con svariati e, spettacolari saliscendi che ne fanno una delle gare di XCountry più difficoltose dell'isola. Rispetto allo scorso anno il tracciato è stato arricchito da un tratto molto tecnico per renderlo ancora più particolare e selettivo. Tutta l'organizzazione della gara è sempre a cura della società organizzatrice (Uc Orosei) in collaborazione con la società Tiro a volo Orosei presso il cui campo di tiro si terrà la manifestazione. Con l'aiuto dell'amministrazione comunale, di tutti gli sponsor che collaborano economicamente e dei tanti volontari che hanno già dato la loro disponibilità, gli organizzatori sperano di tenere al meglio lo svolgimento della manifestazione sportiva.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

OROSEI. Rifiuti, è ancora un rebus il saldo del 2013

Post n°10750 pubblicato il 18 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di giovedì 18 settembre 2014


Il gruppo politico di minoranza Orosei Democratica torna dalle ferie e riprende il suo ruolo di opposizione risollevando il caso ancora irrisolto del pasticcio sui bollettini Tares 2013. «Da mesi - scrive il direttivo di Orosei Democratica - il sindaco e altri amministratori rilasciano dichiarazioni informali, più volte riprese dalla stampa e da ultimo anche in sede di Consiglio comunale appositamente convocato, ingenerando nell'opinione pubblica e nei contribuenti la convinzione che questo tributo, con riferimento al 2013, non si debba corrispondere o lo si debba fare in misura minore e soltanto dopo nuova comunicazione formale degli uffici competenti». Il tutto perché, in fase di bollettazione del conguaglio Tares 2013, per un evidente e ammesso errore da parte degli uffici e del tecnico esterno convenzionato, è stato utilizzato un coefficiente errato che ha penalizzato in particolare le famiglie numerose. Da qui la conseguente, necessaria rimodulazione delle bollette. «Il Comune aveva assicurato un pronto intervento riparatorio ed aveva invitato i contribuenti a non versare la tariffa prima della comunicazione delle nuove bollette - ricorda il direttivo Oro Dem - ma a tutt'oggi, nessuna nuova comunicazione o bolletta è ancora giunta a nessuno. Insomma, nonostante il termine per il pagamento della terza rata della Tares (conguaglio) sia già decorso dal 17 febbraio scorso, molti contribuenti non l'hanno ancora versata, così come molti altri, vista la condizione di incertezza e le informazioni contraddittorie provenienti dalle fonti ufficiali, non hanno versato neanche le altre, con l'inevitabile conseguenza che, ancora oggi, nessuno sa come si deve effettivamente comportare: si deve pagare? In quale misura? Bisogna aspettare che lo comunichi l'amministrazione comunale? Si rischiano sanzioni e interessi di mora? Chi ha già pagato può ottenere il rimborso? Ed altro ancora». «Una situazione grave e dannosa venutasi a creare per la palese ed ingiustificabile inettitudine dell' amministrazione comunale – continua Oro Dem - specie per i contribuenti che a breve si ritroveranno a far fronte alle nuove e più esose Tari e Tasi. Per nell'ennesima volta, dunque, interveniamo in merito per sollecitare il sindaco e l'amministrazione comunale a fare immediata chiarezza e dare risposte a cittadini ed imprese».

di Angelo Fontanesi




COMUNICATO STAMPA

La Nuova Sardegna -
L’Unione Sarda -

Valle del Cedrino - Blog -

Orosei 16.09.2014

 Oggetto: T.A.R.E.S. 2013. Ancora nulla di fatto e già sono in arrivo T.A.R.I., T.A.S.I. e I.M.U.

  Da mesi il Sindaco e altri Amministratori rilasciano dichiarazioni informali, più volte riprese dalla stampa, e da ultimo anche in sede di Consiglio comunale appositamente convocato sull'argomento, ingenerando nell'opinione pubblica e nei contribuenti la convinzione che questo tributo, con riferimento al 2013, non si debba corrispondere o lo si debba fare in misura minore e soltanto dopo nuova comunicazione formale degli Uffici competenti, a conclusione della correzione di taluni errori e la conseguente rimodulazione. 
  Gli stessi Amministratori, il Tecnico incaricato e il rappresentante dell'Ufficio Tributi in occasione dell'ultimo Consiglio comunale sulla questione confermavano che la bollettazione era viziata da alcuni errori di conteggio dovuti, in particolare, all'applicazione di un coefficiente relativo alle famiglie numerose. Veniva, però, assicurato un pronto intervento riparatorio ed invitati i contribuenti a non versare la tariffa prima della comunicazione delle nuove bollette.
 
  A tutt'oggi, nessuna nuova comunicazione o bolletta è ancora giunta a nessuno.
 
  Insomma, nonostante il termine per il pagamento della terza rata della TARES sia già decorso dal 17 febbraio scorso, molti contribuenti non l'hanno ancora versata, così come molti altri, vista la condizione di incertezza e le informazioni contraddittorie provenienti dalle fonti ufficiali, non hanno versato neanche le altre, con l'inevitabile conseguenza che, ancora oggi, nessuno sa come si deve effettivamente comportare: si deve pagare? In quale misura? Bisogna aspettare che lo comunichi l'Amministrazione comunale? Si rischiano sanzioni e interessi di mora? Chi ha già pagato può ottenere il rimborso? Etc..
 
  La situazione, quindi, per la palese ed ingiustificabile inettitudine dell'Amministrazione comunale è divenuta grave e dannosa, sia per le casse dell'Ente, sia per i contribuenti, che, tra l'altro, a breve si ritroveranno a far fronte, insieme con la "vecchia" TARES 2013, la nuova e più esosa TARI e la TASI, oltre all'IMU per la seconda casa, con prevedibili e inevitabili grandi e diffuse difficoltà economiche per privati cittadini ed imprese, già al collasso. Infatti dal 30 settembre 2014 al 30 dicembre 2014, ovvero in appena tre mesi, si dovranno pagare per intero tutte queste tasse, tariffe ed imposte.
    
  A tanto si aggiunga che per la nuova TASI si dovrà procedere con l'autoliquidazione, cioè senza alcuna comunicazione di specifiche bollette da parte dell'Ente, e tanto, considerata la novità del tributo, sarà certamente motivo di grave disagio e ulteriori costi per cittadini ed imprese, che per tale adempimento dovranno necessariamente rivolgersi ad esperti o intasare gli uffici comunali.
  Per nell'ennesima volta, dunque, interveniamo in merito per sollecitare il Sindaco e l'Amministrazione comunale a fare immediata chiarezza e dare risposte a cittadini ed imprese.

 
 
 

1a Festa Regionale Borghi Autentici Sardegna

Post n°10749 pubblicato il 18 Settembre 2014 da valledelcedrino

 

 
 
 

GALTELLÌ. Il centro sociale giovanile riapre in via don Cosseddu

Post n°10748 pubblicato il 18 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di giovedì 18 settembre 2014

 

Ha riaperto lunedì scorso il centro sociale giovanile di via Don Cosseddu gestito dalla coop Progetto sociale. Info point, wi-fi, biliardino, musica giochi di società e tante altre iniziative divertenti intratterranno i giovani e i giovanissimi di Galtelli che suddivisi in fasce d'età potranno frequentare la struttura pubblica tutti i pomeriggi . Il martedì, mercoledì e venerdì, dalle 17 alle 20, il centro è riservato ai ragazzi e alle ragazze dai 14 ai 26 anni, mentre il lunedì e il giovedì, dalle 17 alle 19.30, le attività del centro sociale giovanile sono riservate ai giovanissimi di 11, 12 e 13 anni.

di Angelo Fontanesi

 

 
 
 

Orosei. Bando per la raccolta delle olive

Post n°10746 pubblicato il 17 Settembre 2014 da valledelcedrino

 
 
 

L'isola esporta le sue bellezze ai concorso per fotomodelle

Post n°10745 pubblicato il 17 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 17 settembre 2014

DUE RAGAZZE DEL NUORESE IN FINALE

Ha portato bene l'aria della Marina di Orosei alle ragazze che il 24 agosto, sulla passerella allestita al pub Gasoline, hanno partecipato alla prima selezione regionale del concorso "La fotomodella italiana". Tra le 6 finaliste della serata che sabato scorso hanno partecipato alla finale nazionale svolta a Mantova nel famoso locale "Palabam!", due di loro hanno conquistato una fascia. Sono Maria Antonietta Senette di Oliena, premiata come "Miss In Gambissima 2014", e l'oroseina Francesca Falqui "Miss Sardegna 2014". «Per otto anni, da quando esiste il concorso La fotomodella italiana, non eravamo riusciti ad organizzare una selezione nell'isola - dice con giustificata soddisfazione Daniela Lupu, agente regionale della Sardegna per il concorso nonché già titolare della fascia "Miss Sardegna" - Quest'anno invece, finalmente, abbiamo raggiunto l'obiettivo e alla Marina di Orosei si è svolta l'unica selezione regionale che ha premiato cinque finaliste». Ragazze che, al pari della stessa Daniela Lupu, si sono così conquistate il diritto di sfilare sulla passerella della finale assoluta nazionale che si è svolta appunto sabato scorso a Mantova. «Alla finale nazionale siamo arrivate in 51- racconta sempre la Lupu - tutte finaliste provenienti delle diverse selezioni regionali. Il fatto di riuscire a conquistare due fasce con sole 6 finaliste conferma il successo della bellezza sarda». Sembra proprio che sia arrivato un momento dì gloria per l'altra metà del cielo delle isole: se lo scettro del concorso Miss Italia 2014 è andato ad una siciliana, al concorso "La fotomodella italiana" a salire sugli allori è stata invece la stregante bellezza della donna sarda.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

GALTELLÌ. La Leva 1988 debutta nel comitato

Post n°10744 pubblicato il 17 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 17 settembre 2014


I ragazzi della Leva 1988 debuttano come comitato organizzatore della Festa del SS Crocifisso 2015 sabato prossimo alle 20 nel parco Malicas con un classico dello spettacolo popolare: un torneo di murra. Il primo trofeo "Sa Murra" SS Crocifisso prenderà il via alle 20. Le iscrizioni si accetteranno sino a quell'ora, quando comincerà la sfida a colpi di chimbe, battoro, sese, duddurù, murra bella!.. Metà delle quote di iscrizione raccolte andranno a costituire il montepremi della serata, L'altra comincerà a formare il gruzzoletto necessario alle Leve di turno per coprire i costi dei cinque giorni di festeggiamenti civili di fine maggio quando Galtellì issa il gran pavese in onore del suo protettore il SS Crocifisso.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

Orosei. Screening sulla prostata

Post n°10743 pubblicato il 16 Settembre 2014 da valledelcedrino

 
 
 

A Orosei un settembre da record

Post n°10742 pubblicato il 16 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 16 settembre 2014


Gli imprenditori turistici brindano ai numeri delle presenze di vacanzieri

In una stagione estiva tanto anomala quanto sorprendente, Orosei scopre un "settembre da urlo". Il pienone d'agosto, che aveva confortato parzialmente i desolanti mesi di giugno e luglio flagellati (oltre che dalla crisi)' dall'inclemenza del tempo, è continuato con ottimi numeri di presenza sino a tutt'oggi e dovrebbe "tirare" sino almeno a fine il mese. Si dicono piacevolmente soddisfatti di questo allungamento stagionale sia il grosso imprenditore alberghiero che il titolare di campeggio, il barista di spiaggia e il ristoratore. Ma anche il commerciante che queste attività rifornisce. «La tendenza era questa già - da alcuni anni - dice Piero Loi della Iti Hotels che specie alla Marina di Orosei segna ancora il quasi tutto esaurito nelle sue strutture ricettive - Maggio e giugno hanno temperature e meteo molto imprevedibili mentre settembre e anche le prime settimane di ottobre garantiscono maggiore stabilità e giornate di bello. Poi conta molto anche l'organizzazione e il lavoro di programmazione». Praticamente identica l'analisi che fa di questo settembre delle meraviglie Antonangelo Dessena, uno dei soci che da anni gestisce il campeggio comunale di Cala Ginepro: «Mai come quest' anno la clientela si è dimostrata meteodipendente e condizionata dalle previsioni del tempo. Rispetto all'anno scorso sia agosto che appunto settembre marcano un segno percentuale positivo nel conteggio delle presenze è ci sono tutti i presupposti perché il fenomeno continui ancora». Piacevolmente sorpresi anche i titolari di bar e punti di ristoro delle spiagge di Cala Liberotto anche se solo per il movimento balneare giornaliero. Ma la mancanza di movida serale nel comparto turistico più noto di Orosei non è purtroppo una novità e il degrado di Cala Liberotto rimane una delle maggiori emergenze vacanziere oroseine. Sorridono invece a tutto tondo ristoratori e baristi di Orosei centro, invaso come non mai a settembre da turisti stranieri, (coppie e giovani famiglie con prole spagnole e francesi soprattutto) che sia a pranzo che a cena animano (nonostante la festività del Rimedio in corso) i loro locali. «Oltre che importantissimo per il giro d'affari complessivo di questa stagione delle vacanze - dice Efisio Fattacciu titolare di una apprezzato bistrot in piazza del Popolo - i segnali di gradimento del turista settembrino verso Orosei sono incoraggianti per il futuro di chi in questi anni bui ha comunque investito sulla professionalità del personale, sulla struttura e sulla genuinità dei prodotti offerti».

di Angelo Fontanesi

 

 
 
 

La Dorgalese ha la meglio sulla Fanum Orosei

Post n°10741 pubblicato il 15 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 15 settembre 2014


I barbaricini superano i baroniesi con una doppietta di Congiu e un gol del neoacquisto Patteri

FANUM OROSEI – DORGALESE  0 a 3

FANUM: Salis, Caggiu, Branchitta, Polizi (46' Porru), Sanna, Fois, lai F., Carrone, Fancello (Milia), Spina, Talanas (73' Patteri). A disposizione: De Marchi, Patteri, Manca, Milia, Camboni, lai A., Porcu.

DORGALESE: Canu, Mameli, Patteri E., Ruiu, Solinas, PiIi, Baratelli, Patteri M., Ticca (70' Aversano), Fronteddu Alex (78' Fronteddu D.)., Congiu (76' Fronteddu Andrea). A disposizione: Ruiu S., Pilia, Dessolis. Fronteddu A., Ruiu Gianni, Aversano.

ARBITRO: Ventuleddu di Sassari, Puggioni di Sassari e Taras di Nuoro.

RETI: 6' e 45' Congiu; 28' Patteri M

Con una doppietta di Luca Congiu e un gol del neo acquisto Mauro Patteri , la Dorgalese passa il turno in Coppa dopo il 3 a 1 casalingo. Una partita che ha avuto storia nel primo quarto d'ora quando la squadra di Franco Dessolis ha tentato inutilmente di scardinare la difesa degli ospiti. Dopo di che i ragazzi allenati da Sergio Cucca hanno preso in mano la situazione giocando un ottimo calcio. La squadra di casa ha provato a rendersi pericolosa, ma contro una difesa orchestrata da un Franco Roccia Solinas in splendida forma, non c'era nulla da fare. Resta comunque per la squadra di Orosei un ottimo rodaggio per il ritorno nel campionato di Promozione dopo 32 anni che inizierà domenica prossima. Pronti via, tiro di Talanas che vede Canu fuori dai pali ma non si fa sorprendere.3, punizione di Fabrizio Lai, Canu para in sicurezza. 6 Dorgalese in vantaggio, ripartenza sulla destra innescata da Emiliano Canu che apre su Fancello, traversone per Luca Congiu che insacca. 8 tiro di Lai alto, 17" punizione di Lai Canu con i pugni. 23° Maurizio Patteri salta anche Salis ma poi sbaglia un gol già fatto; non sbaglia però al 28 con una percussione centrale. Dorgalese che insiste e allo scadere trova il terzo goal con Congiu dopo una bellissima azione corale. Nella ripresa succede poco e niente se non qualche tiro dalla lunga distanza. La Dorgalese, paga del risultato, tira i remi in barca e aspetta il triplice fischio del direttore di gara.

Nino Muggianu


Fanum Orosei fuori, Dorgalese in marcia

da L’UNIONE SARDA di lunedì 15 settembre 2014

La Fanum esce dalla Coppa al primo turno. Contro la Dorgalese, gli uomini di Dessolis hanno evidenziato una forma atletica ancora lontana dal top. La gara si apre con gli ospiti in avanti e al 6' Congiu castiga la difesa oroseina finalizzando alla perfezione un traversone di Ticca. Al 28' il raddoppio della dorgalese con M. Patteri. Allo scadere della prima frazione, ancora Congiu che sigla il definitivo 3 a 0.

(f. u.)

 
 
 

Domani a Orosei un convegno sul fondo per il microcredito

Post n°10740 pubblicato il 15 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 15 settembre 2014


Domani alle 19,30 nella sala consiliare del Comune la Confimpreseitalia organizza una conferenza sul microcredito. Si tratta della selezione dei progetti da ammettere al finanziamento del "Fondo microcredito Fse", Por 2007-2013 negli Assi II e III. Il primo asse (Occupabilità), con l'obiettivo di attuare politiche del lavoro attive e preventive, con particolare attenzione all'integrazione dei migranti, all'invecchiamento attivo, al lavoro autonomo e all'avvio di imprese. L'asse III (Inclusione sociale) ha invece come obiettivo speciale quello di sviluppare percorsi integrati e migliorare il Cre) inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati per combattere ogni forma di discriminazione nel mercato del lavoro. Ad aprire la conferenza sarà l'intervento del sindaco Franco Mula mentre Antonello Basolu e Roberto Del Piano per la confederazione sindacale datoriale delle micro, piccole e medie imprese cureranno l'illustrazione dei contenuti del bando e delle procedure. Al termine del dibattito sono previsti incontri individuali. Anche per questo i soggetti interessati sono pregati di dare conferma di partecipazione al 3338331087

di Angelo Fontanesi

 
 
 

OROSEI, CANTIERE COMUNALE

Post n°10739 pubblicato il 15 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 15 settembre 2014


Il  Comune di Orosei assumerà per il cantiere comunale 2 muratori per due mesi. È necessario essere residenti o domiciliati nel paese, disoccupati o inoccupati iscritti al Csl di Siniscola. Rivolgersi entro il 22 settembre alla sede decentrata di Orosei del Csl, tel: 0784.997108, email: oresei.csl@provincia.nuoro.it

 
 
 

Galtellì, interrogazione sulle condotte danneggiate

Post n°10738 pubblicato il 14 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di domenica 14 settembre 2014

«I paesi della Valle del Cedrino collegati solo all'invaso di Pedra 'e Othoni»

Il consigliere provinciale Gesuino Beccari ha scritto al presidente Tidu:

Pericolo per la salute pubblica per lo scarico di liquami nell'invaso del Cedrino

Dallo scorso fine novembre l'approvvigionamento idrico potabile dei cinque paesi della Valle del Cedrino è garantito esclusivamente dalle acque dell'invaso di Pedra 'e Othoni. L'ultima alluvione ha infatti semidistrutto le opere di interconnessione tra l'acquedotto di Olai e le fonti di Su Gologone che, dopo anni di battaglie e contenziosi, garantivano l'approvvigionamento del potabilizzatore di Taddore a servizio dei paesi di Galtellì, Orosei, Onifai, Irgoli e Loculi. Un effetto collaterale del nubifragio a rilascio prolungato che il consigliere provinciale dei Riformatori il galtellinese Gesuino Beccari ha tradotto in un'interrogazione urgente al, presidente della Provincia di Nuoro Costantino Tidu. «L'approvvigionamento idrico dei comuni della bassa Baronia resta un grosso problema irrisolto - scrive Beccari - con il costante pericolo per la salute pubblica dato dall'utilizzo del liquame dell'invaso sul Cedrino. Le condotte adduttrici che da Olai collegavano su Gologone sono state seriamente danneggiate con scarse possibilità di ripristino per mancanza di fondi. La fragilità di queste condotte - aggiunge il consigliere dei Riformatori – era stata manifestata dal sottoscritto nelle riunioni e sedi competenti, senza però avere nessuna risposta e peggio ancora, senza presa di impegno da parte delle autorità incaricate». La soluzione ideale, secondo il consigliere Beccari, rimane quella dell'utilizzo dell'acqua di Su Gologone. «Al fine di arrivare quanto prima ad una soluzione efficace e condivisa - conclude il consigliere provinciale Beccari nella sua interrogazione - chiedo pertanto al Presidente e al Consiglio della Provincia di dare mandato all' assessore provinciale all'Ambiente di aprire un tavolo di lavoro permanente fra i sindaci dei Comuni coinvolti e i tecnici qualificati del nostro Ente affinché si trovi una soluzione definitiva e condivisa». Il caso è stato già adottato dall'esecutivo di Piazza Italia mentre giovedì prossimo sarà discusso dal consiglio provinciale.

di Angelo Fontanesi




Come da cortese richiesta pubblico integralmente
l'Interrogazione a firma del Consigliere Provinciale
Gesuino Beccari

 
 
 

OROSEI. Gite all'estero per gli anziani del paese

Post n°10737 pubblicato il 14 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di domenica 14 settembre 2014


Stanno diventando un must le gite per anziani all'estero organizzate dall'assessorato ai Servizi sociali di Orosei. Dopo i paesaggi introspettivi e le architetture delle capitali mitteleuropee e della regione del Danubio e la vivacità e i colori dell'Olanda visitate gli anni scorsi, stavolta l'itinerario proposto agli oroseini over 55 dall'assessore ai Servizi sociali Silvia Dessena attraversa la penisola iberica con le sue tradizioni e le sue fascino se bellezze. Il programma del soggiorno che si svolgerà dal 15 al 22 ottobre verrà illustrato domani alle 15 presso la sala consiliare. «La destinazione sarà Madrid e Santiago de Compostela, che ben rientra nella storia e cultura di Orosei e del nostro patrono S. Giacomo Apostolo - anticipa l'assessore Dessena - ma sono previste anche le visite di Burgos, città della Castiglia e Leon che custodisce importanti testimonianze di epoca medievale. Successivamente si proseguirà per Oviedo, ricca di monumenti e chiese che l'Unesco ha dichiarato patrimonio dell'umanità». Le persone interessate potranno presentare domanda entro e non oltre il 23 settembre.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

OROSEI. Parte il cammino di Santu Jacu

Post n°10736 pubblicato il 13 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 13 settembre 2014


Turismo religioso, il progetto presentato nel santuario del Rimedio

I primi 1500 pellegrini del Cammino di Santu Jacu hanno già completato il loro itinerario di fede. Ancora non hanno la pergamena con i timbri ufficiali,come accade nel ben più famoso cammino omonimo, quello di Santiago di Compostela; ma arriverà presto anche quella. Lo ha annunciato ieri mattina il sindaco di Mandas Umberto Oppus, ente capofila del progetto di turismo religioso che ieri ha ufficialmente preso il via. Il progetto è stato illustrato nei dettagli durante una conferenza tenuta all'interno del santuario del Rimedio alla presenza dei sindaci di Orosei Franco Mula, di Perdaxius Gianfranco Trullu e del primo cittadino di Mandas (in rappresentanze delle otto comunità isolane coinvolte), e dall'ingegnere Antonio Sannio che ha curato il progetto nel suo sviluppo. I centri interessati: Mandas, Orosei, Ittireddu, Perdaxius Noragugume, Nughedu Santa Vittoria, Goni e Soleminis, hanno come patrono San Giacomo Apostolo e una grande devozione verso questo santo passato per la Sardegna due anni dopo la morte di Cristo, durante il suo viaggio verso la Spagna. Ideato nel 2007, il Cammino di Santu Jacu era stato inserito nel 2009 all'interno del piano di sviluppo regionale e nel 2012 nel registro dei cammini religiosi sardi. Sinora con un finanziamento di 2 milioni di euro, sono state effettuate le ristrutturazioni e le opere di recupero delle parrocchie, mentre ieri è stato presentato il progetto che include l'intera mappatura tramite Gps delle zone interessate e i prospetti per la realizzazione nelle pensiline dove i pellegrini potranno ritirare la carta del pellegrino che attesterà la certificazione del percorso effettuato. Opere che devono essere ancora realizzate ma questo non significa che il cammino non possa già essere percorso. «Tutte le carte sono già disponibili su internet» ha spiegato Sannio che ha sottolineato come il Cammino di Santu Jacu sia anche un progetto di viabilità riscoperta visto che nessuna nuova strada è stata costruita, sono invece stati riscoperti vecchi camminamenti. I sindaci stimano in 200mila i pellegrini che ogni anno percorreranno il Cammino e invitano i privati ad accoglierli a prezzi accessibili a tutti. «Il turismo religioso è un business in costante crescita - ha affermato il sindaco di Orosei Franco Mula - ma noi pensiamo anche alla presentazione del territorio oroseino sotto un altro punto di vista». La scommessa insomma è quella di trovare il giusto equilibrio tra l'aspetto mistico e quello economico.


di Angelo Fontanesi

(ha collaborato Cecilia Fontanesi)

 
 
 

A Orosei sino al 25 settembre la festa del Rimedio

Post n°10735 pubblicato il 12 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 12 settembre 2014

LA SAGRA

A Orosei c'è un'altra Epifania che si porta via tutte le feste della movida estiva. Sono le due novene e la festa di Nostra signora del Rimedio che quest'anno sono cominciate il6 settembre e si concluderanno il prossimo 25. Periodo durante il quale le cumbessias del santuario mariano più famoso della Baronia diventano il punto di riferimento serale di tutta la comunità oroseina ma anche dei paesi vicini, con centinaia di famiglie ospitate in quelle che una volta erano celle spartane di preghiera diventate ora piccole suite dotate di ogni confort sanitari grazie al lavoro volontario svolto durante i decenni dai diversi priorati. Le giornate di novena sono scandite dalle messe, dalle riflessioni e dalle iniziative religiose organizzate per l'evento dalla Chiesa oroseina, ma è altrettanto profondo e sentito anche il senso dei festeggiamenti civili che si tengono sul palco allestito all'interno del fascinoso cortile del santuario e che cominciano proprio oggi, Alle 21.30 infatti sul palco del Rimedio debutterà una inedita collaborazione artistica nata tra il coro locale femminile Urisè e l'attrice regista oroseina di Bocheteatru Monica Corimbi che portano in scena una autoironica piece sulla figura della donna. Sabato dalle 22 spazio invece per il concerto della cantante popolare sarda Maria Giovanna Cherchi mentre domenica 14, giorno della festa, è in programma una serata folk con i gruppi Su Rimediu di Orosei, San Basilio,Porto Torres ed il tenore Antonio Milia di Orosei. Per sabato 20 settembre in programma un nuovo spettacolo di folclore isolano con una gara di canto a chitarra tra i cantanti, Emanuele Bazzoni, Marco Manca e Franco Antonello Dessena accompagnati alla fisarmonica da Claudio Dessena e alla chitarra da Nino Manca. Infine, domenica 21, ancora folclore locale con le esibizioni del gruppo folk Santa Rughe di Orosei e del gruppo minifolk Sa Baroniesa di Irgoli.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

Ippoterapia, voucher provinciali

Post n°10734 pubblicato il 12 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 12 settembre 2014


RIABILITAZIONE EQUESTRE

Il nuovo bando mette a disposizione un fondo di 82mila euro

Garantirà voucher a un centinaio di famiglie il nuovo bando per agevolare la frequenza di percorsi di riabilitazione equestre a favore di soggetti svantaggiati pubblicato dalla Provincia di Nuoro sul proprio sito istituzionale, nell'ambito del progetto comunitario Ippotyrr 2. Possibili beneficiari, fra i quali sarà ripartito un finanziamento complessivo di circa 82mila euro, sono tutti coloro che hanno condizioni di disabilità accertata, le cui condizioni psicofisiche possono trarre beneficio da attività come l'ippoterapia e sono in possesso di una certificazione rilasciata da un medico specialista. «Si tratta di una tappa importantissima del progetto», hanno spiegato ieri mattina l'assessore provinciale alla Cooperazione internazionale della Renzo Soro, e quello al Lavoro e alle politiche sociali Claudia Simula, nell'illustrare il bando per i voucher. «Soprattutto - hanno aggiunto - abbiamo potuto verificare, per testimonianza diretta degli interessati e delle loro famiglie, i risultati positivi ottenuti in termini di riabilitazione». «Consente alle famiglie e ai soggetti interessati di svolgere un'attività importante per migliorare la qualità della vita e l'inserimento sociale dei soggetti svantaggiati con un contributo alle spese che sono piuttosto significative, vista la necessità di acquistare abbigliamento idonee e il costo della riabilitazione, che deve prevedere un numero minimo di venti sedute». «Per questa ulteriore fase abbiamo necessità di avere il massimo sostegno da parte dei Servizi sociali dei Comuni e dei medici di famiglia affinché incoraggino la partecipazione al bando. Deve essere chiaro però che queste attività non si sostituiscono né si sovrappongono ad interventi di carattere socio assistenziale che sono competenza di altri soggetti».

 
 
 
Successivi »
 
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

ULTIMI COMMENTI

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog