Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 40
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITÀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Incidente nella cava, operaio ancora grave

Post n°11401 pubblicato il 04 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 4 marzo 2015


Orosei, stazionarie le condizioni di Franco Podda rimasto schiacciato dal mozzo del camion

Sono stazionarie ma non è in pericolo di vita Franco Podda il meccanico di 37 anni di Irgoli rimasto gravemente ferito due giorni fa a Orosei mentre era intento a riparare un mezzo in una cava. Il giovane è ancora sotto osservazione dei sanitari che stanno valutando le conseguenze del grave trauma interno subito. E l'ennesimo incidente sul lavoro nelle cave per l'estrazione del marmo a Orosei anche se questa volta l'incidente non si è verificato nella zona di estrazione, Podda che lavora come meccanico, era infatti intento a fare una riparazione ad uno dei grossi camion che vengono utilizzati per il trasporto dei blocchi di marmo e dai materiali in genere, all'interno di una delle aziende che si occupano di estrazione di marmo. Il mezzo, da quanto si è saputo, pare che fosse stato sollevato e messo in sicurezza sui cavalletti. L'operaio si stava apprestando a riparare una delle ruote del grosso camion ed era intento a smontare i pezzi della trasmissione sotto il mezzo. Un'operazione che avrà fatto decine di volte per le riparazioni ai camion e alle macchiane operatrici. Pare però che, inavvertitamente un altro camion che transitava nei pressi del mezzo in riparazione lo ha urtato, tanto da causare la caduta di un mozzo pesantissimo, che l'operaio aveva già smontato. Il pezzo gli è caduto addosso schiacciandogli il torace. Immediato l'intervento dei compagni di lavoro che hanno sollevato con i cric il mezzo e chiamato il 118. L'operaio è stato trasferito a Nuoro dall'elisoccorso.

Nino Muggianu

 
 
 

Orosei. Aiuto agli alcolisti, apre il consultorio

Post n°11400 pubblicato il 04 Marzo 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di mercoledì 4 marzo 2015


A Orosei è operativo il consultorio per aiutare le persone affette dalla dipendenza da alcol. Ogni martedì, dalle 16 alle 19, nel centro di aggregazione sociale, situato nel ex mercato civico, uno psicologo specializzato sulle dipendenze è a disposizione di chiunque richieda una consulenza.

 
 
 

Irgoli - Biblioteca Comunale. Realizza una Pigotta, Unicef

Post n°11399 pubblicato il 04 Marzo 2015 da valledelcedrino

venerdì 6 marzo alle 15.30 ancora ago e filo a scopo benefico Realizza una Pigotta, Unicef Irgoli - Biblioteca Comunale


 
 
 

Riunione Comitato Prov. Minibasket Nuoro

Post n°11398 pubblicato il 03 Marzo 2015 da valledelcedrino


L'Asd Pallacanestro Orosei ospitera MERCOLEDI 4 MARZO 2015 a partire dalle ore 19 presso l'Agriturismo Gollei in Loc. Su Catreathu (direzione Cala Liberotto, ss 125 km 231) la riunione mensile del Comitato Provinciale Minibasket presieduto da Salvatore Moro. L'incontro e' aperto a tutti i dirigenti e istruttori responsabili della provincia di Nuoro e dell'Ogliastra.



nella foto:
AGRITURISMO GOLLEI, LOC. SU CATREATHU, SS 125 - KM. 231
sede della riunione.

 
 
 

Orosei, incidente in cava: operaio grave

Post n°11397 pubblicato il 03 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 3 marzo 2015


Un 37ennedi Irgoli è rimasto schiacciato dal mozzo di una ruota del camion mentre era al lavoro per sostituirla.

Ancora un incidente sul lavoro in una cava di marmo a Orosei, nello stabilimento del: la Marmi Scancella. Ieri mattina attorno alle 8 un meccanico è rimasto schiacciato sotto un "pezzo" del camion mentre effettuava dei lavori di riparazione. Ha riportato un grave trauma cranico e toracico da schiacciamento. Franco Podda, 37 anni Irgoli, è stato soccorso dai volontari del 118 di Orosei e dall' ambulanza medicalizzata di Siniscola. Sul posto sono arrivati i carabinieri della locale stazione, i vigili del fuoco di Siniscola e un elicottero dall'elisoccorso di Alghero che lo ha trasportato all'ospedale San Francesco di Nuoro dove si trova ricoverato. Le condizioni del giovane sono gravi ma non correrebbe pericolo di vita. L'incidente è accaduto poco dopo le 8. Podda era intento a fare una riparazione ad uno dei grossi camion che vengono utilizzati per il trasporto dei blocchi di marmo e dai materiali in genere, all'interno di una delle aziende che si occupano di estrazione del marmo. Il mezzo, da quanto si è saputo, pare fosse stato sollevato e messo in sicurezza sui cavalletti. L'operaio si stava apprestando a riparare una delle ruote del grosso camion ed era intento a smontare i pezzi della trasmissione sotto il mezzo. Un'operazione che avrà fatto decine di volte per le riparazioni ai camion e alle macchiane operatrici. Pare però che, inavvertitamente un altro camion che transitava nei pressi del mezzo in riparazione lo ha urtato, tanto da causare la caduta di un mozzo pesantissimo, che l'operaio aveva già smontato. Il  pezzo gli è caduto addosso schiacciandogli il torace. Immediato l'intervento dei compagni di lavoro che hanno sollevato con i cric il mezzo. Nonostante i fortissimi dolori Franco Podda è rimasto lucido fino all'arrivo dei soccorritori, allertati dai compagni di lavoro. Lanciato l'allarme alla sala operativa del servizio nazionale 118 in pochi minuti alla cava sono giunti i volontari di Orosei. li ferito è stato stabilizzato e sedato dai medici della medicalizzata e trasferito nel campetto polivalente a qualche centinaio di metri dal municipio dove è atterrato un elicottero dei vigili del fuoco che hanno caricato a bordo il ferito per poi trasferirlo all'ospedale San Francesco di Nuoro. Sul posto dell'incidente sono arrivarti anche i vigili del fuoco di Siniscola e I carabinieri di Orosei che hanno avviato una inchiesta per accertare la dinamica dell'incidente. Qualche giorno fa sempre in una cava di Orosei c'era stato un altro incidente in cui un operaio era rimasto ferito da un masso di marmo che si era staccato dalla parete sotto la quale lavorava. Due anni fa, invece, in una cava vicina si erano verificati due incidenti mortali.

di Nino Muggianu


 
 
 

Lavora sotto un camion, ferito nella cava di marmo

Post n°11396 pubblicato il 03 Marzo 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 3 marzo 2015


OROSEI. Secondo incidente in sette giorni, è allarme sicurezza

È sotto il camion per fare una riparazione. D'improvviso l'urto di un altro mezzo fa perdere l'appoggio. Il mozzo delle ruote cede, finisce sopra il meccanico che rischia il peggio. Ora è ricoverato all'ospedale di Nuoro, ha fratture varie, ma non corre pericolo di vita. Succede ieri mattina a Orosei, in una cava di marmo, a sette giorni esatti dall'incidente che manda al “San Francesco” Luigi Pira, colpito da un masso ma salvato dall'elmetto. Stavolta la tipologia è diversa da quella abituale, slegata dal solito blocco che cede all'improvviso e travolge l'operaio. Si sfiora, comunque, la tragedia.
LA DINAMICA Poco prima delle 9 nella cava di Oroe Franco Podda, meccanico trentasettenne di Irgoli, è al lavoro per riparare un camion. Opera sotto il mezzo, ha a che fare con il mozzo delle ruote. D'improvviso un escavatore o una gru in manovra urta il camion. A quel punto il mozzo cede e va sopra il meccanico che rischia di essere schiacciato.
LE CONDIZIONI I soccorsi sono immediati. Gli operai presenti nella cava si prodigano per liberare il meccanico. Scatta l'allarme che mobilita il 118 e l'elicottero dei vigili del fuoco. Il velivolo trasporta il ferito all'ospedale di Nuoro. Franco Podda viene subito sottoposto ad accurati accertamenti medici dai quali emerge un quadro più rassicurante rispetto a quanto si teme all'inizio. Il meccanico ha un trauma toracico da schiacciamento, fratture alle costole. Ma è fuori pericolo.
INDAGINI Nella cava di Oroe intervengono i carabinieri di Orosei e della compagnia di Siniscola, coordinati dal capitano Andrea Senes. Avviano gli accertamenti per ricostruire la dinamica dei fatti ed eventuali responsabilità. Nel frattempo, la notizia dell'ennesimo incidente rimbalza da Orosei a Irgoli, il paese del meccanico.
PREOCCUPAZIONE La sicurezza è una preoccupazione condivisa. Se ne fa interprete il sindaco di Orosei, Franco Mula, che dice: «Abbiamo rischiato due tragedie in pochi giorni. C'è qualcosa da rivedere. Dobbiamo sederci per vedere dove apportare rimedi per garantire una maggiore sicurezza dei lavoratori». Antonella Mereu, sindacalista della Fillea Cgil, commenta: «Le aziende di Orosei sono ben strutturate, il tipo di lavoro è di per sé pericoloso. Anche quando ci sono condizioni di sicurezza c'è il caso imprevedibile. In ogni caso serve più formazione».

Marilena Orunesu


 
 
 

A breve incontro in Comune sugli abusi edilizi di Orosei

Post n°11395 pubblicato il 03 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 3 marzo 2015


Demolizioni delle case che presentano abusi edilizi, a breve verrà convocato un incontro apposito. Il sindaco Franco Mula fa un appello a tutti i cittadini che ritengono possano essere interessati da situazioni di questo tipo, affinché si adoperino, magari avvicinandosi agli uffici competenti per capire come muoversi in caso di possibile sanatoria, onde evitare di trovarsi le ruspe in casa come è successo qualche giorno fa. A tal proposito - sottolinea il primo cittadino di Orosei - in quella occasione, l'informazione al sindaco è arrivata solo in mattinata. Non vorrei creare allarmismi - aggiunge - ma vorrei dare a tutti quelli che si trovano in una certa condizione, di adoperarsi in un modo o nell'altro per cercare di sanare le cose. Mi rivolgo a chi doveva demolire una parte del fabbricato e ancora oggi magari non lo ha ancora fatto. Il consiglio è di non aspettare che si muova la procura. Bisogna fare i passi giusti. Abbiamo già fato e lo rifaremo: riconvocheremo tutti quanti, caso per caso. Non c'è tempo da perdere - conclude il primo cittadino - bisogna vedere com'è la situazione di ognuno, prima che sia troppo tardi».

Nino Muggianu

 
 
 

Minacce, chiesti 6 mesi

Post n°11394 pubblicato il 03 Marzo 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 3 marzo 2015

IRGOLI. Processo dopo l'asta giudiziaria

Sei mesi di reclusione con l'accusa di minacce e violenza privata. È la richiesta formulata ieri dal pm del tribunale di Nuoro Francesca Piccu nei confronti di Salvatore Flore, 57 anni, di Irgoli. Nel 2008, dopo un'asta giudiziaria legata alla vendita della sua abitazione, avrebbe minacciato l'aspirante acquirente. «Se comprate quella casa non dormirete più sogni tranquilli», sono le parole con le quali avrebbe persuaso l'altro a recedere dal suo proposito. Il destinatario delle minacce era un servo pastore di Onifai, Pietrino Scanu. L'uomo nel frattempo è morto, assassinato nel febbraio 2013 insieme al suo datore di lavoro, l'allevatore di Loculi Giuseppe Ruiu. I due furono trucidati da due killer a colpi di fucile nelle campagne di Irgoli. A trovarne i corpi all'alba del 5 febbraio di due anni fa, avvisati da una telefonata anonima, erano stati i carabinieri della Compagnia di Siniscola. Scanu era stato colpito alla testa, Ruiu al petto. Quel delitto ancora oggi è in buona parte avvolto nel mistero. Flore è difeso dall'avvocato Francesco Lai che ieri per il suo assistito ha chiesto l'assoluzione. Il giudice Manuela Anzani ha rinviato per eventuali repliche: domani mattina la sentenza.

Francesca Gungui

 
 
 

Progetto ambiente. Galtellì spende 10 mila euro

Post n°11393 pubblicato il 03 Marzo 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 3 marzo 2015

L'amministrazione comunale di Galtellì, ha investito diecimila euro per aderire al progetto Atlantide, presentato dalla cooperativa Lariso, su input della Fondazione Con il sud, associazione di supporto al volontariato nel promuovere infrastrutturazione sociale nel mezzogiorno. Previsti percorsi di coesione sociale e sviluppo, tramite i progetti rivolti alla minor produzione di rifiuti, ma anche al riuso dei beni prima di iniziare il ciclo dei rifiuti.

 
 
 

Report settimanale ShinyStat, account blog/valledelcedrino

Post n°11392 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

Report settimanale dell'account: valledelcedrino

Periodo: 23/02/2015 - 01/03/2015
Descrizione del sito: Blog
URL: blog.libero.it/ValledelCedrino/
Categoria: Servizi/Informazione
ShinyStat Rank: 20/50

 

 
 
 
 
 
23
 
 
 
 
 
24
 
 
 
 
 
25
 
 
 
 
 
26
 
 
 
 
 
27
 
 
 
 
 
28
 
 
 
 
 
01
 
 
      Pagine viste         Visite
GiornoVisitePagine viste
Lunedì 23/02/2015
1.479
1.983
Martedì 24/02/2015
1.422
2.174
Mercoledì 25/02/2015
1.396
2.186
Giovedì 26/02/2015
1.281
1.852
Venerdì 27/02/2015
1.131
1.490
Sabato 28/02/2015
926
1.224
Domenica 01/03/2015
902
1.521
 
TotaleVisitePagine viste
Settimana
8.537
12.430
Mese corrente
902
1.521
Dalla creazione dell'account 14 marzo 2011
1.880.098
3.508.064
Link utili:
  • Per consultare le statistiche complete del sito, cliccare qui
  • Per eventuali informazioni riguardo il servizio, consultare la guida online
  • Per contattare lo staff di ShinyStat utilizzare il Centro di Supporto dedicato.
Nota: per non ricevere più il report settimanale di ShinyStat è sufficiente accedere alla configurazione dell'account e deselezionare l'opzione "Report settimanale via e-mail".
   
Copyright 1995 - 2015 by Shiny Srl

 
 
 

OROSEI. Schiacciato da un camion in una cava, è grave

Post n°11391 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

 

L'incidente è avvenuto alle 8 del mattino.

Il ferito, un meccanico di 37 anni di Irgoli, è stato portato in elicottero al San Francesco di Nuoro

OROSEI. Incidente sul lavoro in una cava di marmo a Orosei, questa mattina attorno alle 8 . Un meccanico è rimasto schiacciato sotto un camion mentre effettuava lavori di riparazione. Franco Podda, 37 anni di Irgoli, ha riportato un grave trauma toracico da schiacciamento.

Il meccanico è stato soccorso dai volontari del 118 di Orosei e dalla medicalizzata di Siniscola. Sul posto sono arrivati i carabinieri della locale stazione, i vigili del fuoco di Siniscola e un elicottero dalla elibase di Alghero che ha trasportato Podda, in condizioni abbastanza serie, all’ospedale San Francesco di Nuoro.

(nino muggianu)

 
 
 

Nuovo incidente nella cava di Orosei. Grave un operaio 37enne di Irgoli

Post n°11390 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

Nuovo incidente nella cava di Orosei

Grave un operaio 37enne di Irgoli

Grave un operaio di 37 anni, di Irgoli. L'uomo è rimasto schiacciato, per cause ancora da accertare, sotto la sponda di un camion mentre lavorava nella cava Oroè. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del distaccamento di Siniscola ed i medici del 118 che hanno trasportato l'operaio nell'ospedale San Francesco di Nuoro. Mentre i Carabinieri della compagnia di Siniscola stanno effettuando gli accertamenti per individuare eventuali responsabilità. La settimana scorsa sempre nelle cave di Orosei era avvenuto un altro incidente dove era rimasto ferito gravemente un altro operaio, di 38, travolto da un masso

 
 
 

CARNEVALE Irgoli, grande successo per la pentolaccia a cavallo

Post n°11389 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 2 marzo 2015


Pubblico delle grandi occasioni ieri a Irgoli per la terza edizione della Pentolaccia a cavallo. La spettacolare giostra equestre si è tenuta tra due ali di folla entusiasta che ha applaudito le esibizioni dei vari gruppi. Tanti anche gli spettatori arrivati dai centri limitrofi. I cavalieri, a gruppi di tre, tutti rigorosamente mascherati, dopo una breve galoppata dovevano colpire con i bastoni le "pentolacce", Un atto di abilità e precisione che ha divertito il pubblico. A organizzare lo spettacolo è stato il comitato di Sant'Antioco, con il patrocinio del comune di Irgoli. Un connubio che sta dando ottimi risultati. Ieri, fin dalle prime ore del mattino, gli organizzatori erano impegnati a sistemare e a controllare tutte le possibili criticità in tema di sicurezza. Le grandi balle di fieno sono state posizionate nei punti più pericolosi della pista ricavata in via Cavour, di fronte al campo sportivo. Proprio in tema di sicurezza, gli organizzatori hanno steso uno strato di terra battuta sopra l'asfalto, così come prevedono le regole, in maniera tale che gli zoccoli dei cavalli affondino nella terrà senza colpire lo strato del manto stradale. Insomma, nulla è stato lasciato al caso e la manifestazione, che inizialmente era in programma sabato scorso, si è svolta nella tarda mattinata di ieri. L'organizzazione della manifestazione è stata impeccabile grazie alla collaborazione dei carabinieri e dei vigili urbani che hanno curato la parte del servizio d'ordine, al Comune di Irgoli e ai sindaci di tutti i comuni della Valle del Cedrino.

di Nino Muggianu

 
 
 

CALCIO PROMOZIONE girone B

Post n°11388 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 2 marzo 2015

FANUM: Boccucci, Branchitta, A. Patteri, Fois, M. Patteri, Sanna, Lai, Milai, Manca, Spina (20' st Polizzi), Talanas. All.: Dessolis.

SPORTING SINISCOLA: Isacchi, Satta, Corria, Melino, Depalmas, Pilosu, Pala, Gavioli,Ferreli, Cadoni, Senes. All.: Pittalis.

ARBITRO: Pinna di Sassari.

RETI: 20' Cadoni, 38' st Sene, 45' st Ferreli.

Parte forte il Siniscola che tiene il pallino della partita per una ventina di muniti costringendo capitan Spina e soci nella loro metà campo. Al 20' c'è un rapido contropiede del Siniscola, palla a Cadoni che si presenta al limite dell'aria piccola da solo e batte Boccucci: La reazione della Fanum è veemente e sfiora il pareggio in almeno tre occasioni. Nella ripresa è ancora la Fanum a cercare il pareggio ma inutilmente, le sue azioni si spengono inesorabilmente nel muro della difesa orchestrata da Depalmas. Al 7' lancio su Lello Cadoni che stoppa al volo si gira e fa la barba alla traversa. Al 12' Talanas viene fermato in ottima posizione, per un inesistente fuorigioco. Al 16' quasi gol del Siniscola: Senes semina il panico in area gran tiro ravvicinato respinto corto dal portiere, si accende una mischia, poi Branchitta spazza. Al 17' Cadoni apre sulla destra per Pilosu, che da posizione decentrata spara un diagonale che finisce di un soffio fuori. Al 38' il raddoppio, sugli sviluppi di un calcio d'angolo c'è una corta respinta della difesa oroseina e Senes di testa mette in rete. Al 40' salvataggio sulla linea di Boccucci su gran tiro di Senes. Al 45' traversone di Senes per l'accorrente Ferreli che a porta vuoto segnala terza rete.

Nino Muggianu

da L’UNIONE SARDA di lunedì 2 marzo 2015

Parte forte il Siniscola nel primo tempo. Al 20' Cadoni si presenta al limite dell'aria e batte Boccucci. La reazione della Fanum è veemente e sfiora il pareggio in tre occasioni. Nella ripresa la Fanum cerca il pareggio ma inutilmente. Al 22' occasione per Lai: stop e tiro di prima, di poco alto. Al 38' arriva il raddoppio: sugli sviluppi di un calcio d'angolo c'è una respinta della difesa oroseina e Sene di testa mette in rete. Al 40' salvataggio sulla linea di Boccucci su gran tiro di Senes. Al 45' traversone di Senes, Ferreli aggancia la palla e a porta vuota segna la terza rete.

Fabrizio Ungredda

 
 
 

CALCIO SECONDA CATEGORIA Girone F

Post n°11387 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 2 marzo 2015


TUTTAVISTA: Gambaiani, Sanna, Zola, Loriga, Sotgia, Saggia, Mameli, Porcu (46' Fronteddu), R. Vacca, A. Contini, Marras.

ONIFERESE: Virdis, Cattina, Goddi, Argiolas, Pirisi, Solinas, E. Soddu, Cosseddu, Ruggiu, Tolu, C. Soddu (46' Cheri).

ARBITRO: Decandia di Olbia.

RETI: 3', 68' R. Vacca, 23', 85' A. Contini, 73' (r), 78' E. Soddu, 90' Mameli.

Il Tuttavista fa cinquina con l'Oniferese e si conferma una delle squadre più in forma del campionato. Una vittoria che non fa una piega quella ottenuta dalla squadra del presidente, Davide Cosseddu, sempre in pieno controllo per tutti e novanta i minuti del match. Al 3' padroni di casa già in vantaggio con Contini su azione di contropiede. Al 25' calcio d'angolo di Mameli , Contini al volo insacca. Al 68' Vacca trasforma un calcio di rigore. Al 73' il penalty è per gli ospiti e lo segna Emanuele Soddu, Al 78' ancora Soddu in gol per il tre a 2. A questo punto il Tuttavista cambia marcia e con Contini fa quattro con un diagonale. Al 90' segna anche Mameli.

Nino Muggianu

da L’UNIONE SARDA di lunedì 2 marzo 2015



Il Tuttavista infila la porta dell'Oniferese per ben cinque volte: 5 a 2 il finale. Partita senza storia, ben giocata dai padroni di casa. Da segnalare le doppiette di R. Vacca, A. Contini e E. Soddu.

(l.m.)

 
 
 

CALCIO. TERZA CATEGORIA GIORNE D

Post n°11386 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

 

BUSACHESE - ONIFAI 5 a 0

TURNO DI RIPOSO: IRGOLESE

 

 
 
 

Risultati Pallacanestro Orosei

Post n°11385 pubblicato il 02 Marzo 2015 da valledelcedrino

Campionato Reg.le U13 Zona NU/SS 7^ ritorno:

PALL. OROSEI 54 PALL. NUORO 24 i tabellini:

OROSEI: Loddo Giovanni 16, Saba 12, Ruiu 12, Pittalis 6, Burrai 4, Cosseddu 2, Manca 2, Dessena, Cherchi, Rosu. All. Sebastiano Tondo

NUORO: Santisi 10, Congeddu 6, Trinca 4, Pavoncello 2, Lampis 2, Cadinu, Rawashedew, Marras, Nieddu, Montano, Sedda, Di Maio. All. Giuseppe Goddi

Campionato Reg.le U14 Zona NU/SS 4^ ritorno :

SANT'ORSOLA TEAM 98 SASSARI 45 PALL. OROSEI 73 i tabellini :

Sant'Orsola SS: Fais 16, Sotgiu 15, Cirotto 4, Sanna 4, Salaris 3, Idini 2, Marras 1, Scanu, Delogu, Carta, Conte, Murrittu All. Mavi Marrosu

OROSEI: Boe 30, Saki 20, Loddo Gabriele 6, Loi Francesco 6, Pezza 5, Manca 2, Saba 2, Loddo Giovanni 2, Loi Matteo, Cosseddu All. Sebastiano Tondo

nelle foto Giovanni Loddo, top scorer della partita con Nuoro e la coppia di lunghi Saki-Boe con Matteo Loi, autori di 50 punti in due a Sassari.


 
 
 

IRGOLI. La cooperativa olivicola di Orosei apre le porte ai disabili

Post n°11384 pubblicato il 01 Marzo 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di domenica 1° marzo 2015


Si è concluso lunedì scorso, nei locali della cooperativa olivicola Valle del Cedrino di Orosei, il corso sulla raccolta e la conservazione delle olive. Studenti d'eccezione le persone diversamente abili del comune di Irgoli. Il progetto è stato organizzato dal Comune in collaborazione con la cooperativa sociale Mille Forme di Nuoro. Il corso, che è cominciato lo scorso novembre, ha visto la partecipazioni' di molti ragazzi disabili che hanno partecipato con tanto entusiasmo alla raccolta delle olive nell'oliveto del centro di Aggregazione sociale Sa Lanthia di Irgoli. L'esperienza si è conclusa con la visita al frantoio dove i ragazzi hanno potuto osservare tutte le fasi di lavorazione delle olive per la produzione dell'olio. «Ho avuto l'occasione di osservare l'entusiasmo dei ragazzi – ha dichiarato l'assessore ai Servizi Sociali del comune di Irgoli, Daniela Murru - E stata una esperienza sicuramente positiva che ha stimolato la loro curiosità e il loro interesse, attraverso una esperienza del tutto nuova di integrazione sociale».

 

 
 
 

BASKET SCOIATTOLI E UNDER 14

Post n°11383 pubblicato il 01 Marzo 2015 da valledelcedrino



Campionato Minibasket Interprovinciale Nuoro/Ogliastra

Cat. SCOIATTOLI (2006-07-08)

BASKET LANUSEI vs PALLACANESTRO OROSEI

domenica 1-3-2015 ore 16 Palestra Loc. Lixius - Lanusei

Dopo la splendida partita col Gavoi i piccoli Scoiattoli viaggiano in Ogliastra per incontrare i coetanei di Lanusei. Spettacolo assicurato.....

lo spettacolo del Minibasket continua....

 

Campionato Reg.le U14 Zona NU/SS 4^ ritorno :

SANT'ORSOLA TEAM 98 SASSARI vs PALLACANESTRO OROSEI

domenica 1/3/2015 ore 16

Palestra Piscine Zona Latte Dolce SASSARI (SS)

Arbitri: Battaglia Gianmario di SASSARI (SS)

Franzil Matteo di SASSARI (SS)

 
 
 

OROSEI. Via Crucis, torna la serenità tra le Confraternite

Post n°11382 pubblicato il 28 Febbraio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 28 febbraio 2015


È ritornata la serenità tra le confraternite di Orosei che anche ieri sera erano presenti al gran completo a "Sas Rughes", la Via Crucis. Dopo le polemiche e le discussioni sfociate in una rissa di qualche tempo fa, tra due corfarios di Santa Rughe, la paventata possibilità che qualcuno non potesse indossare l'abito si è disciolta, per il bene e la gioia di tutti. Ne parla il sindaco Franco Mula: «Alla luce di quanto era successo lo scorso anno con il susseguente intervento del vescovo e sospensione di una confraternita, si era creato un subbuglio tra tutti e tre i gruppi. Abbiamo fatto un incontro col vescovo, presente io con il parroco don Gesuino Corraine, con la confraternita in questione, Santa Rughe. Si è trovata una soluzione che la confraternita ha accettato. Il che ha calmato gli animi, tanto che già al primo appuntamento della Via Crucis erano presenti tutti. E tutti hanno rimesso l'abito. Insomma, si sta procedendo per cercare di appianare ogni problema. Si è ipotizzato di fare, intanto, un nuovo percorso di fede che riguarderà tutte le confraternite e sarà "capeggiato" da una nuova figura individuata dal parroco del paese con un parroco terzo che seguirà la confraternita e le confraternite». Un nuovo percorso di fede che speriamo abbia una durata limitata nel tempo, questo qualora dimostrino di partecipare e di adoperarsi per ritornare alla normalità. «Voglio esprime la mia grande soddisfazione - sottolinea il primo cittadino di Orosei - perché pur essendo un cosa abbastanza delicata che riguarda la chiesa, è comunque un problema che tocca la comunità. Diciamo che si è trovato il modo per poter andare avanti con soddisfazione da parte di tutti e con pari convincimento. Altri problemi che erano venuti alla luce come la presunta colonizzazione dell'Oratorio, è solo una chiacchiera da bar. Il problema vero era di un confraternita ma inevitabilmente ha interessato tutte e tre le confraternite. E comunque questo nuovo percorso di fede che devono fare, serve anche per far capire che all'interno degli oratori si deve seguire ciò che dice la chiesa e soprattutto il regolamento che esiste».

di Nino Muggianu

 
 
 
Successivi »
 
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog