Community
 
valledelced...
   
 
Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENIT└ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Orosei, debutta l'imposta unica comunale

Post n°10602 pubblicato il 30 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 30 luglio 2014

Il consiglio ha approvato lunedì scorso il nuovo regolamento sulle tasse locali. Coefficienti minimi per Imu, Tari e Tasi

L'Imposta unica comunale (Iuc) è un ossimoro. Lo ha detto a chiare lettere l'assessore al Bilancio Franco Tore Bua nell'introdurre i lavori del consiglio comunale dell' altro ieri che verteva sull'approvazione del bilancio di previsione e sulle nuove aliquote comunali. Di tasse e tributi, infatti, il cittadino è chiamato a pagarne almeno due. Oltre ai proprietari di seconde case che su questo bene continuano a pagare l'Imu, per tutti gli altri c'è almeno la Tari (costo della nettezza urbana che sostituisce la Tarsu) e la Tasi, la cosiddetta tassa sui servizi indivisibili che sostituisce in parte la vecchia Imu. Insomma sul piano della semplificazione tributaria non si è fatto un gran passo avanti e sui costi totale c'è poco da stare allegri. L'aumento in generale ci sarà un po per tutti e i Comuni non potranno fare sconti a nessuno. Il perché lo si capisce da un unico dato: rispetto ai trasferimenti statali dello scorso anno, nel 2014 il comune di Orosei riceverà circa un milione di euro in meno. Cifra che dovrà recuperare attraverso i tributi di sua spettanza ma anche tagliando tutto quello che può essere definito superfluo. Meno finanziamenti per sagre e feste paesane, meno contributi alle associazioni sportive e non, e grande oculatezza anche nei fondi riservati al welfare pur garantendo i servizi di base. È la crisi bellezza, che incomincia a toccare anche "santuari" prima inviolabili. «Quanto fatto con i buoni pasto dei dipendenti comunali – ha detto per esempio Franco Tore Bua - rientra nell'ottica di questa spending review impostaci dal governo centrale». Per il resto il Comune ha cercato di limitare i danni, mantenendo dove possibile inalterate le aliquote di base (un solo punto in più per l'Imu delle seconde case) e applicando i coefficienti minimi per il conteggio di Tasi e Tari. Per capire esattamente a quanto corrisponderà la stangata converrà comunque aspettare le prime bollette che non tarderanno ad arrivare e che sino a dicembre saranno piuttosto frequenti. Sul fronte dei costi per la nettezza urbana il consigliere Giacomo Masala ha spiegato che in ogni caso con la Tasi tutti pagheranno qualcosa in meno della Tares e che quest'anno c'è stato un recupero di 60mila euro di evaso. Si potrà parlare di vero sollievo però solo dal prossimo anno quanto entrerà a pieno regime il nuovo appalto con un risparmio di circa 250mila euro all'anno. Tutti i punti all'ordine del giorno sono stati approvati a maggioranza con l'astensione delle opposizioni.

 

«Centocinquanta ettari. È questa la porzione del territorio ancora gravata da usi civici. E nessuno di questi è collocato nel comparto di Cala Liberotto». È questo il risultato della ricerca sugli usi civici fatta dall’ex assessore ai beni Comunali Fabrizio Loddo che lunedì ha illustrato al termine del consiglio comunale. Rinviati alla prossima seduta i chiarimenti sullo stato del puc, l’attenzione dell’assise si è concentrata dunque su questa tesi che se comprovata potrebbe risolvere il  “caso Orosei” dove a tutt’oggi la Regione ha accertato 1300 ettari di terreno gravati da usi civici spalmati tra Cala Liberotto-Sos Alinos. Terreni invece dal oltre sessant’anni lottizzati e venduti dal Comune a privati con tutte le autorizzazioni necessarie. Una ricerca che ora Fabrizio Loddo ha messo a disposizione del Comune.  «A Loddo va il plauso per il senso civico dimostrato – ha commentato il sindaco Franco Mula – ora esamineremmo quei documenti con la speranza che possano veramente risolvere la più grossa problematica urbanistica del nostro territorio».

di Angelo Fontanesi

 
 
 

OROSEI. Lotteria Santu Jacu 2014

Post n°10601 pubblicato il 30 Luglio 2014 da valledelcedrino

numeri vincenti, estratti per la Lotteria di San Giacomo 2014 della Leva 1984.

Per informazioni:  347 197 7489

 
 
 

La palla ovale Ŕ un sogno da Corvi

Post n°10600 pubblicato il 30 Luglio 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di mercoledì 30 luglio 2014

OROSEI. Sabato test con gli Shardana Old Rugby Capoterra

Orosei ha scoperto il rugby ed è stato amore a prima mischia. Da qualche tempo sul campo di Folai un gruppo di uccellacci neri inseguono una palla ovale. Merito di Simone Etzi da Capoterra, rugbista di lungo corso e capitano del Capoterra Old Rugby. Sulle sponde del Cedrino per motivi di lavoro Etzi, preparatore federale, ha subito intuito e incoraggiato la passione di un gruppo di ragazzi. Dopo qualche settimana di allenamento la Corvi Orosei Rugby conta 25 iscritti. La passione ovale lievita con il passare dei giorni e dei due allenamenti settimanali (martedì e giovedì alle 19). Per il momento si pratica il touch rugby, variante senza placcaggi propedeutica al gioco tradizionale che offre la possibilità di giocare a chiunque abbia voglia di divertirsi e stare insieme. Sabato i ragazzi del Cedrino sono attesi da un impegno importante, una seduta di allenamento con i ragazzi dello Shardana Old Rugby Capoterra in missione baroniese. Allenamento e terzo tempo (che nel rugby hanno la stessa importanza) in compagnia di vecchie volpi dell'ovale. Un'occasione per apprendere tecniche di training e consigli preziosi. Il terzo tempo si terrà al pub Gasoline. Le porte del rugby sono aperte a tutti: i Corvi invitano chiunque volesse partecipare agli allenamenti a presentarsi al campo.

( si. l. )

 

 
 
 

Galtellý, salta la condotta. Chiusa la strada

Post n°10599 pubblicato il 30 Luglio 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di mercoledì 30 luglio 2014

Il sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu che, a causa di una rottura a una condotta del Consorzio di bonifica che ha determinato uno smottamento, è stata chiusa la strada comunale Bartara-Pirastru. La viabilità sarà ripristinata in tre giorni. Oggi inizieranno anche i lavori di sistemazione del ponte San Martino.

(fr. gu.)

 
 
 

"1░ Campus estivo per D.S.A.

Post n°10598 pubblicato il 29 Luglio 2014 da valledelcedrino

Un'occasione per conoscere il trattamento abilitativo secondo le Pratiche Ecologico Dinamiche. Tre intense giornate all'insegna della socializzazione, del divertimento e delle azioni abilitative per i Disturbi Specifici di Apprendimento."

"Computer e calcolatrici lasceranno spazio alla motricità, letto-scrittura, grafo-motricità, giochi motori di gruppo, visione e commento di filmati, autoanalisi e meta-cognizione, calcolo,  azioni per la memoria, percezione, linguaggio e comprensione del testo!

Dott. Giomaria Peddio - Psicologo.

Per info:
- giomariapeddio@gmail.com

- tel. 3402372318

 
 
 

Galtellý. 14a edizione della festa del borgo

Post n°10597 pubblicato il 29 Luglio 2014 da valledelcedrino

"Il due Agosto all'imbrunire e al rintoccare delle campane, avrà inizio la 14a edizione della festa del borgo di Galte...
Cultura, tradizioni, gastronomia e la verve dei bambini incoraggiati da artisti di strada, animeranno il nostro centro storico...
Tutto in una notte...
Venite a trovarci" 

Saluti Giovanni

 
 
 

SPORT E SOCIET└. I Corvi di Orosei pronti all'esordio

Post n°10596 pubblicato il 29 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 29 luglio 2014


La neonata squadra di rugby amatoriale affronterà il Capoterra

La febbre del rugby arriva anche sulla foce del Cedrino. A far scattare la scintilla dell'innamoramento per uno degli sport di squadra più spettacolari e affascinati del mondo, ad Orosei è stato Simone Etzi, rugbista amatoriale di Capoterra (già degli Old Rugby Capoterra) trasferitosi per lavoro ad Orosei dove ha trovato in Paolo Basolu, barista, il valido alleato per seminare la fede della palla ovale. Grazie al loro impegno e alla professionalità (Etzi è preparatore federale) in poche settimane è stata fondata la Corvi Orosei, società amatoriale che attualmente conta circa 25 iscritti con atleti di diverse fasce d'età che vanno dai 9 ai 40 anni. L'attuale preparatore atletico è Peppe Mula. La squadra si allena due volte la settimana, In questa prima fase a Foiai si praticherà il touch rugby, una variante più leggera rispetto al tradizionale rugby, dove non esiste il placcaggio e non ci sono le alte porte per la trasformazione delle mete o dei calci piazzati. Ma lo spirito e le regole fondamentali rimangono immutate. Ed è in questa versione che sabato prossimo alle 19.30 i Corvi di Orosei esordiranno al campo di Foiai in una amichevole contro gli Shardana Old Rugby Capoterra. Il terzo tempo, nell'ottica del gran rispetto e nello spirito di collaborazione con le altre società sportive del paese, si terrà poi nel locale di Pietro Chessa, presidente della neo promossa in Promozione Fanum Orosei, al Pub Gasoline di Marina.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

Orosei. Distretto marmi, in arrivo la banda larga

Post n°10595 pubblicato il 29 Luglio 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 29 luglio 2014

L'assessore regionale all'Industria Maria Grazia Piras ha incontrato gli imprenditori del Consorzio Marmi e i sindaci di Orosei e Galtellì. Durante la visita è stato presentato il progetto per realizzare la banda larga e la fibra ottica nel distretto industriale della Baronia. «Il distretto marmi di Orosei è un esempio virtuoso di collaborazione tra imprese, un'eccellenza del sistema industriale sardo che la Regione intende continuare a sostenere e possibilmente sviluppare», ha detto l'assessore Piras. «Il nostro obiettivo è dare risposte concrete agli imprenditori, non su domande generiche ma su precise necessità delle aziende e del tessuto produttivo isolano». In questo contesto si inserisce il progetto per lo sviluppo di infrastrutture tecnologiche in attuazione dell'accordo di programma tra ministero dello Sviluppo economico e Regione. L'intervento a Orosei prevede investimenti per oltre un milione 119 mila euro, cofinanziato al 50 per cento da Ministero e 50 per cento dalla Regione. I lavori nel distretto del marmo (24 imprese consorziate, oltre mille addetti compreso l'indotto) dureranno un anno e si concluderanno ad aprile 2015. L'assessore Piras a conclusione della visita si è recata nello stabilimento 3C per incontrare i familiari di Pasqualino Contu, l'imprenditore di Orosei che si era tolto la vita nello scorso dicembre dopo l'alluvione che aveva devastato l'azienda di prefabbricati in cemento, per portare un messaggio di solidarietà a una famiglia che nonostante la disgrazia ha proseguito nell'attività imprenditoriale.

( l. u. )

 
 
 

Orosei, Irgoli, Loculi, Onifai. Paesi senz'acqua

Post n°10594 pubblicato il 29 Luglio 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 29 luglio 2014


Orosei, Irgoli, Loculi, Onifai

Paesi senz'acqua

Oggi Abbanoa esegue alcuni interventi di riparazione delle perdite lungo la condotta foranea che alimenta i centri abitati di Orosei e frazioni, Onifai, Irgoli e Loculi. L'approvvigionamento all'utenza sarà garantita dalle scorte nei serbatoi durante i lavori che andranno avanti dalle 8 alle 18. Non si escludono, però, cali di pressione e interruzioni temporanee dell'erogazione. Sarà cura di Abbanoa limitare il più possibile i disagi. L'intervento garantirà una maggiore disponibilità di risorsa idrica per i centri abitati interessati.

 
 
 

Fanum Orosei, storico balzo in Promozione

Post n°10593 pubblicato il 28 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 28 luglio 2014


La notizia del ripescaggio è arrivata durante la festa patronale. Un sogno coronato dopo 32 anni

La notizia ha incominciato a diffondersi dalle prime ore di ieri rimbalzando tra smartphone e tablet di giocatori e tifosi gialloblù. La domanda di ripescaggio presentata dalla Fanum Orosei per iscriversi al campionato di Promozione 2014/1205 era stata accolta dalla federazione e così per il sodalizio calcistico oroseino il sogno cullato da oltre 30 anni è diventato realtà, Trentadue anni per l'esattezza, da quando nei primi anni '80 con il nome di U-S. Sportiva l'orosei calcio ospitò per alcune stagioni Importanti formazioni della Promozione regionale sulla sterrato campo sportivo comunale di Foiai, ora diventato un moderno campetto in erba sintetica e in attesa di essere completato e diventare quella tanto attesa cittadella progettata. Ma torniamo alla festa: spontanea e travolgente si è diffusa in tutti i punti di ristoro allestiti ieri in occasione del concetto per la festa di S Giacomo. Cori e bevute che sono andati avanti sino all'alba, ma per la festa vera occorrerà attendere qualche giorno. «Questa di ieri stata un'improvvisazione dovuta alla immediatezza della gioia - dice il patron Pietro Chessa -. Ma a giorni ringrazieremo con una grande iniziativa tutta la cittadinanza e soprattutto i tifosi che ci hanno seguito con grande entusiasmo per tutta la stagione». Stagione ricca di soddisfazioni per la Fanum di Orosei che al secondo anno della presidenza Chessa ha centrato l'obiettivo del play out mettendo in campo una formazione forte in tutti i reparti e ben bilanciata con giocatori di esperienza e nuovi talenti. E sulla stessa falsariga la dirigenza aveva già avviato una campagna di rinforzo per l'anno prossimo. Confermati in blocco infatti i "senatori locali" vedi il capitano Spina l'incursore Manca e il portiere Salis) così come la coppia di bomber forestieri Angioi e Tegas ai quali pochi giorni fa si era aggiunto il centravanti irgolese Ignazio Porcu rimarcando, se ce ne fosse ancora bisogno, la trazione anteriore che caratterizza il suo gioco. Un graditissimo rientro, il suo, che darà al mister Franco Dessolis tutte le carte per dimostrare come il ripescaggio della squadra non è sia stato un atto dovuto o un "piacere federazionale" ma la giusta gratificazione verso una società sana a seria che punta molto anche sul serbatoio giovanile. E infatti anche quest'anno si è messa in evidenza un'altra piccolo grande promessa del calcio locale che risponde al nome di Polizzi.


di Angelo Fontanesi

 
 
 

CHIESA. L'Orde virginum delle diocesi, incontro nazionale a Orosei

Post n°10592 pubblicato il 28 Luglio 2014 da valledelcedrino
Foto di valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 28 luglio 2014


Appuntamento nazionale di riflessione e condivisione per l'Ordo virginum delle diocesi italiane, dal 31 luglio al 3 agosto, al Marina Resort di Orosei. Il tema scelto per questa edizione dell'incontro annuale, "Vivano con lode senza ambire la lode", è tratto dal rito di consacrazione delle vergini e offre, pertanto, l'occasione di approfondire un carisma antico (risalente ai primi secoli del cristianesimo) e allo stesso tempo nuovo, perché vivificato dal Concilio Vaticano II. Ad accogliere le partecipanti ci saranno anche monsignor Mosè Marcia, vescovo di Nuoro, monsignor Mauro Maria Morfino, vescovo di Alghero-Bosa e delegato della Conferenza episcopale sarda per la vita consacrata monsignor Antonello Mura, vescovo di Lanusei, monsignor Paolo Atzei, vescovo di Sassari, e monsignor Arrigo Miglio, arcivescovo di Cagliari e presidente della Conferenza episcopale sarda: è sicuramente un segno di grande attenzione e cura per questa forma di vita consacrata, che nelle Chiese locali nasce e si radica. Interverrà, inoltre, padre Silvano Maggiani, docente di Liturgia a Roma presso la Pontificia facoltà teologica "Marianum" e il Pontificio istituto liturgico Sant'Anselmo, che offrirà spunti di riflessione con la sua relazione sulla costituzione conciliare Sacrosanctum concilium. A rendere ancora più prezioso l'incontro nazionale contribuirà la presenza di monsignor Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini e presidente della Commissione episcopale per il clero e la vita consacrata, che presenterà alle partecipanti la nota pastorale Cei sull'Ordo virginum, recentemente pubblicata. Il documento, che si propone come «uno strumento di conoscenza e approfondimento del carisma della verginità consacrata nel mondo e, al tempo stesso, di incoraggiamento nell'accoglienza di questo dono dello Spirito Santo per "favorirne la crescita per l'utilità di tutti nell' armoniosa sinfonia della carità"», delinea le caratteristiche essenziali di questa forma di vita consacrata tanto antica nelle sue origini, eppure così attuale nel rispondere alle attese di oggi. «Le vergini consacrate non si distinguono per l'abito che portano, né per l'appartenenza alla comunità di un Istituto religioso, ma sono impegnate a testimoniare la loro consacrazione e a essere richiamo profetico all'assoluto dei valori del Regno, anche nella disponibilità ad assumere specifici compiti ecclesiali per l'edificazione della comunità cristiana». Inoltre «la partecipazione attiva alla vita culturale e civile deve essere considerata come espressione caratteristica della vocazione delle vergini consacrate, che contribuiscono così a rinnovare, secondo lo spirito del Vangelo, il contesto sociale in cui sono inserite». I lavori in calendario a Orosei inizieranno il prossimo giovedì 31 luglio pomeriggio e andranno avanti fino alla domenica mattina. Per il venerdì sera, prevista anche una tappa serale al borgo di Galtellì, antica sede di diocesi.

 
 
 

A fuoco un'auto e un furgone in Marghine e Baronia

Post n°10591 pubblicato il 28 Luglio 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di lunedì 28 luglio 2014

Doppio raid incendiario a Bolotana, furgone in fiamme a Orosei, in una notte di fuoco.

OROSEI Gli incendiari entrano in azione col chiaro intento di mandare in fumo il furgone di un panettiere, ma l'immediato intervento di un vicino di casa della vittima manda all'aria il piano. Sono circoscritti a una sola ruota anteriore, i danni causati dal blitz messo a segno alle 4 del mattino in via Kennedy a Orosei ai danni di Bruno Appeddu, 46 anni. Provvidenziale l'intervento di un residente che, svegliato dai primi bagliori delle fiamme, si è precipitato in strada spegnendo l'incendio sul nascere. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Siniscola e i carabinieri di Dorgali. A seguire le indagini sono però i carabinieri di Orosei, che lavorano per far luce sul movente dei roghi.  

(f. u.)

 
 
 

ATTENTATI. Raid incendiari nella notte a Bolotana e Orosei

Post n°10590 pubblicato il 28 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 28 luglio 2014

Notte di fiamme a Bolotana. Nella sera tra sabato e domenica, in due momenti diversi gli incendiari sono entrati in azione e hanno messo a segno due attentati.
Anche a Orosei qualcuno ha cercato di dare alle fiamme un furgone Renault. Fortunatamente il proprietario si è accorto del fatto e, oltre ad aver avvisato immediatamente il 115, ha cercato di spegnere le fiamme.

(f.s.)

 
 
 

Orosei, l'alta stagione promette soddisfazioni

Post n°10589 pubblicato il 27 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di domenica 27 luglio 2014

In grande difficoltà soprattutto gli operatori che offrono servizi sulle spiagge

Ormai sono arrivati quasi tutti. Manca solo lei, l'estate, che quest'anno sta regalando giornate di pioggia e vento anche a fine luglio. Sono piene, anche se solo da pochi giorni, tutte le grosse strutture ricettive di Cala Ginepro, Cala Liberotto e Marina di Orosei. Buone finalmente anche le presenze nelle case al mare, nei B&B e nei campeggi. Non c'è ancora (e forse quest'anno non ci sarà) il tutto esaurito di qualche estate fa, ma questo era scontato e pure fisiologico. La crisi è tangibile e la si nota. Ma se quest' anno la bassa stagione turistica aveva clamorosamente voltato le spalle al litorale oroseino, almeno l'alta stagione si prospetta soddisfacente sino a tutto agosto. E anche per settembre le aspettative suono buone. Inutile sperare oltre: la bassa stagione autunnale non farà miracoli e il 2014 alla fine sancirà certamente un saldo negativo. Anche questo un dato ampiamente preventivato come, quello sul calo verticale del turismo nazionale, appena mitigato da francesi e spagnoli (in aumento) e dagli aficionados tedeschi, svizzeri e austriaci. Non incidono ancora sulla costa baroniese invece i nuovi flussi turistici che muovono dalla Russia, dall'oriente, dalle nazioni del Baltico e dalla penisola scandinava. Per certi aspetti sembra una estate di vent'anni fa. Quando la festa di San Giacomo (in corso in questi giorni) segnava il vero avvio della stagione delle vacanze che però terminava inderogabilmente una settimana dopo ferragosto. Ora almeno settembre è entrato stabilmente nel (ristretto) novero dei canonici mesi di ferie, anche se l'ampliamento strutturale della stagione turistica in Sardegna rimane un sogno nel cassetto: Giusto una serie di spot istituzionali rimasti per ora solo slogan pubblicitari. Se poi ci si mette pure un meteo che più brutto di quanto visto sinora sarebbe difficile anche pensarlo, si capisce come la necessità di avere tempo bello e stabile per tutto il proseguo dell'estate sia la condizione più attesa da parte di tutti gli operatori del settore. Specialmente da chi lavora sulle spiagge o sui servizi di supporto alla balneazione. Attività che oltre al calo di presenze registrato nella bassa stagione, hanno pagato più di altre le bizze di un tempo variabile tendente al brutto, che ha frenato molte attività. Tra le quali quelle di noleggio di gommoni, pattini, lettini da spiaggia, ombrelloni e affini. In compenso c'è da segnalare come molti imprenditori locali del settore turistico stiano mutando (in meglio) il loro approccio all'ospitalità e alla soddisfazione del "cliente turista". In una stagione marcata dalla recessione mondiale aumenta la convinzione che la mossa vincente sia quella di sollevare il livello dei servizi offerti applicando però una oculata politica dei costi. Il turista "pollo da spennare" è una specie ormai estinta, oggi il "bidone" non paga. Vince il rapporto prezzo-qualità.

di Angelo Fontanesi

 
 
 

Marmo, arriva un milione di euro

Post n°10588 pubblicato il 26 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 26 luglio 2014


L'assessore regionale all'Industria a Orosei annuncia banda larga e fibra ottica

Ieri mattina l'assessore regionale all'Industria, Maria Grazia Piras, ha visitato il comparto estrattivo del monte Tuttavista per conoscere di persona la realtà produttiva delle cave, ma anche per presentare agli imprenditori e agli amministratori del "territorio il progetto di un milione e 119mila euro per realizzare la banda larga e la fibra ottica nel distretto industriale baroniese. Un progetto finanziato al 50 per cento dal ministero dello Sviluppo economico (Mise) e per l'altra metà dalla Regione e che, tempo un anno, permetterà di mettere tecnologicamente al passo dei tempi uno dei pochi distretti dell'isola che ancora marca segno positivo nel devastato scenario industriale della Sardegna. Con 24 imprese, 500 addetti diretti e altrettanti stimati nell'indotto e un fatturato annuale di oltre 100 milioni di euro, il distretto marmi di Orosei rappresenta lo sbocco occupazionale e la fonte di reddito più importante di tutta la provincia di Nuoro. Un settore che resiste alla crisi mondiale grazie soprattutto all'esportazione dei blocchi informi di calcare. Materiale particolarmente apprezzato nei mercati internazionali della pietra ornamentale. Nel portafoglio clienti dei cavatori oroseini spiccano i nomi di grandi buyer orientali, medio orientali, e latino americani. Cina, India, Emirati arabi ma anche Brasile e Usa: questi i paesi destinatari del 70% e oltre dei blocchi di marmo estratti ad Orosei. Esportazioni che non riguardano i prodotti semilavorati o finiti, come lastre, pavimenti o manufatti d'arredo, il cui mercato (specie in campo nazionale) versa invece in profonda crisi. Da qui la necessità di mantenere quanto più alto possibile il profilo tecnologico raggiunto dalle aziende lapidee oroseine che invece per assurdo ancora soffrono per la mancanza o la carenza di infrastrutture basilari, come hanno sottolineato gli imprenditori locali all'assessore Piras. Tra queste gli approvvigionamenti idrici ed energetici, le emergenze viarie o la precari età dei servizi legati alla comunicazione. Motivi per i quali acquista particolare importanza il segnale di attenzione che il ministero e la Regione hanno voluto dare al comparto finanziando la realizzazione della banda larga a fibra ottica: «il nostro obiettivo - ha detto l'assessore regionale all'Industria - è dare risposte concrete agli imprenditori, non su domande generiche ma su precise necessità delle aziende e del tessuto produttivo isolano». A conclusione della visita, Maria Grazia Piras si è recata nello stabilimento di prefabbricati in calcestruzzo della TreC per portare un messaggio di solidarietà alla famiglia di Pasqualino Contu, l'imprenditore di Orosei che si era tolto la vita a dicembre dopo che l'alluvione aveva devastato la sua azienda.

di Angelo Fontanesi

 

 

 
 
 

OROSEI. Usi civici, dibattito in consiglio

Post n°10587 pubblicato il 26 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 26 luglio 2014


Lunedì si discuterà dei vincoli che gravano sull'area di Cala Liberotto

Come non bastassero l'approvazione delle nuove aliquote Imu, Tasi, Irpef e Tari. Come non bastasse la presentazione del bilancio di previsione 2014. O come non fossero sufficienti le attese comunicazioni della maggioranza in merito allo stato dell' arte del nuovo Puc. Il consiglio comunale previsto per lunedì alle 18 l'argomento forte lo conserva all'ultimo posto dell'agenda e recita semplicemente "Usi civici: comunicazioni". E saranno comunicazioni destinate a suscitare scalpore. In ogni caso. Perché, dopo diversi incontri e interlocuzioni con l'amministrazione comunale, l'ex assessore ai Beni comunali Fabrizio Loddo avrebbe deciso di mettere gratuitamente a disposizione del Comune tutte le carte originali da lui ritrovate in seguito ad una personale ricerca negli archivi di mezza Italia e che attesterebbero l'inesistenza (o quasi) del vincolo su tutto il territorio oroseino. Sarà lo stesso Fabrizio Loddo (protagonista nei primi anni 2000 dell'affaire reliquati per il quale è tuttora a processo con l'accusa di abuso edilizio aggravato dagli usi civici) ad illustrare ai consiglieri e al pubblico quali siano le "prove regine" che è riuscito a scovare e che sarebbero determinanti per risolvere positivamente l'impasse che da diversi anni blocca di fatto ogni attività immobiliare nel comparto costiero di Cala Liberotto. Si tratta di 1300 ettari edificati e lottizzati sin dagli anni Sessanta che la Regione però nel suo ultimo accertamento del 2011 ritiene da sempre gravati dagli usi civici. Fatto che invalida ogni atto immobiliare, edificatorio e urbanistico stipulato sinora nella località turistica più famosa della costa oroseina. Le "prove regine" in mano, all'ex assessore sarebbero tante e collegate tra loro da carte catastali originali e atti amministrativi che coprono un arco temporale di circa 150 anni. Carte e mappe sparpagliate in una moltitudine di archivi di Stato, da quelli di Cagliari a Torino, passando per diverse prefetture e ministeri. Ma due certami su tutti porrebbero la parola fine al caso usi civici di Orosei. Due "pistole fumanti" ritrovate da Loddo. Si tratterebbe di una comunicazione della Prefettura di Sassari del 1907 e di una sentenza della commissione statale sugli usi civici risalente al 1937. Due documenti che comproverebbero come il terreno di Orosei, in seguito a diversi passaggi catastali, sia stato quasi interamente sdemanializzato ed entrato nella piena disponibilità immobiliare dell'ente comunale. Carte che ora il Comune potrebbe usare per chiedere alla Regione, in regime di autotutela, un nuovo e risolutore accertamento sugli usi civici ad Orosei.


di Angelo Fontanesi

 

 
 
 

OROSEI. Festa di San Giacomo, oggi il concerto della Combriccola di Blasco

Post n°10586 pubblicato il 26 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 26 luglio 2014

Riusciranno i successi del grande Vasco Rossi ad infiammare il rush finale della festa patronale di San Giacomo in corso in questi giorni per l'organizzazione della Leva 84. La risposta la darà il pubblico questa sera nello spiazzo spettacoli di Tanca Idda in via del Mare dove dalle 22 si esibirà "La combriccola del Blasco", tribute band "official" della rock star di Zocca. Domani invece la serata finale della festa tornerà in piazza del Popolo sempre dalle 22 con il concerto dell'orchestra di percussioni Bandao e con l'estrazione dei biglietti della lotteria.


di Angelo Fontanesi

 
 
 

Galtellý, una mostra postuma per ricordare Antonello Pirisi

Post n°10585 pubblicato il 25 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 25 luglio 2014


Proprio oggi Antonello Pirisi avrebbe compiuto 50 anni. Un destino crudele invece, 11 anni fa, se lo portò via. Ma i suoi paesani non l'hanno mai dimenticato, nè per la sua innata vena artistica nè per la sua figura di giovane ben voluto da tutti. Per  celebrare il ricordo di questo sfortunato concittadino, stasera alle 20 presso la struttura Domo Nostra, in località Fenuti di proprietà del fratello di Antonello Zizzu Pirisi (anche lui noto e apprezzato artista galtellinese) l'amministrazione comunale in collaborazione con la costituenda associazione culturale Azovios inaugura una mostra di opere d'arte del giovane pittore deceduto. Antonello Pirisi fu maestro dell'aerografia ma non solo. Le sue opere, che resteranno esposte nella struttura espositiva Domo Nostra, dimostrano infatti la sua particolare e sensibile vocazione per l'arte e per i valori umani. Concettualità che trasudano da suoi disegni, dalle sue matite o ai suoi oli. «Antonello Pirisi è un esempio da imitare per i nostri giovani di talento - dice il sindaco Giovanni Santo Porcu – Un esempio sia come artista che come percorso di crescita culturale e morale». La comunità, i familiari, gli amici, lo ricorderanno oggi alle 20 presenziando all'inaugurazione della mostra postuma delle sue opere. Un evento al quale tutta la popolazione è invitata a partecipare e che sarà l'occasione giusta non solo per ricordare un concittadino scomparso troppo presto ma anche per celebrare il talento di un grande artista.

di Angelo Fontanesi

 

 
 
 

Irgoli e Onifai. Millecinquecento euro in palio per i neo diplomati

Post n°10584 pubblicato il 25 Luglio 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di venerdì 25 luglio 2014


Generosità e mecenatismo. Capita a Irgoli e Onifai dove un benefattore ha bandito una borsa di studio riservata ai diplomati nell'anno scolastico che si è appena concluso. Le somme che saranno garantite ai vincitori sono di quelle che a un neodiplomato possono fare comodo: cinquecento euro al primo classificato, 300 al secondo, 200 al terzo a fronte di una composizione libera sul tema “Repubblica di Sardegna, un futuro di sovranità e indipendentismo nel panorama geopolitico odierno”. Per concorrere alla borsa di studio c'è ancora qualche giorno di tempo. Gli elaborati possono essere consegnati a Irgoli ai bar Tino Monne, Corrado Floris e Teseo Monne. A Onifai all'edicola delle sorelle Carta. La scadenza per la presentazione dei lavori è fissata al 30 luglio, le composizioni dovranno essere consegnate in busta chiusa e il nome del candidato dovrà essere riportato non sui fogli recanti il tema ma solo sull'involucro esterno per garantire la completa anonimia.

Francesca  Gungui

 
 
 

OROSEI. Poliambulatorio chiuso per festa

Post n°10583 pubblicato il 25 Luglio 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 25 luglio 2014


La direzione del Distretto sanitario di Siniscola comunica che oggi, in occasione della festa di san Giacomo maggiore patrono di Orosei, il poliambulatorio rimarrà chiuso così come tutti gli altri servizi.

di Angelo Fontanesi

 

 
 
 
Successivi »
 
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog