Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etā: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITĀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Proloco Orosei. Esposizi...Galtellì ricorda Raffael... »

Lapis In Gurgos, Nieddhu Che Piche

Post n°5623 pubblicato il 04 Agosto 2011 da valledelcedrino

NIEDDHU CHE  PICHE

concorso letterario per aspiranti scrittori, giovani e meno giovani!

PREMESSA.
L
apis In Gurgos è un festival di scrittura-illustrazione-fumetto-sceneggiatura, la cui prima edizione si è tenuta a settembre 2010 mentre  la seconda edizione  si terrà a maggio 2012. E' anche un pianeta virtuale dove è possibile far incontrare due mondi lontani: il mondo degli artisti noti e affermati con quello inesplorato degli artisti sconosciuti. La rassegna, che si articolerà in 4 giornate, prevede un concorso di scrittura e la trasposizione in chiave fumettistica delle opere vincitrici. Questo progetto si attuerà en plein air in modo che ospiti, turisti, curiosi e appassionati possano assistere e interagire con gli artisti che in presa diretta lavoreranno nei "gurgos" (viottoli) del centro storico. Fumettisti e illustratori, dunque, daranno volti e luoghi alle storie vincitrici tratteggiando l'anima noir dell'opera. Eventi satellite spazieranno dalla musica al teatro, dall'arte da strada all'enogastronomia.

OGGETTO.
Nell'ambito della manifestazione, l'associazione culturale omonima, bandisce il concorso letterario "Nieddhu che Piche" per opere inedite.
Il concorso é aperto a tutti gli scrittori maggiorenni, in erba, aspiranti e affermati, e ha come tema il lato oscuro di Orosei.

SVOLGIMENTO DEL TEMA.
Le storie, di genere "noir", dovranno essere ambientate nel contesto oroseino e potranno essere liberamente ispirate a fatti realmente accaduti o totalmente inventati.
L'ambientazione nel contesto è da intendersi nell'accezione più ampia, come luogo ideale nel quale sviluppare gli avvenimenti, pertanto potrà essere reale come un fatto accaduto, ma anche come un edificio, una strada, una spiaggia, ovvero del tutto immaginario, frutto di una suggestione o di un sogno, ispirati da quel territorio.
E' dunque sufficiente condurre un minimo di ricerca e informazione sul comune di Orosei, anche da parte di chi non ha avuto l'occasione di visitarlo, per poter scrivere il racconto.
Le opere vincitrici saranno cinque più eventuali ulteriori opere ritenute meritevoli, segnalate dalla giuria a proprio insindacabile giudizio.

TRASPOSIZIONE E UTILIZZO DEI CONTRIBUTI LETTERARI.
Le storie vincitrici saranno illustrate da artisti di rilievo del fumetto e dell'illustrazione, mentre quelle ritenute meritevoli a insindacabile giudizio della giuria, saranno disegnate da artisti esordienti.
Stralci delle storie saranno letti da attori teatrali nel "reading" serale da tenersi durante la manifestazione.
I racconti saranno valutati da una giuria qualificata e tutti gli elaborati concorsuali saranno gestiti da Lapis In Gurgos con le modalità esplicitate nel bando.
L'organizzazione Lapis In Gurgos si riserva la possibilità di accogliere in una futura pubblicazione antologica le opere premiate e le eventuali opere ritenute meritevoli, a insindacabile giudizio della giuria.


 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

ULTIMI COMMENTI

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog