Community
 
valledelced...
   
 
Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENIT└ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Sassari, 15 aprile 2012 ...La Sirio perde due final... »

GALTELL╠. Daria e il paese che cresce.

Post n°6916 pubblicato il 16 Aprile 2012 da valledelcedrino

dadi lunedì 16 aprile 2012


Da vent'anni il piccolo paese della Baronia registra segnali positivi.

Il sindaco: «Superata la soglia dei 2500 abitanti».

La piccola Daria, venuta al mondo quattro giorni fa, è il residente numero 2508, e non appena il suo nome è stato iscritto nei registri dell'Anagrafe, in Comune hanno brindato. «Abbiamo superato la soglia dei 2500 abitanti - dice il sindaco Renzo Soro -. Un segnale positivo per il nostro paese».
A Galtellì sono vent'anni che lo spettro dello spopolamento corre lontano. Tornano gli emigrati che vogliono godersi la pensione a casa; arriva qualche rumeno per lavorare nelle cave di marmo di Orosei; ma il contributo vero è quello delle giovani famiglie che scelgono di non andare via. Ventinove i nuovi nati del 2011, e all'ufficio anagrafe parlano di saldo positivo visto che i morti sono stati 20.
L'ACCOGLIENZA. Qui, nel piccolo centro della Baronia a sette chilometri dal mare, sono almeno tre lustri che nessuno fa più le valigie per cercare lavoro altrove. «L'emigrazione è finita e anche questo - sottolinea il primo cittadino - la dice lunga sulla vitalità del paese». Sono 150 le buste paga che arrivano dal distretto del marmo di Orosei, il resto della forza lavoro è impegnata nelle venti imprese edili, nel commercio, nell'agricoltura, nei servizi dell'accoglienza ai turisti che arrivano soprattutto sulle tracce di Grazia Deledda. Galtellì, il paese di “Canne al vento”, è infatti sede della Porta del Parco letterario dedicato al Premio Nobel.
ROSE E SPINE. «Certo, la vicinanza alla costa, e quindi le condizioni economiche più favorevoli rispetto all'interno, hanno favorito questa crescita costante. Ma non avremmo ottenuto risultati se, cittadini e amministratori, non avessimo creduto nel nostro progetto: far crescere questa comunità. Poi, certo, ci sono anche i problemi...». Rose e spine. Cinquantatre anni, sindaco da tre legislature, Renzo Soro non nasconde le difficoltà. Solo due mesi fa, dopo l'attentato al vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Disi (lo studio tecnico distrutto dal fuoco), chiedeva al prefetto di Nuoro la convocazione del Comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico. Era del giorno prima anche l'intimidazione al sindaco di Irgoli Giovanni Porcu. «In Baronia - disse il primo cittadino di Galtellì - ci sono segnali pesanti che non possono essere sottovalutati. Per questo chiediamo attenzione: gli amministratori non devono diventare un bersaglio». Qui si fa da bersaglio, si è costretti a fare i conti con le casse prosciugate del Comune, a litigare per il taglio dei fondi regionali e statali. Galtellì è uno dei paesi esclusi (col territorio del Sologo) dagli interventi previsti dal Patto per il territorio, fondi regionali per energia, servizi, infrastrutture nelle aree di crisi. Denari che avrebbero portato una bella scorta d'ossigeno. Ma si va avanti, nonostante tutto.
TURISMO CULTURALE. Quindici anni fa, a Galtellì c'erano dieci posti letto. Oggi sono 180, divisi tra un hotel, sei bed and breakfast e l'albergo diffuso, la rete delle antiche dimore ristrutturate del centro storico. Il paese di “Canne al vento” custodisce ancora gli scorci raccontati da Grazia Deledda nel suo capolavoro: le viuzze con l'acciottolato, le chiese, il castello, la casa delle Dame Pintor e quella di don Pietro. È il fascino di un luogo che attira ogni anno diecimila visitatori da tutta l'Europa. «Investiamo molto sulla promozione turistica - dice Renzo Soro - e ne stiamo raccogliendo i frutti». Un mese fa, il Parco letterario è stato presentato a Roma durante l'evento “Grazia Deledda: Fior di Sardegna” organizzato dalla Società Dante Alighieri e Paesaggio culturale italiano. C'era il gruppo Sos Cantores de Garteddi che ha tenuto diversi laboratori ed è stato allestito un buffet con il menu deleddiano. Grazia testimonial di Galtellì.

di Piera Serusi

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog