Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etā: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITĀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Ai Giovani di GALTELLI'Renzo Soro e stato elett... »

Inquinamento del Cedrino, indagini della magistratura.

Post n°2049 pubblicato il 30 Ottobre 2009 da valledelcedrino

Inquinamento del Cedrino,

indagini della magistratura.


Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridico, che in proposito hanno svolto specifiche azioni legali, apprendono con viva soddisfazione dell'apertura di un'indagine da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nuoro e del Corpo forestale e di vigilanza ambientale riguardo il grave inquinamento delle acque del Cedrino e, in particolare, in merito agli scarichi inquinanti nel corsi d'acqua che scorrono nelle campagne e nei boschi del Nuorese. Così come della decisione della Provincia di Nuoro di svolgere finalmente i suoi compiti in materia di tutela dei corpi idrici.  Infatti, spesso alcuni problemi ambientalicompiti di vigilanza e di monitoraggio ambientale sono, per così dire, trascurati.    Questa è la considerazione che emerge spontanea dalle risposte pervenute dal Dipartimento provinciale di Nuoro dell'Agenzia regionale per la protezione dell'Ambiente - A.R.P.A.S. (nota n. 2009/25821-C1 del 15 luglio 2009) e dalla Provincia di Nuoro - Settore ambienteRiu S'Ena (Nuoro), la natura e la legittimità degli scarichi nel corso d'acqua inoltrata il 27 giugno 2009 al Ministro dell'ambiente, al A.R.P.A.S., al Sindaco di Nuoro, all'Assessore provinciale alla tutela dell'ambiente, ai Carabinieri del N.O.E., al Corpo forestale e di vigilanza ambientale ed al Procuratore della Repubblica di Nuoro.    di ampia estensione sembrano di difficilissima soluzione, quando non impossibile.   Ma spesso questo accade perché i fondamentali (nota n. 20471 del 29 luglio 2009) riguardo la richiesta di informazioni a carattere ambientale ed adozione degli opportuni interventi per accertare la qualità delle acque del

Sia l'A.R.P.A.S. che la Provincia di Nuoro hanno reso noto di non avere alcuna informazione in proposito.  Però non hanno nemmeno preannunciato l'avvio di un monitoraggio su un corso d'acqua - il Riu S'Ena - che attraversa le campagne alla periferia di Nuoro (località Predas Arbas, Città Giardino, Bad'e Carros e Predu Bitti)  fra rocce e macchia mediterranea, ma anche discariche e cumuli incontrollati di rifiuti (detriti, pneumatici, plastica, ecc.) per poi confluire nel Rio Grumene e, quindi, nel Fiume Cedrino.  L'inquinamento del corso d'acqua e delle sue rive è stato segnalato da G. C., escursionista nuorese: "L'acqua emana un fortissimo fetore (percepibile a molti metri di distanza) e si presenta di colore grigio scuro. La maggiore particolarità del fiume sono le marmitte che ha scavato nel granito, di grande bellezza e suggestività benché bagnate dal brodo pestilenziale".

E il caso della scadente qualità delle acque del Fiume Cedrino (NU) dovrebbe essere - secondo quanto reso noto in tante occasioni dai Comuni interessati, dalla società di gestione Abbanoa s.p.a. e dalla Regione autonoma della Sardegna - fra gli interventi più urgenti da affrontare a livello regionale.    Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridico si sono recentemente occupate del grave problema ambientale grazie alla preziosa segnalazione di ValledelCedrino, l'appassionata conduttrice del blog sulla Valle del Fiume Cedrino, che ha segnalato l'avvenuto svolgimento di analisi sulla qualità delle acque da parte dell'Azienda USL di Nuoro e da parte dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente - A.R.P.A.S. - Dipartimento di Nuoro.     Le analisi condotte dall'Azienda USL di Nuoronota prot. n. 9560 del 6 aprile 2009) riguardano la potabilità delle acque distribuite nelle reti civiche dei Comuni di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai ed Orosei.  Le analisi condotte dall'A.R.P.A.S. - Dipartimento provinciale di Nuoro (Servizio controlli, attività di campo e valutazione) riguardano la qualità delle acque del Cedrino e del Lago di Pedra e' Othoni, nonché la capacità depurativa degli impianti di depurazione ricadenti nell'Unità idrografica omogenea del Cedrino (nota prot. n. 16750 del 22 aprile 2009).    La cattiva qualità delle acque dipende certamente dalla scarsa capacità depurativa dei relativi impianti comunali (e qui devono intervenire senza indugi i Comuni del bacino del Cedrino ed il gestore Abbanoa s.p.a.), tuttavia, non hanno un ruolo marginale i tanti scarichi incontrollati nei corsi d'acqua che confluiscono, direttamente o indirettamente, nel Cedrino.  Ed è proprio il caso anche del Riu S'Ena, che vi porta i suoi carichi inquinanti.

Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridicoeliminazione (ed il sanzionamento) degli scarichi inquinanti abusivi le nostre acquetutelate.   Forse dopo l'apertura di un'indagine penale i tempi saranno abbreviati..... contano anche sul lavoro delle amministrazioni pubbliche interessate, nonché degli organi di polizia ambientale e della competente magistratura, perchè soltanto con l' possono essere davvero

p. Gruppo d'Intervento Giuridico e Amici della Terra

Stefano Deliperi

ulteriori informazioni su

http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog