Community
 
valledelced...
   
 
Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITÀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Attentato alla biglietteria.In cinquemila cantano e ... »

OROSEI. Ici non pagata, Asl morosa.

Post n°7436 pubblicato il 24 Luglio 2012 da valledelcedrino

dadi martedì 24 luglio 2012


Avviata la procedura. Il sindaco minimizza: abbiamo sbagliato.

Il Comune batte cassa e scatta subito il ricorso.

Il Comune di Orosei batte cassa alla Asl. Il motivo? Per una somma di 4 mila 500 euro e spiccioli dovuti per l'imposta comunale sugli immobili (oggi Imu), relativa agli anni 2006 e 2007. Una richiesta a cui i vertici dell'azienda sanitaria hanno subito proposto ricorso dinanzi alla Commissione tributaria provinciale, nella convinzione che la tassa non era da pagare in quanto gli immobili destinati a erogare prestazioni sanitarie. «Si è trattato di un errore non commesso da noi, ma a cui stiamo già rimediando», ha detto ieri il sindaco di Orosei Franco Mula.
LA VICENDA. Marcia indietro che arriva dopo che la Asl si era già messa in moto dando incarico all'ufficio legale di occuparsi della vicenda. In sostanza l'amministrazione oroseina aveva inviato due provvedimenti in cui si segnalava che erano stati eseguiti degli accertamenti sul pagamento delle imposte ed era risultato che la Asl di Nuoro era morosa per i versamenti dell'Ici riguardo a due stabili: uno in via Antonio Gramsci, l'altro in piazza Sant'Antonio Abate, ossia dove hanno sede la guardia medica e il poliambulatorio del paese. Il tutto corredato dalle sanzioni, che per la precisione ammontavano a 4 mila e 540 euro.
IL RICORSO. Immediato è scattato il ricorso da parte dell'azienda, che si è rifatta a quanto contenuto nel decreto legislativo che vent'anni fa istituì l'imposta sugli immobili.
E precisamente all'articolo 7 in materia di esenzioni, che in un comma prevede che i proprietari non sono tenuti al pagamento in caso di immobili «destinati esclusivamente allo svolgimento di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie». Chiaro come il sole. Ma allora come si è potuto compiere un errore simile?
IL SINDACO. «La precedente amministrazione - dichiara il primo cittadino Franco Mula - ha esternalizzato il servizio di accertamenti fiscali dandolo in concessione alla società Gema di Foggia (il cui presidente è stato arrestato nei giorni scorsi per peculato, ndr )». La stessa società di riscossione, spulciando le carte del 2006 e del 2007, ha accertato che per i due immobili non era stata versata l'imposta comunale e ha avviato la pratica inviando all'azienda sanitaria nuorese le cartelle di pagamento per conto del Comune di Orosei.
PROVVEDIMENTO ANNULLATO. «Non appena ci è arrivata la comunicazione della Asl - ha dichiarato Franco Mula - ci siamo resi conto che si è trattato di un errore. Siamo ben a conoscenza che le due strutture sanitarie sono esenti dal pagamento della tassa. Comunque tutto è bene quel che finisce bene: ho già dato mandato affinché l'ufficio competente annulli i provvedimenti».

Francesco Cabras

Commenti al Post:
Millumi
Millumi il 24/07/12 alle 10:02 via WEB
Suvvia Sig. Sindaco! Non sia così severo verso questa Gema che svolge un servizio che sarebbe tanto scomodo per voi politici, si tratta di un errore, è evidente. D’altra parte, come anche Lei ha detto ieri in Consiglio Comunale: <<Nessuno è nato imparato>>.
 
buzzinu
buzzinu il 26/07/12 alle 12:49 via WEB
è facile accanirsi verso la gema, ma nessuno sa , o fa finta di sapere, che tale società sta solo facendo il lavoro sporco, e che è il Comune ad incassare nei propri conti.....Sbagliare è umano, anche il comune sbaglia ogni santo giorno....mi domando l' utilità di far uscire un articolo del genere dal momento che tutto si è risolto!!!!!! Forse c' è qualcuno che potrebbe trarre vantaggio dal denigrare costantemente la società Gema???? Si ricorda inoltre che è non è SIMPATICO SENTIRE CHE IN CASO DI ERRORI IL SINDACO NON è RESPONSABILE, MA SE si TRATTA DI INCASSARE I soldi , tutti sono ben felici di incrementare le casse comunali!
 
 
forzaoro
forzaoro il 26/07/12 alle 13:30 via WEB
Non mi sembra di aver letto nessun accanimento verso una società come la Gema che ha vinto regolare bando di gara espletato dalla passata amministrazione su una volontà politica di esternalizzare i servizi di accertamento e riscossione di alcuni tributi comunali . Fin qui tutto normale , anche se discutibile questa decisione , ma le scelte politiche le fanno gli amministratori e non i semplici cittadini che pero' hanno diritto e dovere di dire la loro . Provo invece a esternare la mia preoccupazione circa lo stato di salute in cui versa la società Gema , e soprattutto sul futuro di quelle povere ragazze di orosei che ci lavorano , alle quali va' tutto il mio rispetto e ammirazione per il lavoro che svolgono , vorrei ricordare la nota stampa uscita alcuni giorni fa' ove si stigmatizzava il comportamento della società in questione circa l'operato nel comune di Capoterra , con conseguente provvedimento giudiziario nei confronti dell'amministratore delegato ....e qui mi fermo . Iniziamo a segnalare ai nostri amministratori cosa intendono fare per il futuro nei confronti della Gema e che ruolo avranno in futuro queste ragazze . Bittas
 
   
ciccitocarroncino
ciccitocarroncino il 26/07/12 alle 14:05 via WEB
tu e i tuoi amici e colleghi amministratori avete sempre avuto in testa di far fuori gema per cui mi sembra normale che della fine delle lavoratrici non ve ne frega niente. ciccito carroncino
 
qqmf
qqmf il 26/07/12 alle 14:43 via WEB
d'accordissimo con il sindaco f. mula(l'ho scritto tempo fa anche su questo blog). via Gema e avanti riscossione con organico comunale nel motto di:Pagare meno pagare tutti(nessuno escluso ecchenessuno faccia il furbo). chi ha affidato ad una società esterna, che si chiami Gema o vattelappesca, l'onere della spremuta ha commesso una grave sciocchezza, ed un'azione di spregio anche nei confronti della cittadinanza. e sulla questione asl, credo sia dovuto ad un eccesso di spremitura, come dire, una mungitura alla cieca perchè se non doveva essere assoggettata a riscossione non dovevano assoggettarla. il cittadino non è mucca da mungere e allora la riscossione dev'essere a misura di cittadino non di dracula. e se qualcuna ha da ridere(virgola) menefotto. q.q.m.f.
 
qqmf
qqmf il 26/07/12 alle 14:44 via WEB
leggasi ..."ridire" e non ridere. mn
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog