Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 39
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITÀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Ladri sacrileghi alla Madonna del Rimedio

Post n°10782 pubblicato il 30 Settembre 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 30  settembre 201

4

OROSEI. Furto sventato dai priori: l'oro della Vergine era stato messo al sicuro

Hanno infranto il muro più invalicabile, che in tanti anni ha sempre retto anche agli urti più forti. Quello del rispetto e della sacralità della fede. Per questo ieri i fedeli che sono accorsi nel santuario della Madonna del Rimedio di Orosei avevano un passo mesto e il morale sotto i tacchi. Nella notte tra domenica e lunedì, almeno due malviventi sono entrati nella chiesa per rubare i preziosi che adornano la statua della Madonna.
I ladri dopo aver scavalcato il muro di recinzione hanno raggiunto il portone centrale tentando di aprirlo con un piede di porco. Viste le difficoltà hanno infranto il lucernaio entrando da quella fessura a quasi due metri di altezza. Date le dimensioni dello spazio si è trattato di giovani dalla corporatura esile e agile.
L'obiettivo era quello di impadronirsi dei preziosi che avvolgevano la statua della Madonna a sua volta custodita in una teca. I ladri non avevano però tenuto conto della lungimiranza dei
priori del comitato, che avevano almeno già da una settimana provveduto a mettere al sicuro i tanti ori votivi della Vergine. Così ai due ladruncoli che, con una mazza hanno abbattuto il vetro della teca, non è rimasto altro che arraffare frettolosamente una collana, una spilla e un anello per poi scappare. In precedenza avevano anche tentato, senza successo, di forzare una porta laterale per entrare nella sagrestia.
«Ho saputo ieri mattina del furto quando sono stato avvertito dai priori», ha detto il parroco di Orosei, don Gesuino Corraine, «è un episodio assurdo che fa male, anche perché in queste settimane di festa abbiamo, come sempre, riscontrato molto attaccamento alla Madonna del Rimedio non solo dalla gente di Orosei, ma da molti paesi del circondario». Sul furto indagano i carabinieri della compagnia di Siniscola e della stazione di Orosei.

Luca Urgu

 
 
 

Orosei. Laboratori per bambini nella biblioteca comunale

Post n°10781 pubblicato il 30 Settembre 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 30  settembre 2014

Continuano a Orosei le attività dei numerosi laboratori per ragazzi avviati dall'assessorato alla Cultura guidato da Daniela Contu. Nella biblioteca comunale tengono banco “Le capre non sanno leggere” sulla lettura animata, “I libri fatti a mano”, “Atelier dell'artista” e “Intorno al mondo in bicicletta”, pensato per facilitare l'acquisizione di abilità manuali per la manutenzione della propria bici, sensibilizzazione all'uso di mezzi ecologici ed educazione alle regole stradali.
Sono inoltre in programma al museo Guiso i laboratori intitolati “C'era una volta un Don...”. Gli appuntamenti vogliono insegnare ai bambini i primi passi dell'arte della lavorazione dell'argilla, della ceramica e di altri materiali indispensabili per la realizzazione di personaggi e teatri in miniatura.
Questo progetto è per l'amministrazione comunale di Orosei un valido mezzo di promozione culturale e miglioramento sociale utile anche contro la piaga del bullismo, poiché bambine e bambini lavorano fianco a fianco sentendosi parte dello stesso gruppo.

Luca Urgu

 
 
 

OROSEI. VI° Memorial Manuel Contu - 2^ prova Gran Prix Antimo Murgia

Post n°10780 pubblicato il 30 Settembre 2014 da valledelcedrino

La gara si sviluppa su un'area pinetata con un percorso di 5 km per i master e 4 km per i giovani,e presenta un altimetria grintosa con piccoli strappi e discese veloci ma tecniche, tutta in sterrato; passaggi tecnici in singletrack e doubletrack sia in salita che in discesa. Ci sara' un doppio percorso, dove per Donne giovani gli Allievi ed Esordienti il numero dei giri da percorrere sara' rispettivamente 2 e 3 volte, mentre per i master e donne élite il numero dei giri sara' così come di seguito indicato: Open-Master Sport Elite 5 giri Master 1-2-3-4-5-Junior 5 giri; Master 6-Donne 4 giri; Allievi 3 giri; Esordienti 2 giri; Donne Giovani 2 giri.

 
 
 

OROSEI. Moto, auto d'epoca e sexy lavaggio con "Motomaniaci"

Post n°10779 pubblicato il 30 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 30 settembre 2014


Sarà un fine settimana con il turbo in paese, dove scalda i motori la prima edizione del "Raduno motomaniaci Orosei" che domenica richiamerà tantissimi appassionati. Non solo motocic1ette. Il raduno porterà anche mini Cooper e auto d'epoca, con l'esposizione di motrici e vari spazi espositivi ispirati al mondo dei motori, tra i quali lo stand ufficiale della fondazione dedicata a Marco Simoncelli. Una giornata piena di chicche, tra cui il sexy lavaggio e la gara di rombo auto-moto con misurazione dei decibel. La manifestazione, promossa dall'associazione Motomaniaci Orosei in collaborazione con il Motorc1ub e il Comune, si svolgerà nella Marina di Orosei accanto al pub Gasoline. Le iscrizioni saranno aperte alle 9. Il programma si articolerà sino a tarda serata. Per informazioni e iscrizioni sono attivi il numero 338.6763973 e la pagina Facebook "Motomaniaci Orosei".

Salvatore Martini

 
 
 

Orosei, esplode pneumatico: paura sull'Orientale sarda 125

Post n°10778 pubblicato il 30 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 30 settembre 2014


Foto indicativa da Internet

Si è sfiorata la tragedia qualche giorno fa sulla Orientale sarda 125, nel tratto che attraversa le cave di marmo. Un grosso mezzo carico di massi, uscito da una delle cave, procedeva in direzione Orosei, quando ad un certo punto, per poter svoltare a destra ed entrare in un altro cantiere, il mezzo pesante si è prima allargato sulla sinistra, e ci quel punto si è verificata un’esplosione, seguita da una grande nuvola di polvere. Il boato ha provocato grande spavento tra i passeggeri di un'auto che viaggiava dietro il camion. Tutti gli occupanti della macchina sono schizzati fuori dall'abitacolo comprensibilmente presi dal panico, pensando che fosse successo chissà che cosa. In realtà era scoppiato uno dei grandi pneumatici del camion, facendo inclinare paurosamente su un lato il grosso mezzo carico di massi. Il conducente con sangue freddo e bravura, è riuscito a tenere sotto controllo la situazione e portare fuori dalla strada il camion. Si tratta dell'ennesimo episodio legato alla sicurezza stradale nella viabilità che collega le cave di marmo della zona.

Nino Muggianu

 

 
 
 

OROSEI. Gemellaggio tra la Baronia e la Brianza

Post n°10777 pubblicato il 29 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 29 settembre 2014

Gemellaggio culturale tra la Baronia e la Brianza: la cerimonia si è svolta nei giorni scorsi all'hotel Ginepro di Orosei. A suggellare l'unione tra i due territori è stato il sindaco di Orosei Franco Mula che, con l'assessore alla cultura Daniela Contu, ha dato il benvenuto agli ospiti brianzoli, tra i quali c'era anche l'onorevole Elena Centemero. Il  gemellaggio è stato fortemente voluto dal circolo culturale Sardegna di Monza, Concorezzo e Vimercate. Durante la cena di gala il sindaco di Orosei ha consegnato in dono agli ospiti brianzoli due tegole con dipinti i costumi sardi, vere e proprie opere d'arte opere di abili artigiani, oltre alle pergamene ricordo. Durante il soggiorno in Baronia la delegazione brianzola ha visitato il territorio: da cala Luna a cala Mariolu, da cala Sisine ad Arbatax fino al lido di Orri, dalla meravigliosa spiaggia di Cea fino ai grandi murales di Loceri, senza dimenticare di visitare Baunei, Tortolì e Orosei. La delegazione, accompagnata dal sindaco e dall'assessore alla cultura Daniela Contu, si è poi spostata nell'oristanese per visitare tutta la costa verde, dalla torre dei corsari a Piscinas, da capo Pecora fino al tempio di Antas. Infine tutti all'Horse country di Arborea per lo scambio delle pergamene ricordo. «E stato un bel gemellaggio culturale e di amicizia in omaggio a Sebastiano Satta e a Paolo Mantegazza – hanno ricordato i promotori dell'iniziativa - Ci auguriamo che quello di oggi sia solo il primo di molti altri scambi culturali tra la Sardegna e la Lombardia».

 
 
 

CALCIO SECONDA CATEGORIA Girone F.

Post n°10776 pubblicato il 29 Settembre 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di lunedì 29 settembre 2014

TUTTAVISTA  - SA TERZA BITTI 4 a 2

TUTTAVISTA: Gambaiani, A. Marras, Zola, Loriga, Sotgia, Saggia, Mameli, G. Marras, Vacca, Contini, Carta.

SA TERZA BITTI: Zori, P. Delogu, Ruiu I, O. Giovannetti, Pintus, P.G. Giovannetti, Ruiu II, Orunesu, Muleddu, A. Giovannetti, Delogu.

ARBITRO: Bellu di Ozieri.

RETI: 13' e 30' Loriga, 36' Muleddu, 60' Contini, 65' Vacca, 90' Ruiu II.

Davanti a oltre trecento persone il Tuttavista supera Sa Terza Bitti. Doppietta di Loriga (dopo una ribattuta e poi sviluppi di una punizione) e gran rete da fuori area di Contini.

(b.g.)

da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 29 settembre 2014

 

Dopo il pareggio esterno a Calagonone il Tuttavista cala il poker contro Sa terza di Bitti. Al 15' è Cristian Loriga a rompere il ghiaccio, con un destro dal limite imparabile. Trascorrono solo altri quindici minuti e il talentuoso Loriga si ripete, per il raddoppio, con un missile all'incrocio dei pali. La reazione dei bittesi arriva poco dopo con una splendida azione corale al termine della quale Mureddu trasforma con eleganza. Nella ripresa Contini al 60' porta a tre le reti fatte con uno splendido destro dai trenta metri. A ribadire il concetto ci pensa poi Vacca che cinque minuti dopo trasforma dalla breve distanza, chiudendo definitivamente il poker. Sullo scadere timida reazione degli ospiti che, approfittando di uno svarione difensivo, trasformano con Ruiu.

Nino Muggianu

 
 
 

CALCIO PROMOZIONE girone B

Post n°10775 pubblicato il 29 Settembre 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di lunedì 29 settembre 2014


Baroniesi fermati dalla Macomerese sullo 0-0 Il Fanum non passa

MACOMERESE: Fanni, Marongiu, Figus, Ledda, Ciardiello, Muscau, Santoru (75'Dettori), Scarfò (68'Cubeddu), Sanna (83'Fozzi), Carboni, Scanu. Allenatore Cuscusa.
FANUM OROSEI: Salis, Caggiu, Carrone (85'Strafurini), Polizzi, Sanna, Branchitta, Manca, Nanni (49'Fancello), Porcu, Spina, Talanas. Allenatore Dessolis.
ARBITRO: Urtis di Sassari.

MACOMER Finisce a reti inviolate la sfida tra Macomerese e Fanum Orosei.
Al 5' e all'8' i baroniesi cercano già il sorpasso con Porcu e Spina che mandano fuori. Il resto della frazione di gioco è tutto biancoceleste; numerose le occasioni sprecate dai padroni di casa. Il portiere ospite viene impegnato da Scarfò e da Carboni per ben due volte. Al 44' Ledda tenta di trasformare, di testa, la punizione di Scarfò ma sfiora la traversa. La ripresa si apre con due occasioni fallite dagli ospiti con Porcu. I padroni di casa non si lasciano intimidire; Carboni al 70' e al 73' impegna Salis, al 75', ben servito da Dettori, sfiora il palo. All'86' i padroni di casa rvanno in vantaggio ma l'arbitro annulla per fuorigioco. All' 88' Porcu viene bloccato da Fanni e da allora in sostanza non succede più nulla.

Patrizia Bonu


da LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 29 settembre 2014

Bella gara tra le 2 neopromosse in una gara giocata a viso aperto sul manto erboso dello stadio "Iscalarba" di Macomer e primo punto a testa guadagnato dopo un esordio negativo per entrambe, un pareggio sostanzialmente giusto visto che entrambe le formazioni hanno creato numerose palle gol. Al l'avanti la Fanum con Porcu dai 16 m. che calcia sfiorando la traversa, la Macomerese all'8' vede lo specialista Scarfò calciare una punizione dai 20 m. centralmente, 22' Scanu si fa notare con un bel diagonale, al 12' con Sanna che regala un assist per Carboni e palla gol sventata da Salis, 44' Scarfò di punizione per la testa di Sanna di poco alto. Nella ripresa al 4' Polizzi regala un assist per Porcu che dribbla il diretto avversario il cui rasoterra viene ben neutralizzato dall'attento Fanni che in tuffo sventa l'insidia, 16' Talanas dalla distanza e Fanni respinge di pugno sulla ribattuta Fancello calcia a fil di palo. 29' palla gol per la Fanum con Porcu sul tiro salvataggio di Fanni e sulla ribattuta Talanas calcia fuori da ottima posizione. Replica la Macomerese con la palla gol di Carboni e Salis salva il risultato con una grande parata in tuffo sul tiro forte ed angolato. Al 42' viene annullato un gol alla Macomerese a Fozzi per fuorigioco, 46' gran tiro dalla distanza e Fanni respinge di pugno. Migliore in campo per la Macomerese l'ottimo Ciardiello e per la Fanum il mobilissimo Porcu. La gara è stata corretta e giocata all'insegna della sportività, in tribuna una buona rappresentanza di tifosi giunti da Orosei.

Tinuccio Sannitu

 
 
 

Galtellì, allarme del sindaco. Strada pericolosa

Post n°10774 pubblicato il 28 Settembre 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di domenica 28 settembre 2014


La strada provinciale 25, sprovvista di segnaletica, è una trappola. Il sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu ha chiesto all'ente gestore interventi di messa in sicurezza.

 
 
 

INTERROGAZIONE di GESUINO BECCARI Consigliere Comunale di Galtellì

Post n°10773 pubblicato il 27 Settembre 2014 da valledelcedrino

I N T E R R O G A Z I O N E

AL Sindaco Comune di Galtellì

Epc Consiglieri Comunali Sede

Collegamento Sorgente Sa Itria

Premesso che nel 1997 era stato realizzato il collegamento alla sorgente Sa Itria , con la relativa fontana, nella periferia di Galtellì
all’ ingresso della strada sul monte Tuttavista , in località San Giovanni, ero Sindaco del Comune di Galtellì, i fondi di provenienza Regionali ci avevano permesso di ottenere la risorsa e metterla a disposizione della Comunità.

        Che l’ utilizzo di questa risorsa completamente gratuita per la Comunità e per i turisti di passaggio, è stata goduta con molta soddisfazione da tutti.

        Che oramai da diverso tempo l’ acqua non è più disponibile per
cause da verificare.

        Che la mancanza della risorsa è stata rilevata dal sottoscritto, ed inoltre mi è stata segnalata da diversi cittadini.

Con la presente interrogo la SV sul disservizio pubblico, e resto in attesa di conoscere i motivi della sospensione e i tempi per il ripristino della stessa,  chiedo pertanto vengano comunicati all’ intero Consiglio Comunale.

Cordiali saluti

Gesuino Beccari

Il Consigliere Comunale

Galtellì 24/09/2014

 
 
 

Triathlon, l'industria di Orosei

Post n°10772 pubblicato il 27 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 27 settembre 2014

Previste 21mila presenze e un indotto milionario per la prova mondiale di cross del 2015

Tremila e 500 persone da moltiplicare per sei giorni. Totale: 21.000 presenze. Spesa media pro capite 90 euro. Che significa: 90x21.000 = 1.890.000 euro di indotto diretto a cui si aggiungono servizi, occupazione e organizzazione per un totale di circa due milioni e 100mila euro. L'indotto indiretto sull'immagine della destinazione, sul ritorno in futuro di queste persone nella location e sulla comunicazione generale vale circa due milioni di euro. Sono soltanto alcune delle cifre previste per la quinta edizione del campionato mondiale di cross triathlon, in programma a Orosei per il 30 é 31 maggio 2015. «Quest'anno per la prima volta la gara si svolgerà in due giornate» anticipa Sandro Salerno, general manager & Ceo dell'Island Group, la società nuorese che organizza l'evento. «Il primo giorno si lascerà spazio alla sola partecipazione degli atleti Elite - spiega Salerno - e il secondo a quella age Group. Altra novità sarà l'inserimento di una gara sprint - (mezza distanza) che consentirà a più persone di avvicinarsi a questa splendida disciplina e come sempre faremo la gara Team (a staffetta). In totale quattro gare in due giorni per una stima di circa 1000 partecipanti». Il fatto che I'evento si svolgerà a ridosso del 2 giugno (festa della Repubblica) consentirà agli atleti italiano di fare una lunga permanenza sulla location di gara. Altro fatto importante è che arriveranno atleti da ogni angolo del pianeta che si devono acclimatare e poi superare il fuso orario. «In questi anni abbiamo raggiunto una media di permanenza sulla location di cinque notti e sei giorni - va avanti Sandro Salerno -, pensiamo che nel 2015 questo dato vada in crescita,e che porti a una media di sei notti e sette giorni. La media, accompagnatori è di 2 persone ad atleta, di conseguenza contiamo di avere circa 3000 persone più staff e altri  accompagnatori per un totale di 3.500 persone». Il budget complessivo che è necessario per l'organizzazione dell'evento ammonta a circa 400.000 euro. «L'evento è giunto alla sua nona edizione - ricapitola Sandro Salerno, che con l'Island group porta in giro per il mondo il marchio TNatura - e in questi anni ha generato oltre 100 milioni di contatti media e un indotto diretto di circa 9.000 milioni di euro e un indotto indiretto pari alla stessa cifra».Numeri oggetto di diversi studi e tesi di laurea fatti in questi anni da diverse università, tra cui la Bocconi di Milano. «L'esposizione mediatica nel 2015 crescerà a dismisura in quanto è l'evento clou al mondo del cross triathlon, di conseguenza stiamo creando un piano media con una copertura internazionale di alto profilo tramite produzioni televisive, redazionali su magazine e riviste specializzate e soprattutto social. L'evento serve a creare una immagine di destinazione della location ospitante e creare un modello di sviluppo sul turismo attivo, sui servizi e le strutturazione ricettiva. L'evento non è altro che una pacchetto turistico, completo di motivazione, servizi, ricettività e un'organizzazione capace di mettere sullo scaffale internazionale il perché, il come, il quando e soprattutto il quanto».

(l.p.)

 
 
 

LOCULI. Trasloco della guardia medica «Ma durerà solo tre mesi»

Post n°10771 pubblicato il 27 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 27 settembre 2014

La struttura è nel pieno centro di Loculi, a pochi passi dalla piazza San Pietro. E lì che si trova provvisoriamente la sede della guardia medica, spostata in paese dalla vicina Irgoli, dove sono in corso i lavori di riqualificazione strutturale. Per i prossimi mesi, così, sarà Loculi il centro che negli orari e nelle giornate prestabiliti accoglierà le emergenze mediche degli utenti del comprensorio. L'ambulatorio è stato allestito in una struttura messa subito a disposizione dall'amministrazione comunale per venire incontro alle esigenze del territorio: Qualche polemica sullo spostamento non è mancata. Sono gli anziani soprattutto a lamentare i disagi per via dei nuovi locali. Il sindaco Vincenzo Secci tranquillizza tutti: «La guardia medica - dice - resterà a Loculi fino a quando sarà nuovamente pronta la sede di Irgoli. Siamo intervenuti per migliorare la fruizione dei locali, il cui accesso è dotato sia di scale che di passaggio per le persone con handicap. Tutti gli accessi sono a norma, conformi alle disposizioni di legge e alle verifiche degli enti preposti». L'amministrazione di Loculi ha quindi voluto dare risposte positive al territorio, evitando che i lavori a Irgoli facessero spostare la guardia medica da altre parti.

(salv.mart.)

 
 
 

Porcu: «La strada 25 è pericolosa»

Post n°10770 pubblicato il 27 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 27 settembre 2014

Il sindaco di Galtellì chiede l'immediato intervento della Provincia

La situazione è ormai al limite. Il pericolo imminente, istante dopo istante. Così il sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu prende carta e penna e scrive al presidente della Provincia e all'assessore di Lavori pubblici invitandoli ad attivarsi «con la massima celerità possibile per la messa in sicurezza della strada provinciale 25». «La stessa, infatti, per tutta la sua lunghezza, da Onifai al bivio di Loculi - spiega il primo cittadino di Galtellì -, è totalmente priva di segnaletica verticale, compresa la delimitazione di carreggiata, con grave pericolo per l'utenza. L'approssimarsi della stagione invernale – sottolinea Porcu - e la quotidiana nebbia delle prime ore del mattino, causata dalla presenza del Rio Sologo, rendono la situazione particolarmente critica e tale da suscitare viva apprensione». Sono numerosi gli automobilisti che ogni giorno percorrono la strada provinciale 25, una delle arterie più trafficate della Bassa Baronia. Da qui la forte preoccupazione del sindaco Giovanni Santo Porcu. Il quale segnala anche «che all'incrocio tra la Bretella 25 e la strada provinciale 25 (in località Su crastu ruiu) l'assenza di segnaletica verticale e dei cordoli separatori dei sensi di marcia ha già determinato nella scorsa stagione estiva non pochi inconvenienti e anche alcuni incidenti». La missiva inviata alla Provincia di Nuoro, insomma, segnala a chiare lettere lo stato di pericolosità della strada in questione. Ormai, oltre alla carenza di segnaletica verticale e alle nuove pericolose buche sull'asfalto, si segnala l'assenza in diversi tratti delle strisce di mezzeria, e laterali, situazione ancora più pericolosa vista la presenza pressoché quotidiana di banchi di nebbia. «Nel rammentare la responsabilità di codesto Ente - chiude Porcu all'indirizzo della Provincia -, in qualità di proprietario della strada, si rimane in attesa di un sollecito intervento». Firmato: il sindaco di Galtellì.

 
 
 
 
 

COMUNE DI OROSEI, ASSESSORATO ALLA CULTURA.

Post n°10768 pubblicato il 26 Settembre 2014 da valledelcedrino

IL CONSIGLIERE DELEGATO DANIELA CONTU INFORMA :

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I LABORATORI BIBLIOLA'CHE SI SVOLGERANNO PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI OROSEI IL 27 E IL 29 SETTEMBRE ,

VI ASPETTIAMO


 
 
 

OROSEI. Serata benefica "Il quarto secolo"

Post n°10767 pubblicato il 26 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 26 settembre 2014

La leva '89 per festeggiare "Il quarto di secolo" organizza, il primo rockevent della città Orosei. A partire dalle 18 in Località Tancaidda, si esibiranno cinque gruppi rock: The Newcomers, The Bangin'4, Black Mamba, Tribù Chili peppers riffraff. Il ricavato della serata sarà devoluto a due associazioni di Orosei, "Agdia Onlus" e '" bambini fantasma e le quattro scimmie" che lottano contro due importanti malattie come il diabete e la dislessia. All'evento sono invitate a partecipare tutte quelle persone, amanti del Rock e non, che vogliono dare un piccolo contributo alla causa.

 
 
 

Cori alpini. Esibizioni a Oliena e Loculi

Post n°10766 pubblicato il 25 Settembre 2014 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di giovedì 25 settembre 2014


Gemellaggio, domani e sabato a Oliena e Loculi, dei cori Ana di Collegno (Torino) e Sancta Helene di Irgoli, diretti da Enzo Chiola e Peppino Milia. Scambio culturale, il primo attinge dalla tradizione alpina, il secondo da quella del canto sacro popolare. Entrambe le serate inizieranno alle 20: a Oliena l'appuntamento è nella sede dell'Ana, associazione alpini, a Loculi nella casa museo “Sa domo de sos mestieres e des sas artes”.

(fr. gu.) 

 
 
 

Scompare a 55 anni il cronista della bassa Baronia

Post n°10765 pubblicato il 25 Settembre 2014 da valledelcedrino

Lutto nel giornalismo regionale: ci ha lasciato Angelo Fontanesi

Scompare a 55 anni il cronista della bassa Baronia

Era un buon giornalista e un acuto osservatore della realtà.

Angelo Fontanesi è morto a 55 anni dopo una lunga lotta, la più lunga della sua vita.

Cronista delle vicende quotidiane di Orosei e della Baronia, con la sua scrittura bucava la pagina e faceva scoop che hanno  insegnato tanto a tutti noi giornalisti.

Non raccontava solo storie ma con acuta intelligenza offriva anche una versione dei fatti da cui emergevano vizi e virtù di un territorio che lo amava e lo rispettava proprio perché lui non aveva paura di scrivere e narrare.

Ciao “Baffo” continua a scrivere ovunque tu sia perché hai ancora molto da dirci.

Noi di Cronache Nuoresi siamo vicini alla sua famiglia.

 
 
 
 
 

A Orosei l'ultimo saluto ad Angelo Fontanesi

Post n°10763 pubblicato il 24 Settembre 2014 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 24 settembre 2014


Si sono svolti nel pomeriggio di ieri i funerali di Angelo Fontanesi, il giornalista della Nuova Sardegna scomparso lunedì. Numerose le persone giunte al cimitero di Orosei per portare l'ultimo saluto a un cronista che per oltre venticinque anni è stato la voce della Valle del Cedrino. Amministratori comunali, rappresentanti delle forze dell'ordine, colleghi giornalisti ma soprattutto i tanti amici che Angelo si era conquistato nella Baronia dove si era trasferito dopo aver trascorso la giovinezza a Cagliari. E stata una cerimonia semplice, con rito civile, durante la quale alcune persone hanno voluto portare la propria testimonianza. A cominciare dal figlio Enrico, che ha letto una lettera indirizzata idealmente al padre scritta insieme alle sorelle Martina e Cecilia. «Ti dobbiamo l'origine e l'originalità», ha detto Enrico, che ha sottolineato come l'anticonformismo e lo spirito un po' sardonico del padre uniti al rigore e all'onestà siano il lascito maggiore per i suoi figli. Tra le varie testimonianze, quella del sindaco di Orosei Franco Mula, il quale ha ricordato la statura morale e la correttezza professionale di Angelo, che pure non ha mai lesinato critiche e servizi pungenti all'amministrazione comunale. Le testimonianze sono state intervallate da alcuni brani intonati dal coro a tenore Cuncordu di Orosei: da un Miserere e a Barone sa tirannia. Alla fine della cerimonia tutti si sono stretti intorno a Rossella, ai figli e ai parenti. A rendere omaggio per l'ultimo saluto a Angelo Fontanesi c'erano colleghi della Nuova Sardegna giunti dalle varie redazioni e sedi di corrispondenza dell'isola e il direttore Andrea Filippi, ma anche colleghi di altre testate ed emittenti. Angelo Fontanesi alcuni anni fa aveva subìto un trapianto di fegato. Tra i presenti alla cerimonia anche il presidente dell'associazione trapiantati di fegato dell'isola, Giuseppe Argiolas, che ha ricordato l'impegno di Angelo a favore dell'associazione.

 

 
 
 
Successivi »
 
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog