Blog
Un blog creato da valledelcedrino il 27/08/2008

Valle del Cedrino

Le comunità di Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, si impongano per l'altezza delle idee e la dignità dell'espressione, affinchè siano in grado di vedere al dì là dei propri confini.

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

 


Gruppo d'Intervento Giuridico


 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: valledelcedrino
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 40
Prov: NU
 

 

 
La Baronia è rappresentata alla cronache dai media nazionali e regionali. Siamo raffigurati giornalmente da stimati corrispondenti de L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna. Pertanto questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le recessioni giornalistiche inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet e dai quotidiani, qualora la loro pubblicazione violasse i diritti d'autore, previa segnalazione, verranno rimosse. Queste testate giornalistiche assumono una posizione di netto privilegio rispetto alle altre forme di manifestazione del pensiero, raccontando e interpretando una loro versione dei fatti, ed ecco perché il diritto alla critica costruttiva la aspettiamo, la pretendiamo dagli utilizzatori di questo libero spazio mediatico, NON sono io che devo convincere all’ennesima verità, siete voi fruitori di questo angolo mediatico che rappresentandovi, aiutate la Nostra comunità, unendoci per abbattere gli ostacoli ideologici e campanilistici che ancora ci separano e non ci portano da nessuna parte. Con sincero rispetto, Vi auguro serenità.
 

 

SERENITÀ E PACE

Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine Appunti di una vita dal valore inestimabile Insostituibili perché hanno denunciato il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra di faide e di famiglie sparse come tante biglie su un isola di sangue che fra tante meraviglie fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie di una generazione costretta a non guardare a parlare a bassa voce a spegnere la luce a commentare in pace ogni pallottola nell'aria ogni cadavere in un fosso Ci sono stati uomini che passo dopo passo hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno con dedizione contro un'istituzione organizzata cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? è nostra... la libertà di dire che gli occhi sono fatti per guardare La bocca per parlare le orecchie ascoltano...Non solo musica non solo musica La testa si gira e aggiusta la mira ragiona A volte condanna a volte perdona Semplicemente Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che sono morti giovani Ma consapevoli che le loro idee Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole Intatte e reali come piccoli miracoli Idee di uguaglianza idee di educazione Contro ogni uomo che eserciti oppressione Contro ogni suo simile contro chi è più debole Contro chi sotterra la coscienza nel cemento Pensa prima di sparare Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Ci sono stati uomini che hanno continuato Nonostante intorno fosse [tutto bruciato Perché in fondo questa vita non ha significato Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato Gli uomini passano e passa una canzone Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione Che la giustizia no... non è solo un'illusione Pensa prima di sparare Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare Pensa che puoi decidere tu Resta un attimo soltanto un attimo di più Con la testa fra le mani Pensa.

canzone di Fabrizio Moro

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Da Hong Kong a Galtellì sulle tracce della Deledda

Post n°12002 pubblicato il 04 Luglio 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di sabato 4 luglio 2015


L'università del turismo asiatica studia cultura e ospitalità nell'Isola

Una full immersion nella cultura delle zone interne dell'isola tra suggestioni letterarie, ospitalità diffusa ed enogastronomia di qualità. Gli studenti dell'Università Thei (Technological & Higher Education Institute) di Hong Kong, appartenente al gruppo Vtc, leader nel settore dell'alberghiero, sbarcheranno a Galtellì per conoscere e approfondire l'identità della Sardegna.
GIOVANI CINESI. Almeno una quindicina di giovani cinesi, che stanno perfezionando gli studi nell'industria dell'intrattenimento, da gennaio saranno per due settimane nel suggestivo borgo della Baronia per imparare e approfondire alcuni dei fattori critici di successo della nostra arte dell'accoglienza.
Ideatore di questa iniziativa destinata ad avere un enorme ritorno di immagine è il manager nuorese Ciriaco Offeddu, che da diversi anni vive e lavora a Hong Kong, ma che con la Sardegna continua a mantenere un legame fortissimo. Sempre lui nei mesi scorsi ha convinto a venire nel Nuorese un gruppo di scrittori di un'altra università asiatica sulle orme del premio Nobel Grazia Deledda e ora rilancia la sfida all'insegna di un nuovo connubio sul turismo di qualità con il dinamico mercato asiatico.
IL MANAGER NUORESE. «L'università Thei sta lanciando un programma d'internazionalizzazione», ha detto il manager, «gli studenti devono effettuare periodi di approfondimento direttamente nei paesi giudicati più significativi da un punto di vista di identità e di offerta, dopo alcune esperienze in Giappone e in Germania. Io ho proposto immediatamente la Sardegna e l'idea ha suscitato molto interesse, tanto da indurre il professor Raymond Pine, fondatore e rettore della facoltà di Management & Hospitality, a visitare immediatamente l'Isola».
In questi giorni Raymond Pine assieme a sua moglie sta visitando le scuole alberghiere del territorio, sono iniziati anche i contatti con le Università, ma allo stesso continua la conoscenza diretta dei servizi e delle produzioni agroalimentari. «Sto scoprendo con grande piacere una realtà molto interessante che avremo modo di studiare e approfondire per fare crescere il livello di competenza dei nostri studenti», ha detto il rettore dell'Università di Hong Kong. Molto soddisfatto anche il sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu. «Ci gratifica ospitare gli studenti. È piaciuta l'organizzazione del nostro albergo diffuso e la sua marcata impronta deleddiana».

Luca Urgu

 
 
 

IRGOLI Appuntamento questa sera con il «Torneo di Sa Morra»

Post n°12001 pubblicato il 04 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di sabato 4 luglio 2015

Messi a punto gli ultimi dettagli, tutto è pronto per l'edizione 2015 del «Torneo di Sa Murra». Una tradizione che era iniziata diversi mini fa riscontrando un grande successo sia di pubblico che di partecipanti al torneo. Una bella iniziativa che risultava essere tra le più gettonate del circondario che per qualche anno era stata messa nel dimenticatoio. Quest' anno all'organizzazione del Torneo de Sa Murra ci pensano i ragazzi del comitato Sant'Antioco Leva 91 di Irgoli. L'appuntamento per appassionati e murradores è per sabato 4 luglio nel sagrato Sant' Antioco. Si comincia alle ore 19.30. Il termine ultimo per le iscrizioni è stato fissato alle 20 , subito dopo, il via al torneo. La quota di partecipazione è di 30 euro a coppia. Ricco anche il montepremi. Alla coppia vincente andranno 500 euro, a seguire, 250 ai secondi classificate 100 ai terzi e 50 a chi si classifica al quarto posto. In mancanza di almeno 32 coppie il montepremi verrà adeguato in base alle iscrizioni. Info: 345 8367954 - 3405086126.

Nino Muggianu

 
 
 

UFFICIO STAMPA GAC SARDEGNA ORIENTALE - In visita nel Nord Sardegna

Post n°12000 pubblicato il 04 Luglio 2015 da valledelcedrino

Comunicato Stampa n. 17 del 4 luglio 2015


Membri delle delegazioni sulla barca di pescaturismo (foto: Gianna Saba)

GAC DI TUTTA EUROPA, UNITEVI E RAFFORZATEVI

Le difficoltà esistono, ma la volontà per portare avanti, insieme, una sola voce presso i dicasteri di riferimento, è sempre più marcata. La rete nazionale e continentale dei Gruppi di Azione Costiera si fortifica dopo l'esauriente incontro organizzato a Sassari dal GAC Nord Sardegna. Attiva la partecipazione degli operatori della pesca locali, dei rappresentanti dei GAC Corsica, Mare delle Alpi (Liguria) e delle istituzioni. La presenza di componenti variegate del settore ha fatto sì che i lavori del convegno "Pesca: Diversificazione, commercializzazione, cooperazione: tre leve per la programmazione 2014-2020" potessero fornire strumenti utili. In principal modo per dare continuità alla attività dei Gruppi nella previsione di tenere alta l'attenzione sul settore. Sono affiorate proposte concrete di miglioramento, soprattutto sotto l'aspetto normativo affinché ci sia una legislazione coerente in tutta Italia e poi anche in Europa, su pescaturismo e ittiturismo.

IL DIALOGO FORMA SEMPLICE MA ESSENZIALE PER PROGREDIRE

E proprio dalla voce del direttore del GAC SO Davide Cao è emerso quanto si stia lavorando per affinare al meglio anche le strategie di cooperazione internazionale. Nel suo focus esposto alla CCIAA del Nord Sardegna, Cao ha detto chiaramente che la recente esperienza a contatto con il Flag della Cornovaglia ha insegnato tanto. E una legislazione univoca potrebbe essere foriera di benefici effetti per tutti i pescaturismo e ittiturismo europei.

Nel pomeriggio ha preso parte alla sezione di lavoro riguardante le nuove opportunità di sviluppo di pesca e acquacoltura previste dal fondo per la politica marittima e della pesca dell'UE per il periodo 2014-2020 (FEAMP). Tra le sue riflessioni più apprezzate quella di dare maggiori autonomie ai Gac specie per quanto riguarda le aree di pesca; senza tralasciare gli spinosi conflitti burocratici con cui molto spesso si devono scontrare.

VISITA AI FIORI ALL'OCCHIELLO DEL GAC NORD SARDEGNA


Visita gabbie acquacoltura (foto: Gianna Saba)

Il giorno prima gli efficientissimi anfitrioni del GAC Nord Sardegna, capitanati dal presidente Benedetto Sechi, hanno organizzato una escursione studio all'Asinara. Al Porto Vecchio di Stintino una ventina di osservatori trovano posto nelle tre barche messe a disposizione. Tra i presenti l'Associazione Nazionale Pescatour, partner del GAC SO e rappresentata dal suo presidente Gianna Saba. Fanno parte della comitiva le delegazioni del GAC Mare delle Alpi (Liguria) e del Gac Corsica. Prima tappa gli impianti di acquacoltura dove le orate vengono alimentate con mangimi bio, tutti certificati. I presenti hanno potuto assistere ad una simulazione con gli attrezzi da pesca: sollevate le nasse, ma evitato utilizzo del tramaglio per ovvie ragioni di tempo. Granchi e polpi i prodotti che hanno affollato maggiormente le gabbie dei pescatori.

Poi il sempre suggestivo sbarco a Cala Reale. Mentre gli ospiti visitavano il Centro di Educazione Ambientale e ascoltavano con attenzione le descrizioni di Benedetto Sechi, sulle barche si provvedeva a cucinare il pescato. Parole di benvenuto sono giunte dal sindaco di Stintino Antonio Diana e dal responsabile del Parco Nazionale dell'Asinara Pasqualino Federici. Dopo la visita al centro di recupero delle tartarughe marine, il meritato pranzo che ha concluso una giornata davvero arricchente.

LE CONSIDERAZIONI DI DAVIDE CAO


Davide Cao durante il convegno a Sassari (foto: Gianna Saba)

Alla fine del suo intervento, diverse persone l'hanno avvicinato per avere ulteriori ragguagli sulle tematiche precedentemente esposte. Il direttore del Gac Davide Cao non lesina chiarimenti a nessuno, è ben felice di dare tutti gli strumenti necessari per far crescere il comparto della pesca. "Trovo interessantissimi anche i gruppi di approfondimento - dice Cao - perché è lì che si capisce meglio come lavorano esattamente i Gruppi di Azione Costiera".

Ma i presenti da quali tematiche sono stati maggiormente incuriositi?

Mi sono accorto del particolare interesse per i pacchetti turistici e sul concreto tentativo di omogeneizzazione legislativa. E questo mi fa pensare che c'è l'intenzione di lavorare assiduamente con la programmazione futura.

Tutto sommato è stata una giornata interessante?

Direi molto positiva, ben organizzata dal Gac Nord Sardegna. Un bel momento di confronto con realtà diverse dalla nostra, come quella corsa. È sempre utile dare uno sguardo ai nostri vicini di casa.

Ci sono molte differenze tra il vostro Gac e quello del Nord Sardegna?

Sono territori differenti, con problematiche e progettualità diverse. Ma non mancano i punti di contatto abbastanza forti su cui stiamo già immaginando di collaborare.

In definitiva come ricorderà questo incontro?

Mi rimarrà impresso perché c'è stata la volontà di coordinarsi per capire quali siano state, nello specifico, le difficoltà emerse nel passato. E allo stesso tempo avanzano le proposte di miglioramento.

GIANNA SABA PUNTA MOLTO SULLE RELAZIONI ESTERNE


La presidente nazionale dell'Associazione Pescatour
Gianna Saba (foto: Donata Demontis)

Quelle trascorse dalla presidente nazionale di Pescatour Gianna Saba sono giornate dedicate alle public relation, con lo scopo di allacciare nuovi contatti con i GAC nazionali ed europei. Dopo Sassari, Saba è attualmente impegnata a Trieste con il GAC del Friuli Venezia Giulia. Le tre azioni di cui è responsabile (Pacchetti turistici, Agenzia del Pescaturismo e Ittiturismo, Cooperazione transnazionale) hanno bisogno di essere continuamente aggiornate per essere a passo con l'innovazione. Sull'esperienza sassarese anche lei ha un'ottima considerazione: "Il tema della cooperazione è diventato centrale, alla luce anche dei focus group che sono stati sviluppati, tra cui quello sul pescaturismo e ittiturismo".

Di cosa c'è bisogno per andare avanti?

Si avverte la necessità di armonizzare una specifica normativa per le attività di pescaturismo e ittiturismo; ci sono forti disparità tra regione e regione. Questa legge andrebbe divulgata a livello nazionale in modo che sia a disposizione di tutti. Indubbiamente, anche a livello italiano siamo di fronte ad un vuoto legislativo.

Ma da dove si può cominciare?

Presentando al governo italiano una bozza di legge da far recepire alle regioni. Di seguito predisporre i regolamenti attuativi interni, specifici, in base alle tipicità territoriali. E poi esportare questo modello anche a livello europeo.

Davide Cao l'ha fatto intendere nel suo intervento

L'esposizione di Davide è stata eccellente, puntuale, precisa, pertinente. Con molta lucidità e chiarezza ha esposto gli obiettivi del nostro PSL. Quando poi ha parlato delle azioni che stiamo portando avanti, ci siamo resi conto che l'idea con la quale abbiamo strutturato i nostri itinerari turistici e le reti dei produttori è vincente.

E poi c'è stato uno scambio anche con il Gac ligure

Ci siamo ripromessi di fare qualcosa insieme. Ho mostrato le nostre brochure sul disciplinare di qualità: ho spiegato il meccanismo delle stelle che bisogna attribuire alle imbarcazione in base ai servizi che sono disposti ad assicurare. Credo che possa nascere una collaborazione tra reti interregionali.

E a proposito di servizi eccellenti sulle barche, all'Asinara Pescatour era rappresentata da una bella imbarcazione.

L'Orsa Maggiore, abilitata per accogliere nove persone, proviene da Stintino ed è comandata da Mario Balzano. Aveva indiscussi requisiti di qualità. È molto bella, ben curata, tutta in legno, con le tende amovibili per ripararsi quando il sole picchia durante il pranzo. Chiamata all'ultimo momento, ha suscitato vivo interesse; il presidente del Gac Corsica, esperto di queste cose, l'ha apprezzata tantissimo.

Tutte le informazioni riguardanti il Gac Sardegna Orientale si possono leggere sul sito: http://www.flag-sardegnaorientale.it/

 
 
 

Estate a Galtellì 2015

Post n°11999 pubblicato il 03 Luglio 2015 da valledelcedrino



Oltre trenta le giornate promosse dall'Amministrazione Comunale per l'estate 2015... Benchè in un periodo di ristrettezza economica, grazie alla sinergica e stretta collaborazione con tutto il mondo associativo locale si è arrivati ad organizzare  un calendario fitto e vario che soddisfa tutte le richieste pervenute.
Largo spazio alla Cultura, con mostre di varie "Espressioni artistiche" della neonata associazione "Atzovios Amici di Grazia Deledda" al teatro itinerante dei bambini, sempre in notturna  per vie del borgo che da quest'anno si arricchisce con la presenza degli adulti, alle serate a Pontes, alle giornate di sport, di musica, alla festa del borgo, dalla festa dell'emigrato a quella dei campanari... Ass. Marzia Gallus "Attimi di socializzazione che l'amministrazione  in parte ha finanziato e che ogni associazione ha saputo mettere in campo, con l'intento di soddisfare tutte le esigenze della comunità ma allo stesso tempo essere motivo di attrazione per turisti e vacanzieri presenti nel nostro territorio. Non era facile visto le magre risorse a disposizione, ma ci siamo riusciti grazie ad un gran lavoro di confronto e condivisione d'idee per il bene e crescita della comunità" 

saluti


Giovanni Santo Porcu

 

 
 
 

GALTELLI. Recuperato l'antico coro ligneo

Post n°11998 pubblicato il 03 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 3 luglio 2015

Il restauro è stato realizzato grazie al contributo di Ottana Energia

Il coro ligneo della chiesa parrocchiale ritorna al suo vecchio splendore grazie ai fondi arrivati per l'alluvione del 2013. Ne dà notizia il sindaco di Galtelli, Giovanni Santo Porcu che esulta: «Un'altro importante recupero nella chiesa del Santissimo Crocifisso», il coro ligneo del XX Secolo, ubicato dietro l'altare maggiore lungo le pareti a pianta circolare dell'abside creato a suo tempo da maestranze locali, si compone di undici stalli, suddivisi cinque per lato, con trono centrale sormontato da un cappello semicircolare. «L'opera di recupero è stata resa possibile grazie al finanziamento di Ottana Energia Spa che, in occasione dell'alluvione 2013, individuava nella nostra comunità un modo concreto per portare il suo sostegno», ricorda il sindaco. Un recupero seguito dalla sovrintendenza di Sassari e di Nuoro, che ha permesso di riportare alla luce una struttura lignea completamente compromessa dagli insetti (termiti) e dall'umidità e comunque ora resa disponibile e fruibile dalla chiesa e dalla comunità. «A questo - sottolinea il primo cittadino di Galtellì - si aggiunge un contributo del Comune per il ripristino strutturale dell'ambiente su cui poggia il coro ligneo per preservarlo nel tempo. Tengo a sottolineare che 1'amministrazione comunale ringrazia il dottor Paolo Clivati per la sensibilità dimostrata». Una storia con varie tappe, che si perde nella notte dei tempi quella della bellissima chiesa parrocchiale del Santissimo Crocifisso di Galtellì. Secondo i documenti fu ricostruita nel Cinquecento in stile gotico-aragonese, su una chiesa del Quattrocento chiamata Santa Maria della Torre. In seguito, nel Settecento, fu ancora ristrutturata e il nuovo edificio è stato progettato e costruito in parte, in stile barocco piemontese. Oltre al ricostruito coro ligneo all'interno della chiesa si possono ammirare pregevoli opere d'arte tra cui un bellissimo organo a canne da poco restaurato, ma anche alcune sculture, il Crocifisso e una Trinità di scuola catalana del Quattrocento.

Nino Muggianu

 
 
 

Spiaggia day, Loculi organizza le gite al mare per gli anziani

Post n°11997 pubblicato il 03 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di venerdì 3 luglio 2015


«Spiaggia day» è il servizio di animazione al mare promosso dal Comune per le persone anziane non autosufficienti. Sarà garantito il trasporto, l'animazione e l'assistenza in spiaggia per tre volte la settimana in orari da concordare con l'utenza.

Nino Muggianu

 
 
 

OROSEI. Motociclista in Rianimazione dopo l'incidente. Sull'Orientale sarda

Post n°11996 pubblicato il 03 Luglio 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di venedì 3 luglio 2015

Un motociclista di Orosei, Sebastian Fancello di 53 anni, è rimasto gravemente ferito in un incedente stradale che si è verificato nel tardo pomeriggio di ieri a Cala Liberotto. In sella ad una moto di grossa cilindrata, mentre percorreva l'Orientale sarda in direzione della frazione marina, si è scontrato con una Golf condotta da un turista romano che nell'impatto invece è rimasto illeso. Soccorso dai sanitari del 118 le sue condizioni sono apparse sin da subito gravi. Nell'urto violentissimo il centauro è stato sbalzato dalla sella e dopo un pauroso volo ha sbattuto la testa sull'asfalto e, nonostante la protezione del casco, ha riportato un forte trauma cranico e la frattura del femore. Viste le condizioni preoccupanti è stato richiesto l'intervento dell'elicottero del servizio 118 sul quale il motociclista è stato trasportato all'ospedale di Nuoro. Ora Sebastian Fancello è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione. Sul posto per i rilievi dell'incidente sono intervenuti gli agenti della Polstrada di Siniscola. La dinamica sembra ormai chiara: il turista romano stava svoltando sulla sinistra verso un villaggio turistico in cui era ospitato proprio nel momento in cui sopraggiungeva il centauro che nel tentativo di sorpassarlo lo ha centrato in pieno sulla fiancata. Sebastian Fancello ha tentato disperatamente di evitare l'impatto senza riuscirci. Saranno ora gli esiti degli accertamenti condotti dalla Polizia stradale a stabilire le effettive responsabilità.

Fabrizio Ungredda

 
 
 

Alghe, sì allo stoccaggio ma solo fino a novembre

Post n°11995 pubblicato il 02 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di giovedì 2 luglio 2015


Conferenza di servizi sulla richiesta del Comune di spostare i cumuli in eccesso

La Regione vigilerà sulla correttezza della rimozione e sul ripristino del litorale

Si avvia a soluzione il problema delle alghe dovuto all'eccezionale quantità di posidonia spiaggiata in alcune tra le cale più belle del litorale di Orosei. Martedì si è svolta nella sala consiliare del comune di Orosei la Conferenza dei servizi indetta per acquisire pareri e autorizzazioni riguardo l'urgente rimozione della posidonia spiaggiata ormai da alcuni mesi sulle coste del litorale oroseino, in particolar modo a Sa Mattanosa dove gli ombrelloni dei villeggianti sono circondati da montagne e cumuli di alghe. Allo stesso tavolo si sono riuniti l'Ispettorato Forestale, la Capitaneria di Porto di Olbia, la Provincia, l'Arpas e l'Ufficio Tutela e Paesaggio di Nuoro chiamati a confrontarsi e discutere sulla proposta realizzata dal Comune di Orosei per la pulizia delle spiagge e lo stoccaggio della posidonia in un sito di proprietà comunale. Gli enti hanno dato parere favorevole alla soluzione proposta dall'amministrazione comunale. L'operazione prevede l'accumulo della posidonia nel retrospiaggia e il successivo spostamento della stessa nel sito individuato dal comune in località Su Trecchesu, in agro di Cala Liberotto, prima bonificato e organizzato in settori individuati con appositi cartelli riportanti il nome della spiaggia da cui provengono le alghe. Infatti è assolutamente imprescindibile che la posidonia faccia ritorno nella spiaggia di provenienza per non alterare il sistema ecologico di cui fa parte e di cui riveste un ruolo fondamentale. Il termine massimo per il reintegro della pianta marina nelle spiagge di origine è fissato al 30 novembre, Capitaneria di Porto e Ispettorato Forestale vigileranno in particolar modo per verificare che il termine sia rispettato. Massima attenzione dovrà essere posta durante gli interventi affinché assieme alla posidonia non sia asportata anche la sabbia. Questo potrebbe causare grossi danni purtroppo già verificatisi in passato, come quando una decina di anni fa i lavori di rimozione della posidonia dalla spiaggia di Fuile Mare, realizzati con mezzi non idonei, alterarono completamente la caletta, ridotta a uno stagno di alghe in putrefazione per diversi anni, sino a quando le mareggiate non la riportarono alla sua naturale bellezza. «L'eccezionalità dell'evento ha creato una situazione di emergenza - dice il sindaco Franco Mula - ma adesso possiamo ritenerci soddisfatti dall'esito positivo della Conferenza, prima in tutta l'isola per un caso del genere». Ieri sono iniziati i lavori di rimozione dei banchi di posidonia a carico degli imprenditori alberghieri all'interno delle concessioni demaniali, mentre della pulizia delle spiagge libere si occuperà il Comune. Ma si può ben immaginare la difficoltà dei lavori di pulizia con la stagione estiva già iniziata e le spiagge affollate di bagnanti.


 

La procedura approvata dalla Conferenza di servizi che autorizza gli imprenditori turistici e il Comune di Orosei a rimuovere temporaneamente la posidonia spiaggiata è estremamente complessa e fissa regole ben precise. A cominciare dalla nomina di un direttore dei lavori da parte del Comune di Orosei che dovrà rispondere del corretto andamento dello stoccaggio e del ripristino dei luoghi entro fine novembre. Le alghe dovranno essere separate per bene dalla sabbia prima di essere trasportate, e una volta nel sito di stoccaggio dovranno essere suddivise a seconda della spiaggia di provenienza, in modo da facilitare il ripristino dei luoghi

di Cecilia Fontanesi

 
 
 

IRGOLI. Sabato appuntamento serale con il "Torneo di sa murra"

Post n°11994 pubblicato il 02 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di giovedì 2 luglio 2015


Messi a punto gli ultimi dettagli, tutto è pronto per l'edizione 2015 del "Torneo di sa murra". Una tradizione che era iniziata diversi anni fa riscontrando un grande successo sia di pubblico che di partecipanti alla manifestazione. Una bella iniziativa che risultava essere tra le più getto nate del circondario che per qualche anno era stata messa nel dimenticatoio. Quest'anno, invece, a far rivivere la tradizione ci hanno pensato i ragazzi del comitato Sant'Antioco Leva '91 di Irgoli che hanno organizzato l'evento fino al minimo dettaglio. L'appuntamento per appassionati e murradores è per sabato. Farà da palcoscenico alla manifestazione il sagrato di Sant'Antioco. Si comincia alle 19,30. Il termine ultimo per le iscrizioni è stato fissato alle 20, subito dopo, il via al torneo. La quota di partecipazione è di 30 euro a coppia. Ricco anche il montepremi, Alla coppia vincente andranno 500 euro, a seguire, 250 ai secondi Classificate 100 ai terzi e 50 a chi si classifica al quarto posto. In mancanza di almeno 32 coppie il montepremi verrà adeguato in base alle iscrizioni. Per ulteriori informazioni chiamare i numeri 345 8367954 - 3405086126.

Nino Muggianu

 
 
 

Galtellì. Sostegno alle famiglie per spese scolastiche

Post n°11993 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

Nei giorni scorsi la giunta comunale ha deliberato  le borse di studio a sostegno delle spese scolastiche sostenute dalle famiglie nei vari livelli d'istruzione, elementare, media e superiore per un totale di €11.500.00
Si parte dalle annualità 2012/2013 (ferma per intoppi burocratici della regione),   con oltre 77 domande presentate e 2013/2014 con 84 richieste...Dell'importo su menzionato €5.100.00 viene utilizzato per la fornitura parziale o totale dei libri di testo...Tutte le richieste son state soddisfatte... Tre le fasce istituite in base al reddito di appartenenza e la scuola frequentata.
Si dà mandato al responsabile del servizio amministrativo per l'adozione degli atti conseguenziali...

saluti


Giovanni Santo Porcu

 
 
 

OROSEI. Provinciale 25, per i lavori 200mila euro

Post n°11992 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 1 luglio 2015


Arrivano immediate le notizie riguardo ai lavori di messa in sicurezza della strada provinciale 25 che collega il bivio di Lula ai paesi della bassa Baronia, un tratto di strada che versa in condizioni di pericolo sempre più critiche. «L'appello lanciato da Gino Nanni, rappresentante di Sardegna Democratica di Orosei - dichiara l'assessore provinciale Renzo Soro- mi dà l'occasione di poter annunciare a tutti i cittadini della valle del Cedrino che la Provincia, seppure con notevole ritardo, ha provveduto ad espletare gli atti per poter avviare le pratiche per l'affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria della strada». «È ormai da tre anni che la Regione e lo Stato non erogano più risorse alle province per la manutenzione straordinaria e ordinaria delle strade provinciali - continua Soro - Per colmare tale disimpegno la giunta provinciale ha rimodulato i mutui con la Cassa depositi e prestiti per un importo pari a 200mila euro». I lavori partiranno a metà luglio, subito dopo l'apertura delle buste che contengono le offerte economiche delle imprese in gara per l'appalto. L'assessore provinciale coglie inoltre l'occasione per informare la popolazione sui lavori di completamento della Irgoli-Capo Comino che, come annunciato tempo fa, sono iniziati da alcune settimane e ora sono in fase di ultimazione. Le notizie positive tanto attese dai cittadini baroniesi sono arrivate, scongiurate quindi le ipotesi di occupare la strada in segno di protesta. Ma a questo punto Soro sorgere un altro problema: non è ancora chiaro, infatti, chi si occuperà della manutenzione delle strade dopo l'abolizione dell'ente provincia.

Cecilia Fontanesi

 
 
 

Orosei, saggi finali della scuola di musica

Post n°11991 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 1 luglio 2015

La Scuola Civica di Musica di Orosei e Siniscola chiude il suo sesto anno scolastico con un bilancio molto positivo e soddisfacente e si presenta al pubblico per i saggi di fine anno. Un anno scolastico reso possibile grazie alla sensibilità dell'amministrazione comunale che ha dovuto far fronte con grandi sforzi alla difficile situazione finanziaria generale causata dal clima di recessione internazionale che soffia forte anche in Italia con inevitabili ripercussioni, a livello regionale e locale. L'istituzione, fondata nel 2007 dal comune di Orosei e presieduta dal consigliere comunale delegato Daniela Contu, musicista, insegnante, conta oggi oltre 300 allievi tra corsi individuali e collettivi e nel corso di questi sei anni di storia ha ospitato più di tremila giovani aspiranti musicisti. Un corpo docente altamente qualificato, quello della scuola civica di Orosei, che annovera concertisti di grande talento e docenti di grande esperienza e preparazione. Dopo il grande successo del concerto degli allievi di organetto di Giampaolo Piredda e di quelli di chitarra moderna seguiti da Ciriaco Contu, due docenti oroseini che rappresentano una delle eccellenza della scuola musicale diretta da Luigi Puddu. Ieri sera, al teatro Pitagora, si è tenuta la seconda serata dei saggi finali con gli allievi di pianoforte dei docenti Omar Bandinu, Giampaolo Selloni e Maria Antonietta Di Nardo e quelli del dipartimento moderno, con gli allievi dei docenti Luca Mori (per il canto), Luca Deriu (per la batteria) e Cenzo Marras (per la chitarra). La scuola di Orosei è una delle realtà più importanti della Sardegna ed anche una delle più frequentate, con corsi di musica classica e moderna. Al teatro Pitagora, ieri sera, c'era anche il sindaco di Orosei Franco Mula che ha applaudito gli allievi e i docenti della scuola.

di Nino Muggianu

 

 
 
 

Orosei. Alghe da spostare

Post n°11990 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di mercoledì 1 luglio 2015

Le alghe in eccesso sulle spiagge di Orosei possono essere spostate. Il via libera è arrivato ieri nella conferenza di servizi richiesta dal comune di Orosei. I lavori di rimozione inizieranno già oggi. Il Comune dovrà controllare che vengano rispettate regole ben precise imposte durante la conferenza. Dovrà essere garantita la vagliatura, il sito di stoccaggio dovrà essere bonificato e impermeabilizzato con teli di nylon alti massimo 2 metri, e i cumuli dovranno essere ricoperti da una rete per evitare la dispersione delle alghe a causa del vento. Ogni cumulo dovrà avere indicata la spiaggia di provenienza per garantire al termine della stagione che le alghe tornino nell'area di origine.
Fabio Ledda

 
 
 

ESTATE SICURA. Orosei, riapre la stazione dei carabinieri a Sos Alinos

Post n°11989 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di mercoledì 1 luglio 2015


Apre oggi e sarà operativa sino al 30 agosto la stazione stagionale dei carabinieri nella borgata turistica di Sos Alinos a Orosei. Il presidio, collocato in un luogo a grande affluenza estiva, avrà come competenza la frazione e le località limitrofe. I carabinieri, guidati dal maresciallo Andrea Di Bianca, effettueranno un'importante opera di controllo del territorio, per la prevenzione dei reati e in particolare quelli contro il patrimonio, visto che nel periodo estivo aumenta considerevolmente l'afflusso di turisti. Il presidio avrà un orario di apertura giornaliero al pubblico dalle dieci alle ore diciotto e trenta. La stazione, oltre a garantire la costante presenza dell' arma, permetterà l'incremento dei servizi esterni tramite le pattuglie, e l'ottimizzazione dell'impiego del personale della stazione di Orosei. In questo modo l'arma continua ad offrire il consueto servizio al cittadino, garantendo così per tutto il periodo estivo un intervento immediato in caso di illeciti.

Sergio Secci

 
 
 

Stazione dell'Arma a Sos Alinos, oggi l'apertura

Post n°11988 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di mercoledì 1 luglio 2015


Riapre oggi e sarà operativa fino al 30 agosto la stazione dei carabinieri di Sos Alinos a Orosei. I carabinieri, che saranno guidati dal maresciallo Andrea Di Bianca, effettueranno un'opera di controllo del territorio. Il presidio apre ogni giorno dalle 10 alle 18.30.

 
 
 

Irgoli. Giornata ecologica

Post n°11987 pubblicato il 01 Luglio 2015 da valledelcedrino

Caro compaesano, per domenica prossima, come forse sai, è prevista la raccolta dell'immondezza che forse anche tu hai 'distrattamente' buttato lungo le strade delle nostre periferie e delle nostra campagne. Forse pensi che in mezzo all'indifferenza generale tutto ti è consentito, anche di imbrattare con i tuoi rifiuti e le porcherie che non ti servono più le strade, le cunette, i parcheggi e gli ingressi ai poderi. Ebbene, l'indifferenza generale sta cominciando a venir meno, perchè un gruppo di cittadini si ribella finalmente a  questa incivile, oltre che stupida, mentalità. Non ti offendere se d'ora in poi qualcuno ti sorveglia da vicino e ti sorprende con le mani... che buttano il sacco... quando meno te lo aspetti... Costa così poco gettare l'immondizia nei contenitori appositi. Tra l'altro non sei esonerato dalla relativa tassa per lo smaltimento. E il decoro e la pulizia del paese possono anche essere opera tua. Se credi che abbiamo ragione, associati a noi, domenica prossima, e non dovrai più vergognarti di essere cittadino di Irgoli.

Gli amici della C I A S

 
 
 

Galtellì. Restauro Coro Ligneo del XX secolo

Post n°11986 pubblicato il 30 Giugno 2015 da valledelcedrino



Un'altro importante recupero nella chiesa del SS. Cricifisso... Un coro ligneo del XX secolo, ubicato dietro l'altare maggiore lungo le pareti a pianta circolare dell'abside.Creato allora da maestranze locali si compone di undici stalli, suddivisi cinque per lato, con trono centrale  sormontato da un cappello semicircolare. Grazie al finanziamento di Ottana Energia SPA nella persona del Dott. Clivati che nell'occasione dell'alluvione 2013, individua nella nostra comunità un modo concreto per portare il suo sostegno...Un recupero seguito dalla sovrintendenza di Sassari e Nuoro, che ha permesso  di riportare alla luce una struttura lignea completamente compromessa dagli insetti (termiti) e dall'umidità e comunque ora resa disponibile e fruibile dalla Chiesa e dalla Comunità... A questo si aggiunge un contributo del comune per il ripristino strutturale dell'ambiente su cui poggia il coro ligneo per preservarlo nel tempo.
L'amministrazione Comunale ringrazia il Dott. Clivati Paolo per la sensibilità dimostrata.


Giovanni Santo Porcu

 
 
 

Renzo Soro risponde alla nota stampa di Gino Nanni

Post n°11985 pubblicato il 30 Giugno 2015 da valledelcedrino

La nota stampa di Gino Nanni,  rappresentante di “Sardegna democratica” di Orosei, mi dà l’opportunità di informare i cittadini della comunità della valle del cedrino,  che seppure con notevole  ritardo,  la Cassa depositi e prestiti ha accordato alla provincia di Nuoro la rimodulazione di un mutuo di un milione di euro per la sistemazione di 5 arterie importanti del nuorese, compresa la SP 25 (Loculi, Irgoli e Onifai) e la diramazione per Galtellì per un importo di 200.000,000. Credo che non sfugga a nessuno che da tre anni, sia la Regione sarda che lo stato nazionale, non erogano  più risorse alle province per la manutenzione straordinaria e ordinaria delle strade provinciali sarde. Ed essendo le province,  enti, che come i comuni,  vivono di risorse trasferite e non di entrate proprie, ciò ha comportato quello che è sotto gli occhi di tutti. La Giunta provinciale al fine di mettere riparo alle gravi difficoltà e soprattutto al pericolo degli automobilisti,  alcuni mesi fa ha provveduto a rimodulare dei mutui con la CDP per colmare un disimpegno della regione e del governo nazionale. Nei giorni scorsi (vedi sito istituzionale della provincia), la struttura burocratica dell’ente ha provveduto ad espletare gli atti per avviare, con procedura negoziata, mediante cottimo fiduciario, l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria della strada in oggetto. L’apertura delle buste con le offerte economiche è prevista per il 15 luglio.   Pertanto confido,  che la procedura avviata su precise indicazioni politiche della giunta provinciale, porti all’inizio dei lavori immediatamente  dopo la redazione  degli atti di aggiudicazione. Colgo l’occasione, per evidenziare che i lavori per il completamento della strada provinciale Irgoli – Capo comino, come annunciato dal sottoscritto tempo fa, sono iniziati da alcune settimane e in fase di ultimazione.

Cordiali saluti


Renzo Soro
già assessore provinciale.

 
 
 

OROSEI. Turismo e impresa, oggi l'incontro nel parco S'isula

Post n°11984 pubblicato il 30 Giugno 2015 da valledelcedrino

da LA NUOVA SARDEGNA di martedì 30 giugno 2015


Stasera alle 20 si terrà nel parco S'Isula l'incontro su "Turismo, Giovani imprenditori, Cultura da continenti lontani" organizzato dall'assessorato alla cultura del Comune di Orosei in collaborazione con la Confcommercio di Nuoro, Cedac Sardegna, Marmi Elena s.r.l e Associazione culturale Cuncordu di Orosei. Ospiti della serata Agostino Cicalò presidente Confocommercio e Romina Dessena titolare della Marmi Elena, Alle 21,30 seguirà il concerto "Voci nomadi" un affascinante incontro tra il Cuncordu e Tenore di Orosei e i cantanti mongoli Tsogeterel e Ganzorig realizzatosi all'interno del Festival delle musiche sacre di Fes in Marocco e replicato in Francia al Festival Les Orientales. Il Cuncordu oroseino incontra il canto difonico Khoornij un evento suggestivo che unisce cultura e tradizioni di due popoli lontanissimi che armoniosamente danno vita a un incontro tra i suoni del tenore sardo e gli intervalli impiegati nel canto difonico mongolo uniti dai particolari suoni gutturali che caratterizzano entrambi. «Eventi di questo spessore non possono che arricchire l'estate oroseina - dichiara l'assessore Daniela Contu.

Cecilia Fontanesi


 
 
 

Le Voci Nomadi illuminano questa nuova Notte dei Poeti

Post n°11983 pubblicato il 30 Giugno 2015 da valledelcedrino

da L’UNIONE SARDA di martedì 30 giugno 2015


IL CONCERTO. Il Cuncordu e Tenore de Orosei con gli artisti mongoli

La musica diventa ponte tra culture apparentemente lontane. Racconta la storia e le tradizioni di popoli. In suo nome unisce. Dalle distese di macchia mediterranea della Sardegna alle steppe della Mongolia, il passo può essere breve. Dal sorprendente intreccio di sonorità arcaiche dei Cuncordu e Tenore de Orosei, Massimo Roych, voche del Cuncordu, Mario Siotto, bassu, Gian Nicola Appeddu, contra, Piero Pala, mesuvoche e Tonino Carta, voche del Tenore, e gli artisti mongoli, Tsogtgerel Tserendavaa e Ganzorig Nergui, nasce Voci Nomadi.
Progetto presentato in occasione dell'anteprima, domenica sera, alla Cittadella dei Musei di Cagliari, del XXXIII Festival La Notte dei Poeti. Kermesse firmata CeDAC, in programma dal 1 luglio al 7 agosto fra il Teatro Romano di Nora e la cittadina di Pula, l'anfiteatro di Monte Sirai a Carbonia e il complesso medievale Lo Quarter ad Alghero.
Le suggestive armonie delle Voci Nomadi saranno protagoniste del concerto inaugurale del Festival, domani alle 22 nell'Ex Municipio di Pula. «Voci Nomadi nasce da una felice intuizione del direttore artistico del Festival des Musique Sacrées de Fez, in Marocco. Dalle affinità riscontrate tra i due popoli», racconta il produttore Sabino Martiradonna, «e dall'intento di accomunare due tipi di canto con caratteristiche simili di emissione del fiato e sonorità».
Due forme di canto popolare a confronto: dal canto sacro a cuncordu e profano a tenore, al canto difonico Khoomij, canto armonico che stabilisce un contatto con gli spiriti della natura. «Il progetto mira ad evidenziare punti di contatto significativi tra i due popoli, la cultura agro-pastorale e le loro musiche. Da noi in Occidente il canto difonico, in inglese overtone singing, è poco diffuso. Per loro è una filosofia, il corpo stesso e la voce rappresentano uno strumento musicale. Ma alcune tecniche vocali legate al canto gutturale presente nella nostra tradizione di canto a tenore ci accomunano», queste le parole di Massimo Roych.
Sul progetto Voci Nomadi si pronunciano anche i due artisti mongoli: «Dopo l'incontro a Fez, il progetto prende ora forma in Sardegna, la terra dei nostri compagni di viaggio. Per entrambe le nostre culture di provenienza il canto è l'arte vocale, e molti strumenti tradizionali a corda o a fiato mostrano analogie».
La performance, dopo un continuo alternarsi di innesti di voci degli uni sui brani della tradizione degli altri, si conclude con una suggestiva unione di voci in Nanneddu Meu.

Luisa Sclocchis

 
 
 
Successivi »
 
 






 

INSTALLATO

14 marzo 2011

 

ULTIMI COMMENTI

SALVATORE NANNI: POETA.

 

I COMMENTI DI SPORT.

 

E-MAIL

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

Scudo della Rete

 

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog