Creato da Word_User il 22/04/2015

WORD'U

wU

 

« ORGOGLIO E PREGIUDIZIOÉcoute-moi »

Pezzi di Ricambio

Post n°15 pubblicato il 12 Maggio 2015 da Amithiel
 

Attese che il rumore della barella si affievolisse,inghiottito dal tetro corridoio del piano inferiore,solo allora,Allan Varney smise di lavarsi braccia e mani col sapone asettico.
Scrollò l'acqua dalla folta peluria che ricopriva la rosea epidermide e afferrò una salvietta per asciugarne l'eccesso.
Stava ormai per uscire dalla piccola anticamera,quando l'occhio gli cadde sul sigaro scuro che giaceva quasi spento ai bordi del minuscolo lavandino.
Non riuscì a resistere alla tentazione di tirarare almeno un'ultima boccata da quel delizioso nettare di foglie di tabacco imbevute nel brandy.
Chiuse la bocca per qualche secondo prima di espellere il fumo e tuttavia,sentì un senso di appagamento incompleto.
Infilò la mano nella tasca dei pantaloni e ne estrasse una scatolina in argento."Giusto un pizzico",pensò accostò il mignolo alla narice.
La magica polvere di stelle gli entrò in circolo quasi subito.
Sorrise.
Indossò il camice e si diresse alla destra del corridoio.
Il corpo dell'uomo giaceva nudo sul tavolo operatorio.Era stato accuratamente depilato e presentava,in diversi punti della cute,enormi chiazze di liquido scuro.
Allan Varney infilò i guanti e afferrò il bisturi che le tendeva con un sorriso inquietante la sua assistente.
Strinse l'affilato arnese fra le dita inguantate,socchiuse gli occhi ed infine,poggiò la lama sul fianco sinistro dell'uomo.
-"Casta Diva prego",esclamò,mentre con attenta precisione affondò la lama che recise i primi strati di tessuto,poi toccò al grasso così viscido e giallognolo e ancora giù,fino alla carne che ricopriva l'osso del femore.
La struggente voce della Callas rimbombava tra le pareti insonorizzate di vernice bianca.Unico raggio di sole in quella luce asettica,rosa profumata in quel groviglio di odori composto da disinfettanti e viscere decomposte.
Segò abilmente di entrambe le gambe.Con l'aiuto di un coltello da macellaio,grattò via i lembi di carne che erano rimasti attaccati,ed infine,cosparse i macabri resti con della soluzione fisiologica prima di abbandonarli non troppo delicatamente dentro a sacchetti da freezer muniti di etichetta.
Pezzi di ricambio da vendere al mercato nero per parecchie migliaia di dollari a dei fanatici di un qualche istituto di anatomia,ma ovviamente questa era l'ipotesi migliore.
Nella peggiore,i resti sottratti ai "clienti" venivano usati come protesi per trapianti da effettuare su pazienti ancora in vita.
-"Ci sarebbe anche la pelle signor Varney",esclamò Peter osservando ciò che rimaneva del cadavere.
-"Per la miseria Peter,questo rottame è morto di cancro ed io ho un appuntamento urgente,rispose Varney guardando l'orologio appeso alla parete,"meglio non rischiare.Terminate il lavoro con i tubi di pvc nel caso qualcuno voglia dare un'ultima occhiata al vecchio prima della creamazione e dopo,richiudete tutto.Mi fido di voi ragazzi."
Detto questo,sfilò cautamente guanti,camice e copriscarpe ed uscì fuori dalla sala.L'aria viziata lo rendeva nervoso e paranoico,o forse era soltanto l'effetto della cocaina che iniziava a sparire.
-"Zuccherino!
La voce squillante di Amy lo raggiunse prima che potesse infilarsi sotto la doccia.
-Maledizione ,quante volte ti ho ripetuto che non devi chiamarmi a quel modo?.Era furioso ed irritato e spaventato all'idea che qualcuno potesse aver udito quel nomignolo stupido.Lei lo guardò.Prima con occhi increduli e straordinariamente grandi per quel viso,poi via via,ritornò a farsi strada il consueto luccichìo malizioso che lo fecero sciogliere.Si disse che forse avevano tutto il tempo per una sveltina.Si disse che,al Diavolo,quella era Amy la sua bambolina gothic che per amore era disposta a sporcarsi le mani...e non solo quelle.
Un rumore improvviso pose fine al loro tubare.
Un uomo grande e grosso se ne stava con la testa reclinata da un lato e osservava i due con l'atteggiamento tipico di colui a cui manca qualche pezzo del servizio.
-"Hey Burk,non devi stare qui mi hai capito?I parenti dei clienti si spaventano se ti vedono,mi hai sentito?,gli urlò contro Varney,ma l'energumeno sembrò non capire.Teneva un enorme sacco con una mano sola,e con l'altra si spazzolava di tanto in tanto gli umidi capelli oramai radi che scendevano simili a ragnatele sulle spalle.
Per tutta risposta,tirò una buona dose di muco con il naso,ma non lo sputò per terra.Nella sua mente difettata capì che quello non era luogo adatto per simili porcherie.
Inghiottì il boccone sotto gli occhi disgustati della coppia,si diede l'ultima grattata alle tempie e poi scomparve,trascinando il suo maleodorante e misterioso bottino.
-"Quel tizio mi fa paura Allan,perchè lo tieni qui?Mandalo via",cinguettò Amy rifacendosi il trucco.
-"Non posso,esclamò Varney,mi occorre qualcuno che faccia il lavoro sporco.Aspetta,forse vuole farlo quel genio senza palle di Peter?O magari tu dolcezza,che ne dici?Ci stai bene in queste cose!".
La ragazza fece di no con un impercettibile movimento della testa rossa e tornò a sorridegli.
-"Brava bambina,mormorò l'uomo,allungando la grossa mano verso quel viso minuto tinto di nero.
-"Questa storia non durerà per molto,le disse,quando avrò abbastanza soldi chiuderò l'impresa funebre e smetterò con tutta quella merda.Andremo via da questa città e ti giuro...ti giuro dolcezza che avrai il tuo "riscatto sociale".

Amithiel

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

UN EBOOK IN 40 POST

 EBOOK [JE SUIS CENACOLO']

sfoglia qui

note sulla pubblicazione: Issuu automatizza la foliazione automatica, ma non è un sito per EBOOK fai da te il tuo libro, in automatico.
Tutto il materiale di JE SUIS CENACOLO' è impaginato con programmi professionali per la stampa vera e propria
.

 

VOTAMI..

Votazioni concluse come da regolamento: grazie per aver partecipato

  [JE SUIS CENACOLO]:gong!

i risultati 

 

UNA ROCCIA SUL MARE di MARCEL_MIU

 

ULTIME VISITE AL BLOG

annamatrigianoWord_UserLa_Cura_dglthick_fogpoeta.sorrentinoElemento.Scostantefantomas_62onlyemotions71chiarasanymakavelikaEMMEGRACEpaneghessaSky_Eaglematelettronica