Creato da Bluedeep_Sea il 16/07/2006

So here I am..

Parole, immagini, musica quant'altro frulla nel mio cervello....

 

For my fragility could kill me.

Post n°319 pubblicato il 15 Gennaio 2016 da Bluedeep_Sea
Foto di Bluedeep_Sea

[...] È tardi mentre ti scrivo queste poche parole. Non posso non pensare a te e a noi e a quello che rappresenti per me. Io ti amo molto e credo, nonostante non ti biasimi, che tu stia commettendo un piccolo errore. Comunque, non è mia intenzione convincerti: già troppe volte l'ho fatto. Non penso sia giusto perdersi, non con l'amore che ci unisce. Però a decidere ora sei tu e quello che penso io conta veramente poco. E allora bene, cioè, male. Mi spaventa, pensare a come potrà andare avanti. Tanto per dirne una: questa sera, come riuscirò a dormire? Passerà, e poi finché ti amo tu sei ancora mia e io sono sempre tuo. [...]

[…] Parlo poco, lo so. Ma ascolta il mio ascolto: è il mio silenzio che ti regalo. Non servono parole per dirti quello che ti voglio dire, è il mio silenzio che ti regalo. [...]

L'amore non basta, Stefano Chiantini, 2008.

Poi vuoi parlare della Svizzera. Mettere in guardia il mondo intero dalla Svizzera, raccontare come si sopravvive alla Svizzera, e questo è il pomeriggio che ci fa più ridere, dei nostri che abbiamo passato insieme. Dovresti scrivere un manuale di autoaiuto, dici – ti accendi di allegria e vai a prendere da bere, sciacqui i bicchieri già usati -, sarebbe la cosa più sensata da fare, sì: un prontuario per gente costretta alla Svizzera per lavoro, o per i casi della vita, così che sappiano, in specie quelli che vengono dal Sud del mondo, a cosa vanno incontro e come difendersi se li assume una ditta svizzera, si innamorano di un Karl, di un Mathias, di una Rose. Uno non ha idea, dici.


Concita de Gregorio, Mi sa che fuori è primavera, p. 104

Stranger you look so different
Some other thoughts fill up my mind
And you just made it happen
Got me thinking of you in my life”

Elisa, Stranger

[…] Per essere felici non ci vuole tanto. Per essere felici non ci vuole quasi niente. Niente, comunque, che non sia già dentro di noi.[...]

Concita de Gregorio, Mi sa che fuori è primavera, p. 95

 
 
 

Con rabbia e con orgoglio: io vi maledico. (J'accuse)

Post n°318 pubblicato il 23 Febbraio 2013 da Bluedeep_Sea

Per limiti di spazio, di seguito allego il link dove ho pubblicato il post:


http://abissoblu.blogspot.com/2013/02/con-rabbia-e-con-orgoglio-io-vi.html

;)

 
 
 

Novembre '12

Post n°317 pubblicato il 09 Novembre 2012 da Bluedeep_Sea

 

Tramonti arrugginiti dove lascio naufragare i miei sguardi.  Il tempo che passa e non perdona, nuovi orizzonti che osservo e mi piacciono.

Bell'incipit, in realtà mi rendo conto di aver fatto migliaia di chilometri per terra. per mare e aria, mentre poi una semplice pratica burocratica mi riporta al qui ed ora, di Bersgoniana memoria.

Quanti concetti, e quanta poca pratica aggiungerei.

Da bambino, c'era una stazione sulla litoranea tirrenica sicula, dove nelle vicine aiuole crescevano piante di ibisco.

E ad ogni tintinnare della campanella, c'era da affrettarsi se si voleva passare oltre il "livello" per tempo.

C. Consoli

Novembre 99

 

 
 
 

Nati in Marzo

Post n°316 pubblicato il 17 Settembre 2012 da Bluedeep_Sea

 

E anche quest'anno, Settembre regala ore di sole. Più fresco, rispetto a un anno fa, ma il tempo è sempre volto allo stabile e bello.

Due anni fa, a Marzo, vi fu una tempesta di gelo e neve: caddero 50 cm di neve e la temperatura sprofondò oltre i -10°C.

Sei mesi separano Settembre da Marzo: entrambi ricevono l'eredità pesante delle stagioni che li precedono, Estate e Inverno rispettivamente.

Ché, il parlar di meteo è diventato un comune escamotage per parlare, seppur di qualcosa?

Può darsi, eppure mi sembra di aver detto (e vissuto) molte cose.  

 

 

Marina Rei 

L'errore

 
 
 

Anabasi

Post n°315 pubblicato il 31 Agosto 2012 da Bluedeep_Sea

 

Così oggi, ultimo giorno di Agosto, termina l'estate meteorologica. La pioggia cade sul terreno riarso, inumidendo la polvere sul terreno e le foglie ormai già ingiallite data la siccità.

Durante questi mesi ho affrontato i leoni nella savana, e i mostri sotto al letto. Li ho sconfitti entrambi, senza esitazione.

Una volta, tornare a fine agosto dalle terre del sud significava riabituare la propria pelle a “scomodi” vestiti dalle lunghe estremità.

Oggi so che non è più raro trovare il sole anche in inverno, se lo si sa riconoscere.

Per questo, sono riconoscente ed assaporo ogni istante che la vita mi regala.

Ode al vento occidentale!

Dead Can Dance 

Anabasis

 

 

 
 
 
Successivi »
 

OGGI ASCOLTO ....

           Dead can Dance 

               Anabasis

 

IL FIORE DEL MOMENTO

              Helleborus Orientalis

 

 

ANGOLO DEL PENSIERO YOGA

La  coscienza si acquieta quando
si irradiano amicizia, compassione,
gioia ed equanimità verso tutte
le cose, piacevoli o dolorose,
buone o cattive.

Patanjali

 

 

ANOBII

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

HERE I REALLY AM

 

 

MARGHERITA HACK

Libera scienza, in libero Stato

 

IL TESTIMONE

                Little Italy

 

 

PIC TIP

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

MUSIC FROM THE PAST 2 THE FUTURE

               Chicane

              Saltwater

 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

pierobolamoon_rha_gaiogbassigroy_70tommasospiBluedeep_SeatibnorOxumare81dolcedonnaarivolto2011Lotahr1gardeniabluilcontrosoffittatoreenrico505silvia1943
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Bluedeep_Sea
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 33
Prov: AT
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30