Creato da XagenaMedicina il 15/10/2009

Xagena Medicina

Discussione di argomenti medico-farmacologici

Messaggi di Aprile 2012

Gravidanza Notizie - Parte 1

Gravidanza: i supplementi di olio di pesce non aumentano l’attività cerebrale del bambino e non prevengono la depressione post-parto della madre
L'assunzione di integratori di olio di pesce durante la gravidanza non influenza lo sviluppo cerebrale del bambino e non previene la depressione post-parto della madre.Queste le conclusioni dello studio DOMInO ( DHA to Optimize Mother Infant Outcome ).Complessivamente i punteggi cognitivi sono risultati quasi identici e i punteggi del linguaggio tendevano ad essere pi&ug [...]
Leggi articolo completo
 
Il concepimento può essere difficile per le donne affette da epilessia
 
Le donne con epilessia che desiderano avere figli possono trovare difficoltà a rimanere incinte.Lo studio, che ha seguito 375 donne con epilessia fino a 10 anni, ha rilevato che il 38.4% delle partecipanti non è riuscito a concepire.I fattori associati a una maggiore probabilità di infertilità comprendevano: avere più di 25 anni d’et&ag [...]
Leggi articolo completo
Più bassa incidenza di difetti alla nascita con i nuovi antiepilettici
Uno studio di coorte basato sulla popolazione ha trovato che l'uso dei più nuovi antiepilettici durante il primo trimestre di gravidanza non è risultato associato ad un aumentato rischio di difetti maggiori alla nascita.Tra i neonati esposti ad uno qualsiasi degli antiepilettici più recenti, il 3.2% ha presentato difetti maggiori alla nascita contro il 2.4 [...]
Leggi articolo completo

 
 
 

Farmaci Notizie

Per molti anni, i risultati di grandi studi clinici randomizzati che hanno valutato i vaccini contro il cancro non sono stati positivi. Questo fatto è stato recentemente esemplificato da due stud...
 
Attualmente, non è certo se i pazienti con un passato di infezione da HBV ( virus dell’epatite B ) richiedano profilassi antivirale di routine durante la chemioterapia, anche se alcuni Centri ant...
 
L'ipertensione nei pazienti di età superiore a 65 anni dovrebbe essere gestita in modo aggressivo al fine di ridurre morbilità e mortalità cardiovascolari, secondo un nuovo Expert Consensus. Il...
 
Nonostante la sua buona efficacia, Alemtuzumab ( Lemtrada ) è associato a eventi avversi potenzialmente pericolosi, che possono verificarsi mesi o anni dopo la sua somministrazione. Subito do...
 
Diversi studi clinici controllati hanno studiato l'efficacia del Topiramato ( Topamax ) nel trattamento dell'alcolismo. È stata compiuta una meta-analisi di studi in cui è stato confrontato To...

 
 
 
 
 

Osteoporosi Notizie - parte 1

Potenziale aumento del rischio di tumore esofageo con i bifosfonati per os, farmaci per l’osteoporosi
 
L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha compiuto una revisione di dati di studi pubblicati per valutare se l'uso di bifosfonati orali fosse associato ad un aumento del rischio di tumore dell'esofago. Gli studi clinici che hanno preso in esame questo rischio sono giunti a risultati contrastanti.I bifosfonati orali sono comunemente utilizzati per la prevenzione e il trattamento [...]
Leggi articolo completo
Prolia: effetti indesiderati
Denosumab ( Prolia ) è un anticorpo monoclonale umano ( IgG2 ) diretto contro il RANKL, al quale si lega con elevata affinità e specificità, prevenendo l’attivazione del suo recettore RANK, presente sulla superficie degli osteoclasti e dei loro precursori. Il blocco dell’interazione tra RANKL e RANK inibisce la formazione, la funzionalità e la sopra [...]
Leggi articolo completo
 
Le fratture atipiche del femore rappresentano un raro effetto di classe dei bifosfonati
 
Il CHMP ( Comitato per i medicinali per uso umano ) dell'EMA ( European Medicines Agency ) ha concluso che le rare fratture atipiche del femore sono un effetto di classe dei bifosfonati.Il Comitato ha concluso che i benefici dei bifosfonati nel trattamento e nella prevenzione delle malattie delle ossa continuano a superare i rischi, ma che un avvertenza del rischio di fratture atipiche [...]
Leggi articolo completo
 

 
 
 

Malattie ginecologiche e Gravidanza - Parte 2

 NEWS Ginecologia !
 
 
 
Emicrania e rischio di ictus emorragico nelle donne
Uno studio prospettico di coorte ha esaminato l’associazione tra rischio di ictus emorragico e l’emicrania o l’emicrania con aura.Sono state arruolate 27.860 donne di età maggiore o uguale a 45 anni senza ictus o altre malattie maggiori, al basale, e che avevano fornito informazioni su emicrania, status di aura e valori lipidici.Le principali misure di esito er [...]
 
Gestione dei disordini ipertensivi in gravidanza: sintesi delle linee guida NICE
I disturbi ipertensivi della gravidanza coprono uno spettro di condizioni, tra cui ipertensione cronica ( preesistente ), preeclampsia, ipertensione gestazionale.Queste condizioni sono associate a un aumento della mortalità e morbilità perinatale.I disturbi ipertensivi causano un bambino nato morto su 50 bambini normali e il 10% di tutte le nascite pretermine. Inoltre, co [...]
 
Diabete e gravidanza
Il diabete gestazionale è un’alterata tolleranza glucidica diagnosticata in gravidanza, comprendente sia patologie realmente insorte in gravidanza, sia forme di diabete di tipo 1, 2 o IGT ( ridotta tolleranza glicemica ) precedenti la gestazione ma non diagnosticate. Di solito il diabete viene diagnosticato all’inizio del terzo trimestre, ma esistono casi di esordio p [...]
 
Carcinoma polmonare in donne in postmenopausa trattate solo con Estrogeno
Nello studio randomizzato e controllato Women's Health Initiative ( WHI ), l'uso di estrogeno più progestinico ha aumentato la mortalità per carcinoma polmonare.È stata condotta un'analisi post hoc valutando l'estrogeno da solo per determinare se l'uso di Estrogeno equino coniugato senza progestinico avesse un impatto avverso simile sul tumore del polmone.Lo studio [...]
 
Isoflavoni della soia: effetto sulla recidiva di carcinoma mammario e sulla mortalità nelle pazienti in terapia endocrina adiuvante
L’assunzione di isoflavoni della soia da parte di donne con carcinoma mammario è diventata una questione di salute pubblica, poiché questi composti hanno deboli effetti estrogenici, e ci sono poche prove cliniche relative alla loro sicurezza se utilizzate da pazienti con tumore alla mammella in trattamento con terapia endocrina adiuvante.Uno studio condotto su pazienti operat [...]
 
 
Venlafaxina versus Gabapentin per il trattamento delle vampate di calore in donne sopravvissute a carcinoma mammario
Gli interventi farmacologici non-ormonali sono raccomandati nel trattamento delle vampate di calore in persone sopravvissute a tumore mammario.È stato dimostrato che gli antidepressivi e Gabapentin sono entrambi efficaci e ben tollerati, ma, tuttavia, non è chiaro quale delle due categorie di farmaci sia da preferire.È stato condotto uno studio a gruppi sequenziali [...]
 

 
 
 

Malattie ginecologiche e Gravidanza - Parte 1

 NEWS Ginecologia !

 

Exemestane nella prevenzione del tumore alla mammella nelle donne in postmenopausa 

Il Tamoxifene e il Raloxifene presentano una ridotta compliance da parte del paziente nella prevenzione primaria del tumore al seno. Gli inibitori dell'aromatasi prevengono più tumori alla mammella controlaterali e causano meno effetti collaterali rispetto al Tamoxifene ( Nolvadex ) nei pazienti con cancro alla mammella in stadio precoce.Uno studio randomizzato, controllato con [...]
 
Un editoriale, pubblicato nel 1.992 su NEJM aveva prefigurato un ruolo per il modulatore selettivo del recettore per gli estrogeni ( SERM ), Tamoxifene ( Nolvadex ), nella chemioprevenzione del cancro al seno a causa della sua efficacia nel trattamento del carcinoma mammario in fase iniziale positivo per il recettore degli estrogeni, così come per il suo favorevole profilo di tossicità. [...]
 
L'aumento della densità mammaria in mammografia è un fattore di rischio riconosciuto per il carcinoma mammario nella popolazione generale, tuttavia non è chiaro se rappresenti un fattore di rischio nelle donne con mutazioni BRCA.Uno studio di screening caso-controllo ha valutato la relazione tra densità mammaria e l’incidenza di tumore mammario in questa popolazione. [...]
È un segno frequente, ed è associato ad un aumento della morbilità e della mortalità materna e fetale. Le ipertensioni in gravidanza si classificano in: ipertensione e /o proteinuria gestazionale - Si verifica durante la gravidanza, travaglio o puerperio, in assenza di ipertensione/proteinuria precedenti la gravidanza. L’associazione contemporanea di ipertens [...]
 
Le anomalie della durata della gravidanza includono: Aborto - E' l’interruzione della gravidanza entro il 180° giorno di amenorrea ( 25 settimane e 5 giorni); può essere spontaneo o indotto. Morte endouterina del feto - E' la morte del feto con successiva permanenza in utero dello stesso, oltre il 180° giorno di età gestazionale, [...]
 
 
 

Malattie psichiatriche

Sicurezza di Zoloft, un farmaco antidepressivo, nei pazienti con insufficienza cardiaca
Uno studio ha valutato l’ipotesi che i pazienti con insufficienza cardiaca trattati con Sertralina ( Zoloft ) hanno punteggi di depressione più bassi e meno eventi cardiovascolari rispetto a quelli trattati con placebo.La depressione è comune tra i pazienti con insufficienza cardiaca ed è associata ad un aumento dell’ospedalizzazione e della mo [...]
Leggi articolo completo
Farmaci anticonvulsivi e rischio di autolesionismo e comportamento suicidario
Uno studio, pubblicato su Neurology, ha mostrato che alcuni farmaci per l’epilessia sono associati a un aumento del rischio di pensieri e comportamenti suicidari.Nel 2008, l'FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un alert sui vecchi e sui nuovi farmaci antiepilettici dopo che una ricerca svolta dall’Agenzia stessa aveva trovato una relazione tra l’uso [...]
Leggi articolo completo
Utilità della meditazione di consapevolezza per le persone con sclerosi multipla e che soffrono di depressione e avvertono senso di affaticamento
La meditazione di consapevolezza può aiutare le persone che soffrono di sclerosi multipla e che manifestano depressione e fatica.Lo studio è stato pubblicato su Neurology. Nello studio, le persone che si sono sottoposte a 8 settimane di meditazione di consapevolezza hanno visto ridotta la fatica e la depressione e hanno migliorato la qualità co [...]
Leggi articolo completo
Alcuni farmaci antiepilettici associati a rischio di autolesionismo e di comportamento suicidario
Una recente meta-analisi di studi randomizzati ha evidenziato che la classe dei farmaci antitiepilettici aumenta il rischio di pensieri suicidari e di comportamenti suicidari.Ricercatori dell’Università di Brema in Germania, hanno condotto uno studio osservazionale con i dati provenienti dal UK General Practice Research Database per verificare se anche nella prati [...]
Leggi articolo completo

 

 
 
 

Arresto cardiaco - Parte 1

Ipotermia dopo arresto cardiaco
È difficile ottenere buoni esiti neurologici dopo un arresto cardiaco. In queste situazioni giocano un ruolo fondamentale gli interventi compiuti durante la rianimazione e il trattamento entro le prime ore dopo l’arresto.Prove sperimentali suggeriscono che l’ipotermia terapeutica possa essere di beneficio.Un gruppo di Ricercatori dell’Un [...]
Leggi articolo completo
 
Antibiotici: macrolidi e fluorochinoloni possono causare insorgenza di aritmie ventricolari e arresto cardiaco
Uno studio, coordinato da Ricercatori dell’Università di Milano-Bicocca, ha confrontato l’effetto degli antibatterici macrolidi e i fluorochinoni nell’insorgenza di aritmia ventricolare e arresto cardiaco.Lo studio caso-controllo basato sulla popolazione è stato eseguito mettendo a confronto i database automatizzati del Varese Province o [...]
Leggi articolo completo
 
Arresto cardiaco causato da infarto STEMI: il prolungato tempo al ripristino della circolazione spontanea e l’età più avanzata associati a un aumentata mortalità
Immediatamente dopo la rianimazione da arresto cardiaco a causa di infarto miocardico con sopraslivellamento ST ( STEMI ), molti pazienti mostrano segni di danno neurologico, e i benefici dell’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) e la successiva prognosi non sono ben definiti.Ricercatori del Christiana Care Health System a Newark negli Stati Uniti, hanno esaminato gli es [...]
Leggi articolo completo

 
 
 

Malattia di Alzheimer News

Atorvastatina nella malattia di Alzheimer da moderata a grave
Sono emerse alcune prove del fatto che le statine potrebbero avere un effetto protettivo e sintomatico nella malattia di Alzheimer.Lo studio randomizzato e controllato LEADe ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Atorvastatina ( Torvast ) nei pazienti con malattia in forma moderata-grave.In questo studio internazionale, multicentrico, in doppio-cieco, randomizzat [...]
Leggi articolo completo
Farmaci antipsicotici atipici nei pazienti con malattia di Alzheimer
 
I farmaci antipsicotici atipici di seconda generazione sono ampiamente utilizzati nel trattamento della psicosi, dell’aggressività e dell’agitazione nei pazienti con malattia di Alzheimer. Tuttavia, il ruolo di questi farmaci e la loro sicurezza non sono ben definiti. I Ricercatori dello studio CATIE-AD hanno valutato l� [...]
Leggi articolo completo
 
Ritardo nell’insorgenza della malattia di Alzheimer: il bilinguismo come forma di riserva cognitiva
I dati epidemiologici suggeriscono che gli anziani che mantengono uno stile di vita attivo dal punto di vista di impegno sociale, mentale e fisico sono in qualche modo protetti dall'insorgenza di demenza.Si dice che questi fattori contribuiscano alla riserva cognitiva, che agisce per compensare l'accumulo di amiloide e altre patologie cerebrali.Uno studio ha dimostrat [...]
Leggi articolo completo
 
Malattia di Alzheimer: i biomarcatori nel liquido cerebrospinale predicono un esito più maligno
Uno studio ha valutato se i pattern di biomarcatori del liquido cerebrospinale ( T-tau, P-tau e Abeta42 ) possano predire la progressione cognitiva, l'esito del trattamento con inibitore della colinesterasi e la mortalità nella malattia di Alzheimer.Nello studio sono stati inclusi pazienti ambulatoriali con malattia di Alzheimer ( n=151 ) da uno studio di trattamento prospettico [...]
Leggi articolo completo
Le alterazioni della sostanza bianca e il diabete mellito predicono il decadimento cognitivo negli anziani
È stato condotto uno studio per valutare se le alterazioni della sostanza bianca legati all’età e i fattori di rischio vascolare siano predittori di decadimento cognitivo in persone anziane con alterazioni della materia bianca che vivono in modo indipendente.Lo studio europeo, prospettico, LADIS ( Leukoaraiosis and Disability prospective multinational European study ) ha pres [...]
Leggi articolo completo
Donepezil ritarda la progressione a malattia di Alzheimer nei soggetti con decadimento cognitivo lieve e sintomi depressivi
Ricercatori dell’University of California – Los Angeles ( UCLA ) negli Stati Uniti, hanno condotto uno studio per determinare se la presenza di depressione fosse in grado di predire tassi più alti di progressione della malattia di Alzheimer nei pazienti con anamnesi di decadimento cognitivo lieve e se il trattamento con Doneprezil ( Aricept ) potesse influenzare in modo positivo questa [...]
Leggi articolo completo
 
 

 
 
 

Insufficienza cardiaca News

ALERT Scompenso cardiaco !
 
 
Eplerenone riduce il rischio di fibrillazione o di flutter atriale di nuova insorgenza nei pazienti con scompenso cardiaco lieve
Una sottoanalisi dello studio EMPHASIS-HF ha mostrato che l’Eplerenone ( Inspra ) può ridurre il rischio di fibrillazione atriale e di flutter atriale di nuova insorgenza, nei pazienti con scompenso cardiaco.Lo studio EMPHASIS-HF ( Eplerenone in Mild Patients Hospitalization And Survival Study in HF ) è uno studio randomizzato, in doppio cieco, che ha coinvolto 2.737 pazienti [...]
Leggi articolo completo
Aumentato rischio di cancro delle vie respiratorie associato a trattamento con Ace inibitori o sartani nei pazienti sottoposti a trapianto di rene e con storia di fumo
C’è controversia riguardo all’aumentato rischio di tumore in seguito a trattamento con Ace inibitori e/o bloccanti del recettore dell'angiotensina II ( sartani ). Sono stati presi in esame i dati del Collaborative Transplant Study e in particolare i pazienti sottoposti a trapianto di rene trattati per 1 anno con Ace inibitori e sartani.La coorte [...]
Leggi articolo completo
Frequenza cardiaca come fattore di rischio nello scompenso cardiaco cronico
Un'aumentata frequenza cardiaca a riposo è un marcatore di rischio cardiovascolare.È stato ipotizzato che la frequenza cardiaca sia anche un fattore di rischio di eventi cardiovascolari nell'insufficienza cardiaca. Nello studio SHIFT, pazienti con insufficienza cardiaca cronica sono stati trattati con il farmaco selettivo per la riduzione della frequenza cardiaca Ivabradina. [...]
Leggi articolo completo
Antagonisti del recettore dell'angiotensina II e rischio di tumore
Una recente meta-analisi di studi randomizzati ha indicato che l'uso di bloccanti del recettore dell'angiotensina II ( sartani ) possa essere associato a un rischio moderatamente aumentato di tumore incidente, in particolare di cancro del polmone.In una coorte danese di nuovi utilizzatori di sartani e Ace inibitori di 35 anni di età o più nel corso del 1998 fino [...]
Leggi articolo completo
Benefici della terapia di resincronizzazione cardiaca nei pazienti con insufficienza cardiaca lievemente sintomatica
La terapia di resincronizzazione cardiaca più impianto di defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) ha ridotto il rischio di morte o eventi di insufficienza cardiaca in pazienti con insufficienza cardiaca lievemente sintomatica, disfunzione ventricolare sinistra e complesso QRS largo rispetto al solo defibrillatore impiantabile.Sono stati analizzati i cambiamenti ecocardi [...]
Leggi articolo completo
Scompenso cardiaco: gli elevati livelli di copeptina sono predittori di eventi avversi
Gli elevati livelli di copeptina sono un predittore significativo di eventi avversi a 90 giorni nei pazienti con scompenso cardiaco acuto.Dovrebbe essere valutata la possibilità di intraprendere studi utilizzando gli antagonisti dell'arginina-vasopressina ( AVP ) in pazienti con elevate concentrazioni di copeptina e basse concentrazioni di sodio.Nei pazienti [...]
Leggi articolo completo

 
 
 

Medicina Video

 

Lenalidomide e rischio di un secondo tumore maligno primario
 
La Digossina associata a rischio di cancro al seno
 
Osteoporosi: Ranelato di Stronzio associato a tossicità cardiovascolare e cutanea
 
Asma allergico: Omalizumab associato a rischio di eventi trombotici arteriosi
 
BPCO: Spiriva Respimat associato a più alto rischio di mortalità
 
Anticoagulanti: valutazione della funzionalità renale nei pazienti in trattamento con Pradaxa
 

 
 
 

Farmaci potenzialmente pericolosi

Farmaci potenzialmente pericolosi

Rischio epatotossicità con Voltaren gel
Novartis ha informato riguardo a gravi reazioni epatiche dopo applicazione del farmaco Voltaren gel.Voltaren gel è un preparato ad azione antinfiammatoria, che trova indicazione nel sollievo del dolore da osteoartrosi a livello delle ginocchia e delle mani, mediante un trattamento topico.Voltaren non è stato valutato per l’impiego delle articolazioni a livello della col [...]
Ketoprofene per uso topico e rischio di reazioni di fotosensibilizzazione
Il Comitato per i Medicinali per Uso Umano ( CHMP ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha condotto nel 2010 una revisione scientifica dei dati di sicurezza e di efficacia dei medicinali contenenti Ketoprofene per uso topico, a seguito delle segnalazioni di reazioni avverse di fotosensibilizzazione e di co-sensibilizzazione con l’Octocrilene ( filtro UV ).Il CHMP ha concluso che [...]
Gardasil: dati di sicurezza dal database VAERS
La sicurezza del vaccino Gardasil non è ancora ben definita.Le informazioni contenute nel database VAERS ( Vaccine Adverse Reporting System ) fanno ipotizzare che il vaccino quadrivalente ( HPV4 ) sia associato anche ad eventi avversi gravi.Il sistema VAERS è un’iniziativa dei CDC ( Cennters for Disease Control and Prevention ) e dell’FDA ( Food and Drug Administra [...]
Il Diclofenac non dovrebbe essere impiegato nei pazienti con fattori di rischio cardiovascolare
Ricercatori dell’University of Colorado Health Sciences Center a Denver negli Stati Uniti, hanno valutato i possibili rischi cardiovascolari associati all’uso dei farmaci antinfiammatori non steroidei ( FANS ).Sono stati identificati 17 studi caso-controllo, 9 studi di coorte, 1 studio prospettico in doppio cieco, 3 meta-analisi ed una review sistematica di studi osservaziona [...]
L’uso in cronico di alte dosi di Fluconazolo nelle donne in gravidanza può essere associato a difetti alla nascita nei neonati
L’FDA ( Food and Drug Administration ) sta informando il pubblico che l’uso cronico di alte dosi ( 400-800 mg/die ) dell’antifungino Diflucan ( Fluconazolo ) può essere associato a difetti alla nascita nei neonati le cui madri sono state trattate con il farmaco durante il primo trimestre di gravidanza. Questo rischio non sembra essere associato ad una singola dose di Fluconazolo [...]
Rischio di infarto miocardico associato agli inibitori selettivi COX-2
Ricercatori dell’University of Manchester in Gran Bretagna hanno compiuto una revisione ed una meta-analisi con l’obiettivo di valutare il rischio di infarto miocardico associato all’uso degli inibitori selettivi della cicloossigenasi-2 ( COX-2 ), noti anche come coxib.La meta-analisi è stata effettuata su 55 studi clinici ed ha interessato 99.087 pazienti.L’ [...]

 

 

 
 
 

Aritmie

La profilassi con Magnesio solfato per via endovenosa in aggiunta a beta-bloccanti non previene le aritmie atriali dopo intervento chirurgico coronarico o valvolare
Le aritmie atriali rappresentano un’importante causa di morbilità dopo chirurgia cardiaca.Gli sforzi per la prevenzione di queste aritmie post-chirurgiche non hanno portato a risultati ottimali; la somministrazione di beta-bloccanti è il trattamento standard in molti Centri.Benchè la somministrazione profilattica di Magnesio solfato sia stata raccomandata, la revisione [...]
 
Dronedarone: un nuovo antiaritmico per il trattamento della fibrillazione atriale
Sebbene l’Amiodarone ( Cordarone ) si sia dimostrato efficace nel mantenimento del ritmo sinusale, il farmaco presenta molti effetti avversi extra-cardiaci.Il Dronedarone ( Multaq ) è un derivato benzofuranico dell’Amiodarone, modificato strutturalmente per ridurre la tossicità spesso associata alla terapia cronica con Amiodarone.Grazie all’aggiunta di un gruppo met [...]
 
Gli antiaritmici nel mantenimento del ritmo sinusale dopo cardioversione della fibrillazione atriale
Dopo ripristino del normale ritmo sinusale, la percentuale di recidiva di fibrillazione atriale è alta.I farmaci antiaritmici sono stati ampiamente impiegati per prevenire le recidive, ma il loro effetto sulla mortalità e su altri outcome clinici non è chiaro.È stata compiuta una revisione di studi clinici per determinare, nei pazienti che hanno presentato ripristino de [...]
 
Profilassi farmacologica della fibrillazione atriale postoperatoria in pazienti sottoposti a cardiochirurgia cardiaca
La fibrillazione atriale postoperatoria è una frequente complicanza della chirurgia cardiaca, ed è causa di aumento della morbilità, durata della degenza e dei costi ospedalieri. Esiste un numero crescente di evidenze riguardo ad approcci farmacologici e non-farmacologici per ridurre il presentarsi di fibrillazione striale postoperatoria.Le lineeguida basate sull�� [...]
 
Prevenzione della fibrillazione atriale: il trattamento continuo con Amiodarone da preferire a quello episodico
L’Amiodarone ( Amiodar, Cordarone ) è un farmaco efficace per sopprimere la fibrillazione atriale, ma è associato a molti effetti avversi.I Ricercatori dello studio CONVERT hanno confrontato gli eventi avversi maggiori tra i pazienti assegnati in modo random a ricevere trattamento episodico e quelli in trattamento continuo con l’antiaritmico Amiodarone con l’obiettivo di [...]
 
Valutazione del rischio/beneficio di un nuovo antiaritmico: Dronedarone
Il Dronedarone è indicato nel controllo del ritmo e della frequenza nei pazienti con fibrillazione atriale per mantenere il ritmo sinusale o ridurre la frequenza ventricolare-Il Dronedrarone presenta caratteristiche elettrofisiologiche di tutte e 4 le classi secondo la classificazione di Vaughan-Williams. Queste caratteristiche sono in linea con quelle dell’Amiodarone, un altr [...]
 
Nuove lineeguida sulla fibrillazione atriale: la terapia anticoagulante dovrebbe essere basata sul rischio di ictus
I fattori di rischio per l’ictus dovrebbero fornire indicazioni sull’impiego della terapia anticoagulante nei pazienti con fibrillazione atriale. La fibrillazione atriale è il più comune disturbo del ritmo cardiaco in grado di aumentare il rischio di ictus e di insufficienza cardiaca. Le lineeguida pubblicate nel [...]
 
I farmaci anticoagulanti nella fibrillazione atriale
La fibrillazione atriale ( FA ) è la più comune delle aritmie cardiache con un’incidenza che aumenta all’aumentare dell’età. Nei soggetti con più di 69 anni la prevalenza di fibrillazione atriale è compresa tra il 5 e l’8%, contro lo 0.5% nelle persone di età compresa tra i 25 e i 35 anni. L’ictus ed il trombo [...]
 
Farmaci antiaritmici per os nella conversione della fibrillazione atriale di recente insorgenza
Ricercatori del St Antonius Hospital di Nieuwegein in Olanda hanno compiuto una revisione di studi clinici con l’obiettivo di verificare l’efficacia e la sicurezza della conversione della fibrillazione atriale di recente insorgenza mediante somministrazione di farmaci antiaritmici per os.Sono stati esaminati studi clinici che hanno impiegato come farmaci antiaritmici l’Amio [...]
 

 
 
 

Farmaci - Parte 2

Riduzione del rischio di tossicità epatica con il Paracetamolo: l’FDA impone un dosaggio massimo per compressa di 325 mg 
L’FDA ( Food and Drug Administration ) sta chiedendo ai produttori di prodotti di combinazione da prescrizione, che contengono Paracetamolo ( Acetaminofene ), di limitare la quantità di Paracetamolo a non più di 325 mg in ciascuna compressa o capsula.L’FDA sta anche richiedendo ai produttori di aggiornare le schede tecniche di tutti i prodotti di combinazione con obbligo di [...]
Cardiotossicità indotta da Trastuzumab: implicazioni cliniche e prognostiche della valutazione della troponina I
Il trattamento del carcinoma mammario con Trastuzumab ( Herceptin ) è complicato da cardiotossicità in una percentuale di pazienti che raggiunge il 34%, anche se nella maggior parte dei pazienti la cardiotossicità indotta da questo farmaco è reversibile: la frazione di eiezione ventricolare sinistra migliora dopo l’interruzione del trattamento con Trastuzumab e con, o a volte senza, in [...]
Tossicità acuta da Selenio associata a supplemento dietetico
Il Selenio è un elemento necessario per il normale funzionamento cellulare, ma può avere effetti tossici a dosi elevate. È stata studiata una serie di avvelenamenti acuti da Selenio. I casi sono stati definiti all'insorgenza dei sintomi di tossicità da Selenio entro 2 settimane dopo aver ingerito un supplemento dietetico acquistato dopo il 1 gennaio 2008. Dopo la [...]
Melanoma associato a terapia a lungo termine con Voriconazolo
Il Voriconazolo ( VFend ) è un agente antimicotico triazolico approvato dall’FDA ( Food and Drug Administration ) per gravi infezioni fungine, tra cui Aspergillus, Fusarium, Pseudallescheria, e Scedosporium.Nel primi studi clinici, circa il 2% dei pazienti ha sviluppato reazioni cutanee, tra cui fotosensibilità, cheilite, e xerosi. Successive ricerche hanno indicato il [...]
La somministrazione di vitamina-D ad alto dosaggio aumenta il rischio di fratture nelle donne anziane
La somministrazione di vitamina-D nelle donne oltre i 70 anni di età è considerato un intervento protettivo nei confronti delle fratture da caduta. Le pazienti di questa età hanno comunque una scarsa compliance per cui un gruppo di medici di Melbourne, in Australia, ha provato a somministrare una singola dose annuale di 500.000 UI di Colecalciferolo per valutarne l’efficacia preventiva [...]
Il trattamento con Cetuximab associato a ipopotassiemia
Gli effetti avversi di Cetuximab ( Erbitux ), un anticorpo monoclonale chimerico diretto contro il fattore di crescita epidermico usato nella terapia di alcune forme di tumore tra le quali le forme avanzate di tumore del polmone non-a-piccole cellule e di tumore del colon-retto, sono numerosi ma poca attenzione è stata dedicata negli studi pre-commercializzazione alla possibile insorgenza d [...]

 
 
 

Farmaci - Parte 1

FDA: il Topiramato aumenta i difetti alla nascita 

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha comunicato che nuovi dati hanno mostrato che le donne in gravidanza, che assumono Topamax ( Topiramato ), presentano una probabilità 20 volte maggiore di partorire bambini con labbro leporino o palatoschisi, rispetto alle donne non-trattate.Il rischio si verifica nei primi tre mesi di gravidanza.I medici pertanto dovrebbero [...]
 
 
La Food and Drug Administration ( FDA ) ha avviato un riesame di tutte le informazioni disponibili sul potenziale aumento del rischio di nuovi tumori maligni associati con il trattamento con Lenalidomide ( Revlimid ) nei pazienti trattati per mieloma multiplo o sindromi mielodisplastiche.L'Agenzia regolatoria degli Stati Uniti prevede di comunicare eventuali nuove raccomandazioni [...]
 
Gli inibitori della pompa protonica nella fase precoce della gravidanza associati a difetti cardiaci alla nascita
 
L’utilizzo degli inibitori della pompa protonica nel primo trimestre di gravidanza può aumentare la possibilità che un bambino nasca con un difetto cardiaco. In uno studio retrospettivo su oltre 200.000 donne, quelle che avevano assunto gli inibitori della pompa protonica hanno presentato una probabilità doppia di avere un figlio con un difetto cardiaco rispetto a chi non aveva pr [...]
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2012 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 54
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Sky_EagleomerostdXagenaMedicinacatia.mazzantimaresogno67fante.59moMarquisDeLaPhoenixfrfenghecomelunadinonsolopolStellaNeraDiCieloDe_Li_zio_savulnerabile14ewanescente1sybilla_cfliyerdream
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom