Creato da acronlus4658 il 02/09/2009
volontariato

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

acrilmilaneseacronlusdifatto19rioerepo4658oceano4658frci18ketti1dglmathilda114acr4658centroricerchevalasisergio.merzario4658oceano58oceanoriorepomariapaola_pcMarquisDeLaPhoenix
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

acr e crv? Sì grazie.. assolutamente..

Post n°22 pubblicato il 29 Aprile 2013 da acronlus4658
Foto di acronlus4658

Foto: <3

Riceviamo da Acr Roma e volentieri PUBBLICHIAMO!
Enrico e Iole Cisnetto presentano

Roma InConTra-Ara Pacis +talk -show

lunedì 29 aprile

live ore 18.30 Auditorium dell’Ara Pacis - Via di Ripetta, 190

in differita dalle 22.30 su 21 emittenti regionali e sui canali Sky 511, 515 e 518

RIMBOCCHIAMOCI LE MANICHE
Finalmente un governo. Finalmente le cose da fare. Finalmente la politica torna a misurarsi con i problemi e su come risolverli. Ma per invertire la rotta occorre che tutti si assumano le loro responsabilità e rimettano i remi in acqua. Nessuno escluso... Ne discutono

FRANCO BASSANINI

presidente Cassa Depositi e Prestiti e presidente Astrid

FRANCO DEBENEDETTI

imprenditore ed editorialista, autore de “Il peccato del professor Monti” (Marsilio)

GIOVANNI MALAGO’

presidente CONI

In collegamento telefonico

GIANFRANCO PASQUINO, politologo, autore
de “Finale di partita” (Università Bocconi Editore)

Conduce
ENRICO CISNETTO  “Roma InConTra”

seguici in tv  guarda l'ultima puntata


INGRESSO LIBERO RSVP tel. +39 064740739
segreteria@romaincontra.it

Seguici anche su: www.romaincontra.it
www.arapacis.tv
Youtube http://www.youtube.com/incontrasrl
Facebook https://www.facebook.com/RomaIncontraAraPacis
https://www.facebook.com/enricocisnetto
https://www.facebook.com/enricocisnetto2
Twitter
https://twitter.com/InConTraSrl
https://twitter.com/ecisnetto

Scrivici a :
redazione@arapacis.tv

www.radioasso.it e www.acraccademia.it

http://acraccademia4856-rio.blogspot.it/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

acr..crv

Post n°21 pubblicato il 18 Novembre 2012 da acronlus4658
Foto di acronlus4658

BOOKCITY. DOMANI ULTIMO GIORNO DELLA GRANDE FESTA DEI LIBRI E DELLA LETTURA
Ancora tante e interessanti proposte per ogni età e passione, tutte a ingresso gratuito http://www.acraccademia.it/SITI%20UTILI.html, 17 novembre 2012 - Si avvia alla conclusione Bookcity Milano 2012, la festa dei libri e della lettura. I cortili e le Sale di Palazzo Sforzesco, i teatri, le librerie, le biblioteche, tutta la città è animata in questi giorni da tante proposte seguite da un pubblico curioso e attento di ogni età, unito dalla comune passione della lettura. Tutte a ingresso gratuito.
Milano

La giornata conclusiva di domani, domenica 18 novembre, prevede ancora
tanti ospiti d’eccezione e numerosi appuntamenti interessanti:

Stefano Bartezzaghi diletterà il pubblico sui giochi di parole, Massimo Gramellini sarà a caccia di sogni con Federico Taddia, Umberto Galimberti terrà la lectio magistralis "ll cristianesimo. La religione del cielo vuoto", Salman Rushdie racconterà la sua battaglia per la libertà di espressione, Mauro Corona ci inviterà a ritrovare la capacità di sorridere, Riccardo Iacona, Silvia Ballestra, Iaia Caputo, Franca D’Agostini parleranno di un tema importante come la violenza sulle donne, il maestro Riccardo Muti dialogherà con Armando Torno su Verdi l’italiano.

In Sala Buzzati, alla Fondazione Rizzoli Corriere della Sera, la festa per il compleanno della Lettura inizia alle 15 con un incontro tra Antonio D'Orrico e Paolo Giordano, e prosegue alle 16 con 'Dritto al cuore', otto playlist d'autore. A seguire, Ferruccio de Bortoli e Luciana Littizzetto parlano di idee e libertà. A Palazzo Reale, per gli incontri I mestieri del libro, si terranno un incontro, a cura della Fondazione Mondadori, dal titolo "L’estetica della letteratura, creatività rispettosa o Packaging?", e un secondo, a cura della Scuola dei Librai Umberto e Elisabetta Mauri, sul tema "Scrivere tra cinema, letteratura e televisione".

Alla Sinagoga Centrale di Milano si terrà Jewish & the City. L’ebraismo a portata di libro. Un viaggio nella cultura ebraica. Attraverso il catalogo della Casa Editrice Giuntina, e all’interno della prima edizione di BookCity, una giornata di incontri, storie e riflessioni con scrittori, filosofi e giornalisti sulla letteratura e l’identità ebraica. Il tutto all’interno della Sinagoga di Milano che
sarà per l'occasione aperta al pubblico e visitabile gratuitamente. Con, tra gli altri, David Bidussa, Stefano Levi Della Torre, Giulio Giorello, André RuthShammah, Walter Mariotti, Daniel Vogelmann.

BookCity Milano chiuderà domenica sera al Teatro Elfo Puccini con Terzani: "Parole contro la guerra" è il titolo della serata in cui verrà proiettata la registrazione video, dal medesimo titolo e in gran parte inedita, di Tiziano Terzani. Lo spettacolo sarà introdotto da una testimonianza della moglie dello scrittore, Angela Terzani Staude.

Anche domani è previsto un ricco programma per i bambini: tutta la città sarà coinvolta: non solo il Castello Sforzesco, con la mostra “Da Pinocchio a Harry Potter. 150 anni di illustrazione italiana dall'Archivio Salani. 1862 – 2012” e le attività di laboratorio sul libro e la lettura realizzate da Sforzinda. Ma anche il Museo del Novecento, gli istituti culturali e le librerie. Protagoniste infine le biblioteche rionali del centro e dei quartieri periferici che, in collaborazione con gli editori, propongono incontri con gli autori e laboratori per i più piccoli.

Al Castello Sforzesco è prevista l’apertura gratuita di tutti i Musei del Castello per tutta la durata della manifestazione. Tutti i giorni (dalle ore 10 alle ore 22) rimarrà aperto un bar sotto il Portico dell’elefante, dove domani e dopodomani verrà proposto un Lunch time - letture sceniche. Gli attori del Teatro Alkaest raccontano Milano a partire dai testi di milanesi d’adozione: Anna Maria Ortese, Ernest Hemingway, Alberto Savinio, Albert Einstein, Stendhal, Ottiero Ottieri, Vincenzo Consolo, Giacomo Puccini, Massimo Bontempelli. Si potrà accedere alle Merlate (ore 15.00/17.00); ingresso consentito a turni di 25 persone, è sconsigliato l’accesso a bambini sotto i 13
anni e a persone con difficoltà motorie.

Proseguono Letture sceniche in metropolitana. Pazienza e inquietudini di alcuni grandi “spiriti d’osservazione” - Raymond Queneau, Bruce Chatwin, Italo Calvino, Julio Cortázar (domenica 18, ore 10 – Stazione metropolitana del Duomo) e Cadorna non è una fermata: letture sceniche tratte da alcuni racconti del libro Cadorna non è una fermata di Alessandra Giordano (domenica 18 novembre, ore 15, Stazione metropolitana di Cadorna).
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Il programma completo è consultabile e scaricabile dal sito:
www.bookcitymilano.it

http://oscarintpoesiailbaggese.blogspot.it/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

acr.. assolutamente sì!

Post n°20 pubblicato il 04 Maggio 2012 da acronlus4658
Foto di acronlus4658

Ciao, oggi sono andato a rendere omaggio ad un'altro Socio Giuseppe BRUTO.. mancato l altro giorno.. ho portato, sempre con Anelli le ns CONDOGLIANZE alla mg e ai figli... Hooo.. basta funerali.. ora ci vogliono un pò di battesimi.. Sonia la figlia di Ketti... presto darà alla luce Federica..  e uno.. poi Chiara tra un paio di domeniche battezza a Limbiate Riccardo.. chissà come sono contente le mie nipotine.. (Alice e Camilla) forza.. dai anche voi lettrici.. Valentina ci ha già pensato.. pensateci anche Voi.. se nn è già in viaggio.. crepi il lupo.. poi ci sono le elezioni.. il 6 e il 7 maggio.. che siano ONESTI.. gli letti.. come in Francia.. forza... ITALIA.. che ti risollevi .. alla faccia degl ITALIANI... acr-onlus.. c'è sempre... cn il baggese e il milanese (il civennese.. il valassinese.. il Comitato.. Asso futura.... il sanremese.. acr Roma e Torino).. ma dai!?

... poi vado a fare un pò di spesa al BILLA.. e chi ti ritrovo ??? Silvana, la moglie... pardon la vedova di Umberto MEZZALIRA.. un Artista.. mitico.. ns SOCIO ai tempi di.. R_.. amico di Paride Avv. ACETTI.. Assessore Comunale di Milano ai tempi di S_ ... ANIASI Iso il Sindaco migliore.. di Milano.. che io ho conosciuto..e STIMATO (anche Tognoli e Pillitteri.. però.. Fusto.. me li ha mandati di.. traverso..) e GIU' i RICORDI... voglio ricordarlo.. Silvana mi preparerà una FOTO.. un filmino.. è sul sito.. ho ristampatao il libro LA FINESTRA e i RICORDI... lo trovate nelle migliori edicole di Baggio con lo sconto del 50 % x i residenti milanesi e baggesi

Si invita la S.V. all'evento "VIAGGI LIBERI ALL'ORIZZONTE", serata di musica narrata, organizzata dell'emergente associazione di promozione sociale  "Terra di Mezzo" con il patrocinio del Comune di Asso e  dell'assessorato al Turismo, Sport e Tempo libero.
La manifestazione si terrà domani 5 maggio 2012 alle ore 20.45 presso la Sala Consiliare del Comune di Asso.
L'evento è realizzato con la  collaborazione di  "Oltre il Giardino project " , associazione con l'obiettivo di sensibilizzare le persone contro ogni forma di discriminazione, in particolar modo contro i pregiudizi sulle malattie mentali. Tema della serata:"Nessuno è perfetto: la memoria è un 45 giri senza lato B"

L'ingresso è libero e gratuito.
Vi aspetto
Grazia Vicini
Assessore al Turismo, Sport e Tempo Libero  Comune di Asso

da .. Anna Mosca 

riceviamo e .. pubblichiamo.. con

www.radioasso.it

4 maggio 12.59.54

http://appuntamentiacr-onlus.blogspot.it/

 

www.acraccademia.it

Urban Center e il Consiglio Notarile di Milano
sono lieti di invitarLa al nuovo ciclo di incontri di informazione aperti alla cittadinanza sui temi dell'acquisto casa.

I notai saranno a disposizione del pubblico anche per rispondere in tono amichevole e colloquiale alle domande di ciascuno. Gli incontri si terranno con il seguente calendario:
Mercoledì 9 maggio 2012 ore 18
Nuove soluzioni per l’acquisto casa:
dall’affitto con riscatto alla nuda proprietà
Mercoledì 16 maggio 2012 ore 18
IMU a 360 gradi: obblighi, agevolazioni, aliquote
 
  Mercoledì 23 maggio 2012 ore 18
La compravendita del box: istruzioni per l’uso

Urban Center Milano - Galleria Vittorio Emanuele II
ingresso libero
Locandina scaricabile al link:
http://allegati.comune.milano.it/urbancenter/invito/2012/notai.pdf

www.acraccademia.it e www.radioasso.it

Nota informativa sulla privacy
Questa comunicazione Le è stata inviata in quanto il suo indirizzo e-mail proviene da precedenti accrediti ad iniziative dell'Urban Center o da contatti attraverso la rete, convegni o da e-mail/siti che l'hanno resa disponibile.

I dati sono trattati con mezzi elettronici nel rispetto delle normative vigenti (D.Lgs 196, 30/6/2003) ed utilizzati esclusivamente per l'invio di comunicazioni e inviti collegati all' Urban Center.
Se non vuole più ricevere le nostre comunicazioni può chiedere la rimozione del suo indirizzo di posta elettronica da questa mailing list rispondendo a questa e-mail, scrivendo nell'oggetto "CANCELLAMI"

Invito i nuovi iscritti (e i vecchi) a meditare sul lato poetico della mostra/performance visitando il blog per familiarizzare con alcune poesie. Sentitevi anche liberi di esprimere preferenze con LIKE o stellette! Vi aspetto, eccovi il link:

www.annamosca.wordpress.com

Sappi che: mentre urli ad una .. Donna c'è un uomo che desidera parlarle all'orecchio. Mentre umili, offendi, insulti e sminuisci la tua Donna c'è un uomo che la corteggia e le ricorda che è una gran Donna. Mentre la violenti c'è un uomo che desidera fare l'amore con lei. Mentre la fai piangere c'è un uomo che le ruba sorrisi. Copialo sul tuo profilo, come protesta contro la violenza contro le Donne ..................   indifese!

......... Grazie della visita all'www.acraccademia.it e a www.radioasso.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

«Sindacati responsabili, Fornero eviti strappi».. a cura di Casini e acr

Post n°19 pubblicato il 15 Marzo 2012 da acronlus4658
Foto di acronlus4658

«Sindacati responsabili, Fornero eviti strappi» ( a cura di Acr)

 

da ‘Avvenire’ di oggi 15 marzo 2012 - l’intervista a Pier Ferdinando Casini

di Arturo Celletti ed Eufenio Fatigante

«Sto vedendo un sindacato maturo. Affidabile, Tutti, senza distinzioni, stanno dando prova di responsabilità: Cgil, Cisl, Uil, Ugl… ». Pier Ferdinando Casini parla da qualche minuto della trattativa sul lavoro e, dopo aver apprezzato la condotta delle parti sociali, manda un messaggio al ministro del Lavoro, Elsa Fornero: «Serve cautela e sensatezza, servono toni giusti. Perché questo negoziato deve chiudersi senza morti e feriti. E la gente deve capire il senso delle scelte fatte».

Siamo al quarto piano di palazzo Montecitorio, nell’ufficio del leader dell’Udc e del Terzo Polo. Casini parla dell’Italia. Di un’emergenza ancora tutta da superare. Elenca obiettivi e ammette che la fase dei sacrifici non si è ancora conclusa. Tra poche ore l’ex presidente della Camera sarà davanti al premier con Bersani ed Alfano. E il primo punto sarà proprio la riforma del lavoro. Ma forse non il solo, come ha provato nelle ultime ore a ripetere Alfano. «Non mi piace questo tentativo di spiegare a Monti l’agenda che dobbiamo discutere. Di fissarne i punti. Di dire “questo sì, ma questo no “. Se il premier ci chiede di parlare di ambiente lo facciamo. E se è vero che questo è un governo di scopo prevalentemente economico, è altrettanto vero che il Paese va avanti e che tutto si lega all’economia. Anche la giustizia. Anche la Rai»

Torniamo al lavoro. Presidente, Elsa Fornero ha commesso imprudenze?
«Il fronte è delicato, la trattativa complessa e, certo, qualche battuta poteva evitarla. Oggi bisogna evitare strappi, mediare, capire le ragioni di chi ti siede davanti e avere la forza e il coraggio di rinunciare a un risultato magari in apparenza più significativo ma che lacera socialmente il Paese, e di accettare una conclusione meno appariscente ma dove le parti sociali siano pienamente coinvolte».

Lei ci crede?
«Io ci credo. La Cgil ha accettato la riforma della previdenza. E ora si sta confrontando su quella del Lavoro. Non è più il sindacato barricadera, non ha minacciato di lasciare il tavolo. Questi sono segnali importanti per una società che ha un disperalo bisogno di pace sociale e di riforme».

Se la sente di escludere tensioni?
«Io al governo dico avanti senza forzature. E, sommessamente, ricordo che ci sono loro, ci sono le parti sociali, ma c’è anche il Parlamento che vuole assumersi fino in fondo le proprie responsabilità. Perché l’Europa ci guarda, perché una riforma del lavoro non può essere rinviata e non lo sarà. Ma ripeto: cautela. L’articolo 18 non può essere un tabù, ma nemmeno la soluzione di tutto. Ci devono essere, come caposaldi, sgravi per i contratti d’apprendistato, ma pure sui contratti d’inserimento per i 40enni. E poi c’è la questione delle risorse: è pericoloso pensare di fare una rivoluzione senza fondi adeguati ed è assurdo anche ipotizzare di far pagare la rete di protezioni sociali alle imprese più piccole. Serve un riequilibrio fra loro e le glandi imprese».

Sta dicendo che capisce le perplessità di Rete imprese?
«Sto dicendo di più. Non possiamo chiedere nuovi sacrifici se non facciamo qualche cosa per loro. Io dico: c’è un aumento di due punti di Iva previsto per ottobre, dobbiamo rivederlo o almeno attenuarlo o agire comunque sul cuneo fiscale».

Monti ha detto che la fase dell’emergenza non è ancora superata. È d’accordo?
«Assolutamente sì. L’Italia non ha superato tutti i suoi problemi e tutto quello che è stato fatto finora deve essere la premessa di quello che si farà nei prossimi mesi. Se pensassimo che il peggio è alle nostre spalle creeremmo solo le premesse per riavvicinarci all’orlo del burrone. Dobbiamo andare avanti. Si può e si deve intervenire nuovamente sulle liberalizzazioni: in questo primo decreto c’è stato più un allargamento della concorrenza che vere liberalizzazioni, che vanno ora completate a partire dai servizi pubblici locali».

I sacrifici non sembrano finire mai. Ma come bilanciarli?
«È vero, non sembrano finire mai. A giugno arriverà l’Imu, che sarà una stangata ben più pesante della vecchia Ici. C’è un’iva che crescerà Ma ci sono anche segnali positivi. Su cui puntate o su cui scommettere. La lotta all’evasione sta dando risultati, una vera spending review potrebbe dare almeno 5-6 miliardi. E poi c’è lo spread che scende: nel giro di settimane potrebbe arrivare a quota 200. Sono tutte risorse che si liberano. E noi sappiamo come utilizzarle: è l’ora di alleggerire la pressione fiscale. E di farlo partendo dai soggetti più deboli. Le famiglie – e l’orizzonte essenziale è quello del quoziente familiare -, le piccole imprese sempre più in sofferenza».

Se la sente di fissare una data?
«No, perché alimentare illusioni è sbagliato. Ha fatto bene Monti a non prevedere un fondo per il taglio delle tasse: queste cose non si annunciano, si fanno. Detto questo, so per certo che nella testa del premier tutto è chiaro” la sofferenza del Pese, il disagio delle imprese e la necessità di intervenire per alleggerire la pressione. La riforma fiscale va fatta, al più tardi a inizio 2013. C’è una lascia di famiglie chi sta scivolando nella povertà e tutu dobbiamo riflettere- abbiamo salvato l’Italia, ma ora dobbiamo salvare gli italiani».

Cos’ha detto al presidente dell’Abi, Mussari?
«Che la norma sulle commissioni va cambiata, ma che anche le banche devono fare la loro parte. Sul credito, ma anche dando segnali tangibili sulle remunerazioni dei manager, ci si lamenta degli stipendi dei politici, ma è immorale anche vedere i banchieri liquidati con 40 milioni».

Anche lo Stato deve fare di più sui crediti non pagati?
«Sicuramente. È inconcepibile vedere allo stesso tempo uno Stato che fa l’esattore pignolo con Equitalia e uno lassista sui pagamenti ai fornitori».

Bastano questi pochi mesi che mancano alla fine della legislatura?
«I partiti devono capire che il percorso è lungo. Non posso parlare pei gli altri, ma nessuno può impedirmi di parlare per me stesso e allora dico: andrò in campagna elettorale e ripeterò che questa idea della politica deve continuare. Serve che l’armistizio duri, che il patto per il Paese prosegua. Anche dopo il 2013, anche dopo Monti. Non c’è più Vasto, non c’è più l’asse Pdl-Lega. Chi ha questa idea di politica è rimasto indietro, non ha capito che è proprio questo ad aver trascinato il Paese sull’orlo del baratro. Dopo Monti io voglio continuare con Pd e Pdl».

E la democrazia dell’alternanza?
«In condizioni dì normalità è lo schema giusto, ma se noi pensiamo che in 12 mesi ripassiamo dall’emergenza alla normalità vuoi dire che abbiamo una visione esageratamente ottimistica della realtà».

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

GUIDA: "SOLIDARIETA’ AL SINDACO DI FIRENZE RENZI”

Post n°18 pubblicato il 12 Marzo 2012 da acronlus4658
Foto di acronlus4658

GUIDA: "SOLIDARIETA’ AL SINDACO DI FIRENZE RENZI”
La vicesindaco oggi è a Firenze per un convegno del Ministero sul tema dell’educazione

Milano, 8 marzo 2012 – “Voglio esprimere la mia solidarietà al Sindaco di Firenze Matteo Renzi per la grave intimidazione subita. Oggi mi trovo a Firenze, nella sua città, per il convegno ‘Enti locali, Scuola, Integrazione’ organizzato dal Ministero dell’Istruzione, ed è anche per questo che voglio testimoniare al primo cittadino la mia personale vicinanza, quella del sindaco Giuliano Pisapia e di tutta l’Amministrazione comunale milanese. Un atto di violenza è tale anche se espresso a parole e per questo va condannato a prescindere”. E’ quanto ha dichiarato la vicesindaco di Milano Maria Grazia Guida in merito alla scritta minatoria contro il primo cittadino di Firenze apparsa su un muro della città e siglata con due stelle a cinque punte.

Segreteria Ufficio Stampa Tel. +39 02 884 50150

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »