Creato da arte1245 il 09/01/2011

Alcatraz

INCUBO ITALIANO

           

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Prof si appartava in auto per consumare rapporti con i suoi studenti adolescenti

Post n°843 pubblicato il 22 Ottobre 2014 da arte1245
 
Foto di arte1245

La schifosa è adesso rinchiusa in carcere. Si appartava in auto per consumare rapporti con alcuni studenti quindicenni della classe nella quale insegnava. Con queste accuse, una professoressa di 34 anni, Nicole Dufault, è finita in manette e deve adesso rispondere di violenza sessuale a danno di minori. Madre di due figli, la donna fra il 2013 e il 2014 avrebbe avuto rapporti completi con tre minorenni nella sua auto, posteggiata all'interno del campus studentesco negli Stati Uniti.
E così, è scattato il blitz: Nicole Default è stata ammanettata e portata via dai poliziotti, mentre si trovava nel suo appartamento. Nei suoi confronti l'accusa è particolarmente grave, anche se la donna si sarebbe difesa affermando che i ragazzi erano tutti consenzienti.
Adesso la prof si trova rinchiusa nel carcere di Essex County, e le è stata tolta la custodia dei suoi bambini. Unanime la condanna da parte dell'opinione pubblica americana per questa docente dai metodi educativi di certo poco ortodossi.
Pare, infatti, che la giovane professoressa - come nel più tipico dei sogni adolescenziali - avesse un vero e proprio debole per i suoi studenti: una passione travolgente, che l'avrebbe spinta a consumare con loro i rapporti incriminati.

 
 
 

... Fine..

Post n°842 pubblicato il 22 Ottobre 2014 da arte1245
 

Io non ce l'ho con le persone, ma ce l'ho con quelli che decidono di rimbambire il popolo con secchiate di idiozia additando chiuque provi a fare informazione come "diffamatore" o ancora meglio "comunista"

(in certi casi "fascista").
Questo è il paese più bello del mondo, ma se tutti la pensassero come te, non faremmo altro che andarcene,

invece dobbiamo restare qui e far vedere a chi governa che non vogliamo essere una massa ignorante ed inconsapevole. Ma bisogna rimboccarsi le maniche,

non si può abbandonare la causa come dei fannulloni svogliati ed andare dove la pappa è già pronta.

 
 
 

Gente che sta bene

Post n°841 pubblicato il 21 Ottobre 2014 da arte1245
 

Bè, mi sembra abbastanza tragica da come l'hai fatta apparire, ma credo tu stia facendo diversi errori.
Prendi l'Italia attuale come una figlia di un'Italia precedente e nipote di una ancora più vecchia.

Una volta l'Italia era educata, istruita e saggia, ma ora, generazione dopo generazione, questi valori, meriti e capacità si sono perse perchè i genitori dell'Italia ed i suoi nonni hanno insegnato valori sbagliati o scorretti

senza prendersi la briga di andare a fondo ed insegnare quello che veramente conta.
Quando dico genitori o nonni, non mi riferisco ai nostri genitori e nonni, ma più precisamente alla classe dirigente che poi ha plagiato le diverse generazioni.

Tanto per fare un esempio: perché oggi accendi la tv e trovi programmi come "tamarreide"? Perché la gente non è più abituata a guardare

un programma più serio e approfondito, perché non ne ha voglia e perché, in molti casi sostanzialmente non lo capirebbe nemmeno.

Segue...

 
 
 

Italia, bestemmiare sarà un reato, si rischia fino a 6 anni di reclusione. UUUWOW.

Post n°840 pubblicato il 18 Ottobre 2014 da arte1245
 
Foto di arte1245

Tutti coloro sorpresi a bestemmiare saranno puniti

con l'arresto.

Il reato entrerà in vigore alla fine di quest'anno.
Bestemmiare sarà un reato e chi sarà colto in flagrante,

anche attraverso la registrazione o la videoregistrazione,

rischia dai 3 ai 6 anni di reclusione,

senza la possibilità di sconto di pena,

più una pena pecuniaria pari a 22.348 euro.
Il reato, lo avrebbe stabilito la Corte di Giustizia e,

diventerà attivo, si pensa,

già alla fine di quest'anno. In alcune regioni italiane

la bestemmia è un intercalare consueto

nel linguaggio abituale e,

in questo modo si vuole porre fine

a una cattiva abitudine,

diffusa anche tra i più giovani.

 
 
 

Vengono adescati su Facebook da finte donne che li ricattano

Post n°839 pubblicato il 16 Ottobre 2014 da arte1245
 

Due vittime in provincia di Ragusa: avevano inviato fotografie e video, inconsapevoli che si trattasse di una truffa con estorsione. vittime di richieste di denaro da parte di persone

che erano riuscite ad ottenere da loro stessi fotografie o video di nudo.
I ricatti a sfondo sessuale sul web hanno riguardato per ad
esso due persone di Modica, in provincia di Ragusa.

La prima vittima è un professionista, contattato da un sito internet. L'uomo credeva di chattare con una donna, con la quale ben presto è entrato in confidenza.

Di lì a poco sono avvenute conversazioni davanti alla webcam, durante le quali la vittima si è spogliata mostrando le parti intime. A quel punto, è scattata la tentata estorsione:

ventimila euro per non divulgare i materiali compromettenti.
La seconda vittima è invece un minorenne: il ragazzo aveva accettato l'amicizia sul social network di una presunta coetanea,

con la quale ben presto è entrato in confidenza, incominciando a chattare con lei su Facebook . Non appena le ha inviato foto in cui compariva nudo, a quel punto è giunta,

puntuale, la richiesta di 5 mila euro per evitare di divulgare le immagini.
Le due vittime si sono, quindi, rivolte alla polizia postale, che ha accertato che i profili dei presunti estorsori provenivano

da server stranieri.
Gli stessi agenti, già in passato, hanno invitato gli utenti di Facebook a stare attenti a donne che si presentano con frasi del tipo "Io mi spoglio, ti spogli anche tu?".

Se ciò accade è bene denunciare subito l'episodio, perché si potrebbe essere incappati in una rete di truffatori ed estorsori.

E spesso a fare simili richieste sono ragazze avvenenti e di solito straniere che chiedono l'amicizia a ignari utenti.

 
 
 
Successivi »