Creato da: allegra_gioia il 07/12/2012
Un vero amore è come un fuoco a fiamma perenne: una fiamma che si eleva al cielo e non si spegne mai, qualunque sia il vento che le passa accanto.

gioia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FACEBOOK

 
 

Desiderio...di Labbra... Desideri ..di Odore... Piacere..di Carne... Respiro..su..Respiro.. Gemiti..Uniti..a Gemiti.. Gustare.. per..Attraversare.. le linee dei Gusti.. di Labbra Rosse Increspate... Impregnate di Sapore e Profumi Antichi... Ventre culla di Fantasia... Gorgheggi...Rumorosi... Desiderio e Piacere.. per Costruire un Peccato Ingordo.. Scheggia della Mente... Un Veleno.. da Proibite..Scie di Passione.. Gemiti..Ansimi... tra Realtà e Sogno.. Soddisferà tutti i Desideri della Carne..© DA -NELLA PELLE DEL SERPENTE - DI A.D.G.©

 

**

 

Un Amore che muore... lascia tracce.. preziose..

Un Amore.. diventa invincibile.. se..nasce su terreno del cuore concimato...

Un Amore.. è..chiamato Amore.. quando..lo si sente..muoversi..nell'intimo..

tra i mari salati..tra la carne saporita.. tra catene di desideri inviolati..

tra brividi e dirompenti carezze...

Un Amore..è quando guardandomi dentro allo specchio..

ti vedo dentro di me..sento i tuoi.. sussurri..sento..ascolto..e sono assieme a te..

Un Amore...è... un soffio di vento.. dove si ritrovano.. le assenze passate..

dove i nostri desideri.. s'intrecciano e si stringono..

formando nodi..nella memoria.. (continua......)

 

 

 

Foto di furia19781 
furia19781
Foto di gioia.allegra 
gioia.allegra
 
Foto di guerrieradelmondo 
guerrieradelmondo
 
Foto di allegragioia78 allegragioia78
 
Foto di allegra.gioia 
allegra.gioia

Questi sono i miei blog.su libero.

 

 

✔Profilo Italiano Verificato allegra gioia © Profilo Originale & Ufficiale █║▌│█││█│║▌ ✘All rights reserved © Profili Italiani ✘ 

Iscritta alla S.I.A.E. (Società Italiana degli Autori ed Editori)

- sezione-

(autrice e compositrice) e sezione OLAF (letteratura - autrice)

 

 

 

 

 

 

Prima era tutto gemme e iridi d'opale...

Filamenti di stelle...Fate con bacchette magiche

dai capelli d'argento,che gettano intorno

manciate di polvere d'oro..Poi venne una strega,

dalla bacchetta nera...Tutto si oscuro'..Illusioni creo'...!

Una volta la donna dalle labbra sottili,

aveva labbra bellissime come il bocciolo di una rosa damascata.

Un incantesimo le aveva ridotto lo spessore, ma non la bellezza.

La donna dalle labbra sottili davanti ai bei tramonti sognava:

se labbra sincere mi baciassero l'incantesimo svanirebbe,

i miei occhi si accenderebbero come falò sulla spiaggia buia,

e il mio cuore pulserebbe come un assolo di batteria.

Ma un giorno una strana brezza sospinse l'incantesimo fino ad una stella

nella lontana costellazione dello zodiaco.

La resistenza dell'incantesimo entrò in attrito con forza della gravitazione

ne scaturirono delle esplosioni e tanta polvere di stelle si disperse.

La Mano che muove l'Universo raccolse quella polvere che

una volta impastata presero forma un paio di labbra speciali.

Nella cornice della notte di San Lorenzo mentre la donna dalle labbra sottili

sognava i suoi sogni felici,labbra di stelle la baciarono.

E l'incantesimo fu spezzato.

 

allegra gioia con l'AMORE

Quelle sensazioni, scatenate all'improvviso, impetuose e travolgenti che mettono in subbuglio tutto il nostro essere, che ci mettono in condizione di capire il mondo sotto un altro punto di vista, o persino a vederlo, mentre eravamo abituati a non conoscerlo completamente e a vivere nel nostro perenne stadio di noia e di insoddisfazione insaziabile.

 

Prima di incontrare l'amore siamo delle anime vagabonde e incomplete in cerca di qualcosa che possa darci stabilità, quel tipo di stabilità e chiarezza interiore che solo l'amore ci può procurare. 

      Esistono infiniti modi per definire l'amore: qui Gibran ne presenta tanti che si ricollegano infine a uno solo: proprio per il suo carattere poliedrico e il suo ruolo preponderante nella vita degli uomini, l'amore è innanzitutto una fonte salvifica, possiede poteri soteriologici, è l'unica fonte di benessere e di stabilità.  

 

 

L'amore inoltre è quella forza in grado di fare emergere tutti quei pensieri affondati e rinchiusi negli angoli più reconditi del nostro essere che, una volta stimolati, cominciano ad affollarsi nella mente e a manifestarsi incessantemente: la nostra mente comincia a esplodere di idee e sensazioni che la componente razionale del nostro essere aveva soppresso e sminuito prima che la stessa fosse soggiogata dall'amore. 

 

Trovare l'amore significa, trovare una persona con cui condividere le proprie ansie, con cui ci si sente bene, una persona che ci fa sentire vivi e ci restituisce la vita, ci risveglia dal letargo della giovinezza e della solitudine, scuote la terra dalle fondamenta, riempe il cuore colmo di contentezza e l'anima di piacere; significa vivere un incantesimo che ci fa sembrare la terra un paradiso e la vita un bel sogno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 
« allegra gioia...allegra gioia..G. »

allegra gioia...@

Post n°211 pubblicato il 11 Maggio 2015 da allegra_gioia
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti ho vista..

ritagliata nello specchio della finestra..

illuminata dall'ultimo lampione che, sornione,

ancora sfidava le prime luci dell'alba...

quando hai voltato la testa verso di me,

fermandola sopra la spalla,

c'era una luce vivida nei tuoi occhi,

indecifrabile, di sfida,

di invito e di curiosità nel vedere cosa avrei fatto.

Ho sentito il tuo odore mentre mi avvicinato a te,

ho sentito la tua pelle liscia e delicata

quando le mie mani hanno artigliato

con forza i tuoi fianchi fino a conficcarci le unghie,

ti ho vista piegarti in avanti quasi a voler nascondere,

pudica, il volto alla luce di quel lampione,

lasciando che i capelli scendessero liberi ai lati del viso,

ho sentito le tue carni aprirsi mentre,

lentamente, centimetro dopo centimetro,

entravo in te e la tua schiena

si piegava all'indietro facendoti risollevare

la testa di scatto mentre i tuoi capelli,

come lingue nere, cercavano il mio viso,

ho visto le tue braccia alzarsi in alto

e poi ripiegarsi all'indietro fino a poggiare

le mani dietro la mia nuca e tirarla con forza

per impedirmi di uscire da te.

Così mentre ti prendevo venivo preso,

mentre ti possedevo venivo posseduto..

in una fusione totale,

dove non era più possibile capire

dove finiva il mio corpo e iniziava il tuo..

in un'unica spirale di emozioni e passioni

dove quelle di ognuno di noi

erano il nutrimento per l'altro..

di una sete che non dissetava

e una fame che non saziava..

©

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Già!

*

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog