Creato da DONNADISTRADA il 10/09/2008

Silena DalFinestrino

visioni e immagini del mondo.. Quasi sempre la fotografia parla più delle parole.Un buon viaggiatore è colui che non sa dove sta andando. Lin Yu-t'ang

 

FRONTIERE

Post n°445 pubblicato il 13 Settembre 2015 da DONNADISTRADA
 

Nei prossimi giorni un popolo in fuga si riunirà a Edirne.

Vi racconto i miei passaggi a Edirne.

La prima volta era il 1985 ed ero di ritorno da un viaggio in autobus e treni fino in Turchia.

Edirne è un paese di frontiera. Edirne è un paesone che però ha la più bella moschea ottomana della Turchia e forse del mondo.

Di là la Bulgaria che apparteneva ancora al Patto di Varsavia dove le merci non potevano circolare liberamente.

Molti slavi si recavano a Istanbul, grande emporio da sempre di merce con i suoi caravanserragli sulla antica via della seta tentando di contrabbandare merci da rivendere nei loro paesi dal commercio serrato.

Per andare in Bulgaria in treno bisognava andare alla stazione di frontiera a una decina di chilometri da Edirne e da lì attendere il treno che partiva la sera. Uno al giorno a quel tempo.

 

Essendo arrivati con largo anticipo abbiamo passato il tempo in una lunga discussione tra disegni e linguaggio universale dei segni con il capostazione di Edirne

Il secondo viaggio fu invece con la Lancia Delta con portabagagli occupato dal bombolone di GPL e sul sedile posteriore occupato da quattro zainetti e due bambini.

Era il 1999 ed era l'epoca della guerra dei Balcani. 

Avevamo voluto mostrare ai nostri ragazzi la bellissima moschea   dell'architetto SINAN.

La Bulgaria con noi dentro ci disinfettò ben bene l'auto,

Lungo tutte le strade, processioni di carri armati, camion ONU, delle forze armate europee e camionette militari varie.

 

 

la più bella moschea che abbia mai vista

dedicato a tutti i viaggiatori e a tutti i migranti e a tutti i fuggitivi del mondo.

 
 
 

ozio

Post n°444 pubblicato il 19 Agosto 2015 da DONNADISTRADA
 

Ho gettato via tutti i vecchi libri di scuola. Ho gettato via tutti i quaderni, c'erano tutti sin da quelli della prima elementare. Ho gettato via tutti i giornali rivoluzionari che leggevo prima di andar via di casa. Ho gettato via le eniclopedie e qualche intrepido e monello che ancora restavano. Questi ultimi li ho riletti prima di gettarli via. Devo ancora gettare le antologie della scuola media e del biennio del liceo. Ne leggo qualche pagina, spezzando ogni tanto l'ozio totale della lunga vacanza.Un breve tratto:Virgilio Trocchi, Soave ricordo della Sicilia.                                              "A mano a mano che scendevo in treno dopo Napoli verso la Calabria, e miravo dal finestrino della mia carrozza di terza classe la terra e il mare, cresceva con l'amore lo stupore; e lo stupore si fece incanto.Lo Stretto di Messina mi splendette con tale fulgore, che non fu tanti anni dopo uguagliato neppure tra Europa e Asia, dal Bosforo né dallo stretto di Gibilterra tra Spagna e Marocco.Neppure la venustà della dell'incantevole Siviglia mi parve uguagliare la gloria fascinatrice di Messina, quale fu prima che terremoto l'annientasse... "E ricordai così tutte le innumerevoli volte che tornavo in treno in Sicilia, e con l'ansia guardavo dal finestrino la Calabria che mi avvicinava alla Sicilia.Poi a Villa San Giovanni  scendevo dal treno e prendevo il traghetto a piedi per godere prima possibile la vista dell'altra sponda dello Stretto.Poi tutte le volte che dovevo ripartire su quella nave versavo sempre una lacrima prima di sbarcare a Villa San Giovanni.(eppure ero stata felice di andarmene via) (ma questa è un'altra storia) 

 
 
 

Avventura

Post n°443 pubblicato il 14 Agosto 2015 da DONNADISTRADA
 

Prima di partire per questa lunghissima vacanza in Sicilia, la mia amica Carla mi ha regalato tre libri. Si tratta di libri sull'avventura, anche lei sapeva che stavo lasciando il lavoro per partire verso non si sa dove.

Ho dovuto fare però questa vacanza, perché c'erano alcune formalità che posso sbrigare solo io.

Ieri ho letto uno dei libri che mi ha regalato Carla, Alberto Sciampicotti: "La seduzione dell'avventura".

Non è un libro che dice verità profonde ma, nonostante questo, mi è piaciuto molto. A volte sentir dire da altri cose che si sono sempre pensate fa star bene e aiuta a non farci sentire in colpa.

(la luce) " E' questa la ragione per cui ci sarà sempre chi coscientemente deciderà di lasciare la luce di una fiamma e avventurarsi, privo di ogni conforto, nell'oscurità".

...

"Certo non basta avere un progetto, piccolo o grande che sia, per tessere quella trama che porterà al vero incontro con l'incognita, a quell'appuntamento in cui si realizzerà concretamente l'avventura.

Occorre possedere una capacità visionaria, uno sguardo differente sulle cose del mondo"

 
 
 

TANTO TEMPO!

Post n°442 pubblicato il 07 Agosto 2015 da DONNADISTRADA
 

Quanto tempo!

Finalmente ho tutto il tempo

e anche di più da sola nella casa davanti al mare.

Una giornata intera e anche tutta la notte, a dire il vero,

per pensare pensare pensare.

Per prendere decisioni?

No!

Tutte le mie decisioni le ho prese sempre d'istinto,

in uno schioccare di dita.

Il tempo passa in mezzo ai ricordi, alcuni struggenti, i più sono di dolore altri felici.

Tutto le domeniche passate da piccolina insieme a mio padre erano fantastiche. Le ricordo come fosse ieri nonostante siano ormai trascorsi tanti decenni.

Non ho mai conosciuto nessun altro che possedesse il dono della narrazione, "U cuntu",  come lui.

Erano racconti di viaggio, di vita e poi fiabe.

Davvero una perdita di tutto che se ne sia andato tanto ma tanto presto.

E ora? Cosa si fa con questa casa?

Avrebbe bisogno di tantissimi lavori di restauro conservativo e io non sono la persona adatta per stare dietro a chi dovrei chiamare per sistemarla. E se anche decidessi di farlo, chi avrebbe voglia di convivere insieme ai calcinacci e alla polvere per mesi e mesi?

 
 
 

Novità

Post n°441 pubblicato il 25 Maggio 2015 da DONNADISTRADA
 

Ecco, intanto ci sono un po' di novità.

La prima è che finalmente non vado più a lavoro. Molti mi hanno detto che non dovevo lamentarmi del lavoro, perché non è mai stato faticoso. Ma vuoi mettere non dovermi più alzare presto o essere sempre in orario o Dover fare questo o quello?

Gli ultimi giorni di recupero e poi fine. Non tornerò più al museo!

La seconda novità è che sto scrivendo da Asunción, in Paraguay.

Da una settimana in viaggio e rapidamente sono stata a Iguaçu, lato brasiliano, lato argentino e alla diga di Itaipu. Dire fantastico è dir poco. E' semplicemente emozionante. Le farfalle di mille colori che stanno vicinissime ai visitatori e gli uccelli anch'essi coloratissimi completano il quadro.

Dopo partenza in autobus per le missioni che si dividono fra tre paesi: Brasile, Argentina e Paraguay. Sono le missioni costruite dai gesuiti una volta che sono arrivati da queste parti. Con le case dei Guaranì, le scuole, ecc.

Oggi lunghissimo trasferimento in autobus da Encarnación ad Asunción. L'autobus che in teoria avrebbe dovuto impiegare cinque ore ce ne ha messe quasi otto. Si fermava in continuazione per far salire e scendere i passeggeri. Si è pure rotto e l'autista è sceso a ripararlo. Breve giro per la città ormai di sera e semplice cena. Domani visita del centro storico della capitale.

 
 
 

 

 

 

NY 1997 foto angela

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 96
 

ULTIMI COMMENTI

Ma tu pensa cosa si inventa una dolce viaggiatrice per...
Inviato da: shiktlah
il 28/08/2016 alle 17:41
 
Se un vecchio amico, viaggiatore su carta e costruttore di...
Inviato da: canescioltodgl10
il 17/08/2016 alle 12:10
 
Grazie!
Inviato da: DONNADISTRADA
il 07/08/2016 alle 17:49
 
Leggo dopo un mese e procede tutto. Grazie!
Inviato da: DONNADISTRADA
il 07/08/2016 alle 17:48
 
Grazie virgola. E un abbraccio a te:)
Inviato da: DONNADISTRADA
il 07/08/2016 alle 17:47
 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK