Creato da angeligian il 13/09/2007

UNA DONNA PERDUTA

chissà dove l'avro' messa.....

 

A Mari', ma vatte a ripone

Post n°750 pubblicato il 27 Febbraio 2015 da angeligian

Ignazio Marino ha presentato er novo logo de Roma: “ROME&YOU” e c'ha messo pure le palle colorate, rosse e gialle. Ma come, sta sempre a piagne miseria e poi butta li sordi delli romani co’ sta stronzata? E poi perché in inglese? RomA è RomA, la ex più bella città der monno e antica di antica gloria, nun la pôi chiamà in inglese. Che forse l’inglesi chiamano London Londra o i francesi chiamano Paris Parigi? E allora perché noi dovemo chiamà Roma Rome? Ma gnente gnente perché Rome in inglese se legge ROM e lui pé li rom se ne môre tanto che c’ha ‘nzeppato la città? O fusse che t’arifusse che j’è preso ‘n’attacco de nostargia pé quanno che stava in America dove se lo so’ levato subbito da li cojoni non appena hanno sgamato sì che razza de paraculo era? Fatto sta che sto logo me fa popo schifo e allora io adotto quello de Sgarbi che me piasce de più: “Rome&You, Vaffancù”. E c’allego un bel “Marine, go home” in inglese … tié! Così ‘o famo pure contento

Mi scuso per il linguaggio, ma come diceva Dante “quello dei romani è un tristiloquio ed è il più turpe di tutti i volgari italiani” (Dicimus igitur Romanorum non vulgare, sed potius tristiloquium, ytalorum vulgarium omnium esse turpissimum)

 
 
 

Io l'avevo detto

Post n°749 pubblicato il 21 Febbraio 2015 da angeligian

 

Anzi avevo detto che i greci, votando Tsipras, si erano dimostrati anche più cretini degli italiani

Dalla rivoluzione all'accordicchio di Bruxelles. Quattro mesi di ossigeno per la Grecia di #Tsipras e in cambio una sostanziale resa. Niente elettricità gratis per i poveri,niente aumento degli stipendi minimi, niente fitto degli alloggi equi. Niente assunzioni dei licenziati. Insomma una resa su tutto il fronte. E a proposito delle riforme chieste da #Bruxelles e dalla #Merkel proprio ieri, per ironia della sorte, l'Ocse nel suo rapporto annuale ha informato che la Grecia è il Paese che è in testa nelle riforme invocate da Berlino e Bruxelles e dai banchieri della #BCE. Il risultato è stato disastroso persino il debito è passato dal 120% al175%. Il reddito delle famiglie è stato ridotto del 40%, i poveri sono aumentati di oltre un milione. E lo Stato nega qualsiasi assistenza sanitaria a oltre un milione di persone. Se non fosse per la chiesa ortodossa che assicura pasti caldi e un minimo di assistenza sanitaria con il suo volontariato avremmo un 18% di cittadini greci ridotti in una condizione di estrema miseria, sostanzialmente sconosciuta nella storia europea. Naturalmente la classifica dei Paesi che hanno attuato le sciagurate riforme imposte dal #Fondo monetario, dalla Bce e dall'Europa è guidata da Grecia, Portogallo e Spagna, i Paesi che disciplinatamente hanno immiserito il loro popolo e disintegrato la loro economia. Ad Atene la delusione degli elettori di Tsipras è enorme :"avevano promesso l'addio all'austerity e alla Troika. Non hanno ottenuto nessuno dei due impegni elettorali", ripetono in queste ore un po' tutti. Senza riconquistare la sovranità monetaria è puramente velleitario tentare di resistere a una mostruosa macchina da guerra come l'Europa mondialista. D'Altronde il ministro greco dell'economia, lo scamiciato Varoufakis, ripete da mesi che la sinistra in Grecia ha una sola missione, impedire che i fascisti di Alba Dorata con la loro avversione totale all'Europa e il loro nazionalismo possano approfittare della situazione. Varoufakis sostiene anche che la sinistra non deve opporsi al capitalismo, ma lo deve solo razionalizzare. Perché fino ad ora le uniche esperienze di fuoriuscita dai sistemi capitalisti che sono riuscite sono quelle dei regimi fascisti e nazisti. Con queste premesse ideologiche, comuni al grillismo, non poteva che finire così. (Emiddio Novi)

Veronica Braccini E lo sapevo che si sarebbero calati le brache. Del resto, Tsipras è l'emulo greco di Grillo, ovvero due sepolcri imbiancati dietro cui si nascondono l'Europa, l'America e la Troika. Purtroppo insieme con Grillo e Tsipras, cioè con i traditori mascherati, ci sta anche Nigel Farage (che mi piaceva tanto). E' una lotta impari e per noi fatale

Il caso Grecia dimostra come il rito del voto sia oramai del tutto superfluo. Come ha ben sintetizzato Wolfang Schaeuble, nazifascista abituato a parlare chiaro,“chiunque vinca le elezioni comandiamo sempre noi” . Siamo in dittatura...

 
 
 

Ce l'ho, ce l'ho ... mi manca

Post n°748 pubblicato il 13 Febbraio 2015 da angeligian

 

Il Piano Kalergi per la realizzazione di una società multietnica, rozza, senza radici né patria, dedita all’illegalità, alla sopraffazione e alla brutalità è in piena attuazione. Era tutto previsto: la Paneuropa di Coudenhove Kalergi sta prendendo forma sotto l’egemonia della Germania, così come lo stesso Kalergi si auspicava che facesse Hitler il quale era però ricalcitrante, come sappiamo, a una mescolanza razziale tant’è che nonostante fossero entrambi finanziati dall’élite economico-finanziaria inglese e americana (Warburg, Rockefeller, Harriman, JP Morgan) alla fine Hitler fu combattuto e battuto proprio da quella forza anglo-americana che contava su di lui per l’instaurazione del Piano Kalergi. E’ estremamente difficile concepire come nazismo, comunismo e capitalismo fossero (e siano) in realtà un’unica creatura, proprio come un’Idra a tre teste, creata e alimentata a sangue e disperazione dagli stessi potenti inglesi, americani e ebrei e come, pur sputando ciascuna testa sementi diverse nei venti dell’Est e dell’Ovest, abbiano infine raccolto la stessa messe di lacrime e morte.

E mentre Bergoglio ci invita a non figliare come conigli perché siamo già troppi, l’Europa lamenta la sterilità degli europei perché siamo troppo pochi e, tramite un rapporto delle Nazioni Unite del gennaio 2000, stabilisce che nel 2025 dovranno esserci nel vecchio Continente almeno 159 milioni di immigrati, di cui 50 milioni solo in Italia, come ci ha annunciato la Bonino.

Dunque, da una parte ci invitano a non fare figli e dall’altra ci invitano ad accogliere i figli degli altri. Sembra una cosa insensata, ma non lo è se la si considera dal suo reale punto di vista. Nel suo Piano delirante, Kalergi afferma la necessità di incrociare gli europei con gente di altre razze, asiatiche e negroidi, al fine di creare una società multirazziale, disomogenea, senza cultura né tradizioni in comune, senza passato e senza futuro. Un’umanità bestiale che non dia pensieri all’élite dominante. Giù, tutti a cuccia! Nel contempo, si abolisce la democrazia attraverso guerre, colpi di Stato, primavere e rivolte colorate; si abolisce il diritto all’uguaglianza favorendo gli stranieri a scapito degli autoctoni in ogni campo sociale: scuola, salute, lavoro, abitazione; si disintegra la famiglia come nucleo di forza e si incrementa l’omosessualità che assicura lo spopolamento; si depredano i paesi tramite svendite miracolose e i cittadini tramite tasse e banche voraci; si tollerano corruzione e criminalità. Mi fermo qui perché già da questo si evince come il Piano Kalergi sia stato quasi del tutto attuato da Maastricht e da questa Europa della finanza e delle multinazionali. In definitiva, la Germania c’è, la dittatura c’è, la razza bestiale estranea c’è, l’ingiustizia c’è, la banca c’è, c’è tutto … mancano solo i due liocorni

 - oOo -

“Il capitale deve proteggersi in ogni modo possibile con alleanze e legislazione. I debiti devono essere riscossi, le obbligazioni e i contratti ipotecari devono esser conclusi in anticipo e il più rapidamente possibile. Quando, mediante processi giuridici, le persone comuni perderanno le proprie case, diventeranno sempre più docili e saranno tenute a freno con più facilità attraverso il braccio forte del governo al potere, azionato da una forza centrale di ricchezza sotto il controllo di finanzieri di primo piano. Questa verità è ben conosciuta tra i nostri uomini di spicco, adesso impegnati nel costituire un imperialismo del Capitale che governi il mondo. Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo fare spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo.” USA Banker’s Magazine (Rivista dei banchieri americani), 25 Agosto 1924

 

 
 
 

Anche gli eroi piangono

Post n°747 pubblicato il 08 Febbraio 2015 da angeligian

 

Graziano Stacchio, premio al valor civile per aver salvato una donna che stava affogando, vede cinque uomini armati prendere d’assalto una gioielleria, minacciare la commessa e non ci pensa due volte: imbraccia il fucile e spara. Un bandito muore. BENE, DIO C’E’. Ma il giudice è un senza Dio, non conosce il Bene e così Graziano viene indagato e subirà un processo per eccesso di legittima difesa. Dunque un uomo solo, un lavoratore padre di famiglia di 65 anni con un coraggio da eroe, affronta cinque banditi ARMATI, ne ammazza uno (purtroppo solo uno) e viene sottoposto a indagine. La chiamano giustizia. In una Italietta dove gli uomini si nascondono come sorci, dove le forze di polizia troppo spesso voltano il viso dall’altra parte, dove lo Stato se ne frega e anzi incentiva la barbarie e depenalizza reati gravissimi come l’abbandono di minore, la violazione di proprietà privata, il furto, l’incesto, la pornografia minorile, dove si spalancano le frontiere a terroristi, assassini, stupratori e a subumani di ogni latitudine, ecco, in un’Italietta così non c’è posto per la generosità, per l’eroismo, per l’istinto di sopravvivenza, per la giustizia, per il Bene e per Dio.

E poi leggi un articolo di una telegiornalaia, brutta dentro per quanto è brutta fuori, che sancisce: Non può essere legittimato, almeno nel mio paese, un uomo che si difende sparando.” A parte che la cretina dimentica che il paese è suo solo per 1/60milionesimo, ma poi, secondo lei, come si può difendere un uomo che sta per essere spappolato con un Kalashnikov? Porgendo l’altro petto? Scrive anche: “Io non voglio che la rabbia trasformi l'Italia in un Far West. Io non voglio che in Italia chi uccide un uomo, anche per errore, diventi un eroe nazionale. Io non voglio che i rapinatori finiscano ammazzati per strada, circondati da un'aureola di sangue. “ Brava! Circondiamoli di un’aureola di luce come i martiri e la Madonna e vedrai che il Far West te lo ritroverai solo sui film americani e non anche nel tuo quartiere, dentro casa tua, nel TUO paese, razza di idiota!

 

 
 
 

Tanta riconoscenza il cor mi morse, ch’io caddi vinto

Post n°746 pubblicato il 06 Febbraio 2015 da angeligian

 

Sono tanti. I buonisti ce li presentano come poveracci che fuggono dalla guerra e dalla fame. Ci raccontano che sono donne e bambini e uomini che non hanno niente, che fuggono dalla disperazione per approdare nella speranza. Ma se non hanno niente chi glieli dà fino a 6.000 euro per fare la traversata?  E se sono disperati perché approdano in un paese dove la speranza è vana? Poi si scopre che dei quasi 200.000 che sono arrivati in un anno, solo 400 fuggivano dalla guerra e che di donne incinte o con bambini ce ne erano davvero poche. La gran massa di migranti e richiedenti asilo è in realtà composta da baldi giovanotti che invece di provare a combattere per il pane e per la propria dignità nei loro paesi, abbandonano la famiglia  e giungono qua dove sanno di essere mantenuti meglio e più di chi questo paese lo ha creato e sviluppato. Vengono in pratica a succhiare il sangue degli italiani. Fatte le dovute eccezioni, sono parassiti che non sanno lavorare, che non apportano cultura, né scienza, tecnologia, ingegnosità, creatività, fantasia. Niente di niente, sono piatti come le zecche e altrettanto sanguinari. Sono minacciosi, arroganti, aggressivi e pure appestati. Non sentono riconoscenza per il popolo che li alimenta, vogliono la tv satellitare, il cibo migliore, il passaporto, la cittadinanza, la casa, il voto, vogliono più soldi e più diritti. VOGLIONO.  Anche i migliori di loro, quelli cioè che traggono maggior profitto dalla nostra generosità, tipo Kyenge e Chaouki, manifestano disprezzo e insofferenza verso chi li fa vivere nel benessere. Io li odio, non singolarmente, ma come massa di lanzichenecchi chiamati a devastare il paese così come fecero nel 1527 con il Sacco di Roma, e ancor più di loro io odio dal profondo del cuore quei venduti all’Europa dei banchieri e delle multinazionali, quei miserabili che hanno barattato la morte di una civiltà con pochi sifilitici euro al mese.

 

Diceva Longanesi che il debito di riconoscenza si ripaga entro le 24 ore, con la malevolenza e l’antipatia. Eccoli qua


 

 

 
 
 

Liscia, gassata o Mattarella?

Post n°745 pubblicato il 01 Febbraio 2015 da angeligian

Appena eletto, questo che fa ? Va alle Fosse Ardeatine. Alle Fosse Ardeatineeee? Ma perché, è ebreo? E’ un pentito di guerra? No, dice che ci va perché “la stessa unità di nazioni e di popoli che seppe battere l’odio nazista, razzista, antisemita e totalitario saprà anche battere chi ci vuole trascinare in una nuova stagione di terrore”. Alla faccia del bicarbonato di sodio! E chi sono questi cattivoni che vogliono trascinarci in una nuova stagione di terrore? Non starà mica parlando della Merkel o dell’Europa o men che mai dei banchieri ebrei americani che sono, tutti, gli artefici della stagione di sacrifici e morte che stiamo vivendo, no? Ma allora, chi ci vuole trascinare nell’orrore? Niente niente stava parlando di Salvini, della Meloni e degli italiani che, disperati, vorrebbero uscire dalla morsa dittatoriale inaugurata da Monti e Napolitano e proseguita con Letta e Renzi, i quali in quattro e quattr’otto hanno fatto precipitare l’Italia agli ultimi posti quanto a economia, istruzione, sanità, lavoro, educazione civica, sicurezza, ecc.? Uhm, cominciamo male. Secondo me, è andato là a rendere omaggio a coloro che l’hanno posto in quel posto e l’hanno posto a noi in quell’altro posto.

Di chi stiamo parlando? Di un uomo integerrimo che odia Berlusconi al punto di dimettersi da ministro pur di non favorirlo con le frequenze televisive e così  integerrimo che accetta di diventare presidente di un paese antidemocratico, incostituzionale e illegittimo, senza battere ciglio. Non lo sa, il “nuovo” democristiano cattocomunista, che è stato eletto dall’Europa e dalla finanza che di fatto ci governano da quando nel novembre del 2011 hanno cacciato Berlusconi, eletto dal popolo, e hanno messo alla guida del nostro paese il loro uomo di fiducia Goldman Sachs, Moody’s, Bilderberg, Trilateral e Commissione europea, come d’altra parte hanno fatto in Grecia, in Irlanda, in Ucraina, in Serbia? E non è sempre lui che negò il nesso fra l’uranio impoverito e la morte per tumore dei nostri soldati, ai tempi della guerra in Bosnia quando era ministro del governo Amato, negando di fatto ogni aiuto ai soldati stessi e ai loro familiari? Ahiahiahiahiahi, si Salvini chi può …

 
 
 

Ne avevo parlato anche un anno fa ...

Post n°744 pubblicato il 27 Gennaio 2015 da angeligian

Si sta profilando un altro attentato alla nostra libertà e alla nostra salute. Si tratta del Trattato Transatlantico (TTIP) i cui negoziati, iniziati nel 2013 tra Commissione europea e Stati Uniti, dovrebbero giungere presto ad un accordo. Il TTIP prevede l’abolizione dei dazi doganali e una regolamentazione uniforme tra Europa e America per la circolazione libera e gioconda di merci, servizi e capitali tra i due continenti e ci verrà presentato come una misura atta a promuovere l’occupazione nonostante un accordo simile stipulato tra America, Canada e Messico abbia già causato la perdita di un milione di posti di lavoro. Considerando che negli Stati Uniti è possibile coltivare OGM e utilizzare gli ormoni nell'allevamento degli animali destinati all'alimentazione, non appena il Trattato Transatlantico verrà ratificato nessuno Stato europeo potrà rifiutare che tali pratiche vengano svolte anche nel suo territorio, in osservanza del principio liberista per cui è meglio tutelare meno e guadagnare più che tutelare più e guadagnare meno. Stesso discorso vale per i servizi essenziali come acqua, sanità e istruzione,che in seguito a questi accordi saranno privatizzati e snaturati. E non è un segreto che le aziende statunitensi da tempo esercitano pressioni affinché l'Europa abbandoni il "principio di precauzione", ovvero la politica cautelativa sulla gestione delle questioni scientificamente controverse. E per tutelare al meglio le chiappe, il TTIP prevede anche dei tribunali appositamente creati per arbitrare i litigi tra investitori e Stati e dotati del potere di emettere sanzioni commerciali contro questi ultimi. In pratica, le multinazionali potranno denunciare a loro nome qualsiasi Paese firmatario la cui politica avrebbe un effetto restrittivo sui loro "futuri profitti sperati". In questo modo quindi le aziende potranno opporsi alle politiche sanitarie, di protezione dell’ambiente e di regolamentazione della finanza attivate in questo o quel paese reclamando danni e interessi. In questo modo i tribunali nazionali, evidentemente troppo trasparenti, responsabili ed indipendenti, saranno sostituiti con un sistema corrotto, pieno di conflitti di interesse e poteri arbitrari, che opera a porte chiuse e non deve rendere conto a nessun elettorato.

Ogni alternativa democratica verrebbe distrutta, in nome del libero mercato e dei massimi profitti e qualsiasi politica non liberista sarebbe definitivamente messa fuori legge. Quando detto trattato verrà ratificato verrà anche battuto l’ultimo chiodo sulla bara della nostra agonizzante democrazia.

E nel frattempo sparisce dalle etichette l’obbligo di indicazione dello stabilimento di produzione, ma soprattutto non viene indicato nelle stesse l’origine dell’ingrediente primario utilizzato per confezionare i  prodotti cosiddetti “italiani”.

-oOo-

Approfitto di questo post per ricordare che il velenosissimo olio di palma è utilizzato in quasi tutte le grandi marche di dolci, prima fra tutte la Ferrero con la Nutella e poi Coop, Mulino bianco, Motta, GerminalbBio (bio!), tutte proposte dai grandi supermercati come Auchan, Esselunga, Carrefour, Conad (sigh!). Oltretutto, a causa dell'olio di palma, sono a rischio di sopravvivenza gli oranghi e le foreste indonesiane

 
 
 

Draghi č un drago

Post n°743 pubblicato il 24 Gennaio 2015 da angeligian

Possibile che chi ci governa e i mezzi di comunicazione di massa continuano a trattarci come se fossimo incapaci di intendere e di volere? È sufficiente usare termini stranieri, nel caso specifico Quantitative Easing, di cui la stragrande maggioranza degli italiani non sa nulla, sostenere che sarà la panacea dei nostri mali, diffondere un clima di euforia, affinché si generi e diffonda una valutazione positiva e delle aspettative ottimistiche. Gli analisti finanziari seri, tra loro il nostro Stefano Di Francesco, ci spiegano che gli oltre mille miliardi di euro che verranno emessi dalla Banca centrale europea per il riacquisto di titoli di Stato (per l'Italia la quota sarà di 139 miliardi di euro), creerà liquidità per gli istituti di credito, consentirà alle banche di risanare i loro bilanci e ridurre i loro debiti, ma quei soldi non arriveranno alle imprese e alle famiglie in difficoltà, non miglioreranno l'economia reale. Perché chi ci governa in Italia e in Europa ci prende in giro contando sulla nostra ignoranza? Perché gran parte della stampa e delle televisioni è acquiescente e si presta a fungere da cassa di risonanza di tesi ideologiche e di contenuti falsi? (Magdi Allam) ‪

‎Draghi‬ fa quello che all'Italia fu impedito nel 1981 e ci è costato 1000 miliardi di interessi. La Bce comprerà titoli del debito pubblico, come faceva Bankitalia fino al 1981, senza i limiti imposti dai banchieri di Francoforte. L'Europa dopo 7 anni fa il ‪quantitativeeasing‬, stampa quei soldi che ci avrebbero evitato la recessione, la disoccupazione, la miseria, i suicidi di tanti imprenditori e lavoratori, i disastri sociali di generazioni condannate alla sopravvivenza. Capito? E nessuno spiega ai popoli che sono stati ingannati e seviziati da un pugno di criminali che facevano gli interessi di speculatori che si facevano prestare i soldi a New York all'1% e compravano Bond Italiani guadagnandoci il 4,5% di maggiori interessi pagati dal nostro Paese. Vi chiederete perché Draghi fa marcia in dietro e stampa euro per comprare i bond dei paesi europei. E anche perché, vi chiedete, la ‪‎Germania‬ ha ceduto. Non date retta a quelli che vi hanno mentito per anni. La Merkel cede perché avanza minaccioso il populismo. Hanno paura, una maledetta paura. La decisione è stata presa già poche ore dopo le elezioni europee della primavera scorsa. La vittoria dei populisti francesi e inglesi impressionò i banchieri. Li impaurì. E decisero di correre ai ripari. E poi dicono che i popoli non possono cambiare il corso delle cose. Ora bisogna sputtanarli ed esigere una vera e propria rivoluzione contro la turbofinanza. Noi italiani siamo stati derubati di mille miliardi di interessi che avremmo risparmiato se nel 1981 avessimo continuato con BAnkitalia che comprava i titoli del debito pubblico che il mercato rifiutava. E sapete perché? Perché gli interessi erano troppo bassi. (Emiddio Novi)

 
 
 

Oggi, 14 gennaio

Post n°742 pubblicato il 14 Gennaio 2015 da angeligian

La vicenda del Charlie Hebdo m’ha stufato. Non ci si capisce niente, non chi sia stato per davvero, né se erano algerini con gli occhi azzurrissimi, né perché il massone Hollande accusi dell’attentato i massoni Illuminati e neanche perché Erdogan fosse presente alla manifestazione di Parigi visto che in Turchia si comporta come i terroristi. L’unica realtà è che 12 vignettisti sono morti e l’unico che ci ha guadagnato è il Charlie Hebdo che è passato dalle normali 50-60.000 copie a oltre 7 milioni con copie pagate anche 300 euro l’una. E m’hanno scocciato anche i musulmani, quelli terroristi e quelli moderati, quelli che sparano e quelli che pregano, quelli che amano i figli e quelli che armano i figli, quelli che si integrano e quelli che si disintegrano. Non ce li voglio a casa mia … Affan Khul allah e accah.

E poi c’è Renzi che, nel suo discorso di fine semestre, dichiara a un’aula vuota che gli italiani si stanno arricchendo, che praticamente sguazzano nell’oro. “Le famiglie si arricchiscono perché hanno paura e preoccupazione” ha detto la Cima tempestosa. Mi chiedo perché non abbiano organizzato prima una bella crisi come quella che stiamo vivendo, ci saremmo tutti tuffati dai trampolini in un mare di monete d’oro come zio Paperone. Alla Cima non passa per la mente che gli unici che si arricchiscono sono quelli come lui mentre il resto della popolazione si arricchisce di povertà e di morti disperati ogni giorno che passa. Ah, Renzi, Renzi, ma chi te le scrive ste minchiate?

E poi c’è il vecchio che oggi se n’è tornato a casa, tutto felice, lui e l’86% degli italiani. “Napoletano, veniamo noi con questa mia addirvi una parola che a noi ci fanno specie che questanni c’è stata una grande moria delle vacche grazzie a vuie che scusate se sono poche ma 15.000 euri di pensione Mosca* + la segreteria di 10 uomini + la macchina con autista anche per moglie e primo figlio + 3 dipendenti del Quirinale distaccati presso la vostra abitazione con mansioni di badante cambia-pannoloni (addetto alla persona), guardarobiere e segretario di concetto + polizia e carabinieri addetti alla scorta e alle postazioni delle vostre abitazioni private + tutta una serie di “risorse strumentali” che tutta questa moneta servono a che voi vi con l’insalata consolate dai dispiacere che avreta perché dovete lasciare nostro mondo che noi il popolo che siamo noi medesimo vi mandano a quel paese in un altro mondo. Salutandovi indistintamente”

*Sono circa 38000 le sanguisughe, che ci costano 16 miliardi di euro all’anno. Tra i beneficiari della legge Mosca, molti bei nomi sinistri della politica e del sindacato, gran parte dei quali ancora in attività: Armando Cossutta, Achille Occhetto, Giorgio Napolitano, Sergio D’Antoni, Pietro Larizza, Franco Marini, Ottaviano del Turco, la scomparsa Nilde lotti.

 
 
 

Bah!

Post n°741 pubblicato il 09 Gennaio 2015 da angeligian

Non è che voglia fare la complottista per forza, ma in questo attacco al giornale satirico francese alcune cose risultano davvero stranucce.

1.I due attentatori possiedono due kalashnikov, però hanno bisogno di soldi tant’è che rapinano un benzinaio. Bé, i soldi non bastano mai nemmeno agli attentatori

2.Questi due fratelli, duri, tosti e ricciolini, addestrati militarmente, girano incappucciati, lasciano i fucili in macchina mentre fanno benzina, vanno là, fanno una strage e poi si perdono le scarpe, lasciano i documenti in macchina, si fermano una ventina di minuti a far salotto. Della serie “Pure i terroristi a volte sono un po’ distratti”

3.Ah, a proposito, io me li immagino la mattina quando si alzano, si lavano (forse), si vestono da terroristi, si mettono il fucile in spalla e poi si tastano le tasche: “Ma l’avrò preso il portafoglio, la patente e i documenti? No perché se mi fermano senza documenti poi come fanno a sapere chi sono?”

4.Uccidono un poliziotto, musulmano anch’egli, sparandogli con un fucile AK 47 da un metro di distanza e … oh, meraviglia … non succede niente: il corpo non rimbalza, la testa non si spappola come un cocomero che cade dal decimo piano, il sangue non esce da nessuna parte

5.Scappano su un’utilitaria che si regge sui moccoli, superano tre (dicasi tre) posti di blocco con poliziotti addestrati e armati fino ai denti e fanno perdere le loro tracce. Alla faccia dell’Intelligence! Ma come, oggi con i satelliti riescono a vedere anche i peli del naso e si perdono una Citroen che corre nel traffico parigino? E dove erano i droni, gli elicotteri, gli F35, i sommergibili, i Tomahawk e Toro Seduto?

Bah, doppio bah, triplo bah!

*****


Sabato, 10 gennaio 2015

Il post di ieri merita forse un approfondimento. Siamo tutti commossi e indignati per quanto accaduto ai fumettari di Charlie ma, a parte che non mi piaceva quello che pubblicavano, mi chiedo perché tutta sta grancassa mediatica. Il giorno dopo l’attentato al giornale, gli assassini di Boko Haram hanno fatto fuori 2000 persone tra i quali 100 cristiani e ne hanno parlato in pochi e frettolosamente. Perché si è dato più spazio a 12 vignettisti che a 2000 poveri cristi? Sì, certo, la libertà di stampa e il diritto di satira (ma al diritto di vita non ci pensa nessuno) e bla bla bla, ma soprattutto il pericolo islamico. Sono anni che ci sbomballano con gli attentati di matrice islamica, con i dittatori di fede islamica soppiantati da spietati integralisti islamici, con gli sgozzamenti islamici e le teste dei cristiani infilzati sulle ringhiere intorno alle piazze islamiche, con le creature di pochi anni stuprate e sbudellate dagli islamici, il tutto che induce a credere quanto siano bestie questi islamici. Il che, in parte, è vero perché le teste le mozzano per davvero, i dittatori sono tiranni per davvero, gli attentati li eseguono per davvero, eppure qualcosa non torna … Io credo che ci stiano SPINGENDO a odiare i musulmani, i quali da parte loro sono ben felici di ammazzare gli infedeli, cristiani e ebrei, ma che guarda caso all’atto pratico ammazzano solo i cristiani perché gli ebrei - a parte quei quattro sfigati palestinesi - non li tocca nessuno. Io credo che stiano creando le condizioni per scatenare una guerra di religione, Dio contro Dio.

Per la prima volta sento molte voci musulmane levarsi contro quanto è successo e rivendicare la loro appartenenza a una religione di pace. Io all’Islam-religione-di-pace non ci ho mai creduto e basterebbe il trattamento riservato alle donne per darmi ragione, ma sono altresì convinta che quanto sta succedendo sia un’operazione orchestrata e finanziata da chi ha interesse a destabilizzare il mondo, ad accaparrarsi quante più ricchezze possibili (non per avidità ma per dominio) e a confinare gli uomini in spazi sempre più ristretti di corpo, di spirito e di mente.

A seguito del massacro di due giorni fa, si scriveranno leggi più dure, si restringeranno le libertà individuali, si inventeranno strategie di sottomissione e soggezione in nome di un’Ameropa (America+Europa) più unita, di un’unicità di intenti, di monete, di risentimenti e di schiavi.

 
 
 

Padri di serie B

Post n°740 pubblicato il 07 Gennaio 2015 da angeligian

Magdi Cristiano Allam - Nel giorno dei preziosi e simbolici doni dei Re Magi al Bambin Gesù e di quelli più voluttuari e finalizzati ad alimentare l'ingordigia dei bambini della Befana, il mio pensiero va ai 12 milioni di italiani poveri che non riescono a sopravvivere. Tra loro figurano anche milioni di padri separati che, da un giorno all'altro, sono costretti ad abbandonare la casa, a cedere buona parte dello stipendio alla moglie e ai figli, ritrovandosi in mezzo alla strada e senza i soldi per mangiare. Sono una realtà emergente nel quadro delle nuove povertà in Italia, che si evince dal fatto che tra gli italiani che si mettono in fila alle mense per i poveri, almeno un terzo sono padri separati.

Secondo i dati dell'Istat del 2012, ogni 1.000 matrimoni celebrati, 311 finiscono con una separazione e 174 con un divorzio. Dal 1995 al 2009, mentre la percentuale dei matrimoni è calata a -20,48, le separazioni sono aumentate a +63,33 e i divorzi a +101,41. In Italia manca del tutto una politica a tutela della famiglia e a favore della crescita della natalità, così manca una politica a favore dei padri separati, salvaguardando ovviamente le necessità delle madri specie se ci sono figli minori e se sono totalmente dedite al lavoro casalingo. Si tratta di emergenze a cui bisogna dare delle risposte concrete.

 
 
 

Un diverso punto di vista

Post n°739 pubblicato il 05 Gennaio 2015 da angeligian

GLI ASSENTEISTI

Sergio Giarè - La stampa "cattocomunista" ha colpito ancora. Ancora un ennesimo esempio di informazione pilotata. La notizia che oltre l'83% dei vigili urbani di Roma ha disertato il posto di lavoro per malattia é assolutamente falsa e fuorviante. Purtroppo la stampa di regime veicola le informazioni in funzione dei bisogni del "regime" stesso (in questo caso quello di Marino e dei suoi compagni di merende che stanno al governo). Da 20 anni il comune di Roma copre centinaia di servizi giornalieri con l'abuso degli "straordinari" i quali non sono certamente obbligatori per i lavoratori. Uno di questi servizi é appunto il presidio dei punti nevralgici della città nella notte di San Silvestro. Ebbene, in virtù di una vertenza che insiste da molti mesi tra i lavoratori comunali e il governo della città, la maggior parte dei vigili urbani, come forma di protesta non hanno dato la propria disponibilità a lavorare di straordinario la notte di Capodanno. Tra tutte le circoscrizioni ci saranno stati sicuramente diversi lavoratori assenti per malattia, ma non nei numeri fatti circolare dalla stampa e da tutti gli altri organi di informazione. Nessuno però parla del fatto che il sindaco Marino, per cominciare a risanare le casse del Comune, invece di tagliare i mega stipendi della miriade di Dirigenti e Consulenti, ha pensato bene di ridurre lo stipendio a vigili, insegnanti e lavoratori degli uffici comunali, continuando a preservare la solita "casta" degli intoccabili. Per di più, in accordo con nuovo comandante del corpo della municipale, per far credere all'opinione pubblica che si sta impegnando nella lotta alla corruzione, ha disposto la rotazione degli stessi vigili in tutto il territorio della città. E sarebbe questo il modo di ridurre i costi in modo sano e corretto? Sarebbe questo il modo di combattere la corruzione? Risultato: migliaia di famiglie che con il taglio di 200/300 euro al mese in busta paga si ritrovano in fortissime difficoltà a continuare una sopravvivenza di per se già difficile per colpa della crisi; migliaia di persone (la maggior parte semplici lavoratori) sbattuti di qua e di là per l'immenso territorio del comune di Roma. Di contro i soliti "magnoni: rimarranno al loro posto, con i loro lauti stipendi e compensi, e la corruzione continuerà a regnare sovrana come é da sempre e sempre sarà nel governo della cosa pubblica (vedi Mafia Capitale ) E la stampa cosa fa? Alimenta una grancassa con mistificazione della realtà e distoglie l'attenzione dell'opinione pubblica dalle schifezze vere che continuano ad esistere. Povera Italia! 

                                                                 ***

SBARCHI DI SIRIANI

Chicca Cin - Attenzione. Come già segnalato più volte, dopo un periodo di volontariato in un centro di accoglienza per siriani, vi confermo con cognizione di causa che nella maggior parte dei casi si tratta di persone che hanno più o meno direttamente partecipato alla rivolta e favorito i gruppi armati contro il governo. Per questo lasciano il loro paese, perché sono ricercati dal regime. Infatti ci sono molti musulmani sfollati che, non essendo coinvolti nella jihad, si sono rifugiati in zone piu tranquille del paese dove spesso chiese e caritas li accolgono. Quelli che invece sbarcano da noi sono personalmente coinvolti o hanno parenti impegnati nella lotta armata, magari addirittura nelle milizie islamiche. Mi hanno mostrato foto dei loro idoli e martiri, tutti in tenuta da jihadisti con tanto di barba lunga. I bambini, poveri innocenti, sono già ben orientati verso la causa islamica. Disegnano bandiere siriane a 3 stelle e con il didó costruiscono immagini di soldati lealisti a cui poi tagliano le teste. Quando ci sveglieremo???

 
 
 

Vorrei morire ...

Post n°738 pubblicato il 30 Dicembre 2014 da angeligian

Per quei pochi che ancora non l’hanno capito, il golpe finanziario da noi subito ha segnato l’inizio di una guerra devastante che ha provocato, come tutte le guerre, povertà, disperazione e morte. I colonnelli italiani pagati dai signori della guerra si chiamano Napolitano, Monti, Draghi, Prodi, Ciampi, Amato e tanti altri che non sto a elencare. Nel 1992, tra flutti e marosi, alcuni pezzi di galleggiante sostanza fecale – tra cui uno con la faccia da verme bancario e un altro nascosto dietro strepiti da scaricatore ligure - studiarono la strategia migliore per distruggere popoli e civiltà in accordo con il saccheggio delle economie deciso dagli anglo-americani. Il modo per far ingoiare a noi l’amara pillola fu affidato a Amato e a Prodi, che eseguirono il compito con coscienza, adducendo pretesti come il risanamento del debito pubblico che grazie a loro è aumentato considerevolmente. Ma quegli stupidi italiani si ostinavano a eleggere un certo Berlusconi, troppo soft per le mire predatorie delle grandi case bancarie americane. Fu deciso così, con il valido aiuto di un vecchio dittatore e dopo incontri furtivi come è uso tra i ladri, di fare a meno della democrazia e di mettere al comando Mario Monti, distintosi nel passato per certe storie di nepotismo quando era Commissario europeo e per una storia di tangenti quando era nel CdA della Fiat il cui proprietario intanto si sciusciava la quisquilia di 100 miliardi nostri, mentre studiava insieme agli altri bilderberg-ani come annientare il popolo e la nazione. Hai capito, sì, quanto siamo fessi? La storia continua con la rapida successione di altri due traditori al soldo della finanza. Ho detto “altri due”? Ho sbagliato: sono mille e più mille, sono tutti intorno a noi, ci stringono d’assedio, ci costringono alla fame e all’insicurezza. Vogliono che sia ben chiaro il concetto che il popolo è melma e che i padroni sono loro. Lo sono da secoli ormai, ma noi ce ne accorgiamo solo adesso. Ci hanno raccontato storie di mondi in fiamme, di uomini anelanti alla libertà, di paesi oppressi da dittatori, di ideologie egualitarie e di pace. E invece sono loro che danno fuoco a nazioni e a popoli, che sopprimono pace e eguaglianza. Sono loro che hanno creato una Terra a loro immagine e somiglianza, zeppa cioè di uomini bruti, volgari, violenti, degenerati. Io non ne posso più di Lady Gaga e Madonna, di nudità e pornografia, di droghe e ammazzamenti, di froci e aborti, di negri e zingari, di cattolici fetienti e musulmani assassini, di femen e femministe, di corpi ritinti e tette rifatte, di cibo infetto e di negozi cinesi. Io non ne posso più di corruzione e papi venuti da lontano, di pinocchi che si sentono al pacini e di boldrine-bonine ingualdrappate come somare islamiche. Io non ne posso più di questo mondo e vorrei morire … Magari fra un po’ ché adesso non ho tempo.

Noi ci piangiamo addosso, nell’attesa che un altro duce e un altro re - faccetta nera, bell’abissina - ci risolva la vita, o che lo faccia un Dio invisibile o un Babbo Natale altrettanto invisibile e, nel frattempo, all’INPS è arrivato Tito Boeri che si occuperà delle nostre pensioni. E guarda tu che combinazione, questo nuovo presidente proviene anch’egli dal Fondo monetario internazionale, dalla Banca mondiale e dalla Commissione europea … come dire? Un altro gran figlio di Troika si occuperà dei nostri soldi. Possiamo stare sereni, è proprio come se li avessimo messi in banca ...

 
 
 

Notiziole dai nuovi italiani ... e io pago!

Post n°737 pubblicato il 21 Dicembre 2014 da angeligian

Lo sapevate che in Sicilia sono sbarcati cinque terroristi islamici dell'Isis? Gli inquirenti hanno trovato una loro foto con le divise nere dell'Isis con in mano i kalashnikov. La magistratura ha aperto un'inchiesta. Che cosa si aspetta a fermare quest'invasione di clandestini che, oltre ai costi esorbitanti che non possiamo permetterci, alla destabilizzazione sociale che creano, alle malattie che ci portano, è sicuramente un canale d'infiltrazione dei terroristi islamici? Dobbiamo attendere che esploda un attentato per svegliarci? Basta!

Ormai gli stranieri che vogliono vivere gratis vengono in Italia, per farlo basta pochissimo, una residenza, qualcuno che gli fa un’assunzione per un periodo di tempo e il gioco è fatto. Dopo un breve periodo di tempo si fa licenziare, fa la domanda di disoccupazione e se ne torna al suo Paese. L’INPS prontamente tutti i mesi gli versa l’assegno di disoccupazione. Non solo, finita la disoccupazione fa la domanda di mobilità che gli viene riconosciuta e che di solito dura anni e l’INPS gli verserà l’assegno mensile per tutta la durata. Basta una residenza in Italia per vivere almeno 5 anni gratis.

Circa duecento immigrati del Movimento Migranti e Rifugiati di Caserta mercoledì scorso hanno occupato, all’interno del palazzo municipale, la sala che si trova all’esterno sia del Consiglio comunale che degli uffici del sindaco Pio del Gaudio. "Vogliamo l'ENEL pagata"


Un barcone con circa duecento immigrati è stato localizzato a 117 miglia al largo delle coste sud-occidentali del Peloponneso, in Grecia. L'avvistamento è opera del Centro di Ricerca e Soccorso del ministero della Marina mercantile greca (Esked), su indicazioni della Guardia Costiera italiana. La carretta del mare è già stata raggiunta da cinque altri natanti pronti a portare soccorso. Gli immigrati, tuttavia, si sono rifiutati di puntare la prua verso le spiagge greche e hanno insistito invece per venire portati in Italia. Alla fine l'hanno spuntata, e il barcone sta venendo rimorchiato verso un porto - ancora non si sa quale - della Sicilia. Lì gli immigrati potranno finalmente sbarcare e mettere piede sul suolo europeo.

Hanno uno sfratto imminente, lui non lavora da un anno e lei è invalida. Da due anni non hanno il riscaldamento e per lavarsi utilizzano una pentola e il fornelletto a gas. Ma l’assurdo  è che due persone ridotte in queste condizioni non hanno diritto ad una casa popolare.  “Dove dobbiamo andare? Ma noi non molliamo siamo disposti a tutto". I due coniugi hanno preparato due cappi. “Che senso ha vivere così… se ci cacciano é meglio farla finita”. Intanto però si è beccato una denuncia per procurato allarme proprio per via di quei cappi pubblicati su facebook. IN UMBRIA QUASI TUTTE LE CASE POPOLARI SONO PER GLI IMMIGRATI

 
 
 

Europa, svegliati!

Post n°736 pubblicato il 20 Dicembre 2014 da angeligian

Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, al centro di un gravissimo scandalo. E' scoppiato infatti il caso "Luxleaks", secondo cui il governo del Lussemburgo avrebbe infatti concesso negli anni scorsi favoritismi fiscali a 340 MULTINAZIONALI, stipulando patti segreti e Juncker che ha guidato il Paese da 1995 al 2013 non sarebbe estraneo. Juncker: già Presidente dell'Eurogruppo; "autorevole" membro della Commissione Trilaterale (quella del 666 stilizzato); assiduo frequentatore del Bilderberg Club; ex-governatore della Banca Mondiale (dal 1989 al 1995); ex-Governatore dell'FMI - Fondo Monetario Internazionale (nominato nel 1995) ed ex-Governatore della BERS (Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo). Inoltre pochi sanno che Juncker (assieme a Henry Kissinger & Co) è membro del cosiddetto "Comitato dei 300". Seguici su NF - Nazionalisti Friulani

Capito in che mani siamo? 

 
 
 

Benvenuti in Italia

Post n°735 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da angeligian

Qualche giorno fa, in uno di quei political-demenzial-talk-show, si raccontava l’amara avventura di una famiglia di benzinai che è stata truffata per quattro anni da un falso commercialista. Il truffatore se l’è cavata con un buffetto sulla guancia e 1.000 (dicasi mille) euro di multa e ora vive all’estero dove ha aperto una fiorente attività con i soldi rubati, mentre la famiglia sarda si è vista recapitare una cartella di Equitalia per 9.000.000 (dicasi novemilioni) di euro. Oltre al danno, pure la beffa. E' anche di questi giorni la notizia del sequestro di 7 tonnellate di rame trovate in un campo rom e subito restituite ai poveri zingari perché non se ne è accertata la provenienza. Come se agli zingari il rame crescesse nei campi come la cicoria. Questa è l’Italia oggi: da Bel Paese a Bel Paese di Ladri e Figlidi. Ce ne sono proprio tanti in giro e lo dimostrano i quattro indulti di questi ultimi tempi, ma soprattutto lo evidenzia il provvedimento del governo inteso a depenalizzare i reati cosiddetti minori, che tanto minori non sono … Io non li capisco. A chi giova rendere il nostro territorio più insicuro, i cittadini più spaventati, i valori di onestà e convivenza resi laschi e pieni di buchi neri come una groviera ammuffita?

-Abbandono di minori o incapaci -Arbitraria invasione occupazione e sabotaggio di aziende -Appropriazione indebita -Commercio e somministrazione di medicinali guasti e sostanze alimentari nocive -Corruzione di minorenne -Frode (in emigrazione, nelle pubbliche forniture, nell’esercizio del commercio) -Furto -Incesto -Lesioni personali -Maltrattamento e uccisione di animali -Omicidio colposo -Percosse -Truffa -Violenza privata -Violazione di domicilio.

Questi sono solo alcuni, ma l’elenco è lunghissimo. Come si fa a considerare "di lieve entità" l'omicidio colposo o l'abuso dei mezzi di correzione e disciplina? Forse si puo' uccidere poco poco, in modo lieve o pestare i bambini cosi' imparano? Da adesso potranno entrare in casa tua, rubarti tutto, danneggiare tutto, bastonarti, usarti violenza, ammazzarti il cane e resteranno praticamente impuniti. Venghino, venghino, siori, che c’è posto per tutti nel paradiso degli zingari, dei monnezzari, dei corrotti, delle zecche, dei ladri, degli stupratori, dei truffatori, dei pedofili, dei terroristi pelosi, dei centristi socialisti, degli occupanti di case altrui, degli evasori, dei mafiosi, dei lanzichenecchi, dei dux-frox e dei frox simplex (come l’herpes). Benvenuti in Italia a tutti i delinquenti di buona volontà!

 
 
 

Ci stanno togliendo anche la lingua

Post n°734 pubblicato il 15 Dicembre 2014 da angeligian

La democrazia è morta tre anni fa quando il pannolone in accordo con la kulona ha capovolto la volontà popolare ed ha insediato un governo di “tecnici” pagati per smantellare l’Italia. Il primo di questi tecnici tuttora gira con 17 uomini di scorta ed è ipersuperstipendiato da noi, a riprova – se ce ne fosse bisogno – che siamo un popolo di scemi. Ma come, quello arriva, sbatte fuori il tizio eletto da noi, ci demolisce mattone per mattone e noi gli paghiamo pure lo stipendio A VITA? L’unica amara consolazione, corroborata dall’esercito di guardie del corpo che si trascina al seguito, è che 10 Locullo Street (ten lo cullo stritt) come direbbero a Napoli. L’ho scritto in inglese come amava fare lui che, un po’ perché conosceva poco l’italiano e un po’ perché così ci avrebbe confuso ben bene le idee, usava quella lingua a ogni piè sospinto. E già questo avrebbe dovuto metterci in allarme ricordando ad esempio che era uso dei romani durante l’Impero di imporre il latino nei territori conquistati. Siamo in procinto di diventare terra di conquista per l’America? Le parole sono importanti, talmente importanti che la sinistra da anni ne impone una valanga allo scopo di rimbambirci e in nome di un politically correct che di correct ha solo il loro uso scorrect. Una diversa battaglia quella che combatté la Buonanima quando durante il Ventennio tentò la bonifica della lingua italiana dalle molteplici parole straniere che deturpavano la “purezza dell’idioma patrio”. Sembrava un parossismo nazionalistico, ma era sempre meglio dell’attuale delirio anglo-comunista. Mi piacerebbe chiedere ai contadini che abitano dall’altra parte della strada se sono soddisfatti del “jobs act”, della “spending review” o del “fiscal compact” e se ne terranno conto quando andranno a votare. Io credo che sarebbe un segno di buona educazione e di democrazia consentire a tutti gli italiani di capire cosa si pretende da loro, superando il trend da vassallaggio americano. Così ci sentiremo tutti più cool e con meno stress aspetteremo il goal del nostro team preferito nel match di football durante il weekend o prenderemo un bus o un car-sharing e faremo un giro nel minimarket per lo shopping alla ricerca di un computer con hardware e mouse giusti e uno screensaver per il desktop oppure compreremo un cordless piuttosto cheap altrimenti non ci regge il pacemaker, sosteremo in un bar per un cocktail e un hamburger, pagheremo con la card e torneremo a casa dalla baby sitter facendo jogging e infine ci gusteremo l’ultima fiction in tv tra gossip e news in perfetto welfare e qui n’est pas d’accord se ne peut aller e non dico dove per public decency.

POTENZA DELLE PAROLE

Lo schema è costruito ad arte: chi critica la Boldrini è «sessista», chi critica la Kyenge è «razzista». Le violenze verbali contro gli esponenti del centrodestra invece sono «libera espressione del pensiero» e in fondo anche «giuste» perché loro sono «reazionari, fascisti, nani e delinquenti». La sinistra, con la complicità dei giornali amici, ha imposto questi parametri, è il suo modo di concepire la democrazia. Di conseguenza, anche per i commenti sul web lo scandalo esplode solo quando viene colpito il duo Boldrini-Kyenge, mentre gli insulti agli altri passano inosservate e persino il manichino impiccato di Berlusconi diventa una forma d’arte.

A guardarla bene somiglia tanto a una caretta-caretta, in realtà è proprio una carretta-carretta

POLITICALLY CORRECT

 
 
 

Il presepe, un'impresa

Post n°733 pubblicato il 09 Dicembre 2014 da angeligian

A scuola non si può fare, si offendono i musulmani, anche il crocifisso, a guardarlo bene, è di cattivo gusto. Ma se proprio insistete e volete realizzare il vostro presepe, magari solo a casa, ricordate di togliere il bue, l’asinello e le pecorelle, perché si offendono gli animalisti. Le fontanelle con l’acqua devono essere abolite per la lotta agli sprechi, la capanna di legno incentiva la deforestazione, meglio la grotta, le luci autorizzate sono esclusivamente quelle crepuscolari, per via del risparmio energetico. Il pane non si può fare all’aperto per le norme igieniche, il fabbro deve avere la maschera da carrozziere, il forno a legna è sconsigliato perché cancerogeno, il tornitore deve tenere sul tavolo la partita Iva, la donna che fila la lana deve possedere il registro di cassa. I re Magi sono portatori neri di doni a un bambino bianco, un chiaro segno di razzismo, e poi sfruttano i cammelli come il peggiore dei circhi di provincia. Su Maria e San Giuseppe ci affidiamo al vostro buon cuore, potrebbero urtare la sensibilità degli omosessuali. Meglio due falegnami o due Madonne oppure due numeri, 1 e 2, quelli facili ed economici delle candeline di cera in uso nei compleanni: nascondono bene le differenze sessuali. Scusate, volevo dire ‘di genere’. Se siete in ansia andate sicuri sull’albero di Natale. Le palle ancora non le hanno vietate (ma le hanno già rotte)… Auguri di cuore a chi ha il coraggio di credere.

 
 
 

Buon Natale a tutti i traditori

Post n°732 pubblicato il 07 Dicembre 2014 da angeligian

Lo sapevano bene quello che ci stavano facendo. Il vecchio prepotente, il vecchio bocconiano, il giovane bugiardo, il vecchio dalla faccia di rettile lo sapevano bene che stavano svendendo le nostre vite e quelle dei nostri figli per la gloria della Troika. Lo sapevano bene che togliendoci il diritto di votare avrebbero ucciso la democrazia e ci avrebbero abbandonati in miseria e povertà. Era proprio quello il loro progetto: fare tabula rasa di quei rompiscatole di italiani con le loro pretese e rivendicazioni, rubare loro le ricchezze e la creatività, distruggere la loro cultura e le tradizioni, affossare le loro menti nell’ignoranza, abolire ogni diritto alla sicurezza, alla salute, alla legalità. Un progetto di morte e distruzione il loro e lo stanno attuando alla grande, coscienti e volenti.

State accorti, Herren Traditoren, perché il popolo, seppure in ritardo, comincia a risentirsi della vostra avidità di potere e di ricchezze per le quali sareste pronti a sgozzare le vostre madri turpi, ché solo una madre turpe può aver partorito e allevato degli ignobili traditori della patria quali voi siete. State accorti perché è vero che una buona parte di popolo non ha ancora capito, è vero che siamo senza mezzi, senza organizzatori e senza finanziatori, è vero che siamo deboli e voi siete potenti, è vero che voi possedete gli F35 grazie ai soldi che ci avete rubato per accontentare un’America assassina mentre noi possediamo solo qualche vecchio trattore mascherato da cattivo, è vero che voi girate con le auto blindate e un piccolo esercito di guardie del corpo a protezione dei vostri culi mosci sprofondati da anni in quelle poltrone, è vero che voi avete l'arroganza e la prepotenza e noi solo la volontà di sopravvivenza, ma sappiate che una piccola distrazione è sempre possibile, che un ridicolo colpo di fortuna è sempre avverabile, che un kamikaze pazzo è sempre reperibile … Buon Natale!

 
 
 

Il Decalogo del NWO

Post n°731 pubblicato il 06 Dicembre 2014 da angeligian

In riferimento a quanto detto ieri sul Politically Correctness, scrive così D.Icke: "Il ridicolo concetto di Politically Correctness venne elaborato e introdotto da un gruppo di sionisti vicini alla famiglia Rothschild noto come la 'Scuola di Francoforte', fondato nella stessa città dove aveva avuto origine appunto la famiglia Rothschild. La scuola di Francoforte fu una conseguenza del pensiero di Marx (sionista legato ai Rothschild) il quale attraverso il matrimonio con Jenny von Westphalen era anche legato all'aristocrazia inglese. La scuola di Francoforte fu fondata da Felix Weil (1898-1975, sionista legato ai Rothschild) ed ebbe come primo direttore Carl Grunberg (sionista legato ai Rothschild), seguito da Max Horkheimer (sionista legato ai Rothschild). Due delle personalità più influenti sul pensiero della scuola furono Theodor W.Adorno (sionista legato ai Rothschild) e Herbert Marcuse (sionista legato ai Rothschild). Successivamente la Scuola di Francoforte venne trasferita in Svizzera; nel 1935 passò a New York e nel 1941 fu spostata in California, una delle capitali globali della correttezza politica. Negli Stati Uniti la scuola mise in atto il controllo della scienza sociale. Qui di seguito ecco un elenco di quanto propose di istituire:

* Introduzione del reato razziale;

* Attuare cambiamenti continui per creare confusione;

* Insegnare il sesso e l'omosessualità ai bambini;

* Scardinare l'autorità di scuole e insegnanti;

* Favorire l'immigrazione massiccia per distruggere l'identità nazionale;

* Favorire il consumo eccessivo di alcolici;

* Evacuare le chiese [nel senso di compromettere qualunque forma di aggregazione delle persone, nda];

* Istituire un sistema legale che agisca con parzialità nei confronti delle vittime di crimini;

* Controllare e abbassare intenzionalmente il livello culturale dei media;

* Incoraggiare il disgregamento delle famiglie."

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

voloviadgl0fudinamiteblaangeligianVince198guidopardo1meuhetnegosara_1971Be_Rebornenrico505massimocoppasignora_sklerotica_2Sky_Eaglepasqualenavarra2011
 

ULTIMI COMMENTI

EH...EH.... ve lo siete votato.... ora ve lo ciucciate !
Inviato da: fudinamitebla
il 28/02/2015 alle 09:07
 
Pił che i polli le hanno rubato le isole (Qatar), il porto...
Inviato da: angeligian
il 28/02/2015 alle 08:48
 
Ma siamo in Italia oppure in.. Usa? La lingua italiana pare...
Inviato da: Vince198
il 28/02/2015 alle 08:32
 
Come vuoi ... A me me piasce Roma
Inviato da: angeligian
il 28/02/2015 alle 08:31
 
Eheheh ... Daje!
Inviato da: angeligian
il 28/02/2015 alle 08:31
 
 

IO E ALTRI ANIMALI

 

angeligian

Min: :Sec

 I MAGNIFICI TRE A GUARDIA DEL BLOG

 

L'OROLOGIO CHE NON FUNZIONA

 

 

IL CUBO DI ANGELIGIAN


Created with dumpr.net - fun with your photos

Egoista? Prepotente? No-o, comunista

Gatto politico e popolo cane

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ATTACCO FEROCE DI NOSTALGIA

 

 

 afrika

 
 
Inviato da: angeligian
 

RALLEGRIAMOCI

 

 

SE LO ABBANDONI LA BESTIA SEI TU!

Cesto peloso

 

 

TUTELA

TUTELA

Questo blog, come ogni spazio personale, č tutelato dalla legge 675 del 1996
(tutela della privacy),
dall'estensione della suddetta  avvenuta tramite il Decreto Legislativo N°196
del 30/06/2003 e dalle norme
costituzionalmente garantite al nome,
alla persona,  all'immagine ed all'onore.
Pertanto scritti di varia natura ed immagini, non possono essere utilizzati previa autorizzazione dell'amministratrice

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2015 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28