Community
 
Luxxil
   
 
Creato da Luxxil il 07/01/2011

angoloprivato

dei miei pensieri

 

Ultimi Commenti

woodenship
woodenship il 18/04/14 alle 18:01 via WEB
Sorge spontanea la domanda:posso le carte dissipare con tanta intensità e forza la nebbia esistenziale che ci circonda?E'vero che tutto ciò che per noi ed il nostro inconscio costituisce punto fermo,può diventare faro nella oscurità più densa.Dunque anche la lettura delle carte può rappresentare per noi quel faro che ci permette di ravvisare le linee del futuro,arrivando a rivestirci di una sorta di tranquillità...In questo caso è senz'altro invidiabile una tale predisposizione............Complimenti per il post più che mai chiaroveggente ed interpretativo di stati d'animo assai complessi.............Un caro saluto ed un fiore con l'augurio per delle festività serene e ricolme di gioia...........W.....
 
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 17/04/14 alle 12:13 via WEB
sembra un racconto malinconico girato sullo sfondo della campagna piemontese di questi giorni: cielo limpido e leggera foschia che abbraccia quei pochi alberi.
 
PerturbabiIe
PerturbabiIe il 16/04/14 alle 16:09 via WEB
i sensi sono porte
per quel che vuoi vedere
in quell'abbraccio forte
di nebbia e di paure

eppure quella fiamma..
quel niente che si accende
poi forma l'ologramma
che nulla più pretende

se non che il sole giunga
ai piedi dell'altura
immersamente spugna
nella sua lettura ...

ciao :)
 
Luxxil
Luxxil il 16/04/14 alle 11:22 via WEB
wooden<:)))
 
Luxxil
Luxxil il 16/04/14 alle 09:52 via WEB
ciao Fulvio, sicuramente conosci anche tu la teoria che tutto quello che ci circonda non esista realmente, che sia tutta una proiezione di una mente situata chissà dove. Una delle tante teorie che navigano nelle culture di tutto il pianeta, ma è quella che trovo piu assurda, che senso avrebbe la costruzione dell'universo per delle menti piccole come le nostre? Posso inventarmi una vita, volendo un corpo da mettere in movimento, ma perchè circondarmi di un universo con cui non posso interagire? Per me la razza umana vive in simbiosi con una altra specie che noi chiamiamo anima, dove andrà a finire il corpo umano lo sappiamo tutti, torna vapore acqueo e quel poco che rimane polvere, ma l'anima dove torna a vivere?...in un mondo migliore di questo?...forse ^_________* un sorriso Giò...bel commento il tuo:)))
 
Luxxil
Luxxil il 16/04/14 alle 09:40 via WEB
ciao Rosaria...Quello dell'esoterismo, o come preferisco chiamarlo...filosofia occulta, nome datogli da Eliphas Levi, è un discorso complesso, la cartomanzia come pratica divinatoria è fra le più recenti nella storia dell'uomo, è un mezzo veloce per conoscere gli accadimenti e dove si può porvi rimedio o rendere meno disagevole un percorso personale obbligato. Da me conosciute, in famiglia siamo alla terza generazione che ci occupiamo di ciò che non si vede, personalmente dall'età di 15 anni che uso le lame o se si preferisce chiamarle carte. Ho un mazzo che mi segue fedelmente, in trasferimenti di città, di nazioni, in traslochi di casa in casa da 45 anni...penso che mi farò un giorno seppellire con loro, non è mai esistito un oggetto, una persona che mi è stato cosi fedele, leale e amorevole come le mie prime carte usate. un abbraccio grande ....^_____________^Giò
 
Luxxil
Luxxil il 16/04/14 alle 09:22 via WEB
ciao Mariapaola, son sempre presente ^_____* grazie:))
 
Luxxil
Luxxil il 16/04/14 alle 09:21 via WEB
ciao Teresa, speriamo che la nebbia non copra tutti ^______* serenità anche per ete:)
 
al_kimiyah
al_kimiyah il 16/04/14 alle 00:43 via WEB
Ho guardato, recentemente, un’immagine, ripresa dallo spazio, del nostro pianeta restando stupito per l’intensità della luce emessa dai grandi insediamenti urbani nelle ore notturne. Quante persone ci sono nel mondo, ho pensato … Io, a malapena, conosco i miei vicini di casa … Sono per me semplici presenze fisiche … un sorriso stereotipato scambiato automaticamente accompagnato da un buongiorno o un buonasera e null’altro. Siamo tantissimi nel mondo, simili ma diversi, e ciascuno si guarda intorno con i propri occhi. Se le emozioni che proviamo singolarmente fossero emanate sotto forma di luci colorate chissà quali altre meraviglie si potrebbero ammirare dallo spazio. Se, invece, questi sentimenti alimentassero un’anima universale, osservatrice e custode della coscienza comune, che tutti potessero percepire? In questo caso, Giovanna, tutti noi potremmo, per cosi dire, sintonizzarci sulle nostre rispettive vibrazioni per conoscere e scambiarci nel profondo i nostri veri pensieri ed emozioni … Purtroppo, al momento, la mia anima – quella che mi permette , a volte, queste estemporanee performances – è in “manutenzione” ed io son qua a leggere questo tuo post meraviglioso, con la fantasia in tumulto, attraversato dalle più diverse emozioni … con l’intima sensazione di averlo compreso sino in fondo senza, pur tuttavia, osare un commento per il timore di corrompere il fascino della sua essenza… Un sorriso, Fulvio.
 
roseilmare
roseilmare il 15/04/14 alle 22:12 via WEB
Anch'io leggo le carte o, meglio, mi piacerebbe saperle leggere. E comunque è vero che parlano, eccome parlano. Soprattutto sanno accendere la speranza di un futuro più luminoso. Un bacione collega!:-)
 
Successivi »