Un blog creato da girasoli1967 il 01/09/2009

Punto interrogativo

di tutto

 
 
 
 
 
 

Levisa

 
 
 
 
 
 
 

CHIERI BY NIGHT

Chieri by night

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 
 
 
 
 
 
 

Africa

 
 
 
 
 
 
 

mani

 
 
 
 
 
 
 

viaggio

 
 
 
 
 
 
 

grotte

 
 
 
 
 
 
 

NOTA

 Le immagini qui pubblicate sono tratte dal web e dalla mia Canon digitale

 
 
 
 
 
 
 

 

 

Passando ...

Post n°171 pubblicato il 23 Luglio 2013 da girasoli1967

Probabilmente non sono stata niente di particolare, per te.
Tipo una commedia d’ amore qualunque, un libro leggero che appena finisce lo dimentichi, un giorno di vacanza in mezzo alle vacanze, un regalo piacevole ma non quello che “oddio, era proprio quello che volevo!”.
Credo di essere stata quella che non si racconta agli amici perché “chissà come va”. Quando ti... scrivevo non sussultavi, se ti chiamavo in mezzo a tutto un mondo lontano da me non facevi di tutto per liberarti e rispondere.
Facevi l’ amore volentieri, mi abbracciavi volentieri.
Ma volentieri sa di noia, sa di uno che si accontenta.
Però ti prego, non mi dimenticare.
Per me sei stato come uno di quei film sconosciuti che ti trovi a guardare all’ improvviso una sera qualunque e te ne innamori.
Sei stato come uno di quei libri che ti fanno dire a tutti “insisto, DEVI leggerlo…ti dico di che parla?”
Sei stato come il primo giorno di vacanza dopo mesi di lavoro, il regalo che avevo sempre desiderato, quello che, quando lo scarti, tutti gli altri sono inutili.
Ho raccontato di te anche alla mia vicina di casa di ottant’ anni, perfino a mia madre.
Sanno di te i miei gatti, il mio cane, gli uccellini del mio giardino.
Anche il muro di camera mia, sa di te.
L’ ho dovuto raccontare a tutti.
Quando mi scrivevi, mentre aprivo il messaggio mi tremava la mano.
Per rispondere a una tua chiamata avrei fatto anche le olimpiadi, credo.
Facevo l’ amore con te perché sennò morivo…capisci la differenza, vero?
Adesso ti scrivo per lasciarti, io non voglio vederti addormentare sotto le illusorie coperte del mio amore. Lo so, sembrava potesse bastare.
Ma non basta.
Io voglio che tu ti innamori.
Ok?
Solo, per favore…
Non mi dimenticare.
Fammi gli auguri il prossimo anno, chiedimi come sto, ogni tanto.
Lo sai che sono permalosa.

(dal web)

 
 
 

Zippando

Post n°170 pubblicato il 23 Agosto 2011 da girasoli1967

.

Oggi sono passata a farti visita, il counter è aumentato; alcuni blog che seguivo di qui non ci sono più, un pò come le persone

Ci  vediamo presto :-)

 
 
 

Recidività

Post n°169 pubblicato il 25 Marzo 2011 da girasoli1967

Eh sì, sig. Libero ... che stai facendo?

Avevi fatto giudizio eliminando per un periodo i pollici all'insù e ora?? che ti è preso??

Fai il bravo e comportati come si conviene in maniera corretta sul web!

 
 
 

Passando

Post n°168 pubblicato il 17 Dicembre 2010 da girasoli1967

 

.

di qui e tenendo controllato quanto scritto in passato, questa mattina apro il blog e ... o c'è un errore o i vari riferimenti a feisbuc sono spariti almeno temporaneamente

che dire?? forse il signor Libero (e perchè no la signora Libero) si sono ravveduti dopo che migliaia di persone hanno manifestato pubblicamente il proprio dissenso a questa iniziativa unilaterale?! meno male c'è sempre tempo a ravvedersi e lasciare che il libero arbitrio vinca

Nonostante ciò, continuo a scrivere su un'altra piattaforma dove sono emigrati in tanti e dove ci siamo ritrovati più o meno tutti

 

 
 
 

Le cose che ho imparato nella vita

Post n°167 pubblicato il 25 Ottobre 2010 da girasoli1967

.

Oggi, giornata tipicamente da preludio invernale

Spulciando tra varie cose, mi è capitata nelle mani questa poesia che  leggerla bene mi ci ritrovo un tanticchio

"Le cose che ho imparato nella vita" di Paulo Coelho

 Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:

Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.

E per questo, bisognerà che tu la perdoni.

Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.

Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.

Che le circostanze e l'ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.

Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te.

Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze.

Che la pazienza richiede molta pratica.

Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.

Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai, è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.

Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto se stesso.

Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una tragedia se lo credesse.

Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.

Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.

Forse Dio vuole che incontriamo un po' di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.

Quando la porta della felicità si chiude, un'altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.

La miglior specie d'amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la miglior conversazione mai avuta.

È vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.

Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un'ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.

Non cercare le apparenze, possono ingannare.

Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia.

Trova quello che fa sorridere il tuo cuore.

Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!

Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.

Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.

Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.

Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.

L'amore comincia con un sorriso, cresce con un bacio e finisce con un the.

Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e tuoi dolori.

Quando sei nato, stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.

Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l'unico che sorride e ognuno intorno a te piange.

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2anmicupramarittimalentini54psicologiaforenseFrancybiomariaelena_iacopinoMidnightBlues_Msellisgirasoli1967nuvola19703dfappmaria_cibarelliaishalunamauriziocamagna
 
 
 
 
 
 
 

.

 E sto abbracciato a te senza chiederti nulla, per timore che non sia vero che tu vivi e mi ami.
E sto abbracciato a te senza guardare e senza toccarti.
Non debba mai scoprire con domande, con carezze, quella solitudine immensa d'amarti solo io.

**Pedro Solinas

 

 

 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
 
 
 
 
 

Girasoli

Min: :Sec

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

TO DO LIST ... MORE OR LESS

  • imparare a giocare a biliardo
  • leggere Guerra e Pace
  • iniziare a correre sul tapis
 
 
 
 
 
 
 

SGUARDO

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

Child