Creato da arw3n63 il 27/06/2012

COME UN'AQUILA

Il volo della mente: incessante, instancabile, senza meta e senza confini, senza vertigini, e maestoso come un'aquila eterna. Jim Morrison

Messaggi del 02/11/2017

Fitness at home o in palestra?

Post n°1190 pubblicato il 02 Novembre 2017 da arw3n63
 

 

Mantenersi in salute significa anche prendersi cura del proprio corpo non solo ricorrendo ad una sana alimentazione ma anche facendo attività fisica, soprattutto quando si superano gli “anta”  il metabolismo rallenta e si ha pure uno stile di vita sedentario.

Sarebbe meglio iniziare prima che il medico arrivi a consigliare di praticare un’attività fisica o sportiva per motivi di salute.

Allenamento e fitness meglio a casa o in palestra?

A questa domanda  ci sono pro e contro dell’una o dell’altra scelta.

Innanzitutto per allenarsi a casa e crearsi una piccola palestra occorre spazio e un certo investimento di denaro per comprarsi gli attrezzi necessari, che può diventare anche molto oneroso  se si pensa che per svolgere un buon programma di allenamento occorrono pavimentazione, tappetini, piccoli attrezzi, qualche macchinario per l’allenamento cardiovascolare. In palestra invece abbiamo a disposizione attrezzi e macchinari che difficilmente potremmo avere a casa nostra.

Tra i maggiori vantaggi derivanti dalla scelta di allenarsi in casa vi è quello di risparmiare molto tempo, visto che viene eliminato quello necessario agli spostamenti, quindi la comodità: non ci sono problemi di tempi, orari e spazi ma deve avere la costanza di praticare.

Di contro c’è la mancanza di una vera e propria guida, va bene che oggi si trovano facilmente guide online e video su YouTube ma non è la stessa cosa perché la palestra mette a disposizione dei clienti personale dedicato e specializzato, a seconda dell’obiettivo posto,  indispensabile per eseguire gli esercizi nella maniera corretta. Dagli istruttori di sala, pronti ad intervenire su richiesta ai personal trainer, che seguono personalmente il cliente durante la propria ora di allenamento e per un determinato lasso di tempo.

“Chi svolge Fitness at Home ha a disposizione una guida virtuale che non potrà spiegare come svolgere l’esercizio, né potrà mai correggere gli errori di esecuzione e di postura.”

Quindi allenarsi in un centro sportivo consente di poter eseguire una varietà di esercizi praticamente infinita. In generale, “la palestra è adatta a tutti, si tratti di principianti o avanzati. Per allenarsi in casa e meglio avere una certa esperienza con i pesi e l’attività fisica in generale, al fine di evitare errori che a lungo andare possano nuocere alla salute. Se poi si soffre di una qualche patologia o disturbo a schiena, articolazioni o altro, l’imperativo è quello di evitare assolutamente di fare da soli. In questi casi, la presenza di un valido istruttore non è solo consigliata ma assolutamente necessaria.”

E per concludere un aspetto molto importante da non sottovalutare nel frequentare una palestra è il fattore socializzazione: in palestra si socializza, non ci si annoia e si è più motivati.

In palestra si ha la possibilità di interagire con tante persone, con amici o persone sconosciute; spesso si formano dei veri e propri gruppi di lavoro che si motivano a vicenda.

Certo la frequenza della palestra ha un costo nel tempo, a casa si risparmia, inoltre allenarsi a casa da soli richiede una grande forza di volontà e costanza e spesso si finisce per annoiarsi e smettere.

Anch’io potrei limitarmi a praticare yoga a casa da sola avendo ormai esperienza di tanti anni e numerose schede di  pratiche-guida, ma proprio perché non si finisce mai d’imparare e occorre sempre avere il riferimento di un maestro preferisco frequentare una palestra.

Ma anche perché si socializza, si scambia qualche chiacchiera, si ride, si scherza, ci si ritrova ogni fine corso per una pizzata insieme, ci si sente più motivati.

Naturalmente anch’io ho il mio “attrezzo da palestra” in casa, la cyclette è lì in camera a far polvere da anni e a far da appendi abiti…la bici preferisco praticarla su due ruote per le vie del paese.

Anche mio figlio per mantenersi in forma e scaricare tensioni preferisce la palestra s’era comprato dei pesi, smontabili, che fine han fatto?

Sotto al suo letto! Abbandonati lì.

In compenso li “uso” io, ogni volta che devo spostare  il letto per rifarglielo o passare l’aspirapolvere spingo venti chili distribuiti in due pesi insieme ai contenitori che stanno sotto al letto.

Più i due pesetti da tre chili che giusto per prevenire le ali di pipistrello in caduta libera alle braccia li lancerei volentieri fuori dalla finestra ma rischio è di ammazzare qualcuno….forse non è il caso.

 


 

 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: arw3n63
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 54
Prov: EE
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aldogiornoarw3n63monellaccio19WIDE.REDlunetta_08sblogLutero_Paganoolgy120estinetteecaiodentatoisryottavia4gianor1Sono44gattinfilax6.2
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

IN LETTURA

Sette racconti, sette storie, sette viaggi verso non si sa dove. Intorno a ognuno di noi, dentro a ognuno di noi, c’è sempre una parte oscura, un lato in ombra che la luce della ragione ha timore di illuminare per paura di ritrovarsi sconfitta. E in questa zona buia e fantastica si muovono i personaggi di questa antologia, uomini e donne che si trasformano in vittime o carnefici quando si trovano all’improvviso di fronte a un mondo sconosciuto, a un nuovo volto nello specchio, a quella cupa forma di angoscia che solo l’incomprensibile può trasformare in orrore.

 

 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 74
 

LETTURE UTILI E LINK

 

Come usare la rete per arricchire
le proprie esperienze
e relazioni personali.

Ciò che serve sapere
e i manuali tecnici non dicono.

Cose da fare, e cose da non fare,
per muoversi nella rete utilmente,
piacevolmente e senza fastidi.


Per leggere il libro online il link:http://www.gandalf.it/uman/capitoli.htm

 

 

 

 

hit counter