Community
 
axaaziara
   
 
Creato da axaaziara il 24/01/2009

RIFLETTENDO

IN LIBERTA'

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Renato Zero Cercami

Post n°11 pubblicato il 22 Febbraio 2010 da axaaziara

 
 
 

Ciao ex giocatrice

Post n°10 pubblicato il 30 Gennaio 2010 da axaaziara

 Non gioco più, me ne vado
Non gioco più davvero
La vita è un letto sfatto io prendo quel che trovo
e lascio quel che prendo dietro me.
Non gioco più me ne vado.
Non gioco più davvero.
La faccia di cemento tu parli e non ti sento
io cambio e chi non cambia resta me.
Non gioco più lascia stare, non gioco più ti assicuro.
Se ti faccio male poi ti passerà
tanto il mondo come prima senza voglia girerà.
Non gioco più me ne vado. Non gioco più ma davvero.
Non credere ai capricci di una foglia che col vento se ne va.
Non gioco più... Non gioco più... Non gioco più...

Ciao ex giocatrice.

 
 
 

l'influenza

Post n°9 pubblicato il 05 Maggio 2009 da axaaziara

Da un pò di giorni sono al letto con l'influenza! La cosa non mi dispiace molto se non fosse per le gite del 1 maggio perse, il mare, il sole,gli amici. Mi rigiro nel lettone in cerca di un film che mi piaccia, e su internet gioco con i più svariati giochi. Ora sono anche divenata una cowgirl in un gioco ed una ristoratrice in un altro, mi piacciono i giochi in cui la fantasia prende il sopravvento, del tipo come disporre i tavoli nel mio ristorante come decorarlo i menu da scegliere ecc. E nel mio ranch invece lo spazio da dedicare alle coltivazioni, cosa coltivare quando rivenderle, gli animali da acquistare più utili per il ranch ecc.
Ogni tanto arrivano le telefonate dall'ufficio o da parte di mia madre a riportarmi alla realtà. Creo proprio che domani rientrerò nei miei ranghi di ragioniera segretaria tuttofare etornerò al lavoro a rimettere ordine tra le tante cose che affolleranno la mia scrivania. La pacchia è finita, si torna alla vita.
Il problema è che mi adeguo talmente bene alle situazioni che mi scoccia lasciarle,e questo mi succede sia con le cose piccole che con le situazioni grandi. Di solito per esempio sono l'ultima a lasciare il mio posto di lavoro perchè odio interrompermi, ma sono anche l'ultima ad arrivare al lavoro perchè la mattina trovo tante cose da fare a casa che non voglio rimandare. Sono l'ultima ad andare a tavola, l'ultima ad alzarmi la mattina...uff ... madoooo so sempre ultima davvero !!!! ahahahah basta non voglio più pensarci.
La mia gatta mi guarda e miagola, poverina l'altro giorno non riuscendo più a pettinarla per bene per via della muta e dei peli annodati, gliene ho tagliati alcuni ed ora a guradarla......blaa.. che scempio le ho fatto. Ha una chiazza sul dorso verso la coda di un grigio più chiaro spelachiata, sembra una gatta rognosa.Poverina spero le ricresca in fretta.
Ora vado ad aprirle la finestra se no continua a miagolare e mi fa i dispetti.

CIAO DA ME E I MIEI BACILLI

 
 
 

GIORNATA UGGIOSA

Post n°8 pubblicato il 19 Aprile 2009 da axaaziara

Che giornata, fuori piove ed io sono al letto a giocare con il mio animaletto virtuale e con quella reale, che ogni tanto si degna di rientrare e venirmi  a trovare. in tv non c'è nulla di interessante il segnale di mediaset premium non prende quindi ho poca scelta. Un po mi lamento ma un po mi piace questo dolce far nulla, in attesa che il giorno passi, il brutto sarà domani quando mi renderò conto di tutte le cose che avrei dovuto fare e non ho fatto, e dirò cavolo ma almeno stendere o stirare o o o, ma voglio vivermi il momento del dolce oziare.

La Ventura oggi è tutta estiva mentre nei suoi collegamenti sono tutti vestiti con giubotti e sciarpe. Ma quando arriva la primavera? Nei negozi già vendono vestiti di lino di cotone e di veli, possibile che uno deve anticipare di due mesi le sue compere? i vestiti di primavera bisogna comperarli in inverno? Bahhh.

 
 
 

axa aziara the original car

Post n°7 pubblicato il 02 Aprile 2009 da axaaziara

Ebbene si il mio nik era il nome della mia prima macchina. Rispondendo ad un post gi gianluca mi è tornata in mente la mia cara A112 celeste metallizzata. Me l'aveva promessa un mio amico a 500.000 me l'aveva tenuta da parte. Con i primi mesi di lavoro l'ho pagata ed ho iniziato ad usarla tutta felice. Era stupenda con cofano abarth (il motore non credo). Aveva una fiancata di colore più acceso, perchè mentre il mio amico con la famiglia passavano su una strada sarda una mucca da sopra la collina aveva perso l'equilibrio ed era scivolata giù travolgendola.
Avevo ritagliato le lettere per formare la scritta axa aziara su un foglio plastificato adesivo. Le avevo applicate sugli sportelli da un lato AXA dall'altro AZIARA. Poi le avevo messo una giarrettiera rossa sulla leva del cambio. Mi ero imparata a far fare contatto ai fusibili usando la carta stagnola delle gomme. Ed a volte quando non funzionava la retromarcia la parcheggiavo scendendo e spingendola indietro.
Che folle!! A ripensarci era proprio pericolosa specie uscirci la notte. Anceh perchè avendo la macchina ero l'ultima a rientrare da sola tra le mie amiche. E ringraziando il cielo mi è sempre andata bene, pensa se facevo brutti incontri e dovevo scappare con la retromarcia!!!........NON OSO IMMAGINARLO.
Però era proprio figa... una sera mi si è staccata la leva sotto il motore presumo del cambio l'ho dovuta abbandonare davanti alla caserma mi sembra Ruffo sulla tiburtina ed andare a cercare un mio amico facendomi a piedi via della serenissima fino quasi alla prenestina. Chi conosce il quartiere sa che di notte è abitato da signorine, meno male che non ero sola, eravamo due pazze a piedi su una strada di lucciole.
Tutto passa al 18 anno l'ho ceduta a mia sorella per poterle far fare pratica e mi sono comperata Zorro, una panda new dance nera con interni rossi. Se no che diavola sono hahah.
Alla prox per nuovi emozionanti ricordi con la vostra axa.

BACI

 
 
 

ANCHE UN UOMO!!!

Post n°6 pubblicato il 02 Aprile 2009 da axaaziara

Anche un uomoMina

Ragazza mia ti spiego gli uomini
ti servirà quando li adopererai
son tanto fragili, fragili tu
maneggiali con cura
fatti di briciole, briciole che
l'orgoglio tiene su
ragazza mia sei bella e giovane
ma pagherai ogni cosa che otterrai
devi essere forte ma forte perché
dipenderà da te
tu sei l'amore il calore che avrà
la vita che vivrai.
anche un uomo può sempre avere un'anima
ma non credere che l'userà per capire te
anche un uomo può essere dolcissimo
specialmente se al mondo oramai
gli resti solo tu.
Ragazza mia adesso sai com'è
quell'uomo che mi porti via e vuoi per

 
 
 

Notte insonne

Post n°5 pubblicato il 28 Marzo 2009 da axaaziara

Stasera non riesco a dormire, sono giorni che mi riprometto di entrare sul blog ma non ci sono riuscita tra un impegno e l'altro. Giornate corte lavoro per il 90% del giorno, e la sera tra il mio animaletto di pet society tra la tv la cena eccetera mi vola il tempo. Di solito la sera nei miei brevi percorsi in macchina per rientrare a casa rifletto, la mia mente è sempre in continuo movimento, immagino le vite delle persone che attraversano la strada o degli automobilisti intorno, essendo un tipo un po prepotente o meglio giusto ne mando molti a quel paese o li apostrofo con dolci paroline appassionate.
Non sopporto più le nuove generazioni, non so  se sia per il mio invecchiamento o perchè davvero ormai sono degenerati demotivati stupidi ed ignoranti. Come dicevano dei bambacioni naturalmente parlo in generale chi si sente offeso è perchè ci si riconosce. Possibile che ormai non si riesce a passare sotto un cavalcavia un piccolo ponticello o anche vicino alle reti che rinchiudono giardini pubblici senza vedere strisce di lenzuola, a volte anche l'intero corredo, con scritte tipo " 07-01-09 il nostro incontro è stato di cuori ti amerò per sempre" oppure " tanti auguri stella del mio cuore sarò tuo per sempre" e mille altri ancora.
Oppure in terra sia dove lavoro che davanti casa mia ci sono coppie del genere,al lavoro si limita a scrivere per terra davanti casa invece ha già fatto fuori 3 lenzuola singole.
Mi domando: ormai per esprimere i propri sentimenti deve essere tutto così plateale? Davvero si crede che il sentimento più è forte se più è espresso in modo bizzarro? Ci sarà un limite? Tempo fa nella mia zona c'erano anche le foto di due bambini in poster gigante su tre o quattro strade nei dintorni dove presumo i genitori dichiaravano il loro amore ad un bambino di nome Marco ed una bambina di cui non ricordo il nome, e questo è stato ripetuto per circa tre anni, forse in prossimità dei loro compleanni.
Sarà ma mi sembra assurdo questo concetto, è vero una volta si scriveva sui muri sugli alberi,ma mai a caratteri cubitali. Anche perchè con la facilità del ricircolo sentimentale degli utlimi anni sai quanti striscioni o meglio quante lenzuola verranno strappate e riscritte. Poveri corredi.

 

 
 
 

IN ATTESA CHE INIZI IL GRANDE FRATELLO!!

Post n°4 pubblicato il 23 Marzo 2009 da axaaziara

Sono qui in attesa che anche questo lunedì inizi la trasmissione.
Ebbene si sono una patita della televisione, tranne questi ultimi mesi che mi sveglio con la pazza Platinette la mattina, prima accendevo sempre la tv appena sveglia in modo che mi facesse compagnia nel vestirmi e lavarmi. Mi sono vista certe telenovelas stupende tipo Gabiota e Betty la fea che hanno copiato ultimamente e trasformato in telefilms Betty Hugly; per non parlare di cartoni animati tipo le Winx, o telefilm tipo Charlies Angels. Ora invece solo Platinette e la sua pazza sorella, e pensare che quando la sentivo gridare ad amici la odiavo.
Eccoli li tutti seduti sul divano i ragazzi del GF in attesa dell'inizio, il mio preferito? Alberto anche se se la tira un po troppo, e  poi Gianluca il Playboy NATURALMENTE!!

Ora vadodevo cercare qualche albergo per prenotare le mie vacanze di Pasqua, quest'anno abbiamo deciso di girare visto che questa estate si prevede un periodo di stasi al paesello o peggio che mai a Roma. Mio Dio non mi era mai successo ho sempre cercato di cambiare lavoro in modo da poter effettuare le ferie con calma, ma questa volta mi hanno bugerato il lavoro lo cambia mio marito e questi calcoli lui non se li fa. Quindi o vacanza da sola o a Roma o al paese, bahh chi vivrà vedrà, per ora però si viaggia.

Buonaserata.

 
 
 

Vediamo se funziona!!

Post n°3 pubblicato il 14 Marzo 2009 da axaaziara

i miei amici dicono che funziona coma sfogatoio, che una volta scritti i propri problemi ci si sente meglio. Ora provo anche io, spero che funzioni!!

Da dove iniziare!! ieri era il compleanno di mio padre e mi è mancato molto, è il suo secondo compleanno che passo senza di lui. Con mia madre ho cercato di evitare l'argomento ma avrei tanto voluto brindare in suo ricordo. L'ho fatto in modo metaforico dentro di me, visto che non bevo alcolici. Stamane poi mia madre mi ha svegliato con una voce da pianto, aveva la risposta delle sue analisi... niente di positivo. Quindi tra il lavoro il cercare di rintracciare dottori in ospedale prenotare la scintigrafia ossea, solo la parola fa presagire niente di buono, poi oggi pomeriggio il medico di famiglia per prescrivere nuove analisi... risultato stasera non riesco ad andare a dormire. troppi pensieri... paura di perdere anche lei....in più mio marito che sta cambiando lavoro...farà il venditore in giro per il Lazio sempre in macchina con tutti questi pazzi che circolano prevedo un futuro pieno di ansiolitici..
Perchè deve essere tutto cosi difficile? dottori della mutua pieni di pazienti che dopo un ora di fila invece di visitarti smistano le visite presso i colleghi specialisti;
lunghe  file per pagare il ticket appuntamenti alla lunga che quando finalmente è il tuo turno è passato il sintomo per cui ci eri andato; oltre il problema di stare male devi anche preoccuparti di tutti i giri da fare per cercare di capirci qualcosa.
Siamo nel 2009 sembra troppo pretendere che il risultato delle analisi si possa mandare al dottore tramite email? tanto non ti visitano che senso ha fare quelle file prendersi i permessi al lavoro solo per fargli leggere le analisi e ritirare le nuove prescrizioni? forse dovrò attendere ancora qualche decennio......arrivarci!!!

Ora provo a chiudere vediamo se riesco a dormire.
Buonanotte blog!!

 

 

 

 
 
 

Se stasera sono qui... è perchè mi voglio bene..!!

Post n°2 pubblicato il 31 Gennaio 2009 da axaaziara
 

E' vero
credetemi è accaduto  di notte su di un ponte
guardando l'acqua scura    con la dannata voglia
di fare un tuffo giù uh 
D'un tratto  qualcuno alle mie spalle
forse un angelo  vestito da passante
mi portò via dicendomi Così :
Meraviglioso
ma come non ti accorgi di quanto il mondo sia
meraviglioso Meraviglioso
perfino il tuo dolore potrà  guarire poi
meraviglioso
Ma guarda intorno a te  che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato il mare eh!
Tu dici non ho niente Ti sembra niente il sole!
La vita l'amore
Meraviglioso
il bene di una donna che ama solo te
meraviglioso
La luce di un mattino l'abbraccio di un amico
il viso di un bambino meraviglioso
meraviglioso...
Ma guarda intorno a te che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato il mare eh!
Tu dici non ho niente Ti sembra niente il sole!
La vita l'amore meraviglioso
La notte era finita e ti sentivo ancora
Sapore della vita Meraviglioso
Meraviglioso

 
 
 

RANA IN GABBIA

Post n°1 pubblicato il 24 Gennaio 2009 da axaaziara
Foto di axaaziara

E' la prima volta che scrivo su un blog tutto mio, mi piace l'idea di scrivere parole e pensieri in libertà.

In questo periodo della mia vita mi sento un pò come una rana in gabbia, la rana, simbolo dell'evoluzione di un essere vivente, in una gabbia, simbolo di spazio tempo e situazioni ristrette. Sarà davvero la crisi dei 40 anni?
Me la canto e me la suono si dice a Roma, mi pongo domande e mi do delle risposte credendo di essere in una fase dificile da comprendere, poi mi guardo intorno e vedo che bene o male siamo tutti rinchiusi in gabbie più o meno larghe, più o meno vicine.
Dovrebbe essere mal comune mezzo gaudio, invece no perchè la mia rana è empatica, e soffre ancora di più vedendo gli altri che soffrono.
Allora cosa fare?
Cercare di comprendere i problemi degli altri e porgergli una zampa in aiuto? Così da poter gioire della gioia altrui. 
Ma c'è sempre lo scorpione in agguato pronto a mordere sulla testa della rana dopo essersi fatto trasportare dall'altra parte  dello stagno. Come è difficile andare avanti e continuare a fidarsi.
Meno male che ogni tanto si ritrovano i vecchi amici.

Vi voglio bene.

   

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sopuhpaperinopa_1974QBa38ulisse.61menta_l_mentesanti1955axaaziaramauriziopao70papuglioil_solitario1ramon40mwaltzinblack00cliand_2000SirStephen.61sempre_mascalzone