Community
 
babby.79
   
 
Creato da babby.79 il 24/02/2006

RAGGI DI STELLE...

le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell'infinito

LE MIE STELLE

 le stelle sono buchi nel cielo

da cui filtra la luce dell'infinito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PACE INTERIORE E DOLCEZZA...

">

NINNA NANNA PER IL MIO PICCOLO AMORE

 

TAG

 

ULTIME VISITE AL BLOG

lucascoen.dmalex77_mibriciolina82Mammafrancytiziano.blolatarantinobabby.79simona.alunnomariateresa.rencinaimuschiodorato1970dolfin0gkcampmanuel.caicontim.barbara89X_MAN3
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 26
 

ULTIMI COMMENTI

un saluto di lori che passa...
Inviato da: perlarosadifiume
il 16/02/2012 alle 10:40
 
Quale è il miglior prestito?
Inviato da: chiaracarboni90
il 01/06/2011 alle 12:55
 
evolversi.... questo e' l'importante.... e'...
Inviato da: alessandrix1970
il 13/01/2010 alle 13:17
 
Continua ad emozionarti così! Buona serata, Adriana
Inviato da: kimberlynn
il 11/01/2010 alle 20:52
 
Forse non e' così poi vero che non vuoi sapere nulla...
Inviato da: alessandrix1970
il 09/11/2009 alle 17:13
 
 

">

ARMONIA DA ASCOLTARE E GUARDARE

 

LE FATE...

le fate ignoranti

sono quelle

che incontriamo

e non riconosciamo,

ma che ci cambiano

la vita (F.O.)

 

CANZONE PER NOI

Vedrai ci sara' anche per noi il silenzio delle cose che non vuoi
e le parole che non dici mai ricadranno su di te come pioggia sulla bocca a pungere le tue labbra

Ed io che non so innaginare
parole da dire per te
so solo che ti guardo e non vorrei mai smettere..

Vedrai ci sara' anche per noi il momento esatto in cui ti stancherai
e le parole che non dici mai peseranno su di te come impronte di giganti a chiudere le labbra

Ed io che non so immaginare
parole da dire per te
so solo che ti guardo e non vorrei mai smettere

Ci proverò a modo mio, facendo finta che non sono io...
Ci proverò...
Ci proverò..
 

IMMAGINI....ZEN

 

FACEBOOK

 
 

 

riflessi sul terreno...

Post n°831 pubblicato il 13 Gennaio 2010 da babby.79

 camminavo... direzione ufficio....

 piove stamattina. quella pioggerella sottile e impalpabile che lascia la pelle umida. ascolto la musica come ogni mattina che prendo il treno, questi giorni sono diversi dagli altri... sono costellati di momenti diversi e colmi di sensazioni. tutte forti. tutte prepotenti. così prepotenti che non mi lasciano dormire. non mi danno tregua. così forti da farmi sospendere il respiro nel silenzio della notte.

giro sull'Ipod in cerca di una canzone da ascoltare.. non ne trovo una che vada bene. ma nel contempo, tutte vanno bene... e nota dopo nota, vado avanti e indietro nella storia di ogni canzone. canzone di Battisti, 1972. Giorgia, recenti.. anche 2002... Mina, gli anni d'oro. e nella loro storia ci sono io. mi incastono nella loro storia, intreccio la mia vita alle canzoni, ai ricordi. un album di Battisti ascoltato sul Lago di Garda con i miei, quando avevo 10 anni... una canzone di Mina mi riporta in Val d'Aosta. altre canzoni mi ricordano a chilometri percorsi in macchina da sola alla ricerca di me stessa, quando a 20 anni credevo di aver capito tutto e sapevo di non aver capito nulla...e giravo su me stessa.

ed oggi... oggi guardo le gocce di pioggia sul pavè bagnato. i rumori del traffico mi arrivano ovattati dalla musica. persone camminano sotto i cornicioni... io vado avanti. non è facile. ma non è brutto. significa vivere.. significa evolversi...

Non multa sed multum. 

 
 
 

Epistula non erubescit.

Post n°830 pubblicato il 12 Gennaio 2010 da babby.79

con il nuovo anno... si è sbloccato "il blocco" dello scrittore...la parte emotiva e riflessiva di me scalcia prepotente da qualche mese e mi chiede udienza.. è stata sacrificata per i ritmi concitati, per i mille impegni, per il desiderio che avevo di non lasciare tracce di me per coloro del passato che ancora cercano tra le mie righe spiegazioni alla loro scorrettezza, ipocrisia, aridità d'animo... ma poi in definitiva... non mi interessa se leggono che la mia vita va avanti... non voglio soffocare questa parte di me per chi non merita nemmeno un briciolo di attenzione.. e quindi riprendo.. e riprendo in qualche modo dall'inizio, dal latino...

da quella lingua morta... che mi ha accompagnata per 10 anni della mia vita, giorno dopo giorno, versione, vocabolario, esame, aula di università , quaderno... il latino che oggi per una serie di coincidenze si presenta di nuovo ai miei occhi, fiero e sicuro, secco, lineare, come un'epigrafe incisa in quel travertino grigio che tanto amavano i romani.

una lingua scritta con le linee rette, con le sue regole decise e precise, regole così geometriche quanto piene di umanità...

l' humanitas... la pietas... la mediocritas... la veritas.. la sapientia.. la virtute.. la fortuna...  mi sono mancate.. parti di me che hanno formato il mio carattere con la costanza del tempo, della regolarità, con la fedeltà alle loro stesse regole... ed oggi che l'ho ritrovato.. non voglio perderlo più....

 

 

 
 
 

il 2009 e il 2010

Post n°829 pubblicato il 12 Gennaio 2010 da babby.79

a distanza di un altro anno... faccio lo stesso test.. con le nuove risposte!!!

Quanti anni ? 30

dove vivo? a Roma

un rimpianto dell'adolescenza? aver preso la scuola troppo sul serio... ne sono uscita distrutta e non mi sono divertita come avrei potuto.. ho recuperato dopo!

un rimpianto del post-adolescenza? aver cercato nella bulimia le risposte e il fatto di non essermi accettata, il fatto di non essermi amata nemmeno un pò

un rimpianto dell'età adulta, di oggi? avere poco tempo per mio figlio ed il fatto di indossare spesso una maschera...

un rimpianto del 2009? tanti... ma di poco conto

un sogno che si è realizzato?  in primis essere diventata madre della mia ragione di vita, e poi l'aver trovato un pò di stima verso me stesso

libro del 2009? tra i libri da adolescente... la saga di Twilight... tra quelli più seri diciamo Angeli e Demoni , le poesie di Alda Merini ...e molti altri

canzone del 2009? dalla pelle al cuore, tutto il cd.

film del 2009? nessuno in particolare...

telefilm del 2009? SEX AND THE CITY!

colore di capelli del 2009? tanti.. prima mora, poi bionda, poi castana scura...

scarpe ? di Guess tacco 12 di vernice nera...

Borsa 2009? di Guess... (anche una Chanel però non mi dispiacerebbe)

capo di abbigliamento? maglie a V e jeans stretti

guanti, sciarpa o cappello??sciarpa per necessità, cappello per amore

il complemento d'arredo più significativo? le lampade e i quadri

quello più insignificante? i teli copridivano ed i soprammobili natalizi

acquisto di arredamento per il 2009? ...solo suppellettili

bianco e nero o sfumature? poche sfumature.. molto bianco o nero

diplomazia o faccia tosta? sto migliorando la mia faccia tosta ..

taglie xl o taglia 42? direi 42, anche 40

cibi biologici o no? non credo che esistano "cibi biologici" al 100% .... un modo per spendere qcs in più ....

Pizza o Mc Donald's? a parte i "polletti" direi Pizza

Cane o gatto? Cane!!

Pittura o scultura? 2 facce della stessa medaglia...

Vasca da bagno o doccia? la vasca è molto più rilassante, la doccia più pratica

letto o divano? dipende dai momenti...

Lingerie o pigiamone?dipende...

Sci o snowboard? Sempre SCI!!

Mare o neve? Neve neve neve...

gelosia o no? Q.B.

il giorno più "tropicale" del 2009? una domenica di luglio in macchina sullA1 da Mantova a Roma con Francesco in macchina ... un caldo!!!

il giorno più freddo? ancora nessuno direi

il momento più bello?la nascita del mio bambino. quando l'ho baciato e accarezzato appena nato...

il momento più brutto? diversi...

il cibo più "gettonato"? il parmigiano , il salmone, la frutta

il cibo più "odiato"? mmm.... le zuppe (ne ho mangiate troppe qnd ero incinta)

ultimo cd acquistato? Nick the nightfly-  buonavita

ultimo cd regalato? L'ultimo di Bublè  (lo vorrei anche per me)

il regalo più bello? la nascita di mio figlio

passatempo 2009? PC e libri

impegno 2009? affrontare tutta la maternità con il sorriso.. è la cosa più bella...

responsabilità 2009? tante scelte...

qualcosa di bello che ho fatto per me? tornare al mio peso forma senza fare casini con il cibo

qualcosa che ho imparato nel 2009? che il destino ha tempi diversi dai nostri

qualcosa che ancora non ho imparato? che non sempre le cose girano come vorremmo

qualcosa in cui credo ancora di più? eeeeeeeeh... la saggezza degli antichi

qualcosa in cui non credo più? nella giurata sincerità...è impossibile  e irrealizzabile nel 90% dei casi...poi ci sono le eccezioni

una persona con cui vorresti parlare? con mio fratello

una persona che lasceresti nel 2009? tante....tantissime...

una bevanda del 2009? il vino dopo l'allattamento

una bevanda per il 2010? ancora buon vino...

un cibo per il 2010?  SUSHI

la vacanza dei miei sogni ora? in un centro termale tutto relax o a sciare....

stato d'animo ricorrente? tanti....

del 2009 metto in valigia 5 oggetti... quali? il pc per scrivere e ascoltare musica, la macchina fotografica, coco chanel, il cellulare e le foto scattate

speranze per il 2010? che sia un buon anno....

 
 
 

un giorno di gennaio 2010

Post n°828 pubblicato il 11 Gennaio 2010 da babby.79

sono in ufficio, lavoro.. parecchio... direi...ma trovo 2 minuti per mettere insieme qualche pensiero... perchè oggi è una di quelle giornate intense, in cui bevi caffè, mangi un tramezzino (avresti preferito un pranzo diverso ma non importa) .. guardi fuori dalle finestre e vedi il cielo grigio.. però ti senti viva lo stesso.

Sic Est... dicevano i nostri avi.. ed è proprio così... riesco a risentirmi viva oggi. non capita sempre, ma quando riesco a fare quattro chiacchiere con me stessa, a ritrovarmi nelle mie segrete stanze, mi sento più sollevata... e più serena.

la mia vita di donna è ancora qui. non è scomparsa. io non sono scomparsa.. anche se lo credevo. guardo indietro, oggi guardavo indietro fino agli anni del liceo.. un salto di 15 anni... in cui io sono cambiata su tante cose, ma sono rimasta la stessa per il modo di emozionarmi. nel mio modo un pò romantico, un pò fuori dal tempo,e nello stesso tempo con gli entusiasmi infantili di una bimba.

ancora mi emoziono quando ascolto una canzone, quando qualcuno fa un gesto carino per me , quando rileggo una frase in latino che non leggevo da molti anni.. quando sento che il mio cuore batte non solo per far scorrere il sangue nelle vene...

sono viva.

e ne sono felice. profondamente.

 
 
 

velocemente

Post n°827 pubblicato il 17 Novembre 2009 da babby.79

prima, ieri, oggi, riflettevo su Roma..

a volte mi innervosisce, quando sono lì nel traffico, quando impiego un'ora per tornare a casa. qnd vivo tutti i disagi che avevo smesso di vivere qnd mi sono trasferita...

poi .. poi accade che un raggio di sole colpisce Porta Pia mentre vado a riprendere il mio bambino. Un raggio di sole passa attraverso gli alberi e sembra illuminare ogni piccola cosa con la sua magia. Il sole è caldo e limpido. Ci sono 20 gradi e sono le 4 del pomeriggio del 16 novembre... fantastico... nè giaccone nè cappello ... basta una camicia di cotone a manica lunga a qst'ora...

accade che guido, sono in fila aspettando che il semaforo diventi verde, e trovo 3 persone che dalla macchina accanto ridono come matti alla faccette tenere e simpatiche che mio figlio regala dal sedile posteriore, comodamente seduto nel suo seggiolino...

accade che se guardo il cielo, è azzurro anche qui.. anche se lo ricordavo diverso.. invece è azzurro e terso. quest'alta pressione si porta via anche tutto lo smog.

accade che stamattina faccio una bella passeggiata mentre vengo in ufficio, faccio la spesa al mercato di verdura fresca... ..cammino per il centro ed ho caldo con la giacca.. via la sciarpetta...

bevo un caffè con la collega al bar .. trovo il solito tizio  provolone che non cambierà mai e ormai fa tappezzeria proprio come il listino prezzi dentro quel bar... e forse si regala un sorriso facendo il simpatico... in fondo un complimento non uccide.   osservo e passo.... e registro.

scambio 2 parole al mini-GS dove compro il latte per i nostri cappuccini fantastici che ci prepariamo in ufficio... oggi ci siamo dotati anche di topping al cioccolato... e la collega arriva con il sacchetto con i pasticcini...

apro le finestre affacciate sul centro, sul traffico, ed entra un sole tiepido e limpido. senza nuvole.

penso che tra poco uscirò e andrò a prendere il mio ometto, poi andremo a casa e giochere,ìmo, prepararemo la cena per tutti e 3.. lui farà i suoi capriccetti perchè vorrebbe stare in braccio a farsi spupazzare.. giocheremo con i nostri riti serali , e mi regalerà i suoi sorrisi di occhi e viso...

ecco.. anche se a volte impazzisco nel traffico e nei tempi "dilatati" che mi impone Roma.. alla fine... la amo ancora.

ps e l'altra mattina ho potuto comprare un cd appena uscito alle ore 8.00 da Ricordi/Feltrinelli.. almeno questo me lo concede la metropoli.. e mi concede il cinema sotto casa.. senza dover prendere la macchina... per andare a vedere new moon....

a chi è rimasto impantanato/a nel suo piccolo mondo di chiacchiere-cattiverie- meschnità... FANCULO!!! 

 

 
 
 

i miei ex amici

Post n°826 pubblicato il 09 Novembre 2009 da babby.79

stamattina ero in bagno, mi asciugavo i capelli e pensavo al passato.. pensavo che un anno fa ripercorrevo gli stessi gesti, riflessa in un altro specchio, con la pancia che già si vedeva, per andare nel mio vecchio ufficio. dai miei ex colleghi. dalle mie EX amiche, da quelle persone che ritenevo -sbagliando - tali.

e mi trovo a chiedermi ancora oggi, cosa io abbia fatto di così terribile da essere odiata, mal vista, mal accetta, trattata come hanno fatto. sono una stupida idealista, stamattina ne ho avuto una riprova ulteriore in un altro contesto, però anche con loro , nel passato, ho fatto quegli errori.

inseguire qualcosa senza cercare un guadagno...

oggi mi sono seduta ad una sedia con un'amica... di fronte ad una persona... lei ha esordito dicendo "faccio tutto qst e rivoglio i miei soldi..." io ho esordito dicendo "vorrei solo far rispettare delle regole basilari per il buon vivere comuni... nel rispetto di chi non può difendersi... i soldi non mi interessano"... questa è la differenze tra me, chi come me e tanti altri che non sono come me. STUPIDI INGENUI IDEALISTI. che fanno e danno senza voler nulla in cambio.

ma l'umanità va a farsi friggere...

e così oggi ripenso molto a quel posto, a quelle luci, a quelle pareti di quel colore... a quella che era la scrivania dove sedevo , stando anche scomoda e stretta con la pancia.. ripenso a come sono stata trattata.

ripenso a voci di persone che reputavo sincere amiche, che per telefono , al mio cellulare , mi hanno detto CON TE NON CI VOGLIO PARLARE.. a quanta cattiveria gratuita mi hanno versato addosso... ed ora staranno giocando allo stesso gioco chissà con chi... o magari invece andranno d'amore e d'accordo ... tra simili ci si intende.... no??

io so che vorrei dimenticarli. so che non voglio più nemmeno sapere se sono vivi, se stanno bene o male, non mi interessa.

più passa il tempo, più mi chiedo perchè ho sacrificato il mio tempo, le mie sere, i miei giorni di festa, la mia GRAVIDANZA a spendere energie per loro... i giorni in cui avrei potuto stare a casa ad accarezzare il pancione, a fare ricami sui bavaglini del mio bambino... li ho passati a lavorare PER DELLE PERSONE CHE MI HANNO SOLO SFRUTTATA E POI VOLTATO LE SPALLE.... CHE STUPIDA...

ma intanto continuo ad aspettare la resa dei conti dal Cielo ... dalle vie divine... perchè c'è una giutizia superiore.. ripeto... e ho fede che mi ripagherà per tutto il bene che ho fatto agli asini.... IOOOO - IOOOOOO

 
 
 

la resa su lavoro...

Post n°825 pubblicato il 12 Ottobre 2009 da babby.79

l'autunno arriva. anzi, ormai è arrivato.. temperature in abbassamento drastico, piogge, cielo grigio... e qnd faccio il bagnetto al mio bambino, fuori è buio. eppure qst anno l'autunno è nuovo e diverso per me.  l'anno scorso avevo il pancione. quest'anno posso fare la mamma... ed è emozionante.

ed anche ora, che fuori piove a dirotto, ed io sono qui alla mia scrivania, sono serena... il lunedì mattin a mi alzo tranquilla. ho appena bevuto un cappuccino, e non di quelli bruciacchiati e puzzolenti delle macchientte automatiche.. un cappuccio fatto con il latte fresco e il caffè buono della nespresso  ascolto musica  e lavoro tranquilla

e mi accorgo che effettivamente andare a lavorare tranquilli è davvero una cosa fantastica... si vive meglio, si vive sereni, si vive senza ansia!!! rende di più il dipendente che non deve andare a lavorare con il coltello tra  denti....

ps vada a fare una merendina e un giretto in archivio  a prendere dei fascicoli!

 

 
 
 

presente di sole, passato di .... meschini

Post n°824 pubblicato il 08 Ottobre 2009 da babby.79

sono qui, che mi godo  le ottobrate romane ogni volta che esco dal portone dell'ufficio, quando mi immergo anima e corpo in quel groviglio di strade, macchine, palazzi d'epoca e vigili un pò stufi che dirigono il traffico con il minimo dispendio di energie.

mi godo i 26 gradi del pomeriggio, mi godo le mattine fatte di strade trafficate fin dalle 7 del mattino, il conretto e il cappuccio al bar, dove ci regalano un sorriso, dove ci regalano un dolce inizio di giornata.

mi crogiolo nel sole delle giornate anche se lavoro. ho abbandonato lo stato di angoscia perenne che mi portavo dentro qnd andavo nel mio ex posto di lavoro, dove tutto era una lotta per un posto, per una scrivania, per compiacere più degli altri. dove la sincerità alla fine era un difetto. dove se davi l'anima e l'impegno venivi odiato, se fosse stato 2000 anni, mi avrebbero anche crocifissa probabilmente.

io lecca culo. io che tornata da una settimana a casa perchè ero incinta... avevo trovato il portapenne della mia EX scrivania vuoto... i dispetti sottili. le cose rotte nel mio EX cassetto. io odiosa. io che "ero il problema" così definita negli sms degli EX colleghi. io che ero rompiscatole (per non usare il torpiloquio)... io che avevo "un amante" . io che ho dato tutt l'impegno che potevo in cambio di nulla. nemmeno il bel ricordo mi hanno lasciato. solo tanto amaro. tanta amarezza. tanto rancore.

il peso di serate, nottate, finesettimana, trascorsi a riflettere su cosa avrebebro architettato.. tutti piccoli Jago in erba... che forse hanno letto poco Shakespeare e visto molte soap opera.. intrighi degni di beautiful.. solo che non erano alla Forrester Creations , e nemmeno alla Frau, o alla mediaset, o alla Pirelli... ma in un posto qualunque in un paese qualunque, in una regione qualunque di uno Stato qualunque, nel mpieno anonimato delle loro piccole vite...

ma si sa, il tempo  porta via tutto. cura le ferite il tempo. ma forse non cura le ingiustizie. perchè le ingiustizie le cura solo la giustizia. io che potrei fare tante cose ed invece me ne sto qui, a godermi la mia città... la nostra vita, il mio presente e il mio futuro con le mie persone care... e me ne frego. abbiamo chiuso anche l'ultimo legame con loro..MSN... ora non hanno più nemmeno lo spiraglio per vedere cosa facciamo... cosa pensiamo.. e noi finalmente non dovremo più leggere delle loro piccole e banali meschinità. ed ora per me potrebbero anche decidere di andare a vivere in Uganda in mezzo al nulla, che non lo vorrei sapere e non me ne fregherebbe nulla.

io  confido ancora oggi nelle leggi divine del Guerriero della Luce... io sono convinta ancora oggi che se fai del male, delle azioni cattive gratuitamente, ti torna indietro tutto il marcio... e quindi me ne sto qui... tanto prima o poi la valanga di marcio  che cadrà sarà così consistente che si vedrà anche qui, sul mare

e intanto mi godo il sole. il cielo azzurro. la mia vita. il mio ufficio. i sorrisi e la gentilezza del mio titolare che mi ringrazia ogni volta, che sa dire "brava", che sa essere una "brava" persona... perchè BRAVE PERSONE SI NASCE.... e quelle che facevano parte della mia vita prima, non erano nate tali.

e chiudo raccontandovi questa storiella...

mi hanno chiesto di firmare una lettera in cui io dovrei affermare "che non ho più nulla da pretendere" .... (oltre al tfr che ho già-fortunatamente- preso)......ora mi butto per terra e rotolo dal ridere....

 

 
 
 

adoro ed odio...

Post n°823 pubblicato il 28 Settembre 2009 da babby.79

adoro queste giornate, questo clima che mi mancava.. portare un vestito estivo e sabot come se fosse luglio...

adoro vedere sorgere i sorrisi sul viso del mio bambino come se fossero raggi di sole... sanno irradiare tutto e la mia vita in primis.

adoro anche i lunedì mattina... anche se dobbiamo alzarci all'alba...perchè sono pieni di vitalità e respiri di cielo sereno...

adoro pensare che il passato mi ha resa la persona che sono oggi, soddisfatta, felice, appagata, capace di ignorare quelle persone "piccole piccole" che ho incontrato nella mia strada.. ed ora sono rimaste indietro...

adoro la musica che inonda tutto l'ufficio la mattina e fa vibrare l'aria

adoro quel cartellone pubblicitario della mostra appena iniziata alle Scuderie del Quirinale...sulla pittura romana... ci andremo e assaporeremo un altro pò di arte, tutti e tre...

adoro uscire dal portone dell'ufficio e trovare il centro.

adoro ascoltare i muse e poi la musica classica...

adoro entusiasmarmi per un libro o un film come una bambina.. perchè dimenticare che siamo stati bambini è la morte dell'anima...

adoro tornare a casa la sera e fare la mamma

adoro tutto ciò che oggi è la mia vita.

 

ed odio chi ha sfruttato, tradito, insultato, rivestito il ruolo di Giuda per poi mettersi sul pulpito e predicare inutili parole di perdono e giudicando il mio modo di vivere la famiglia. il mio modo di essere. odio quelle persone. e spero che a loro torni indietro tutta la cattiveria con cui hanno agito contro di me. perchè io non ho mai fatto nulla con odio verso di loro..in cattiva fede. ma a volte la vita -se non si combatte nessuna guerra... per certa gente..diventa insulsa...POVERETTI....e mi sto accorgendo che piano piano gli sta tornando indietro proprio tutto questo marcio che hanno dentro e che hanno diffuso nell'aria...come le spore di una muffa....

io sto benissimo. voi siete in un mare di merda e problemi.... e magari non dormite tanto bene la notte.... io me la bevo alla faccia vostra....

 

 
 
 

iniziamo a delineare i contorni...

Post n°822 pubblicato il 25 Settembre 2009 da babby.79

oggi la prima parola del mio progetto...la parola è

TUTELA.....

 

 
 
 

dal vangelo....e da cicerone

Post n°816 pubblicato il 23 Luglio 2009 da babby.79

(da Wikipedia )

Carere debet omni vitio qui in alterum dicere paratus est è un motto in lingua latina traducibile con:

Deve essere privo di ogni colpa chi è pronto a parlare contro un altro.

La frase - attribuita a Cicerone - è inscritta sulla base della scultura romana del Scior Carera (conosciuta anche come l'Omm de preja), situata a Milano sotto i portici di Corso Vittorio Emanuele.

La sua morale è semplice e anticipa il detto biblico del Chi è senza peccato scagli la prima pietra; poiché:

affinché si possa criticare il prossimo occorrerebbe essere prima privi di ogni tipo di difetto.

se si parla contro qualcuno, meglio essere privi di ogni COLPA....

 
 
 

3 mesi

Post n°813 pubblicato il 06 Maggio 2009 da babby.79

oggi il mio bambino compie 3 mesi... 90 giorni fa ero in ospedale, nel letto, e stringevo il mio bambino... le infermiere del nido lo avevano vestito, gli avevano messo la tutina che avevamo scelto io ed S. e lo avevano portato da noi, n ella culletta del nido, con la copertina con i cagnolini.

Francesco dormiva, dopo aver fatto il suo primo pianto tra lo sfratto dalla pancia, e le mani dei pediatri che lo avevano esaminato, misurato, pesato e poi passato alle infermiere del nido x il bagnetto. dormiva tranquillo e pacioccone con la sua bocca a cuore e le guance paffute.

sono passati 90 giorni....

ed ora è qui, proprio come quel giorno, che dorme tra le mie braccia.....

 
 
 

a mio figlio

Post n°812 pubblicato il 23 Aprile 2009 da babby.79

torno dopo due mesi...torno dopo l'assenza più lunga dal mio blog.... l'assenza di una me stessa che ora è mamma e dedica ogni respiro al suo bambino.

Francesco è nato due mesi e mezzo fa, e quando ho raccontato di lui, ero la sua mamma da 8 giorni.

è nato con un parto cesareo, mentre io -sveglia- pregavo che stesse bene e avrei pagato per scendere dal tavolo operatorio ed abbracciarlo mentre piangeva impaurito e indifeso. ha pianto finchè non lo hanno appoggiato alla mia guancia e gli ho sussurrato all'orecchio.... allora ha smesso. poi hoi pianto io. e sono nata insieme a mio figlio. di nuovo....

ora sono passate settimane, settimane in cui ho imparato a cambiargli il pannolino in pochi minuti... in cui ho capito quando piange che cos'ha.... in cui ho scoperto i suoi sorrisi e quanto possa essere infinitamente magico il semplice sguardo di un cucciolotto di pochi chili....

sono rimasta e rimango tutt'ora a guardarlo, lo guardo e provo una gioia ed un amore immensi. lo guardo e penso che tutto ciò che è stato prima è azzerato. la persona che ero e che ha tanto sbagliato è rinata nell'amore per lui.

credo davvero che diventare madre sia un dono, non un impegno, non una responsabilità, ma un dono per cui la vita diventa improvvisamente diversa e meravigliosa, nelle sue piccole cose. piccole semplici dolcissime cose, come il sorriso di tuo figlio quando gli dai il buongiorno e lui si accorge che non è da solo ma tu sei lì. come il pianto che cessa quando riesci a rassicurarlo e a farlo sentire protetto.

io non lo pensavo... amavo il mio bambino nella pancia, mi preoccupavo per lui e piangevo dalla paura, ma non pensavo che avrebbe cambiato così tanto in meglio la persona che sono. lui ha dato senso. a me. all'amore che mi lega al mio compagno.ha dato una nuova luce a tutto ciò che vivo, che mi circonda. io devo ringraziare mio figlio perchè mi ha regalato e mi regala le emozioni, l'amore, la dolcezza, la vita migliore che potessi immaginare.

e capisco che nessun titolo, traguardo economico, nessuna conquista, nessun sì o no, nessuna medaglia appesa al muro, può dare ciò che dà la nascita del proprio bambino....  del mio bambino.

con amore,

la tua mamma

 
 
 

IL SENSO DELLA VITA....PER ME . nuova luce.

Post n°811 pubblicato il 14 Febbraio 2009 da babby.79

si intitola così un noto programma condotto da Paolo Bonolis negli ultimi anni... programma televisivo in cui ospiti illustri parlano della loro vita e di ciò che le dà un senso...

 

invece io oggi sono qui a scrivere di quello che per me è il senso della vita. e posso dire fieramente e serenamente che è quel magico sentimento che possiamo chiamare amore.. quello che provo PER MIO FIGLIO... che 8 giorni fa, in una sala operatoria di un'ospedale mantovano, è nato....

 

mio figlio, tanto desiderato, tanto atteso per 9 mesi..trascorsi a temere per lui e a desiderare di stringerlo. un figlio, il mio, che ha dato senso a tutto già quando era nella mia pancia, ed oggi rende tutto diverso, illuminandolo di luce nuova. quel bimbo stupendo, con il visetto da copertina, gli occhi blu e le manine sempre in movimento. un bambino che sa farsi amare solo a guardarlo, che non chiede altro che essere coccolato e amato. un bimbo tenero, dolce, a cui non so resistere, da cui non so separarmi.

 

è lui il senso della vita.della mia.  perchè vivi, cresci, diventi donna, studi, lavori, sbagli, rischi, tenti, cadi e ti rialzi, ami, odi, insegui dei sogni e degli obiettivi ... a volte senza sapere dove andare... e poi improvvisamente vedi nitida davanti a te quella strada, che percorri sapendo che ti condurrà al diventare madre, a rinascere in un amore incondizionato e puro che non vorrà e non cercherà spiegazioni, interpretazioni, giustificazioni. ma esisterà così. nella sua integrità e semplicità.

 

io oggi sono una nuova persona... una mamma... che quando ha visto suo figlio appena nato ha sentito che tutto ciò che riguarda 30 anni di vita, ha trovato un senso nel suo primo pianto, nel suo sguardo, nell'odore impercettibile della sua pelle. sono una persona che non riesce nemmeno ad immaginare una vita senza di lui. che non rimpiange nulla di quello fatto o non fatto in passato perchè mi ha portata fino a lui. sono quella persona che darebbe tutto, per lui. sono quella persona che lo amerà finchè avrò vita. ed anche dopo.

 

 
 
 

VOGUE? NEGARE LA FEMMINILITA se si è mamma?e se poi scappano..??

Post n°810 pubblicato il 01 Febbraio 2009 da babby.79

domenica di neve...o meglio..di nevischio.. ma il tempo fuori proprio non invoglia ad uscire.... umido e freddo... chi me lo fa fare?? poi ieri abbiamo girato come trottole dalla mattina alla sera, anche nella speranza di indurre il nostro piccoletto a nascere...ma inutilmente... se ne sta al calduccio...


ma ieri è successa una cosa assurda... o almeno... che rivela quanto l'invidia o la superficialità delle persone a volte sia così radicata da trapelare da ogni parola o sguardo....e soprattutto qnt pregiudizio ci sia in una mentalità che vorrebbe apparire evoluta ed invece è profondamente retrograda e maschilista.... PARADOSSALMENTE RADICATA IN MOLTE DONNE!!!


cmq andando per ordine... mentre andavamo a far la spesa ieri sera, ci siamo fermati in un'edicola-negozio... avevo detto a S. che volevo comprare un giornale di quelli "mode" ... sarà che in 9 mesi ho letto solo libri di gravidanza, puericultura o libri impegnati... fatto sta che l'altro giorno in ospedale avevo preso Cosmopolitan... e questo aveva riacceso la vecchia - mai sopita passione - per la moda, la cosmetica, l'estetica... perchè sono sempre stata una lettrice di riviste patinate, con i 3/4 delle pagine dedicate alle pubblicità delle grandi firme, griffe e prodotti di immagine...


non me ne vergogno e non ci trovo nulla di male...  e così ieri, dopo aver fatto anche una fantastica incursione in profumeria... ho deciso di continuare le mie letture "un pò snob" ...


fatto sta che non ero nemmeno entrata e già la tipa del negozio-edicola mi guardava male... io portavo un maglione di quelli lunghi che si indossano con i collant pesanti o i leggins e stivali. ovviamente con la panciona che sbucava.... già qst estate qnd ero entrata in abbigliamento estivo (la pancina già si vedeva) mi aveva squadrata e guardata con diffidenza... (a onor del vero, senza fare del classismo... ma lei peserà 3 volte me con tanto di pancia da gravidanza... e non è incinta... è semplicemente enorme e avrà la mia età)...


cmq ieri mi ha di nuovo squadrata... (vabbè - ho pensato - si vede che le sto proprio sulle palle).... ho iniziato a guardare gli espositori... mentre S guardava le sue riviste di informatica... alla fine ho adocchiato ELLE... bello, gigante, una montagna di pagine di moda e pubblicità ....


ma non vedevo Vogue... per la mia serata sul divano avrebbe fatto una buona accoppiata con Elle... allora ho chiesto al commesso" mi scusi, c'è Vogue? perchè vedo solo Vogue Sposa ma non quello normale...."


non l'avessi mai fatto... sguardo di gelo da parte di lei e poi risposta acida "NO, VOGUE E' FINITO" (secondo me era pure contenta di non averlo) ...


alla fine ho pagato il mio Elle e siamo usciti....


ma mi chiedo ....al di là dell'aspetto fisico evidentemente diverso... posso esser guardata male solo perchè in gravidanza non sono diventata obesa, o perchè non vado in giro in tuta e trascurata...o perchè voglio leggermi una sana rivista di prodotti snob e di consumismo puri???


io conduco una vita di donna normale, lavoro, cucino, faccio la spesa, mi dedico alla casa e vado in posta come tutti gli esseri umani per pagare le utenze...sono una compagna e futura madre... ma non credo che questo debba escludere la cura di me... mi trucco anche se sono incinta e mi truccherò anche qnd avrò partorito... vado dal parrucchiere ora come ci andavo prima e ci andrò anche dopo.... non trascuro il mio abbigliamento e mi piace poterlo curare nei dettagli...


e non credo che questo mi renda una compagna, un'amica, una lavoratrice ed ...una madre... meno brava o meno valida.... eppure noto che purtroppo -nel 2009- in molte persone, e donne soprattutto , c'è ancora qst visione riduttiva e umiliante ... per cui se una donna cerca di conciliare tutti gli aspetti della quotidiantià, con una cura non maniacale ma equilibrata di sè stessa.... diventa automaticamente una moglie o una madre dissoluta, egoista o intenta solo ad apparire....


insomma o giri trascurata, con la ricrescita "dei capelli" vecchia di 6 mesi e senza trucco, con la mutanda della nonna addosso e con i kleenex come massimo accessorio di "cura personale" nella borsa...... o sei una donna poco attenta alla famiglia....poi però non lamentiamoci  SE I NOSTRI  MARITI O COMPAGNI SCAPPANO CON LA DONNA CHE SI CURA, CON I CAPELLI A POSTO E IL TRUCCO IMPECCABILE...


e vedremo qnd spingerò la carrozzina....come mi guarderà certa gente....


 
 
 

alla mia età...

Post n°809 pubblicato il 28 Gennaio 2009 da babby.79

dedico questo post a ciò che sta accadendo nella mia vita in questi giorni, alla canzone di Tiziano Ferro che mi sta facendo tanta compagnia in queste ore, momenti, di attesa... a tutta quell'evoluzione di eventi che mi circonda....


perchè ormai manca poco, ore, forse giorni, alla nascita di mio figlio. in realtà nostro..perchè un figlio si fa in due, e noi siamo in due...una madre ed un padre che ormai non stanno più nella pelle.... ma ciò che forse provo, in quanto donna, un uomo, anche se sensibile... non può capirlo fino in fondo.


perchè per me mio figlio c'è già. c'è con i suoi calcetti, con il suo singhiozzo. con le sue giravolte. con i suoi pisolini.... mi manca solo di poterlo vedere, stringere...


già gioco con i suoi piedini quando li punta nel mio fianco e cerco di "prenderglieli"... quando gli accarezzo il ginocchio e lui lo sposta... quan do mangio della cioccolata e lo sento iperattivo...


ma tutto sta cambiando. oltre al mio umore che sta altalenando tra le paure e la gioia. tra l'impazienza di vederlo, i timori di "non sapere" ed il pensiero fisso per cui passo giorni e notti in attesa di quel famoso segnale per poter andare in ospedale...so che ciò che sto vivendo non lo dimenticherò.


passo notti insonni ormai perchè la pancia è al massimo delle sue dimensioni (credo) e non c'è una posizione che non mi dia disagio... passo giorni a guardare, sistemare, spostare le sue tutine, gli oggetti nel lettino, nella carrozzina, nei cassetti. passo ore su un forum di mamme a scambiare emozioni, paure, gioie, sintomi, aspettative e paure. passo momenti a guardare il vuoto pensando a ciò che sta avvenendo, a quanto sono cambiata e a quanto cambierò....


e già mi rendo conto che tutto è cambiato e ancora cambierà... perchè lui avrà bisogno di me. sarà piccolo e indifeso. avrà un suo carattere e le sue esigenze. e già ora.... penso prima a lui che a me.... il miracolo della vita... è vero.... un amore che già così non sai come contenerlo.


 


Sono un grande falso mentre fingo l’allegria,
sei il gran diffidente mentre fingi simpatia,
come un terremoto in un deserto che…
che crolla tutto ed io son morto e nessuno se n’è accorto.
Lo sanno tutti che in caso di pericolo si salva solo chi sa volare bene,
quindi se escludi gli aviatori, i falchi, nuvole, gli aerei, aquile e angeli, rimani te
ed io mi chiedo ora che farai,
che nessuno ti verrà a salvare,
complimenti per la vita da campione,
insulti per l’errore di un rigore.


E mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età
e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età
e vita mia che mi hai dato tanto,
amore, gioia, dolore, tutto,
ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.


Certo che facile non è mai stato,
osservavo la vita come la osserva un cieco,
perché ciò che è detto può far male,
però ciò che è scritto può ferire per morire.


E mi sento come chi sa piangere ancora alla mia età
e ringrazio sempre chi sa piangere di notte alla mia età
e vita mia che mi hai dato tanto,
amore, gioia, dolore, tutto,
ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.


E che la vita ti riservi ciò che serve e spero
che piangerai per cose brutte e cose belle e spero
senza rancore che le tue paure siano cure
e l’allegria mancata poi diventi amore

anche se è perché solamente il caos della retorica
confonde i gesti, le parole, le modifica e
e perché Dio mi ha suggerito,
ti ho perdonato e ciò che dice lui va ascoltato.


 

 
 
 

Post N° 808

Post n°808 pubblicato il 09 Gennaio 2009 da babby.79

oggi sono stanca. ho fatto le corse..tra le analisi del sangue e le ore in ufficio... per far sì che tutto fosse a posto, o quasi.... ed ora sono a casa. S. non c'è. è fuori per lavoro. ed io intanto penso che una mia compagna di "pancia"  ... che però ha partorito ieri sera, in anticipo... e vorrei arrivasse quel famoso giorno anche per noi. la pancia un pò pesa, ma soprattutto dopo 9 mesi sento il bisogno di vedere il nostro bambino...ed anche se i giorni ufficiali alla fine della gravidanza, sono sempre meno... sento comunque la smania per la nascita...

vorrei le energie per portare avanti le mie faccende in casa, ed invece faccio una gran fatica... ormai è come se fossi in risparmio energetico.. mentre la mia mente lavora freneticamente... ormai inarrivabile nei suoi voli pindarici e nei suoi pensieri lampo...

vorrei tanto...ed in fondo in realtà vorrei solo un pò... ma quel pò importante, vitale, fondamentale.... solo stringere il mio bambino... e stare bene noi 3. insieme.

 
 
 

QUANDO CI RIPENSI....

Post n°807 pubblicato il 07 Gennaio 2009 da babby.79

accade che quando ci ripensi.. a certe cose, a certi episodi, a quel vissuto che ora è alle spalle, e il tempo è passato... vedi i contorni molto più nitidi rispetto a prima. e magari emerge quel distacco e quella lucidità che un tempo - a quel tempo -non avevi. o almeno non ne avevi abbastanza per poter giudicare, discernere e capire dove fosse il giusto e dove fosse l'errore.

oggi, quando ero a casa semi morta sul divano, con il nostro bambino che scalciava nella mia pancia, con un gran sonno....e navigavo qua e là su internet... mi son ritrovata a ricordare a quando più di due anni fa - quando ero ancora a Roma - cercavo proprio attraverso le pagine virtuali le emozioni che non riuscivo a trovare nelle persone che giravano intorno a me come tanti satelliti... quando mi tuffavo nelle pagine di qualche blog, di qualcuno che non riusciva a "vivere" nella realtà per costruirsi personaggi "fantasmi" ....e mentire.

io inseguivo i miraggi. inseguivo le ombre. inseguivo le proiezioni perchè avevo bisogno di questo.

così avevo fatto con il mio ex , per quasi 4 anni, inseguendo le IDEE. ed avevo inseguito l'idea che mi ero fatta di lui. l'idea che sarei riuscita ad avere ciò che desideravo da una storia con lui. l'idea che un giorno sarebbe stato sincero e onesto con me. ed equo. l'idea di una stabilità che però mancava a priori. l'idea che sarei stata tanto importante quanto lo era il suo lavoro, i suoi hobbies, i suoi amici, la sua moto.l'idea che qualcosa sarebbe cambiato. IRREALMENTE.

e con l'altro mio ex (anche se è improprio parlare di ex perchè lui "non" stavsa con me ed io non ero .. che un'amica) avevo inseguito le ILLUSIONI. diverse ma sempre illusioni. quelle che ti rendono cieca. quelle che ti fanno credere che l'immagine che vedi riflessa nello specchio sia veritiera, anche se non c'entra nulla con quella che realmente vedi con i tuoi occhi. quelle illusioni a cui ti aggrappi perchè in fondo sai che la realtà non gli somiglia nemmeno un pò. mi aggrappavo a poche stupide parole dette per riempimento evidentemente, per distrazione, e salivo su un treno per fare 500km e sentirmi di troppo. chiudevo gli occhi quando il riflesso nello specchio era troppo doloroso o si discostava troppo da ciò che emotivamente potevo sopportare. ignoravo la sensazione di essere "seconda dopo di.." un'altra che aleggiava come uno spettro.

ma non capivo ciò che oggi capisco e che poi capii.  che la vita e le persone non possono girare intorno alle idee e alle illusioni. o sei o non sei. o sai o non sai .

e sinceramente non rimpiango nulla del mio passato. so che le esperienze mi son servite per capire che i riflessi e le immagini, e gli alibi, non sono realtà . non sono la base per la realtà. per la felicità. e quindi le apprezzo per quello che sono... un bagaglio, così come lo è lo studio della biologia a scuola... anche se in quel momento non capisci che un giorno potrebbe servirti per capire i cromosomi del tuo bambino...o il greco, che poi ti aiuterà a capire cosa significhi un termine... quelle esperienze mi sono servite nello stesso modo. per capire poi cosa NON VOLEVO E COSA NON VOGLIO per il mio futuro. e cosa invece VOGLIO.

io so di essere fortunata...

 
 
 

post confuso...

Post n°806 pubblicato il 04 Gennaio 2009 da babby.79

dolori. doloretti. la pancia che si contrae. i dolori sotto lo stomaco. ai reni. alle anche. ai fianchi. tutto che presagisce la nascita di nostro figlio. tutto che ci lancia segnali per non coglierci impreparati. per farci pensare ogni giorno " chissà se oggi..." ...

e noi che viviamo con la valigia pronta, tante emozioni in gioco e tante paure (almeno per me)... il programma delle prossime ultime visite di controllo... ECG, analisi... e la voglia di vedere finalmente il nostro piccolo atleta impunito...

e  intanto siamo qui,  a passare questi ultimi giorni di festa nel modo più sereno possibile...con il conto alla rovescia in atto,  con tutto l'occorrente pronto (a parte i particolari come i lenzuolini nella carrozzina che metteremo tra qualche giorno se "qualcuno" non fa scherzi...  e la cameretta da mettere un pò in ordine) e la sensazione che tanto qualcosa mancherà sicuramente... perchè credo non realizzerò mai cosa sta per accadere fino a quando saliremo in macchina con le contrazioni ravvicinate...

 fino ad allora avrò ancora questa sensazione di "lo posso fare domani perchè ancora ho tempo" e so che alla fine qualcosa rimarrà "fuori" .... è inevitabile. sono settimane che mi ripeto " devo prendere le cuffiette per ascoltare l'ipod"... mi ritroverò a metterle in valigia (forse) in un momento fortuito ... e così accadrà per tante altre robettine.... ma ora sento davvero che i giorni sono pochi. che non è più questione di mesi. vedo quell'orizzonte di un colore diverso, perchè cambierà la nostra vita...e credo che nulla sarà più come prima, perchè diventeremo due genitori...

sento che ho paura ma mi sento anche estremamente determinata.

sento che non sarà facile ma che ce la farò. per mio figlio io ce la farò.

sento che sarà un cammino nuovo, lungo una vita, pieno di momenti che mai dimenticherò.

e così... anche stasera... andrò a dormire con un giorno in meno sul calendario.... e tanto amore per il mio bambino che nuota nella mia pancia.

 

 

 
 
 

Post N° 805

Post n°805 pubblicato il 03 Gennaio 2009 da babby.79

un obiettivo culturale

per il 2009!!!

 
 
 
Successivi »
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31