Community
 
beside_me
   
 
Creato da beside_me il 10/05/2013

beside_me

telling stories between colours and photography,some words are flowers of silence.

 

il coraggio

Post n°71 pubblicato il 23 Aprile 2014 da beside_me

E’ la molla della vita, il coraggio.

 Accendemmo il fuoco perché avemmo il coraggio.

Uscimmo dalle caverne e piantammo il primo seme perché avemmo coraggio.

Ci gettamo in acqua e poi in cielo perché avemmo coraggio.

 Inventammo le parole e i numeri, affrontammo le fatiche del pensiero,

di coraggio : la prova che senza il coraggio non fai nulla,

 che se non hai coraggio nemmeno l’intelligenza ti serve.


E il coraggio ha molti volti : il volto della generosità, della vanità,

della curiosità, della necessità, dell’orgoglio, dell’innocenza,

dell’incoscienza, dell’odio, dell’allegria, della disperazione,

della rabbia,

 e perfino della paura cui rimane spesso legato da un vincolo quasi filiale.


Però esiste un coraggio che non ha niente a che fare con quei tipi di coraggio :

 il coraggio cieco e sordo e illimitato, suicida, che nasce dall’amore.

Non ha confini il coraggio che nasce dall’amore e per amore si realizza.

 Non tiene conto di alcun pericolo, non ascolta nessuna forma di raziocinio.

 Pretende di muovere le montagne e spesso le muove.


Oriana Fallaci, Insciallah

(e poi esiste "un coraggio" il cui volto non è importante,

si nasconde dentro le persone che ogni giorno lottano contro un dolore

e lo fanno silenziosamente).

 
 
 

Ciao...

Post n°70 pubblicato il 18 Aprile 2014 da beside_me

La memoria del corazón elimina los malos recuerdos

 y magnifica los buenos, y gracias a ese artificio,

 logramos sobrellevar el pasado.

La memoria del cuore elimina i ricordi brutti

ed esalta quelli belli,

 e grazie a questo artificio riusciamo a sopportare il passato.

Gabriel García Márquez
da PensieriParole

 
 
 

viaggi nelle letture

Post n°69 pubblicato il 15 Aprile 2014 da beside_me

È in noi che i paesaggi hanno paesaggio. Perciò se li immagino li creo;

se li creo esistono; se esistono li vedo. […]

La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori.

Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.


Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine

Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi,

 simili a palloncini che solo il caso muove eternamente,

 dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perchè.

I loro desideri hanno le forme delle nuvole.
Charles Baudelaire, I fiori del male

C’è un solo viaggio possibile: quello che facciamo nel nostro mondo interiore.

 Non credo che si possa viaggiare di più nel nostro pianeta.

 Così come non credo che si viaggi per tornare.

 L’uomo non può tornare mai allo stesso punto da cui è partito,

perché, nel frattempo, lui stesso è cambiato.

Da sé stessi non si può fuggire.
Andrej Tarkovskij, Tempo di viaggio

(i migliori viaggi li ho fatti guardandoti negli occhi,è lì,nel tuo sguardo pieno di amore,

che ho ritrovato la parte migliore di me)

 
 
 

D'amore e ombra di Isabelle Allende

Post n°68 pubblicato il 09 Aprile 2014 da beside_me

Senza pensarci Francisco l'attrasse a sè e le cercò le labbra.


Fu un bacio casto, tiepido, lieve,

tuttavia ebbe l'effetto di una scossa tellurica nei loro sensi.

 Entrambi percepirono la pelle dell'altro prima mai così precisa e vicina,

 la pressione delle loro mani,

l'intimità di un contatto anelato fin dagli inizi del tempo.

 Li invase un calore palpitante nelle ossa, nelle vene,

 nell'anima, qualcosa che non conoscevano o che avevano del tutto

scordato,

 perché la memoria della carne è fragile. [...]


A dire il vero fu appena un bacio,

 la suggestione di un contatto atteso e inevitabile,

ma entrambi erano sicuri che quello sarebbe stato

 l'unico bacio che avrebbero potuto ricordare

sino alla fine dei loro giorni e

 fra tutte le carezze

l'unica che avrebbe lasciato una traccia sicura nelle loro nostalgie.

(Ho come l'impressione che nei posti in cui si parla molto di anima,

 ci sia un gran bisogno di vedere quella parola per una volta almeno.I.A.)

da PensieriParole

 
 
 

Accade

Post n°67 pubblicato il 07 Aprile 2014 da beside_me

Ho conosciuto persone meravigliose,grazie alle quali sono cresciuta tanto.

Hanno reso i miei occhi più aperti sul mondo,mi hanno teso e stretto forte la mano

quando mi sentivo fragile al punto tale da sentirmi  come una bambina davanti ad

sedia troppo alta da raggiungere.

Hanno illuminato la mia mente,

hanno arricchito di bene il mio cuore.

Hanno fatto crescere la mia sete di studio e verità.

Hanno riempito di fiori meravigliosi il giardino della mia vita.

Queste persone portano il nome della mia famiglia,e dei miei amici più cari.

A loro devo la consapevolezza di come sono e desidero essere,migliorandomi sempre.

A chi ha occhi chiusi ed ha sputato cattiveria e falsità devo la chiarezza

di come non voglio diventare.

(come diceva la mia saggia nonna,la bocca è un bello strumento,

possiamo con essa creare dei castelli meravigliosi ,

facendo credere quello che ci fa più comodo,

ma i fatti poi con il trascorrere della vita ,

ci illuminano sulla reale natura di alcune persone,

e quella ci fa riflettere su che strada vogliamo prendere

e chi scegliamo di avere accanto.)

 
 
 
Successivi »