Creato da beside_me il 14/11/2014

beside_me

telling stories between words and photography

 

Manhattan

Post n°5 pubblicato il 25 Novembre 2014 da beside_me

 

 

 

 

 

Gli occhi toccano la città,molto prima che le mani siano dentro le cose che vedono.

Succede ogni volta che sono dentro un viaggio,e ci sono dentro molto prima che i miei

piedi abbiamo toccato il suolo.

E' una dimensione diversa che mi aiuta ad essere parte integrante di ciò che vivo.

Di alcuni luoghi non conservi solo le immagini,conservi soprattutto le emozioni legate

a quelle immagini..e così il colore di un edificio a cui sei affezionata,diventa come un

cappotto che scegli di indossare,quando fuori il vento freddo pizzica la pelle.

Il verde dell'albero che saluti tutti i giorni diventa un amico di cui puoi fidarti

l'azzurro del mare diventa un foglio su cui scrivere i tuoi pensieri

(chissà i pensieri cullati dalle onde dove arrivano)

Ed ho imparato che nulla è eterno,che molte cose che vorresti stringere e

tenere forti nelle tue mani,possono da un giorno all'altro andare via.

Che alcuni abbracci nei quali vorresti perderti possono chiudersi.

 

che le persone che ami,possono non esserci più.

La vita può toglierti tutto,nella stessa misura in cui può donare.

Ogni volta che succede penso a quanto sia importante per me

"essere dentro le cose".

   

  

  

 
 
 

Prospettive ed energie

Post n°4 pubblicato il 24 Novembre 2014 da beside_me

Mamma sai che Samantha ha fatto un'intervista

e si è rivolta anche a me che sono una bambina,

dicendo che non dobbiamo mai smettere di credere nei nostri sogni

perchè lei sin da bambina amava fare l'astronauta

e ci è riuscita!

Ecco,quindi se io ci credo..e mi impegno

vero mamma che divento una veterinaria!.

(è emozionante poter vedere un'italiana in un progetto così importante,ed è ancora

più bello ,sentire la propria figlia, che orgogliosa fa suo un messaggio che incoraggia

in modo positivo a credere nei propri sogni e desideri.)

 
 
 

*

Post n°3 pubblicato il 20 Novembre 2014 da beside_me

I colori possono raccontarti storie .

Perché alcuni dipinti ,sono tele di pensieri nudi.

E tutto ciò che vedi arriva in modo crudo ,

La naturalezza, madre delle cose semplici,

veste di tessuto emotivo lo scorrere della vita.

 

(Come succede per i colori di alcuni viaggi,

esplodono all'improvviso nella nostra memoria,

lasciando impronte di immagini e luoghi,

quelle famose impronte che proteggono i nostri ricordi di emozione.)

 
 
 

*

Post n°2 pubblicato il 18 Novembre 2014 da beside_me

Le nostre parole sono spesso prive di significato.

Ciò accade perché le abbiamo consumate, estenuate,

svuotate con un uso eccessivo e soprattutto inconsapevole.

Le abbiamo rese bozzoli vuoti.

 Per raccontare dobbiamo rigenerare le nostre parole.

 Dobbiamo restituire loro senso, consistenza, colore, suono, odore.

 E per fare questo dobbiamo farle a pezzi e poi ricostruirle.


Nei nostri seminari chiamiamo "manomissione" questa operazione di rottura

 e ricostruzione.

 La parola manomissione ha due significati, in apparenza molto diversi.

Nel primo significato essa è sinonimo di alterazione, violazione, danneggiamento.

 Nel secondo, che discende direttamente dall'antico diritto romano

(manomissione era la cerimonia con cui uno schiavo veniva liberato)

essa è sinonimo di liberazione, riscatto, emancipazione.


La manomissione delle parole include entrambi questi significati.

Noi facciamo a pezzi le parole (le manomettiamo, nel senso di alterarle, violarle)

e poi le rimontiamo

(le manomettiamo nel senso di liberarle dai vincoli delle convenzioni verbali e dei non

significati).


Solo dopo la manomissione, possiamo usare le nostre parole per raccontare storie.

La manomissione delle parole.


Gianrico Carofiglio

 
 
 

*

Post n°1 pubblicato il 14 Novembre 2014 da beside_me

Le nuvole fanno da cornice al sole,coprendone i contorni,

il giallo accarezzato dal bianco,crea sfumature di violetto ,

mentre il cielo morbido diventa palcoscenico di colori .

Il canto dei gabbiani al mattino presto,

sveglia il mare ed il loro suono vibra sugli alberi del giardino ,

dando vita e luce agli occhi attenti di chi li osserva..

La bellezza della natura,riempie le stanze stanche dell’anima,

nutrendole di emozioni pure.

Il caos della vita quotidiana ,campo di battaglia per molti,

per alcuni istanti diventa respiro leggero ,

come se il corpo diventasse parte di ciò che vede 

 e non fosse solo spettatore estraneo e lontano..

fotografia reale di un sorriso fermo tra le guance che lo proteggono e curano.

 

(non permettete a nessuno di togliervi il sorriso,mai)