Creato da biangege il 29/12/2009

Bian e Gege

I diari di viaggio di due mototuristi

 

« 16 gennaio 2013: 10.000 ...27 aprile - 1° maggio 20... »

25 aprile 2013: "angeZ acimaronaP al e azzasoR id airellag al"

Post n°69 pubblicato il 26 Aprile 2013 da biangege
 

... ovvero "la galleria di Rosazza e la Panoramica Zegna" al contrario

Annunciazzio', annunciazzio'... Giuseppe e Luana si sono comprati la Transalp!
Per Giuseppe è un ritorno di fiamma, dopo le esperienze trialistiche in "gioventù", per Luana qualcosa di completamente nuovo: "Volete fare un giro con noi? allora partiamo per gradi" -proponiamo- "facciamo la nostra Strada del Cuore così Luana prende confidenza col posto della zavorrina..."
La sera prima Giuseppe ci chiama "ma no, sai, vedi, cioè... quel giro mi sembra troppo breve...". "Ah sì?" pensa il Bian "mo' ti frego io"... "Allora facciamo un bel giro sulla Panoramica Zegna, i 26 km più belli delle Prealpi"

La mattina siamo puntuali all'appuntamento sulla tangenziale, l'idea malvagia è di prendere la Zegna direttamente da est e andare verso Rosazza, poi buttiamo dentro la sorpresa. Autostrada A8/A26 fino a Romagnano Sesia e poi risaliamo il corso del fiume deviando per Pray e Trivero, dove ci fermiamo nella Valle dei Rododendri dell'Oasi Zegna, ma le piante non sono ancora in fiore, peccato.

Giuseppe mostra grande confidenza con la moto (del resto non è un novizio) ma anche Luana se la cava benissimo come passeggera, saliamo sulle belle rampe curvose della SS232 ad andatura allegra e ci fermiamo a Bielmonte per il picnic ammirando il panorama purtroppo non limpidissimo, quindi ripartiamo scendendo sempre allegramente fino a Rosazza...

... e qui arriva la sorpresa del diabolico Bian: "adesso andiamo a Oropa": in realtà la cosa era stata anticipata a Giuseppe durante la sosta picnic, ma una cosa è vedere la strada sulla cartina, un'altra trovarsi di fronte alla SP513... eppure saliamo per tutti i tornanti senza alcun problema, anzi con gran divertimento! Alla Galleria di Rosazza rischiamo di dover tornare indietro: a una decina di metri dall'ingresso c'è un lastrone di ghiaccio, ma un solco permette di passarci in mezzo, con cautela. Guadagnamo così l'uscita sul versante di Oropa e scendiamo verso il Santuario.

Anche qui sosta per la visita (G. e L. non c'erano mai stati) e poi si torna a casa, via Biella e A4, dopo una piacevolissima giornata, con Luana pienamente soddisfatta... mai sottovalutare i novizi, anzi, le novizie!

La mappa

Tutti gli itinerari

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

jenny1966_2016Fanny_Wilmotbiangegestefyy60falsapiriteRavvedutiIn2olgy120annamatrigianogiuseppe.marcarinivololowpepedgl16tekilalpaneghessafalco1941amorino11
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK