Creato da savino.metta il 02/05/2010

libero pensiero

Riflessioni in rima, acrostici, parole e musica

 

Il pescatore

Post n°281 pubblicato il 31 Luglio 2015 da savino.metta

 

pescatore

Camuffato l'amo il pescatore attende l'abbocco della ignara preda ...

 

 

Tramontava il sole, colorando le acque del mare
con languidezza le onde si adagiavano sulla spiaggia.
La vetta della collina su cui sorgeva il borgo antico
rispecchiandosi nelle acque, si dondolava nel movimento del mare.
Le onde infrangendosi su uno scoglio, bagnavano
con spruzzi il pescatore
Da ore buttava e ributtava in mare l'amo con l'esca.
Nessun pesce sembrava voler abboccare
Deluso, con il retino vuoto, decise di ritirare gli attrezzi per andarsene.

Improvvisamente un filo si tese curvando verso il basso la canna,
il viso del pescatore si aprì ad un sorriso di soddisfazione,
armeggiando sul mulinello fece affiorare a pelo d'acqua la sua preda,
la canna da pesca curvandosi sembrava dovesse spezzarsi
Forsennato era il muoversi del pesce che tentava di liberarsi

Tra lo stupore del pescatore un altro pesce, enorme, affiorò
balzava fuori dall'acqua, brillando argenteo alla luce del sole,
saltava intorno alla lenza quasi a volerla colpire per spezzare il filo,
Fatica sprecata, il pescatore portò a riva la sua preda
con gesti calmi e sicuri slamò il pesce riponendolo nel retino

Preparò un'altra esca calando di nuovo l'amo in mare,
si fece rivedere il pesce, girando intorno alla lenza
si tuffava e ricompariva tra le onde come per farsi notare
poi sparì nel profondo, ridando all'acqua una calma apparente
Qualche attimo e la canna da pesca si curvò,
non fece alcuna fatica il pescatore nel portare a riva la preda
questa
si lasciava trascinare senza dimenarsi,
sembrava quasi essere consenziente ...

 

                                                                              

 

 

L'amo

  

Non era molto calmo il mare, ma non avevo paura
lei, al mio fianco si sentiva sempre sicura
Lo sciabordio di onde su vascelli lontani
nascondevano nell’acqua, rumori sinistri … strani


No ... Noo ... Nooo ... no quel boccone ,  via da lì
Fù un attimo … un momento solo, e sparì
La rividi argentea al sole brillare
fù presa da calme dita
messa in un retino, a boccheggiare
Inutili i suoi spasimi, ultimi aneliti di vita


Tu sapevi scogliera
non potevi dire che quell’esca assassina era
Lo vorrei anch'io, quell'amaro boccone adesso
eccolo…lo vedo…quell’amo è lo stesso
ora lo ingoio
eccomi  amore,  anch’io  muoio

 

     

 

 

Solo l'essere umano può provare emozioni ...?!?...
Può avere e provare le stesse emozioni un essere che l'uomo definisce non pensante .?...
Provare disperazione e dolore fino a volere rinunciare alla vita per amore...?..

Chissà ...forse ogni goccia degli immensi e salati mari
sono le lacrime di dolore versate per un perduto amore...


 


Protected by Copyscape Duplicate Content Protection Tool
Licenza Creative Commons
 
 
 
Successivi »
 

CIAO...

   glicine =amicizia sincera

                   Benvenuto
Guarda le pagine pubblicate

                             °°°°°


                
Protected by Copyscape Duplicate Content Protection Tool 
                Licenza Creative Commons
 Opere edite by Savino Metta 
 è concesso in licenza sotto la 
 Licenza Creative Commons 
 Attribuzione - Non commerciale
 Non opere derivate 3.0 Unported
.

Le autorizzazioni nell’ambito di
questa licenza
possono essere
disponibili da
:

http://spazio.libero.it/savino.metta/

                  Guarda
                    

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: savino.metta
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 67
Prov: TO
 

NOTA COPYRIGHT

Le parole sono...
il mio pensiero...

Alcune pubblicazioni di queste
pagine,  invece,  sono  state
create e modificate con immagini
reperite dalla rete.
Ove involontariamente siano
stati violati diritti  di copyright,
i detentori possono contattarmi
sarà un piacere poterli ringraziare
qualora  volessero   la  rimozione
sarà  mia  cura  provvedere

         

Libero sarà quel pensiero
che aprendo le ali nel suo volo
cercherà nelle altrui bellezze,  
la forza delle sue certezze... 

 

A volte il nostro parlare...
non riesce a coprire i nostri silenzi
un fiore può dire le cose
che non riesci a dire con le parole

clicca quì e guarda

<<<<<>>>>

 

Colorerà il sole
Inuovi giorni
Abbagliando i pensieri
Oscuri e grigi...

 

Primavera

Burrasca in arrivo...

Le tue parole,
come l'acqua chiara
di una fonte,
disseteranno le arsure
del mio sapere...
Come il batter d'ali
nel volo di una farfalla,
leggere, si poseranno
in fondo al mio cuore...

 

unione...

unione

libero volo..

libero volo...

 

ULTIME VISITE AL BLOG

savino.mettadonadam68luce78_2simona_77rmmoschettiere62tedoforo3cile54street.hasslefantasminalivesifabrigiorgia_lippibabrunoMarquisDeLaPhoenixre.angelobriciolabau