Creato da archibonarrigo il 02/12/2009

Architecture Design

World of modern contemporary architecture.

 

 

Today's News

Foto di archibonarrigo

 
 
 

FOUNTAIN ARTISTIC PIAZZA S. STEFANO

Post n°2 pubblicato il 03 Dicembre 2009 da archibonarrigo
 
Foto di archibonarrigo

© I PLAN FOUNTAIN ARTISTIC PIAZZA S. STEFANO

    V a r a p o d i o , Reggio Calabria, Italy
___________________________________________

Fontana Artistica


DRAFT FINAL AND EXECUTIVE.

Following the office conferred by the Town, for the preparation of a preliminary draft, final and executive, whose main characteristics are described in the technical annexes prepared, has been drawn up the draft referred to above, taking into account the maximum available, deciding on the type of intervention required for the restructuring and restoration of cast iron fountain in Piazza di S. Stephen served dall'acquedotto (reservoir distribution) located at the "Court", taking account of expenditure incurred for the restoration of speech and of the precariousness of the same fountain, has opted for the creation of a new artistic stone fountain , replacing the existing cast iron, keeping the same architectural and artistic features.

SUMMARY DESCRIPTION OF WORKS.

Works that are the subject of contract can be summarized as follows, subject to the requirements that the Executive will be issued by the Directorate of Works. The shape and size of works, which are the subject of the contract, resulting from the drawings. Here is a brief description of the works with details of the site where will rise and the main dimensions.
The intervention of the work of renovation of the Fountain located in P.zza S. Stephen, concerns:

Fontana Varapodio

PIAZZA FONTANA ARTISTICA S. STEFANO.

For the measure necessary to remedy the disadvantages mentioned above, it is proposed the implementation of a new artistic stone fountain, replacing the existing cast iron, keeping the same architectural and artistic features, and in particular the implementation of the following works:
- Dismantling of buildings in a solid stone (of any type and size) of fine workmanship which capitals, artistic fountains, columns and bases and any other similar item, including:

Fountain Artistic


- books and resources necessary for disassembly, including bridges and puntellature Service
- release of the sealing elements with removal of resulting materials - wood sling with the appropriate section and consistency, including ligatures by steel cables
- assist with wrapping of wood and ropes made of steel or nylon bands -- decrease the work plan with appropriate hoisting gear
- moving in the vicinity of the castle for the drop shot down and all other fees and teaching to give the finished work to perfect rule of art.
- Fontana reggina art in stone, of excellent workmanship, created in accordance with the drawings attached to the project (following the same decorative elements of the existing fountain in cast iron), with four trays for collecting water and grill, four fountains artistically worked, surface Martellini, provided and put to work by mounting a land base set in concrete, including plumbing, piping and discharge outlet, with polyethylene tubing encased in the column and any other fees and teaching to give the finished work to perfect rule of art.

 

      

- Measures to cut the solid stone reggina for the fountain of artistic creation: a square base of size 75x75x cm h = 50 cm of which 15 received, complete with friezes and decorations, (over a range of stone floor, connecting with the existing pavement), which will be placed on a block of 70x70xh = 55 cm with four trays of dimensions 50 cm deep, 60 cm wide and 20 cm in height, with its cover siphon from 20x20xh = 35 cm, complete with friezes and decorations; above this block will be made the backbone of the size of 70x70xh = 120 cm, complete with friezes and decorative fountains and four artistically worked, or the size of 55x55xh = 120 cm and fontanelle collected, resting on a thickness scale cm 60x60xh = 20 and surmounted by a capital always form a square the size of 67x67xh = 15 cm; regarding the summit or peak, will be processed on a block of stone the size of Lazarus 20x20xh = 50 cm and above the disk diameter of 30 cm, 4 cm thick, or replacement of existing cast iron fountain on the old according to the instructions given by management.
- Remake of the pipeline with water pipes in high density polyethylene.

 

Project by architect Pasquale Bonarrigo


Web site:

http://www.archibonarrigo.webs.com/

http://www.bonarrigo.altervista.org

The Team at Architecture & Design ≈
Architect Pasquale Bonarrigo ≈
Reggio Calabria, Italy ≈

___________________________________________

 
 
 

Storia & Filosofia dell'Architettura

Foto di archibonarrigo

La Scienza dell’Architettura è una scienza empirica perchè basata sull’esperienza, esperienza che è in primo luogo di tipo tecnico per poi diventare teorico-stilistico. L’uomo è spinto dal desiderio di bellezza, un desiderio destinato però a no essere mai soddisfatto perchè anche l’opera d’arte non fa nient’altro che renderci un’immagine di bellezza ideale. Il desiderio di poter costruire sapendo e quello di esprimere con un opera la nostra identità sono però funzioni indispensabili per l’uomo, e l’uomo architetto spinto da questi tre desideri si può definire inventore di forme e non creatore proprio perchè le forme nell’ “arte” preesistono.

Si potrebbe affermare che la scienza dell’architettura è la collezione e l’organizzazione delle informazioni sui fattori architetturali. L’arte dell’architettura è fare scelte abili per risolvere questi fattori, alla luce dei compromessi, delle interdipendenze e delle priorità. Gli architetti esperti hanno conoscenze in una varietà di aree (per esempio, stili e pattern architetturali, prodotti, insidie e tendenze) e le applicano alle proprie decisioni.

Tralasciando tutti i principi necessari per prendere decisioni architetturali, praticamente tutti i metodi architetturali raccomandano di tenere una registrazione delle soluzioni alternative, delle decisioni, dei fattori influenti e delle motivazioni relative ai problemi e alle decisioni significative.

L’architettura è la scienza che sembra abbia dato il maggiore apporto alla formulazione teorica del Rinascimento. Non si può dimenticare che due dei caratteri fondamentali di questo periodo, la prospettiva e la ripresa della classicità, sono strettamente pertinenti all’architettura. La nuova architettura usa la prospettiva per determinare spazi compiuti e finiti, opposti agli spazi infiniti del gotico. Ciò che distingue nettamente la nuova scienza architettonica è l’uso di un progetto. Nasce un metodo matematico e geometrico che guida la mano degli artisti in modo non empirico ma razionale. Se nel Medioevo la progettazione si limita all’applicazione d’alcune regole, nel Rinascimento è una fase preliminare fondamentale alla realizzazione dell’opera. Un progetto teorico, definito sulla base di chiare leggi matematiche, assicura la perfetta riuscita finale. La struttura che tiene in piedi un edificio risponde a regole precise e diviene più autonoma rispetto alla decorazione.

La musica, il cinema, la danza, la pittura, l’architettura e la scienza in genere, diventano veicoli di approfondimento della conoscenza dell’”altro”.

Fonti: Storia dell’arte

autore: architect pasquale bonarrigo.

 

Web site:

http://www.archibonarrigo.webs.com/

http://www.bonarrigo.altervista.org   

 

The Team at Architecture & Design ≈

Architect Pasquale Bonarrigo 

Reggio Calabria, Italy 

 

 
 
 
« Precedenti
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

shipperarchibonarrigolacky.procinopantouffle2011aleioete1DJ_Ponhzipsicologiaforenses.f2009celestesalvatorePhoenix_from_Marsclaudio2012senriconapoleoniangy0275mikygelo
 

ULTIMI COMMENTI


Inviato da: archibonarrigo
il 17/03/2011 alle 21:36
 
Chi sono? Ho conseguito la Laurea in Architettura presso...
Inviato da: archibonarrigo
il 17/03/2011 alle 21:34
 
Attivita' professionale . . . Lo studio...
Inviato da: archibonarrigo
il 17/03/2011 alle 21:31
 
Benvenuti nel sito dello Studio dell’arch. Pasquale...
Inviato da: archibonarrigo
il 17/03/2011 alle 21:30
 
• Ogni alba ha i suoi dubbi. (Alda Merini)
Inviato da: archibonarrigo
il 05/12/2009 alle 12:18
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

GRAFICA 3D RENDERING

Grafica 3D Rendering di Esterni

  Rendering, di esterni in grado di ambientare il modello tridimensionale inqualsiasi situazione atmosferica e ambientale. La possibilità dirichiedere rendering notturni o diurni, scegliendo in anticipol'intensità di luce che la committenza riterrà più opportuna.

 Designer Architect Pasquale Bonarrigo

 Rilievi, strumentali con stazione totale laser di facciate storiche, facciate digrandi dimensioni, elementi strutturali, e di tutti gli elementiriconducibili a rilievo fotogrammetrico.

 

Designer Architect:     

                info@bonarrigo.tk

                 www.bonarrigo.tk

 


 

 

RESTITUZIONI FOTOGRAMMETRICHE

Rilievi e Restituzioni Fotogrammetriche

  Rilievi, strumentali con stazione totale laser di facciate storiche, facciate digrandi dimensioni, elementi strutturali, e di tutti gli elementiriconducibili a rilievo fotogrammetrico.

 Con l' appoggio di rilievi fotografici in alta risoluzione, restituiamol'oggetto rilevato, in maniera estremamente capillare e precisa,consegnando al committente, la fotografica rototraslata perfettaente inscala, e la conversione in formato dwg vettoriale, sia degli elementipropri (finestre, porte, greche), sia degli elementi derivati (crepe,fessure, distacchi di intonaco,ecc).La consegna avviene in formato dwg © secondo la release scelta,georeferenziato.


 

The art of architecture.

 

In un moderno ufficio un team di professionisti realizza studi di progettazione accurati, dando un eccellente supporto a ingegneri ed architetti.

Grazie ai migliori software di modellazione 3D vengono eseguite simulazioni di grande realismo.

Lo staff di architetto pasquale bonarrigo. 89010 Varapodio, Reggio Calabria, Italy.

The Team at Architecture & Design - Architect

 

prodotti e servizi sviluppati dal - Gruppo -  Studio tecnico Bonarrigo, proprietario dei domini Archimagazine, Tetto Solare Fotovoltaico e NovArchitectura.

 

 

PLAYLIST VIDEO YAHOO

Caricamento...
 

DESIGNER ARCHITEKTURA

Designer Architektura

"La capacità di giudizio personale matura nella solitudine con la riflessione, il dubbio e richiede di saper guardare il mondo con curiosità, con stupore, con ingenuità, con cuore puro.
Tutte cose che, di solito, non sappiamo fare."

Designer Architect:     

                info@bonarrigo.tk

                 www.bonarrigo.tk

 

SULL'ARCHITETTURA IN ITALIA

Come definite l'architettura? Cosa vuol dire fare architettura oggi?

L'architettura ha il suo nome, non ha bisogno d'altro. Vorremo piuttosto contrapporre due modi di indicarla, solitamente utilizzati come sinonimi: "Ars construendi vs ars aedificandi". L'edificare è per noi il modo in cui il costruire si rende inautentico: è l'aedis facere, il costruire templi enunciando enfaticamente la loro erezione e mutando un dono, in un "prodotto" intenzionalmente perseguito. Laddove, invece, costruire è lavorare in silenzio nella consapevolezza che all'architetto non è dato ipotecare il futuro e imporre alla pietra le sue metaforizzazioni indebite. Perché la costruzione ha una vita propria, che non appartiene all'architetto. Il tempio sarà, poi, se dovrà essere: non sta a noi "edificarlo" e non sta a noi "edificare" l'umanità, ci penserà il tempo, ci penserà un dio, se ancora ci sarà un dio a pensarci.

Chi costruisce non sa, in realtà, cosa abita ed abiterà (oltre a quest'uomo qui e a quella donna lì, che vedo e che tocco) la sua costruzione: non lo sa e, aggiungiamo, non deve saperlo perché quel che lui può pretendere di sapere, per quanto gli sembri titanico, sarà sempre spaventosamente insignificante e insulso. Il costruttore gotico, questo nomade che si allontanava indefinitamente da se stesso, sapeva bene d'essere strumento di qualcosa che lo trascendeva: l'architetto, nel corso della seconda metà del millennio, lo ha progressivamente dimenticato, oggi l'edificazione ha sgominato la costruzione. L'edificante "fa Arte" (fa il tempio) e sa perfettamente di fare Arte (maiuscolo), e con questa semplice illusione distrugge alla radice ogni possibilità d'arte (minuscolo); perché distrugge, in realtà, la stessa ragion d'essere di un artigianato, la sua dignità e la sua necessaria umiltà, quella che l'architetto dovrebbe imparare non appena prende in mano la sua prima matita.

L'architetto edificante è, dunque, nell'uso che facciamo di questa parola, portatore di hybris e perciò fatalmente e diabolicamente sconfitto proprio quanto più si danna per vincere. Più l'architetto si autocertifica "artista", più vuole edificare, proclamando la sua libertà creativa e la sua indomita genialità, più urla l'importanza epocale di quello che fa e più fatuo, insulso, inutile, diviene il suo operare. Troviamo perciò auspicabile un'architettura non edificante anche se ci rendiamo perfettamente conto dell'inattualità di quest'auspicio.

 

ARCHITETTURA ITALIANA

Esiste un'architettura italiana? In che senso se ne può parlare? Cosa la caratterizza?

Certo che esiste. La caratterizzano: colorito vivace, sguardo sereno, sorriso serafico, nessun movimento. Sembra la mummia di Lenin quando era ancora viva e si faceva la fila per farci quattro chiacchiere. Mai che rispondesse. Parlare, però, se ne può parlare. Parliamone.

Ci s'insegna ultimamente (e lo si fa, se occorre, a colpi di mortaio) che in due cose serve credere: nel Mercato e in Dio (il nostro Dio, naturalmente). Il resto va da sé. L'ottimismo dei tempi, è evidente, deriva dall'identificazione del bersaglio con il suo diametro più esterno, in modo tale che solo al miope grave e al mentecatto sia consentito mancarlo. Dio e Mercato sembrano, del resto, un'ottima accoppiata. Esauriscono i bisogni dello spirito e anche quelli del corpo. In Italia, risparmiatori come siamo, abbiamo ulteriormente ridotto la possibilità di sbagliare il tiro rinunciando a Dio che, ad occhio e croce, è l'anello debole del duetto. La nostra plurisecolare tradizione cattolica e la presenza sorridente ma vigile della chiesa ci consentono queste deliziose forme d'oblio: l'Italia è il solo paese al mondo in cui si può benissimo fare a meno di credere in Dio restando perfettamente ortodossi.

 

GROUP FACEBOOK ARCHITECTS