Creato da ultrazor il 24/03/2012

Made in Italy.

Soli,abbandonati e col c...o per terra!

 

 

4 Q e ½!.

Post n°28 pubblicato il 14 Novembre 2012 da ultrazor

E' finita!.Finalmente è finita!.Basta,basta!.Ho dato il sangue,sono pieno di ferite,sembro tornato dall'Afghanistan!.Ultrazor is home!.Sono reduce dalla raccolta delle olive,non voglio avere più a che fare con gli alberi,quando ne vedo uno per strada,giuro mi metto ad urlare come un pazzo e fuggo ingranando la quarta!.Una splendida annata,i sabini me lo ciucceranno alla grande e l'estremo sollazzo che  balena sul mio volto nel vederli rosicare,è qualcosa di inimmaginabile.Queste sono le vere soddisfazioni della vita:i costruttori carcerati e tu che ti godi l'olio per due anni.Mmmmh!.Stanotte lo macino,poi domattina lo vado a prendere e mi mangio subito una bruschetta,venite con me al frantoio?."Quanto ne hai fatto?.Più di te invidioso!.Non ci credo e dove lo avevi?.A casa,scemo!.E ti hanno fruttato tutto quell'olio?."Da quando quei 10 ulivi mi hanno dato 4 quintali e mezzo d'oliva e circa 70 litri d'olio,rompono tutti le scatole e non si vive più.Almeno la soddisfazione di pesare il barile,ma niente.Al frantoio erano nei guai fino al collo,quindi il pannolino me lo sono cambiato da solo anche stavolta.Caricalo,pesalo,travasa e così via.In definitiva gli addetti a chiacchierare ed io che imprecavo a destra e manca,tirando giù il calendario intero,finchè non è arrivato mio padre con l'auto.A proposito,è stato operato ieri pomeriggio e dopo un ora e mezza di intervento è tornato a casa.Questa sarebbe stata la settima volta,se fosse andato tutto a rotoli,avrei chiamato "Striscia la Notizia",così mi avreste visto in televisione.Appena varcato la soglia,ha cominciato a dire la sua solita raffica di stupidate illogiche,tanto che mia madre,a ragione,è sclerata e i vicini si sono accorti del suo rientro.Roba del tipo:le fette biscottate non le ha mangiate perché è diabetico e c'era la marmellata,mentre il cornetto al bar,quello sì che è salutare!.D'altronde mio padre è un po' come una donna,magari dice no ma i fiori se li prende.Ho un padre moderno!.Che vogliamo fare con questi anziani?.Si tratta di quei matrimoni all'antica,dove tutti si vogliono bene!.E prima sì eeeh?!.Regnava la concordia,adesso manca il rispetto!.E poi con il Papa!.Ma vaff......o!.Dunque,dovevo rispondere a parecchie domande,ho fatto un po' un sunto cercando di rielaborarle per renderle più comprensibili,comunque il senso non è stato stravolto.Non cito gli utenti che ringrazio,anche perché ho detto che avrei risposto tramite il blog,ho a disposizione più spazio.

Secondo te e possibile riprendere questo paese per i capelli?

Ahimè,temo di no!.I danni sono stati già fatti,a dire il vero l'Italia sarebbe dovuta fallire già nel passaggio tra la Prima e la Seconda Repubblica,a seguito dell'esperienza disastrosa del governo Craxi.All'inizio degli anni '90,la politica fece di tutto per riequilibrare la situazione ed è in parte è riuscita ad aggiustare i conti pubblici,ma la voragine del debito non stata è colmata,si è soltanto voluto evitare che questo fosse un fallimento accelerato.In altri termini,abbiamo spostato nel tempo gli effetti di una conseguenza che oggi appare nettamente tangibile.Malgrado ci sia chi dice:"Non c'è due senza tre" e siccome per passione da anni mi occupo di economia,non ti nascondo che noi,molto probabilmente,anche se manca l'ufficialità e Monti certamente non lo dice,così come non lo dirà chi verrà dopo di lui, siamo già falliti.Stiamo semplicemente ricomprando il nostro debito dalle banche inglesi e francesi che lo detengono nella misura del 50 % ciascuno.Per questo a più riprese è stato ripetuto che l'Italia non ha bisogno degli aiuti dell'UE.Quando le banche estere saranno rientrate del loro credito,noi potremo tranquillamente fallire.

Perché insulti sempre l'Italia e gli italiani,la colpa è dei politici.

Io non insulto nessuno,cerco di raccontare,a modo mio,le cose come stanno.Più che altro è un tentativo di spronare la gente a migliorare prima di tutto se stessa e poi il paese.Se siamo in questo stato la colpa è di tutti,perché la politica siamo noi che la facciamo,altrimenti non ci sarebbe differenza tra buona amministrazione e malgoverno.Purtroppo ciò a cui assistiamo è figlio della mentalità italiana retrograda,tanto da rappresentare un nuovo medioevo nella modernità.Cerchiamo di svegliarci da questo sonno perpetuo,siamo terribilmente indietro rispetto a resto d' Europa!.Poi se a te sta bene così,contento tu contenti tutti.A me sinceramente no,non sono un mediocre.

Tu che parli tanto bene delle altre nazioni,sai veramente come va la vita lì e che soprattutto sono meglio degli italiani?.

Allora ti rispondo come farebbe l'on Casini:"Non è questione di essere meglio o peggio,ma di comprendere che certi diritti spettano a tutti e che non si possono privilegiare gli stranieri a scapito dei cittadini italiani".Chi sta in difficoltà si aiuta in base alla disponibilità,ma per me prima vengono i connazionali e poi gli stranieri.Fatto che noterete anche all'estero,nessuno vi stende i tappeti.Per quanto riguarda corruzione,mafia,lottizzazioni abusive e altre puttanate degli italiani,posso affermare con certezza che la legalità non fa parte del nostro DNA,per cui,o ci diamo una regolata tutti a partire dal sud,o sarebbe giusto scomparire dalle cartine geografiche di tutto il globo.Certi fatti avvengono solo in Italia,gli altri hanno capito che senza regole non si va avanti,che poi tutto il mondo è paese è vero fino ad un certo punto.Basta vedere cosa dicono di noi all'estero e ciò che sta facendo il giro del mondo sulla nostra Repubblica.

Hai visto lo scandalo che è successo anche negli Usa?.Cosa ne pensi?.

Sì,l'ho seguita tutta la vicenda e credo che quello americano sia un popolo straordinario,perché si sta parlando veramente di una barzelletta!.Questo generale avrebbe intrattenuto una relazione via mail con la segretaria e altre due donne ed è stato costretto a dimettersi.In una vera democrazia che funzioni,chi riveste un ruolo politico ed è quindi un personaggio pubblico,deve dare l'esempio e soprattutto un 'immagine di sé più limpida e trasparente possibile,per cui in un dato ambiente,certe leggerezze le paghi.Da profondo estimatore della cultura statunitense,devo dire che le americane si fanno molto apprezzare,ma sul lavoro non esiste,fuori tutto può succedere.Ci sarebbe da chiedere agli americani cosa ne pensano di Berlusconi,le olgettine e Ruby!.Se potessi farei volentieri a cambio,non so voi!.

Roma è una splendida città non pensavo si stesse così male.

Malissimo!.Specie in provincia,dove all'ignoranza della gente si mescolano le malefatte degli amministratori.Pensate che l'immondizia sta andando in Olanda esattamente come si è fatto per i rifiuti di Napoli e la città per l'emergenza è stata paragonata a Sofia.

Come si fa a combattere la corruzione?.Esiste un sistema che può aiutarci a sconfiggerla?.

No,possiamo solo attenuarla.Lo strumento più efficace rimane la denuncia all'autorità competente,coadiuvata da valide prove,meglio se su supporto audiovisivo o sulla base di testimonianze dirette o indirette.E' lo stesso problema che si ha per l'estorsione.Finche non metti una telecamera nascosta nel retrobottega,il pizzo lo pagherai a vita.Si dice che la Nigeria sia il paese più corrotto del mondo,ma in Italia per la corruzione siamo ai livelli del Ghana.Senza dubbio è vero che si tratta di una tassa occulta.

Perché voi giovani rinunciate a combattere e decidete di lasciare l'Italia?.

Intorno a me non c'è nessuno,i tempi sono cambiati e gli anni 70 abbastanza lontani.Se scoppia una rivoluzione sarei il primo a scendere in piazza.Detto questo non la faremo mai,perché non siamo un popolo di rivoluzionari e ci sono troppi interessi in ballo.Come si fa a fare una rivoluzione se ci sono persone che vanno alle manifestazioni pagate dai partiti e manovrate dal primo burattinaio del momento?.Rivoluzionari si nasce,non si diventa.E qui la Rivoluzione del 1789 ancora deve arrivare,compresa quella industriale.Vi sembra imprenditore uno che utilizza i fondi statali anziché rischiare i propri soldi e si arricchisce a danno degli altri,non pagando i debiti,creando disoccupazione e disuguaglianze?.Una volta se eri insolvente andavi in galera o diventavi schiavo,ora più "fai buffi" e più sei ricco e benvoluto dal resto della massa.Mi chiedo:"Ma non si vergognano ad uscire di casa con tutto il denaro che devono alle persone?".Quando vado al supermercato,per ora,sembra non avanzare niente al cassiere.Loro non fanno a meno di nulla e continuano a vivere nel lusso più sfrenato,invece di sputarsi in faccia quando si guardano allo specchio.Se non dovessi avere più i soldi non mangerò,di andare a rubare come fanno loro ogni giorno che Dio manda in terra non se ne parla proprio!.Questi e i loro governi di centro-destra invece di portarci il progresso ci hanno portato il regresso,annullando quei pochi passi avanti che pure eravamo riusciti a fare.Stanno al timone,ma da comandanti sono sempre i primi ad abbandonare la nave,tant'è che alcuni stabilimenti sono stati salvati e riscattati dagli operai.Non certamente da loro,che nel frattempo avevano smontato baracca e baracchini.Alla luce dei fatti sto con chi lavora,il punto di vista di chi conta i soldi non mi interessa,è sempre lo stesso da secoli.

Come si dice treno in romeno?.Non lo so.Treni,boh !..

Briatore vuole scendere in campo e ha dichiarato che quello che fa per suo figlio lo vuole fare per l'Italia,ci credi?.

Meglio che sta fermo,per carità.

 
 
 

Il passato che non passa mai.

Post n°27 pubblicato il 08 Novembre 2012 da ultrazor

Guidando mezzo addormentato verso Civita Castellana,notavo che stranamente per strada non c’erano le mignotte.Forse la crisi è arrivata anche per loro ma in realtà era molto presto.Di lì a poco,appena supero la seconda curva,ecco una nigeriana passeggiare lungo la carreggiata.Più in là,un’anziana italiana di 70 anni,siede nel solito spiazzo di rientro,prima della lunga salita in direzione del paese.Sono mesi che in mattinata viene da queste parti,parcheggia il suo pandino e cosce all’aria attende,con un sorriso smagliante,motociclisti e camionisti di tutte le età.La possiamo incontrare al supermercato,confusa tra la gente in fila alla cassa,intenta a scegliere i preservativi giusti per i suoi clienti e poi via verso il posto di lavoro,un giorno lei,un altro la figlia.C’è chi si da da fare e non si rassegna alla difficoltà di mettere insieme il pranzo con la cena,per cui unisce l’utile al dilettevole.A sentire le opinioni in giro,ci sono vari sistemi per ovviare a questa crisi storica.Pisciare nel serbatoio dell’automobile,nutrirsi con l’erba mentre si coltiva il campo alla ricerca di qualcosa da mangiare,raccogliere la spazzatura,vendere lumache ecc.Agli italiani non sembra importare più di tanto e poi:”Boia chi molla!”.Guai a chi non condivide la linea dura di Monti o si sottrae al proprio sacrificio!.Dobbiamo risanare il bilancio perché l’Italia continui ancora a recitare il suo ruolo di primo piano sui mercati internazionali.E poi siamo matti ad emigrare e a consegnare il paese agli stranieri?.Pare che a furia di imbarcare romeni e africani ci siamo diventati noi.In passato avevo sottolineato come sarebbe alquanto opportuno entrare a far parte dell’Unione Africana,ma c’è anche un’altra questione da esaminare:gli sbarchi continui dei clandestini sulle coste italiane,insomma:i poveri disperati che né il Papa,né Casini e Bersani sembrano voler accogliere a casa loro,almeno all’ora di pranzo.E chi manterrà tutta questa gente?.Assisteremo ad una moltiplicazione dei pani e dei pesci,ma soprattutto c’è il lavoro per quei diseredati?.Ora corriamo a salvarli persino in acque internazionali,pure Malta ha capito che l’Italia non conta un accidenti!.”Prendeteli voi,al massimo possiamo inviare un aereo di ricognizione!.”E così sbarcano nella notte,tratti in salvo dagli eroi della guardia costiera,altri immigrati e donne incinte,che,a questo punto,partoriranno bambini italiani,andando ad aggravare una situazione al limite del disastro.Mezzo mondo viene a chiedere asilo politico da noi,vi sembra normale?.Ma cosa avrà di speciale questo paese da catalizzare l’attenzione del pianeta?.Io non c’ho mai visto niente di che,anche se vivo alle porte della città di Roma.Una storia e delle tradizioni ce le hanno un po’ tutte le nazioni,basta saperle apprezzare e per apprezzarle bisogna avere una discreta cultura,oltre che essere dotati di elasticità mentale.Forse il cibo italiano è inimitabile e rappresenta il vero “Made in Italy”,ma non si può certo continuare a tollerare “o sistema” come dicono a Napoli.Se ti mancano i valori fondanti di una democrazia ti manca tutto,altro che monumenti e opere d’arte!.Quelli fanno parte del passato e ad oggi le esigenze dell’individuo vanno ben al di là del patriottismo becero da fascisti incalliti.L’ideologia è tramontata da un bel pezzo,di piccolo non c’è più niente,si gira il mondo coi voli low cost.Siamo soltanto noi italiani quel passato che non passa mai!.Cerchiamo sempre le nostre abitudini anche all’estero,i ristoranti italiani,i prodotti italiani,gli alberghi dove alla reception parlano italiano.Non sappiamo adattarci,siamo gli unici a non sapere l’inglese a differenza di greci,spagnoli e portoghesi.Dove vogliamo andare?.Credo che in Inghilterra mi vergognerò abbastanza e ci tengo ad apparire diverso dal resto della massa:”Non sono uno del branco”.Maggiore integrazione è sinonimo di maggiori possibilità per chi sceglie di vivere in un paese straniero,dove bisogna ricominciare daccapo.Sicuro è che nessuno mi restituirà 30 anni di vita gettati al vento,per colpe non mie,ma della società malata che mi circonda,ho sempre avuto l’idea di buttarmi troppo fango addosso.D’altronde se una cosa la vuoi fare la fai ad ogni costo,non credo ci sia bisogno di costrizioni o ripensamenti,sono convinto che il treno passi una sola volta.Non lascio proprio nulla qui,se non delusioni e incazzature varie e poi per cosa?.Forse per non essere riuscito costruire nulla,quello sì,ma come ho già detto non ritengo di avere responsabilità,semmai sono gli altri a doversi fare l’esame di coscienza.Hanno sempre la risposta pronta gli italiani,la soluzione a portata di mano:”Perché non fai così?”.Li fermi senza cintura e fanno finta di portarla,non indossano il casco altrimenti si spettinano,il biglietto se lo sono dimenticato a casa.Davvero non vedo futuro in questo paese e c’è chi dice che in realtà,in fondo al tunnel,si comincia ad intravedere un barlume di luce,una lucina fioca,che per me è quella del cimitero.L’ Italia cambierà se e quando cambierà il cervello degli italiani e penso mai!.”Chi nasce rotondo,non muore quadrato” recita un vecchio adagio.Concludo facendo i complimenti per la trasmissione “Quinta Colonna” condotta dall’ottimo Paolo del Debbio.Dovrebbero eleggerlo presidente del Consiglio.E’ meraviglioso.La prossima volta devo rispondere ad una serie di domande che mi sono arrivate.Sono impegnato per la seconda settimana consecutiva con la raccolta delle olive e mi fa male la schiena,consiglio in particolare alle donne che mi seguono di provare a fare questa ginnastica,anziché pilates.Sarebbero molto più affascinanti,tra l’altro con noi c’era anche mia nonna (80 anni).Il piacere di arrampicarsi sulla cima degli alberi,saltando di palo in frasca e assaporare il gusto della vegetazione,sentire le spine dei rovi che si conficcano nella carne.Pensate se lo facesse Monica Bellucci in un film intitolato:”La Marianna la va in campagna”,poi ad un tratto spunta un contadino……Ora vi lascio,anche perché non voglio esagerare con le cazzate.Ciao.

 
 
 

The Ficentist

Post n°26 pubblicato il 22 Ottobre 2012 da ultrazor

Soldi per comprare scarpe,per comprare borsa!.Italia pompa di benzina!.Statemi un attimo tutti a sentire,perché quello che sto per narrare non ha precedenti in tutta la storia della Repubblica.Ieri si sarebbe dovuto operare mio padre e l'uso del condizionale è d'obbligo,fatto sta che abbiamo incrociato le dita fino all'ultimo,mai avevamo immaginato di trovarci di fronte ad un caso del genere.La storia comincia a maggio di quest'anno,mio padre che soffre di disturbi neurologici,con conseguenti problemi di deambulazione,inizia a non vederci più da un occhio.Perciò decide di rivolgersi ad un oculista che lo spedisce con urgenza all'ospedale oftalmico di Piazzale Degli Eroi in Roma;deve operarsi in quanto la retina è stata danneggiata dal cristallino,perderà la vista.Dopo una serie interminabile di esami diagnostici e giorni trascorsi in ospedale per effettuare le analisi,viene finalmente stabilito l'intervento.Sembra tutto a posto,ma quel giorno incredibilmente l'intervento salta,per una questione di urgenze e quindi mio padre devo riprenderlo e riaccompagnarlo a casa lungo tutto il tragitto,in metropolitana e sul treno del ritorno.Siamo a 40 km dalla Capitale,ci svegliamo alle 5,00 del mattino per partire con la prima corsa e giungere in perfetto orario:alle 8,00.Abbiamo passato la giornata intera in sala d'attesa e alla fine più nulla,tornate il prossimo mese.A giugno si ripresenta all'ospedale accompagnato dal sottoscritto,dati i  soliti problemi che ha nel camminare e la procedura è la stessa:una lunga attesa in sala,verso le 18,00 ancora niente.Mi reco presso l'ufficio della caporeparto,che gentilmente si scusa e rimanda ad un'altra data tramite una dottoressa,che la scrive su un foglio di carta.Intanto tutti gli esami sono stati già fatti a maggio e rischiano di scadere.Ritorniamo a casa e aspettiamo l'operazione 15 giorni dopo,è l'unico centro con un certo nome,privato non se ne parla perché costa troppo e si va a rischiare,non ci resta che attendere.Per l'ennesima volta lo riporto nel solito posto,in provincia stanno messi peggio e non fanno questo tipo di intervento,quindi dobbiamo andare per forza lì.Stavolta finalmente c'è il posto letto e come sempre gli viene messo il collirio per dilatare le pupille,così mio padre,a 64 anni,ha la fortuna di aspettare il suo turno sdraiato sul letto.Turno che però non arriva neanche quella mattina,allora come già fatto in precedenza,inizio a spazientirmi,facendo avanti e indietro lungo il corridoio,chiedo spiegazioni e dopo uno scarica barile infinito tra gli infermieri,sale un medico che mi spiega il motivo.Non c'è il materiale necessario per l'intervento e se non è in scurezza i medici non procedono per una questione di responsabilità,la Regione ogni mese affama l'ospedale,non provvede a rifornirlo,non ci sono medicinali ecc.Prima non lo sapevano dire?.In realtà li hanno utilizzati per i pazienti precedenti,per cui dobbiamo ancora andarcene,non si può operare.Nel frattempo per ben tre volte mio padre ha sospeso i farmaci quotidiani in vista dell'operazione,medicinali molto importanti,di cui non  ne può fare  ameno,specie per il cuore.Ci viene da pensare che forse sono le sue condizioni di salute a spingere i medici a non toccarlo,ma non è così.Lo scopriamo da un'infermiera che lavora lì,una persona di nostra conoscenza e decidiamo di rivolgerci a lei per farci raccomandare,visto che negli ospedali italiani,per eliminare code e lunghe attese,bisogna conoscere qualcuno altrimenti si muore e all'oftalmico di Piazzale degli Eroi operano solo i raccomandati.In questo caso non si tratta di passare avanti agli altri,ma di andare sotto i ferri,le analisi di routine sono state già effettuate,allora se non dipende da lui,perchè non lo operano?.L'infermiera si interessa della vicenda,viene a scoprire che la cartella clinica del paziente è sparita,non si trova più,intanto deve rifare tutto daccapo in quanto gli esami sono vecchi e non più validi e ricompilo personalmente le informazioni sul paziente per l'ennesima volta.Lo rifaccio rivisitare,per fortuna riesco in una sola mattinata,senza ritornare,ora non manca che l'intervento.Venerdì 19 ottobre è il faditico giorno!.Si riparte con la convinzione di essere il primo della lista,rimandato alle calende greche per ben tre volte,non possono accampare scuse.Il posto letto c'è,il collirio pure,la visita dell'oculista evidenzia un trauma anche nell'altro occhio,quello sano.Forse è colpa dei tessuti,forse i medici che lo operarono nello stesso ospedale 6 anni fa,non hanno fatto un gran lavoro e  dunque:"Ci vediamo in sala operatoria".E' pomeriggio,pranzo a sacco, a mezzogiorno siamo arrivati e alle 15,00 ancora non si vede nessuno,sembrava dovesse entrare in sala a momenti.Passano le ore,mi metto e pensare ai cazzi miei sul tavolino della stanza,sono le 17,40 e il day hospital chiude alle 18,00.Inizio ad urlare e a chiamare i dottori,poi il chirurgo sale al secondo piano del reparto diretto dal dottor Ciro Tamburelli,un nano schifoso che si permette di dirigere in questo modo l'ospedale!.Non l'hanno ancora chiamato e impaurito dalla mia volontà di sporgere querela,trova la soluzione del ricovero e mi dice:"Purtroppo non possiamo farlo".Purtroppo un cazzo!.Ho speso soldi per venire qui,perso tempo,mio padre non si regge in piedi,me lo devo caricare sempre io,la macchina non ce l'ho per un incidente e sono senza soldi per comprarne una nuova e lui in queste condizioni non può guidare,fatto sta che sto emigrando all'estero,stufo del sistema e voi mi dite non possiamo farlo?!".Questo è uno scherzo!.Non ci credo!.Mi state prendendo per il culo!.Oltretutto ricoverarlo è un problema,deve rimanere 3 giorni,per fatti miei  domani non posso tornare a portargli le medicine da casa,dato che il  vostro freezer è vuoto.Anzichè curarli i pazienti,li uccidete!.COME VI PERMETTETE DI TRATTARE COSI' I MALATI?.STRONZI,MALEDETTI DAGLI STIPENDI D'ORO!NANI DEL CAZZO!.Risultato:treno e di nuovo a casa,in attesa di tornare all'ospedale per il 30 corrente mese.Peccato che però l'intervento non ci sarà davvero nemmeno questa volta,la cartella clinica intanto è sparita.

 
 
 

Un gesto umano.

Post n°25 pubblicato il 18 Ottobre 2012 da ultrazor

Tanto per cominciare parliamo di questa bufera che si sarebbe dovuta abbattere su Roma e dintorni.Non c'è stata!.Cioè un'acquazzone durato una mezz'ora e poi più niente.I danni abbastanza circoscritti,per lo più avranno imprecato i residenti,ma roba di poco conto.L'hanno fatta lunga una settimana,il solito nome demenziale:"Cleopatra",che era pure una bella donna!.In realtà buttavano le mani avanti,tanto lo sappiamo che la Protezione Civile non è più operativa come prima,per cui,di fronte ai disagi del mal tempo,non avrebbe potuto giustificare l'inefficienza dei soccorsi e la mancanza di mezzi adeguati.Come per dire."Noi facciamo il possibile,poi se vi cade un albero sul tetto,provvedete da soli,ve l'avevamo detto!".Basta poco che ci vuole?.Spendete un po' di soldi con la casa allagata,il raccolto andato a male,sudiciume ovunque.Detto questo io non voglio massacrare questo paese,ne ho già abbastanza,pero i ragionamenti di certe persone mi costringono a farlo.Come si fa a dire che avendo la terza media e sapendo fare un mestiere risolve la disoccupazione,quando non basta nemmeno la laurea per andare  a pulire i cessi?.Mi rendo conto che i nostri imprenditori sono dei grandi maestri,con tanta esperienza alle spalle e la soluzione sempre in tasca,mentre io,povero e ignorante,non posso comprendere le regole della vita.Però  non esageriamo,dai!.Se vi porto 10 carpentieri italiani non ve ne sta bene nemmeno uno,il risultato è poi quello che il tetto rimane così com'è,perché ad aggiustarvelo non ci vuole venire più nessuno,stranieri compresi.Nessuno si la prenderebbe la responsabilità di fronte ad un crollo,lo sapevate benissimo che andando a risparmio,avreste messo a repentaglio l'incolumità delle persone.E' aumentato il cemento e allora allunghiamo tutto con l'acqua!.Che bravi!.Continuate così eh?.Una botta la do pure agli albergatori,che truffano i clienti,di guisa che (oh che termine!) il prossimo anno quel misero pezzente del turista non ci verrà più.Mi riferisco al giochino delle bevande,ai travasi di bottiglie semi piene,operati da camerieri sbadati che puntualmente ricevono ordini dalla cucina.Se ho bevuto metà bottiglia,perché me la togli dal tavolo e ne metti un'altra piena?.Semplicemente perché così il conto aumenta e io alla fine pago di più,però siccome sono più figlio di puttana di te,mi sono annotato tutte le bottiglie che ho bevuto,comprese quelle che hai tolto,quindi per evitare discussioni e conseguente figura di merda,faresti meglio a rettificare il conto,fatto che poi si è regolarmente verificato.Visto?.Ho vinto io?.Putroppo però gli italiani sono minorati e secondo me gli manca anche  un pezzo di cervello.All'improvviso spunta fuori un'eroe,un extracomunitario irregolare che salva,con un gesto a dir poco eclatante,guarda caso un altro straniero,precipitato con l'auto in un fossato.Giornali e televisioni danno risalto alla notizia sbattendo il fatto in prima pagina.E allora premiamolo!.Diamogli la cittadinanza italiana,un lavoro e una casa!.Alla faccia del gesto umano!.Mentre chi scrive sta emigrando all'estero per lavorare!.Noi aiutiamo gli extracomunitari,per l'aggiunta clandestini.Infatti adesso voglio mettermi in viaggio senza documenti,vediamo cosa succede,se il Regno Unito mi rispedisce in Italia oppure gli inglesi pagano le tasse per me,mantenendomi a spese loro,dandomi un lavoro e una casa.Anche il sindaco qui aiuta gli stranieri,pensate che da me usufruiscono di un sussidio pari a 350 € al mese,soldi nostri gentilmente stabiliti,come promesso,nella scorsa campagna elettorale d'aprile.Il culo è sempre il nostro,non ce niente da fare e sinceramente preferisco andare ad ingrassare i paesi stranieri,piuttosto che raccogliere i cocci degli anziani.Per me chi sbaglia deve pagare,in questo caso i nostri genitori hanno sbagliato,perciò bisogna che paghino per noi.Loro si sono sistemati per bene,ma questo i giovani italiani,che conoscono solo la farfallina di Belen e le discoteche,non lo capiscono,rinunciano a combattere e si adeguano alle regole di questo gigantesco gerontocomio,che rispolvera personaggi giurassici.Quanto poi alla brutta esistenza che condurrei lontano dall'Italia,vivendo nella miseria più totale,questo lo dite voi,guardate troppa televisione!.Già l'idea di non vedere le stesse facce di sempre,Alfano,Bersani,Fini e Casini,stuzzica non poco la mia fantasia.Se d'altra parte consideriamo le porcherie a cui assisto ogni giorno e la cretinaggine di milioni di italiani e soprattutto italiane,ciò contribuisce a diffondere in me un piacere orgasmico.Schettino è una superstar,a breve sarà ospite nei salotti della tv e forse della politica,visto che uno così merita di candidarsi alla Camera tra le file del PDL.Concludo la rubrica odierna con un monito:"Fatela finita di massacrare le lingue degli altri,in particolare l'inglese,confondendolo con lo slang americano o peggio ancora californiano,perché ridono tutti."Nell'inglese britannico non si dice wanna,gonna,doncha,outta ecc.Qualora varcaste i confini nazionali,verrete ricacciati in patria e invitati a prendere la prima liana a disposizione per la via di casa.Così allo stesso modo,cara Minetti,che secondo te parli bene l'inglese non si dice:"I'm here for answer ma to answer!.Ripassa ok?.Anzi indossa una T-shirt.Io intanto ho voglia di un amore sconosciuto.

There'll be times
When my crimes
Will seem almost unforgivable
I give in to sin
Because you have to make this life livable
But when you think I've had enough
From your sea of love
I'll take more than another riverful
And I'll make it all worthwhile
I'll make your heart smile

Strangelove
Strange highs and strange lows
Strangelove
That's how my love goes
Strangelove
Will you give it to me
Will you take the pain
I will give to you
Again and again
And will you return it

There'll be days
When I stray
I may appear to be
Constantly out of reach
I give in to sin
Because I like to practice what I preach
I'm not trying to say
I'll have it all my way
I'm always willing to learn
When you've got something to teach
And I'll make it all worthwhile
I'll make your heart smile

Pain will you return it
I'll say it again - pain
Pain will you return it
I won't say it again

I give in
Again and again
I give in.
Will you give it to be
I give in
I'll say it again
I give in

I give in
Again and again
I give in
That's how my love goes
I give in
I'll say it again

 
 
 

Notti buie.

Post n°24 pubblicato il 11 Ottobre 2012 da ultrazor

Mi alzo la mattina quando il sole non c'è/mi strappo le palle e le metto nel thè/svalutation!.E già,sembra che l'illuminazione notturna subirà un calo a causa dei tagli di Monti.Una cosa è certa:da noi è notte fonda da parecchio oramai,ma che ne pensate di questa nuova repubblica fondata sulla n'drangheta?.Non si salva più nessuno e qui da me bar e ristoranti pagano tranquillamente il pizzo e offrono alloggi ai calabresi.Vivremo all'insegna del terrore per il resto della nostra esistenza,però non ci vogliamo rovinare la festa,quindi se l'altra volta abbiamo visto le opinioni degli inglesi su di noi,ora passiamo ad elencare gli aspetti positivi e negativi della metropoli londinese.Sarà utile a chi decide di mettersi in viaggio per esplorare il mondo civilizzato rigorosamente al di fuori dei confini nazionali.La fonte è sempre la stessa,il nostro famigerato connazionale che vive all'estero.Qua e là ho aggiunto alcune mie considerazioni,come al solito buona lettura!.

 A distanza di un anno, ecco le mie impressioni:

 

  1. Londra e' cara! Comunque la si voglia mettere, non c'e' modo di risparmiare senza rimetterci qualcosa in cambio. (Portatevi un budget sufficiente da casa)
  2. Le case sono brutte!.Per riuscire ad ottenere una casa semi decente,bisogna far fronte ad una spesa non inferiore ai 600£ mensili. (Escluse le tasse)
  3. I trasporti sono fantastici. A qualunque ora,ovunque sei,c'e' sempre un modo per tornare a casa. Eccezion fatta per il giorno di Natale. (Tutto intorno a te!)
  4. Il venerdi' alle 18, tu bevi birra.Se hai un minimo di vita sociale, non potrai non sottrarti a questo triste destino. (All right!)
  5. Il venerdi' a mezzanotte sono tutti ubriachi.La citta' si riempie di pedoni sonnambuli che barcollano speranzosi di rientrare nei propri alloggi. (Ma se rompete le bottiglie per terra e pisciate addosso ai muri vi pentirete di essere nati)
  6. I soldi girano e tutti hanno voglia di spenderli per poterne avere di piu'.Il capitalismo qui ha un sua logica.( Anche in Italia,of course!)
  7. Se chiedi un aumento ti verra' dato.Se non lo chiedi, arrivera'. (Esattamente come da noi)
  8. La vita e' frenetica, ma solo perche' hai tante cose da poter fare.(Mica ci si rincoglionisce!)
  9. Stringere amicizia e' facilissimo.Un po' meno alla maniera italiana.Qui le persone vanno e vengono e per chi vive da straniero in terra straniera,la tendenza e' quella di socializzare con persone che sono di passaggio.
  10. Gli inglesi sono socievoli,in barba a chi li vuole con la puzza sotto al naso.Sono davvero persone estroverse... a volte troppo!. ( Non stiamo parlando dei pariolini o dei brianzoli)
  11. Gli inglesi sono persone pulite.Discorso diverso per ragazzi che vivono per proprio conto fuori casa. A 18 anni il senso di responsabilita' non e' cosi' forte e mamma e papa' non gli vanno a controllare casa.(Oppure a chiedergli se hanno mangiato o fatto la cacchetta!)
  12. Gli inglesi sanno cucinare e adorano mangiare.Siamo noi italiani che puntualmente cerchiamo la cucina italiana all'estero.(E non ci adattiamo e niente e a nessuno)
  13. Gli inglesi amano mangiare a qualunque ora.Qui un ristorante alle 5 di pomeriggio non solo e' aperto, ma ci trovi dentro persone che stanno pranzando.(E non ti cacciano via togliendoti il piatto mentre stai mangiando)
  14. L'English breakfast e' qualcosa che non tollero dentro l'ufficio.La puzza di ketchup di prima mattina mentre bevo il the non e' ammissibile.
  15. Gli Inglesi bevono il the, non solo alle 5.Io mi sono abituato a bere dalle 5 alle 6 tazze di the' con latte al giorno.
  16. La macchina e' qualcosa che conviene usare solo per lunghi viaggi. Da che sono qui sono stato in macchina una decina di volte con il capo, ed ho sempre beccato traffico, pure alle 11 di sera.
  17. Le macchine si fermano alle strisce pedonali. Per contro, la citta' non e' invasa di strisce pedonali in ogni angolo di strada. Invece sei costretto il piu' delle volte ad attraversare solo nei punti in cui c'e' il semaforo. (In Italia si rischia la vita ovunque)
  18. Se attraversi mentre e' scattato il rosso, le macchine non aspettano che finisci di attraversare, ma eccellerano facendo rombare i motori.(In Italia accelerano anche sulle strisce,non ne conoscono l'uso,perchè semplicemente non ci sono)
  19. La guida a sinistra mette a rischio la tua vita da pedone con il senso della guida a destra. Nonostante le segnaletiche a terra che ti suggeriscono dove guardare,continuerai a sbagliare fino a quando non saprai piu' dove guardare. (E' il problema del QI)
  20. Gli inglesi ti chiedono sempre il passaporto,solo perche' non sanno cosa sia una carta di identita'.(Dove tutti leggono gli affari tuoi,con una foto da ricercato)
  21. Non esiste fare la fila per pagare le bollette.I soldi vengono scalati automaticamente sul tuo conto oppure andando direttamento sul sito a pagare con la carta.(Qui oltre a pagare,devi pure soffrire)
  22. La carta di debito inglese ti consente di fare operazioni on-line come una normale carta di credito.Il costo di utilizzo il piu' delle volte e' pari a zero o comunque inferiore ad una normale carta di credito. (Che non ti mangia i soldi con lo scoperto)
  23. Le banche non ti levano i soldi sul tuo conto.Per avere un conto base e' semplice,loro ti danno la carta, e tu ci metti i soldi dentro. Chiaro e lineare come fossero sotto il materrasso.(Noi sotto al letto dobbiamo metterceli per non farli rubare alla banca)
  24. Il sistema pensionistico inglese non vale nulla. Puoi essere stato spazzino o dirigente di una banca.Una volta pensionato, ti beccherai la stessa cifra. (Dovrebbero andarci i politici italiani)
  25. Essere pensionato significa o affittare i tuoi appartamenti o lavorare dietro i banchi di un supermercato. (Non frequentare il centro anziani o stare tra le palle dei figli)
  26. Si puo' andare in pensione dai 50 anni in su. (Non quando camminiamo col bastone)
  27. Esistono schemi pensionistici privati o gestiti dalle societa' che ti assumono.
  28. Se una societa' ti assume, basta confermare per e-mail. Una volta fatto loro ti inviano il contratto con tanto di busta con francobollo per rispedire il contratto da te firmato.A Roma per essere assunto devo fare visita almeno tre volte. (Sì,ma presso la sede del partito)
  29. La posta arriva dopo un giorno.(Invece da noi devi andartela a prendere all'ufficio postale)
  30. Non esiste il lavoro di consulenza.Tu lavori dove ti hanno assunto e ti trasferisci li vicino in modo da risparmiare tempo e denaro. (Non ti mandano a Canicattì).
  31. Le societa' non hanno la tendenza a fallire.C'e' stata la crisi nel 2008, ma e' passata gia' da un pezzo.(Siamo professionisti della bancarotta)
  32. Non c'e' la tendenza ad andare in cassa integrazione,poi in mobilita' e poi alla ricerca di un altro lavoro.
  33. A 45 anni puoi cercare un altro lavoro senza essere considerato troppo vecchio. (In menopausa e pronto per la rottamazione)
  34. Esistono due tipi di contratto: permanent e contract(o freelancer).
  35. Se sei libero professionista, prendi tanti soldi e non sei costretto a fare turni da lavoro d'ufficio.
  36. Gli uffici sono dei bei luoghi dove poter lavorare e gli informatici non sono topi da buttare in qualche luogo angusto.
  37. I fax non sono graditi.Si preferisce una mail oppure una lettera da postare.
  38. Internet Explorer 6 non e' piu' un problema.
  39. Tutti gli uffici attualmente hanno installato le ultime versioni Windows.
  40. Tutti sanno che cosa sia un file PDF.
  41. Tutti sanno navigare su Internet. Non bisogna scontrarsi con una mentalita' che non tollera il font 8px.
  42. Non esistono le macchine in doppia fila. ( Se non parcheggi in doppia fila non sei ganzo e le ragazze italiane non ti filano)
  43. Le macchine devono trovare parcheggio senza doverlo inventare.Il marciapiedi non e' un parcheggio valido neanche per breve tempo. (Ne abbiamo uno fantasma,incompleto dal 2007 con annessi milioni sprecati e problemi di viabilità)
  44. Se entri con la macchina dentro Londra nei giorni feriali devi pagare.Ecco perche' cosi' tanti taxi.
  45. Non ci sono adolescenti che vanno in giro con motorini e minicar.(O scendono col buster da Quarto Oggiaro)
  46. Molti vanno in giro con la bicicletta.E rischiano la vita. (Anche in Italia)
  47. Esistono le biciclette pieghevoli,che puoi portare dentro la tube.
  48. Esistono molti adolescenti, e a volte anche piu' giovani, con tanto di lattina di birra in mano che scorazzano di pomeriggio in giro per la citta'.
  49. I ragazzi che hanno meno di 18 anni non possono entrare dentro ai pub, neanche con il genitore, neanche per usare il bagno.
  50. Qui la laurea non e' essenziale. Dopo le scuole superiori, si puo' scegliere qualche corso di professione che ti permette di entrare nel mondo del lavoro.
  51. Esistono molte universita' e, anche se care, non devi per forza pagare subito, ma puoi anche scegliere di indebitarti con lo stato.
  52. A Londra non piove sempre! A Roma piove molto di piu'. Esistono giornate molto nuvolose. Ma esistono giornate con un cielo limpido ed un Sole che ti abbronza d'estate.
  53. L'estate a Londra e' fantastica.Il sole tramonta dopo le 9, non e' il caldo afoso di Roma, ma puoi girare tranquillamente a mezze maniche ed e' quasi spesso bel tempo.
  54. Le ragazze vanno in giro scollate con "micro"gonna a qualunque stagione.(E non ti mandano a 'fanculo,ma anzi ammiccano un sorriso di fronte ai complimenti)
  55. Qualunque ragazza, bella o brutta che sia, va in giro vestita come descritto prima. (Italians do it better,non si butta via niente,non voglio rimanere a patire la fame in Italia)
  56. Anche i ragazzi vanno in giro a mezze maniche.(Se me lo consentono girerei completamente nudo con una discreta fierezza)
  57. Non esistono gli immigrati, e nessuno ti dice di tornartene a casa.
  58. Quando le persone scendono dal bus, a volte ringraziano il conducente.
  59. Puoi fare la spesa anche di notte. Ogni strada ha il suo negozietto aperto h24.
  60. Puoi trovare tantissima scelta nei vari supermercati tanto da non rimpiangere l'Italia. Io ci trovo anche la mortadella.
  61. Esiste Lidl anche a Londra. Ed e' conveniente, anche a Londra.
  62. Esiste solo un Decathlon a Londra. A Roma ne posso contare almeno 10 nel raggio di 2km.
  63. La carne e' fantastica e il pesce pure.Se mangi il loro agnello capirai cosa intendo.
  64. Non convenie mai fare gli squilletti con il cellulare.Se risponde la segreteria, paghi.
  65. Londra conta piu' di 10 milioni di utenze di traffico mobile, e a volte un sms ti arriva dopo 30 minuti.
  66. Internet e' ovunque. Dalle coperture wifi della BT, dove tu puoi accedere se hai un regolare contratto telefonico, al 3G dove puoi accedere con il tuo cellulare.
  67. Qui tutti hanno un iPhone.
  68. Conviene piu' farsi un contratto con i vari mobile network (O2,Orange,Three, ecc...),piuttosto che stare a ricaricare ogni volta il tuo credito.
  69. Esistono delle librerie a Londra fornitissime di ogni genere. I manuali tecnici non sono costosi.
  70. Il digitale esiste, ma i canali TV trasmettono film e telefilm che non risalgono agli anni 50. Raramente mi imbatto nelle televendite.
  71. I canali BBC (escluso BBC World) non hanno pubblicita'. I soldi gli arrivano perche' paghi il canone. (Mentre la RAI non ti fa vedere nemmeno il meteo e si sbriga a mandare gli spot nonostante paghi il canone).
  72. Se ci sono articoli che riportano notizie non attendibili i quotidiani, quelli seri, pubblicano le smentite con tanto di scuse. (E non cazzate tipo quanti peli nel deretano c'aveva Baffo co' Teca)
  73. L'unica volta che si e' parlato del Papa, e' stato quando aveva consentito l'uso del preservativo. (Invece qua detta legge Ratzinger e dice che la famiglia è un valore fondamentale e il matrimonio voluto da Dio,chi divorzia sarà perseguitato)
  74. Qui la mafia non esiste.(E' la prima azienda d'Italia)
  75. Gli inglese credono che la mafia italiana sia stile Al Capone e Lucky Luciano. (Molto peggio!)
  76. Gli inglesi o amano la regina o non la amano.Discorso diverso per i partiti, e' plausibile cambiare idea.
  77. Ahime' tutti conoscono Berlusconi con il suo Bunga Bunga.

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

DsmatomizzatoriITALIANOinATTESApazzaserialkiller666kiwaiframarketultrazorjorgecosme48CLIENTESODDISFATTODrfrancescofuria19781psicologiaforensepantouffle2011carezzadellanimamaristella750panpanpi
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom