Creato da sparus_rm il 14/08/2005
La mia personale giungla cambogiana

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Par condicio, me ce ficco

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Se vuoi contattarmi...

Ultime visite al Blog

mi.citoemilytorn82volpoca0diletta.castellimg.padovanoelena33310pantaleoefrancarossi.dancefoggianellamakavelikascellone73labirintodolce_pesoenzoattanasioMaddalena_e_oltre
 

Ultimi commenti

ri-apri sta minchiazza di blog?
Inviato da: liubiza
il 22/05/2009 alle 16:22
 
Ho provato a mandarti un messaggio ma a quanto pare non è...
Inviato da: kolline
il 09/04/2009 alle 07:54
 
Sono d'accordo.Un'altra "vittima" della...
Inviato da: CONTROILMONDO
il 01/04/2009 alle 17:22
 
emmm... vabè, io non centro :)
Inviato da: elbirah
il 25/03/2009 alle 21:13
 
Wow! "Ovemai" Era una vita che non sentivo questa...
Inviato da: antesignana
il 22/03/2009 alle 20:46
 
 

I miei Blog Amici

- Perturbazione
- Polystirene
- Le Arabe Felici
- Femme Normale
- La camera Lilla
- Esco fuori (TheMarryingMaiden)
- Skassa
- antonia nella notte
- ....bisogni (respiro liberamente)
- Sex&theCity
- cognitive displaysia
- STURM und DRANG - Pornoromantica
- Bagnacauda
- OBLÒG
- Claudia's world
- Frame by Frame
- Ambrosia e cicuta
- MiSsSrEfuSe
- Irony is life
- Satine Rouge
- Contro corrente
- Voodoo_DoLLy
- Sex and the City
- PensoQuelloCheDico
- Quei formidabili anni 70
- L ATTIMO FUGGENTE
- In Esistente
- *Serendipity*
- jazzando
- Dare/Avere...
- In trappola - Kolline
- In Dipendenza
- ! Call Sazu !
- LIGHTHOUSE KEEPER
- Sconfinando
- Specchi dellanima
- Turista per caso
- LE MELE GIALLE
- Tracce
- Job and the city
- Oniricamente
- Anima In.Pena
- Bagnacauda e capperi
- Albatros_1972
- certi momenti
- Autoestinguente
- She goes away.
- ...viaggiando...
- DESIDERATA
- oliviaspaghetti
- Calamity Jane
- Pensieri
- Trozzolerie varie - Rospia
- outing
- DILOGIE & OMBRE DevaLou
- ES - Lady Violet
- im lazy - Gericorosa
- lo sguardo altrove
- Gozerdammerung
- Divino Flagello
- MY OWN TIME - Lallamai
- LORIAPRO - Volpoca
- LAraba Infelice
- Negli angoli di casa
- vivazapatero
- petali perduti
- Extraterrestre
- LOLITA A 360°
- da Napoli a Milano
- QUARTO BLOG
- MareMatta
- Piazza delle Erbe
- voci dal sottosuolo
- Mocambo
- Cinesi Felici
- HocusPorcus
- Clotiride
- Fogliosporco
- Siamo fatti cosi globuli rossi
- Nodopurpureo
- La Cortigiana scrive
- middlemarch
- *
- le con diréne
- TURK 182
- Umbilicus Pop
- Gli Allegri Beduini
- Cinesi Felici 3
- La Capoccia
- ANARCHICO BLOWJOB
- Ghiaccio
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Una vita low costI conformisti »

Acquaintance. Felice di conoscerla

Post n°293 pubblicato il 19 Dicembre 2008 da sparus_rm
Foto di sparus_rm

Gli amici dei miei amici sono davvero miei amici? A volersi guardare attorno qualche dubbio è legittimo averlo, specie se ancora pensiamo che ci sia differenza tra ciò che avviene nel cosiddetto “mondo virtuale” e nella realtà, nella vita di tutti i giorni. Confesso: anch’io ho un profilo su Facebook, l’ho aperto pensando che poteva essere un buon sistema per tenermi in contatto con persone con cui condivido amicizie a distanza o interessi professionali, per poterci parlare senza avere sempre dietro agendine, rubriche di posta elettronica o roba del genere. Tuttavia, sono una persona a suo modo abbastanza riservata, e non mi piace più di tanto raccontare di me cose troppo personali a persone sconosciute. Mi ritrovo oggi a riflettere su chi siano davvero i miei amici, ondine ed offline. Sono sempre più infastidito dai colleghi di lavoro che usano FB per ficcanasare nei tuoi fatti personali, che se cambi lo stato in “impegnato in una relazione” ti inviano un messaggio per chiederti chi sia la fortunata, da chi tira fuori le foto delle gite scolastiche di venticinque anni fa e tagga tutti a tutto spiano, che ti chiede “amicizia” senza averti mai conosciuto (a me è arrivata una richiesta da un cubano che ha messo nel profilo una sua foto davanti ad una conga). Soprattutto, mi fa un po’ senso l’eterno ritorno del passato remoto. Persone con cui venti o più anni fa non ti prendevi e non ti capivi, alle quali sentivi di non avere nulla da dire e nemmeno la voglia di starle a sentire. E che oggi ti chiamano, ti cercano, ti invitano a rimpatriate. Gente che nel tempo ha elargito a piene mani giudizi non richiesti, alimentato pettegolezzi al limite dell’indecenza, utilizzato qualsiasi occasione per mettersi in mostra, persino la scomparsa di qualcuno a cui avevi voluto bene. E oggi, dopo averli affidati tranquillamente alla corrente della vita, ritornano a bussarti alla porta. “Hai una nuova richiesta di amicizia”, “Tizio ti ha invitato a fare il test “quello che le donne vogliono davvero” (e io sono senza dubbio un uomo). E altre amenità. C’è solo un modo per salvarsi: ignora, ignora, ignora.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog