Community
 
catusport
   
 

catusport

TIFOSETTA...ARDITA...

 

BENVENUTO

immagine 
 

TELEVIDEO

 

CIAO PRESIDENTE

immagine

 

SIAMO TUTTI GABRIELE

 



 

LAZIEEINTERTRISTI

 

 
 

TOTTISCARPADORO

 

QUANTI SIAMO?

 

 

ROSELLA

 

INNOCAMPOTESTACCIOTESTO

L'inno romanista "Campo Testaccio" che si cantava ai tempi del mitico stadio nel celebre quartiere romano è il più vecchio al mondo; in quanto risalente al 1930-31. Secondo uno studio accurato gli inni più vecchi delle varie tifoserie calcistiche provengono dall'Inghilterra e il più vecchio è il celebre "You'll never walk" alone che è cominciato ad essere l'inno del Liverpool alla fine degli anni 50.
"I'm forever blowing bubbles" del West Ham comincia ad essere cantato ad Upton Park solo negli anni 80.
Gli altri inni famosi di squadre come Manchester e Chelsea risalgono al dopo-guerra.
E' qualche periodo che gli Ultras della Curva Sud romanista lo intonano sempre più frequentemente; volendo ritornare forse ai fasti della Roma Testaccina.
Gli altri inni della Roma sono:
"Grazie Roma" di Venditti "Forza Roma Forza Lupi" di Lando Fiorini
"Roma Roma Roma" sempre di Venditti che viene cantata ancora oggi prima delle partite con sciarpate da brivido, e l'ultimo inno "Che c'è" composto per l'ultimo scudetto.

La Canzone di Testaccio, 1930-31

Cor core acceso da la passione
undici atleti Roma chiamò
e sott'ar sole der Cuppolone
'na bella maja a du' colori je portò.

Li du' colori de Roma nostra
oggi signora del futtebbal,
non più maestri né professori
mo' sò dolori
perché "Roma" ce sa fà.

C'è Masetti ch'è primo portiere;
De Micheli scrucchia ch'è 'n piacere;
poi c'è quer torello de Bodini;
cor gran Furvio Bernardini,
che dà scòla all'argentini.

Poi c'è stà Ferraris er mediano,
granne nazionale e capitano;
Chini, Fasanelli e Costantino,
cò Lombardi e cò D'Aquino;
Vorche (Volk, n.d.r.) è 'n mago pe' segnà!

Campo Testaccio
ciai tanta gloria,
nessuna squadra ce passerà.
Ogni partita
è 'na vittoria,
ogni romano è n'bon tifoso e sà strillà.

Petti d'acciaio, astuzia e core
corpi de testa da fa 'ncantà.
Passaggi ar volo co' precisione
e via er pallone che la rete và a trovà.

Quanno che 'ncomincia la partita
ogni tifosetta se fà ardita,
strilla Forza Roma a tutto spiano
co' la bandieretta 'n mano,
perchè cià er core romano.

L'ala centra e Vorche (Volk, n.d.r.) tira e segna,
questo è er gioco e "Roma" ve lo 'nsegna!
Cari professori appatentati
sete belli e liquidati
perché Roma ce sa fà.

Semo giallorossi e lo sapranno
tutti l'avversari de st'artranno.
Fin che Sacerdoti ce stà accanto
porteremo sempre er vanto
Roma nostra brillerà


 

PHIL

img136/3853/immagine8phillf8.jpg

 

 

TELEVIDEO

Post n°771 pubblicato il 08 Ottobre 2009 da catusport

 
 
 

Per quest'anno è finita...

Post n°770 pubblicato il 02 Giugno 2009 da catusport

 
 
 

ehehhehe...

Post n°769 pubblicato il 23 Aprile 2009 da catusport

 
 
 

Sonetto Lazio-Roma

Post n°768 pubblicato il 11 Aprile 2009 da catusport

Si avevo perso er derby n'artra vòrta,
che 'n se veniva da quer ch'è successo,
probabbile, anzi sicuro, adesso,
già stavo a 'mpreca' e dinne d'ogni sorta.

De certo me sarei pres'er permesso,
de pijammela co' chi cjavemo in porta,
na squadra che gira a ròta de scorta,
ma nun lo faccio, chè nun è lo stesso.

Nun posso pensa' a artro che a quer dramma,
de quei poracci c'hanno perso tutto,
e a quella bara bianca sulla mamma.

Che vale tutto il resto, co' quer lutto,
perciò sto zitto e accenno 'n cero e fiamma,
che passi presto sto momento brutto!



Stefano Agostino

 
 
 

Per le vittime del terremoto in Abruzzo

Post n°767 pubblicato il 07 Aprile 2009 da catusport

 
 
 

Splendida copertina...

Post n°766 pubblicato il 04 Aprile 2009 da catusport

 
 
 

auguri!

Post n°765 pubblicato il 30 Marzo 2009 da catusport

Tanti auguri a Philippe Mexes.

Il difensore giallorosso, nato a Tolosa nel 1982,

 oggi compie 27 anni. Il suo arrivo nella capitale,

 nell'estate 2004 dall'Auxerre, è segnato da

 molte controversie, il TAS di Losanna lo

squalifica per 6 settimane, poi, nell'estate

2005 blocca il mercato della Roma in

entrata.

Il Nazionale francese ha un contratto che lo

lega a Roma fino al giugno 2011.

Auguri Rugantino !

 
 
 

forza roma

Post n°764 pubblicato il 29 Marzo 2009 da catusport

E tutto il mondo attraverserò
Roma con te
sempre sarò.
Maggica Roma ovunque t'accompagnerà
la fede del
Commando Ultrà

 
 
 

mi manchi...

Post n°763 pubblicato il 22 Marzo 2009 da catusport

 
 
 

pensace te stasera...

Post n°762 pubblicato il 21 Marzo 2009 da catusport

 
 
 

A te As Roma...tutti a Trigoria!

Post n°761 pubblicato il 14 Marzo 2009 da catusport

 
 
 
 
 

A Roma fà freddo!!!

Post n°759 pubblicato il 13 Febbraio 2009 da catusport

 
 
 

Troppo forte!

Post n°758 pubblicato il 10 Febbraio 2009 da catusport

 
 
 

ROMA HA VINTO

Post n°757 pubblicato il 08 Febbraio 2009 da catusport

Cicinho-Vucinic-Baptista,
la Roma spazza via il Genoa

I giallorossi vincono per 3-0 lo scontro diretto

con i grifoni e avanzano sempre più seriamente

 la loro candidatura a un posto in Champions.

Espulsi Taddei e Sculli, seri infortuni a Cicinho

e Rubinho

 

 
 
 

25-01-2009

Post n°756 pubblicato il 25 Gennaio 2009 da catusport

Dominato il Napoli: 3-0

De Rossi: Agganciamo tutti

Sorpassata pure la Lazio

Che gusto sta giornata de ritorno:
sbanca' er San Paolo co' sto 3 a zero,
punteggio manco troppo veritiero,
ma questo è 'n dettajo de contorno.

Apre Mexes, er prode guèriero,
er 2 è de Juan, tutti e due d'incorno,
er terzo che azzittisce l'aria 'ntorno
è de Mirko, co' 'n passo de bolero.

Ma quer che più ce aggrada de sta gita,
è ave' preso sti 3 punti cruciali,
che cjavvicineno a la salita.

 E a chiude sto messaggio a li lazziali:
pe' voi se torna a la solita vita,
de stacce dietro a sbatte penne e ali!

 

Stefano Agostino


 
 
 

Inter Roma 2-1

Post n°755 pubblicato il 22 Gennaio 2009 da catusport

 


Inter Roma 2-1 - Anche in Coppa Italia la vergogna si ripete

 
 
 

Post N° 754

Post n°754 pubblicato il 18 Gennaio 2009 da catusport

Espugnata Torino!!!

Decide Baptista in rovesciata

La Bestia: Che bello!

Baptista realizza il gol-partita. Ansa

Che dire? una partita brutta c'è solo da ringraziare

San Baptista se siamo riusciti a portarci a casa stì

 tre punti! non è possibile che una squadra come

la Roma non riesca a fare azioni da gol e a realizzarle,

soprattutto con un avversario come il Torino...

la squadra era spesso spaccata in due, tiri lunghi,

 il centro campo inesistente...a regà svejateve

perchè sennò sò cavoli...



 
 
 

Post N° 753

Post n°753 pubblicato il 17 Gennaio 2009 da catusport

Prossima Partita
TORINO ROMA
Domenica
18/01/2009
Ore 15.00

 
 
 

Post N° 752

Post n°752 pubblicato il 17 Gennaio 2009 da catusport

DEL SIGNORE NUOVO RESPONSABILE MEDICO DELLA ROMA


 
Stefano Del Signore è il nuovo medico
 responsabile della Roma. La società
 giallorossa rende noto che, "a decorrere
 dalla data odierna, la struttura dello
Staff Sanitario si comporrà oltre che
dai dottori Luca Pengue e Vincenzo
Affinito, dal dottor Stefano Del Signore,
che assumerà la qualifica di medico
 responsabile della Prima Squadra fino
 al 30 giugno 2009".

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: catusport
Data di creazione: 18/03/2007
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: catusport
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 85
Prov: RM
 

AREA PERSONALE

 

METEO

 

AQUILANI E MEXES

 

 

PERROTTA

 

TOTTIGOLD E TADDEI

 

CAPITAN FUTURO

 
 

 

LASTORIASIAMONOI

Ottant'anni di Passione (LA STORIA SIAMO NOI)

Agli inizi degli anni venti, con grande soddisfazione

 degli sportivi romani, attraverso la fusione fra le tre

 società sportive romane la "Fortitudo", presieduta

dal marchese Sacchetti; "Roman", presieduta da

Vittorio Scialoja e "Alba", presieduta dall'on. Igliori,

 nasce l'Associazione Sportiva Roma.


A firmare l'atto costitutivo, il 22 luglio del 1927,

 nei locali del civico 35 di via degli Uffici del Vicario,

è l'On. Italo Foschi, che già da molti mesi nelle

riunioni con i presidenti delle altre tre società,

proponeva l'idea di riunire gli sportivi Romani

 intorno ad una grande squadra che potesse

contrapporsi alle squadre del nord e alla Lazio

di Fortunato Ballerini che, nata come Società

podistica nel 1900, inaugurò la sezione

calcio nel 1910.







 

LA NOSTRA STORIA

Pochi mesi dopo, esattamente il 3 novembre 1929,

viene inaugurato Campo Testaccio.

La partita più famosa disputata in quel glorioso

stadio va in scena meno di due anni dopo:

15 marzo 1931, scendono in campo Masetti

De Micheli Bodini Ferraris IV Bernardini D'Aquino

 Costantino Fasanelli Volk Lombardo Chini.

Dall'altro lato del rettangolo di gioco: Combi

Rosetta Caligaris Barale Varglien I Vollono

Munerati Cesarini Vecchina Ferrari Orsi.

Vanno in rete per la Roma: Masetti, De Micheli,

 Bodini, Ferraris IV, Bernardini

Finisce 5 - 0

La rivale sonoramente castigata è la Juventus,

e Testaccio è una bolgia. Per la prima volta dalla

sua fondazione il pubblico romano tifa una

squadra che sa in lotta per lo scudetto.



 

 

CAMPIONIDEL42

A sedici anni dalla fondazione

della squadra,

arriva il primo Scudetto.




CAMPIONI D' ITALIA 1942


 

FACEBOOK

 
 

FUMOGENI

 

INNOCAMPOTESTACCIOTESTO

L'inno romanista "Campo Testaccio" che si cantava ai tempi del mitico stadio nel celebre quartiere romano è il più vecchio al mondo; in quanto risalente al 1930-31. Secondo uno studio accurato gli inni più vecchi delle varie tifoserie calcistiche provengono dall'Inghilterra e il più vecchio è il celebre "You'll never walk" alone che è cominciato ad essere l'inno del Liverpool alla fine degli anni 50.
"I'm forever blowing bubbles" del West Ham comincia ad essere cantato ad Upton Park solo negli anni 80.
Gli altri inni famosi di squadre come Manchester e Chelsea risalgono al dopo-guerra.
E' qualche periodo che gli Ultras della Curva Sud romanista lo intonano sempre più frequentemente; volendo ritornare forse ai fasti della Roma Testaccina.
Gli altri inni della Roma sono:
"Grazie Roma" di Venditti "Forza Roma Forza Lupi" di Lando Fiorini
"Roma Roma Roma" sempre di Venditti che viene cantata ancora oggi prima delle partite con sciarpate da brivido, e l'ultimo inno "Che c'è" composto per l'ultimo scudetto.

La Canzone di Testaccio, 1930-31

Cor core acceso da la passione
undici atleti Roma chiamò
e sott'ar sole der Cuppolone
'na bella maja a du' colori je portò.

Li du' colori de Roma nostra
oggi signora del futtebbal,
non più maestri né professori
mo' sò dolori
perché "Roma" ce sa fà.

C'è Masetti ch'è primo portiere;
De Micheli scrucchia ch'è 'n piacere;
poi c'è quer torello de Bodini;
cor gran Furvio Bernardini,
che dà scòla all'argentini.

Poi c'è stà Ferraris er mediano,
granne nazionale e capitano;
Chini, Fasanelli e Costantino,
cò Lombardi e cò D'Aquino;
Vorche (Volk, n.d.r.) è 'n mago pe' segnà!

Campo Testaccio
ciai tanta gloria,
nessuna squadra ce passerà.
Ogni partita
è 'na vittoria,
ogni romano è n'bon tifoso e sà strillà.

Petti d'acciaio, astuzia e core
corpi de testa da fa 'ncantà.
Passaggi ar volo co' precisione
e via er pallone che la rete và a trovà.

Quanno che 'ncomincia la partita
ogni tifosetta se fà ardita,
strilla Forza Roma a tutto spiano
co' la bandieretta 'n mano,
perchè cià er core romano.

L'ala centra e Vorche (Volk, n.d.r.) tira e segna,
questo è er gioco e "Roma" ve lo 'nsegna!
Cari professori appatentati
sete belli e liquidati
perché Roma ce sa fà.

Semo giallorossi e lo sapranno
tutti l'avversari de st'artranno.
Fin che Sacerdoti ce stà accanto
porteremo sempre er vanto
Roma nostra brillerà


 

LO STADIO OLIMPICO

Il primo nucleo dello Stadio Olimpico è stato costruito negli anni '30. Negli anni '50 fu ristrutturato e, in occasione dei Giochi Olimpici di Roma 1960, raggiunse la capienza di 54.000 posti a sedere. In occasione dei Mondiali del 1990 l'impianto è stato interamente demolito (eccetto la Tribuna Tevere), ricostruito e coperto. Attualmente può accogliere 72.700 spettatori tutti seduti. Sono presenti due maxi schermi.

In occasione della ricostruzione le due curve sono state riavvicinate di circa nove metri. Ciascuna dispone di 23.473 posti. Il volume sottostante è stato completamente attrezzato. Nel sottosuolo sono presenti quattro palestre, dotate anche di attrezzature per atleti disabili, ed altrettanti spogliatoi. Nel piano terra sono collocati i magazzini e i servizi, oltre a quattro bar. Al primo piano è presente un pronto soccorso per il pubblico.

La nuova Tribuna Monte Mario dispone di 17.745 posti. Nel piano interrato è stato ricavato un parcheggio, oltre ai magazzini per le attrezzature. Nel piano terra sono presenti la sala d'onore, gli spogliatoi per il calcio ed i locali tecnici. Nel primo piano la sala stampa munita di telefoni, telex, telefax e attrezzature per la ricetrasmissione di riprese televisive. Nel secondo e terzo piano, unitamente ad una parte del primo, sono allestiti servizi per il pubblico (bar, pronto soccorso) collegati ad un sistema di uscite.

La Tribuna Tevere ha mantenuto il suo corpo originario, ma è stata ampliata con un aumento di 20 file di posti. Attualmente raggiunge la capienza di 17.965 posti. Nella Tevere sono stati anche ricavati 130 posti per disabili. I locali per uffici e ad uso del pubblico sono rimasti invariati, come pure il prospetto che è quello realizzato nel 1953.

La copertura dell'Olimpico è formata da due anelli, uno esterno ed uno interno, collegati da tensostrutture radiali.
L'impianto di illuminazione è stato studiato appositamente dalla Philips ed è adeguato agli standard internazionali.
I tabelloni videomatriciali a colori, costruiti dall'Omega nel 1987 in occasione dei mondiali di atletica, sono stati rimontati nelle due curve, ad una quota inferiore rispetto alla sommità dello stadio. Misurano attualmente circa m. 10 x 18.