tanti auguri a me,tanti auguri a meeeeeeeeeeee....

Post n°113 pubblicato il 18 Giugno 2008 da ifigenia80
Foto di ifigenia80

oggi è il mio onomastico e visto che la mia santa di riferimento sui calendari,o almeno sulla maggior parte dei calendari,puntualmente non viene citata e\o inserita, dedico questo post a me e alla mia omonima sugli altari ( anche se di marine illustri su google ci sono).
riporto qui sotto la pagina di wikipedia che parla di lei...
Santa Marina (Marino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Marina (Marino), monaca, di incerta esistenza, vissuta forse in Libano nel V secolo. È venerata come santa dalla Chiesa cattolica e da altre Chiese orientali .


Marina seguì il padre rimasto vedovo e ritiratosi in un convento (identificato con il monastero maronita di Qannoubine),
travestendosi da uomo e dichiarandosi eunuco e cambiando nome in
Marino. Restò in convento anche dopo la morte del padre, conducendo
vita monastica. Durante un viaggio con alcuni confratelli passò con
loro la notte in una locanda e la figlia del locandiere, rimasta
incinta di un soldato, accusò il monaco Marino del misfatto. Fu
quindi cacciata dal convento e le fu affidato il bambino, che allevò
con mezzi di fortuna. Restò nei dintorni del convento facendo penitenza
per una colpa che non aveva commesso finché vi fu riammessa dopo tre
anni. Solo alla sua morte i monaci si accorsero del fatto che fosse una
donna e che, accusata ingiustamente, aveva sopportato tutto con grande
rassegnazione.


Marina appartiene alla categoria delle sante travestite particolarmente diffusa nella tradizione cristiana del Mediterraneo orientale e che perdura nell'agiografia fino al Medioevo con Giovanna d'Arco; il motivo del travestimento in abiti maschili è presente anche nelle vite di: santa Apollinaria, santa Eugenia, santa Eufrosina, santa Teodora, santa Pelagia, santa Tecla.


Il culto [modifica]

Viene festeggiata in giorni diversi da varie chiese orientali. La Chiesa copta ortodossa la ricorda tradizionalmente il 15 del mese di Misra del calendario copto, corrispondente al 21 agosto, data della sua morte; è onorata anche dalla Chiesa maronita, mentre il Martirologio Romano la ricorda il 18 giugno. È particolarmente venerata a Parigi.


A Venezia la si festeggia il 17 luglio. Le reliquie di Marina sarebbero state spostate dal monastero in cui era morta, inizialmente a Cipro e quindi a Costantinopoli. Da qui il mercante veneziano Giovanni Bora le avrebbe acquistate e portate a Venezia nel 1230.
Qui il corpo della santa fu collocato il 17 luglio nella chiesa di San
Liberale, che prese quindi il nome di Santi Liberale e Marina. Dopo la
distruzione della chiesa nel 1810 le reliquie sono ospitate nella chiesa di Santa Maria Formosa.


Durante la festa patronale del 2000, a Polistena, da Venezia sono giunte le spoglie della santa le cui sono rimaste per una settimana nella chiesa Santa Marina Vergine della città omonima.



Patronati [modifica]

La santa è considerata patrona di:


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

perchè?!

Post n°112 pubblicato il 13 Giugno 2008 da ifigenia80

per la serie " l'orrore e la follia non hanno confini" è di queste ore la notizia apparsa su repubblica.it della liberazione di una donna di ora 42 anni che da quando aveva 18 anni è stata segregata da madre e fratelli in casa,in condizioni igieniche pessime.
a santa maria capua vetere,italia..
motivo?! un figlio nato da una relazione tra l'allora ragazza e un non megliospecificato ragazzo..
la circostanza che la donna soffra di disturbi mentali non fa altro che aggravare la situazione dei familiari..
dopo amstetten e il caso kampusch ora si scopre un orrore morale e materiale anche qui da noi..
e la domanda è sempre la stessa: perchè?!
cosa spinge una famiglia a  nascondere al mondo una ragazza madre?! una ragazza madre un pò più spostata del normale,pk,ma non per questo indegna di vivere alla luce del sole..
non capisco quale sia la colpa più grave tra il rimaner incinta senza un matrimonio legittimo alle spalle o il rimaner incinta ed essere quello che comunemente la gente definisce una "pazza"..
e l'indifferenza dei vicini è sempre sconcertante. come si può non vedere più,da un gg all'altro una persona e non fare e farsi domande,non chiedere,non informarsi,non rompere i coglioni ai familiari e non allertare la polizia?!
eppure è capitato vicini alle mie parti,dove nessuno,a meno che non ci sia di mezzo il sistema,si fa i cazzi propri e tutti si impicciano di tutto..
per una volta è lecito dire " impicciatevi di tutto",capace che certi orrori vengano scoperti quanto prima...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

parlarne sempre,ignorarlo mai...

Post n°111 pubblicato il 12 Giugno 2008 da ifigenia80
Foto di ifigenia80

causa mal ditesta lancinante oggi riporto l'alrticolo di libero donna su aids e contagio al femminile.
l'aids esiste sempre,pur se non fa più notizia e\o il nastrino rosso da portare sui risvolti delle giacche non va più di moda.
appello: tu,uomoo donna che decidi di mettere le corna a chi ti sta vicino,se proprio non puoi farne  ameno di comportarti da merda,USA UN CAZZO DI PRESERVATIVO!!!!
basta poco,che ce vò?!
"L'Aids non fa più notizia anche se continua a
mietere vittime. Ogni anno sono tantissime le persone che si scoprono
sieropositive. E oggi ad ammalarsi sono soprattutto le donne. In Italia
sono circa 30mila quelle con l'Hiv e sia l'infezione sia la malattia,
l'Aids conclamato, sono per molti aspetti più complesse rispetto a
quella degli uomini. Lo sottolinea un documento redatto da esperti
dell'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma
e dal Polo Universitario San Paolo di Milano, che ha l'obiettivo di
realizzare un circuito assistenziale integrato per le donne con Hiv
basato proprio sulla specificità con cui la malattia le colpisce. Il
virus, sottolineano gli esperti, colpisce uomini
e donne in modo indifferenziato, ma si avvantaggia della maggiore
vulnerabilità di queste ultime. Le donne sono infatti più vulnerabili
nel contrarre l'infezione da Hiv, che nella maggior parte dei casi
avviene per via eterosessuale. In Italia sono circa 30mila quelle con
infezione da Hiv, anche in stadio pre-Aids. Secondo i dati Coa
aggiornati al 31 dicembre 2007 le donne costituiscono poco meno del 30%
delle 24mila persone con Aids che vivono in Italia.

Nel 2007
le stime mostrano una sostanziale stabilità nel numero di nuovi casi di
Aids rispetto all'anno precedente, segno che si è arrestata la tendenza
al declino dell'incidenza di malattia conclamata che aveva
caratterizzato l'era della terapia antiretrovirale combinata. Ciò
dipende dal mancato accesso precoce alla terapia (oltre il 60% dei
nuovi casi non ha effettuato terapia prima della diagnosi di Aids) e
consegue a un ritardo nella esecuzione del test: infatti oltre una
persona su due scopre di essere sieropositiva al momento della diagnosi
di Aids o poco prima. La causa del ritardo risiede in una bassa
percezione del rischio, soprattutto in persone che hanno acquisito
l'infezione per via eterosessuale, prime tra tutte le donne che si
ammalano prevalentemente a seguito di un rapporto non protetto con partner abituale, di cui però non è nota la Hiv positività.

Tutto
ciò fa giungere in modo particolare le donne a una diagnosi di
sieropositività più tardiva che coincide con la diagnosi di Aids
conclamato, perdendo tempo prezioso ed esponendole a una progressione
della malattia incontrollata.Un recente studio ha dimostrato che le
nuove infezioni sessuali
potrebbero esser ridotte del 30% se le persone fossero a conoscenza del
proprio stato di sieropositività. La regione più colpita in assoluto
risulta essere la Lombardia, e nel 2007 il tasso di incidenza più
elevato è quello del Lazio. Il problema è che la gran parte di queste
donne si fida del proprio compagno. È sufficiente però che questo abbia
anche un solo rapporto occasionale non protetto con donne sconosciute per contrarre il virus e poi trasmetterlo alla propria partner abituale.

Ed è proprio il turismo sessuale
oggi il principale responsabile della diffusione dell'Aids tra le
coppie etero. «Il grosso del contagio, circa il 45% dei casi, - ha
dichiarato il presidente di Anlaids Lombardia Mauro Moroni - oggi
avviene attraverso rapporti eterosessuali e il circuito che si va
sviluppando è quello del turismo sessuale: nasce dal maschio che ha
rapporti sessuali occasionali, non fa il test, si infetta e poi
trasferisce il virus alla moglie o alla partner fissa». Di fronte a
questa realtà le donne come possono difendersi?"

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

l'importanza dell'acchittarsi...

Post n°110 pubblicato il 11 Giugno 2008 da ifigenia80
Foto di ifigenia80

cosa sucecderebbe se si smettesse di curarsi di se e del proprio corpo? basta sessioni di spazzola e phon,basta piastre,creme varie,esfolianti,tonici,latte detergente,epilatori,striscie di cera,creme anticellulite e via discorrendo..
eresia vero?!
per alcune si..
ho amiche che non vanno neanche a buttare il sacchetto dell'umido ( anche a salerno sta arrivando la raccolat di fefrenziata!1 quartiere alla volat ma ci si arriva,spero) se non si son preparate alla perfezione,una in particolare la si deve chiamare per invitare a fare un giro con almeno 12 ore di anticipo: di infilarsi un jeans e una maglietta,alla nino d'angelo,e scendere per condividere un momento di relax e striscio con un'amica neanche a parlarne!
tristissimo a parer mio..
cmnq spulciando le sezioni di libero che finalmente funziona mi son imbattuta in questa ricerca di una giornalista inglese che per un mese ha accuratamente evitato depilazione,stiratura dei capelli,creme e detergenti viso.
risultato?! non è diventata un mostro,la pelle,dopo i primi momenti di confusione h atrovato un equilibrio più o meno decente,i capelli son tornati gli stessi incasinati di quando aveva 12 annie una malaugurata amica,vedendola per la prima volat a chiome stirate la giudicò più bella dopo il trattamento ( e grazie al cazzo dico io! dopouna stiratura i capelli son innaturalmente dritti e chi ha un cespuglio di branduardi in testa si vede stupenda!),e,cosa più importante,il marito non si è ritirato schifato di fronte alla nor,male crescita pilifera, i colleghi sul lavoro non han notato cambiamenti e ha risparmiato l'equivalente di 100 euro..
100 euro?! a far il calcolo di tutti i prodotti comprati e trattamenti fatti nel corso di una vita ( ossia dai 12 anni fatidici ad adesso) l aragazza avrebbe risparmiato migliaia di euro..
ok,è pur vero che non tutte siamo uguali e ciò che per me è superfluo,per un'altra è fondamentale e non si discute.
ciò che mi fa pensare è quel risparmio a fronte di una situazione non di sastrosa.
a ben vedere,secondo gli standard attuali,una donna per essere a posto,preparata e sistemata dovrebbe pasasre ore a depilarsi,lavarsi le chiome e sistemarle,stendere su viso e corpo un'infinità di creme distendi,prepara,evita,ritarda opacizza la qualsiasi,e il tutto prima di passare al trucco che richiede mano ferma da chirurgo,occhio ai colori di michelangelo e soldi ,tanti,troppi soldi..
sempre la suddetat amica è stata capace di spendere in un colpo solo,in una delle profumerie più in e snob di salerno ( dove lei e la madre son clienti storiche) la belelzza di 140 euro per 2 correttori,una matita e qualche altro pezzo ,tutti rigorosamente chanel.
io 140 euro li vedo al massimo a natale e li spendo tra vestiti,ricariche al cellulare e si,ok qualche trucco a cui ho fatto la posta per mesi.ok lo ammetto..
ma,ragionate con me: ogni gg,mese ed anno appare su giornali e tv lo spot di una nuova crema antiruge\cellulite\rassoda seno o culo, gli strilli di estasi all'appalesarsi di un nuovo rossetto\fondotinta\cipria super tutto si sprecano. come se il precedente non fosse stato lo stesso stupefacente a detta del creatore prima e del pubbliciatrio poi.
progresso a parte,non vi sembra una colossale presa per culo e una rapina all'acqua di rose?!
chi nasce tonda non può morire quadrata e quell'esperimento inglese lo dimostra: casi disperati a parte si sta bene pure senza stare ore e ore davanti ad uno specchio!
non si muore se si appare un pò più normali e meno patinate..

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

tu dimmi,un cuore e una coscienza ce l'hai?!

Post n°109 pubblicato il 10 Giugno 2008 da ifigenia80
Foto di ifigenia80

oggi saranno interrogati le 14 persone arrestate,tutti medici o ex medici della clinica santa rita di milano,nell'ambito dell'inchiesta" la clinica degli orrori".
perchi non avesse seguito i tg,la faccenda è schifosamente semplice: in questa clinica.ma in chissà quante altre sparse per tutt'italia, venivano operati pazienzi per patologie che non necessitavano per forza di un intervento chirurgico ( il quale,checchè si sia in italia e non nel burundi,con tutto il rispetto dei medici del burundi,sempre e cmnq rimane un evento traumatico per l'organismo,a volte sconsigliabile).
motivo?!
i soldi,i rimborsi che il servizio sanitario nazionale erogava alla clinica.
più si operava,più si guadagnava,questo si sente nelle telefonate ,intercorse tra i vari dirigenti di tale bordello medico, intercettate.
le accuse vanno dalla truffa all'omicidio volontario..
OMICIDIO VOLONTARIO,significa che si è volontariamente fatto soffrire una persona inutilmente fino a afrlo morire con operazioni inutili.
ci sono i malati di tubercolosi ai quali son stati asportati pezzi di polmone invece di esser trattati con farmaci adatti,una ragazza a cui è stato asportato un seno per eliminare noduli benigni..
e i medici si permettevano di denigrare i malati,parlandone con termini offensivi e irrispettosi ( e mi sto tenendo buona)
STRONZI!
e questi dovrebbero esser medici?! ma quale cazzo di giuramento hanno fatto una volta laureati ed abilitati?!
forse han letto lo statuto sbagliato,invece del giuramento di ippocrate han letto e sottoscritto ilcodice deontologico dei medici nazisti dei lager!
far soffrire chi già si trova in una sitazione di disagio,di dolore,di paura,trattarlo quasi come una cavia e lucrarci su.. è una cosa che fa semplicemente vomitare..
davvero pietà e serietà son morte?! comincio ad avere seri dubbi che non siano neanche più agonizzanti...
vaffanculo...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Ultime visite al Blog

mancinilexansa007maskiormdglopposti_incongruentiangelolSONOBIRBAadoro_il_kenyaTigrottoCalientestrong_passionmarraannaRusselKanechiarasolelunacathy63lorenavaromaurizio.ferrari73
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom