Creato da chamita1386 il 27/06/2009

So Unsexy

That I would be Good

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 5
 

 

A volte ritornano...

Post n°1 pubblicato il 26 Agosto 2009 da chamita1386

Sono stata via per un pò.

Mancanza di ispirazione? Forse. Mancanza di materia prima? Può darsi.
Non che adesso mi senta Gabriel Garcia Marquez, ma almeno un punto di partenza ce l'ho.
Dopo che a mia mamma ho fatto quasi rischiare una coronaria poichè non riusciva a spiegarsi un mio anomalo isolamento e un altrettanto stranissimo, nonchè lunghissimo mutismo, ho capito che era giunta l'ora di darsi una svegliata. La ragione di questa mia apatia non è che una semplice, stupidissima, banalissima delusione d'amore. Quindi potete immaginare quanto si sia sentita sollevata mia mamma quando ha capito che nessuno mi aveva violentata,non ero incinta, non mi drogavo e non avevo l'aids. L'ho proprio vista tirare un sospiro di sollievo accompagnato da un rincuorante "Dopo tutte le inculature che hai dato tu...una una volta tanto te la vorrai prendere o no???". Grazie mamma! Era proprio quello che volevo sentirmi dire.

Non è la prima cotta, non è la prima esperienza, non è stato un grande e lunghissimo amore, non è stata una cosa sofferta, anzi. E' stato di quanto più semplice, facile e di breve durata possa esistere. Il decorso è stato molto semplice: conoscenti da un pò tramite amici in comune, una birretta per caso una sera, una giornata di sentimento al lago seguita da una notte di fuoco, un'altra seratina romantica, poi io sono andata via da Roma per le vacanze durante le quali si sono sprecati fiumi di telefonate; faccio un breve rientro nella capitale, si trasferisce praticamente a casa mia per 3 giorni, alla fine dei quali mi dice che per lui non è scattata la scintilla!O meglio, non si sentiva di fare (citando testualmente).. "nè un passo avanti nè uno indietro". Ottimo. C'ho pensato io a fargli fare un passo verso quel paese. 
D'altronde qualcosa dall'esperienza s'impara. Con Tony a questa soluzione ci sono arrivata dopo due anni, quando dopo due anni ha avuto il coraggio di chiamare la nostra storia "un'avventura".  Con Matteo, dopo un mese.
Visto che sto facendo progressi, e visto che non c'è due senza tre, il prossimo dovrei essere brava a sfancularlo già dopo il primo bacio.

Il numero di tentativi andati male (che non mi deciderò a chiamare fallimenti prima dei 30 anni!!) nelle mie relazioni sessuali-sentimentali è ormai già arrivato a un numero preoccupante. O quanto meno tale da far suonare il campanello d'allarme.
Le opzioni/soluzioni sono due: o la devo smettere, come dice il mio amico Ingegnere, di trovarmi deficienti che è un peccato, oppure è giunta l'ora di sedersi a tavolino e fare un pò di sana autocritica e capire quale ingranaggio non funziona nel mio dispositivo cervello-cuore-sesso. Al massimo me ne funzionano correttamente e contemporaneamente 2 su 3. Oppure, come in quest'ultimo caso, se ne funzionano 3/3 non fanno scoppiare scintille.
Resta la prima ipotesi: quella che ho il radar per i peggiori deficienti o per quelli a cui un soggiorno in una casa di cura, non farebbe male. Per la serie "Si nun so matti nun ce li volemo" tanto per intenderci...
Tanto per fare un breve excursus:
Uno dopo quasi due anni che ci siamo lasciati, ancora mi manda fiori e cioccolatini nonostante sia fidanzato e viva dall'altra parte del mondo.
Il già citato Tony, quello dell'avventura, che potremmo ribattezzare anche Iceman,è quello che a stare accanto a me aveva i complessi di inferiorità, quello che non voleva legami nè con me nè con nessun'altra e che farmi una carezza di troppo equivaleva a commettere un peccato mortale.
Poi c'è stato chi mi ha liquidata con un messaggio su facebook (no, è stato un gran signore...me l'ha mandato in privato,mica in bacheca!!!!).
Un altro si era dimenticato di dirmi che aveva una (ex?) moglie e un figlio (il che, ad onor del vero, si è rivelata essere una preziosissima scusa per mandarlo a fanculo senza dovergli dire che il vero problema erano i suoi 4 cm di pisello!).
Poi c'è stato Nando. Un anno di incontri bollenti senza nessun seguito. E ora che sta per diventare padre, da una donna più occasionale di me tra l'altro, mi ha detto che gli è "dispiaciuto veramente tanto che le cose siano andate così tra di noi", che a lui sarebbe piaciuto fare una cosa seria con me (ma ovviamente sono sempre stata io che l'ho frenato, che gli ho fatto capire di non voler altro. E' certo! Se mio nonno pisciava petrolio a quest'ora ero ricca!).
Mi fermo con il latin lover d'eccellenza. Quello che se ne scopa anche 3 a sera. Erano 4 anni che avevamo questo capriccio l'uno dell'altra. 4 anni in cui ci mangiavamo con gli occhi, in cui ogni parola era superflua. E poichè come insegna Oscar Wilde, l'unico modo per resistere a una tentazione..è cedervi, una sera di settembre dell'anno scorso abbiamo ceduto. Non mi è piaciuto. Squallido. Vuoto. Sterile. Appena lo salutai, cadde nel dimenticatoio insieme al suo numero di telefono. Ci siamo rivisti per caso mesi dopo. Quel suo "...ma tu mi odi???" piovuto dal nulla mi fece render conto che mi vedeva come una ragazzina di 23 anni, ferita, che si strugge d'amore dopo una scopata. L'ho rivisto qualche settimana fa e ho cambiato idea. Quello che si strugge è lui. Non per amore, sia chiaro. Ma lo smacco al suo orgoglio di Dio del sesso è stato bello pesante. Dove si è mai visto che una ragazzina di 23 anni si scopa un sex expert di 35 e poi sparisce nel nulla senza provare ad avere, se non una storia d'amore, quanto meno un secondo incontro?? Ha avuto il coraggio di chiedermi se pensavo che a letto aveva fatto schifo. Deprimente davvero.

Mentre mi lecco le ferite e, come al solito, cerco di trarre del buono da ognuno di questi esseri alieni, penso che da Matteo forse dovrei imparare a sviluppare un pò di senso critico. Dovrei imparare ad avere qualche pregiudizio e a giudicare il libro dalla copertina ogni tanto.
Anche se, almeno una volta, anche lui si è sbagliato.

 
 
 
« Precedenti
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

canescioltodgl10ninokenya1chamita1386bludiprussia2faustonellielmar.duebarcheunamamma1Secondaprospettivathescientist.vcostamarco77fortun2TunklaVdomenico.micoccibarbieri_rfolco.di
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom