COSì SONO SE VI PARE

una donna e la sua vita un pò nascosta

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

 

« Le due mamme

Un pomeriggio da sogno

Post n°55 pubblicato il 09 Maggio 2008 da sonomaschile

Ieri ho passato un pomeriggio indimenticabile, l’ho vista vicina vicina, ci ho parlato, l’ho abbracciata, l’ho baciata, è stato un sogno…

Alle 13.30 riesco ad uscire dall’ufficio, l’appuntamento era per le 16.00 ma io volevo essere là il più presto possibile. Arrivo al luogo dell’incontro alle 14.30 ed aspetto…. Lei arriva alle 16.30 per colpa del traffico, si siede e inizia a rispondere a tante domande.

D: Qual è la tua cantante preferita?

Lei: W.Huston, ogni volta che compravo un suo disco e ascoltavo una canzone nuova sapevo già musicalmente che passaggio avrebbe fatto ed era come fare un viaggio, meglio della droga.

D: Qual è il tuo libro preferito?

Lei: Ne ho tanti di libri preferiti ma se dovessi scegliere direi uno di Calvino “se una notte d’inverno un viaggiatore” (il mio preferito)….

D: Cosa pensi di Napoli?

V: E’ una città magica, la mia seconda casa, sono cresciuta a Capaccio qui vicino e poi qui c’è tanta gente che mi vuole bene e anche se non li vedo spesso è come se fossero tutti amici miei.

Dopo tutte ste domande, mi avvicino a lei, le porgo una sigaretta e le dico:

V: Questa è per dopo.

Lei: Grazie mi ci voleva proprio.

La gira e legge la marca:

Lei: E’ una SAX

V: Musicale così rimani in tema.

Lei ride e mi chiede: Come ti chiami?

V: Valeria

Lei: Hai un sorriso conosciuto

V: Ti ho seguita ovunque e addirittura ho l’asciugamano che hai usato a Milano

Lei: Ah si mi ricordo la lanciai, la prendesti e poi te la richiesi, avevi paura che non te la ridavo più, tremavi per l’emozione, che risate mi feci, alla fine me l’hai data mi sono asciugata il sudore e te l’ho lanciata.

V: Ma come fai a ricordarti, sono passati tre anni…

Lei sorride: Dai ora vai e smettila di tremare…

V: Ma ti posso abbracciare prima?

Lei: Ma certo

V: Ed ora me lo dai un bacio?

Lei: Subito.

V: Grazie di esistere

Lei: Grazie a te….

Fine

Finalmente ho parlato faccia a faccia con il mio mito, l’amo e non smetterò mai di seguirla, sono quasi 15 anni che sono innamorata di lei ed è la prima volta che l’ho abbracciata, mi sento ancora scossa e vorrei che questa sensazione che ho non passasse mai.

GIORGIA TI AMO

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: sonomaschile
Data di creazione: 21/06/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stefy83ducatinitro40Solopioggia.eFranciasonomaschilemareblu222mrs.Marlened.impiantiexminimalchicsidopaulpresidentefantachiaracarboni90frenci57panpanpicidin16stronzo_gagliardo
 

ULTIMI COMMENTI

Complimenti per il viaggio a Barcellona! Un...
Inviato da: chiaracarboni90
il 23/05/2011 alle 17:26
 
un salutino ed un abbraccio ^_^
Inviato da: furbetta218
il 26/11/2008 alle 22:22
 
Tesoro, sono strafelice per te!!!
Inviato da: minimalchic
il 17/06/2008 alle 09:36
 
Ciao! Una piccola grande novità sul mio blog :) Passa da me...
Inviato da: dimaio3d
il 06/06/2008 alle 17:35
 
E come hai fatto a parlare con Giorgia???
Inviato da: dimaio3d
il 20/05/2008 alle 16:35
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom