Blog
Un blog creato da due.di.cuori il 13/11/2006

MANUALE D'AMORE

Esiste un manuale per i rapporti uomo-donna? Siamo qui, un uomo, una donna, dal nord al sud.. prendiamo spunto dalle nostre (dis)avventure e proviamo a scrivere semiserie regole..

 
 

BENVENUTA/O!!

Questo blog nasce dall'idea di un uomo ed una donna profondamente diversi tra loro, ma che hanno condiviso e discusso, e continuano a farlo, delle (dis)avvenute della loro vita. Due persone normali, ma appartenenti a due universi diversi, quello maschile e quello femminile. Abbiamo deciso di allargare le nostre discussioni a tutti voi, così chè tutti possano avere una porta aperta ed uno spiraglio sul complicato modo di pensare femminile o maschile. Se anche voi vi siete chiesti cosa pensa l'altro in una determinata situazione, perchè non telefona o non capisce determinate cose, allora siete capitati nel posto giusto; saremo lieti di condividere con voi la nostra versione del donna pensiero e dell'uomo pensiero. Aspettiamo le Vostre domande, nessuna controindicazione tranne l'educazione ed il rispetto reciproco.

due.di.cuori

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

 

Il tempo è tutto.

Post n°14 pubblicato il 12 Dicembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

Non sò se vi è mai capitato, ma avete notato come è difficile fare dei complimenti ad una persona soprattutto ad una donna. Se la scelta del momento non è ideale si ottengono sempre dei risultati disastrosi. Il tempo è tuto.  Di solito un errata scelta del tempo, provoca due reazioni, simili ma opposte: 1) Il complimento per quanto serio e sincero viene recepito come uno sfottò, una battuta simpatica per far ridere, ed a quel punto non viene preso piu in considerazione, come veritiero e sincero. 2) Viene recepito come un'invasione della propria sfera personale, come un tentativo di forzare un pò le cose, ed a quel punto l'effetto è disastroso.

Ma che gioia e che piacere sia nel farlo che nel riceverlo, quando ci sentiamo dire o diciamo quelle parole inaspettate che ci riempiono il volto con un sorriso ed il cuore di gioia.

Qual'è il complimento piu bello ed insolito che avete ricevuto???

due.di.cuori - L'uomo

 
 
 

Post N° 13

Post n°13 pubblicato il 06 Dicembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

Facciamo un semplice ma divertente giochino caro pubblico di lettori (eeee) 
(sarebbe entusiasmo)

Innanzitutto ci si divide in due squadre: le "DONNE"  e gli "UOMINI" 

dopodichè

ogni squadra scriva

quali sono le caratteristiche che assolutamente deve avere un potenziale partner per piacere..

Verrà in seguito predisposta una classifica per definire la donna o l'uomo ideale 

Si capisce?

Esempio: io sono donna, per me l'uomo ideale deve essere autonomo forte propositivo avere senso dell'umorismo (caratteristiche esposte in ordine alfabetico)

:-) BUON DIVERTIMENTO !!

(foto di Frenk e Danielle Kaufmann)

 
 
 

Post N° 12

Post n°12 pubblicato il 30 Novembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

Difficoltà iniziali …

Prima che il fuoco dell’amore divampi e ci bruci (che sia esso fisico e/o sentimentale) necessariamente occorre passare per la fase di conoscenza e di instaurazione del rapporto. Ora, tralasciando quelle persone che conoscente da un numero imprecisato di anni, che ormai fanno parte integrale della vostra vita e delle quali non ricordate esattamente il momento del Vostro incontro, passiamo ad una rapida analisi (si fa per dire) del problema conoscenza = rapporto. Sulla nostra predisposizione all’incontro ed alle nuove conoscenze incidono una serie di fattori, il luogo, il modo, il tempo ecc.

Si passa dalla fila all’ufficio postale alle serate in disco, dall’avvicinamento fulmineo al pedinamento stile spy story, ecc., insomma una molteplicità di casi e situazioni.  Beh penso che il tutto dipenda dalla nostra piccola guerra personale tra ciò che ci attrae e la paura di esporsi. Propongo un piccolo e rapido test collettivo, considerando l’ultimo Vostro partner e specificando se siete uomini o donne indicate: luogo, tempo e modo, e vediamo cosa viene fuori. Inizio Io: sono un uomo, fermata del bus, di sera, un passaggio ad una conoscente comune, prima conoscenza e poi lo confesso ho passato varie sere imboscato nelle vicinanze della fermata fino a quando non ho avuto l’occasione di darle un passaggio da sola, poi da cosa nasce cosa. due.di.cuori l'uomo

E voi???

 
 
 

Post N° 10

Post n°10 pubblicato il 28 Novembre 2006 da due.di.cuori

Precisazione al post precedente:

non ce l'ho con nessuno.. una donna una madre che è responsabile dell'educazione dei figli, purtroppo in tante situazioni non fa che legittimare la disparità dei ruoli immaginemaschile e femminile (per esempio: la figlia femmina non può uscire, il figlio maschio può tornare alle 6 del mattino, la figlia femmina deve collaborare alle faccende domestiche il figlio maschio no..) ovvio che questi "figli maschi", domani, uomini tenderanno a replicare gli stessi schemi.. una serie di "io posso e tu no" , di responsabilità scaricate...
pretendere l'assoluta parità tra due esseri fisicamente e biologicamente differenti a mio avviso non ha senso...

la giusta via è
il rispetto delle differenze

rispetto, rispetto, rispetto di un altro essere umano, condivisione, collaborazione...

dei "due.di.cuori" la donna

 
 
 

Post N° 9

Post n°9 pubblicato il 27 Novembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

un uomo è

come l'ha cresciuto

sua MADRE..

dei "due.di.cuori" la donna

 
 
 

Post N° 8

Post n°8 pubblicato il 27 Novembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

25 NOVEMBRE 
Giornata internazionale per l'eliminazione
della violenza contro le donne

DAL BLOG OTHERWISENESS

... " Quanto siamo sceme...accettiamo l'inverosimile in nome della famiglia...sopportiamo calci e pugni purche' non si sappia in giro...poi c'e' il botto...storie uguali...eterne...sempre quelle...eppure sarebbe cosi' facile vivere se solo ci rispettassimo..."
"...(Mia madre e io) Iiniziamo a parlare...come sempre siamo agli antipodi...due mondi opposti...lei parte sostenendo che le donne devono sacrificarsi per il bene della famiglia...io ribatto che non si  puo' vivere nell'ipocrisia...che io non sono come lei...a bruciapelo le chiedo..."hai mai fatto un bilancio della tua vita?"...lei tace...dice che ha tenuto duro...la incalzo..."ma...della tua vita...sei soddisfatta?"...lei tace..."ma...per te hai mai fatto qualcosa?"...lei mi risponde ..."io ho vissuto per voi...ho fatto quello che dovevo fare"...."ma brava!e tu dov'eri?per la tua vita non hai mai fatto un cazzo...e hai riversato tutte le tue frustrazioni su di noi...non hai un cazzo di amica...hai solo mio padre...bella vita di merda la tua..."lei continua a tacere..."Allora...cosa dovevo fare...prendere e farmi i fatti miei...abbandonarvi?"..."Bastava semplicemente che vivessi una vita tua...che curassi i tuoi interessi...bella vita di facciata la tua...covi per anni e poi le bombe esplodono quando meno te lo aspetti!"...e qui mia madre ha ceduto...mi e' crollata al telefono...per la prima volta ha ammesso di aver vissuto una vita che non le e' mai piaciuta...ma sempre senza  farlo vedere...io lo sapevo...l'ho sempre saputo...non sei un essere umano se vivi in funzione di un marito  e dei figli...sempre con la scopa e lo straccio della polvere in mano...magari avresti voluto partire...fare una vacanzina...ma non sta bene...e poi la gente che dice?!mia madre ha sempre vissuto cosi'...soffocata...repressa..."
..." povere donne...che vivono vite che non appartengono loro...che in nome della famiglia si annullano...tacciono...subiscono di tutto ...e a capo chino vanno avanti...fragili donnine ma forti come colonne corinzie...donne che ascoltano mute...che si tengono tutto dentro...donne che la vita vista dal di fuori e' tutta un sorriso...tra le mura domestiche un inferno...donne vittime di uomini insensibili che non capiscono e non capiranno mai l'importanza di una parola gentile...o fanno finta di non capire...uomini per cui tutto e' dovuto...scontato...uomini che non ti guardano piu'...e tu sei li' che ti sei fatta bella per loro...correndo dal parrucchiere tra una lavatrice e l'altra...ma sempre pronti a spaccarti i coglioni se l'arrosto non e' ben cotto o se ti devono accompagnare in qualche posto...noi...sempre pronte a darvi una mano...a sostenervi...a capirvi...voi che non capite un cazzo di noi...voi...che vi basta una sveltina frettolosa il sabato sera...cosi' stiamo zitte per una settimana" ...

dei "due.di.cuori" la donna

 
 
 

QUANDO LA COPPIA... SCOPPIA!

Post n°7 pubblicato il 24 Novembre 2006 da due.di.cuori

immagine
Avete mai incontrato quelle coppie che concretamente non stanno bene insieme?
Insofferenti uno verso l'altro, nessun cammino comune condiviso, nessuna serenità dalla presenza dell'altro... cosa li fa restare insieme??

HANNO DECISO CHE STARE IN UNA
COPPIA CHE SCOPPIA
E' MEGLIO CHE STARE DA SOLI....

dei "due.di.cuori" la donna

 
 
 

Post N° 6

Post n°6 pubblicato il 20 Novembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

Pensavo, al precedente post "animalesco" ed in particolare all'istinto che abbiamo in noi di non farci sottrarre il bottino appena conquistato la preda. Nelle mie (dis)avventure è sempre capitato, che quando sei sigle, sembra che tu non sia interessante per nessuno, ma non appena inizia un rapporto di conoscenza, di coppia in fase di creazione, ecco che spuntano fuori altre persone interessate. La domanda sorge spontanea: ma prima dove eravate? Non sarà che le cose si iniziano ad apprezzare solo nel momento in cui si rischia di perderle. Il nostro istinto "animalesco" ci spinge a togliere la preda ad i nostri potenziali competitori. Non abbiamo fame o voglia di quella preda, semplicemente ci basta toglierla ai nostri concorrenti. Oppure è semplicemente la paura di perdere definitivamente un nostro potenziale partner che ci spinge, ci dà il coraggio finalmente di farci avanti e di mostrarci piu aperti?. Per l'uomo, o per alcuni tipi di uomini, forse prevale la prima ipotesi, ma per le donne?? due.di.cuori - l'uomo

 
 
 

Post N° 5

Post n°5 pubblicato il 17 Novembre 2006 da due.di.cuori

immagine

clicca

 
 
 

Post N° 4

Post n°4 pubblicato il 15 Novembre 2006 da due.di.cuori

Cara Laura,immagine

nel mondo animale i maschi hanno sempre il gusto della conquista... cercano sempre di accoppiarsi con il maggior numero possibile di femmine per assicurarsi progenie numerosa.. svolto il suo compito, la femmina viene "messa da parte" perchè urge trovare la prossima preda. Sarà così anche per i maschi del genere umano?

Di solito preferisco considerare le persone prima in quanto tali, con i loro pensieri e le loro emozioni, piuttosto che dividerle subito tra maschi e femmine.. e soprattutto preferisco pensare che le persone sono diverse dagli animali!

Perchè gli uomini scompaiono? Me lo chiedo spesso anche io... soprattutto quando magari c'è stata una relazione con buona sintonia.. forse scompaiono semplicemente perchè dire "non ti voglio  più" è difficile per tutti

dei "due.di.cuori" la donna

 
 
 

Post N° 3

Post n°3 pubblicato il 13 Novembre 2006 da due.di.cuori

Visto che la mia socia ha iniziato con il presentare una domanda, tocca a me come maschietto rispondere per primo. Ovviamente quello che segue è solo il mio parere personale e generico al quale esistono le dovute eccezioni. Inizio dalla prima parte. Paura di impegnarsi? Non credo, voi donne non avete ancora capito che nel cervello maschile esiste la GDQ, ovvero la "ghiandola del dimostrare qualcosa". L'uomo in genere si sente sempre in dovere di dimostrare qualcosa, questa è una caratteristica evolutiva del suo essere,anche quando voi non lo pensate lui pensa di dover dimostrare qualcosa (di essere autonomo, il piu forte. il piu veloce, indipendente economicamente, il capo branco, di essere in grado di risolvere i problemi, di essere in grado di occuparsi di voi) ma soprattutto di poter decidere della sua vita e delle sue decisioni (non nego in modo forse egoistico). Allora la sua non è paura di impegnarsi (sembra incredibile ma siamo in grado di slanci di impegno stupefacenti). C'è solo un errore nell'approcio, infatti spesso non ci sentiamo partecipi delle decisioni, ma abbiamo come quella sensazione di essere trascinati, incastrati costretti ad assumere determinati comportamenti, ed ecco che allora la GDQ entra in azione, ed assumiamo i comportamenti orso. In altre occasioni siamo le persone piu amabili di questo mondo, ma se non maturiamo autonomamente le nostre decisioni, o per lo meno abbiamo l'impressione di farlo, ecco che scatta un meccanismo istintivo e protettivo che ci trasforma. Diventiamo irrazionali, ci sale l'adrenalina e ci prepariamo alla battaglia, perchè a quel punto conta solamente ridiventare il "capo branco".
due.di.cuori - l'uomo

 
 
 

Post N° 2

Post n°2 pubblicato il 13 Novembre 2006 da due.di.cuori

due.di.cuori,
perchè gli uomini hanno così paura di impegnarsi?
e ti lasciano senza neanche dirtelo, ma con quel modo simpatico di non rispondere più al telefono, al citofono... di mandarti la mamma a dire che hai sbagliato numero?
Laura74

 
 
 

Post N° 1

Post n°1 pubblicato il 13 Novembre 2006 da due.di.cuori
Foto di due.di.cuori

"Il cuore ha le dimensioni di un pugno chiuso e ha una forma simile a una pera con la punta rivolta verso il basso.
Il cuore è l'organo simbolo dell'amore, segue il ritmo delle emozioni. Normalmente, in una persona adulta, il cuore si contrae 60-70 volte al minuto, in una persona innamorata molte di più: a volte si arriva a 100 senza rendersene conto.
Il cuore è l'ultimo ad andarsene; lui continua a battere, anche quando viene sottratto all'organismo, anche quando la persona amata ti abbandona, anche quando tu non vuoi più soffrire.
Non sei più tu che comandi quando sei innamorato...quando il tuo cuore batte forte per un'altra persona, non sei più tu che comandi, è lui!"

(dal film "Manuale d'amore")

 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Riccio690rosalba.dimatteozamboni.colavevzomperellodicesarefotografiacarlo.vedanaLallabel76dglprincipessinaannadaniela_buranileociuffalcntfede.trottalog.mariagiuliamirtillajoyristoranteretriglia
 

ULTIMI COMMENTI

grazie
Inviato da: doudou
il 27/01/2014 alle 11:24
 
grazie
Inviato da: alberto
il 27/01/2014 alle 11:24
 
grazie
Inviato da: mickael
il 27/01/2014 alle 11:23
 
grazie
Inviato da: tina
il 27/01/2014 alle 11:22
 
grazie
Inviato da: Yoann Delbeau
il 27/01/2014 alle 11:22
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom