Community
 
stelladimar...
   
 
 

 

wait for you

Post n°378 pubblicato il 27 Agosto 2014 da stelladimare79

"Lo sa come si fa a riconoscere se qualcuno ti ama? Ti ama veramente, dico? Non ci ho mai pensato. Io sì. E ha trovato una risposta? Credo che sia una cosa che ha a che vedere con l’aspettare. Se è in grado di aspettarti, ti ama."

(A.Baricco, Questa Storia)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

again

Post n°377 pubblicato il 13 Agosto 2014 da stelladimare79

Ennesimi giorni buttati, ancora vita sprecata. Orrore.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

controvoglia

Post n°376 pubblicato il 07 Agosto 2014 da stelladimare79

Piuttosto che prendere quest'aereo preferirei addormentarmi e svegliarmi a ferie finite.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Life mixer

Post n°375 pubblicato il 03 Agosto 2014 da stelladimare79

Oggi vorrei tanto avere davanti uno di quei giganteschi mixer che si trovano negli studi di registrazione, pieni zeppi di pulsanti, levette e manopole... e con quello riuscire a controllare tutta la mia vita. Vorrei poter spegnere, annullare, zittire tutti i motivi di ansia, nervosismo, agitazione, stress, paura, angoscia, dolore... e lasciare al massimo volume soltanto quelle poche cose capaci di darmi reale serenità. 
Anche solo per un po', soltanto per prendere fiato e potermi godere realmente, pienamente, senza interferenze, le mie piccole gioie.. i miei sentimenti positivi.. l'energia.... invece di dover scavare in mezzo a tonnellate di grigiume per riuscire a tirarli fuori.

E se c'è qualcuno che leggendo sta pensando il solito "eh, ma così che soddisfazione c'è.. le gioie bisogna sudarsele per potersele godere davvero"... ecco, mi faccia la cortesia di tacere.

Mi sono stufata, voglio provare l'ebbrezza di una vita facile e liscia come l'olio, ok? Almeno per un po', diamine.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

...è per sempre.

Post n°374 pubblicato il 29 Aprile 2014 da stelladimare79

Ti penso, ti penso senza sosta.

Forza amore mio, questa è l'unica difficoltà che non posso affrontare concretamente al tuo fianco, ma ci sono ugualmente, e so che lo sai! Ci sono in silenzio,  ti sono accanto anche se non mi vedi, ci sono anche se non posso far altro che pensarti intensamente e sperare che tutto vada nel miglior modo possibile.

Ti penso, e intanto poggio le labbra su quei due cuoricini perfettamente incastonati l'uno dentro l'altro che mi brillano al collo... e li riempio dei baci che vorrei destinare a te!

Sei la mia gioia più grande...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tutto questo futuro.

Post n°373 pubblicato il 03 Aprile 2014 da stelladimare79


Quello che stringo oggi nelle mani: un grande Amore... e qualche pugno di sabbia.


La mia vita è ancora al livello 0. Tutto da costruire. Molto ancora da capire. Un'infinità da risolvere e migliorare. 

Solo che intanto il tempo continua a scivolare via.

Ed io, come sempre da quando ne ho memoria, mi sento parecchi passi indietro rispetto alla me stessa che vorrei essere e alla vita che vorrei aver costruito.

Chissà se mi raggiungerò mai.


Il mio unico immenso sorriso? Il sapere che adesso, questo percorso tutto in salita, lo sto affrontando con al mio fianco un uomo meraviglioso.




 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

insopportabile

Post n°372 pubblicato il 15 Marzo 2014 da stelladimare79

Morire è tremendo, ma l'idea di morire senza aver vissuto è insopportabile.

[ Erich Fromm ]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Free

Post n°370 pubblicato il 29 Gennaio 2014 da stelladimare79

Avrei voglia di smettere di sfidare le onde per un po', tirare i remi in barca e lasciarmi trasportare dalla corrente... smettere di consumare energie faticando per mantenere la rotta... piuttosto rilassarmi e godermi lo spettacolo che mi circonda, ovunque il mare mi abbia portato.

Ho voglia di "volere", non di "dovere" o "potere".

Libertà, questa sconosciuta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

.

Post n°369 pubblicato il 08 Gennaio 2014 da stelladimare79

 

 

                                                                           E risalendo su...

 

 

 

 

 

 

 

 

         Franando verso il basso.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Primo dell'anno. In compagnia di me.

Post n°368 pubblicato il 01 Gennaio 2014 da stelladimare79

1 Gennaio 2014, ore 17.45
Trastevere, Piazza di Sant'Egidio 



Ore 16.00: abbandono il torpore casalingo tipico di una giornata come questa, iniziata con una colazione all'ora del pranzo, e qualche ora lenta, trascorsa ad oziare immersa nella solitudine della mia stanza ed in una molle malinconia.

Esco di casa, ed inizio a camminare con il mio solito passo spedito, ma senza avere chiara una meta. Perdo un paio di autobus che non so dove avrebbero dovuto portarmi, eppure la sensazione, vedendoli allontanare, è proprio quella di averli persi... probabilmente proprio loro mi avrebbero portato alla mia ignota destinazione.
Non ho voglia dei soliti giri, triti e ritriti: no a Piazza di Spagna, a Piazza Navona, al Pantheon.. bocciatissima via del Corso e la sua calca aggressiva.
Improvvisamente, decido che il mio pomeriggio lo trascorrerò a Trastevere. In verità la prima idea che mi viene in mente è il Gianicolo, ma mi rendo conto che non potrei mai arrivare a destinazione entro il tramonto per poter godere del panorama fantastico che si staglia da lassù, e così decido di rimandare ad un altro giorno. Ad ogni modo, anche Trastevere è un'ottima méta, è un luogo incantevole che frequento poco, e il pensiero di essere diretta lì mi entusiasma, sono felice di aver avuto proprio questa idea.

Scelgo il tragitto da fare con i mezzi, e dopo circa un'ora mi ritrovo finalmente a passeggiare per le viuzze senza tempo di Trastevere, in mezzo ad un fiume di gente, turisti soprattutto, che stranamente non mi disturba, anzi. Non sento una ressa frenetica intorno, ma uno scorrere morbido, avvolgente, di vite variegate e sconosciute che passano accanto alla mia, senza però nemmeno sfiorarla, eccezione fatta per qualche sguardo che, senza premeditazione e senza conseguenze, incrocia il mio per qualche secondo.

Penso di sedermi in qualche bar col pretesto di un caffè per godermi un momento di relax, ma camminando intercetto uno stralcio della conversazione di un tizio che, al telefono, racconta: "sono a Trastevere, mi bevo una birra e poi...". Una birra, ottima idea: decido che lo imiterò, se riesco a trovare un posticino che faccia al caso mio.

Percorro via Lungaretta, senza inoltrarmi nelle traversine laterali, anche per timore di perdermi in quell'intrico di stradine, grazie al mio inesistente senso dell'orientamento e alla poca voglia di sforzarmi per memorizzare il percorso. Oltrepasso piazza di Santa Maria in Trastevere, divorando con gli occhi la bellezza della città e le istantanee di vita umana che mi circondano. Giungo alla fine della via e devio per piazza di Sant'Egidio, e proprio qui trovo finalmente il "mio posto". Un localino abbastanza raccolto, con fuori due file di tavolini delimitati da una ringhiera che li separa dalla strada, dove siedono persone di svariate nazionalità che chiacchierano pacatamente, senza vocìo chiassoso, sorseggiando birra, vino, aperitivi, qualcuno una tazza di cappuccino fumante. La fortuna è dalla mia parte: c'è un unico tavolino libero, nell'angolo, deliziosamente appartatao ma rivolto verso il via vai di persone a passeggio... è il mio posto ideale, esattamente come lo immaginavo e desideravo!
Lo occupo, e poco dopo ordino alla cameriera garbata e sorridente una bionda media e qualche patatina da sgranocchiare. Tiro fuori dalla borsa il mio taccuino blu e inizio a scrivere.
E' il mio momento di paradiso. Il nervosismo scivola via e la mia malinconia si fa più dolce.

Penso a te, come in verità mai ho smesso di fare. Penso che in un futuro mi auguro non troppo lontano, questa atmosfera si ripeterà, ma con te ad occupare la sedia vuota che ho accanto.
Penso a me, alla coccola che in questo momento mi sto concedendo, e al benessere che mi sta procurando.
Penso che da tanto tempo non succedeva, ma questa volta per un buon motivo: da quasi un anno le coccole solitarie hanno lasciato il posto a quelle dolci, emozionanti, intense, tenere che mi regali tu ogni giorno, intrise del tuo meraviglioso, infinito amore.
Penso che la serata di ieri non mi è piaciuta molto... e il motivo principale è sempre lo stesso: mi sento fuori posto ed incompleta in queste occasioni, se tu non sei al mio fianco.

La birra scende giù a piccoli sorsi, e progressivamente ammorbidisce ed ovatta le mie percezioni. Poso la penna ed il quadernetto, e mi abbandono a godere di questo momento di tenerezza con me stessa.

Buon 2014, Francy.
Trascorrilo così questo nuovo anno, volendoti bene. Proprio come stai facendo in questo momento.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Io e te. E basta.

Post n°367 pubblicato il 26 Dicembre 2013 da stelladimare79

Menomale che ci sei tu, amore mio.

Vieni presto a salvarmi, portami con te. 

Sei l'unico con cui voglio stare.

Io e te. Non chiedo altro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Buon Natale.

Post n°366 pubblicato il 25 Dicembre 2013 da stelladimare79

Non sono capace di amarli.

Non riesco a non essere arrabbiata. A non desiderare che siano persone diverse da quelle che sono oggi, e che sono state in tutti questi anni. 

Non sono a mio agio, non ho argomenti di cui mi piace parlare con loro, mi sento un groviglio costante di nervosismo mentre il tempo scorre e non va mai come vorrei che andasse.

Provo ad impegnarmi, a sforzarmi di circondarli e circondarmi di serenità, ma non sono in grado. Al massimo riesco a curare il contorno, ma non la sostanza. Li guardo e vedo due persone a cui voglio bene, ma che non ammiro, per niente. Non mi piacciono le scelte (o meglio, non-scelte) che hanno fatto, i loro caratteri, i loro atteggiamenti. La loro debolezza, la loro codardia. Non mi piace quello che (non) mi hanno insegnato. Non ho le spalle forti grazie a loro, non so come affrontare la vita, ho dovuto improvvisare.. perchè loro non me l'hanno mai spiegato, dato che per primi non l'hanno mai saputo fare. 

Per anni li ho giustificati, ricorrendo alle attenuanti della vita difficile che, per vari motivi, hanno avuto. Ma non ci credo più. Non è solo quello che hanno avuto intorno, sono anche loro. Incapaci di reagire, di darsi da fare, di crescere, di capire. Si sono lasciati vivere, trascinare da milioni di paure più o meno reali.

E grazie a loro siamo una non-famiglia inaridita dalle radici, e non c'è possibilità di cambiamento.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

maledetta lontananza

Post n°365 pubblicato il 04 Novembre 2013 da stelladimare79

Sentirti nervoso, triste, demoralizzato... e non poter far nulla, non poterti nemmeno vedere, non poter correre da te e abbracciarti in silenzio. Non poter fare i salti mortali pur di strapparti una risata, non poterti coccolare come avresti bisogno adesso.

Dopo tre lunghissimi giorni di apnea, ancora una giornata lontana da te, e per di più un giorno in cui più di altri avevi bisogno di avermi accanto.... mi sale una rabbia...

Santo cielo, è insopportabile. Mi sento in gabbia e questa giornata mi sembra davvero interminabile.

Il mio amore ha bisogno di me, e io me ne devo star qui a scrivere codici insulsi. E se anche non fosse, non sarei ugualmente libera di raggiungerlo.
Non è giusto accidenti, non è giusto.

Amore, tieni duro ti prego, non perdere il sorriso... non lasciare scivolare via quella straordinaria positività che ti caratterizza e che mi ha fatto innamorare perdutamente di te....

Ti abbraccio con tutta l'anima.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Se tu e io siamo una cosa sola

Post n°364 pubblicato il 09 Agosto 2013 da stelladimare79

Il vero amore non lascia tracce

Come la bruma non lascia sfregi
Sul verde cupo della collina
Così il mio corpo non lascia sfregi
Su di te e non lo farà mai

Oltre le finestre nel buio
I bambini vengono, i bambini vanno
Come frecce senza bersaglio
Come manette fatte di neve

Il vero amore non lascia tracce
Se tu e io siamo una cosa sola
Si perde nei nostri abbracci
Come stelle contro il sole
Come una foglia cadente può restare
Un momento nell'aria
Così come la tua testa sul mio petto
Così la mia mano sui tuoi capelli

E molte notti resistono
Senza una luna, senza una stella
Così resisteremo noi
Quando uno dei due sarà via, lontano.

Leonard Cohen

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

In viaggio

Post n°363 pubblicato il 18 Giugno 2013 da stelladimare79



Stasera darei l'anima per averti qui... :-)

E allora mi stendo sul nostro lettone e penso... e i pensieri  volteggiano nella mia mente e si mescolano ai sogni e ai desideri. L'immaginazione mi prende per mano, e il presente, impaziente, salta a bordo di un treno del tempo e si concede una gita nel vicino futuro... giusto il tempo di respirare un po' l'aria che c'è... che ci sarà.

E così mi ritrovo in una casa, piccolina, calda e accogliente. Vivace, ma con gusto. Ambienti molto curati, tanta attenzione ai dettagli. Qua e là si scorge qualche oggetto d'epoca che impreziosisce con il suo fascino dei tempi lontani... 

Un pianoforte occupa un angolino della sala. Al suo fianco una poltrona - ha l'aria di essere particolarmente comoda - con alle spalle una libreria stracolma di volumi di ogni genere. Immagino dei deliziosi momenti di relax: un libro da leggere nella pace della domenica pomeriggio... oppure due mani che accarezzano i tasti bianchi e neri, mentre, sulla poltrona, c'è chi ascolta ad occhi chiusi, lasciandosi trasportare dalla melodia.
Dalla cucina proviene il profumino di pietanze appena preparate... dall'aroma che si spande, sembrerebbero cibi leggeri e saporiti. La tavola è già apparecchiata.... è quasi ora di cena. Piatti, bicchieri e posate disposti con cura su due tovagliette dai colori vivaci. Un piatto da portata al centro, coperto. Una bottiglia di vino rosso, un paio di lattine di coca-cola (zero, naturalmente). Un tegame è ancora sul fuoco, la fiamma al minimo. Un filo di vapore che si fa strada dalla fessura del coperchio appena inclinato e si disperde verso il soffitto.
La camera da letto è in ordine, ad eccezione del copriletto un po' stropicciato e dei cuscini fuori posto... sembrerebbe che qualcuno l'abbia abitato fino a poco prima. Sopra la testiera del letto fa da protagonista un quadro dai colori vividi e caldi: un viale alberato lucido di pioggia, una panchina, l'abbraccio di due innamorati; una mano furtiva sul seno di lei, un bacio pieno di trasporto. 
Nella stanza si avverte la fragranza delicata del gelsomino.
In tutta la casa si diffonde una musica gradevole e delicata di sottofondo... sembra un album jazz. Pianoforte e sax fanno da protagonisti, anche se non riconosco i musicisti.
Dal bagno, ovattato, il rumore di un getto d'acqua... il vapore caldo ha appannato lo specchio... e dai vetri opachi del box doccia si intravedono le sagome di due corpi, vicini, stretti l'uno all'altro. Dai movimenti lenti e delicati si immagina il percorso del bagnoschiuma che si fa carezza sulla pelle dell'altro. Di tanto in tanto, cristallino, il suono di due risate che si fondono insieme.

Apro gli occhi. Mi accorgo che sto sorridendo... 

Mi rituffo entusiasta nel mio presente... lo adoro, gli sono immensamente grata: perché è lui, solo lui, il mio "oggi", la chiave che mi aprirà le porte di un futuro tanto perfetto. Sono già in viaggio... e soprattutto... finalmente conosco la mia meta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tu sei la persona giusta...

Post n°362 pubblicato il 08 Giugno 2013 da stelladimare79



Ti amo, piccolo mio.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Catania, figghiozza do Patri eternu!

Post n°361 pubblicato il 13 Maggio 2013 da stelladimare79

 


Che bedda Catania, Catania di notti
iu sentu ca u cori m'abbatti chiù forti
ndè strati, ndè chiazzi e intra i cuttigghi
Catania fà a matri e annaca i so figghi
poi l'alba d'argentu s'ammisca cò mari
Catania è a genti ca si usca u pani
ma quannu s'arrobba e si isunu i manu
Catania s'incazza e diventa vulcanu.

Catania è 'na pupa, capiddi castani,
labbra carnusi e l'occhi ruffiani
e quannu mi sapi luntanu du iorna
ca so vuci d'angilu mi rici torna
Catania umiliata, trattata cche peri
s'attrucca e si pettina pe' furasteri
e quannu c'ancontra du ziti filici
Catania romantica li binidici

Musica, c'è musica Catania abballa
restu ca vucca apetta a taliarla
chi bellu pettu chi formi, Catania ca non dormi
Musica, chi musica Catania sona
e si ndò menzu qualchedunu stona
fa 'na battuta schirzusa, Catania è spiritusa.

Che bedda Catania, Catania di notti
cu attracca, cu vivi e cu fa cosi storti
Catania è pueti, finomeni e geni
gilusa picchì pi nuautri ci teni
Catania cò Suli macari ndo nvernu
Catania figghiozza do Patri Eternu
si porta a braccettu l'amicu liotru
fra uduri di chiummu, di zagari e citru

Musica, c'è musica Catania canta
tutti cò saccu sta passannu a Santa
varda Catania che lesta, cu l'abitu da festa.
Musica, chi musica Catania ardita
o stadiu soffri e vinci a so partita
stanca ci abbruciunu l'occhi, s'appinnica nde scogghi.

Catania da guerra, Catania urricata,
distrutta e pì setti voti rinata
non c'entrunu i sordi, non c'entra a furtuna
Catania ndo Munnu ci nnè sulu una.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Mi manchi!

Post n°360 pubblicato il 07 Maggio 2013 da stelladimare79


E' soltanto da un'ora o poco più che ci siamo salutati...

eppure mi manchi, mi manchi tantissimo.

La vita non ha più un gran significato

quando non posso condividerne la sostanza con te,

anche la più apparentemente insignificante.

Respirarti accanto è vivere, è sentire la vita nelle vene...

quando non ci sei, è poco più che sopravvivere!


Ad ogni modo,

domani potrò correre di nuovo dentro il tuo abbraccio...

domani abbiamo altra felicità da scambiarci...

si tratta di resistere solo una notte in questo letto vuoto...

passerà in fretta amore mio!

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Ti amo.

Post n°359 pubblicato il 29 Aprile 2013 da stelladimare79

 


Per una volta senza preoccuparmi di rifinire la forma... senza impiegare tempo a curare con la mia solita iperprecisione la scelta delle parole e lo stile del post... senza leggere e rileggere le frasi cercando di approfondirle e armonizzarle...

No, ho solo un'estrema urgenza di aprire il cuore e lasciar sgorgare, in maniera semplice e diretta, la sensazione che ormai mi accompagna costantemente...

VOGLIO VIVERE LA MIA VITA CON TE!


TU, sei la mia vita...


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Tu

Post n°358 pubblicato il 10 Aprile 2013 da stelladimare79
 

 


Tu, che sei entrato nella mia vita delicato come un sussurro, come una carezza, come un ricciolo di brezza primaverile...

Tu, che non hai preso a spallate le mie difese, non hai cercato di demolire con la forza il muro dietro cui mi rifugiavo in preda alle mie paure, col solo risultato di ingigantirle, ma con immensa pazienza e disarmante dolcezza hai cercato su quella fredda parete degli appigli, anche i più minuscoli, e hai iniziato a scalarla, mattone dopo mattone, fino alla sommità, perché avevi deciso che valesse la pena riuscire a raggiungermi… e salvarmi.

Tu, che mi hai offerto tutto te stesso con semplicità, come se non fosse nulla di straordinario, senza renderti conto fino in fondo dell’immenso, prezioso tesoro che sei e che racchiudi dentro al cuore.

Tu, che sei il pezzo mancante del puzzle, quello che si incastra perfettamente al mio modo d’essere, ai miei desideri, ai miei gusti, ai miei sogni. Tu, che non sei banalmente la mia copia, ma piuttosto mi completi nel modo più perfetto possibile.

Tu, che con la tua sola presenza rendi ogni giorno un giorno speciale, che gioisci con me per la ‘normalità’ che quotidianamente condividiamo e di cui avevamo entrambi un incredibile bisogno. Le passeggiate al sole o sotto la pioggia, i pranzetti improvvisati, le coccole del giovedì mattina, i discorsi buffi e le risate di cuore, le riflessioni importanti e gli occhi lucidi…

Tu, e  il nostro entusiasmo per il futuro, i nostri mille progetti, e “il meglio deve ancora venire”… e i sogni importanti che prendono il sopravvento e che tentiamo di non raccontarci per timore che siano “troppo” grandi, ma che poi ci riveliamo senza scampo con un semplice sguardo… e non possiamo far altro che sorridere al nostro cuore che galoppa più veloce della ragione…

Tu, e l’ansia per i momenti difficili che sappiamo già che ci saranno da affrontare, e poi il sorriso che rischiara quella paura quando ti ricordo, e non smetto (né mai smetterò) di ripeterti, che non ci sarà nulla che non affronteremo insieme, uniti, forti più che mai. Perché come l’amore, la gioia, la serenità… così anche il dolore, la rabbia, la tristezza sono ormai roba “nostra”, non più soltanto mia o tua… e così non ci sarà peso sulle tue spalle che per metà non verrà sostenuto anche dalle mie…

Tu, tu che sei tutto questo e molto di più… hai stravolto all’improvviso la mia vita, l’hai inondata di colori e di profumi, le hai dato il senso che sembrava aver perduto ormai da troppo tempo.

Mi hai insegnato che non tutto può essere programmato, che la vita può prendere pieghe impreviste ed imprevedibili, che la felicità non ha una forma predefinita ma può nascondersi nei luoghi, nei tempi e nelle situazioni più impensabili… che l’ottimismo e la fiducia non devono mai venir meno, che non bisogna mai arrendersi alla negatività e alla disillusione!

Sei il mio amore, il mio meraviglioso amore, e non ho più paura di crederci, con tutta me stessa!

...TOUJOURS...

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

 

Vai,che tutto splende e poi...
domani piango.
La vita è tutta qui...
Confusione e brividi...


 

Ultime visite al Blog

stelladimare79Juliet_Homeziryabbioeternamenteiolacey_munroyulyusWhaite_Hazemygangstaarlan2000xalex62ritornaipotesisivan6ivanmargherita.22zuccheroverdeDe_Blasi.A
 

Ultimi commenti

L'idea è buona .. mi piace .. e che magari sia un...
Inviato da: lucisferst
il 03/08/2014 alle 23:35
 
Sono d'accordo. La vita e' un'immensa...
Inviato da: anthos13
il 03/04/2014 alle 21:52
 
Concetto terribile .. che ha fatto compagnia ad ognuno di...
Inviato da: lucisferst
il 19/03/2014 alle 21:46
 
... dov'è andata la tua verve creativa?! Non pubblichi...
Inviato da: hard_bone
il 08/02/2014 alle 07:23
 
:-)
Inviato da: hard_bone
il 05/02/2014 alle 15:55
 
 

Mica solo qui,pure lì

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 
 

 

 

Now here...

Uno, nessuno, o centomila? 
Siete i benvenuti!


tracker
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 34
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom