Community
 
EnricoDC_ga...
   
 
Creato da EnricoDC_gallery il 15/12/2006
ma porca miseria, è mai possibile che bisogna urlare in questa casa?!? appunti di un artista vicentino

Area personale

 

Contatta l'autore

Nickname: EnricoDC_gallery
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 2
Prov: VI
 

Ultimi commenti

 

Ultime visite al Blog

letiflaclundisauvagebal_zacminimaxbagsEgureedomultvsguizzo_nfgiamus1sito_newmax_6_66cinzial83comelunadinonsolopolezechieledalecavalloL.Sorrentino
 

FACEBOOK

 
 

 

« l'arte forse non è per tutticoncorsi, meglio un uovo... »

essere se stessi: com'è difficile a volte

Post n°91 pubblicato il 04 Giugno 2007 da EnricoDC_gallery

tutti possiedono qualità creative, qualità non sempre sfruttate. Rare sono le persone talentuose che hanno trovato la strada per poter esprimere tutte le loro capacità. (Naturalmente non bisogna chiederlo all'artista perchè a domanda "chi di voi è il migliore?" risponderebbero in coro "io!"). Riuscire ad esprimere il proprio essere è imparare dapprima a conoscersi, misurando i propri limiti e capire come superarli. Questa è la battaglia dell'artista. Essere sinceri con se stessi è anche essere sinceri con chi ci sta attorno. Da tempo ho imparato che spesso, non solo bisogna, ma a volte è necessario far capire che non siamo dei santi, e che il perdono è una cosa bella ma che non è dovuta. Che essere simpatici a tutti è essere falsi con se stessi. Cado in quest'argomento perchè di recente mi son confrontato con una persona che sconsolata mi elencava i suoi fallimenti della vita. Al che con molto tatto le ho fatto capire che doveva pensare un po' a se stesso e non a quello che la gente si aspettava da lui. Le considerazioni che ne faccio sono semplici. Essere buoni non è essere buonisti. Fare il buonista non solo non porta a nulla ma va a finire che allontana anche le persone più vicine. E' giusto credo essere se stessi. Ammettere che talune persone ci stanno antipatiche, che non potremo essere amici di tutti, che non posso correre sempre ad aiutare tutti per ragioni di coscenza. Perchè la coscenza è un'arma a doppio taglio. Il rispetto comunque prima di tutto! Perchè è importante apprezzare ciò che c'è di buono in ognuno di noi, valorizzandolo. Perchè è importante fare una cosa con il cuore e non con la coscenza. Perchè solo così una persona ti conoscerà per quello che sei, e non dovrà restare delusa della tua seconda faccia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog