Community
 
stralys0
   
 
Creato da stralys0 il 01/11/2008

lavori in corso

un pastrocchio...(per ora)

 

 

TEMPLARI:10 LUOGHI DEL MISTERO IN ITALIA

Post n°61 pubblicato il 06 Gennaio 2014 da stralys0

Ciao ragazzi/e oggi ho voglia di fare un post e ho scelto questo visto che la loro storia mi affascina da tempo,circa 10/15 anni e i film di indiana jones  e nicolas cage... 1)castelmazzano in pr di potenza l'intero borgo elo stemma dl paese con un cavallo nero montato da due cavalieri

2)narni pr di terni,la finestra a forma di croce maltese d'estate uno strano fenomeno permette alla luce di entrere da questa apertudra e inondare di rooso sangue le navate...

3) castel di monte nel comune di andria un edificio costuito a forma di otto

4)varano de melegari pr di parma un battistero ottagonale della pieve

5) camerano in pr di ancona nella grotta triofi è presente un tempietto eun sedile indicato come lo" scranno del magister"

6) cast3ello dealla rocca(roma)pare custodisca le vestigia di un cavaliere crociato col suo cavallo che si è fatto seppellire perche la sua amata era stata buttata dalla torre daun principe geloso

7)grotte di osimo ancona vi era un antico stanziamento templare in san filippo de piano 1187 1317

8) castello dell magione poggibonsi pr di siena una "spedale" per i pellegrini

9) ruvo di puglia (bari)presso la chiesa di santa maria di calentano

10)maratea (potenza) un antica chiesa di san vito

ah dimenticavo ...buon anno a tutti/e

 
 
 

L'AVVOCATO

Post n°60 pubblicato il 24 Gennaio 2013 da stralys0

Ieri nell' anno solare 2003 moriva uno dei grandi(a mio modesto parere) dell'industria Italiana e non solo.Era uno dei pochissimi miliardari che riusciva ad essere simpatico alla gente"normale".Aveva un dono straordinario che era quello di dirti che sei un deficiente e tu pensavi ti aveva fatto un complimento...un pò snob certo,ma chi non lo è di quell ambiente... a me piace ricordarlo così in senso ironico con una barzelletta che lo identifica pienamente spero non si offenda nessuno...

dopo la sua morte Gianni Agnelli arriva in paradiso,san Pietro gli dice: _lei può girare dove desidera...ha inventato l'auto in catena di montaggio...ha cambiato il mondo!gianni gli chiede:_io vovvei andave solo a fave due chiaccheve con Dio se fosse possibile...San Pietro ci pensa un pò poi chiama un Arcangelo e gli ordina di accompagnarlo dall'Onnipotente.Una volta al cospetto di Dio iniziano a chiacchierare del più e del meno...poi gianni esclama:_tu hai cveato tutto il mondo pevfetto...ma la donna?  la donna cosa hai combinato? Sulla donna ci sono alcune cose che come impvenditore non capisco:_L'avantveno  sballonzola e non ce ne uno uguale all'altvo,ad alcune hai montato la seconda..ad altve la quinta!Il posteriore è sempve spvopovzionato!Ogni 28 giorni pevde i liquidi.Quando è accesa fa un casino dell'ostia...mantenevla è un impvesa...quando non ha problemi meccanici ha cvisi depvessive...e potvei andave avanti pev ove...non ti sei acovto che il "pvogetto donna" eva sbagliato?  Dio sorride e poi gli fa:_ senti mio caro...tu hai fabbricato automobili funzionali ed io donne difettose...PERò GLI UOMINI FANNO LA FILA PER MONTARE SULLE MIE ENON SULLE TUE!!!

 
 
 

pesa vegia

Post n°59 pubblicato il 07 Gennaio 2013 da stralys0

Torna all'Home Page 


Molte sono le leggende e le ipotesi sorte negli anni intorno alla nascita di questa ultracentenaria manifestazione. Una tradizione che ha compiuto 400 anni nel corso del 2006, se ci si vuol basare sulle prove e sulle ricostruzioni analizzate recentemente da Antonio Rusconi, un lavoro di ricerca che storicizza la data di nascita della Pesa vegia nel lontano 1606

La datazione
Fino a pochi anni fa, l'origine della "Pesa Vegia" veniva fatta risalire storicamente con la proclamazione del Regno D'Italia e la conseguente legge che rendeva obbligatoria l'adozione del sistema metrico decimale a partire dal primo gennaio del anno 1862, in sostituzione delle varie e diverse misure allora in uso. Una datazione sostenuta tra gli altri da Pietro Pensa e Luciano Lombardi. Un’altra tradizione, più pittoresca e mai presa veramente sul serio, riporta invece l’origine indietro nel 1666, all’epoca della Dominazione Spagnola e di un fantasioso editto che ripristinava le antiche misure.
Dal lavoro di ricerca svolto recentemente da Antonio Rusconi (e sfociato nella pubblicazione del libro “Pesa Vegia tra leggenda e realtà”), da un lato viene contestata e annullata con documenti certi la datazione Ottocentesca, mentre viene documentata come più verosimile una datazione intorno al 1605, anno in cui vi fu un’emanazione di una grida, a cura del Governatore Pedro Acevedo, Conte di Fuentes, che annullava una precedente sua riforma del 1604 e ripristinava in uso le vecchie unità di misura (da qui il nome Pesa Vegia). Una rievocazione, perciò, che nell’alone di mistero e folclore che da sempre la circonda, porta su di sè oltre 400 anni di storia e tradizione.

La leggenda
Le nuove unità di misura, ossia la “pesa nova”, avevano provocato disappunto nei commercianti Bellanesi: quell' "iniqua ordinanza" era ritenuta una vera calamità per le attività commerciali del paese qualora non si fosse riusciti a contrastarne l'applicazione.
Ed in una concitata riunione in Municipio veniva deciso di ricorrere allo stesso Governatore, perchè annullasse le nuove pese e emanasse una nuova grida per ripristinare le vecchie misure. Il Conte di Fuentes, dimostrando tutta la sua magnanimità, accolse le suppliche dei Bellanesi, e si mise a capo di una delegazione con destinazione il borgo lariano.
L’atmosfera era tesa in paese per l'esito della spedizione. Sin dal primo pomeriggio un insolito via vai animava la Puncia e dopo il tramonto la spiaggia al dì là del fiume Pioverna era ricolma di giovani e vecchi che attendevano con ansia il natante.
Il tempo scorreva inesorabile. Il buio incalzava, l'aria era pungente, gelida.
Accovacciati intorno ad un falò uomini e donne erano pensierosi, preoccupati. E di tanto in tanto puntavano gli occhi verso l'oscurità del lago per capire un qualche minimo segno. Il rumore di uno sciacquio giunse improvviso. I Bellanesi infreddoliti si alzarono in piedi a scrutare in lontananza. E quando videro la gondola corriera, con quanto fiato avevano in gola, lanciarono dalla riva il grido "Pesa vegia o Pesa nova?"; “Pesa Vegia” fu la risposta. Popolani e commercianti esultarono. Tutto il paese accorse nel molo per accogliere i messi spagnoli latori della benevola ordinanza. Qualcuno si ricordò che era la vigilia dell'Epifania e pazzi di gioia inscenarono la rappresentazione dei Magi e, improvvisando un lungo corteo, percorsero le vie del borgo soffermandosi a bere ed a mangiare nei bar e nei ristoranti aperti per tutta la notte sino al mattino.

La tradizione
I bellanesi festeggiano questo evento ogni anno da 4 secoli, anche in tempo di guerre e privazioni, inscenando il corteo dei Re Magi, la corsa delle Pese per le vie del paese e il falò sul molo. Negli anni molti sono stati i cambiamenti e le innovazioni nel modo di festeggiare la lieta novella. E vengono così alla luce nel secondo Novecento il Governatore e la lettura dell'editto dal balcone del Municipio, il presepe vivente, il castello di Re Erode e altro ancora: elementi cioè che inseriti nella tradizionale Festa dei Re Magi danno luogo a quella manifestazione popolare dove il sacro si fonde con il profano in un legame indissolubile dal nome “Pesa Vegia”.


Se vuoi saperne di più sulla storia e sull'evoluzione della Pesa Vegia non perderti il libro "Pesa Vegia tra leggenda e realtà"

 

 
  

 

la Pesa Vegia negli anni Venti

Il corteo negli anni Cinquanta

Il traino delle Pese negli anni Sessanta

La lettura dell'ordinanza negli anni Ottanta

 

 
Visita il sito del Comune di Bellano

Associazione Pro Bellano

 
 
 

LE COINCIDENZE

Post n°58 pubblicato il 12 Aprile 2012 da stralys0

proprio 100anni fa afondava il Titanic,il transatlantico protagonista del disastro navale +famoso della storia.Una nave posseduta da una compagnia che in qlc. modo è legata agli attuali proprietari  della Costa Concordia,affondata all'isola del Giglio

il Titanic la coincidenza + inquietante è quella evocata da tanti passeggieri"sembrava di essere sul titanic"e davvero sembrava di essere sul gigante del mare,era considerato inaffondabile,un mito per quell'epoca,un gioiello della tecnologia marina in quell'inizio 900.Ma quella notte del 14 aprile 1912,alle 23.40 bastarono due ore perchè si compisse il + famoso naufragio della storia,morirono oltre 1500 persone.Urto un gigantesco iceberg,considerato una delle navi + moderne dell'epoca e per questo battezzato Titanic per volontà di J. Bruce Isman,amministratore delegato della Withe Star Line,impiego 2 ore e 40 minuti per colare a picco dopo la collisione,alle ore 2.30 del 15 aprile 1912.

L'affondamento il titanic aveva navigato venerdì e sabato prima della tragedia su un mare calmo con tempo buono ma domenica durante il giono ricevette 7 avvisi di presenza ghiaccio,arrivati dalle navi Noordam-Caronia- Baltic-Amerika-californian è Mesaba.Per questo il tianic segui la rotta dell'ouward soulthern track,un corrdoio concordato e seguito dalle navi in quella stagione.Era una notte freddissima,senza luna, c'era solo una leggera nebbia ed il mare piatto;nessuna increspatura che facesse rivelare la presenza di masse di ghiaccio.M a alle 23.40 le vedette Lee e Flet lanciarono l'allarme"iceberg dritto di prora" il primo ufficiale William Murdoch ordinò al timoniere Robert Hichens di andare"indietro tutta,barra a dritta".

La tragedia la nave inizio lentamente a virare ma l'ostacolo era appena a 450 metri.Per dieci secondi la lama di ghiaccio squarciò la fiancata in un taglio lungo 90 metri;il danno era irrimediabile e fu capito immediatamente.Dieci minuti dopo la collisione nei compartimenti a tenuta stagna l'acqua aveva raggiunto già i 4 metri,il tianic era ferito mortalmente...alle ore 00.15 del 15 aprile 1912 partì la richiesta d'aiuto.Il segale venne ricevuto da diverse navi,ma non dal vicinissimo Californian,il cui unico telegrafista era nadato a dormire.Alle 00.25 il Capitano diede l'ordine di metter in salvo anzitutto donne e bambini...comicio una notte di terrore,di egoismi e vigliaccherie...alle 02.17 parti dal Titanic l'ultimo segnale radio poi il Capitano Smith disse al suo equipaggio"ogni uomo pensi a se stesso"così fecero poi fu la fine...

la proprietà e le coicidenze con la costa concordia la Carnival Corporation il + famoso operatore al mondo nel settore delle crociere e società proprietaria della concordia annovera tra i suoi affiliati in Inghilterra la Cunard Line,tra le + prestigiose compagnie di navigazione...La Cunard fondata nel 1838 è l'erede diretta della compagnia proprietearia del Titanic,la White Star Line,assorbita nel 1934.In qualche modo la proprietà delle navi è la STESSA...

 
 
 

eternit

Post n°57 pubblicato il 17 Febbraio 2012 da stralys0

Ciao amici,amiche  è un pezzo che non scrivo più,oggi o deciso di farlo in compagnia dell'influenza condita con una fortetosse che mi son beccato.Scrivo sula sentenza eternit che finalmente è stata positiva per i familiari delle vittimeho letto che mister eternit(stephan schmidheiny)aveva uno stulo di avvocati a disposizione...26 o 36 non ricordo bene...ma si può,roba da non credere e sentite cosa dice uno di questi signori..."investire in italia sarà più difficile.Il capo di una multinazionale non può essere responsabile di tutti gli stabilimenti del mondo"(astolfo di amato llegale...)peccato che poi se la prendano con un piccolo artigiano se magari sbaglia a mettere un ingrediente o un muratore mette una vite storta e si fa male qlc.uno.Alcune cifre 2191 morti-665 malati e 6400 richieste di costituzione parte civile quasi interamente accolte.La giustizia ogni tanto(raramente)fa il suo dovere ciao-ciao alla prossima

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

att50enneFMstralys0nonmale43rickytrepsicologiaforensel.anima.e.la.carneantropoeticoacer.250max_6_66gioiaamoreecodellacoscienzadolcesettembre.1StregaM0rgauserickyscool2NORMAGIUMELLI
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom