Creato da mpt2003 il 11/11/2008

parlodime

una specie di diario, di pensatoio, di stupidario..........insomma la mia vita

 

..........

Post n°909 pubblicato il 19 Giugno 2016 da mpt2003

oggi mi sono persa dietro delle foto e ho giocato un po' di fantasia

vedendo un occhio dove in effetti c'è una corteccia di un albero

o immaginando paesaggi su un tronco di un albero

 

o dei disegni geometrici guardando la superficie di un lago

 

a volte è bello far finta che.......

 

 

                                                           quasi un gioco

 
 
 

parole

Post n°908 pubblicato il 16 Giugno 2016 da mpt2003

 

 

 

 

Mia figlia è di là che ripete, snocciola parole.

Io son qui che mi adagio su di esse come una litania o come un comodo materasso dove posso rilassarmi, chiudere gli occhi e sentirle , senza ascoltarle.

Ieri sera leggevo un libro dove si parlava di parole. Di quando non si riesce per gravi compromissioni cerebrali a dire parole, si usa il tono di voce adeguato ma le parole giuste non escono, solo numeri o suoni. Un brutto modo per stare in prigione di sè stessi.

Seguo a pensare alle parole

a quelle che non mi sono state dette, a quelle che non avrei voluto sentire,

a quelle che non ho detto, a quelle che non avrei voluto dire,

a quelle che non sono state capite, a quelle che non ho capito

.......quanto male si fa pure senza volerlo o, di contro, quanto bene si fa nn sapendolo.

Il caso a volte rimedia l'umana disattenzione. 

 

 

 

Qualche giorno fa in occasione di una mia festa mia madre e mio padre mi hanno regalato una pianta ed una busta . Ero senza occhiali e nonsono riuscita a leggere il biglietto che l'accompagnava e ringraziando l'ho messa in borsa.

Una volta arrivata a casa ho letto il biglietto . Era di mia madre nel quale mi diceva che con quella somma che volevano , lei e papà, tentare di regalarmi qualche attimo di felicità...

queste parole e il pensiero che avessero letto al di là di quel che dico(delle parole non dette) mi hanno commossa e siccome piangevo gliel'ho scritto in un messaggio.

Lei mi ha risposto che era contenta e che si era trattenuta perchè tante altre parole avrebbe voluto dirmi (non sono una figlia chiacchierona io e neanche facilecon cui parlare), perchè non è bello rimandare di dirsi quello che si ha nel cuore,  poi si dimenticano.

HO deciso di regalarle un quaderno

per non perdere nessuna parola...anche quelle che escono solo da una penna e non riescono ad essere dette a voce.

 

 
 
 

......

Post n°907 pubblicato il 13 Giugno 2016 da mpt2003

 

 

stamattina andavo di fretta

andavo di fretta ed ero presa dai miei pensieri quando vedo due donne di mezza età (poco più della mia mezza età) vestite con le calze color carne, la gonna al ginocchio e la borsa a tracolla con degli opuscoli in mano.

Mi guardavano da in cima una scalinata, come il gatto guarda il topo aspettando che passi.

Io , che avevo iniziato a salire le scale , in quella situazione non potevo che fare la parte del topo 

e non mi piaceva.

In genere, le riconosco e quando le vedo da lontano prendo il cellulare e fingo di ricevere una telefonata,

ma questa mattina non avevo il tempo materiale per tirarlo fuori  dalla borsa (pure trovarlo richiede il suo tempo....) e quindi con fare stoico ho affrontato l'incontro tentando un' ultima deviazione verso destra che  speravo mi permettesse di schivarle.

Ormai però mi avevano raggiunto o io avevo raggiunto loro e non potendo fare altro e non rassegnata al fatto che non potevo fare più niente, ho abbassato gli occhi fingendo di essere distratta da altro ,quando una delle due, la più "spigliata" mi invita a prendere l' opuscoletto.

E' stata una frazione di secondo in cui ho passato in rassegna tutte le possibilità di risposta che avevo:

dire "no grazie non m'interessa"

non prenderlo

professarmi atea

agnostica

fare la scocciata

cercare di convincerla che stava sbagliando prima che lei lo facesse con me.

 

Alla fine, proprio perchè andavo di fretta e perchè credo veramente che sia io che loro siamo abbastanza grandi  da decidere di impegnare la nostra vita in quello che più ci aggrada senza che nessuno ci debba convincere di fare diversamente,  ho preso al volo l'opuscolo (in verità me lo aveva messo sotto il naso e se volevo passare era l'unica cosa che potevo fare...anche perchè ero accerchiata) ringraziando ma dicendo che non avevo gran tempo da dedicare alla lettura

la signora mentre mi allontanavo mi ha detto"ma non si preoccupi può leggerci anche su internet, c'è il link!!!"

ho sorriso e  ho tenuto in mano l'opuscolo accellerando il passo e risolvendo così il temuto incontro.

Con uno sguardo rapido ho cercato un cestino per buttare il foglio, ma poi ho pensato che sicuramente mi stavano guardando e altrettanto sicuramente si aspettavano che io facessi proprio quello che stavo per fare, così me lo sono infilato in borsa e le ho lasciate allibite forse anche un po' contente.......

 

ripensandoci sto proprio invecchiando, anni fa mi sarei comportata diversamente

 

 
 
 

.......

Post n°906 pubblicato il 10 Giugno 2016 da mpt2003

 

 

 

sul molo spunta tra gli scogli, quasi come nascesse da lì,  una statua ,

è una ragazzina ed è a mezzo busto

nuda.......

 

intorno ha tanti lucchetti che via via nel tempo sono stati aggiunti e che la salsedine ha veduto bene di incastrare ancor di più

è una ragazzina ma ha un nome che rievoca una donna matura

una donna di grandi virtù muliebri.....Penelope

 

 

per noi del luogo è "la penelope"

e come tutte le Penelopi che si rispettino, aspetta.

Questa non tesse la tela,

ma sta al molo e si mostra a chi la va a trovare

e prende tutte le onde che si infrangono.

 

Ha un corpo adolescenziale un seno dritto, piccolo e perfetto e i capelli intrecciati che le si attaccano al collo

e aspetta....

non è ben chiaro cosa  o, meglio, chi aspetti:

non ha l'età per aspettare il classico Ulisse dopo il suo lungo peregrinare,

probabilmente è sul molo perchè aspetta i pescatori che tornino con le loro barche , simbolo delle loro famiglie e dei loro affetti.....

 

"c'è sempre una donna che aspetta....

che non smette mai di sognare il giorno del ritorno" (cit)

 

 

                                                    si dice porti fortuna

ed è una meta usuale per chi si trova a camminare da quelle parti.

 

 

 
 
 

....

Post n°905 pubblicato il 09 Giugno 2016 da mpt2003
Foto di mpt2003

mi è sempre capitato così...più sono comprensiva e più gli altri se ne approfittano

 
 
 

......

Post n°904 pubblicato il 06 Giugno 2016 da mpt2003

 

 

 

 

il mese di giugno si distese 

all'improvviso nel tempo,

come un campo di papaveri.

     (neruda)

 

 

i primi giorni di giugno hanno questa caratteristica anche per me.....arrivano all'improvviso e non me ne accorgo.

ed hanno proprio questo colore..........

 

 

 

 
 
 

quant'è bella giovinezza...

Post n°903 pubblicato il 04 Giugno 2016 da mpt2003

 

 

 

 

stamattina l'ho vista avviarsi a scuola per il suo ultimo giorno di scuola

capelli sciolti , zaino in spalla(vuole 8 in storia e quindi oggi si farà interrogare ) e il sorriso sulle labbra

ha davanti(ma andrebbe bene anche "ho davanti") un mese di studio matto e intensissimo....

ma non ci pensa

oggi (fatti i debiti scongiuri perchè c'è sempre l'esame di maturità) si chiude un capitolo importante della sua vita

se ne apriranno altri 

ma questo è sicuramente uno dei più significativi

 

 

ore12

ora è veramente finita.....ha suonato l'ultimo campanello e sono tutti sciamati per strada....

sento i clacson delle auto e le urla lungomare

sembra il caos per la vittoria di uno scudetto

un grande sospiro di sollievo...

                                                    ...ora si sentono veramente grandi.......

 

 

 
 
 

.....

Post n°902 pubblicato il 28 Maggio 2016 da mpt2003

 

è arrivato il caldo, 

ora ci si veste di colori

(mentre il nero resta un po' desueto)

si ha bisogno di uniformarsi alla natura 

che sembra splendere

di tante attese

 

 

 
 
 

....

Post n°901 pubblicato il 24 Maggio 2016 da mpt2003

 

 

 

Mi piace fotografare le nuvole,

mi piace guardare il colore delle nuvole e immaginare quello che potrebbero essere

 

guardo spesso il cielo, non perchè cerchi lì risposte

 

ma perchè mi sembra una bella metafora della vita che c'è quaggiù

non che questo aiuti a comprendere 

ma il fatto che si sia tutti sotto questo cielo dovrebbe aiutare

 

dovrebbe dico, perchè poi c'è sempre chi sta dalla parte giusta e chi no

e a nulla vale lo stesso cielo nè la stessa luna  o sole

 

 

............e stasera una tenda potrà sembrare ad alcuni un lusso......

 

 

......e alcuni riprenderanno a camminare ...

 

 

e io mi sento sempre più impotente.

 

 

 
 
 

..........

Post n°900 pubblicato il 22 Maggio 2016 da mpt2003

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                   .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

....

Post n°899 pubblicato il 10 Maggio 2016 da mpt2003

 

 

certe volte mi sembra di essere trasparente

come se non ci fossi

come se fossi alla finestra a guardare il passeggio giù in strada

altre volte a furia di comprendere

non mi ritrovo più.....

attendo...aspetto ...comprendo.....

e reprimo la stanchezza

 

 

 

è un giochino....prendo un quadro una foto e scrivo quello che mi fa venire in mente l'immagine............se ne può parlare... :)

 

 

 
 
 

......

Post n°898 pubblicato il 27 Aprile 2016 da mpt2003

l'altro giorno sono andata al cinema.

prima della programmazione del cinema hanno fatto vedere un cortometraggio. "LA BODA".

narra una piccola storia. la storia di Mirta una donna cubana che lavora  a madrid . è una clandestina, e lavora in un impresa di pulizie e vuole partecipare al matrimonio della figlia che si terrà nel pomeriggio. Chiede alla sua datrice di lavoro il permesso per il pomeriggio e questa, dicendo che ha fatto già i turni, glielo nega. Lei allora si licenzia e se ne va.

essendosi licenziata non ha i soldi per pagare l'ultima rata del vestito che aveva scelto per la cerimonia e allora va da un suo amico che fa la cameriera a casa di una signora e mentre questa assiste la lezione di piano del figlio la cameriera fa scegliere dall'ìarmadio della signora un bel vestito così che Mirta possa assistere al matrimonio.

Mirta scelto il vestito va dalla parrucchiera che le fa una bella acconciatura nonostante questa sia senza soldi  perchè" nel mio negozio non si rifiuta mai un pezzo di pane un bicchiere d'acqua un'acconciatura a nessuno..."  Poi va a casa della cameriera e si veste. La cameriera con lei. si vestono a festa tutte pronte a partecipare alla cerimonia.....tacchi alti, bei vestiti e acconciature .....ma sul più bello vengono avvertite che la polizia sta facendo un controllo in un bar sotto e loro devono restare nascoste perchè sono clandestine...

Passato un po' di tempo la polizia se ne va e loro possono uscire in strada dove s'incontrano con la parrucchiera e l'aiutante , anche loro vestite a festa, e si dirigono tutte sorridenti e felici in un locale. Dove attendono una telefonata.

è la telefonata della figlia di Mirta alla quale Mirta fa gli auguri per la bella giornata che sta per iniziare a trascorrere, per la cerimonia alla quale parteciperà e per la nuova vita che l'attende....a questi auguri  si uniscono tutte le amiche della madre , anche loro vestite a festa, anche loro contente di quello che sta per accadere. 

 

 

 

 

il cortometraggio finisce qui.

Sorrido perchè l'atmosfera è di festa ma mi lascia un grande amaro in bocca.

Penso all'amore di madre che rinuncia al lavoro per vestirsi a festa , in tutto e per tutto a puntino, per partecipare al matrimonio della figlia, ma la partecipazione sua si limita a fare una telefonata alla figlia che si sposa ma si sposa in cile ....e lei è a Madrid.

e le amiche, forse anche loro con una famiglia lontana,( forse anche loro hanno vissuto una situazione simile, un nipote che nasce, un genitore che muore e tante altre vicende che accadono nella vita )partecipano con lei a quella festa che non è lì, è altrove , ma alla quale loro partecipano per amore o solidarietà nei confronti di questa madre che non può non partecipare alla festa di matrimonio della figlia.

la parrucchiera è spagnola e l'aiutante cinese eppure sono solidali con questa donna.

 

non so quanto possa essere vera una storia così, ma niente vieta che possa accadere qualcosa di simile e pensando a tutte le persone che vivono lontane dagli affetti per raggranellare soldi per dare a chi è restato a casa una vita migliore mi ha preso molta amarezza, misto però a tanta tenerezza, per come a volte è difficile vivere e per come questa diverrà sempre più una situazione "comune" e  come spesso forse non ci rendiamo conto , " noi che siamo sicuri nelle nostre tiepide case..."

 

 
 
 

.........

Post n°897 pubblicato il 17 Aprile 2016 da mpt2003

 

 

buongiorno!

 

il glicine mi ricorda bambina

mi piacevano i fiori  del glicine, erano buoni e dolci

la tazza mi ricorda mia madre

che adora le tazze di ceramica fine.

 

oggi mi coccolo così

e vado in cerca per l'ennesima volta del bocciolo di rosa

 

 
 
 

.......

Post n°896 pubblicato il 06 Aprile 2016 da mpt2003

 

 

 

è un fenomeno strano ma sembra che sia presente in tutta la costa adriatica...fin verso giù in Puglia.....è la nebbia di Primavera.....che strana signorina questa Primavera...arriva anticipata arriva presto si è sempre fatta annunciare non ha neanche permesso all'inverno di esprimersi al meglio e poi quando sarebbe titolata per riempire di colori e di fiori le nostre strade, si veste d'autunno con una nebbiolina che non si è mai vista nemmeno a novembre......è proprio il caso di dirlo...non esistono più le stagioni di una volta!!! 

 

 

 
 
 

....

Post n°895 pubblicato il 26 Marzo 2016 da mpt2003

 

 

 

 

 

mercoledì siamo stati sotto allerta meteo, è piovuto tutto il giorno e il fiume è stato monitorato ogni momento. e in effettici sono stati momenti di paura che hanno fatto temere il peggio. Poi il mare ha ripreso a ricevere acqua, è finito di piovere e l'allarme è finito.

ieri ed oggi al mare , sulla spiaggia c'era di tutto. tantissimi rami , canne, legnetti ,stelle marine, conchiglie molte più del solito, quasi un tappeto, una quantità immensa di stelle marine e i gabbiani che "pascolavano" tra tutte queste cose. A contraltare a questo caos  il mare era bellissimo. dopo due giorni in cui il colore era color fango nel vero senso della parola.  

io che cammino non per diletto ma per alzare l'HDL (sul significato delle sigle e sul beneficio dei loro livelli tralascio e rimando a momenti migliori quando sarò salito alle tre cifre) ho passeggiato queste mattine tra questa situazione un po' da "the day after" sentendo sgranocchiare le conchiglie sotto i piedi e fermandomi spesso a raccogliere quello ch edi interessante trovavo. E' un gioco che  mi sono imposta...:almeno tre cose belle da raccogliere per portarle a casa e metterle nel vaso del mare (sono come i bambini, devo darmi degli obiettivi per spronarmi a camminare...come se quello di una miglior salute non fosse sufficiente )

Ho conteso ai gabbiani tante stelle marine che ho tenuto prima in mano e poi ho messo nel foulard portato a mo' di bisaccia, ho raccolto conchiglie e legni per regalarli in giro e sassi perchè io ho sempre almeno un sasso di ritorno dai miei giri. Sassi nella spiaggia di velluto? ebbene sì il fiume porta anche quelli e quando ci sono le mareggiate sono doni molto usuali.

passeggio da sola e senza cuffie che mi occupino le orecchie, in silenzio abbandonata ai pensieri e guardo e penso ..... 

un mio amico anni fa mi aveva spinto a trovare un posto, anche solo mentale, che fosse per me rigenerante un posto dove potermi ricaricare e io ho scelto non solo per la vicinanza fisica che ho con questo elemento , ma perchè mi dà un idea di cambiamento, di infinito di vasto...il mare.

camminavo e pensavo a quanto fosse grande vasto e nuovo ogni volta e come in effetti fosse bello e piacevole per me stare lì ma anch ecome tutto dipenda dall'esperienza che fai del mare e del momento che stai vivendo.

Ci sono stati momenti in cui anche  solo pensandolo trovavo conforto a quello che vivevo,  mi sentivo meglio...altri in cui non è stato così,anche il mare era una barriera , un confine...che mi faceva sentire circondata e senza fiato e dovevo ripetermi quello che per me è per riconciliarmi con lui.

ho pensato e ricordato tanto legato al mare, cose belle e cose tristi.......un po' come capita sempre.

 

 

 
 
 

.....

Post n°894 pubblicato il 22 Marzo 2016 da mpt2003

 

 

 

 

 

 

 

 

stamattina aprendo il cellulare ho fatto caso alla data 

e mi sei venuta in mente tu,   amica mia dei tempi ormai tanto passati.

secondo i calcoli di tua madre eravamo coetanee e  molto di  più, perchè tu sei nata settimina due mesi o poco più prima del mio compleanno, ed era quasi segno nel destino che fossimo accomunate da amicizia

è lo è stato per tanto tempo

dall'asilo fino alla prima superiore.

Poi ci siamo perse, tu hai cambiato scuola io ho continuato quella che avevamo scelto e mi sono avventurata in altre amicizie, ho cambiato città , mi sono innamorata....tutte le cose che capitano ad un'adolescente .

Tu sei rimasta nel tuo microcosmo complicato e non ne sei uscita più......non una famiglia, non un amore ...niente......solo una bottiglia. 

Ho saputo che tua madre e tuo padre non ci sono più e tu sei in casa con una badante persa ormai nel tuo mondo.......irrecuperabile per questo così strano e difficile ma che comunque è vita anche se strampalata.

Ogni volta che vedo le pansè penso a te....forse perchè sei nata di primavera e le pansè così timide e rannicchiate in se stesse ti assomigliano.

 
 
 

......

Post n°892 pubblicato il 18 Marzo 2016 da mpt2003

 

forse è un inganno

ma oggi sembra primavera......

 

 
 
 

...........

Post n°891 pubblicato il 16 Marzo 2016 da mpt2003

 

geroglifici ....attraverso questi disegni si sono conosciute civiltà, modi ed usi....

chissà se poi sono così corrispondenti al vero e chissà se tutti li capivano....

spero che qualcuno si ritrovasse come mi trovo io quando mi arrivano i messaggi con le emoticon........

a parte alcuni espliciti (per lo più terra terra...tipo una tazza di caffè....che vuol dire un caffè) io rimango sempre incerta e rispondo con un sorriso, un bacio se la persona è molto intima.

Vaglio le varie possibilità di lettura che mi dà, ad esempio, una nuvola (piove da te? sei inquieta/o? problemi?).......tutte valide, ma capite bene che se leggo in un modo e rispondo conseguentemente alla lettura, le altre possibilità che potrebbero essere l'interpretazione giusta vengono frustrate, generando nel soggetto che mi ritiene così "interpretativa" se va bene una risata, ma se è con la luna di traverso un'incavolatura all'ennesima potenza

allora leggo in base a quel che so che la persona scrivente sta passando....ma non sempre questo è vero, perchè il suo messaggio potrebbe essere davvero legato al bisogno immediato e non a qualcosa che suppongo io e che seppur vero non intende comunicarmi...... ad esempio mia figlia che mi manda un ombrello e deve dare un esame: piove?(ma che c'entra con l'esame?) il prof è andato su tutte le furie e ti sei dovuta riparare dalla sua ira? era un esame molto difficile ma tu eri preparata e quindi riparata dal temporale?

Aggiungo, è vero, che io sono molto interpretativa, mi piace leggere tra le virgole (ma nel caso delle emoticon non ci sono!), capire, indagare.......insomma sono un po' rompina

ho una certa età e non capisco bene tutto (anche se a dire il vero io in genere capisco nonostante mi si dica che non è vero!)

considero anche che nella interpretazione posso essere influenzata da quello che io sto vivendo

e appartengo a quella schiera di persone, poche , che quando scrive messaggi usa la punteggiatura

in poche parole non fa per me!!!

ho quindi deciso e fatto comunicazione a chi deve comunicarmi qualcosa ( le tre figlie) di scrivere in modo chiaro in modo che io non sbagli nella risposta così si evita che ad incacchiatura si aggiunga incacchiatura mia che non è poi così da niente....

sapete come hanno risolto????

mi mandano i messaggi vocali!!!!!!!!!! che odio!!!!

 

......vabbè..... pigliamola a ridere che ad inquietarsi si fa sempre in tempo!!

 

 

 
 
 

......

Post n°890 pubblicato il 10 Marzo 2016 da mpt2003

 

 

 

 

Stamattina sono andata a camminare . Il tempo minacciava pioggia ma nonostante questo c'era un discreto numero di camminatori alcuni forniti anche di ombrello.

Davanti a me, ad un certo punto avevo due signori sull'ottantina che parlavano ed io nel tratto che mi sono avvicinata e li ho poi sorpassati ho ascoltato quello che dicevano....

il discorso non era su frivolezze tipo "come sta andando la stagione", ma su cose più impegnative.....ad un certo punto uno , rivolgendosi all'altro, fa "..... perchè adesso ci sono degli scienziati che dicono quello che dicevano  prima di Galileo, cioè che è il sole che gira....d'altronde si dice "il sole sorge ....il sole tramonta..." segno che è lù che se move...."....

il discorso messo così non faceva una piega.......

non so che ha risposto l'altro....perchè nel frattempo li avevo sorpassati e non sono riuscita a sentire....

 
 
 

....

Post n°889 pubblicato il 06 Marzo 2016 da mpt2003

 

 

 

è da tanto che vi voglio raccontare questo che mi è capitato.

è passato quasi un anno e a furia di rimandare, questo mio potrà sembrare un post a tema anche se è casuale.

un anno fa una mia amica ha postato su un social in occasione della festa delle donne, l'8 marzo, una vignetta dove si sottolineava come noi donne fossimo forti e coraggiose, come le vicende della vita ci rendessero indipendenti, come indossassimo una corazza che ci rendeva  forti e tutto quello che ben conosciamo tutte e che, chi più chi meno, ci ha trovato d'accordo quasi sempre.

Dico quasi sempre perchè io non ho avuto voglia nè di mettere il like nè di aggiungermi ai commenti positivi perchè ho detto che ero stanca.

Stanca di essere forte , di essere comprensiva e che vignette come quelle che pure dicevano cose vere ci si rivoltavano contro perchè ci costringevano ad assumere posizioni che non sempre erano per noi naturali che ci costavano in autocontrollo, in considerazioni di opportunità e che soprattutto facevano sì che gli altri si rivolgessero a noi considerando normale una cosa che non lo era

Nessuna mi rispose.

Io comunque non ho cambiato idea.

Perchè sono una donna e perchè voglio essere considerata per quello che sono : un essere umano e non un super eroe.

Così quando  mi si dice" tu capirai..." io  rispondo " si però ricordati che esisto e che capire non vuol dire annullarsi o almeno sono io che decido di farlo non tu che lo dai per scontato...."  

 

                                                                 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 
 

Perchè ,mio giovane amico ,sostieni che la felicità non esiste? Che l'amore è soltanto illusione?Anche se è vero, perchè dirlo? E perchè dirlo dal momento che è vero? Un tempo amasti una donna bella e piena di grazia che viveva al dilà degli oceani e delle montagne. E ne soffristi. Eppure, in quel lontano Oriente dove sperava di condividere con te momenti sublimi, lei è ancora bella e piena di grazia. la testa reclinata, sorridente , ti aspetta. E ogni volta che i miei occhi incrociano i suoi, so che l'amore rende folli e felici.

               Paritus il Monocolo.messaggio ad un allievo che ha paura d'invecchiare

 

 

che tu abbia sempre accanto in qualche modo anime vere su cui riversare il tuo delicato buonumore e dalle quali tu possa attingere l'onestà del silenzio quando avrai bisogno di una spalla su cui piangere.

 

 

I GUFI

Raccolti sotto i tassi neri

ecco i gufi allineati

come dei esotici

con quegli occhi rossi dardeggianti.

Meditano.

Staranno immobili

fino all'ora malinconica

in cui le tenebre dilagheranno,

scacciando il sole obliquo.

Quella posa insegna al saggio

che quaggiù è bene che tema

tumulti e moto;

l'uomo ebbro di un'ombra che passa

sconta sempre il fio

del suo cambiare posto.

                             C.Baudelaire

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

woodenshipLunaRossa550je_est_un_autrestradanelboscocanescioltodgl10mpt2003robi19700several1odio_via_col_ventotrampolinotonantefran111amovenezia32archetyponkiwai
 
Che bello incontrare persone che si emozionano! Che amano e sognano, che abbracciano e baciano. Che soffrono. Che mantengono i piedi per terra senza mai disdegnare di prendere il volo.
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 121
 

 

 

I MIEI BLOG AMICI

- Voci fuori dal coro
- Semplicemente Eli...
- Une.Rèputation?
- X comunicare un po
- pensiero anima cuore
- LaLunaELaSpina
- RICOMINCIARE
- ilsoledentroilcuore
- INCOERENTE_MENTE
- Pensieri vaganti
- ancora pezzettini
- FINALMENTE...
- Pezzi di vetro
- Briciole Di Pane
- Anime in penombra
- PENSIERI...LIBERI
- le sirene dUlisse
- altrochemela
- Che tu sia per me
- AKHENATON49
- coMizia
- Verità...
- Il cuore Urla
- NON E UN BLOG
- Dietro langolo
- LA FATA IGNORANTE
- simona1808
- MAI DIRE MAI
- una storia
- perfetta ASIMMETRIA
- stagioni
- finestra sul mondo
- Quotidianamente...
- Andata e ritorno
- speranza
- IL MIO RIFUGIO
- Gabbiano In Volo...
- antonia nella notte
- Abbandonare Tara
- Pensieri sparsi
- dianavera
- leparolenondette
- CORAGGIO...
- quellocheledonne
- REBIRTHING
- Serendipity
- Da zer0 a me
- Semplicemente...Io
- Il neurone single
- MOONLIGHT
- Andando Per Via
- come le nuvole carpeDiem
- Scintille
- ...
- inpuntadipensiero
- occhiodivolpe2
- Notte di note
- trampolinotonante
- Fairground
- Non era un sogno
- Gemutlisch
- Abitandomi
- ..Uomini...
- Moleskine
- Chiedo asilo.....
- putpurrì
- stradanelbosco
- dagherrotipi
- emozioni
- PEZZI, pezzotti
- casalingapercaso
- The Good Wife
- odile genet
- cisonoriuscita
- lera dellacquario
- Le cose della vita
- Lady_Juliette
- AlfaZulu
- N u a g e s
- DIS-APPUNTI
- MondoFemmineo
- Lollapalooza
- LAQUILONE
- Concept store
- odori di muse
- Mamma & Prof.
- La parola...
- Vita da museo
- bimbayoko
- LEMOZIONE INTERIORE
- Juliet
- LOca Nera
- E tutto unipotesi
- ochir
- la torta imperfetta
- Juliet
- Latrabilioso
- Vaga_Mente...
- Rosa & Dinamite