Blog
Un blog creato da luca.manu1989 il 27/11/2008

Dislessia

Dislessia e diritti negati

 
 

"VORREI CHE........"
Vorrei che la scrittura

fosse leggera come una piuma,
che semplice fosse l'ortografia
ed avere una bella calligrafia.

Vorrei che i numeri non fossero dispettosi,
 ma loro danzano giocosi,
e il 63 agli occhi miei

diventa un 36.
Non so fare le divisioni
e le altre operazioni?

Ma a voi chi ve lo dice

datemi una calcolatrice.

Vorrei leggere esattamente,
riconoscere le lettere velocemente
,
ma tutto si confonde nella mia mente.

Voi siete capaci di leggere e imparare,
a me serve la sintesi vocale.

Vi chiedete tutto questo cosa sia?
 Non è colpa mia,
si chiama DISLESSIA.
     

"Manuela"

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: luca.manu1989
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 47
Prov: FI
 

AREA PERSONALE

 
.......si possono, si devono salvare dal "coma scolastico" quei ragazzi che cadono tramortiti come povere rondini contro la barriera della lettura e della scrittura.


Daniel Pennac 
"Diario di scuola"

"A mio figlio"
Non capisco il perchè,
gli altri bimbi come me,
riescono ad imparare,
mentre io non lo so fare.
Non capisco il perchè,
leggere non so anche se,
ci provo e mi vergogno,
delle loro risa non ho bisogno.
Non capisco il perchè,
non so quanto fa 3x3,
i numeri si vanno a scambiare,
io li vedo contenti ballare.
Non capisco il perchè,
soluzione non c'è,
non so proprio cosa sia,
so solo che si chiama "DISLESSIA"
Manuela
 

Le Rondini


D'autunno pioveva
e spirava sottile
una brezza leggera.

D'autunno pioveva
e stillavano grigie
le nubi dal cielo.

Inquiete l'onde
spumeggiavano sul mare.

Pioveva d'autunno
e migrarono le rondini
da amiche gronde antiche.

Silvano Astraldi
blog.libero.it/silvanopoesie
 

FACEBOOK

 
 

IL NOSTRO SOGNO

ROMPERE IL MURO DELLA SCRITTURA E DELLA LETTURA CON UNA LEGGE DELLO STATO CHE TUTELI I D.S.A.
 
Citazioni nei Blog Amici: 85
 

"POESIE CHE NON SO LEGGERE"

Ciao bella mascherina
che sei nata stamattina
colori il carnevale
e guarisci da ogni male.
(Giulia 11 anni DSA)

L'autunno è già fra noi,
il suo debole vento trasporta
le piccole foglie,
che dagli alberi cadono lentamente.
Mentre le foglie cadono,
il cielo è grigio
e fa cadere piccole gocce d'acqua,
che brillano al sole
e rende più bello e brillante l'autunno.
(Matteo 10 anni Dislessico)

Tu sei un fiore io sono l'iverno

non posso toccarti, ne vederti,
ma ti amo lo stesso
anche se ci divide l'autunno.
(L. L. 13 anni)


Il vento che ulula nel fiore.
E intanto tu corri nel prato.
E il vento ulula.
(E.R. 8 anni Disortografica)

L'amore fa battere il cuore.
L'amore è bello e rosso.
L'amore è dentro ma non esce.
L'amore sa da chi andare
se lo lasci libero.
(Alex 11 anni DSA)


 

ALCUNI DISLESSICI FAMOSI

Leonardo Da Vinci, Albert Einstein, GalileoGalilei, Thomas A. Edison, Napoleone Bonaparte, Carlo Magno, Walt E. Disney, WinstonChurchill, Agatha Christie, Pablo Picasso, John Kennedy, Cher Sarkisan,Orlando Bloom, Tom Cruise, Whoopi Goldberg.


Le persone elencate hanno tutte un QInella norma o addirittura superiore, questo significa che i dislessicinon hanno un ritardo cognitivo ma, semplicemente, possiedono un mododiverso di apprendere rispetto a quelli che sono i canoni della maggiorparte delle persone. Molti di voi, leggendo l'elenco, si staranno chiedendocom'è stato possibile stabilire che alcuni personaggi vissuti inpassato, quando certi disturbi non avevano ancora un nome specifico,erano dislessici. Gli studi sono stati condotti sui manoscritti arrivati sino ai giorni nostri e su alcune caratteristiche personali e comportamentali che hanno caratterizzato la loro vita. I dislessici riescono a sopperire alle loro difficoltà attraverso la valorizzazione dei loro talenti.
 

 

« Lettera a Babbo Natale“Se ascolto, dimentico. ... »

Come leggere la dislessia e i Dsa

Di: Lisa Oppici
Non è un semplice manuale, ma molto di più. «Come leggere la dislessia e i Dsa», curato da Giacomo Stella e Luca Grandi e pubblicato da Giunti scuola, è una vera e propria guida, la prima del genere in Italia.
 Si rivolge a un pubblico vasto:  innanzitutto insegnanti, ma anche genitori e tutti coloro (dai pediatri e medici di base agli specialisti, dai neuropsichiatri ai logopedisti) che a vario titolo possono essere interessati ai Dsa, i disturbi specifici dell’apprendimento, cioè dislessia (disturbo di lettura), disortografia e disgrafia (disturbi nella scrittura), discalculia (disturbo del calcolo).
Una guida chiara, documentata e ricchissima di suggerimenti e materiali utili (contenuti anche in un cd allegato), che si propone non solo di dare indicazioni per il riconoscimento dei segni caratteristici di questi disturbi ma anche di offrire supporti concreti per aiutare chi li ha a fruire di un percorso formativo vero ed efficace, nel pieno rispetto del diritto allo studio: «Perché non vogliamo negare né ignorare le difficoltà dei bambini con Dsa – scrivono i curatori nella prefazione - ma nemmeno rinunciare a lavorare con e per loro, a pensare a una didattica che permetta di raggiungere il successo nel proprio percorso educativo e formativo».
Il volume vuole essere proprio questo: una «guida base» il più possibile pratica, senza eccessivi nozionismi o accademismi, e con tante indicazioni – ma anche schede – immediatamente utilizzabili da parte degli insegnanti.
Sarà presentato oggi  alle 16 al liceo artistico Toschi da Giacomo Stella, autorità indiscussa in materia, docente all’Università di Modena e Reggio e fondatore dell’Associazione italiana dislessia (guidata ora da Franco Botticelli), in un appuntamento organizzato dall’Aid di Parma in collaborazione con Giunti Scuola e patrocinato da Comune e Provincia di Parma. Cinque le sezioni della guida.
 Dalla descrizione dei Dsa ai possibili «strumenti compensativi» da impiegare (sintesi vocale, libro digitale, calcolatrice e così via), dalle strategie di apprendimento (come prendere appunti, come fare i riassunti, come scrivere temi) alle piste di lavoro e alle schede di attività subito utilizzabili, fino a normative di riferimento, strumenti di progettazione, tabelle compensative e molto altro. È, il libro, un modo per «rispondere» alla legge 170 del 2010, che tutela il diritto allo studio delle persone dislessiche e che rappresenta una conquista di civiltà cui si è arrivati dopo una lunga battaglia: «Da qui in avanti – scrive Stella - avranno finalmente la possibilità di dimostrare le loro qualità, dato che fino a oggi la scuola ha creato ostacoli e difficoltà ai dislessici, invece che favorire il loro percorso formativo. Se l’apprendimento scolastico è per tutti un percorso in salita e richiede fatica, la scuola ha caricato lo zaino del dislessico di pietre, di pesi inutili (imparare le tabelline, scrivere in corsivo, ecc.). Da oggi avranno a disposizione gli strumenti compensativi per apprendere e potranno esprimersi nelle condizioni migliori».
Ed è un modo per dare strumenti agli insegnanti, cui spetta un ruolo cruciale: fondamentale nel creare un buon sistema di crescita e di apprendimento per questi bimbi e ragazzi, che hanno bisogni speciali ma hanno in primo luogo, come tutti gli altri, il diritto di imparare. Il tutto, ribadiscono gli autori, nella consapevolezza della centralità della sinergia educativa tra scuola, famiglia e servizi, oltre che del valore di una scuola a tutti gli effetti inclusiva e, anche per questo, di qualità. Di qualità nel suo complesso: perché «un bambino con Dsa è un indicatore della qualità ella scuola: in una classe in cui un allievo con Dsa sta bene sono rispettate le «ecodiversità» e quindi è segnale di buona qualità del sistema. Tutti gli alunni, i loro genitori e gli insegnanti ne beneficeranno in un circolo virtuoso».

Fonte: Gazzetta di Parma

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

MASSIMILIANO GENTILE

 

Mai ti dimenticheremo amico............ buon viaggio Max.

 


Motori ricerca

 

DON'T SHOOT ME (MACCHIONI-MARCHETTI)


 

Dettagli blog.libero.it/dsa/

 

LA POETESSA DISLESSICA

IL LIBRO DI POESIE DI
MANUELA DOLFI

"Essenza di me"

ilmiolibro.it

Feltrinelli.it

Nelle librerie Feltrinelli su prenotazione col codice
EAN 212005451787

 

Filippo Barbera
"Un insolita compagna: la dislessia"

Autore: Filippo Barbera
ISBN 978-88-8449-481-8

 

IL LIBRO CON RACCOLTA DI TESTIMONIANZE

LIBRO BIANCO DISLESSIA E DIRITTI NEGATI" Edito dalla LIBRI LIBERI, ISBN 9788884150936, costo euro 10.00.
Il ricavato andrà all'AID (Ass. Italina Dislessia) che negli 11 anni di attività ha aiutato noi e i nostri figli a non arrendersi.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

chefab1manuela1966paolapiazzolapasqualina2008lellascogena_gmaliciotta1992vaniloquiosolo6parolelabe71_lbmodella812008mariadallevipepedgl16sei12cinquantaseimichele.montanari
 
 

D.S.A significa Disturbo Specifico dell'Apprendimento e non Distratto, Svogliato e Asino

Francesco Facchinetti: "Io e la scuola siamo stati due cose diverse per colpa della DISLESSIA che rende complicato leggere e scrivere".

 
 
 

SOSPETTO DISLESSIA?

ATTENZIONE
I bambini dislessici durante la lettura e/o la scrittura fanno frequentemente questi errori: confondono lettere che sono visivamente simili, ma orientate diversamente: d-b-p-q, u-n, m-n, confondono lettere che hanno suoni simili: v-f, g-c, b-p, d-t, leggono  e/o srivono le parole al contrario, invertono le sillabe che compongono le parole, sbagliano la sequenza delle lettere (capra-carpa / torta-trota), inoltre fanno confusione e hanno spesso difficoltà nell’apprendere: le tabelline, le serie numeriche, le informazioni in sequenza (mesi dell’anno, giorni della settimana, lettere dell’alfabeto), i rapporti spaziali e temporali (ieri/domani destra/sinistra), alcune abilità motorie, problemi di attenzione e di concentrazione.
 
 

LEGGE 170/2010

TESTO E AGGIORNAMENTI SULLA LEGGE 170/2010 LEGGE SULLA DISLESSIA

TESTO DELLA LEGGE

SITO AID AGGIORNAMENTI

 
DISLESSIA= disturbo nell'apprendimento della lettura




DISGRAFIA
DISORTOGRAFIA
= disturbo nell'apprendimento della scrittura




DISCALCULIA= disturbo nei processi di calcolo
 

Come Tom Cruise


Ho un figlio di otto anni che frequenta la terza elementare. È un ragazzino sveglio, eppure piange perché non vuole andare a scuola: legge male, nei compiti fa mille strafalcioni. La maestra dice che non s'impegna, ma io temo che ci sia dell'altro…
 

ORLANO BLOOM: LOTTO ANCORA CONTRO LA DISLESSIA

Il divo Inglese ammette di far fatica a leggere i copioni e a memorizzare le battute a causa della sua Dislessia

 

ULTIMI COMMENTI

E man mano la tenerezza iniziò a camminare.. Man mano il...
Inviato da: pasqualina2008
il 13/09/2014 alle 03:00
 
buon wek.end ^^.
Inviato da: lunaweb2009
il 06/09/2014 alle 10:19
 
Il mio cuore in questo momento e' una morsa ...adorato...
Inviato da: pasqualina2008
il 04/09/2014 alle 09:15
 
Ci siamo blog ..a presto :)Pasq
Inviato da: pasqualina2008
il 26/08/2014 alle 22:24
 
ciao serena giornata
Inviato da: RicamiAmo
il 07/08/2014 alle 12:30
 
 
 

a tutti quelli che abbracciano la mia iniziativa, a chi solo per un attimo si ferma a leggere i miei messaggi, a chi ha comprato e comprerà il libro, a chi mi ha scritto privatamente, a Max, Paolo, Marco, Aurelio, Angela, Nadiamaria, Rosa, Sabrina e a chi ho dimenticato di nominare. Ho iniziato a fare questo blog pensando che nessuno mi considerasse, sbagliavo per fortuna. Grazie amici, siete la mia forza. 

TU POTRESTI ESSERE DISLESSICO MA STRAORDINARIO! "UNA NUOVA STELLA SULLA TERRA"
Dedicato a chi pensa di essere una nullità
, a chi pensa di non farcela, a chi si sente diverso, a chi vive il disagio scolastico, a chi si sente incompreso, a chi........ è dislessico come me.
Manuela

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.