Community
 
ELDINI
   
 
Creato da: ELDINI il 07/09/2010
RIFLESSIONI

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

Ultime visite al Blog

ilsognodiunadonna1le_parole_dellanimaio.anima.fragilemarsicovetere.lisamediterranea56jellyfish1976loriarturWIDE_REDellyslsLUNA.PIENA40GIACCIO_BOLENTEpsicologiaforenseluca85dgl5emrys.c
 

Ultimi commenti

serenità per te Eldi ... (clik)
Inviato da: LUNA.PIENA40
il 10/12/2013 alle 05:29
 
felice festa dell'Immacolata. ciao Eldi. (clik)
Inviato da: LUNA.PIENA40
il 08/12/2013 alle 05:36
 
lieto giorno Eldi. (clik)
Inviato da: LUNA.PIENA40
il 06/12/2013 alle 05:46
 
serenità per te Eldi. (clik)
Inviato da: LUNA.PIENA40
il 04/12/2013 alle 05:24
 
sereno inizio mese ... ciao Eldi. (clik)
Inviato da: LUNA.PIENA40
il 02/12/2013 alle 05:28
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

I miei link preferiti

- sevda
 
 

 

 

Buone vacanza a tutti

Post n°101 pubblicato il 26 Luglio 2013 da ELDINI
 

Mancano due giorni prima della partenza e ho un sacco di cose da fare. è stressante andare via... Anche perché questa volta non tornerò qui, resterò nel mio paese e andrò a scuola. E stranamente anche se la vita con lui è noiosa e delle volte odio ogni cosa che fa o dice è difficile pensare che non vivrò più ogni giorno accanto a lui. Beh,questa è la storia della mia vita, sto male con lui ma sto male anche senza lui... Forse perché lo amo ancora. Forse perché sono stata sempre attrata da uomini impossibili e le storie troppo semplici non mi piaciono. Amo le sfide... E la mia sfida ora è di farle passare un mese da sogno insieme a me e poi... Si vedrà!

 Buone vacanze!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ancora...

Post n°100 pubblicato il 24 Luglio 2013 da ELDINI

Quale è la strada giusta da percorrere? Non saprei... Quello che so e che questo rapporto mi fa star male e qualunque cosa lui fa mi irrita... Non riesco a trovare una sola cosa che mi piace ancora di lui... Non so che fine a fatto l'uomo stupendo che amavo... E questa volta mi sembra di essere arrivati al capolinea... E fa male. Anche se voglio tanto tornare dai miei e andare a studiare, anche se non devo per forza decidere ora di lasciarlo visto che d'ora in poi vivremo separati fa male. Ho vissuto gli ultimi anni nell'attesa delle sue attenzioni, sperando che la mia decisione di vivere lontana da lui l'avrebbe svegliato dal suo letargo, sperando che si accorgerà di quanto sono infelice, mi sono detta che sono pazza a desiderare avere un rapporto pieno di gioia, passione, vita, perché inevitabilmente tutte le relazioni vanno a finire cosi e ho fatto finta di niente... Come sono stata stupida a gioire ogni volta che lui cambiava per un breve periodo! I miei sforzi sono stati inutili... E non vedo l'ora di non svegliarmi più accanto a lui, di non guardarlo mentre mi ignora, di abbracciare mia figlia e sentirmi forte! Perchè ultimamente tende a sminuire le mie qualità... Non mi guarda più eccitato mentre ballo, la sua reazione è più: sai fare quelle 2 o 3 mosse e basta... E anche l'idea di un tradimento non lo spaventa, anzi, sorride come se pensase che io non sono capace di tradire, come se gli altri uomini non fossero attrati da me... Lo odio... Mi fa venire voglia di tradirlo giusto per dimostrarle che sbaglia... Si, fa male pensare che per lui sono come invisibile mentre ci sono altri 3 uomini che aspettano solo una telefonata per elogiare le mie qualità...  Ho voglia di chiamare G e passare una notte con lui... Ma non perché lo desidero o perché mi manca... Solo per dimostrare a lui che gli altri uomini sono capaci di fare qualunque cosa per me... E questo non è amore!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Non ne posso più...

Post n°99 pubblicato il 16 Luglio 2013 da ELDINI
 
Tag: ne, Non, più, posso

Ormai sono arrivata al limite della sopportazione. Questa volta non so che fine farà questa relazione... Perché ha oltrepassato il limite... La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato un piccolo incidente all'esse. Lui aveva preso una vaschetta di gelato fisurata in un angolo. Non me l'ha detto e cosi siamo arrivati alla casa e prima di finire di appoggiare la spesa ho visto questa dannata vaschetta. Irritata sono andata subito al reparto gelati cercando di cambiarla, visto che x me l'igiene e l'integrita dei prodotti conta. Non ho trovato un altra confezione e alla fine sono tornata alla casa. E la signora che stava sistemando la sua spesa mi fa: 'e vero che sgridiamo cosi tanto questi uomini!' E io: 'beh, un po se la meritano, no?' E la signora: 'ma hanno altre qualità...' Io ho sorriso e me ne sono andata insieme a lui. Ieri, mentre stavo cercando di preparare gli spaghetti guardo nella dispensa e sorpresa... Non ci sono... Strano visto che io i spaghetti li ho presi e appoggiati nel cestino... E allora mi è tornato in mente che non avevo sistemato tutta la spesa alla cassa. Lui ovviamente contento che aveva trovate donne che si rendevano conto di quanto lui soffriva grazie alla sua despotica compagna si e meso a gongolare e a fare la faccia da cagnolino abbandonato sull'autostrada e ha dimenticato di occuparsi della spesa... E oggi a pranzo, sorpresa, nemmeno il parmiggiano c'era, visto che la stronza(cioè io) l'aveva sgridato per aver preso una vaschetta ed lui si è fatto consolare dalle signore... Sono stanca di sembrare sempre stronza e despotica, sono stanca di vedere come si fa compatire dagli altri... Fa una faccia da indifeso che mi fa sembrare un mostro... Ma non so chi tra noi due è il mostro... Io, che chiedo soltanto un po di attenzione quando stiamo facendo qualcosa oppure lui che si concentra solo quando la sua squadra compra un gicatore o vince, io, che non ho fatto altro che chiedere delle coccole o lui che mi dice che sono ossesionata del sesso, io, che le ricordo due volte che tra una settimana partiamo e che dovrebbe chiedere in prestito una valigia oppure lui che mi ignora e non fa qualle telefonata... Io, che le chiedo di uscire oppure lui che mi dice che non ho hobby e che per questo mi annoio, che lui è stanco e ha bisogno di dormire. Sono io la stronza? Davvero? Io che devo elemosinare la sua attenzione o lui che fa finta di ascoltarmi ma in realtà se ne frega? Sono io la stronza che sarebbe anche disposta a passare oltre se mi dicesse che le dispiace oppure lui che sta zitto e aspetta che io vada da lui... Si, la stronza sono io visto che se dipendesse da lui e dal suo menefreghismo la dispensa sarebbe piena solo di cioccolata, biscotti, dolci vari, torte e patattine e anche da dvd...  Perché al super mica dimentica le varie caramelle... No, quelle sono importanti, i spaghetti... mica servono! Mi rendo conto che è lui che mi dipinge cosi... Ma la stronza ha deciso di non intromettersi più... Cucinerà quello che c'è finché finirà tutto e poi... Ci penserà lui, mr perfezione...  Questa volta non so veramente come andrà a finire...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Decizioni...

Post n°98 pubblicato il 05 Giugno 2013 da ELDINI
 

Ho preso una decizione che mi fa paura, ma so che non ho un altra scelta se voglio essere felice... Sento che se non seguirò il mio istinto sarò triste, frustrata e non potrò vivere serena. Sento che ho scelto la strada giusta, ma nel frattempo mi sento come se stessi per lanciarmi nel vuoto, senza una rete sotto. Perché è questo quello che farò. Andrò verso l'ignoto, cambierò tutto. In parole più semplici, cambio paese, mollo il lavoro e torno a studiare... Ricommincio da zero... Io sono così!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Io

Post n°97 pubblicato il 05 Aprile 2013 da ELDINI
 
Tag: io

Egocentrica, strana, forte, testarda, intelligente, egoista, materialista, determinata, indipendente... Ero così. E ora sono molto diversa. Ora sono un altra donna e non mi piaccio piu. Per niente. Ho bisogno di ritrovarmi e mi sto cercando ancora tra le maccerie. Il cammino sarà lungo e doloroso, ma voglio farcela. Ora sono diventata ansiosa, gentile, docile, dipendente dal mio fidanzato(ovviamente è una dipendenza psicologica). Cambierà e cambierò tutto. Ho smesso di fumare, perciò nient'altro mi sembra impossibile... Non intendo cambiare il mio fidanzato, però lo lascerò da solo molto di più, voglio riacquistare la mia solitudine.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

BLOG TEMPORANEAMENTE SOSPESO

Post n°96 pubblicato il 11 Aprile 2012 da ELDINI
 

Non riesco scrivere e condividere le mie emozioni... Il mio blog è temporaneamente sospeso...... a presto, spero.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ragione e sentimento...

Post n°95 pubblicato il 16 Marzo 2012 da ELDINI
 

Spesso mi sono trovata davanti a un bivio e credevo che ormai le mie scelte erano imposte dalla ragione e non dai sentimenti... Eppure... ieri è arrivata una telefonata che aspettavo da molto tempo... Si trattava di un lavoro come estetista presso villaggi turistici da qualche parte in Italia... E io instintivamente ho preferito rifiutare il coloquio... Ma sono pazza?!?! Ho rifiutato un offerta che poteva cambiare la mia vita solo perchè non me la sento di lasciare il mio compagno, di vivere lontana da lui... Ho scelto di continuare a fare un lavoro massacrante pur di averlo vicino... E il mio lavoro è davvero pesante... Ho lavorato 12 giorni di fila, dalle 8 alle 16-17 e stavo male... Ho anche pensato di non andare più al lavoro per quanto mi sentivo stanca... Non mi pento della scelta che ho fatto, però mi meraviglio di me stessa. Questa relazione conta più di ogni altra cosa, mi da tanta energia e sono felice. Sento che non ho il diritto di rovinarla, almeno non ora. Finalmente stiamo bene insieme, siamo in un ennesima luna di miele... Lo guardo negli occhi e mi sento la donna più desiderata del mondo, ogni attimo è colmo di armonia, di gioia. Un lavoro non mi darà mai le stesse soddisfazioni, lo so... E comunque è più difficile trovare l'anima gemella che trovare un lavoro che appasiona... Comunque... il destino beffardo mi fa l'ennesimo scherzo... è tipo: ecco, puoi avere il lavoro che sogni ma devi rinunciare alla vita accanto al uomo che ami, ora scegli... Non è giusto... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Dream 2

Post n°94 pubblicato il 29 Febbraio 2012 da ELDINI
 
Tag: 2, AMORE, Dream

Lui le sfiorò la mano, con delicatezza, come se accarezzasse un fiore pregiato...Quel attimo di tenerezza fu interotto dal suo colega che le grido:

-Dobbiamo andare via subito, c'è un emergenza. Che facciamo con lei?

-Restituisci i documenti, può andare via. è la mia...

Non sapeva come presentarla al suo collega, non se la sentiva di dire che era la sua ex, non l'aveva mai chiamata ex-fidanzata, per lui era ancora la sua fidanzata ed era cosciente che non poteva più dire che era sua fidanzata visto che stava con un altro uomo, come conoscente, nemmeno, era troppo generico.

-La mia amica.

-Non dire mai più che io sono la tua amica, mormorò lei dopo che l'agente le consegnò i documenti e si allontanò.

-Non dirò a nessuno che sei la mia ex!

-Allora puoi dire che sono la tua fidanzata. Non sarò mai la tua amica.

-Ok. Ci vediamo domani per il caffè?

-Chiamami quando finisci il turno, disse lei scrivendo sul quaderno che teneva sempre sul cruscotto il numero di telefono.

-è il tuo fidanzato non si arrabbia?

-Vai a difendere la città e chiamami.

-Vado solo se tu parti subito da qui.

-Mi vuoi ancora bene?

-Faccio il mio dovere, signorina. Vai a casa, ti prego.

Lei mise in moto e partì... Felice di averlo rivisto, incredula che tutto cio era vero... Ma sentiva ancora il suo profumo, la lieve carezza le aveva lasciato sulla pelle un segno indelebile... Si addormentò pensando a lui...

Erano le cinque di mattina quando la suoneria del cellulare la svegliò... Irritata si alzò e prese il telefono, non conosceva quel numero ma rispose:

-Pronto?

-Forse non dovevo chiamarti ora. Ti ho svegliata.

-No... Si, mi hai svegliata però non mi disturbi.

-Vorresti lanciarmi qualcosa in testa... Sei molto nervosa, aggiunse lui ridendo.

-Potevi scegliere un orario migliore per chiamarmi. Dove sei?

-Indovina... Sono molto vicino e ho un caffè caldo per te.

Lei spostò la tenda e guardò le macchine parcheggiate ma non vide la sua auto.

-Suppongo che sei al bar.

-No! Sono davanti alla porta. Mi apri?

Lei attraversò il corridoio e aprì la porta. Subito dopo si rese conto che era spettinata e indossava una vestaglia molto provocante, di pizzo rosso, trasparente.

-Che accoglienza! Sono impressionato... Posso entrare?

-Non lo so.

-Se vuoi me  ne vado.

-No! Non andare.

-Stiamo qui e ci beviamo il caffè?

Lei cercava di mantenere le distanze e aveva paura di restare da sola con lui... Sapeva che avrebbe perso il controllo...

-Accomodati pure, mormorò. Non sono una compagnia piacevole la mattina.

Lui varcò la soglia e chiuse la porta, le mise in mano il caffè, lei bevve un sorso guardandolo. Si, voleva abbracciarlo, ma disse:

-Che cosa hai fatto in questi anni?

-Mi sono dedicato completamente al lavoro. Tu non hai idea di quello che ho passato io. No, non puoi. Sapessi da quando aspetto questo momento. Io e te, soli...

Il suo sguardo la impietrì, la sua voce fredda le faceva paura.

-Se potessi farti sentire almeno un attimo quello che ho provato io quando mi hai lasciato... Ora hai paura, finalmente noto un sentimento umano in te. Cavolo, riesci a provare qualcosa! Perché hai scelto me fra tutti gli uomini? Perché dovevi rovinarmi la vita? Perché? ... Dai, sei tu quella che è esperta nel fare i discorsi, parla!!!

-Non puoi capire, è inutile spiegarti.

-Nessuno è intelligente come te, vero?  Sono uno stupido, già.

-No. Tu non dovevi sapere niente di questa storia e non dovresti saperlo.

-Mi prendi in giro? Sii sincera e dimmi che non mi amavi più!

-Non voglio mentirti...

 

Continua...

Tutta questa storia è frutto di fantasia...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

accontentarmi?!

Post n°93 pubblicato il 27 Febbraio 2012 da ELDINI
 

Sono troppo giovane per accontentarmi e vivere una vita priva di stimoli, di emozioni e gioia. Ho solo 30 anni... è troppo presto per accettare compromessi, scuse e silenzi. L'ho capito dopo quella telefonata fatta per sbaglio da Gabrielle. Perché un uomo che è lontano e che mi ha resa infelice mi regala più emozioni di quelle che mi offre l'uomo che amo e con il quale vivo? Perchè non c'è più l'intesa che avevamo? Perché devo sempre capire i malumori del mio fidanzato? Perché sono io quella che si fa domande su questo rapporto? Perché sono cosi gelosa? Perché continuare a mentirmi che sono felice e che mi basta un ora di coccole ogni settimana per accontentare i miei bisogni fisici ed emotivi? Per evitare un ulteriore scontro verbale ho scritto su un foglio tutto quello che volevo dal mio fidanzato. Il mio è un vero e proprio ultimatum. Non accetto le mezze misure, non voglio stare con lui solo perchè una volta eravamo una coppia incredibile, perché abbiamo un passato insieme, voglio stare insieme al uomo che ho conosciutto, al uomo che amavo prima e se quest'uomo non c'è più, se è diverso, ebbene non lo voglio. Io non voglio un uomo che cerca scuse per non parlarmi, per non guardarmi, per non fare l'amore con me. Non lo voglio!!! Non lo merito! E non intendo giustificare le sue mancanze. è la sua ultima opportunità. Dopo che ha letto la lettera il suo comportamento è cambiato, ma è troppo presto per far festa, di solito dopo 3 giorni torna tutto come prima... Spero che non sarà così!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La mia luce...

Post n°92 pubblicato il 23 Febbraio 2012 da ELDINI
 
Tag: LA, LUCE, mia

Un gesto inconscio è più sincero di un gesto compiuto riflettendo? Un pensiero forte comunica più di mille parole? Due amanti riescono ancora sentire la sofferenza dell'altro pur essendo distanti?

Quello che è successo poco fa mi fa pensare che la risposta è si. Perché mentre preparavo qualcosa da mangiare il telefono ha squillato... Era Gabrielle. Solo uno squillo e poi niente... Per me è stato come un saluto, come una carrezza... Almeno per un attimo mi ha pensato, si è ricordato i nostri momenti, la nostra storia. Anche se ha sbagliato il numero, non importa. Si è ricordato di me, in un momento in cui avevo bisogno di una piccola sorpresa... Non lo chiamerò, ma quel squillo mi fa stare meglio. Sorrido senza un motivo. Lui ci sarà sempre per me e come sempre saprà starmi vicino come nessun'altro. è cosi lontano ma talmente vicino che ho la sensazione di sfiorarlo... Non tornerò indietro sulle mie decisioni, la nostra storia è finita e non mi dispiace. Ho rinunciato a lui per evitare di uccidere un grande amore, per non vedere come la passione svanisce sempre di più... Già, per evitare che il nostro rapporto diventasse come la storia che vivo oggi....... Forse non è colpa di nessuno, forse è cosi che finiscono tutte le grandi passioni... In una vita noiosa.....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Il fine settimana

Post n°91 pubblicato il 22 Febbraio 2012 da ELDINI
 

Il fine settimana non è stato proprio come volevo... Venerdi sera abbiamo litigato... Non ho resistito alle sue provocazioni. Anche perché appena è rientrato ha iniziato a lamentarsi... E sinceramente la prospettiva di passare altre due giorni a vederlo cosi e sentirlo mi faceva rabbrividire. Le ho detto tutto quello che pensavo, cose tipo: ''se io sto male devo sempre fare tutto e non mi lamento, non ti ho fatto mancare nulla e invece tu non fai altro che lamentarti e chiedere cosa puoi mangiare, che medicinali devi prendere o dormi. Non puoi pensare solo a te stesso, sono due settimane che stai per cavoli tuoi e io ti chiedo solo un po di attenzione ma ovviamente è uno sforzo troppo grande per te.'' E lui come sempre ha finito la lite con un:''se non ti va bene non sei obbligata a stare con me.''  Quando ho sentito quella frase sono uscita dalla stanza. Non potevo restare vicino a un uomo che non ha voglia di migliorare le cose. Volevo prendere la borsa e andarmene... Ma sono uscita sul balcone è faceva troppo freddo fuori... Poi mi sono sentita in colpa per essere stata troppo cattiva con lui, perchè in fondo non stava molto bene e ognuno di noi ha il suo modo per affrontare le cose. Abbiamo fatto pace ma qualcosa è cambiato... Io non sono più la stessa (anche perché grazie a lui ho mal di gola e ho anche la tosse)... Mi comporto come sempre ma qualcosa si è spezzato, non so bene che cosa... Le giornate accanto a lui sono sempre uguali, ho sempre una mareea di cose da fare, sempre le stesse... Ma perché non succede una cosa meravigliosa?... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

voglio essere migliore

Post n°89 pubblicato il 17 Febbraio 2012 da ELDINI
 

Nella mia vita ci sono una mareea di cose che non vanno come vorrei, ma ho deciso di prendere tutto alla leggera, di ignorare alcuni aspetti e sorridere,  di non prendermela per ogni cosa... Voglio essere una persona migliore, voglio essere più buona,  più communicativa, più indifferente, più gentile. Perciò voglio credere che la mia collega, che è incinta e lascia fare tutte le cose pesanti a me si renderà conto che non può contare sempre su di me e sarebbe meglio se andasse in malattia(non è cattiveria, ma il mio è un lavoro molto pesante e potrebbe mettere a rischio la gravidanza), voglio credere che il mio fidanzato apprezza tutto quello che faccio e anche se non me lo dice mi ringrazia, voglio credere che ogni cosa buona che faccio sarà ricompensata dalla sorte con un altra cosa meravigliosa. Si, sono un ottimista inguarribile, ma voglio credere che se io sarò più buona anche il mondo sarà più buono. Con il mio tesoro ho avuto modo di chiarire le cose... Qualcosa è cambiato, finalmente parla un pò di più e non mi ignora completamente, voglio credere che nel week-end  sarà molto più dolce e passionale...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lui......................

Post n°88 pubblicato il 15 Febbraio 2012 da ELDINI
 
Tag: Lui

Lui... mi gela con il suo sguardo, mi accarrezza con la sua indifferrenza, mi nutre di silenzi, di sogni infranti, di promesse non rispettate, di solitudine...

Che cosa ho fatto per meritarmi questo?... Dove ho sbagliato?... Che cosa posso ancora fare per noi?...

Ammetto che aveva ragione a spostarsi con i mezzi, la mia strada è ancora ricoperta di ghiaccio e si fa fatica a parcheggiare... Ma se tutto fosse stato perfetto tra di noi non avrei avuto tutti quei pensieri. Perché lui per dieci giorni non ha fatto altro che parlare del tempo, delle strade, mangiare, dormire e andare a lavorare!!! E ora visto che una sfiga non viene mai da sola ha il raffreddore. Solo che il suo malessere non è come quello di tutti gli altri, NO! Lui sta malissimo, non riesce a camminare(solo quando è a casa), deve dormire 12 ore al giorno, tossisce solo prima di parlarmi(?!). Ma riesce ad andare a lavorare, è sveglio quando c'è 'studio sport' e scometto che stasera guarderà senza alcun problemma la Champions... Perché la squadra del cuore è più importante di me, ovviamente... Perdersi una partita di calcio equivale perdere un occhio della testa per lui. Io non lo sopporto più... No, perché io ho avuto il raffreddore due volte quest'anno, ho lavorato e sono andata a lavorare con i mezzi, ho pulito la casa, ho cucinato, ho fatto la spesa senza lamentarmi più di tanto, sono andata e mi sono presa da sola le medicine... Lui invece non ce la fa... Caspita, è solo un raffreddore. Non ha nemmeno il mal di testa, solo un po di mal di gola, un po di febbre(37, 3), non sente i sapori e ha il naso chiuso. Niente di grave in sostanza, sopraviverà. Ma io non ne posso più... Ne ho abbastanza... Tra preparargli tisane, vari minestroni, scegliergli le medicine, ascoltare le sue lamentele col sorriso avrei voluto sentire un grazie, un bacio, una stretta di mano. Invece nulla...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Sto esagerando?

Post n°87 pubblicato il 09 Febbraio 2012 da ELDINI
 

Sono molto confusa...Ammetto che sono un pò paranoica... Ma lui è strano... Da quando ha nevicato la prima volta lui ha iniziato ad andare al lavoro con l'autobus. Si lamentava inizialmente però ora non più. Anche se potrebbe utilizzare l'auto preferisce andarci in autobus e trascorrere tutto il giorno in azienda... Mentre io sono in feerie...Cioè lui preferisce stare con i suoi colleghi piuttosto che stare con me... E poi mi confessa che una sera lo ha accompagnato la nipote della titolare...  Scherzosamente ho insinuato che c'era una storia tra di loro, e da allora mi dice che lo accompagna un suo collega... Sto impazzendo pensando che potrebbe esserci qualcosa tra lui e quella ragazza... che io ho incontrato una volta ma non ricordo minimamente il suo fisico... E poi prima di questo episodio lui rientrava a casa con un ritardo di 10-15 minuti, qualche volta mi sono anche preoccupata per lui. Ha sempre detto che c'era traffico però mi sembra strano che in giro di qualche giorno il traffico aumenti di tanto. Non è cambiato niente nei miei confronti però... Sento che c'è qualcosa che non quadra... Nessuno cambia senza motivo in giro di un mese... Sto esagerando?...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

UOMINI...

Post n°86 pubblicato il 08 Febbraio 2012 da ELDINI
 
Tag: UOMINI

Perchè gli uomini credono che alle donne piacciono quelli che le fanno ridere? Chi ha inventato questa leggenda metropolitana? Tutte le ragazze che conosco non escono con uomini divertenti, ma con uomini che le fanno divertire, che è ben diverso... Forse bisogna fare chiarezza su questo. Le mie colleghe parlano solo dei regali che ricevono, delle serate trascorse in qualche locale, delle performance a letto dei loro fidanzati... ma nemmeno un acceno sulla battuta sempre pronta, sul fatto che lui la fa ridere... Ok, io non ne  posso più  di sentire le battute del mio fidanzato(sempre le stesse) che fanno morire da ridere le sue sorelle e i suoi genitori ma che a me irritano. E non ne posso più di sentirlo repliccare: ma tanto te non capisci, sei straniera(?!?!), sono cose italiane queste. Non riesco a farlo smettere... Vorrei dire in mia difesa che sono una fan di 'Zelig',' Colorado' e  'La sai l'ultima'... Devo pensare che in questi programmi l'ilarità è internazionale o che il mio amore non è divertente e ho ragione io? E poi lui mi ripete sempre questa frase: ma alle donne piaciono gli uomini che le fanno ridere... Devo ammettere che ogni volta li ricordo che non ha mai avuto successo con le donne... voglio che sia chiaro: GLI UOMINI DIVERTENTI SONO SIMPATICI, COME AMICI SONO MERAVIGLIOSI MA COME AMANTI E FIDANZATI NOI VOGLIAMO UOMINI MISTERIOSI, INTELLIGENTI, SERI, SENSUALI, BRUTTI MA AFFASCINANTI(UNO SGUARDO PARTICOLARE, UNA VOCE INTRIGANTE, LABBRA SENSUALI, ROMANTICI), IRONICI, TRASGRESSIVI, DOLCI, TENERI, SFUGGENTI, PASSIONALI, TENEBROSI, IMPEGNATI, DISPONIBILI, GENEROSI,IMPREVEDIBILI...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

...

Post n°85 pubblicato il 18 Gennaio 2012 da ELDINI
 
Tag: .

Grazie a tutti per l'affetto e la forza che mi regalate attraverso i vostri commenti. Sto meglio, molto meglio. Per farvi capire l'origine del mio mallessere devo raccontarvi qualcosa. Qualcosa è successo in agosto e da allora sto rivalutando tutte le mie decisioni e le mie scelte. Prima di partire da casa mia sono rimasta pocchi minuti con mia figlia, gli ho regalato dei soldi... Lei rideva, scherzava finché ho preso la borsa. Allora inizio a piangere e mi abbracciò... Io non piango mai però quella volta ho scoppiato a piangere stringendola forte a me. E piangevano anche i miei genitori... Avrei voluto regalare qualcosa a mia figlia per consolarla però non c'è nulla che possa sostituire la madre... Da allora non sono più me stessa. So che dovrei starle vicino, ma tornare nel mio paese azzerra sicuramente le possibilità di offrirle la possibilità di studiare, di laurearsi. E so che lei capisce, ma so anche che mi sto perdendo la sua infanzia. Lei mi manca più di ogni altra cosa, ma farò qualsiasi cosa pur di offrirle un futuro migliore. è la bimba più brava del mondo e merita ogni sacrificio. Non ho molte altre scelte, devo rimanere qui e andare avanti...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Non mi va...

Post n°84 pubblicato il 17 Gennaio 2012 da ELDINI
 
Tag: MI, Non, va

Non mi va di fare niente!!! Forse perché sono stanca di darmi da fare, di lottare sempre e non ottenere quasi nulla, di vivere di sogni e di credere che va tutto bene... Si, va tutto bene. Faccio un lavoro che odio ma almeno io ho un lavoro, ho un compagno che mi ama però sto sempre lontana da mia figlia, cerco sempre di migliorare la mia posizione sociale e in cambio ricevo solo qualche promessa. E delle volte mi chiedo... che senso ha continuare a lottare? A si! Per essere una vincitrice, perché i vincitori sono quelli che continuano a lottare...Bella consolazione...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Non riesco a capire!!!!

Post n°83 pubblicato il 16 Dicembre 2011 da ELDINI
 

Più ci penso più non riesco a capire quella ragazza... L'altra settimana mi ha chiamata per un coloquio e io ovviamente ho fatto salti mortali per arrivare puntuale, per essere presentabile dopo una giornata di lavoro... Dopo avermi tempestata di domande mi invita a fare una prova pratica nel suo centro... Avevo voglia di abbracciarla quando me l'ha chiesto!!! E nel giorno stabilito ci sono andata, emozionatissima... Mi tremavano le mani... Dovevo farle un massaggio e sin dall'inizio mi complimento per le mie mani, per le tecniche aquisite durante il corso... Più passava il tempo più sentivo che si stava rilassando, che il suo corpo rispondeva al trattamento... In effetti quando ho finito non aveva voglia di scendere dal lettino... Mentre si cambiava mi faceva complimenti per il mio modo di lavorare e poi mi dice: ''Sai, in questo momento non riesco a inserirti nel centro, sotto le feste sono molto impegnata e non posso starti dietro, sei qualificata e pronta per operare autonomamente in cabina, ti devo spiegare solo un paio di cose. Terrò il tuo cv e il tuo numero di telefono e se avrò bisogno di una persona in più ti chiamo. Mi piace il tuo modo di lavorare, sei brava, hai delle buone mani. '' Mi ha liquidata così... Ci son rimasta male e non riesco a capire se il suo discorso finale era un modo per liberarsi di me oppure era sincera... Non riesco a capire dove ho sbagliato o se non ho sbagliato... Mi ha fatto una marea di complimenti e poi mi ha mandata via... La gente è strana...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ciao...

Post n°82 pubblicato il 12 Dicembre 2011 da ELDINI
 
Tag: ciao

Quando le parole sono piene di rabbia è meglio restare in silenzio... Si, è questo il motivo della mia assenza... Ho accumulato una rabbia contro tutto il mondo, mi sono isolata da tutto e ho provato a capire perché tutto va male, perché non riesco a vivere serenamente, perchè non ho nessuna opportunità per fare un lavoro che amo, perché non faccio altro che rovinare il rapporto che ho, perché non riesco a essere come voi, cosi sereni e contenti della vostra vita... Non l'ho ancora capito... ma di certo il silenzio non mi aiuta... E ho bisogno di voi più che mai...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Silence

Post n°81 pubblicato il 10 Ottobre 2011 da ELDINI
 
Tag: Silence

NON MI PARLARE

 NON TI PARLERò NEMMENO IO

RESTERO IN SILENZIO,

ASCOLTANDO LE PAROLE NATE PER MORIRE...

NON MI CERCARE, ORMAI

NON MI TROVERAI

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »