Community
 
uroboro77
Sito
Foto
   
 
Creato da: uroboro77 il 21/11/2009
L'eterno ritorno dell'uguale

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

pasquamanfredisilvestrellilucreziadani.franchicap1nemoTuccy2888silvia.pellegrino3gianuajlmataresemarianna.giacobettifabioresinaromariomancino.mmaxsex69mariela2010dipilla_emanuelebersol
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

Il ritorno

Post n°2 pubblicato il 27 Gennaio 2011 da uroboro77
 
Foto di uroboro77

Tutto ha un'inizio e una fine. E noi siamo destinati a ripetere le nostre esperienze all'infinito.
Sembra una frase banale, ma non c'è niente di piu' vero. Metti fine ad una lunga lunga storia di intenso, folle e incondizionato amore. Il mondo ti crolla addosso, ti senti spaesato quanto un bimbo di 6 anni al primo giorno di scuola (forse lui sarebbe piu sicuro, come mi è stato fatto notare), non hai piu' punti di riferimento, niente, ti guardi intorno e ti rimangono solo gli amici, quelli veri. Per il resto solo. Tu con te stesso. In quel momento è iniziato un nuovo ciclo.
Nemmeno due giorni, e ho iniziato a sentirmi esattamente (forse anche meglio) come all'inizio della mia ormai passata esperienza. Incontri una persona che senza un motivo razionale, istantaneamente accende in te la voglia di ripartire e di ripetere tutto quello che già hai vissuto, attimo dopo attimo, solo con un po' piu' di esperienza.

"Quando vogliono scrivere il Mondo, pingono un Serpente che divora la sua coda,figurato di varie squamme, per le quali figurano le Stelle del Mondo. Certamente questo animale è molto grave per la grandezza, si come la terra, è anchora sdruccioloso, perilche è simile all’acqua: e muta ogn’ anno insieme con la vecchiezza la pelle. Per la qual cosa il tempo faccendo ogn’ anno mutamento nel mondo, diviene giovane. Ma perché adopra il suo corpo per il cibo, questo significa tutte le cose, le quali per divina providenza son generate nel Mondo, dovere ritornare in quel medesimo" (da Hieroglyphica di Orapollo )

L'Uroboro (dal Greco ουροβóρος dove 'ourá' sta per 'coda') detto anche: Ouroboros, Ourorboros, Oroborus, Uroboros o Uroborus è un simbolo molto antico che rappresenta un serpente che si morde la coda, ricreandosi continuamente e formando così un cerchio. È un simbolo associato all'alchimia, allo Gnosticismo e all'Ermetismo. Rappresenta la natura ciclica delle cose, la teoria dell'eterno ritorno, e tutto quello che è rappresentabile attraverso un ciclo che ricomincia dall'inizio dopo aver raggiunto la propria fine. In alcune rappresentazioni il serpente è rappresentato mezzo bianco e mezzo nero, richiamando il simbolo dello Yin e Yang, che illustra la natura dualistica di tutte le cose e soprattutto che gli opposti non sono in conflitto tra loro.

Questo è quello che sarà questo blog: il mio diario di bordo di questo nuovo ciclo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso