« .. »

PARTO, CIAO

Post n°13 pubblicato il 01 Febbraio 2009 da esperiMente

Alla donna disse :”Moltiplicherò i tuoi dolori e le tue gravidanze, con dolore partorirai figli. Verso tuo marito sarà il tuo istinto, ma egli ti dominerà". Genesi 3, 16. 

Mi pare evidente come l'uomo, maschio, abbia creato Dio a sua immagine e somiglianza.
Ma non è di questo che voglio parlare, oggi. La citazione biblica è solo un pretesto per introdurre il tema che il mio mixer cefalico sta frullando da qualche giorno: i corsi di preparazione al parto.

Fra le tante, malefiche, illusorie, pretese dei tempi moderni, c'è anche questa: insegnare alle donne a partorire.
E così sia.

Sono ormai trascorsi mesi dal "fattaccio"  e tu, che una volta eri una donna ed ora esisti unicamente in quanto contenitore, tanto che TUA madre, per il TUO compleanno, ti ha regalato un bel pigiamino di ciniglia taglia doppio zero, su parto, annessi e connessi sai già tutto quel che c'è da sapere.

Dal giorno del fatidico test, infatti, la tua vita ha imboccato un'unica direzione e tu, da brava futura mamma consapevole, hai letto diligentemente tutto ciò che è possibile leggere sull'argomento, conosci alla perfezione dimensioni e struttura della creatura che porti in grembo, sai cosa dovrai e non dovrai fare durante il travaglio, e pure, con uno scarto di pochi giorni, quando tuo figlio nascerà.
Ma, se sei alla tua prima gravidanza (alle eventuali successive, se anche ne avessi voglia, non ne avrai più il tempo), verso il settimo mese arriva il momento di partecipare al corso di preparazione al parto, anche se a questo punto sei talmente concentrata sull'evoluzione della tua pancia, che ti servirebbe piuttosto un corso per pensare a qualcos'altro.

Tu, dunque, e il panettone che ti porti a spasso e che ogni giorno ungi pazientemente con gli ultimi ritrovati della scienza erboristico-cosmetica al fine di non ritrovarti un giorno a somigliare ad uno sharpei, sormontato da quella specie di bubbone che non conserva memoria del tenero ombelico un tempo tappa di piacevoli antipasti amorosi; dicevo tu e il tuo panettone vi dirigete a passo di ippopotamo con le emorroidi, avvolti in un'orribile salopette taglia tutta, un po' tesi per non perdere l'abitudine, al primo appuntamento, e subito vi rilassate.
In una sala dipinta a colori tenui e dalle pareti ricoperte, ma toh guarda, di foto di splendidi bebè, vi accoglie un'ostetrica sorridente, che nelle prossime settimane vi accompagnerà verso il meraviglioso traguardo del parto.

Sì, ho detto traguardo, perché qui il dopo non è considerato.
Di quei primi giorni e mesi in cui ti troverai a casa, con l'alieno che urla, e tutte le nozioni di cui ti sei riempita la testa andranno a puttane in dieci secondi, non glie ne frega niente a nessuno. 

Qui si parla di parto.

Qui tutto è talmente rassicurante e carino e tenero che, se gli ormoni non si fossero mangiati il tuo senso critico, ti domanderesti dove sta la fregatura. Ma così è, e allora ti lasci avvolgere e coccolare da questa ultima occasione in cui qualcuno si prende cura di te, fingendo di non capire che DOPO, tu non esisterai più.

Qui l'allegra compagnia di mongolfiere...ma questo ve lo racconto un'altra volta...

 

 

[disegno di loscrittoree]

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

C_ARTIGLI

"L'amore non possiede né vuole essere posseduto."

K. Gibran

"L'amore non possiede né vuole essere posseduto. Parla per te."

Espe

*********

*****

qual è il colmo per un assessor alla cultura della Lega Nord?

 

Promuovere scambi gutturali

***************

FISIONOMIA DI UN AMICO

 

 

******

  

 **********

NON SEI LA ESPE SE

 

Non maledici l'antinfiammatorio perché l'hai preso da un'ora e non fa effetto, poi vedi il pastiglione sul tavolo.

******

 

 ESPE CONSIGLIA 

Il nuovo libro di non.sono.io

*************

 

 

**************

ANGELO VASSALLO
Sindaco di Pollica (SA)

ucciso il 5 settembre 2010


Uccidendo Vassallo, la mafia non ha voluto solo difendere le attività legate al narcotraffico e all'edilizia. Ha ucciso un profeta. Un eletto dal popolo che affrontava con intensità e coraggio le disfunzioni più evidenti ella società contemporanea.

Alain Faure - direttore di ricerca Istituto di studi politici di Grenoble - LE MONDE 

*************

A PEPPINO IMPASTATO   
UOMO LIBERO

 LORO NON AVEVANO LA SCORTA

*****************

 

 

FOTO DI BOELLE

 

Grazie, magica b0!

 
Citazioni nei Blog Amici: 117
 

Ultime visite al Blog

linaewenpa.ro.lefrancacalzaPRONTALFREDOPrimosireBinxusladonnachevorrei.iosimpatico_imperfettobeapisplaisirdivin2card.napellusmaxncghionnamarcoblimund.a
 

ESPE LEGGE:

...un sorriso tra l'ironico e il malinconico, un sorriso da pastore, gli passò per gli occhi.

 

VI VEDO, SFACCENDATI

 

  

  ********************
RIFUGIO PESCATORUM
********************

 

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31