la grande vita

la vita

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: massimoiannelli80
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 34
Prov: RM
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 
immagine
 
immagine
 
NBA: gli Utah Jazz guidano la NorthwestDi seguito le classifiche del campionato di NBA, aggiornate dopo gli incontri che si sono svolti nella notte. NBA: classificheEastern Conference Atlantic Division New Jersey Nets 0.419; Toronto Raptors 0.419; New York Knicks 0.406; Boston Celtics 0.357; Philadelphia 76ers 0
 
immagine
 
Musica: Franco Califano ricoverato per malore

PINEROLO (Torino) - Il cantautore Franco Califano e' stato ricoverato la scorsa notte all'ospedale 'Agnelli' di Pinerolo, in provincia di Torino, a causa di un malore. Il cantante, 68 anni, che si trovava a Sestriere, ha accusato una crisi respiratoria al suo arrivo in un'affollata discoteca della nota localita' sciistica. Le sue condizioni sarebbero comunque in netto miglioramento. Califano, fa sapere il suo manager Roberto Gregori, potrebbe essere dimesso "oggi pomeriggio o, al piu' tardi, domattina

 
immagine
 
immagine
 
immagine
 
immagine
 

 

Post N° 34

Post n°34 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da massimoiannelli80

Pugno duro dei carabinieri di Roma contro le numerose truffe messe in atto dai tassisti abusivi o disonesti. A seguito di numerose segnalazioni di cittadini e turisti che riferivano di vessazioni patite ad opera di tassisti sulle tratte aeroporti di Fiumicino e Ciampino verso la Capitale, i militari del comando provinciale di Roma hanno effettuato una serie di servizi che hanno portato alla denuncia di 2 tassisti per estorsione per aver chiesto il doppio della tariffa stabilita.

Un tassista per violenza privata, per aver al termine della corsa impedito a due turisti inglesi di scendere dall'auto poiché pretendeva una somma maggiore di quella pattuita; un conducente di auto a noleggio per truffa in quanto guardia particolare giurata già dipendente di una società di vigilanza in permesso retribuito Inps; una persona in quanto, già segnalata per l'esercizio abusivo del servizio di piazza con conducente, con l'auto sottoposta a sequestro proseguiva illegalmente nell'attività.

I controlli hanno permesso di stabilire che risultavano veritiere le denunce di molte persone, soprattutto donne, che riferivano di essere state minacciate da conducenti di taxi che pretendevano il doppio della tariffa prevista. Infatti, una volta caricato il cliente a Ciampino e oramai prossimo a raggiungere il centro della Capitale, il conducente lo minacciava di riportarlo in aeroporto se non avesse aderito alla richiesta di raddoppio della tariffa. Per smascherarli i carabinieri si sono finti clienti, registrando le conversazioni

 
 
 

Società/ Sono colte, laureate e amano i programmi di informazione. Ecco le nuove squillo

Post n°33 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da massimoiannelli80

Addio alle prostitute da marciapiede sottoproletarie, old style e incolte. Ora si fanno largo le "squillo digitali". La conferma arriva da uno studio condotto dall'Associazione Sessuologi su un campione di 386 giovani
prostitute a domicilio, contattate telefonicamente in forma anonima. Spesso laureate (una su quattro, poco meno delle diplomate, che rappresentano il 34% del totale), talvolta poliglotte (l'11% dichiara di parlare correntemente una lingua straniera), sono sempre più delle entraineuse a trecentosessanta gradi. Non solo.

IDENTIKIT E PAUSA PRANZO - L'identikit delle prostitute di nuova generazione annovera anche una rivoluzione negli orari di lavoro. Solo il 16% del panel preferisce, infatti, esercitare la sera, mentre il 26% sceglie di dedicarsi ai clienti nella più proficua pausa pranzo, ovvero tra le 13 e le 15. Un restante 43% distribuisce le proprie fatiche durante varie fasce del giorno. Risultato? Più soldi per sè e più tempo libero da dedicare al proprio spirito. Sempre più colte (si pensi che il 17% dichiara di "fare la vita" per pagarsi gli studi), le prostitute per scelta sfatano il mito della bella senza cervello.

Gallery

LEGGONO LIBRI, AMANO LA TV E I PROGRAMMI DI INFORMAZIONE - Anzi, la maggior parte dei casi studiati ammette di leggere tra i 5 e i 6 libri all'anno (sono, per la precisione, il 29% del totale, dato significativo se si pensa che, negli ultimi 12 mesi, il 62% degli adulti italiani hanno ammesso di non aver letto neppure un libro (fonte: rilevazione Mondadori-Ipsos dell'ottobre 2007) e almeno un quotidiano al giorno (38%). Il fatto di aver ormai del tutto abbandonato la strada, insomma, facilita la fruizione dei mezzi di comunicazione da parte delle prostitute. Ecco, quindi, che le nuove leve non sono affatto digiune di Internet (ben il 32% del campione si collegano alla Rete almeno tre volte al giorno per le più svariate esigenze) e, soprattutto, guardano molta tv (almeno 2 ore al giorno per il 37%).

pagina successiva >>

 
 
 

Pedofilia/ Indagate 110 persone. C'è anche un docente univestitario,che ne pensate voi amici del blog?

Post n°32 pubblicato il 12 Febbraio 2008 da massimoiannelli80

Quattro persone arrestate e 110 indagate: è il bilancio provvisorio di un'operazione di contrasto alla pedofilia online e al turismo sessuale denominata Thai e coordinata dalla Procura di Siracusa, che ha disposto 116 perquisizioni in diverse regioni italiane. Gli arrestati sono un funzionario di banca di 62 anni di Imperia, un operaio di Varese e un cinquantenne metalmeccanico di Brescia. Fermato anche un professore universitario italiano di 55 anni (un sociologo dell'Univesità di Caserta): gli investigatori del Nit lo hanno preso all'aeroporto di Fiumicino, dopo essere sceso da un aereo proveniente da Bangkok con video pedo-pornografici girati in Thailandia. Il professionista era uno dei protagonisti delle riprese.

Indagini sono in corso con la Thailandia per tentare di identificare i bambini coinvolti negli abusi, anche perché la competenza sull'inchiesta è della magistratura italiana, visto che la legge, per contrastare la pedo-pornografia, prevede che si può procedere anche se il reato è commesso all'estero.

Le indagini dell'operazione Thai sono state avviate dopo una denuncia dell'associazione Telefono arcobaleno e del suo presidente Giovanni Arena.

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: massimoiannelli80
Data di creazione: 28/12/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

maurizione75Angelo.aaizzy.fortuneitalianmauramitenebramortale2remida.7massimoiannelli80jessj_1971salvioz4lauretta72
 

ULTIMI COMMENTI

Mi quante cazzate scrivi cuginè... Proprio...
Inviato da: PrincessGecko
il 24/04/2007 alle 14:46
 
Sarà che ci andiamo!!!!!!
Inviato da: maranolo
il 07/04/2007 alle 12:45
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
immagine
 
Datasport   Oggi sui giornali: Bargnani si raccontaSab 30 Dic, 10:13 AM

Oggi sui giornali: Bargnani si racconta

vedi foto

Andrea Bargnani dei Toronto Raptors ha parlato dell`esperienza in NBA in esclusiva a `Tuttosport`. Nel 2006 che si sta per chiudere e` stato uno dei protagonisti, divenendo la prima scelta assoluta all`ultimo draft. E nell`intervista concessa al quotidiano sportivo (pagina 21, Piero Guerrini) ha raccontato la vita nella pallacanestro made in USA: ` Adattarsi ai ritmi non e` facile. Non vedi mai niente, viaggi e giochi. Le regole impongono di adeguarti. Il mio 2006 e` stato una favola, ma il 2007 sara` migliore se si va ai playoff` . Il 21enne romano guarda gia` avanti, ma non dimentica le belle soddisfazioni recenti: ` Il ricordo migliore e` la partita con Golden State, questo e` sicuro. Poi il canestro della vittoria contro Portland, l`ultimo tiro. E` vero, negli ultimi tempi ho trovato il mio ritmo, gioco di piu`. E sono piu` sereno, tranquillo in campo. Prima ero un po` nervoso, sentivo la pressione, pensavo un attimo in piu`, a tutto. E` passato e non ho mai dubitato` .

Percorso al contrario, dagli USA all`Italia, per Tyrone Ellis, nuovo playmaker dell`Eldo Napoli intervistato dal Corriere dello Sport (pagina 21, Giovanni Moio). Il 29enne e` entusiasta: ` Il mio obiettivo e` mettermi al servizio della squadra. A differenza di Brown, coinvolgo i compagni. E grazie ai tifosi supero la nostalgia` . Infine, la Gazzetta dello Sport (pagina 17, Andrea Tosi) si concentra su Vlado Ilievski, macedone al debutto con la Virtus Bologna: ` Sono venuto qui per essere felice, con la Lottomatica non mi divertivo, non ero chi volevo essere. A Bologna ritrovero` il mio gioco e la gioia per il lavoro` .

 

Bomba Eta all’aeroporto di Madrid, tregua finita

di Roberto Pellegrino

da Madrid

Un’autobomba dell’Eta fa saltare il dialogo tra governo spagnolo e separatisti baschi. L’esplosione ieri mattina, alle 9, nella zona C del parcheggio coperto del Terminal 4 dell’aeroporto madrileno di Barajas: due ecuadoregni risultano dispersi; 19 persone, tra cui due poliziotti, sono rimaste ferite. Un’ora prima della deflagrazione tre telefonate erano giunte alla Dya, un’associazione di soccorso stradale di Guipùzcoa, e ai vigili del fuoco di Madrid per segnalare la presenza della bomba in un furgoncino Renault proprio nel punto esatto dove poi è esplosa: soltanto con l’ultima chiamata, partita da una cabina telefonica di San Sebastian, una voce anonima aveva annunciato di parlare a nome dell’organizzazione terroristica basca, avvertendo che sarebbe stato inutile e pericoloso tentare di disinnescare l’ordigno.
Immediato è scattato il piano di emergenza della polizia e dei vigili del fuoco che hanno evacuato e chiuso la zona. L’esplosione ha squarciato quattro piani del parcheggio e ha causato la chiusura dell’aeroporto fino alle 13.30 con conseguenti ritardi e cancellazioni di decine di voli. Subito dopo l’attentato, decine di passeggeri all’interno degli aerei in attesa di decollare sono stati fatti scendere e radunati sulle piste laterali: si temevano altre esplosioni all’interno del terminal. Uno dei due ecuadoregni si era addormentato in auto in attesa dell’arrivo dell’aereo dei familiari. Se i due dispersi risultassero morti nell’esplosione, sarebbero le prime vittime dell’Eta a distanza di tre anni dall’ultimo sanguinoso atto terroristico. L’attentato ha segnato la fine della tregua proclamata dall’Eta lo scorso 24 marzo, dopo quarantanni di lotta armata e oltre 800 vittime.
Il governo del premier socialista José Luis Rodriguez Zapatero si era impegnato ad avviare una trattativa con i separatisti, suscitando la protesta del Partito popolare e della Avt, l’associazione dellle vittime del terrorismo. Zapatero,