Community
 
niria82
Sito
Foto
   
 
Creato da niria82 il 26/05/2007

"Senza Tempo"...

Pensieri vaganti nel nulla...

 

 

« UN OMAGGIO ALLE DONNE...L'ERA DEL TUTTO E DEL NIENTE »

Post N° 52

Post n°52 pubblicato il 20 Maggio 2008 da niria82

UFFI...voglio la mia macchina!!!

...ditemi voi se questa non è sfortuna:

"2"i giorni in cui ho avuto la tanto attesa auto aziendale (o quasi -_-)....

e già è dal meccanico e per giunta senza specchietto sinistro...omaggio di questa mattina...un lavoro di maestria...neanche un graffio!!!

GGGGGGRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR!!!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

immagine

Quando un fiore ti mette allegria...
quando un fiore ti regala un sorriso...
quando un fiore ti da la forza...
quando un fiore...è soltanto..."ARANCIANTE"!

 

immagine

Ti ho chiesto di mandarmi una foto, un'immagine...qualsiasi cosa...
ed eccola qui!
E' bellissima...e racchiude un pò quello che sono...quello che sento!
Grazie!

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

VOGLIA DI PARTIRE...O SOLO DI SCAPPARE?

immagine

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

ULTIME VISITE AL BLOG

niria82lavanda22zyggiepolpa22laura19631MK.e.bastarosiello.antonio1955annarosi25771eurasia2studioassociatologosmarsolidamiano_monicanesca.francescaNoyz19antonella.dalbuono
 

ULTIMI COMMENTI

ERASMO DA ROTTERDAM

Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell'uomo più passione che ragione perché fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso. Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un'eterna giovinezza.
La vita umana non è altro che un gioco della follia.
Il cuore ha sempre ragione...
 

UN MARE DI PENSIERI...

IL MARE TI PARLA...impara  ad ascoltarlo...lasciati cullare...

 

IL POETA...

immagine

Credo che stanotte ti verrò a trovare
per dirci tutto quello che dobbiamo dire
o almeno credo...
credo che adesso mi devi far sentir le mani
che a quelle credo...
se ti serve chiamami scemo ma io almeno credo!

Ti sento
e parlo di profumo
t'infili in un pensiero
e non lo molli mai...
io ti sento
al punto che disturbi
al punto che è gia tardi
rimani quanto vuoi!

Voglio volere
io voglio un mondo all'altezza dei sogni che ho...
voglio volere
voglio deciderlo io se mi basta o se no...
voglio non dire mai "è tardi"
oppure "peccato" ...
voglio che ogni attimo
sia sempre meglio di quello passato!

Hai cercato di capire
e non hai capito ancora
se di capire di finisce mai...
Metti in circolo il tuo amore
come quando dici "perché no?"
Metti in circolo il tuo amore
come quando ammetti "non lo so"!

Ti brucerai
Piccola stella senza cielo
Ti mostrerai
Ci incanteremo mentre scoppi in volo
Ti scioglierai
Dietro a una scia un soffio, un velo
Ti staccherai
Perche' ti tiene su soltanto un filo, sai!

Ho messo via un pò di illusioni
che prima o poi basta così
ne ho messe via due o tre cartoni
comunque so che sono lì.
Ho messo via un pò di consigli
dicono è più facile
li ho messi via perchè a sbagliare
sono bravissimo da me.

Le donne lo sanno
c'è poco da fare
c'è solo da mettersi in pari col cuore
lo sanno da sempre
lo sanno comunque per prime!

Gli occhi fanno quel che possono
niente meno e niente più
tutto quello che non vedono
è perchè non vuoi vederlo tu!

Ma ci sarà un souvenir
che ci riporterà solo certi momenti.
E sarà un bel souvenir
una fotografia, una canzone fra i denti.
Ma ci sarà un souvenir
che ci commuoverà fino a farci contenti.
Tieniti il tuo souvenir
da mettere via poi ridicendoti "avanti"!
 

LA CANZONE CHE SCRIVO PER TE...

Non c'è contatto di mucosa con mucosa
eppur mi infetto di te,
che arrivi e porti desideri e capogiri
in versi appassionati e indirizzati a me;

e porgi in dono la tua essenza misteriosa,
che fu un brillio fugace qualche notte fa;
e fanno presto a farsi vivi i miei sospiri
che alle pareti vanno a dire "ti vorrei qua".

Questa è la canzone che scrivo per te:
l'ho promessa ed eccola.
Riesci a scorgerti? Sì che ci sei,
prima che ti conoscessi.


(Ora ho il tuo splendido sorriso da succhiare:
sfavilla di felicità.
L'osservo su dalla tua fronte vanitosa
che ai miei baci ha chiesto la priorità)

Pure frigid waters from these eyes that always miss you
Nothing but violence from my empty gun
I'm using silver to light up these blackheart faces
blinding your fingers with my skin that burns for you

Questa è la canzone che scrivo per te:
l'ho promessa ed eccola.
Riesci a scorgerti? Sì che ci sei,
proprio mentre ti conosco.

This song is for me
I listen like I promised you
I can see me in your words from hell
that you write for me

E ho le tue mani da lasciarmi accarezzare il cuore
immune da difese che non servono.

Ma ora ho in testa il viso di qualcuno più speciale di me,
che sa cantare ma ha più stemmi da lustrare di me...e questo è il tuo svago.
Per quel che mi riguarda sei un continente obliato.
Per quel che ho visto in fondo mi è piaciuto.

Don't, don't tell me. What you want from me
No, don't tell me. I don't wanna hear. Don't tell me

Questa è la canzone che scrivo per te:
l'ho promessa ed eccola.
Riesci a scorgerti? Non ci sei più,
dopo che ti ho conosciuta

(MARLENE KUNTZ E SKIN)

 

UN POSTO NEL MONDO.

In ogni cosa ho voglia di arrivare

sino alla sostanza.

Nel lavoro, cercando la mia strada,

nel tumulto del cuore.

Sino all'essenza dei giorni passati,

sino alla loro ragione,

sino ai motivi, sino alle radici,

sino al midollo.

Eternamente aggrappandomi al filo

dei destini, degli avvenimenti,

sentire, amare, vivere, pensare

effettuare scoperte.

Boris Pasternak

 

ALTROVE

Però, (cosa vuol dire però)
Mi sveglio col piede sinistro
Quello giusto

Forse già lo sai
che a volte la follia
Sembra l'unica via
Per la felicità

C'era una volta un ragazzo
chiamato pazzo
e diceva sto meglio in un pozzo
che su un piedistallo

Oggi indosso
la giacca dell'anno scorso
che così mi riconosco
ed esco

Dopo i fiori piantati
quelli raccolti
quelli regalati
quelli appassiti

Ho deciso
di perdermi nel mondo
anche se sprofondo
lascio che le cose
mi portino altrove
non importa dove
non importa dove

Io, un tempo era semplice
ma ho sprecato tutta l'energia
per il ritorno

Lascio le parole non dette
e prendo tutta la cosmogonia
e la butto via
e mi ci butto anch'io

Sotto le coperte
che ci sono le bombe
è come un brutto sogno
che diventa realtà

Ho deciso
di perdermi nel mondo
anche se sprofondo
Applico alla vita
i puntini di sospensione
Che nell'incosciente
non c'è negazione

Svincolarsi dalle convinzioni
dalle pose e dalle posizioni


Lascio che le cose
mi portino altrove
altrove
altrove

Svincolarsi dalle convinzioni
dalle pose e dalle posizioni

Svincolarsi dalle convinzioni
dalle pose e dalle posizioni


(MORGAN)

 

WALCOTT

Amore dopo amore
Tempo verrà
In cui, con esultanza,
Saluterai te stesso arrivato
Alla tua porta, nel tuo proprio specchio,
E ognuno sorriderà al benvenuto dell’altro,
E dirà: Siedi qui. Mangia.
Amerai di nuovo lo straniero che era il tuo IO.
Offri vino. Offri pane. Rendi il cuore
A se stesso, allo straniero che ti ha amato
Per tutta la vita, che hai ignorato
Per un altro e che ti sa a memoria.
Dallo scaffale tira giù le lettere d’amore,
le fotografie, le note disperate,
sbuccia via dallo specchio la tua immagine.
Siediti. E’ festa: la tua vita è in tavola.

Derek Walcott

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom