Creato da live_killers il 11/01/2009

RIDE THE WILD WIND

Un blog dedicato agli sport che preferisco

 

MOTOGP: GALLINA VECCHIA FA BUON BRODO..

Post n°45 pubblicato il 28 Ottobre 2009 da live_killers

Giungendo terzo al traguardo, davanti al rivale Lorenzo, Valentino Rossi conquista in Malesia il suo 9° titolo iridato!!! Complimenti al Dottore che si è ovviamente meritato al 100% questo titolo dimostrando di poter ancora mettere in riga tutti i ragazzini scatenati che durante la stagione han cercato in tutti i modi di usurpare il trono. Niente da fare per Lorenzo e Stoner, ci riproveranno sicuramente il prossimo anno con la consapevolezza di trovare un Valentino sempre pronto a difendere il suo titolo con le unghie e con i denti e non sarà certo un'impresa facile portarglielo via!

Doccia di champagne per il 9 volte campione del mondo!!!

 

Il gran premio a Sepang è comunque stato dominato in maniera quasi imbarazzante da Stoner che si libera dei diretti avversari dopo un paio di staccate e procede poi in fuga solitaria guadagnando sul gruppo degli inseguitori più di un secondo al giro. Impressionante e stupefacente l'intesa immediata che l'australiano ha ottenuto con le condizioni del tracciato (si correva sul bagnato, per chi non avesse visto la gara..) quasi come se, dopo appena pochi metri, avesse già capito come ottenere il massimo dalla sua moto senza però oltrepassare il limite rischiando di cadere. Per un tifoso Ducati è veramente esaltante ammirare un pilota (come Stoner) che riesce a far danzare ( a suon di derapate) davanti a tutti la sua desmosedici. Bravo Keasy!!! La rivincita sulla Yamaha ce la prenderemo il prossimo anno!!! FORZA DUCATI SEMPRE E COMUNQUE!!!

Devo dire che la gara è stata parecchio entusiasmante (oltre che per la performance di Stoner) anche e soprattutto per la rimonta spettacolare di Rossi e Lorenzo, i quali dopo un avvio a dir poco infelice si ritrovano imbottigliati in mezzo al gruppo. I due riescono però a trovare il ritmo giusto e dandosi battaglia a vicenda risalgono la classifica concludendo la corsa in zona podio!

 
 
 

BUTTON: IL PARACARRO SUL TETTO DEL MONDO

Post n°44 pubblicato il 22 Ottobre 2009 da live_killers

Il penultimo gran premio della stagione, a San Paolo, assegna entrambi i titoli iridati in palio: Jenson Button diventa campione del mondo e la BrawnGp ottiene il titolo costruttori. Doppia soddisfazione quindi per lo stratega Ross Brawn, il vero artefice di questa impresa straordinaria, rivelatosi geniale nell'interpretazione del regolamento  per la realizzazione dell'aerodinamica delle sue vetture ha dimostrato palesemente come un team minore con piloti mediocri possa riuscire comunque a sbaragliare la concorrenza. Complimenti Ross!!!

Ovviamente, come spesso accade, è difficile stabilire se e quanto il successo di una scuderia sia provocato da propri meriti piuttosto che dai demeriti altrui. La BrawnGp ha indubbiamente costruito tutto il suo vantaggio nella prima parte della stagione, quando era l'unica a montare i diffusori posteriori che attribuivano un netto vantaggio in termini di stabilità e prestazioni rispetto a tutte le altre vetture. La scuderia inglese non è però sempre stata infallibile come ad inizio stagione anzi, da metà campionato in avanti il suo rendimento ha subito un calo evidente facendosi addirittura surclassare in termini di prestazioni da altre squadre (in crescita) come RedBull Ferrari e Mclaren. Nessuno di questi team è riuscito però a concretizzare un recupero costante sulla Brawn (l'unico ad andarci vicino è stato Vettel) e questa mancata costranza degli avversari ha permesso alla scuderia inglese di mantenere ed amministrare il vantaggio fino alla fine del campionato concedendo così a Button di laurearsi campione del mondo.

Jenson Button, dopo quasi 10 anni di militanza in formula1, vince il suo primo titolo iridato!! Meglio tardi che mai..

 

La gara ad Interlagos mi è piaciuta tantissimo, tanti sorpassi e non solo nei primi giri ma ben distribuiti nell'arco di tutta la corsa. Le gare di formula1 dovrebbero essere sempre così, disputate su circuiti come quello di San Paolo che agevolano il verificarsi di duelli e permettono ai piloti più talentuosi di dimostrare quello che valgono a suon di sorpassi. Domenica scorsa ad esempio, piloti come Hamilton e Vettel (partendo dal fondo dello schieramento) sono riusciti a mettere a segno un bel recupero terminando la gara rispettivamente in terza e quarta posizione.

 
 
 

MOTOGP: STONER TRIONFA NEL GRAN PREMIO DI CASA!

Post n°43 pubblicato il 18 Ottobre 2009 da live_killers

Gara davvero decisiva e intensa quella conclusasi sul circuito di Phillip Island. Stoner ritrova (finalmente) la vittoria dominando la corsa autorevolmente con un ritmo a dir poco impressionante riuscendo persino a tener dietro un agguerritissimo Valentino Rossi il quale più volte ha tentato di sorpassare Keasy in staccata ma senza mai riuscirci grazie ai poderosi allunghi della desmosedici sui rettilinei e curvoni veloci.  Onestamente, analizzando il duello tra i primi due, la mia impressione è che verso metà gara Valentino avrebbe anche potuto tentare un affondo più deciso sul ducatista ma non essendo più Stoner un pretendente al titolo iridato il dottore ha ben pensato di accontentarsi del secondo posto senza rischiare inutili parapiglia con un avversario tenace come l'australiano. Ovviamente questa è solo una mia idea, fatto stà che (come già visto in Portogallo) lo stile di guida di Stoner non ha subito variazioni durante la sua "pausa di riflessione": sempre scomposto ma allo stesso tempo velocissimo ed efficace, tanto da mettere in riga tutti gli avversari riportando la Ducati sul gradino più alto del podio dopo quasi 5 mesi d'assenza.

GRANDE KEASY, FORZA DUCATIIIIIIIIII!!!!!!

 

Situazione già vista: Stoner e Rossi francobollati in fuga, dietro di loro l'abisso..

 

La gara è stata decisiva anche (e soprattutto) per il risvolto che ha preso il duello mondiale tra Rossi e Lorenzo. Jorge commette un imperdonabile errore alla partenza, forse causato da eccessiva foga nel recuperare i primi, lo spagnolo urta la ducati di Hayden e finisce a terra concludendo la sua corsa dopo appena 100 metri. Valentino ringrazia e allunga notevolmente il divario in classifica sul compagno rivale tornando quindi ad ipotecare il suo nono titolo mondiale. La matematica però non esclude ancora Lorenzo dalla lotta e nelle ultime due gare se ne vedranno sicuramente delle belle!! 

 
 
 

MOTOGP: BENTORNATO STONER!!

Post n°42 pubblicato il 05 Ottobre 2009 da live_killers

Bisogna ammettere che il gran premio del Portogallo è stato abbastanza noioso. Come spesso capita anche in formula1, tutti i sorpassi si sono concentrati nei primi giri e successivamente i vari distacchi tra i piloti si sono stabilizzati lasciando invariate le posizioni fino alla fine della corsa. In motogp questo “triste” fenomeno accade molto meno frequentemente rispetto alla formula1 ma a volte la noia irrompe anche sulle due ruote! In ogni caso, da buon ducatista, non nascondo di essermi esaltato parecchio seguendo concitatamente la prestazione (ammirevole) di Keasy Stoner. Il ritorno dell’australiano dopo la sua pausa per problemi “psicofisici” (che aveva creato non poche polemiche.. ) era attesissimo da tutti i tifosi ducati e non. Ci si chiedeva se Stoner sarebbe riuscito ad essere competitivo da subito tornando a battagliare tra i primi e i dubbi in merito non erano certo pochi. Fortunatamente tali dubbi sono stati smentiti dal ducatista fin dalle prime prove libere quando, a suon di risultati in pista, ha dimostrato che il suo feeling con la desmosedici è rimasto intatto e sempre pericoloso per tutta la concorrenza. In gara scatta dalla prima fila e dopo qualche indecisione che gli fa perdere un paio di posizioni riesce a trovare un ritmo indiavolato che gli permette di risalire in seconda posizione e mantenerla fino al traguardo. Nelle interviste post-gara Stoner ha dichiarato di non sentirsi ancora al 100% ma indubbiamente la via della guarigione definitiva è già stata presa e c’è da scommettere che in Australia (suo gran premio di casa) il canguro mannaro farà il possibile per tornare a vincere! FORZA DUCATI, FORZA STONER!!!!

Stoner sorride, sicuramente soddisfatto per il risultato ottenuto!!!

 

Sinceri complimenti anche al vincitore della gara: Jorge Lorenzo. L’iberico della yamaha ha dominato la corsa imprimendo un ritmo elevatissimo dal primo all’ultimo giro. La messa a punto della sua M1 rasentava la perfezione e la guida strepitosa di Jorge ha completato il capolavoro. Nessun avversario è mai riuscito ad infastidire seriamente Porfuera eccezion fatta per la partenza bruciante di Pedrosa che ha colto tutti di sorpresa portandosi in testa alla prima staccata. Lorenzo ci ha messo poco tempo a riprendersi la prima posizione e Pedrosa, vittima di un andamento troppo altalenante, ha subito anche il sorpasso di Stoner concludendo quindi la gara al terzo posto. Con quest’ultima vittoria Lorenzo compie un importante balzo in avanti in classifica iridata portandosi a sole 18 lunghezze da Valentino Rossi. La gara di ieri non è certo stata tra le migliori del dottore che, dovendo fare i conti con un setup tutt’altro che perfetto, non ha neanche provato a resistere agli attacchi di Stoner e Pedrosa accontentandosi della quarta piazza. E’ già capitato altre volte che Rossi faticasse nel trovare la giusta messa a punto durante le prove e le qualifiche ma poi in gara è sempre riuscito a colmare il “gap” che lo separava dagli avversari. Ieri non è andata così e ora l’esito del mondiale è più che mai incerto.. come andrà a finire?? Lo scopriremo presto..

 
 
 

FORMULA1: VITTORIA DI HAMILTON A SINGAPORE

Post n°41 pubblicato il 27 Settembre 2009 da live_killers

Il campione del mondo in carica vince il gran premio di Singapore riscattandosi dal brutto errore commesso a Monza. Questa volta l'inglese non commette distrazioni, scatta bene alla partenza e conduce la gara spremendo al massimo la sua monoposto. Con questa vittoria, certamente meritata, la Mclaren recupera punti importantissimi sul cavallino rampante che, in classifica costruttori, ha ora solamente 3 lunghezze di vantaggio sulla scuderia anglo tedesca. Il terzo posto nel mondiale costruttori è quindi tutto da decidere, riuscirà la Ferrari a tenere testa alla riscossa Mclaren?? Dopo la recente rinascita guidata da Raikkonen, quì a Singapore la scuderia di Maranello ha subito una dura battuta d'arresto: entrambi i piloti hanno concluso la gara fuori dalla zona punti registrando prestazioni ben lontane da quelle della diretta concorrenza. Per riuscire a mantenere il vantaggio sulla Mclaren sarà a dir poco fondamentale per la Ferrari evitare altri crolli prestazionali come quello di oggi. Forza e coraggio!!!!

Hamilton vince il suo secondo gran premio stagionale.

 

Gran peccato per Rosberg e Vettel. Avrebbero potuto finire sul podio o addirittura insidiare la prima posizione di Hamilton ma entrambi infrangono il regolamento e devono quindi scontare un "drive through": Vettel per aver superato il limite di velocità in corsia box e Rosberg per aver oltrepassato la linea bianca rientrando in pista dopo il rifornimento. Ne beneficiano Glock e Alonso, rispettivamente secondo e terzo al traguardo. Mi è piaciuta molto la gara del campione spagnolo, non curante della bufera Renault e della situazione a dir poco critica della scuderia francese è rimasto sempre concentrato dimostrando ancora una volta grinta da vendere e una dedizione professionale per questo sport davvero ammirevole. Podio regalato ma non per questo immeritato!!!

In generale posso concludere (come mi aspettavo) di aver assistito ad una gara abbastanza noiosa. Ho già espresso più volte il mio parere negativo riguardante la costruzione di circuiti cittadini stretti ed angusti (stile Monaco), magari spettacolari dal punto di vista scenografico ma che (a lato pratico) finiscono inevitabilmente per ostacolare e impedire il verificarsi di sorpassi e duelli in pista. Credo che questo sport stia già sufficentemente perdendo interesse senza bisogno di costruire appositamente  circuiti "anti-sorpasso" per agevolare la noia.. o sbaglio?? Per non parlare poi delle sanzioni dei giudici di gara, spesso e volentieri eccessivamente severe. A volte sembra quasi che i piloti debbano chiedere il "permesso" per superare.. è chiaro che in questo modo l'aggressività e la grinta di alcuni piloti (che tanto piace al pubblico)viene smorzata sul nascere. E' giustissimo tutelare i piloti da eventuali scorrettezze altrui, ma a tutto c'è un limite.. 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI LINK PREFERITI

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Fa sempre piacere ricevere un po' di solidarietÓ da...
Inviato da: live_killers
il 29/10/2009 alle 18:09
 
Grande!
Inviato da: iosonogianluca
il 29/10/2009 alle 17:39
 
Mi Ŕ piaciuto molto questo articolo...forza Stoner, ma...
Inviato da: iosonogianluca
il 29/10/2009 alle 17:35
 
Concordo pienamente sull\\\'ultimo paragrafo: vorrei...
Inviato da: Nomad
il 26/10/2009 alle 15:03
 
devi essere propio appassionato per averla definita...
Inviato da: Nomad
il 28/09/2009 alle 08:56
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIME VISITE AL BLOG

live_killershpmaniosonogianlucaOscuro51Doreen.1desiodgl0stellinacheguardiquanom_de_plumeBeffa.naaaaaaaaaaferrariorettaviolanda72margheritay0fernandez1983selvaggia72_8solosorriso