aria acqua fuoco

linfinito

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 

 

 

sfofferenze

Post n°163 pubblicato il 12 Gennaio 2011 da desertificato

…uomini e donne, rapporti tormentati complici di passioni diverse, pensieri divergenti. A volte ci s’incontra si intrecciano attimi di puro piacere mentale fisico, il piacere di condividere un abbraccio un caffè piccoli momenti che valgono molto…poi lentamente ti lasci andare, apri all’altro i tuoi sentimenti, i tuoi sogni le tue paure la tua vita, ti esponi…lentamente i sentimenti ti avvolgono, ti intorpidiscono, ti rapiscono, ormai sei inerme sei inebriato… e li puntualmente sei nudo indifeso, a volte ti trafiggono con un dolore gelido surreale altre ti lasciano senza una parola si allontanano e ti trovi solo nel buoi delle nebbie…

 
 
 

bacio

Post n°162 pubblicato il 15 Settembre 2010 da desertificato

...un bacio e un abbraccio, gesti che possono sembrare piccoli e infignificanti, ma a volte racchiudono molto....

....il tempo si era fermato,  ricordavo il sapore delle tue labbra, riviverlo è stato un'emozione, sarà solo un ricordo per me.......

....chissà se è solo un mio sogno............

 
 
 

similitudini

Post n°161 pubblicato il 13 Ottobre 2009 da desertificato

....tanti anni fa ero al mare, un bambino, con tutta la famiglia, mamma fratelli cugini zie zie fidanzati, classica famiglia meridionale la domenica in spiaggia, solo la domenica pomeriggio....

...mare calmissimo acqua cristallina e tanti scogli su cui giocare, scogli disegnati apposta per giocare, levigati e vivini uno agli altri...

...ad un tratto si alza il vento il mare s'ingrossa e qualcuno cade in acqua, subito un gran vociare urla e grida, come nei film, ma senza pamela anderson e i suoi colleghi, e io bambino falgo sugli scogli per vedere meglio...

...ma gli scogli erano bagnati e non so come mi sono ritrovato in mare fra due scogli, con la corrente che mi tirava giù, sempre piu giù...

...immagini ancora oggi nitidamente impresse nella mia memoria, senza buchi senza nessun tratto sbiadito...

...io che annaspo con le mani veso l'alto, vedo il sole fra i due scogli scuri, sento il mare che mi tira i piedi, l'acqua di un colore stupendo filtrata dal sole, bello da vedersi...

.... vedo una mano che mi cerca ma non riesco ad afferarla..

...mi risveglio sulla spiaggia, ho freddo e un mare di gente intorno...

... sono stati attimi brevi, ma mi ricordo che mentre andavo giù non cera paura o altri sentimenti negativi, vedevo il mare il sole cercavo di raggiungere la superficie ma assolutamente non spaventato, quasi una sensazione di rilassatezza che non so spiegare....

...oggi sento la stessa sensazione di annegamento, ma non c'è il mare, non c'è il sole, non vedo mani che mi cercano, sento una tristezza infinita e nessuno che mi cerca...

 
 
 

abcd

Post n°160 pubblicato il 13 Ottobre 2009 da desertificato

...pensieri contorti, che si agitano dentro senza darti tregua, pensi a mille cose e allo stesso tempo a nessuna...

vorresti fuggire ma sei in una stanza senza pareti ma attorniata da un baratro senza fondo, pensi anche di lasciartici cadere dentro, ma serve coraggio o un paracadute, o rinunciare a tutto

sei li sempre a pensare agli altri, nel limite del possibile ad aiutarli, dargli una pèarola o ad ascoltarli. ma chi ascolta il mio silenzio, chi mi aiuta a capire quale strada prendere per non continuare a cadere

ho gia fatto tante rinuncie per qualcosa che esiste? o forse solo per il mio egoismo? vorrei delle risposte che forse non ascolterò, vorrei:

 un sorriso

 un abbraccio

 un bacio

 una parola

 una sberla

....ma ricevo tanto silenzio...

io forse penso di aver dato tanto, a volte troppo, ma forse non ho dato niente, e niente ricevo, troppo tempo a non prendersi tempo per i propri sogni, piccole carezze per l'anima..

 

 
 
 

ultimo

Post n°159 pubblicato il 25 Luglio 2009 da desertificato

questo è un saluto, non so quanti lo leggeranno, quanti si fermeranno a salutare, sono io che mi saluto e mi accomodo fuori di questa pagina, mi trasferisco in un nuovo mondo. portero ricordi di questi attimi e di qualcuno di voi che mi ha tenuto compagnia che mi ha aiutato, che mi ha affossato, qualcono che mi ha criticato, incitato......

passerò ancora di qua a raccogliere le ultime cose e poi partirò portando qualche ricordo, e quest'isola che mi ero creato affonderà...

 
 
 

penultimo?

Post n°158 pubblicato il 25 Luglio 2009 da desertificato

...si corre sempre dietro a qualcosa che non ci appartiene, un'immagine, un'idea, una donna, un pensiero, un sogno, ma correndo tanto senza raggiungere niente a volte ci s'inciampa .........

si resta distesi per terra con i palmi delle mani sanguinanti, le ginocchia dolenti, la faccia impolverata o infangata, in questi momenti il film della corsa ti passa di fianco con un leggero ghigno...

e pensi, se rialzarti e riprendere a rincorrere o se mollare tutto, senti un gusto amaro hai bordi delle labbra, la lingua spessa e la bocca arsa dal fuoco, senti la rabbia montare crescere e poi esplodere....

in questi giorni ho pensato e forse non sono abituato a farlo, ho riflettuto, e rivisto molti frammenti con un'ottica distaccata, cercando di essere razzionale, mai purtroppo non sono razionale ma istintivo...

...non mi piace mollare ma neanche sbattere contro pareti troppo lisce per essere scalfite, pertanto mi rialzerò darò una scrollatina alla polvere infilerò la testa sotto l'acqua fresca per dissetarmi e riprenderò la strada.... una strada..

 
 
 

A:A:A:

Post n°157 pubblicato il 17 Luglio 2009 da desertificato

... questa sera vorrei essere fra le tue braccia, mi mancano troppo, vorrei sentire le tue labbra scorrere su di me, le tue mani che cercano le mie....

....sentire il tuo respiro fondersi con il mio, sentire le scosse salire ed esplodere come tuoni in me, solo tu sai regalarmi emozioni....

....ti penso e sento vive le tue parole le tue labbra mi sembra che ci siamo appena lasciati, ma se gli occhi si aprono vedo il vuoto......

 
 
 

bohhh

Post n°156 pubblicato il 16 Luglio 2009 da desertificato

...è un periodo strano, niente va nella direzione che mi piacerebbe, nessuno viene nella mia direzione o meglio nessuno veleggia con me, se hai un desiderio e lo esprimi sarà perchè ti va di condividerlo...

...ognuno di noi ha dei periodi NO, ma a volte è piu difficile accettarlo perchè basterebbe un piccolo sforzo un tendersi la mano, non per strozzarsi...

....non dico che mi piace progettare o pianificare, ma ho dei desideri delle aspettative, e come in questo periodo si infrangono in modo silenzioso, senza poter accusare nessuno a parte me stesso...

 
 
 

ugule fra i diversi

Post n°155 pubblicato il 14 Luglio 2009 da desertificato
Foto di desertificato

oggi dopo tanto tempo torno qui, non è un buon periodo per me, ma forse non sono io buono per me stesso....mi sembra di essere vincolato in un mondo che non mi appartiene più, vorrei vivere senza che nessuno continui a ricordarmi doveri, ricordami scadende, obblighi che io non ho preso, fare sempre nuove richieste..... possibile che io non abbia diritti?

quando avresti bisogno di un po d'aiuto qualcuno che anche solo ti regali un sorriso non trovi nessuno, un mondo effimero in cui tutti chiediamo e fuggiamo prima di dare, a volte si vorrebbe sparire ma io non riesco, mi piace combattere ma devi avere qualcuno che voglia condividere il gusto della lotta...

 
 
 

ti penso

Post n°154 pubblicato il 14 Maggio 2009 da desertificato
Foto di desertificato

 
 
 

DISATTIVATO

Post n°152 pubblicato il 19 Marzo 2009 da desertificato

in attesa di un donatore sano e funzionale questo cervello modello antico e stato disattivato, onde evitare disastri, buon viaggio

 
 
 

le storie dei nuovi mostri

Post n°151 pubblicato il 19 Marzo 2009 da desertificato

contagiato dalla lettura di improbabili e inenarabili avventure nel regno della principessa, ecco a voi la vera storia a puntate di cappuccetto rosso e del lupo cattivo

.....................................................................................

Era una sera di luna piena, e il lupo cattivo doveva incontrarsi con cappuccetto rosso, si erano conosciuti sulla chat di favole e dintorni, il luogo d’incontro era al parco della vittoria, una casella prima del via. Il lupo era molto nervoso, e aveva tutto il pelo in subbuglio, si sentiva spaesato lontano dal suo bosco, ma ecco senti dei passi e si volto, la vide….. si avvicino e tutto allegro disse buonasera cappuccetto rosso e si prese una borsata sui canini sporgenti. Una voce profonda gli disse "imbecille d’un lupo non sono cappuccetto rosso ma Renato e vado al ballo mascherato. Il povero lupo rifletteva ancora sul da farsi quando apparvero le gambe della sua preda, ops, della giovine. Rimase stupito da co tanta bellezza, la guardo e esclamo ma quanto sei bona, e si piglio un'altra borsata; fra se e se inizio a pensare di tornarsene a casa. Il lupo con sguardo lascivo inizio a chiedere, ma che occhi grandi che hai e la fanciulla rispose per guardati meglio, che labbra belle che hai e la fanciulla rispose per baciarti meglio (questo è quello che senti il neurone del lupo), che gambe lunghe e belle che hai, e la fanciulla rispose leva la mano dal culo porco d’un lupo. Salirono sulla macchina del lupo, una fiat ritmo (si chiamava cosi perché era a pedali e bisognava pedalare ad un certo ritmo per farla andare avanti), e si recarono a cena, avevano prenotato alla pizzeria lo scoglio. Una volta dentro capirono il motivo, delle vere cozze di scoglio, ma talmente brutte che la luce era quasi inesistente. Cappuccetto rosso ordino ostriche di fiume e patatine fritte alla nutella, il lupo per fare il brillante guardo la camercozza è ordino un’insalata riccia, la cameriera lo guardo perplessa e chiese ma solo un’insalatina? Il lupo con un sorrisino guardo cappuccetto rosso e disse ho già la porchetta per dopo, e ululooooooooooooooooo. La cozza si allontano dal tavolo pensando che fosse un ululato di piacere, ma il lupo aveva gli occhi gonfi e piangenti, la gentil fanciulla al gentil proferire gli aveva sferrato un poderoso calcio nei gioielli di famiglia, la scarpetta rossa leggermente a punta vi era ancora conficcata. Usciti dal locale il lupo, per farsi perdonare le infelici parole di prima fece il galante, o almeno ci provo. Apri la porta della macchina a cappuccetto rosso, appena lei alzo la gamba gli occhi del lupo si spalancarono enormemente, lo spacco era inguinale, il goffo lupo perse l’equilibrio, e cadde fra le braccia della fanciulla. La quale prima gli assesto uno schiaffo sul muso, per far capire che non si fa cosi con una dolce ed ingenua ragazza, pensando che il lupo ci stesse a provare. E poi penso che del porco non si butta niente e gl’infilo la lingua in bocca. Iniziarono lunghi minuti di intrecci animaleschi, mani che percorrevano corpi frementi di desiderio e passione, cappuccetto rosso era molto sexy e soda, sembrava jessica rabbit. Il lupo finalmente riuscii a penetrare la gonnellino della sventurata, e dopo aver preso fiato per l’emozione ululo alla luna.

In quel momento suono il telefono, si sveglio di soprassalto e si rese conto di accarezzare la tacchinella di Francesco Amadori.

 

 

 
 
 

consigli

Post n°150 pubblicato il 14 Marzo 2009 da desertificato

arrivi ad una certa eta (nel mio caso 45) e vedi che tutti continuano a rompere i cc, tutti ti dicono dove sbagli, cosa non fai, cosa dovresti fare, come dovresti fare per far bene, che non capisci, e altri piccoli suggerimenti e consigli del genere.

non credo di essere la persona migliore del mondo ma neanche cosi pessimo come mi dipingono, il guai che a trattarmi cosi non sono le persone che tratto normalmente nel bene e nel male, ma sono quelle a cui do molto a cui do senza chiedere a cui negli anni non ho mai detto di no a cui anche quando sbagliavano non ho fatto mancare il mio appoggio, e questo e stato un grosso errore.

adesso penso che si sia superata la misura, e visto che ho già dato in maniera esagerata mi permetterò solo più di dare a tutte queste persone un ultima cosa:

un piccolo ma sincero VAFFANCULO

 
 
 

BUONE MANIERE

Post n°149 pubblicato il 11 Marzo 2009 da desertificato
Foto di desertificato

....frequento un corso di buone maniere,

il tema della serata era su come far presa sulle donne...

 
 
 

I VENTI TIPI DI DONNA NELL’ATTUALITA’ ...a puntate

Post n°148 pubblicato il 06 Marzo 2009 da desertificato

tipo 1 – le missionarie

sono donne che hanno bisogno che qualcuno abbia bisogno di loro, soffrono della sindrome della crocerossina, non riescono a liberarsi della relazione, sono letteralmente sommerse dai sensi di colpa se qualcosa non va nel rapporto scagionano sempre il partner, non sono attratti da uomini gentili ed equilibrati ma li trovano noiosi, il sesso non è importante per loro.

Tratti fondamentali: bassa autostima, senso di inferiorità, disamore di se, paura di non essere amata, paura dell’abbandono, distorsione della realtà, ossessività, senso di colpa

tipo 2 – le amanti per vocazione

sono donne che vivono amori impossibili, masochiste, gioia è grande passione per il proibito, quelle che intrecciano rapporti con uomini impossibili da raggiungere, sono attratte dall’idea di soffrire per un altro, non sono vittime ma artefici.

Tratti fondamentali: tendenza all’autolesionismo, masochismo, distorta immagine di se, paura di non essere amata, dipendenza, disistima, passività, paura del rapporto stabile

 

 
 
 

....

Post n°147 pubblicato il 06 Marzo 2009 da desertificato
Foto di desertificato

 
 
 

la realtà supera la fantasia

Post n°146 pubblicato il 02 Marzo 2009 da desertificato

In viaggio di nozze con l'amanteReggio, moglie lo scopre e si separano

Non voleva farsi mancare nulla e così, oltre alla moglie, un reggiano poco più che 30enne si è portato in viaggio di nozze anche l'amante. Il triangolo si è consumato senza intoppi fra le sabbie bianchissime di un atollo nell’Oceano Indiano, all'insaputa della neosposa, ma poi la tresca è venuta a galla e la malcapitata ha chiesto immediatamente il divorzio e l'annullamento del matrimonio. Ora è seguita da uno psicologo per superare lo shock.I due sposi, stando alla Gazzetta di Reggio, si conoscono nel 2007, sul luogo di lavoro. Lei ha 25 anni, lui poco più di 30 ed ha appena appena rotto con la fidanzata storica. Nel giro di un anno scocca la scintilla e la coppia decide di fare il grande passo. Qualche tempo prima del matrimonio lui però incontra la sua ex, con cui riallaccia i rapporti e intavola una relazione parallela.
Le nozze sono dietro l'angolo e il quasi sposo non se la sente di mandare tutto a rotoli e troncare con la compagna ufficiale. Contemporaneamente non vuole "staccarsi" dall'amante e così trova una soluzione in perfetto stile boccaccesco. Si accorda con "l'altra", dandosi appuntamento sull'atollo corallino scelto per il viaggio di nozze. Il matrimonio si svolge regolarmente, poi i novelli sposi partono per la luna di miele.
Alle Maldive, immersi in una natura mozzafiato, i due si godono il mare e il sole. Lui però si gode anche l'amante, che incontra lontano da occhi indiscreti con la scusa di un corso di sub che lo tiene lontano dalla struttura turistica tutto il giorno. La fresca sposina, ignara di tutto, trascorre dodici giorni di continua solitudine, passando ore e ore in spiaggia a curare la tintarella. Poi, incalzata anche dalle domande degli altri ospiti del villaggio, le viene qualche sospetto e chiede spiegazione. Lui la tranquillizza e tutto torna come prima.
Anche il viaggio di ritorno è a tre, ma lei no si accorge di nulla. A chiarire il triangolo ci penserà invece la memoria del cellulare del marito, in cui la giovane, una volta a casa, cerca qualche risposta all'insolito viaggio di nozze. Armeggiando con il telefonino, la neosposa trova i messaggi inequivocabili che i due amanti si mandavano alle Maldive per darsi appuntamento. Per la 25enne è un colpo tremendo, si confida con la madre e poi si rivolge a un legale per ottenere il divorzio e l'annullamento del matrimonio. Per superare la brutta esperienza è costretta ad affidarsi anche a uno psicologo. La storia finisce in un lampo, così come era iniziata. Ma la vicenda ormai è sulla bocca di tutti.

 
 
 

2 marzo 09

Post n°145 pubblicato il 02 Marzo 2009 da desertificato

in quello che scrivi, si legge solitudine, tristezza, inquietudine, voglia di correre all'infinito..... si legge sei arrabbiato con la vita, che non credi nell'amore e tutto quello che gira intorno.....

 
 
 

dedicato a te che non mi conosci

Post n°144 pubblicato il 27 Febbraio 2009 da desertificato
Foto di desertificato

ma io so chi sei

 
 
 

ultimamente abbiamo qualcosa in comune

Post n°143 pubblicato il 27 Febbraio 2009 da desertificato

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: desertificato
Data di creazione: 30/01/2007
 

ULTIME VISITE AL BLOG

citrosodina_msimeon69guapa11resirenetta_ssstrillynetta45dolcecat4tittisolareGB_arsPhoenix_from_Marsdiana_89chanel76.nElzearia0betabetabetamauriziom1964
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova