Creato da fuoriditesta34 il 13/04/2008

R1 1999

SE SEI INCERTO,TIENI APERTO!!!!

 

 

 
 

FUORIDITESTA34

Post n°3181 pubblicato il 05 Settembre 2013 da fuoriditesta34

FUORIDITESTA34

 
 
 

TUTTO ARRIVA PER CHI SA ASPETTARE !

Post n°3180 pubblicato il 05 Settembre 2013 da fuoriditesta34

FUORIDITESTA34

 
 
 

E' IL CARATTERE A RENDERE UNA PERSONA UN CAPOLAVORO !

Post n°3179 pubblicato il 04 Settembre 2013 da fuoriditesta34

FUORIDITESTA34

 
 
 
 
 

NIENTE E' PIU' INTIMO DI DUE PENSIERI CHE SI TOCCANO !!!

Post n°3177 pubblicato il 03 Settembre 2013 da fuoriditesta34

FUORIDITESTA34

 
 
 

QUANDO NON MI VEDI SARO' ALLE TUE SPALLE !!!

Post n°3176 pubblicato il 02 Settembre 2013 da fuoriditesta34

FUORIDITESTA34

 
 
 

MOTOGP : HERVE PONCHARAL ELOGIA I SUOI PILOTO CAL CRUTCHLOW E BRADLEY SMITH

Post n°3175 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 

HERVE PONCHARAL

Grande prestazione nel Gran Premio di Francia per la squadra francese.

Il Gran premio di Francia è stato molto particolare per il Team Tech 3, squadra capitanata da Herve Poncharal. Infatti oltre ad essere la gara di casa del team, vedeva anche Monster Energy (sponsor della squadra) come title sponsor della manifestazione. Alla fine i suoi piloti Cal Crutchlow e Bradley Smith hanno ottenuto rispettivamente la seconda e la nona posizione, entrambi al miglior risultato in carriera nella Top Class.

Il week end del #35 della Yamaha è stato caratterizzato da una bruttissima caduta nelle prove libere, caduta in cui ha riportato una piccola frattura al piatto tibiale e che aveva addirittura messo in dubbio la sua partecipazione alle qualifiche e alla gara. Crutchlow ha invece tirato fuori gli “attributi”, dimostrando ancora una volta di meritare una moto ufficiale, arrendendosi al solo Dani Pedrosa.

Dal canto suo il rookie Bradley Smith, dopo essersi qualificato con il nono tempo, è stato autore di una bella rimonta (era partito male a causa di un problema alla frizione) che lo ha portato nella Top Ten (nona posizione) in gara, una gara corsa in condizioni estremamente difficili sotto l’acqua. Ecco cosa ha dichiarato a tal proposito il manager francese.

“E’ stata una gara molto speciale per noi del Monster Yamaha Tech 3 Team. Abbiamo visto Cal (Crutchlow, ndr) ottenere un fantastico secondo posto, e farlo in Francia e con Monster Energy come title sponsor della manifestazione è incredibile, perché c’è sempre un bel po’ di pressione in questi casi. Mi ricordo che in condizioni simili l’anno scorso entrambi i nostri piloti stavano combattendo per il podio, ma erano finiti entrambi nella ghiaia, quindi non ero affatto calmo prima della partenza della gara. Non è stato un weekend facile, con le condizioni meteorologiche e la brutta caduta di Cal e abbiamo anche avuto qualche dubbio sul fatto che sarebbe stato in grado di partecipare alle qualifiche, ma ha fatto un ottimo lavoro. Era facile fare un errore in quelle condizioni molto difficili. Cal sta facendo un lavoro incredibile in questa stagione e ancora una volta ha mostrato di essere un talento superiore. Ha colto l’opportunità di salire sul podio per ottenere il miglior risultato in carriera, è stata una grande ricompensa per lui e tutto il suo team. Sono molto soddisfatto anche del grande lavoro fatto da Bradley (Smith, ndr). Ha avuto un altro buon weekend ed ha migliorato in ogni sessione, recuperando incredibilmente bene da una brutta partenza. Non aveva guidato molto la YZR-M1 sotto la pioggia, ma ha tenuto un buon ritmo con un buon feeling e la cosa più importante era che finisse la gara per accumulare esperienza, cosa vitale in queste condizioni. Sono sicuro che Monster Energy ha ottenuto una grande visibilità da Cal e Bradley e ora non vediamo l’ora di arrivare alla prossima sfida al Mugello.”

ALESSIO BRUNORI

 
 
 

MOTOGP : SETE GIBERNAU “ IL MONDIALE NON HA BISOGNO DI SORPASSI A RISCHIO COME LA SPALLATA DI MARQUEZ A LORENZO "

Post n°3174 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 

SETE GIBERNAU

Lo spagnolo subì nel 2005 da Valentino Rossi la spallata nella stessa curva del duello Marquez-Lorenzo.

Sete Gibernau, il protagonista della famosa “spallata” con Valentino Rossi a Jerez nel 2005, dice la sua sulla “riedizione” di quel duello di quest’anno, con protagonisti Marc Marquez e Jorge Lorenzo nella stessa curva del circuito andaluso. Intervistato da motocuatro.com l’ex pilota del team Gresini non ha dubbi, per lui episodi del genere sono da evitare e per fare ciò queste manovre al limite devono essere chiaramente regolamentate per evitare confusioni.

“Come ex pilota che ora guarda il motomondiale da semplice appassionato credo che non bisognerebbe chiedersi se la manovra sia legale o no, ma bisognerebbe prendere il regolamento e con quello in mano capire se si poteva fare o meno quel sorpasso – ha affermato Sete Gibernau – se non c’è un regolamento chiaro, tutto si lascia alle varie interpretazioni. Il mondiale già è troppo complicato e i piloti rischiano la pelle in ogni curva e credo che questi rischi sono da evitare nel mondiale. Non è certo facendo sorpassi del genere che un pilota dimostra il suo coraggio. Tutti i ragazzi che scendono in pista dalla Moto3 alla MotoGP sono coraggiosissimi, perchè rischiano la vita ogni volta e secondo me il mondiale non ha bisogno di sorpassi così azzardati perchè se ne parli nei media. Che succedeva se uno dei due piloti cadeva o peggio ancora se si faceva male? Lo sanzionavi a quel punto?”

Gibernau poi ha anche ricordato la sportellata che subì ormai 8 anni fa da Rossi in quello stesso punto affermando : “Non sono due manovre del tutto identiche anche se il risultato è lo stesso. Jorge lascia un pò la porta aperta a Marc che vede un buco e pensa “Che faccio, mi butto?” ma ripeto casi del genere devono essere regolamentati non lasciati in mano alla decisone del singolo pilota”

ANTONELLO D'AMORE

 
 
 

MOTO2 : SCOTT REDDING PARLA DELLA VITTORIA DEL GP DI FRANCIA

Post n°3173 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 

SCOTT REDDING

Il rider britannico ha ottenuto a Le Mans il suo primo successo in Moto2.

La Francia e Le Mans rimarranno scolpiti sicuramente nella mente di Scott Redding. Il pilota del Marc VDS Racing Team domenica scorsa ha infatti ottenuto sul circuito francese la prima vittoria nella classe Moto2, vittoria che ha anche rafforzato la sua leadership mondiale (comanda con 76 punti contro i 72 di Esteve Rabat, il suo più vicino inseguitore). Ecco le parole del pilota britannico che guida la Kalex #45.

“E’ una sensazione incredibile aver vinto, c’erano delle condizioni molto difficili. E’ un giusto premio per la squadra, tutti hanno lavorato duramente per questa vittoria e devo ringraziarli. Inoltre devo molto a Marc van der Straten per il suo supporto, quindi è stato fantastico aver avuto la possibilità di stare insieme sul gradino più alto del podio. La vittoria mi permette anche di essere primo in campionato, ma questa volta con un po’ più di un vantaggio, quindi sono felice di questo. Ora andiamo al Mugello, dove cercherò di ripetermi!”

ALESSIO BRUNORI

 
 
 

ENDURO : DUE GP IN ITALIA ?

Post n°3172 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 
Tag: ENDURO

ENDURO

Ipotesi (concreta) per il 2014

Da zero a due: quest’anno l’Italia ospiterà la Sei Giorni, dunque non le è stato assegnato alcun altro round del Mondiale enduro. Nel 2014 invece le gare potrebbero essere addirittura due.

Oltre al Moto Club Lumezzane (che avrebbe già dovuto organizzare quest’anno il GP d’Italia ma che è stato rimandato al 2014 appunto per via della la Sei Giorni in Sardegna, si sarebbe aggiunto il Moto Club Bergamo per una Valli Bergmasche nuovamente a Lovere come nel 2010. Sicuro è che il GP a Lumezzane si correrà (venerdì) l’1 e il 2 agosto con disputa dell’Extreme Lumezzane sabato sera.

Ecco la prima bozza del calendario di un mondiale che, grazie anche alle belle prestazioni di Alex salvini, sta diventando sempre più interessante per noi.

5-6 aprile Spagna; 12-13 aprile, Portogallo; 10-11 (o 16-17) maggio, Spagna (o Grecia); 7-8 giugno, Finlandia; 14-15 giugno, Svezia; 5-6 luglio, Messico; 1-2 agosto, Italia; 13-14 settembre, Francia; 28 ottobre-2 novembre Sei Giorni a San Juan, Argentina. I team vorrebbero però delle garanzie per la trasferta del GP del Messico; dopo quasi 4 mesi solo la settimana scorsa le squadre hanno infatti potuto finalmente ritirare a Barcellona le moto spedite a fine gennaio in Cile e Argentina per i primi due GP.

 
 
 

CHECA TORNA A DONINGTON

Post n°3171 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 
Tag: CHECA

CHECA

A Monza non ha corso: spalla KO

Costretto a saltare il round Monza per il il forte dolore alla spalla sinistra, infortunata a più riprese (e non solo in pista), Carlos Checa tornerà in pista.

A Donington, quinta tappa del Mondiale Superbike, l’ex campione del mondo della Ducati ci sarà.

«In questi giorni ho svolto un intenso lavoro per recuperare l’uso della spalla e sono ottimista - ha spiegato Checa su Twitter, pubblicando anche queste foto.

 
 
 

CIV A VALLELUNGA

Post n°3170 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 

CIV A VALLELUNGA

Questo weekend round 3 e 4

Dopo i primi due round al Mugello, il CIV, Il campionatom italiano di velcità, prosegue con i round 3 e 4 (quest'anno sono tutti doppi appuntamenti). Questo finesettimana si corre a Vallelunga, circuito alle porta di Roma.

Ecco la situazione nelle diverse categorie.

SUPERBIKE: MERCADO, OCCHIO AI TRE AZZURRI - L’argentino Leandro Mercado, alfiere Kawasaki del Team Pedercini, ha fatto doppietta in occasione dei round d’apertura al Mugello, dimostrando di essere l’uomo da battere ma a Roma dovrà stare attento alla voglia di leadership di tre italiani “terribili”, ovvero Alessio Corradi, Eddi La Marra e Michele Magnoni. Il primo, portacolori emiliano Aprilia Nuova M2, arriva da due ottimi secondi posti mentre il laziale Eddi La Marra (Ducati – Barni Racing Team), che a Vallelunga “giocherà in casa” ha centrato due terze piazze. Tra gli altri, attenzione al francese Sebastien Gimbert.

SUPERSPORT: E’ SFIDA VERA TRA CRUCIANI E DIONISI - Equilibrio perfetto tra i due favoriti per il titolo 2013. Dopo le gare del Mugello, una vittoria e un secondo posto a testa per il campione in carica, Ilario Dionisi, e per lo storico rivale Stefano Cruciani. Il laziale Dionisi, alfiere Honda della Scuderia Improve, cercherà a Vallelunga di sfruttare al massimo il fattore campo. Cruciani, dal canto suo, ha dimostrato di trovarsi a suo agio con una squadra, Puccetti Racing, e una moto, la Kawasaki, con cui corre ormai da diverse stagioni chiudendo sempre al top. Nella lotta a due c’è attesa per l’inserimento dell’umbro Mirko Giansanti (Puccetti).

STOCK 600: CASSANI, COMANDA LA COSTANZA - La prima gara è stata vinta dall’abruzzese Manuel Tatasciore (Yamaha – Team Bike e Motor racing) che però nella seconda è andato subito ko a causa di una scivolata, lasciando strada libera alla wild card Nicholas Stizza, bravo a centrare la prima vittoria tricolore. A presentarsi a Vallelunga con la tabella di capoclassifica sarà Mattia Cassani (Yamaha – Team PA.SA.MA. Rayo), capace di portarsi a casa dal Mugello due secondi posti ottimi per il campionato. Attenzione a Luca Oppedisano, Roberto Mercandelli, Kevin Caloroso, Nicola J. Morrentino e Luca Vitali.

MOTO3: LOCATELLI L’INDIANO E’ PRONTO ALLA FUGA - Una vittoria e un secondo posto al Mugello gli hanno regalato la testa della classifica della Moto3. Il lombardo Andrea Locatelli sarà l’uomo da battere a Vallelunga ma per i rivali il compito sarà duro, perché il giovanissimo bergamasco ha dimostrato di avere già un ottimo feeling con l’indiana Mahindra. Tra gli “outsider”, occhi puntati sulla sorpresa Michael Coletti (Honda – Team Minimoto) autore di un secondo posto al Mugello, ma anche su Stefano Valtulini, Luca Marini, Stefano Manzi.

DIRETTA TV E INTERNET - Il Campionato Italiano Velocità sarà in diretta tv (Italia ed estero) e web, per le gare della domenica.
Il round 4 di Vallelunga sarà “live” integralmente su AutomotoTV (canale 139 di Sky, visibile a tutti gli abbonati), con il commento di Andrea Minerva. Anche Motors Tv proporrà in diretta in tutta Europa le quattro classi a partire dalle ore 14, mentre Ten Sports trasmetterà, nel territorio indiano, la classe Moto3 dove sarà protagonista Mahindra Racing. L’altra opportunità per seguire il CIV corre sul web: diretta streaming, in simultanea, sul sito ufficiale Civ.tv e su Sportube.tv

 
 
 

DUE PILOTI SUPERSPORT DOMINANO IL PRE - EVENT WSBK DI DONINGTON

Post n°3169 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 

WSBK DI DONINGTON

Il Campionato Mondiale eni FIM Superbike ha visto oggi un insolito evento di presentazione del Round presso il circuito di Donignton Park. Alcuni tra i piloti britannici ed irlandesi, protagonisti delle classi Superbike e Supersport, hanno dato vita ad un'accesa ed esilarante competizione in tre sfide. Degli otto piloti presenti, solo sei sono entrati in azione - in quanto Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) e Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) stanno ancora recuperando dai rispettivi infortuni.


I partecipanti sono stati dunque divisi in tre coppie: Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) ha stretto alleanza con l'attuale capo classifica Supersport Sam Lowes (Yakhnich Motorsport Yamaha), mentre Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) e Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet) si sono ritrovati insoliti compagni di squadra. Jack Kennedy (Rivamoto Honda) e Christian Iddon (ParkinGo MV Agusta Corse) hanno invece formato un inedito duo Supersport.


Nella sfida di apertura - Perilous Pendulum - i piloti delle rispettive squadre si sono dati il cambio su pedane instabili, dovendo mantenere l'equilibrio, nonostante gli attacchi "a colpi di pendolo" degli avversari. Ad aggiudicarsi la contesa sono stati Kennedy ed Iddon.


Nella seconda prova, il "Penguin Punch-up", i piloti - vestiti con un ingombrante costume da pinguino - sono stati dapprima protagonisti di un inseguimento ad "acchiapparella" ad eliminazione, e poi, di un combattimento uno contro uno - vinto da Christian Iddon e Tom Sykes, padroni delle tecniche di lotta nel ring.


Il confronto tra Sykes e Davies ha raggiunto a tratti altissimi livelli di intensità, con il pilota Kawasaki che ha sperimentato manovre ai limiti del regolamento per avere la meglio sull'avversario!


Ad ogni modo, il pilota gallese si è rifatto nella terza ed ultima prova, riuscendo a concludere nel minor tempo possibile la sua staffetta con il compagno Laverty, volta a recuperare tutti i calzini presenti all'interno di una lavatrice gigante, piena di schiuma, nella quale si sono introdotti a turno, alla ricerca della biancheria dispersa. Lowes ha preso quest'ultima sfida molto seriamente, restando in tema e mostrandosi al pubblico letteralmente "in mutande", nella performance con la lavatrice gonfiabile.


A conclusione della competizione altamente agonistica, Christian Iddon e Jack Kennedy sono stati incoronati vincitori, ricevendo in premio una bottiglia di Prosecco - il vino frizzante del Consorzio italiano, già protagonista dei podi di gara del Mondiale. I fan presenti sono invece stati chiamati a scegliere per acclamazione il vincitore della seconda bottiglia, che è andata a Tom Sykes e Sam Lowes ex-aequo, i quali, probabilmente, ora la staranno bevendo insieme.

 
 
 

I PILOTI SUPERSPORT PRONTI A SCENDERE IN PISTA A DONINGTON

Post n°3168 pubblicato il 23 Maggio 2013 da fuoriditesta34
 

SUPERSPORT

Stravolgimento della classifica del Mondiale Supersport, che vede ora leader Sam Lowes (Yakhnich Motorsport Yamaha), grazie alla sua seconda vittoria in stagione. Il pilota inglese è pronto a battagliare nel round di casa, in cui lo scorso anno ottenne il suo primo successo nella competizione, davanti a Kenan Sofuoglu. Un appuntamento davvero speciale per il 22enne originario di Lincoln, recentemente trasferitosi a Derby, città situata a circa 20 km dal circuito di Donington.


Dopo il passaggio a vuoto causato dalla scivolata al quarto giro di gara a Monza, il Campione in carica, Kenan Sofuoglu (Mahi Racing Team India Kawasaki), si ritrova quindi ad inseguire il pilota che si è dimostrato finora l'ostacolo più importante alla difesa del suo terzo titolo nella categoria. L'unica vittoria del turco su questa pista risale al 2007, la quarta di otto complessive che caratterizzarono la sua incredibile stagione da rookie - culminata poi nel primo iride in Supersport.


Dalla sfortunata trasferta italiana, il Mahi Racing Team India Kawasaki si può consolare grazie alle buone notizie sulle condizioni fisiche di Fabien Foret, coinvolto nell'incidente multiplo che ha portato alla terza bandiera rossa della gara di Monza e recatosi in ospedale per accertamenti, che hanno fortunatamente dato esito negativo.


Nuova opportunità per il francese Florian Marino, che sostituirà ancora una volta l'infortunato David Salom nel Team Intermoto Ponyexpres Kawasaki, atteso per il rientro a Portimao. Il giovane francese ha stupito tutti grazie al fantastico secondo posto in gara a Monza, dimostrandosi davvero all'altezza della competizione che lo aveva già visto protagonista negli anni passati.


Recupero contro il tempo per un altro sfortunato protagonista della maxi-caduta appena citata, Michael van der Mark (Pata Honda World Supersport), il quale ha rimediato una frattura a quattro ossa del piede sinistro ed ora si trova in Inghilterra per finalizzare la riabilitazione in vista del round, insieme al compagno di squadra del Team Superbike, Leon Haslam. Dopo il terzo posto di Monza, il compagno di squadra Lorenzo Zanetti proverà nuovamente a lottare per le posizioni da podio.


Da tenere d'occhio in questo round due ex protagonisti della Supersport britannica, Jack Kennedy (Rivamoto Honda) e Christian Iddon (ParkinGo MV Agusta Corse): l'irlandese del team gestito da Jeremy McWilliams lo scorso anno ottenne una vittoria ed un secondo posto nelle due gare del campionato nazionale disputate su questa pista, mentre l'ex pilota Supermoto completò il podio della seconda gara.


Il Campione in carica della Supersport britannica Glen Richards ed il suo compagno di squadra Billy McConnell prenderanno ancora una volta parte all'evento di Donington in sella alle rispettive Triumph Daytona 675 del team Smiths. Lo scorso anno i due pilota australiani conclusero entrambi nella top-10 di gara, rispettivamente in quinta e nona posizione alla bandiera a scacchi.


Partecipazione "One Event" anche per Tony Covena (Nito Racing Kawasaki), che coincide inoltre con il suo debutto nel Mondiale Supersport. Il pilota olandese sta prendendo parte in questo 2013 alla sua quarta stagione nel Campionato Europeo Superstock 600.

 
 
 
Successivi »
 

INDICE

fuoriditesta34

 

  

 

CONTAGIRI E CONTAMARCIE RACING..

 

 

 

ZONA ROSSA

 

PORTINERIA MUGELLO

 

 Piccoli derapatori....crescono!!

 

 

F I M

 

 

 

UNITI DALLA STESSA PASSIONE...

counter _n tumblr

 

BURT

 


Gli attuali guardrail sono inadeguati

alla salvaguardia di noi motociclisti.

 Esponi anche tu questo banner e unisciti

 alla protesta contro le mannaie-guardrail.

 

ROTTWEILER

 TUTTE LE FOTO PUBLICATE SUL MIO BLOG

 SONO DISPONIBILI IN RETE,QUINDI

AQUISTATE O LINKATE DA SITI DISPONIBILI

AL PUBLICO.CHI VOLESSE RIVENDICARE LA

PROPIETA' DELLE STESSE E DI CONSEQUENZA

VEDERLE ELIMINARE DA QUESTO INDIRIZZO DI

 RETE LO COMUNICHI ALL'AUTORE DEL BLOG.

QUESTO BLOG E' GESTITO IN MODO GRATUITO

E AMATORIALE...CON IL SOLO SCOPO  DI

DIVULGARE LA NOSTRA PASSIONE......

BUONA VISIONE ATUTTI.........

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

R7...R1...R6

 

MOTO_STUNTMAN

 

 Statistiche gratis