Un blog creato da genovablog il 03/02/2009

GENOVA LIGURIA

LIGURIA LE IMMAGINI LE RICETTE E CHI PIù NE HA PIù NE METTA. Lasciate i vostri contenuti: FOTO, NOTIZIE, PENSIERI e RICETTE

 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

SECOLOXIX

Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 
Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 

METEO

Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Buon 2010 GENOVA

Post n°85 pubblicato il 30 Dicembre 2009 da Eva_8

                                                                                                (Foto da Deviantart)

Auguri anche a chi passa di qui.

Eva

(...rosso di sera buontempo si spera...)

 
 
 

Tiribi Taraba Piero Parodi

Post n°84 pubblicato il 30 Novembre 2009 da Eva_8
 

                                   

Le nostre canzoni sono stupende.....

Ciao a tutti.

 

Eva

 
 
 

Le frecce tricolori sabato 5 a Genova

Post n°83 pubblicato il 07 Giugno 2009 da Eva_8

Suggestive esibizioni dei piloti acrobatici in occasione della festa per il varo delle navi crociera Costa. Le condizioni atmosferiche non erano favorevoli, ma lo spettacolo è stato comunque emozionante.  Recentemente la Liguria risultava la regione piu povera del nord, questo evento avrà risollevato la sua posizione in classifica? :)

Buonasettimana....!

Eva

 
 
 

Guinness dei Primati, a Genova il jeans più lungo: venti metri per sei di girovita

Post n°82 pubblicato il 06 Giugno 2009 da milionidieuro
 
Foto di genovablog

Non è nato per essere indossato il jeans decisamente ‘oversize’ - lungo 20 metri per 6 di girovita -, ma di certo farà spettacolo e, anzi, promette di entrare nel Guinness dei Primati. E' stato presentato ieri a  Genova, accompagnato da una coreografia di musica e danze dei suoi creatori, i ragazzi e gli insegnanti dei laboratori sartoriali delll'istituto Duchessa di Galliera. "E' stato il lavoro di tutto un anno scolastico di due classi - dice Francesca Bavassano, docente della scuola -. In tutto una trentina di ragazze di quarta con gli insegnanti. Prima c'è stata la raccolta, poi il trattamento, il disegno e l'assemblaggio di circa 600 capi. Ne avevamo raccolti più di mille, ma ci siamo resi conto che erano troppi e li abbiamo dati in beneficenza". "Speriamo di entrare nel Guinness dei Primati - conclude - dobbiamo trovare gli sponsor, ma non ci arrendiamo. Anzi. Pensiamo di allungare ancora il 'nostro Jeansone'". La serata si è conclusa con la sfilata di moda ‘Jeans’, il concerto dei Gemelli Diversi con la conduzione di Jo Squillo.
L’evento si inserisce all’interno della manifestazione, promossa dal Comune di Genova 'Blue de Genes, Genova, Guinness dei Primati, jeans – Jeans are coming home'. Tale edizione zero vuole puntare i riflettori sul ritorno del jeans alle proprie origini geografiche, etimologiche ed etiche: dal porto di Genova, da dove partì nel XVIII secolo, per arrivare a un format che nel 2010 posizionerà Genova come capitale del jeans.

 
 
 

influenza suina: primo caso positivo a Genova

Post n°81 pubblicato il 05 Giugno 2009 da milionidieuro
 
Foto di genovablog

Un professionista 50enne che abita nel quartiere di Sampierdarena è risultato positivo ai test per la nuova influenza A.

L’uomo era rientrato da poco da un viaggio dagli Stati Uniti per lavoro e si era fatto controllare dopo avere accusato alcuni sintomi. «Siamo in attesa di una conferma da parte dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) per il primo caso probabile segnalato oggi in Liguria di influenza da nuovo virus A/H1N1, così come previsto dalle disposizioni ministeriali». Lo ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute, Claudio Montaldo, dopo aver parlato con la ASL 3 Genovese e gli uffici regionali. Il paziente ha effettuato una segnalazione spontanea (come da istruzioni consegnate al momento dello sbarco in aeroporto) al Reparto di Malattie Infettive del San Martino di Genova.

«Sono state tempestivamente attivate - dichiara l’assessore - tutte le procedure del caso che prevedono la raccolta di informazioni anamnestiche ed il prelievo di campioni biologici; le preliminari indagini di laboratorio sono state eseguite presso il laboratorio di riferimento regionale del Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università degli Studi di Genova, dal cui esito il caso è definibile come «probabile»»

«La conferma definitiva però - continua Montaldo - è esclusivamente a carico del Dipartimento di Malattie Infettive, Parassitarie ed Immunomediate dell’Istituto Superiore di Sanita»`. Parallelamente alla segnalazione di caso ´probabilè, il personale del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl3 genovese ha proceduto all’identificazione dei contatti stretti e all’ effettuazione dell’inchiesta epidemiologica. Il paziente, che resta in isolamento al proprio domicilio, presenta i sintomi classici di una sindrome influenzale e le condizioni complessive di salute non destano preoccupazione

 
 
 

BUON WEEK-END

Post n°80 pubblicato il 29 Maggio 2009 da genovablog
 
Tag: Saluti

Buon Week-End

e

Buon ponte del 2 giugno

a  tutti


 (foto DMR - Genova)

 
 
 

GIRO D'ITALIA IN LIGURIA

Post n°76 pubblicato il 19 Maggio 2009 da genovablog
 
Foto di genovablog

L'arrivo ad Arenzano, la crono delle 5 terre

Maggio di sport in provincia di Genova. L'evento principale è certamente il doppio appuntamento del Giro d'Italia del centenario. Mercoledì 20 maggio, infatti, ad Arenzano avrà luogo l'arrivo dell'undicesima tappa, che partendo da Torino attraverserà le province di Asti e Alessandria e che, dopo il passaggio sul Turchino, ospiterà molto probabilmente una volata sul lungomare della cittadina ligure.
Il giorno dopo - giovedì 21 - parte da Sestri Levante una prova cronometro che a detta di tanti sarà cruciale per la classifica finale del Giro, e che si concluderà a Riomaggiore dopo i sali scendi del passo del Bracco. Ma già sabato 16 maggio - i Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova - gli atleti saranno al centro dell'attenzione, con la Notte Magica dello Sport. Tanti eventi, a partire dalle 17, e alcuni ospiti d'eccezione, come Evgeny Berzin, vincitore proprio del Giro d'Italia nel 1994, Franco Ballerini, commissario tecnico della Nazionale di ciclismo, e altri.

Le tappe
Dopo gli arrivi del 2006 a Sestri Levante e del 2007 alla Madonna della Guardia, Genova raddoppia. «L'impegno a riportare il Giro sul nostro territorio nasce da quelle due tappe - dice il Presidente della Provincia di Genova, Alessandro Repetto - nel corso delle quali abbiamo conosciuto l'organizzazione del Giro e con la quale è nata una stima reciproca». Così, mentre ad Arenzano ci si può attendere un altro exploit di Petacchi, se passerà indenne dalle Dolomiti, la crono di Sestri Levante potrà fare la differenza perché arriva dopo tante montagne, e perché - dicono i tecnici - è più dura di quello che sembra. «Nei mesi scorsi sono venuti tutti a provarla - dicono a Sestri - Cunego l'ha fatta quattro volte, e poi Armstrong, Basso, Simoni, Sastre. Quest'ultimo ha detto che sono tra i posti più belli che ha mai visto».

La Torino-Arenzano parte dal capoluogo piemontese e procede in pianura fino al Turchino - unico gran premio della montagna della giornata e passaggio in comune con la Milano-Sanremo - attraversando i luoghi di Coppi e Girardengo. 214 Km per giungere al mare, verso le 17 del pomeriggio. La crono del giorno successivo, invece, inizia alle 12.45, con la partenza del primo corridore. L'ultimo partirà verso le 16. Il tragitto attraversa la Cinque Terre fino a Riomaggiore.

 
 
 

Una giornata negativa al mare di Chiavari

Post n°69 pubblicato il 24 Aprile 2009 da foriero0

 
ef1148f47e_1228979_med.jpg

Una gita al mare

 

 

 

Immagino foreste in un cielo azzurro

pieno di amache e ballerine scure

di corone di fiori al collo agghindate

e canti, e balli a non finire.

Ma tutto questo è soltanto un sogno

così ritorno alla realtà bruta col pensiero.

La mattinata già col ciel coperto si dipana

una pioggerellina lieve bagna i miei ardori

e mi presenta una giornata nera

piena di vento e pioggia Autunnale.

La mattinata passa senza Speranza alcuna

dal mare sale una nebbia innaturale.

Un vento gelido mi manda staffilate

che penetra la pelle infreddolita.

Al pomeriggio un Sole sonnacchioso

fa capolino a tratti tra i veloci nembi

un tempo si rischiara e successivo il buio

lambisce queste scure sponde

tormentate dall’onde che si schiantan fragorose

sulla battigia spoglia e ventilata.

Ora deserta è la spiaggia

e il mare vi si perde senza posa

spinto dal vento d’altura

in un susseguirsi di onde armoniose.

Era nata bene la giornata

colma di Speranza per una vacanza buona

ma ben si sa! La Primavera è strana

lo dicono gli antenati con i proverbi

che per tutto un tempo han fatto Storia.

Accetteremo dunque di buon grado

questa soluzione altalenante

sperando di aver più fortuna nel futuro

quando ci accingeremo un'altra volta

a programmare una nuova avventura.

 

 

Silvano Montanari

 

 
 
 

Buona Pasqua

Post n°67 pubblicato il 12 Aprile 2009 da IO.contro.ME
 
Tag: FESTE



Un sincero augurio di Buona Pasqua dalla Riviera ligure!

 
 
 

TERREMOTO IN ABRUZZO

Post n°65 pubblicato il 08 Aprile 2009 da genovablog
 
Foto di genovablog

Il centro di coordinamento delle operazioni delle circa 60 associazioni al lavoro si trova nel paese di S. Demetrio Ne' Vestini, utilizzato come campo base. Uomini e mezzi della Protezione civile regionale del Lazio con i volontari della Regione Liguria stanno portando soccorsi e interventi mirati nei vicini paesi di San Pio Delle Camere, Villa S. Angelo, Poggio Picenze, Onna, San Gregorio, Fossa, piccoli borghi particolarmente colpiti da sisma.
Al lavoro sono oltre 400 volontari che impiegano mezzi fuoristrada, pick-up, tende e possono contare su gruppi elettrogeni, torri faro per l'illuminazione notturna, mezzi per il movimento terra e 4 cucine da campo per oltre 2000 pasti l'ora.

Il presidente Burlando dichiara: "Solidarietà alla popolazione pesantemente colpita e alle istituzioni, in arrivo dalla Liguria mezzi e aiuti".
Solidarietà e sostegno alla popolazione civile e alle istituzioni colpite dal terremoto in Abruzzo è stata espressa dal presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, in visita a Pieve di Teco.
Il presidente ha espresso il suo cordoglio per le vittime e comunicato che l’assessore regionale alla Protezione civile “sta già predisponendo tutti gli interventi più opportuni per il sostegno e l’assistenza alle persone colpite, attraverso la rete dei volontari liguri, del 118 e dei servizi di assistenza sanitaria”. Tutta la mattina il presidente della Regione Burlando si è mantenuto in contatto con l’assessore competente e il coordinatore della Protezione civile regionale per essere costantemente informato e definire insieme ai tecnici le modalità del supporto.

Una colonna della Protezione Civile delle Liguria partirà per l’Abruzzo domenica (Pasqua) Con nuovi mezzi, attrezzature, viveri e generi di prima necessità.

 
 
 

Dove andiamo questo week-end?

Post n°63 pubblicato il 03 Aprile 2009 da genovablog
 
Foto di genovablog

 

Dove andiamo questo week-end?
Sabato 4 e domenica 5 aprile 2009

Provincia di LA SPEZIA
- Bugnato il 5 nel capoluogo - Fiera di San Lazzaro (alimentare a non
     alimentare).

 

Provincia di GENOVA
- San Colombano Certenoli – il 4 e 5 in Calvari c/o Padiglioni    
     Fieristici - Mercatini delle Valli (artiginato);
- Recco loc. Megli il 5- Festa della focaccette (Sagra enogastronomica
     con distribuzione gratuita di focaccette);
- Genova in piazza Caricamento il 4 – Festa del Volontariato in Liguria;
- Genova presso la Fiera del Mare sino al 5 - 40° Fiera di Primavera.

Provincia di SAVONA
- Alberga in Piazze del Centro storico il 3, 4 e 5 - V.I.P. Verdure in
     Piazza – Evento di valorizzazione della produzione orticola locale  
     (Asparago violetto, zucchetta trombetta, pomodoro cuore di bue e
     carciofo spinoso);
- Vado Ligure in Piazza Cavour  Giardini a Mare il 5 - Festa di
     Primavera – Fiera Enogastronomico  / Biologico  / Artigianato.

Provincia di IMPERIA
- Ranzo il 3, 4 e 5 - 7^ Festa dell'olio nuovo - Enogastronomico /
     Agricoltura;
- Imperia, a Borgo Marina il 4 e 5 - Sole e vento - Manifestazione con
     acquiloni e Mercatino alimentari.

 

 

 

 
 
 

Ciao da Marco..............

Post n°62 pubblicato il 01 Aprile 2009 da espositomarco1959

Purtroppo a Genova, ci sono stato solo di passaggio,

questa estate, spero di tornarci con più tranquillità

 
 
 

FIERA PRIMAVERA 2009

Foto di genovablog

 

Dal 27 marzo al 5 aprile  la grande campionaria della Fiera di Genova festeggia la sua quarantesima edizione. Dieci giorni e dieci sere a ingresso gratuito da dedicare ai grandi acquisti per la casa, il tempo libero, il mangiar bene e poi shopping e relax per tutti i gusti con migliaia di proposte accattivanti. E per la prima volta Primavera si rivolge agli amanti del mare con il debutto del settore dedicato alle imbarcazioni usate e un'area dedicata agli sport e alle attività nautiche. Dopo il successo del 2008 torna "Prezzo Fiera" che identificherà tutte le vere occasioni proposte dagli espositori.
Nuovo il lay out della manifestazione grazie alla disponibilità del nuovo padiglione B disegnato da Jean Nouvel: la manifestazione si sviluppa su quattro padiglioni, la tensostruttura sul mare, la banchina nord di Marina Uno e ampie aree all'aperto. Sei i settori che compongono Primavera 2009: in primo piano la Casa, una grande rassegna che occuperà i due livelli del nuovo padiglione B con gli arredamenti, i componenti e i complementi d'arredo e l'arredo bagno, il padiglione D con gli impianti e le attrezzature per la casa e l'edilizia, le aree all'aperto con gli arredi e le attrezzature per esterno; il Verde, sempre nelle aree all'aperto, con piante, fiori e attrezzature da giardinaggio; il Mare con le barche esposte nella banchina nord di Marina Uno sul lato mare del nuovo padiglione B e la zona interattiva, sotto la tensostruttura, per gli sport e le prove in mare, l'Enogastronomia nella prima galleria del padiglione S con i prodotti di qualità della tradizione italiana, i ristoranti tipici e i take-away. E poi Ego, con i beni e i servizi dedicati alla persona,  nel padiglione C dove trovano spazio lo shopping di qualità, le offerte di wellness & beauty, le proposte turistiche e  il Gran Bazar con il migliore artigianato italiano e etnico e l'angolo con i sapori, i profumi e i colori della Provenza. Grande spazio alla passione e al tempo libero nel settore Motori al piano terreno del Palasport con le auto e le moto , i caravan, i camper e le attrezzature per il campeggio e l'usato di qualità. 

MUOVERSI LIBERAMENTE

Per chi ha difficoltà a spostarsi a piedi la Fiera di Genova, in collaborazione con Terre di Mare - lo sportello sull'accessibilità e il turismo per le persone con disabilità della Provincia di Genova e la realizzazione tecnico-operativa della Cooperativa sociale La Cruna - cura uno speciale servizio di accoglienza. Per visitare in libertà Primavera si possono noleggiare scooter elettrici a quattro ruote e carrozzine manuali, inoltre verrà fornita una piantina con i percorsi consigliati. Il punto di accoglienza è in reception, all'ingresso di piazzale Kennedy. Per informazioni contattare gli operatori al 339-1309249.

COSA C'E' DA VEDERE

CASA
Per chi vuole mettere su casa, ristrutturarla o dare un tocco di novità il settore CASA di Primavera offre una vastissima gamma di opportunità. Dall'arredamento, con una scelta dei migliori marchi presenti sul mercato, ai complementi, con tappeti, tende da esterno e illuminotecnica. Si prosegue con l'arredobagno, le pavimentazioni, gli impianti di riscaldamento e condizionamento, gli infissi e le porte. E poi ancora arredamenti da giardino, piscine, barbecue, forni e caminetti. Il settore si sviluppa sui due livelli del nuovo padiglione B, nel padiglione D e nelle aree all'esterno. Nel padiglione C i tessuti, la biancheria per la casa e le tende da interni.

MARE 
Per la prima volta quest'anno Primavera dedica uno spazio all'usato nautico, alla piccola nautica, ai servizi e agli sport del mare. Le imbarcazioni usate sono esposte nella banchina nord di Marina Uno, sul lato sud del nuovo padiglione B. L'elenco completo, aggiornato in tempo reale, è consultabile sul sito www.mondialbroker.it. Sotto la tensostruttura la parte interattiva realizzata grazie alla collaborazione con UCINA, l'associazione di categoria dell'industria nautica italiana.

EGO, SHOPPING E GRAN BAZAAR 
I grandi spazi del padiglione C ospitano lo shopping, i beni e i servizi dedicati alla persona. Si parte dalle proposte di abbigliamento e pelletteria, dall'artigianato nazionale ed etnico, per arrivare all'angolo dedicato ai profumi e ai colori di Provenza, alle proposte wellness & beauty e a quelle turistiche di viaggi e soggiorni. Come consuetudine nell'area sarà allestito il palco per sfilate e spettacoli.

MOTORI 
Il settore motori è particolarmente ampio e occupa l'intero piano terreno del padiglione S. Comprende i veicoli a due e quattro ruote, i fuoristrada, gli accessori e le attrezzature, un grande spazio dedicato alle auto usate e una grande area dedicata ai camper, alle roulottes e alle attrezzature per il campeggio. Per gli appassionati di tuning torna il corner dedicato.

ENOGASTRONOMIA 
La prima galleria del padiglione S si trasforma per l'occasione in un vero paradiso per i buongustai con tutte le specialità regionali della migliore tradizione eno-gastronomica italiana, i ristoranti tipici,dove sedersi a cena la sera o anche a pranzo durante i finesettimana, e i take away per una sosta appetitosa dolce e salata.

VERDE 
Nella stagione dove anche il più piccolo davanzale deve essere fiorito non poteva mancare a Primavera un'area dedicata al verde, con piante e attrezzature per il giardinaggio. Si trova nelle aree all'aperto del piazzale d'ingresso.

 

 
 
 

CHIAVARI

Post n°58 pubblicato il 26 Marzo 2009 da genovablog
 

 

Spiaggia di Monterosso settembre 2008

Lungomare di Chiavari  Notturno

Chiavari piazza Giacomo Matteotti

 

FOTO GENTILMENTE OFFERTE DA:

foriero0   BLOG SPIRITELLI

 
 
 

Una ode alla meta dei miei sogni

Post n°53 pubblicato il 24 Marzo 2009 da foriero0
Foto di genovablog

 




Chiavari e dintorni 
 

Voglio perdermi nel verde dei tuoi boschi
sentire l’onda forte batter la scogliera
assorbire dal Sole l’aureo colore
che dal liquido riflesso invade il lungomare.
Voglio ancora visitare le chiesette antiche
e giungere alla Madonna delle Grazie
percorrendo il sentiero celato sulla collina.
Udire lo stridente canto dei gabbiani
quando volteggiano attenti sulla preda
alla mattina, quando l’aura leggera
sale dal mare diretta alla scogliera
e l’Alba stende sulla baia le sue grandi ali.
Osservare poi, dall’entroterra montano
la valle degradante dolcemente al mare.
Vivere un tempo nella sinuosità discendente
del tuo pescoso torrente.
Voglio a sera quando si fa buio
e il mare in un breve istante si fa nero
riservarti del giorno l’ultimo pensiero
e poi nell’illuminato incanto dei contorni
immergermi e sognare.
Quanta bellezza ti ha donato Iddio!
Quanto calore riservi al Pellegrino
“Amica” dal tempo in cui ero ancor bambino! 

------------------------------------------------------- 

Dedicata alla mia Amata Chiavari 

Silvano Montanari

 

 
 
 

"Le mani della mafia nel cuore di Genova"

Post n°52 pubblicato il 22 Marzo 2009 da romina.bella
 
Foto di genovablog

Il sindaco: i boss si stanno mangiando interi quartieri

«La mafia si sta mangiando interi quartieri di Genova». Il sindaco Marta Vincenzi ieri era a Napoli alla grande manifestazione contro la criminalità organizzata. Non solo per solidarietà. Vincenzi guarda vicino a sé, vicinissimo, guarda alla mafia che invade anche la sua città e arriva alle porte del municipio, nel quartiere della Maddalena, a venti metri di distanza dall'ufficio del sindaco. «Domani a Novara devo incontrare il ministro dell'Interno. Lo dirò a Maroni, stiamo attenti a non affrontare il problema sicurezza in modo demagogico. Si parla sempre di romeni e marocchini ma poi le questioni essenziali passano in secondo piano. Ci sono pericoli più difficili da affrontare, minacciano le nostre città e chi ci vive», spiega Vincenzi. Fa una pausa, guarda fuori delle grandi finestre dell'ufficio come se vedesse ciò di cui sta parlando: Cosa nostra e soprattutto ‘ndrangheta che si spartiscono il centro storico e i quartieri del Ponente, come Rivarolo. «Bisogna che si sappia, la questione va affrontata in modo serio e senza perdere tempo. La criminalità organizzata è anche qui e sta mettendo radici. In periodo di crisi queste forme di economia illegale rischiano di soffocare le imprese sane».

Su che cosa si basa la denuncia di Marta Vincenzi? «Basta leggere le ultime relazioni della Commissione antimafia, Genova e altre città del Nord sono diventate terra di conquista per la criminalità organizzata». Ci sono segnali avvertibili anche nella vita di tutti i giorni: «Molti negozi chiudono. Certo, per la crisi, ma non soltanto. C'è dell'altro. Chi vuole lavorare in modo pulito riceve messaggi inquietanti, a volte minacce». E Vincenzi pronuncia una parola che per molti è tabù: «Basta girare per la città, ascoltare la gente per accorgersi che qualcosa di insidioso sta accadendo. Alcuni mi parlano di richieste di pizzo. Purtroppo, però, pochi fanno denuncia».

Ma non soltanto: «Il Comune ha presentato un bando di concorso riservato alle imprese che volevano insediarsi nel quartiere della Maddalena. Era un'occasione importante per distribuire fondi che sviluppassero l'attività economica, un milione e trecentomila euro. E com'è finita? Il bando è andato deserto. Sono preoccupata, non vorrei che i fondi andassero persi o, peggio, finissero nelle tasche della criminalità organizzata». Vincenzi pesa le parole. «Perchè non vorrei che passasse il messaggio sbagliato: Genova per molti aspetti sta rinascendo, il centro storico è vivo, ma noi sappiamo che ci sono famiglie vicine ad ambienti di ‘ndrangheta che stanno facendo incetta di appartamenti. Decine di bassi che poi vengono destinati alla prostituzione. E locali che vengono acquistati per riciclare denaro o magari spacciare cocaina». Eccoci allora all'incontro con Maroni: «I minori stranieri non sono il problema numero uno per la sicurezza. Genova è una città con un grande patrimonio civile e sociale, ma la criminalità organizzata, qui come in molte città del Nord, rischia di uccidere interi quartieri, di strozzare attività commerciali e di rovinare la vita dei cittadini. La lotta a un nemico così forte spetta prima di tutto allo Stato che deve svolgere un'attività investigativa e di prevenzione».

 
 
 

Vasto incendio all'aba in una palazzina occupata da immigrati

Post n°51 pubblicato il 20 Marzo 2009 da genovablog
 
Foto di genovablog

Vasto incendio all'alba di oggi a Fegino Rivarolo, in via Polcevera, nel genovese, dove uno stabile disabitato ma occupato da un molti immigrati, forse rom, ha preso fuoco. Alle 5.50 alcuni passanti hanno notato le fiamme e il denso fumo uscire dalle finestre dei primi piani dell'edificio e alcune persone uscire dalla palazzina. Sono così intervenute tre squadre dei vigili del fuoco che stanno ancora operando sul posto per spegnere il rogo. Non sembrano esserci intossicati dal fumo o feriti. A far divampare l'incendio, probabilmente, una sigaretta o un fuoco dimenticato acceso.

(da primocanale)


 
 
 

Poesia e ricordi

Post n°49 pubblicato il 19 Marzo 2009 da SolounGattoMatto

Mia zia (che purtroppo non c'è piu'), scriveva poesie; ovviamente in genovese.

Partecipò anche ad un premio letterario, vinse e la sua poesia venne pubblicata sul libro della raccolta.

Era il Premio letterario regionale S.Michele Arcangelo, di Coronata (a Genova) ed il libro nel quale venne pubblicata si intitola:

IN SCE-A COLINN-A A CÖNÂ

Poesie e racconti

La poesia è dedicata alla vecchia casa nella quale abitavano da tempo immemore i suoi genitori, dove mia zia nacque, dove nacquero le sue sorelle ed i suoi fratelli (tra cui mio padre) e dove, tanto tempo dopo e con minore importanza nacqui io che vi abitai per 25 anni.

Non credo sia mai stata pubblicata in internet; almeno, io l'ho cercata e non sono riuscito a trovarla.

E' un caldo ricordo che vi regalo e spero che la zia lo apprezzi.

A CASA DE MAE MOE

 

Ûn giorno me son trovâ a passâ

In te’n quartê de quelli neui

Elegante, tûtte palazzinette,

giardinetti,

rampicanti, cancelletti.

“Zona residenziale” gh’ea scrïto

in to cartello

e mi son convegnûa

che o pòsto o l’ea ben bello

e scicomme o restava ûn po’ in collinn-a

me son fermâ a amiâ zû pe-a chinn-a

in to sottostante rion òrmai vëgio

in atteisa d’ese demolïo e fane ûn mëgio…

quande i mae êuggi me cazzan

in sce ‘na casetta lazzû

framëzo a tante,

tûtta grixia, piccinn-a:

me se fermòu o chêu pe ûn momento,

i êuggi me son bagnae,

ho cento

e ûn gruppo o m’ha serròu a goa:

-         ma scì, a l’è quella, l’ho riconosciûa!…

-          a l’è a casa de mae moae

-         dove mi son nasciûa!.

Oh cà mae!

bella döçe casetta,

T’ë ancon in pê?…

Nonostante o progresso ti ten dûo

comme mi tëgno i teu ricordi

dentro a-o cheu!

Veddo o barcon da scâ

dove mae moae a destendeiva a bûgâ…

o giardinetto con o posso…

o trêuggio pe lavâ

e o bersò, dove d’estâe

gh’andävimo a mangiâ…

L’ea zà tanto

che no vegniva ciù da queste parti,

- no che me l’avesse scordâ –

ma a veddimela coscì tûtt’assemme davanti

troppi ricordi me se adescian oua…

e scibben che anche mi

staggo in te ‘na casa de quelle neue, eleganti,

lascieiva tûtto pe tornâ figgetta

in ta vêgia casetta

con i schaen d’abbaen

a pòrta co-a cricca

e o pavimento in pria,

pe mi a l’ea bella

coscì comme a l’ea

perché gh’ea mae moae che a ghe viveiva:

e anche se a l’ea ûn pô’ bassa

o sô o ghe intrava

perché

quande mae moae a me rieiva

tûtta a se illûminava!

Anna Villa Malachina

 
 
 

Buio Pesto - Contamusse

Post n°48 pubblicato il 18 Marzo 2009 da genovablog
 

 
 
 

Post N° 45

Post n°45 pubblicato il 16 Marzo 2009 da foriero0
Foto di genovablog

Ode a Chiavari

 

 

 

 

Bella, distesa sulle pendici delle colline

dove la vegetazione si dirada

per lasciar posto alla ripida scogliera

e alla spiaggia sassosa del litorale.

Colori indefiniti si stagliatisi nel cielo

fino a fondersi con quelli dell’Infinito

scoscesa verso il mare e diversamente

dolcemente elevata

quasi a richiamar la mente

verso quell’atto di Rispetto al Creatore.

Prona verso l’immenso Infinito.

Dolce, sinuosa

le sue virtù montuose

esplodono la sera in mille sfolgoranti luci

che fan da sfondo come volta

alle stelle nel buio:

così che par che il mare si consumi

in un tutt’uno tra la terra e il cielo.

Paesaggio ameno:

mai nessun ti Amò come io t’Amo

son da Te posseduto.

Verrò da Te ogni anno

anche se per Te non son nessuno!

 

 

Silvano montanari

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

roberto0153sexydamilleeunanottestrong_passioncometa803giovannimariorujupatty1_mahligure45GessicaRivaralavoratorcbr600rr07SEMPLICE.E.DOLCEgoldqueenmasot590Giupep72passionedelgruppo
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

BABBOLEO NEWS

Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 

METEOWEBCAM.IT

Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 

REGIONE LIGURIA - COMUNICATI STAMPA

Caricamento...
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

grazie a questo post mi si sono schiarite le idee. Grazie....
Inviato da: sexydamilleeunanotte
il 26/08/2016 alle 11:46
 
Grazzie!
Inviato da: Cultiver
il 31/07/2013 alle 09:47
 
sarà una goduria,ma ke temperatura e x quanto deve cuocere?
Inviato da: concetta
il 21/01/2012 alle 18:01
 
Adoro la Liguria per il mare e per la focaccia alla...
Inviato da: chiaracarboni90
il 21/04/2011 alle 12:10
 
AUGURI a tutti... con Betania
Inviato da: ZioWow
il 30/12/2009 alle 19:10