Creato da vega257 il 01/01/2006
La vita di Ve, Ga e delle altre 257

GIOLAND

immagine

 

Contatta l'autore

Nickname: vega257
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 60
Prov: TS
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

parfykuguluffIl_Pianista80OmisOnequeenfrancycomesabbiavalnik1maestrino66unamamma1out4everdaunfiorearchetyponpsicologiaforenseluposolitario43_mricominciodame2010
 

Ultimi commenti

Grazie!
Inviato da: Dans ma cuisine
il 09/09/2013 alle 16:43
 
Oppure voglia seminascosta di libertą? ;-)))
Inviato da: vega257
il 05/05/2010 alle 08:41
 
Voglia seminascosta di chiudere i ponti per un...
Inviato da: perlanaturale
il 29/04/2010 alle 13:54
 
qui siamo a marzo inoltrato..ma tu, dove sei? :-)
Inviato da: pal_jazz
il 06/03/2010 alle 21:49
 
E' andato!!!!!! :-))))))
Inviato da: vega257
il 01/03/2010 alle 08:29
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

Post N° 759

Post n°759 pubblicato il 12 Marzo 2010 da vega257
Foto di vega257

E continuo a dimenticare il cellulare. Giorni fa ero in ufficio e l'avevo lasciato a casa, L'altroieri causa del maltempo da queste parti la linea del mio gestore era in tilt. Ieri sono tornata a  casa lasciandolo in ufficio. Oggi in ufficio ce l'ho......spento perchè ovviamente si è scaricato nottetempo e non ho assolutamente pensato di portare il caricabatteria. Preoccupata? Per niente, anzi. Mi sembra quasi sintomatico! In questo periodo sono così, particolarmente orseggiante.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°758 pubblicato il 09 Marzo 2010 da vega257
Foto di vega257

Noi vaghiamo in un vasto mare, sospinti da un estremo all’altro, sempre incerti e fluttuanti. Ogni termine a cui pensiamo di ormeggiarci e di fissarci, vacilla e ci lascia; e, se lo seguiamo, ci elude, scivola via e fugge in un’eterna fuga. Nulla si ferma per noi. È questo lo stato che ci è naturale, e che tuttavia è il più contrario alle nostre inclinazioni. Noi bruciamo dal desiderio di trovare alcunché di stabile, e un’ultima base costante per edificarci una torre che s’innalzi all’infinito; ma ogni nostro fondamento vien meno, e la terra si apre sino agli abissi” (Pascal).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°757 pubblicato il 26 Febbraio 2010 da vega257
Foto di vega257

Febbraio......VATTENEEEEE!!!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 756

Post n°756 pubblicato il 23 Febbraio 2010 da vega257
Foto di vega257

E se fosse che il mondo reale è lì, dentro a quelle pozzanghere e io sono finita in una realtà parallela alla rovescia? Per questo piove tanto? Perchè si formi una pozzanghera sufficentemente grande da farmi tornare di là?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°755 pubblicato il 22 Febbraio 2010 da vega257
Foto di vega257

Lunedì di pioggia densa e scura
come il mare che mi circonda
agitato e minaccioso
guardo il cielo malinconico
senza direzioni
in cerca di un significato
che stento a trovare.
E' lunedì, uno dei tanti...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 754

Post n°754 pubblicato il 19 Febbraio 2010 da vega257
Foto di vega257

Pensa al nonpensiero.
Come si fa a pensare al nonpensiero?
Nopn pensando.
(Dogen)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 753

Post n°753 pubblicato il 02 Febbraio 2010 da vega257
Foto di vega257

E quando sul desktop metto sfondi con spiaggia e palme vuol dire proprio che sono arcistrastufa dell'inverno e che ho bisogno di scaldarmi le ossa!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 752

Post n°752 pubblicato il 01 Febbraio 2010 da vega257
Foto di vega257

Anno nuovo post nuovo, sì, ci sta. Nonostante questo letargo al quale rassegnata mi abbandono pigramente. Anche se oggi una vibrazione mi scuote e mi ridesta. Sprofondo in questa sensazione per la quale non trovo parole, già, come si può spiegare una cosa così impalpabile e fugace, così intimamente propria. Solo me la tengo viva dentro me, mi riscalda, mi porta lontano dentro sogni impossibili....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 751

Post n°751 pubblicato il 24 Dicembre 2009 da vega257
Foto di vega257

E' un attimo, come varcare una porta, improvvisamente sconfino in questo giardino di emozioni dove dilagano innafferrabili sensazioni che dolcemente mi  avvolgono  e travolgono alle quali mi abbandono morbidamente e appassionatamente alimentando un'inesauribile fiamma...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°750 pubblicato il 21 Dicembre 2009 da vega257
Foto di vega257

Vai di corsa incastrando impegni, senza pause come una macchina instancabile, avanti e ancora avanti e la mente è impegnata in ciò che fai, poi un giorno decidi di fermarti una attimo, accosti, spegni il motore....e inizi a chiederti...dove sei...dove vai...se volevi essere dove sei......

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°749 pubblicato il 15 Dicembre 2009 da vega257
Foto di vega257

Ed eccolo qui, Inverno, vestito di gelo, se ne va iin giro a braccetto con sua sorella Bora, scorazzano per le vie e poi planano sul mare, duri, dispettosi, bizzarri!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°748 pubblicato il 27 Novembre 2009 da vega257
Foto di vega257

La pioggia tamburella sulle foglie lucide in questo mezzo chiarore mattutino e scorre via in rivoli veloci come il tempo mentre trattengo dentro me un attimo di eterno intriso di emozioni. Inutile voler capire cos'è, semplicemente mi inebrio....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°747 pubblicato il 17 Novembre 2009 da vega257
Foto di vega257

Mi piace la nebbia, quando è bella spessa, quando dura pochi giorni, quando il mondo finisce pochi passi più in là. Per una volta rinunci a voler vedere oltre, ti fai bastare le poche cose che hai intorno che risaltano di più sullo sfondo confuso. Più oltre l'ignoto, misterioso e per questo un po' magico, dietro a quella cortina ci può essere di tutto, come in una notte accesa e luminosa nella quale tuffarsi e vagare senza meta.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°746 pubblicato il 16 Novembre 2009 da vega257
Foto di vega257

Quindici anni e continuo ad osservarti come ho fatto fin dal primo giorno per non farmi sfuggire ogni tuo naturale mutamento. Ti stupisci a volte del fatto che capisco di te cose che credi di non manifestare esternamente e ti risulta misterioso questo mio "sentire", ma più in là capirai ne sono certa. Quanta paura quel giorno e quante battaglie in questi anni cercando di darti il meglio di me, ma nonostante i tuoi modi un po' burberi so che in fondo tu sei fiera di me  come io lo sono di te. Buon compleanno polpettina!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 745

Post n°745 pubblicato il 13 Novembre 2009 da vega257
Foto di vega257

Una giornata cupa la riconosci appena sveglio, anzi a volte già alla sera quando vai a dormire la senti arrivare mentre accompagna quel bisogno di spegnerti annullando i pensieri nel buio sonno.  Poi al mattino già quando prendi conoscenza, prima ancora di aprire gli occhi, la senti e sai già che il cielo sarà grigio di nubi, l'aria fredda e umida, la tua faccia risulterà imbronciata anche quando sorridi, ma quel che è peggio ti accorgi che non trovi più il senso delle cose e per alcune ti chiedi se ne abbiano mai avuto uno.
Giornate cupe, come arrivano prima o poi se ne vanno....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°744 pubblicato il 09 Novembre 2009 da vega257
Foto di vega257

novenovembreduemilanove...una data che sembra uno scioglilingua, il suono che produce mi fa ricordare il rumore dei treni di una volta, o forse è la mia voglia di andare che lo evoca. Andare in treno è uno dei modi di viaggiare che mi piace di più, il più rilassante, ti siedi e ti fai portare, non hai il problema di sbagliare  strada, non hai i tir da sorpassare, ti avvicini lentamente alla meta vedendo ciò che c'è in mezzo tra la partenza e l'arrivo, hai la solidità della terra sotto i piedi....starei ore incantata a guardare fuori del finestrino il mondo che corre via veloce, campi, strade, case, fiumi, mentre la mente va....

....qui ci sta una capatina fino a Roma!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°743 pubblicato il 04 Novembre 2009 da vega257
Foto di vega257

Ho camminato su foglie secche colorate di giallo,
ho camminato sui miei pensieri
delicatamente per non interromperli
ho respirato aria fresca profumata di pioggia
ho respirato sensazioni
profondamente per trattenerle dentro me
e ho vagato così
tra le mie illusioni

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Cira

Post n°742 pubblicato il 20 Ottobre 2009 da vega257
Foto di vega257

Batuffolo delicato, morbida e calda,
terribile quando sferri i tuoi agguati,
tenera quando vocalizzi i tuoi "miuuu",
benvenuta tra noi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 741

Post n°741 pubblicato il 12 Ottobre 2009 da vega257
Foto di vega257

Un muro è lì fermo, lo vedi, sai che c'è, a volte cerchi di camuffarlo mettendoci un quadro o un manifesto magari con una spiaggia esotica così da ignorarlo il più possibile ed è proprio allora che ti rendi conto che c'è solo quando ci sbatti contro e ti fai male.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

.

Post n°740 pubblicato il 07 Ottobre 2009 da vega257
Foto di vega257

Le castagna, non quella che si mangia, quella da città, arriva ottobre e la trovi lì, sui marciapiedi, appena uscita dal sul guscio, marrone, lucida, tondolosa, fresca, leggera. Dicono che tenerne una nella tasca tenga lontani i rafreddori. Non ci credo, però ogni anno ne adotto una, anche più d'una, la raccolgo e mi piace tenerla in mano, stretta nel mio pugno, è come se riempisse un vuoto. Quando ero piccola a volte andavo con mia nonna a passeggiare in un viale di ippocastani e le riempivo la borsetta di castagne, poi le portavamo a casa e ci giocavo, mi piaceva farle girare come trottole.
Le castagne sono pillole di energia.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »