Creato da giornataparticolare il 03/06/2008
Una giornata "particolare" nelle MARCHE

Patrocinio della Regione Marche

 

AVVISO IMPORTANTE

A volte i commenti si perdono nei tortuosi sentieri del web. Salvate i vostri interventi prima di inviarli e, se non li vedete pubblicati entro poche ore, mandatemeli via mail. Provvedero' io ad inserirli on-line.

 
 

Ultimi commenti

Non c’ero il giorno dell’inaugurazione della mostra: il...
Inviato da: Anonimo
il 13/12/2009 alle 12:35
 
Per fotoamatori come noi realizzare un progetto come “Una...
Inviato da: Silvano.Bicocchi
il 11/12/2009 alle 21:48
 
Ero presente all'inaugurazione, una bella...
Inviato da: Anonimo
il 11/12/2009 alle 14:03
 
Bella soddisfazione vedere la mostra finalmente esposta al...
Inviato da: Anonimo
il 10/12/2009 alle 21:06
 
Oggi, vai a sapere perchè, mi è venuto in mente il vostro...
Inviato da: Anonimo
il 10/12/2009 alle 19:33
 
 

AUTORI (A-L)

AGUZZI ROMINA
ALESSANDRINI ALBERTO
ANGELETTI BENITO
ANTONIONI ALESSANDRO
BALEANI ANTONIO
BARBAROSSA ERSILIO
BARCHIESI MARIO
BARDELLI MASSIMO
BARTOLUCCI SIMONE
BASILI LUCA
BASTIANELLI GIORGIO
BELARDINELLI BRUNO
BELELLI MASSIMILIANO
BELEMMI MASSIMILIANO
BELLAGAMBA LEONARDO
BENFATTO BENIAMIMO
BETTI MARISA
BEVILACQUA ANDREA
BOCCHINI SERGIO
BONCI MARIKA
BRAMUCCI RITA
BRANCACCIO ALESSANDRA
BRANCACCIO MARINA
BRASCA PAOLO
BUCCI RICCARDO
BUFFARINI CLAUDIO
CAMERUCCI MARIA ELEONORA
CAMILLETTI CARLO
CAMILLETTI CORRADO
CAMISCIOLI PROMETEO
CANGINI LUCIANO
CAPALBO FAUSTO
CAPPIELLO SERGIO
CARBINI BENERIO
CARBONE DOMENICO
CARDINALI DANIELE
CARDONI GIANLUCA
CARLETTI ALBERTO
CARLONI ROBERTA
CARMENATI PAOLO
CASTELLANI MARCO
CASTORI SALVATORE
CATALANI LUCA
CATANI GIUSEPPE
CECCARELLI CINZIA
CESARONI FRANCESCO
CESPI CARLO
CINCIRIPINI DANIELE
CINGOLANI FRANCO
CINGOLANI ORIETTA
CIOTTI FELICE
CIPRIANI LUIGINO
CIPRIANI MICHELE
CIRILLI ROBERTO
CIUCANI GIUSEPPE
COACCI STEFANO
COPPARI FRANCESCO
COPPARI LUCA
CORINALDESI FABIO
COSTIERI DANILO
CRESCENTINI DANTE
CRISPIANI NAZZARENO
CROCIANELLI MICHELE
CUCCHI BEATRICE
CURINA ROBERTO
DINI MAURA
DOLCINI UMBERTO
DORPETTI MAURIZIO
DOTTORI FRANCO
DUCHI ROBERTO
ELEONORI ALBERTO
ESPOSTO SERAFINA
EUSEBI LORENZO
FAGOTTI FABIO
FALASCONI GIOVANNA
FALCETTA ALESSANDRO
FANGI LUCIANO
FELICETTI DANILO
FLORIANI ANTONIO
FERRACUTI FABRIZIO
FERRANTI GIAN NICOLA
FERRI PAOLO
FERRI PIO
FERRO WALTER
FIGINI ENNIO
FIGURETTI ENDRIO
FORTUNA PAOLA
FRANCIONI LUCIANO
FRATONI MANUELA
FRONZI TATIANA
GABRIELLI MAURIZIO
GASPARRI SAURO
GASPARRINI SILVIA
GENNARI GIOVANNI
GENTILINI GIOVANNI
GERINI GIORGIO
GIANFRANCESCHI ELIO
GIANMARCHI GIULIANO
GIGLI STEFANO
GIOMBINI LUCIANO
GIORDANI STEFANO
GIORGINI PIERPAOLO
GIRI FRANCESCO
GIUDICI LUIGI
GIUGGIOLONI FRANCO
GIULIANI CARLO
GIULIANI GIORGIO
GIULIETTI PAOLO
GIUNTI MICHELA
GOLFETTI MICHELA
GORI GIOVANNA
GRANDONI PAOLO
GRANNO' GIANLUCA
ILARI GIACOMO
LATINI DANIELA
LATINI OTTORINO
LILLI GIAMPIERO
LOMBARDI PAOLO
LORENZINI GIANCARLA
LUCHETTI CRISTINA

 

AUTORI (M-Z)

MACCARONI SIMONE
MACCI CRISTIAN
MACCI MARCO
MACCIONI CARLO
MAGLIO DAVIDE
MAIORFI LORENZO
MANCINI FRANCESCO
MONDOLINI MARCO
MANDOLINI MONICA
MANFROI CLAUDIO
MANZOTTI MONICA
MARCHETTI ANTONIO
MARCHINI MASSIMO
MARCONI LEONARDO
MARE' NAZZARENO
MARGARETINI GIULIANO
MARIANGELI FRANCO
MARIANI FABIO
MARINELLI GIORGIO
MARINI SAURO
MARROZZINI GIOVANNI
MARZETTI GIANFRANCO
MASSACCESI MAURO
MASSANI ANDREA
MAZZOLI MASSIMO
MEDICI FABIO
MEDICI JORIO
MEDICI MICHELE
MENGUCCI RICCARDO
MEZZANOTTE DANIELA
MICUCCI IVO ANTONIO
MIGNANELLI FABIO
MOLLARETTI VINCENZO
MONGARDINI SANDRO
MONTALBINI GRAZIELLA
MONTEMARANI ALDO
MONTESI MARCELLO
MORELLI ANTONIO
MORETTI PIERGIORGIO
MORICI LOREDANA
MUGIANESI GIORDANO
NEGRINI GIANCARLA
NICOLINI DANIELE
NICOLINI VASCO
NOBILINI GIULIA
ODDI QUINTO
OMICCIOLI ALESSANDRO
ONOFRI MARIO
ORTOLANI GIANCARLO
PAGNONI ANDREA
PAJOLA ROBERTO
PALMIERI GIAMPIERO
PALMIERI GIUSEPPE
PALMIERI LUCA
PAMIOLI MARCO
PANICCIA' MASSIMO
PAOLINELLI ELENA
PAOLINI LAURA
PAOLINI SIMONE
PARMEGIANI MARIA LUISA
PASQUINELLI CLAUDIO
PASQUINELLI ILIA
PASQUINI LUCA
PAZZI ALBERTO
PENNESI FRANCO
PERTICAROLI GIUSEPPE
PETRINI FLAVIO
PIERDICCA GIUSEPPE
PIERFEDERICI MARCO
PIERINI DANIELA
PIERINI ROBERTO
PIERONI ARIANNA
PIERONI GIORGIO
PIERPAOLI ROBERTO
PIRANI OMAR
PIRRI ALFREDO
PIZZICARA MARIA CLELIA
POLZONI ANDREA
PRIORI LUIGINO
PRIORI MARCO
PUCCI GIANCARLO
PUCCI RAFFELLA
PURIFICO ROBERTO
QUINTAVALLE IVANO
RABEGGIANI ANNA
RICCI MORENA
RICCOBELLI ERNESTO
ROGANI DANIELA
ROGANI MICHELE
ROMAGNOLI ENZO
ROMOLI MASSIMO
ROSCINI LUCA
ROSELLI ALESSIO
ROSSI DANIELA
ROTATORI ELISABETTA
RUGGIERO FRANCO
RUPOLI WALTER
RUSSO GIANNI
SALTAMARTINI LORENZA
SALVATORI VALTER
SANTELLI DANIELA
SAVORETTI MASSIMO
SCOCCIA MIRCO
SECONDINI STEFANIA
SERRONI GIOVANNI
SEVERINI ARMANDO
SILVESTRINI CLAUDIO
SILVESTRINI MAURIZIO
SIMONETTI MARIA
SPACCAPIETRA G. ANNAMARIA
SPECA GIUSEPPE
SPINACI CARLO
STORANI GIANNI
STRAPPATO SAURO
TADDIOLI DOMENICO
TAFFONI STEFANO
TARTUFOLI LORETTA
TINTORI GIAMPIETRO
TIRAPANI GIANPAOLO
TIZZANO SANDRO
TOGNETTI GIANNINA
TOMMASONI LUCA
TONTI PIERLUIGI
TONUCCI GIACOMO
TORELLI CRISTINA
TRAMANDONI MARCELLO
TRANI BENEDETTO
TRANI MASSIMO
TRANI TIZIANA
TROZZI LUCIANO
TRUCCHIA MICHELA
TULLIO SARA
UBERTINI GIANLUCA
URBINATI MARIA NIVES
VAGNINI LIVIO
VANTAGGI IARNO
VANTAGGI MASSIMO
VENDRAMIN EMILIO
VICI SILVANA
VIDAU CORRADO
ZAGARIA NICOLA

Elenco aggiornato al 04/02/09

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

 

Post N° 130

Post n°130 pubblicato il 10 Gennaio 2010 da giornataparticolare



L' articolo di cui sopra è stata scansito dall' ultimo annuario FIAF.
Il nostro lavoro è stato così apprezzato dalla Federazione Italiana Associazione Fotografiche da essere riproposto in scala nazionale in occasione del 150° anniversario dell'unità d' Italia.
Sarà una bella occasione per lavorare di nuovo assieme e contribuire alla realizzazione di un lavoro corale davvero unico,  in grado di testimoniare il nostro tempo grazie a fotografie provenienti da tutte le regioni del nostro BelPaese.
A presto allora.


Il Coordinatore Artistico Regionale
Massimo Mazzoli

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 129

Post n°129 pubblicato il 23 Dicembre 2009 da giornataparticolare

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 128

Post n°128 pubblicato il 13 Dicembre 2009 da giornataparticolare


PHOTOSPOT n° 35

 



Silvano Bicocchi - Reggio Emilia 1998

 

La fotografia iconica
(terza e ultima parte)

La fotografia iconica della pubblicità, fulmineamente, non solo ci fa riconoscere ed identificare l’oggetto promosso, ma ce lo fa anche desiderare!

Ma perché ciò accade? Succede perché il linguaggio impiegato, nel realizzare l’immagine, è stato efficace nel promuovere quel processo di comunicazione (PhotoSpot 10).

Ogni linguaggio si distingue dagli altri in base ai legami che permette, nella sua applicazione, di allacciare con l’oggetto rappresentato. Le immagini sono figlie dei linguaggi, di conseguenza ci parlano grazie ai legami specifici del linguaggio impiegato.

Nella pratica della comunicazione visiva l’importante è l’immagine! Tutto il resto è funzionale alla sua realizzazione. Senza riserve e con consapevolezza, si deve scegliere il linguaggio più adatto per realizzare l’immagine capace di comunicare un determinato messaggio.

Quindi, noi fotografi, dobbiamo saggiamente affiancare alla fotografia pura anche le notevoli potenzialità espressive offerte dai linguaggi parafotografici delle sue numerosissime tecniche, cioè quelli che derivano dalla tecnica fotografica originaria e si differenziano da essa perchè cambiano, in vario modo, i quattro legami col soggetto specifici della fotografia.


Pertanto sommariamente lo scenario del rapporto tra il linguaggio fotografico e il messaggio da comunicare può essere il seguente: 

-
Nel reportage, è decisivo che l’immagine abbia tutti e quattro i legami del linguaggio fotografico, perchè in questo caso il legame impronta è, a priori, necessario per rendere documento la foto.

- Nella pubblicità al fotografo può non bastare la realtà, perché potrebbe essere più efficace la soluzione creativa della fotografia iconica che la fedeltà al legame impronta. Infatti elaborando digitalmente l’immagine dello scatto si può potenziare enormemente il significato dell’icona, inserendo o sottraendo elementi e porli in sorprendenti relazioni di senso tra di loro. Tale pratica si avvale pienamente della sapienza antica della grafica e della pittura.

- Il fotografo che compie ricerca artistica, sposta il senso dell’immagine in un ambito creativo in cui la relazione tra impronta e icona non è più biunivoca ma fondata sull’ambiguità del legame con l’oggetto, e proprio nelle sfumature di questa ambiguità ripone i significati più profondi della propria immagine. La Polaroid manipolata è un esempio tipico dell’immagine ambigua, perché in essa convivono, in un equilibrio stabilito dall’autore con gli inserimenti grafici, i diversi legami del linguaggio fotografico e pittorico.

La fotografia iconica della pubblicità ci accompagna ovunque, è dunque parte della realtà. Il suo virtuale fotografico, dettando i modelli della modernizzazione della nostra vita, anticipa la nostra realtà di domani.
      

Il Coordinatore Artistico Esterno
Silvano Bicocchi


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 127

Post n°127 pubblicato il 10 Dicembre 2009 da giornataparticolare

Macerata 07.12.2009

Il popolo marchigiano, il nostro committente ideale, ha  potuto finalmente prendere visione del lavoro che abbiamo svolto insieme grazie alla mostra (aperta fino a sabato 12) allestita in occasione delle celebrazioni della Giornata delle Marche 2009 che hanno sede a Macerata.

Le numerosissime delegazioni di marchigiani residenti all'estero presenti in tale circostanza si sono dimostrate davvero molto interessate al nostro lavoro chiedendo a più voci di poter "esportare" le nostre immagini in Argentina, in Australia e Brasile.

Le autorità hanno ribadito il più vivo apprezzamento per la riuscita del progetto aprendo spiragli ad iniziative future.
La Regione Marche, nella persona del Presidente Gian Mario Spacca,  ha sottolineato tramite i comunicati stampa la stima nutrita nei Nostri confronti e nella Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.
a
E' stata una giornata ricca di emozioni forti, fin dalla fase dell' allestimento mattutino, sono state davvero tante le persone con cui abbiamo condiviso il nostro racconto per immagini; davvero intensi sono stati gli scambi con i nostri conterranei residenti all'estero che hanno riscoperto le proprie radici e preso visione della realtà attuale della loro regione d'origine.

Oggi, un anno dopo, non piove più !


Un piccolo reportage dell'inaugurazione 


Il Coordinatore Artistico Regionale
Massimo Mazzoli

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post. N° 126

Post n°126 pubblicato il 06 Dicembre 2009 da giornataparticolare


PHOTOSPOT n° 34

 

   Silvano Bicocchi - Aci Castello (CT)  2008

 

La fotografia iconica
(seconda parte)

L’immagine fotografica ci parla in virtù dei quattro legami che intrattiene con l’oggetto rappresentato.
La ricerca artistica esercitata con la fotografia si è distinta proprio nel comprendere ed elaborare nelle opere ognuno di questi legami.

Esempio siano le “Esposizioni in tempo reale” di Franco Vaccari che pone la riflessione sul legame tempo, o i mosaici delle Polaroid che elaborano il legame spazio.

La fotografia è figlia della pittura, perché nasce dalla camera obscura rinascimentale. Pertanto il legame che l’ha resa immediatamente popolare è quello iconico, grazie alla perfetta raffigurazione che essa offre della realtà che oltretutto era quanto desideravano conseguire i suoi inventori.

Col semplice ritocco fotografico si può intervenire sull’immagine dello scatto modificandone i valori luminosi e cromatici. Quest’azione pur modificando l’icona nella connotazione, non cambia la relazione biunivoca tra le forme dell’icona e l’impronta, quindi quel che la fotografia mostra era davanti all’obiettivo (anche se, forse, con una diversa atmosfera).

La perfetta somiglianza col soggetto del reale fotografico, ha immediatamente scosso la creatività dei pittori. I fotocollage sono iniziati immediatamente con l’invenzione della fotografia. Il pittore Oscar Gustave Rejlander che già nel 1857 realizza “Le due strade della vita” assemblando in camera oscura una trentina di diversi negativi. Realizzare un’immagine come questa richiede l’abilità più tipiche del pittore che del fotografo, classicamente intesi.


Può accadere che, in seguito ad interventi di vario genere (es.: esposizione multipla, stampa con assemblaggio di più negativi, uso di Photoshop), l’icona finale non corrisponda più ad un solo scatto, oppure addirittura a nessuno.


Quando l’immagine che rappresenta l’oggetto è ottenuta unendo più scatti fotografici, non c’è più un momento e un luogo a cui l’immagine è legata dallo scatto, ecco che allora nasce la fotografia iconica.

L’immagine tecnica così ottenuta è animata dalla libertà della pittura, nell’ideare le forme dell’icona, ma non rinuncia, nel significante, alla perfezione visiva del reale fotografico.

L’immagine della fotografia iconica, perdendo uno o più dei quattro legami che l’immagine fotografica intrattiene con l’oggetto, non è più la rappresentazione fotografica della realtà, in essa pertanto il reale fotografico si trasforma nel concetto del virtuale fotografico.

E’ un caso paradossale che a un fotografo non basti la realtà?


Il Coordinatore Artistico Esterno
Silvano Bicocchi


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 125

Post n°125 pubblicato il 04 Dicembre 2009 da giornataparticolare


MACERATA
 
Via Don Minzoni 2
(c/o atrio dell'università)
 
Inaugurazione
LUNEDI' 07 DICEMBRE 2009 ore 15,00
 
La mostra sarà aperta fino al 10 dicembre 2009
orario continuato 10,00 - 18,00

 

Il Coordinatore Artistico Regionale
Massimo Mazzoli

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post. N° 124

Post n°124 pubblicato il 29 Novembre 2009 da giornataparticolare


PHOTOSPOT n° 33


   Silvano Bicocchi - Fastfood  2004



La fotografia iconica
(prima parte)


E’ attraente comunicare per immagini; mostrare raffigurato ciò che abbiamo visto o pensato e, così, farlo conoscere ad altri!

Per definizione: “un’immagine è una rappresentazione concreta di un oggetto che intrattiene con esso un tale legame da poterne consentire, in assenza dell’oggetto stesso,  il riconoscimento e l’identificazione tramite il pensiero.”

L’immagine può essere anche la rappresentazione di un’idea o un concetto, ad esempio l’opera pittorica quando rappresenta la pura idea del pittore o lo schema tecnico che è l’immagine di un concetto ingegneristico che permette di costruire una determinata macchina.

Quindi in particolare l’immagine permette con la visibilità di una figura, o icona, di rappresentare sia oggetti materiali che immateriali, come le idee, attraverso un linguaggio specifico (es. pittorico, tecnico, fotografico, ecc…).
In tal senso l’immagine si distingue nettamente dalle cose reali in se stesse.

Nel PhotoSpot 5 ho scritto:  “Nicéphore Niepce, per primo, nel 1826 trovò il modo di fissare l’impronta della luce sulla materia fotosensibile e subito dopo cercò l’icona del mondo circostante puntando la sua camera obscura dalla finestra di casa.
La fotografia è un’impronta della luce che suscita interesse nella misura in cui diventa la perfetta immagine della realtà.”

L’immagine fotografica assicura una relazione biunivoca tra impronta e icona, cioè ad un’impronta di luce corrisponde una sola icona. In tal modo essa garantisce che l’immagine dell’oggetto è legata alla presenza dello stesso davanti alla macchina da presa al momento dello scatto.

In riferimento alla definizione di immagine, si può notare che  l’immagine fotografica è dotata di quattro legami con l’oggetto rappresentato: l’impronta, l’icona, il tempo, lo spazio.
L’impronta della luce lasciata dal soggetto sul materiale sensibile attraverso un dispositivo ottico, è il segno naturale (un impronta) di una realtà.
L’icona è data dalle forme dell’impronta, in essa vengono espressi sia il codice tecnico del mezzo che il codice culturale dell’autore.
Il tempo con la scelta del momento dello scatto rende l’immagine irripetibile nel fattore casualità.
Lo spazio, col punto di ripresa e l’apertura angolare dell’obbiettivo, determina la relazione tra il soggetto e il mondo che è sempre arricchita dagli effetti dell’inconscio ottico.

Il complesso dei quattro legami, tra rappresentazione e oggetto rappresentato, ha prodotto l'immagine fotografica e con essa il concetto di reale fotografico.

 Il Coordinatore Artistico Esterno

Silvano Bicocchi


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post n° 123

Post n°123 pubblicato il 26 Novembre 2009 da giornataparticolare

Cari amici,
siamo arrivati alla conclusione del progetto 10 dicembre una giornata particolare nelle Marche.
Il prossimo 7 dicembre a Macerata, in occasione della  giornata delle Marche, edizione 2009, sarà inaugurata la mostra regionale.

Luogo: Atrio dell’Università di Giurisprudenza (via  Don Minzoni n° 2), ore 15:00
Purtroppo, lo spazio (Atrio Facoltà di Giurisprudenza), seppure molto bello e assolutamente centrale rispetto allo svolgimento della manifestazione, non permetterà l’esposizione di tutte le immagini contenute nel libro.
Potremo esporre circa 100 fotografie.
Abbiamo dovuto effettuare, quindi, un’ulteriore selezione.
Non è stato facile, ma, come citava il progetto, siamo riusciti a:  “rappresentare la nostra regione nella scorrere della sua vita quotidiana in un giorno particolare, per l’appunto il 10 DICEMBRE, un attento diario, un reportage di ampio respiro, uno spaccato di vita dei marchigiani durante la giornata dedicata alla nostra regione… un racconto a più voci”

In occasione dell’inaugurazione sarà presente anche Silvano Bicocchi, che ci accompagnerà ancora in questa fase finale del nostro progetto pubblicando nel nostro blog  altri  3 Photospot  dedicati alla fotografia  iconica.

Ci vediamo a Macerata!

 

Il Coordinatore Artistico Regionale
Massimo Mazzoli

Carissimi, benritrovati!
Eccoci pronti al secondo appuntamento con la nostra “Committenza”, come abbiamo definito il Popolo Marchigiano, dopo il libro, al 61° Congresso Nazionale FIAF di Recanati, il nostro Progetto presenta la mostra a Macerata in occasione delle celebrazioni del 2009 della “Giornata delleMarche”.
Mi auguro che si riuscirà a fare anche la mostra di tutte le opere pubblicate nel libro e nelle mostre Provinciali possano trovare spazio anche le immagini che non sono state pubblicate in esso.Vorrei che concludessimo questo Progetto fotografico allo stesso modo col quale lo abbiamo iniziato: ragionando insieme sulla fotografia col ritmo settimanale dei PhotoSpot. Anche queste tre pubblicazioni seguiranno lo stile delle altre e avranno come tema “La fotografia iconica”. Chi si ricorda i PhotoSpot, un po’ può immaginare di cosa sitratta, ma come sempre quando si mette in moto il pensiero qualche novità viene fuori. Dei tre uno è già scritto, gli altri li scriveròa nche in funzione dei vostri interventi, come ho fatto per gli altri PhotoSpot. Quindi nel darvi un appuntamento alla domenica sera viauguro una buona lettura e una vivace discussione.


Il coordinatore artistico esterno

Silvano Bicocchi

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 122

Post n°122 pubblicato il 14 Ottobre 2009 da giornataparticolare

Ci sono persone che hanno seguito con attenzione e passione il nostro progetto anche se non sono mai apparse direttamente nel nostro blog.
Ivano Bolondi, uomo sensibile e raffinato prima ancora che grande autore è stato tra questi
; lo abbiamo incontrato a Bibbiena in occasione di Fotoconfronti e in questa sede ci ha fatto dono di alcuni scatti realizzati durante il congresso nazionale di Recanati dove abbiamo presentato il frutto del nostro lavoro.

E con grande piacere che condivido con voi questo dono prezioso.

 



Il Coordinatore Artistico Regionale
Massimo Mazzoli

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Post N° 121

Post n°121 pubblicato il 23 Settembre 2009 da giornataparticolare


Tutti soci Fiaf ricevono ogni mese un nuovo numero della rivista FOTOIT ( organo ufficiale Federazioni Italiana Associazioni Fotografiche).
Recentemente è stato attivato un SITO che contiene, tra le tante informazioni offerte, un blog tematico.




 

Una sezione del blog, SINGOLARMENTE FOTOGRAFIA,  è dedicata alla lettura e alla discussione delle immagini singole. Lo spazio è aperto a tutti (anche autori non iscritti Fiaf).
Per mandare una propria immagine è sufficiente compilare un Modulo Web semplice ed intuitivo.

Spero che in molti vogliate cogliere con entusiasmo questa interessante iniziativa e siate interessati tanto a mandare un' immagine quanto ad intervenire nella discussione.


Il Coordinatore Artistico Regionale
Massimo Mazzoli

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »