Creato da bijou_82 il 01/11/2009
...E non serve scappare da chi un giorno desti un posto nel cuore, la sua essenza ti seguirà, ricordandoti di dover ritornare indietro. Ho provato a fuggire, a spostarmi altrove, il corpo si riesce a scaraventarlo ovunque, la mente, invece, combatte e ti porta dove vuole. La mia è ferma lì, dove ormai non ritorno da un po'. Lì dove pensavo che niente avrebbe avuto una fine, lì dove c'eri tu e il resto faceva da cornice. Ho pro...vato a volare, ho provato ad assaporare il vento di posti nuovi, ma non sono riuscita a volare in alto e a raggiungere le stelle che ammiravamo insieme, nè ho respirato quel profumo d'amore che si erompeva fra noi. Ho provato a guardare, ma senza i tuoi occhi sembra mancarmi anche la vista. Ti provo a cercare tra la folla, pur consapevole che non ti ritroverò mai. Mi passano davanti centinaia di profumi, ma non riconosco il tuo. Mi guardano miriadi di occhi, ma il tuo sguardo rimane inconfondibile. Il mondo è pieno di persone ma sembra vuoto se tu non ci sei. E' vuoto questo areoporto, è vuoto quel negozio, è vuota la mia casa, è vuota questa valigia pesante ed è vuoto questo cuore che hai portato con te e che ormai non trovo più.

Contatta l'autore

Nickname: bijou_82
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 35
Prov: EE
 

 

Area personale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 60
 

 

 

 

 

 

 

 

*

Post n°538 pubblicato il 22 Gennaio 2013 da bijou_82

Tornano sempre i momenti in cui vorresti sparire o quanto meno salire in macchina, fare il pieno e andare il più lontano possibile. Per non sentire, per non vedere, per non dover poi sforzarti di dimenticare.

Ci sono momenti in cui capisci che sarebbe il caso di rivalutare alcune persone, che il tempo ci cambia...e non sempre in meglio.

C'è che mi sento costantemente sotto esame, circondata da persone che sono lì pronte a puntarmi il dito contro anche per le cose più banali e chissà per quale motivo poi, divengono sempre più numerose.

C'è che certe persone vorresti cancellarle dalla tua vita [per sempre] evitando così di incontrarle per strada di giorno e nei sogni di notte, ma non puoi perchè fanno parte della tua famiglia e il destino ha deciso per te che le portassi cucite addosso per tutta la vita.

C'è che continuo a chiedermi perchè sono proprio le persone cui vogliamo più bene quelle che più ci fanno soffrire e versare lacrime anche se dovrebbero farci solo sorridere.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°537 pubblicato il 23 Novembre 2012 da bijou_82

Di te ho solamente un ricordo felice ed emozionante: io e te appiccicati al cancello sotto casa mia, abbracciati stretti come fossimo una persona sola. Perdonami se in questi otto anni di assenza e di silenzi il tempo si è portato via tutti gli altri ricordi di te e di me insieme, aiutandomi ad andare avanti.

Sai, gli errori si fanno e a volte si pagano. Forse per te adesso è arrivata la resa dei conti e la tua vita ti sta presentando il conto. La vita è una strada a senso unico e indietro non si può tornare [nonostante  a volte è quanto desideriamo più di ogni altra cosa al mondo]. Possiamo solamente imparare a [con]vivere con il presente cercando di renderlo il meno doloroso possibile.

Non mi ero fatta una ragione della tua assenza [come avrei mai potuto?] ma avevo ripreso in mano la mia vita. Mai ti avrei cercato, mai mi sarei fatta viva con te...l'hai fatto tu senza nemmeno spiegarmene il motivo, come se fosse un tuo diritto poter tornare a bussare alla mia porta quando ti faceva più comodo, fregandotene di tutto quello che avevi lasciato dietro di te con la tua assenza.

Tu sei stato il mio grande amore...questo è un dato di fatto che nessuno mai potrà cancellare ma appartieni al passato ed è lì che devi rimanere perchè è lì che hai scelto di rimanere.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che non basta desiderarla una cosa per far si che si avveri.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°536 pubblicato il 12 Novembre 2012 da bijou_82

Vorrei [per una volta] poter dire che va tutto bene.

Vorrei poter gridare che sono felice [in generale e con lui].

Vorrei poter raccontare che si va d'amore e d'accordo come i primi tempi e che tutte le incomprensioni tra di noi si sono appianate.

In realtà quello che dico è che sono stanca di litigare, sono stanca di non essere capita e soprattutto sono stanca di domandarmi di continuo dove io stia sbagliando [perchè ovviamente quella che sbaglia sono sempre e solo io].

E finisco per pormi di continuo la stessa domanda, ossia: "come si può far sentire la persona che ami"? Perchè sul suo amore io non ho dubbi anche se è dubbio il suo modo di dimostrarlo.

Non sarebbe molto più bello sorridere anzichè gridare; Fare un passeggiata mano nella mano sul lungomare anzichè starsene chiusi in una stanza-palestra a sollevare inutili pesi; Trovare la gioia di raccontarsi [anche se solo per telefono] anzichè scegliere di viversi meno solo a causa della mancata possibilità di poter condividere fisicamente lo stesso angolo di terra?

L'amore è la cosa più complicata del mondo e su questo ero preparata ma sul fatto che tu fossi la persona più complicata del mondo...beh, questo mi ha colta impreparata.

"L'amore vuole attenzione" [cit]

...troppo spesso viene ahimè dimenticato.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°535 pubblicato il 27 Ottobre 2012 da bijou_82

Io sono quella che sempre ti giustifica...anche quelle volte in cui non ci sono giustificazioni.

Ti difendo sempre tempestivamente dagli attacchi degli altri in modo che tu possa APPARIRE perfetto ai loro occhi [pur avendo imparato a vedere la realtà].

Cerco sempre di comprendere i tuoi malumori, anche quelle volte in cui sono io a farne le spese perchè puntualmente divengo il capro espiatorio del tuo nervosismo [anche se sono da te distante centinaia di km]...quasi non ci rimango nemmeno più male, alzo le spalle e chiudo il telefono o cambio stanza lasciando che la tua rabbia aumenti ancora di più...è la mia piccola vendetta.

Io lo so che tra i due la parte forte sono io. Tu sei solo bravo ad alzare la voce e dire cose che non pensi ma poi...ad avere la situazione in pugno sono io e di questo mi convinco ogni volta di più dopo un nostro litigio [che si verifica al 98,5% a causa tua]: lo vedo da come mi guardi, dalle scuse che cerchi per parlarmi o chiamarmi se non siamo insieme, dai modi che trovi per cercare di farti perdonare perchè ti ammazzeresti piuttosto che chiedere scusa e ammettere di aver sbagliato ma i tuoi comportamenti equivalgono ad un'ammissione di colpevolezza.

So bene che non merito tutto questo.

Non merito le tue continue critiche, non merito i tuoi continui rimproveri, non merito il tuo starmi continuamente con il fiato sul collo e so che lo sai anche tu...ma tu non impari mai.

Sembra che tu voglia continuare a punirmi...per cosa poi?

Chissà perchè cerchiamo sempre di rendere la vita difficile alle persone che più ci amano.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°534 pubblicato il 04 Ottobre 2012 da bijou_82

Le persone alle quali permettiamo di amarci sono le stesse persone che hanno il potere di farci del male...e chissà perchè si concedono sempre questa libertà.

Ogni qual volta mi rendo protagonista di una vicenda simile spero che colui che con il suo comportamento mi sta ferendo non se ne stai rendendo conto, che stia peccando di superficialità... ma poi mi dico che ogni persona dotata di un briciolo di intelligenza e sensibilità non può non rendersi conto che sta facendo del male alla persona che ama [o dice di amare...il punto è sempre lo stesso].

E vorrei avere la forza di ripagare con la stessa moneta le disattenzioni altrui, chiamiamole così, ma non ne sono capace IO. Amo veramente IO e veder stare male le persone che mi stanno a cuore o pensare che con un mio comportamento o anche semplicemente con le mie parole potrei arrecare loro un dispiacere,fa star male prima me.

Poi subentra la mancata ammissione di colpe. Subentrano i "ma dai non puoi prendertela per queste cose, quanti anni hai?!" e i "ma tu esageri, non puoi scatenare ogni volta un polverone per niente"... e mi rendo sempre più conto che sono i parametri con cui valutiamo TUTTO all'interno delle nostre vite ad essere assolutamente diversi.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°533 pubblicato il 25 Settembre 2012 da bijou_82

Spiegarsi e riuscire a farsi capire diventa sempre più difficile.

Sempre più spesso ho l'impressione di parlare una lingua diversa da tutto il resto del mondo e soprattutto da te. Eppure non sono una persona egoista, cerco sempre di dispensare consigli con il cuore e per il bene delle persone a cui voglio bene.

...E poi ci sono le persone che "dicono" di volerti bene che quotidianamente ti ricordano che non capisci nulla di come va il mondo, che non ti importa della gente che ti circonda e che guardi solo i suoi interessi. Passi per la ragazza straviziata che è arrivata a 30 anni senza sudarsi nulla [peccato che io in mano non abbia nemmeno nulla]. Ho solo una laurea chiusa in un cassetto [anche se a tuo dire inutile ed insensata] e tanti sogni che forse mai si concretizzeranno visto come stanno andando le cose.

Non so perchè dalla bocca di persone che dicono di amarti possano uscire così tante cattiverie. Io non ne sono capace. Forse sbaglio ad essere sempre troppo buona [o troppo fessa]. Forse davvero trattare gli altri così come loro trattano te è l'unico modo per far capire loro come ci si sente...ma forse ci sono persone che non hanno nemmeno la sensibilità per rendersene conto sperimentandolo sulla propria pelle.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°532 pubblicato il 17 Settembre 2012 da bijou_82

Ci sono desideri e ci sono timori [che sul piatto della bilancia potrebbero ugualiarsi].

C'è un cuore che vorrebbe correre e una mente che pone delle condizioni.

Ci sono io e ci sei tu.

C'è un telefono che [finalmente] mi permette di ascoltare la tua voce ogni volta che ne ho voglia.

C'è che adesso posso trovare la tua mano di notte sotto le lenzuola e baciarti e stringerti fino a stancarmi.

Poi... ci sono dimostrazioni che vorrei ma che non arrivano. Parole [importanti] che vorrei sentire ma il cui suono sempre impossibile da pronunciare.

C'è che il modo in cui "pensi di esserci" è sbagliato, perchè somiglia più al volteggiare di un fantasma che ad una presenza.

C'è che ci sono troppi contorni ancora da definire e troppo spesso ho la sensazione di essere l'unica a possedere il carboncino x farlo.

C'è che davanti a tutto questo, la tentazione di fare un passo indietro è forte perchè forse darti troppo è troppo azzardato.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°531 pubblicato il 11 Settembre 2012 da bijou_82

11 settembre 2011 - 11 settembre 2012

E' trascorso un anno...lento, doloroso, inesorabile, indimenticabile.

Oggi non posso fare a meno di pensare a quando 365 giorni fa te ne sei andato, nè tanto meno a tutta la sofferenza che la tua scelta ha provocato. Ci sono stati momenti in cui [razionalmente] ho pensato di mollare la presa, anche se il cuore gridava che senza di te avrei sofferto comunque e tanto.

Molte volte ho fatto di tutto per riuscire ad essere per te un punto di riferimento e una fonte di serenità. Mi sono più volte ripromessa che sarei stata una fidanzata "modello" ma spesso ho fallito in tutti questi intenti in quanto a me per prima mancava la serenità giusta. Infinite volte mi sono sentita sola [anche se tu a tuo modo dicevi di essere al mio fianco]. Tante volte mi sono sentita messa da parte [quando invece sarei voluta essere il primo dei tuoi pensieri].

I timori che avevo il primo giorno che sei partito sono costantemente rimasti a tenermi compagnia lungo tutto questo periodo. Un'esperienza così è un salto nel buio: non sai mai a cosa vai in contro nè tanto meno ciò che potrebbe capitare. Mai abbassare la guardia.

Adesso finalmente posso tirare un sospiro di sollievo e quando mi domandano se stiamo ancora insieme nonostante tutto posso urlare a gran voce SI!!! Sono stata assalita dalla sensazione che per un anno la mia vita si sia fermata ad aspettarti. Come se io non volessi fare nessuna cosa importante senza di te, come se non volessi raggiungere nessun traguardo senza che tu potessi essere al mio fianco per festeggiarlo.

Ora la distanza è diminuita ma non è scomparsa, come se fossimo destinati a superare un'altra prova seppur meno gravosa. Io voglio continuare a  credere che ci sia un progetto e che tutto ma proprio tutto questo sia solo un percorso [obbligato] verso la nostra felicità.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°530 pubblicato il 03 Agosto 2012 da bijou_82

Penso a volte che il problema sia mio...che sia io quella sbagliata. Complimenti, un'altra persona è entrata nella mia vita e ha assunto il diritto di farmi sentire sbagliata.

Forse sono io che mi stanco delle persone. Forse sono troppo presuntuosa e credo sempre di meritare di meglio o forse semplicemente le persone con i loro comportamenti mi deludono ed io non riesco a stare al fianco di una persona che mi ha deluso...è più forte di me...anche perchè poi queste persone non riescono mai a riscattarsi ai miei occhi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°529 pubblicato il 27 Luglio 2012 da bijou_82

Ho sempre pensato che due persone che decidono di condividere un pezzo della loro vita [nel bene e nel male], dovrebbero guardare nella stessa direzione, anche scendendo a compromessi se necessario, perchè non ha senso stare insieme e remarsi contro.

Purtroppo non sempre questo accade e me ne sto rendendo conto stando con te. Cerco sempre di venirti incontro e farmi in quattro per te...prendo sempre le tue parti davanti a tutti anche quando a mio parere la ragione non è proprio dalla tua parte ma purtroppo questa cosa non la vedo mai fare nei miei confronti da parte tua....anzi, tu non vedi l'ora di ricordarmi quanto io non sappia fare nulla e quanto il mondo sia pieno di persone migliori di me.

So che queste cose non le pensi...nessuno starebbe con una persona pensando che sia una persona inutile, ma nonostante tutto queste parole escono spesso dalla tua bocca. E' come se tu mi volessi punire solamente perchè ti tengo testa, solamente perchè non te le do tutte vinte come per trent'anni la gente che è sempre vissuta con te ha fatto. Non credo proprio di meritare questo comportamento anche perchè in questo momento della nostra vita viviamo ancora una situazione tranquilla, senza troppi problemi e responsabilità. Cosa accadrà poi, quando il peso sulle nostre spalle sarà tanto più forte?


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°527 pubblicato il 25 Luglio 2012 da bijou_82

E' tanto tempo che sono assente da queste pagine. Non volevo macchiarle con tutti i pensieri negativi che ultimamente affollano la mia mente. Speravo che vedendoti, vivendoti, condividendo la quotidianità per un mese il peso che portavo nel cuore potesse rimanere solo un brutto ricordo e invece è ancora lì e probabilmente è diventato ancora più ingombrante.

Una sera in macchina tornando a casa mi hai guardata e mi hai domandato: cosa ti piace di me? Scherzando ho sviato evitando di risponderti. La realtà è che in quel momento l'unico elenco che avevo ben chiaro nella mia testa era quello delle cose che detesto di te e che tu con i tuoi modi di fare mi fai quotidianamente ripassare.

Non ho idea di come siamo potuti arrivare a tutto questo e ora come ora non ho neanche molta fiducia che le cose in futuro possano migliorare. Parlandone con te seriamente mi sono resa conto che abbiamo obiettivi troppo diversi e forse non è giusto che nessuno dei due si sacrifichi per l'altro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°526 pubblicato il 19 Giugno 2012 da bijou_82

Forse è vero che quando smettiamo di porci determinate domande...è allora che incominciamo a vivere. Non ci importa più del perchè delle cose o forse semplicemente ci importa meno, dato che abbiamo nuove priorità.

Mi sono sempre posta tante domande, su di me e sulla mia vita specialmente. Ho più volte tentato di capire: per non ripetere l'errore, per modificare [migliorando] l'andamento del futuro o anche solo per trovare un po' di pace. NON CI SONO MAI RIUSCITA. Ci sono cose che dopo anni e anni cerco ancora [disperatamente] di spiegarmi e so che ahimè non troverò una risposta che mi permetterà di chiudere la porta alle mie spalle in maniera definitiva.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°525 pubblicato il 15 Giugno 2012 da bijou_82

Ho sempre saputo, fin dal primo giorno che i nostri sguardi si sono incrociati di essere completamente diversa da te. La tua fama ti aveva preceduto e qualcosa della tua vita  mi era stata raccontata, quanto bastava per constatare che io e te non avevano assolutamente nulla in comune [a parte il segno zodiacale]: percorsi diversi, vissuti diversi, esperienze [molto] diverse.

Non ho mai creduto che gli opposti possano attrarsi, ho sempre fermamente pensato che le litigate siano alla fine di gran lunga superiori all'attrazione ma tu mi piacevi e più ti conoscevo più c'era qualcosa di te che mi interessava e prima che potessi rendermene conto mi sono follemente innamorata di te, come non credevo più sarei riuscita a fare e invece...ecco che ci ero caduta di nuovo.

Con il passar del tempo le differenze tra di noi si sono fatte sempre più evidenti, in tutto: tu sei il giorno ed io la notte, ma ho sempre voluto convincere me stessa che era nelle cose che davvero contano, nei valori in cui crediamo che trovavamo tutto ciò che ci accomunava e ci avrebbe tenuti uniti.

Stasera per la prima volta dopo 16 mesi ho preso consapevolezza del fatto che per quanto ti ami [ e ti amo davvero tanto], con te non potrò mai essere davvero felice perchè le differenze che ci sono tra di noi sono troppe e formano un vuoto incolmabile. Io sono sempre stata abituata a mettere gli altri davanti a me, soprattutto in amore ma senza che mai mi pesasse, io credo sia giusto così. Ho messo spesso davanti le esigenze altrui anche a discapito dei miei desideri e tante volte anche della mia salute. Tu no, tu questo non lo hai fatto mai. Per te vieni prima tu, i tuoi desideri, le tue esigenze. Ti ho lanciato tanti segnali di aiuto, anche abbastanza espliciti ma tu oltre a lasciarmi sola hai anche lasciato che io stessi male non provando neanche a tendermi la mano.


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°524 pubblicato il 14 Giugno 2012 da bijou_82

E ho capito che non ha tanto senso porsi troppi interrogativi: una persona può starti vicina ed essere altrove oppure essere distante e manifestarti la sua presenza. Non esistono regole nei rapporti. C'è una cosa, però, di cui sono certa: chi vuol far parte della tua vita, chi vuole viverti, c'è. Senza scuse, senza ma, senza tener conto degli impedimenti. Non per una sorta di follia, ma perchè vive la vita in maniera diversa da come la viviamo noi, concepisci i rapporti in modo diverso dal nostro e crede che la parola AMORE non significhi "darsi completamente all'altro".

Ho sempre pensato che due persone che decidono di condividere un pezzo della loro vita [nel bene e nel male], dovrebbero guardare nella stessa direzione, anche scendendo a compromessi se necessario, perchè non ha senso stare insieme e remarsi contro.

Purtroppo non sempre questo accade e me ne sto rendendo conto stando con te. Cerco sempre di venirti incontro e farmi in quattro per te...prendo sempre le tue parti davanti a tutti anche quando a mio parere la ragione non è proprio dalla tua parte ma questa cosa non la vedo mai fare nei miei confronti. Forse tu pensi che io sia cresciuta essenso viziata da tutti. Io non la vedo così...quel che penso è semplicemente che sia doveroso farsi in quattro per le persone che diciamo di amare.


Non ti ho mai chiesto di spostare la luna.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°523 pubblicato il 10 Giugno 2012 da bijou_82

Ci sono giorni difficili... giorni in cui tutto appare pieno di ostacoli insormontabili e sembra che nessuno sia lì a tenderti una mano, anzi, sei circondato di persone che hanno solo qualcosa da rimproverarti.

Vorrei tanto una persona che mi abbracciasse e mi dicesse: "vedrai che tutto andrà bene e se proprio non dovesse andare come credevi o speravi saremo comunque insieme ed è questa la cosa che conta più di tutte le altre...poi un modo per aggiustare le cose lo troveremo."

Più passa il tempo, più invece mi rendo conto che queste parole dalla tua bocca non usciranno mai, non nei miei riguardi. Siamo troppo diversi, questa è una realtà con la quale ci troviamo costantemente a fare i conti. Ci sono troppe situazioni che vediamo e affrontiamo diversamente e che inevitabilmente ci portano ad avere dei contrasti che [per come la vedo io] segnano tra di noi dei punti di rottura.

Io credo tu sia una persona troppo ambiziosa: spesso poni il tuo lavoro davanti a tutto, anche davanti a me/noi. Questa cosa l'ho tollerata per un po' ma non credo sarò in grado di farlo ancora per molto. Io vorrei una persona che mi ponesse in cima ai suoi pensieri, che non perdesse occasione per farmi sentire speciale. So bene che non sei il tipo da smancerie e romanticherie troppo palesi ma ci sono tanti modi per far sentire importante una persona e tu ultimamente li stai dimenticando tutti. Riconosco che il lavoro è importante, so che sei fortunatissimo ad averne uno ma so anche che la vita ci pone continuamente davanti a delle scelte e il piatto della bilancia non tende mai dalla mia parte anche se, se tu leggessi questo post, diresti che ho riempito queste righe di menzogne: ecco...è proprio questo il problema.

Ci sono giorni che mi manchi così tanto che vorrei strapparti dai miei pensieri solo per abbracciarti...chissà se per te è lo stesso.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°522 pubblicato il 04 Giugno 2012 da bijou_82

Ci sono posti che aumentano esponenzialmente in me la nostalgia di te.

Ed eccomi nella mia casa al mare, dove 365 giorni fa ho trascorso il mio primo week-end sola con te. Ero agitatissima ed avevo una paura pazzesca: paura che dopo 48 ore attaccata a te potessi rendermi conto che non eri come ti avevo immaginato oppure il contrario...che tu potessi renderti conto che non ero la persona giusta per te.

Sono partita con tanti dubbi e perplessità e sono tornata convinta che tu sei la persona che voglio al mio fianco per tutta la vita!

Ero sdraiata sul divanetto in giardino e tanti ricordi [di noi] mi hanno assalita...tanti ricordi di noi tra queste mura. E' proprio vero che il primo periodo trascorso insieme è sempre il più magico, il più spensierato. Mi sono fatta un sacco di risate da sola ricordando tanti episodi.

Amore torna presto...quella casa aspetta NOI.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°521 pubblicato il 30 Maggio 2012 da bijou_82

Ci sono date che un tempo erano date importanti...occasioni per festeggiare, sorridere e stare insieme alle persone che ti volevano bene.

Accade poi che quelle date diventino solo date segnate sul calendario. Si perde il valore affettivo che ti legava ad esse.

Le guardi con la coda dell'occhio sul calendario quasi a voler ricordare che non ti coinvolgono più, che non riguardano più te e la tua vita. Non ci saranno più feste a sorpresa, non ci saranno candeline da spegnere [insieme] e nemmeno fotografie [che ci ritraggono insieme] e questo perchè alcune persone hanno scelto di non fare più parte delle nostre vite, di non volerci più accanto a loro nei momenti importanti e significativi del loro percorso.

Anche le MIE date importanti sono adesso solo semplici date sul LORO calendario e mi domando se ne avvertono la mancanza quanto l'avverto io.

...L'educazione non prevede che si possa andar via bene,

senza stare un poco male ♥

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°520 pubblicato il 23 Maggio 2012 da bijou_82

Finalmente una bella notizia...LA NOTIZIA...quella che aspettavo da dieci mesi e che iniziavo a pensare non sarebbe più arrivata.

Torni in Italia, torni da me. Riprendiamo tra le mani la nostra vita [insieme] e la nostra casa [che ormai è pronta e aspetta solo NOI].

Da quando sto con te mi sembra di giocare continuamente una partita a Risiko. Ieri mi hai chiamata e mi hai detto :" Amore, avanziamo verso l'Italia" ...mi mancavano soltanto le bandierine.

Mi domando se questo mese [che ancora ti separa da me] trascorrerà in fretta o se invece sembrerà non finire mai. Io e tutti i miei progetti aspettiamo solo te!


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°519 pubblicato il 21 Maggio 2012 da bijou_82

Ci sono momenti, credo, in cui sia meglio lasciarsi piuttosto che continuare a stare insieme per abitudine.

Sono i momenti in cui le parole di amore e stima reciproca lasciano spazio alle lamentele e all'insoddisfazione. Quei momenti in cui la gioia e l'emozione dello stare insieme si trasformano quasi nella sopportazione e nel malcontento di un dovere. Sono i momenti in cui gli occhi non brillano più, i cuori non battono più [di uno stesso battito] e ahimè le cose da condividere sono diventate davvero poche.

Mi è sempre successo, alla fine di una storia, di mantenere più vivi i ricordi brutti...quelli che dovrebbero essere i primi ad andare via e invece non so perchè rimangono lì e schiacciano tutti quelli belli, quasi a voler far ricordare in ogni istante la sconfitta subìta.

Per questo credo sia meglio mollare la presa prima di iniziare a farsi la guerra, dirsi le cose in faccia con molta onestà e dignità in modo da non sporcare quanto di bello c'è stato senza ripicche e giochetti inutili.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

*

Post n°518 pubblicato il 20 Maggio 2012 da bijou_82

Ci sono strade che percorrendole per la priva volta non immagini che le percorrerai per tutta la vita.

C'è una casa: la vedi di sfuggita una sera passandoci davanti [per caso] con la macchina e non immagini neanche lontanamente che diventerà la tua casa.

...E infine ci sono delle persone. Le conosci, ci chiacchieri un po'. Alcune ti piacciono a pelle, altre meno. In quel momento non lo sai, non lo puoi sapere, ma diventeranno la tua famiglia...la tua seconda famiglia.

La vita è proprio strana. Ci pensavo nel pomeriggio mentre percorrevo la strada che collega casa mia e casa tua. Una strada che non avevo mai percorso [prima di conoscere te]. Un paese nel quale non ero mai stata [prima di conoscere te].

Adesso è tutto così tremendamente familiare. Quando mi perdo in queste riflessioni mi sembra tutto così strano. Avevo sempre immaginato una vita diversa. Mi sono sempre immaginata accanto a persone diverse...non migliori, nè peggiori, semplicemente diverse.

Poi sei arrivato tu...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

 

 
 

 

Ultime visite al Blog

Atena.88sols.kjaernatalia.liberalucilladaddabbobijou_82dott.giuseppericcitascia_007Ricordi.dal.cuoreOlga1972pantaleoefrancadisastromeravigliacomunesantegidiomalorecosimogius.branco2